ERMINIO TANSINI. NATURA PICTA (Roma, 25 settembre-15 ottobre 2015)

Natura Picta: la mostra d'arte contemporanea che si svolgerà da venerdì 25 settembre a giovedì 15 ottobre 2015 a Roma (Lazio), nella centralissima Via Giulia (vicino alla chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, rione Ponte).

Persone Mehran Zelli, Davide Tansini
Luoghi Ponte, Roma, Lazio, Lombardia, Pizzighettone, provincia di Cremona
Organizzazioni Officine Domus
Argomenti arte, pittura, architettura, scultura

24/set/2015 17:18:18 74nemrac Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

ERMINIO TANSINI. NATURA PICTA

 

Che cosa: arte contemporanea, pittura e scultura informale.
Dove: Roma (Lazio), Galleria «Officine Domus» (Via Giulia, 81/A – chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, rione Ponte).
Come: mostra.
Quando: da venerdì 25 settembre a giovedì 15 ottobre 2015 (ore 10:00-13:30 e 16:00-19:30).
Chi: Erminio Tansini (artista).
Info: telefono 06 68300397; Facebook www.facebook.com/Officine-DOMUS-219492664907303; e-mail officinedomus@gmail.com; Web www.inarce.com/it/eventi/erminio-tansini-natura-picta-mostra.html.

 

    Arte, emozioni, pittura a olio, sculture in bronzo, naturalità, informalismo, materia e colore, luce, lirica, ricerca, impasti cromatici.
    Sono le parole-chiave di Erminio Tansini. Natura Picta: la mostra d’arte contemporanea che si svolgerà da venerdì 25 settembre a giovedì 15 ottobre 2015 a Roma (Lazio), nella centralissima Via Giulia (vicino alla chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, rione Ponte).
    Le protagoniste di questo evento sono le opere dell’artista italiano Erminio Tansini: pittore e scultore originario della Lombardia (è nato a Pizzighettone, in provincia di Cremona) che per la prima volta espone le proprie realizzazioni a Roma.
    Il debutto di Tansini nella Città Eterna è curato dal critico d’arte romano Mehran Zelli, con cui l’artista lombardo ha di recente iniziato una collaborazione. Per l’occasione Zelli ha scelto come tema della mostra quello della natura: Natura Picta, per l’appunto.
    «Paesaggi informali, stratificazioni della memoria, superfici cariche di humus, di pigmenti che si risolvono spontaneamente con grande equilibrio e carattere»: così Mehran Zelli descrive le opere di Erminio Tansini. Bastano «poche gestualità pittoriche, colpi di spatola e la Natura esce fuori, rivela la sua identità, l’artista coglie la vera essenza della Natura», tanto che attraverso i gesti compiuti nell’atto creativo «rivivono quegli stati emozionali che i paesaggi e la Natura filtrata dalla luce sanno donare».
    Ma la naturalità protagonista della mostra romana è ben diversa dalla rappresentazione di paesaggi e marine. Infatti, da circa un ventennio Tansini ha abbandonato l’iniziale impronta impressionistica del proprio modus operandi ed è approdato a realizzazioni informali, slegate dalla riconoscibilità oggettiva delle forme e basate sul rapporto fra materia e colore.
    Tansini è specializzato nella pittura a olio. In effetti, Natura Picta presenta una raccolta di dipinti su tela, tavola e carta scelti secondo le molteplici varietà pittoriche esplorate da Tansini nel corso degli anni: campiture distese, increspature nervose, colature magmatiche, corpi fluttuanti.
    La mostra alle «Officine Domus» permette di risalire ai complessi procedimenti con cui Tansini perviene alla creazione delle proprie opere. Per esempio, la sapiente ricerca sul colore, elaborato e impastato personalmente dall’artista partendo da oli e pigmenti accuratamente selezionati. In tutto ciò la componente luminosa ha parte fondamentale: una luce voluta e cercata fin dalla preparazione del colore, per essere poi incastonata nelle opere, oppure distribuita in multiformi iridescenze.
    Non soltanto pittura. Fra i pezzi dell’esposizione sono presenti alcune sculture frutto della recente produzione artistica di Tansini. Come i dipinti esposti, i modelli di tali opere sono stati realizzati a partire dagli Anni Novanta: di recente l’artista ha deciso di farli fondere in bronzo.
    L’evento è coordinato da Davide Tansini: storico, socio dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e figlio dell’artista stesso.
    La mostra è visitabile nelle sale della Galleria «Officine Domus» (Via Giulia, 81/A) nei seguenti orari: 10:00-13:30 e 16:00-19:30. L’inaugurazione è prevista per venerdì 25 settembre18:00. L’ingresso è libero e gratuito.

L’iniziativa Erminio Tansini. Natura Picta si svolgerà a Roma (Lazio) da venerdì 25 settembre a giovedì 15 ottobre 2015 presso la Galleria «Officine Domus» (Via Giulia, 81/A – chiesa di San Giovanni dei Fiorentini, rione Ponte). L’inaugurazione della mostra si terrà venerdì 25 settembre alle ore 18:00. La galleria osserva i seguenti orari d’apertura: 10:00-13:30 e 16:00-19:30. L’ingresso è libero e gratuito. L’esposizione è allestita entro ambienti coperti e siti al pian terreno. L’evento è curato dal critico d’arte Mehran Zelli ed è coordinato dallo storico Davide Tansini. Per il coordinamento dell’iniziativa Davide Tansini opera gratuitamente. Il supporto divulgativo è fornito da «In arce». Informazioni: telefono 06 68300397; Facebook www.facebook.com/Officine-DOMUS-219492664907303; e-mail officinedomus@gmail.com; Web www.inarce.com/it/eventi/erminio-tansini-natura-picta-mostra.html.

RCS
24 settembre 2015

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl