PERCORSI D’IMPRESSIONI (Vernazza, 20 luglio-5 agosto 2018)

17/lug/2018 21:05:50 74nemrac Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

PERCORSI D’IMPRESSIONI

 

    Un suggestivo percorso di emozioni, illusioni e sensazioni fra olio, legno e immagini: è la sintesi dell’evento in programma dal 20 luglio al 5 agosto 2018 presso l’antico Castello Doria di Vernazza, nelle Cinque Terre.
    Titolo dell’iniziativa è Percorsi d’impressioni: una mostra di fotografia e pittura dedicata all’artista Erminio Tansini.
    Curatore dell’iniziativa è Davide Tansini: storico, figlio dell’artista stesso, allestisce lo Spazio Esposizioni del Castello vernazzese con un’insolita selezione di opere legate alla carriera artistica del padre.
    Dipinti, per cominciare: quelli esposti nella mostra Percorsi d’impressioni sono tutti a olio e appartengono alla fase informale dell’artista, che dalla metà degli Anni Novanta ha improntato la struttura delle proprie creazioni non sulla riconoscibilità delle forme ma su accordi di ritmi, cromie e masse materiche.
    Poi, le sculture: Tansini le crea tramite fusioni in bronzo (con il procedimento della cera persa) o costruendole con il legno (gran parte dei materiali lignei proviene dalle Cinque Terre, dalla Val Trebbia e dalla Val Taro).
    Ma le sculture non sono presenti fisicamente nella mostra di Vernazza: la parte principale dell’esposizione sono le fotografie scattate durante la serie itinerante «Forme sfuggenti», che scenarizza le sculture tansiniane in luoghi significativi (castelli, siti archeologici, corsi e specchi d’acqua), valorizzando così le caratteristiche pareidolitiche delle statue tansiniane (la pareidolia è la capacità di scorgere forme note in profili apparentemente casuali).
    Attiva dal gennaio 2018, la rassegna «Forme sfuggenti» (anch’essa curata da Davide Tansini) ha toccato varie località in Italia e in Svizzera: Emilia-Romagna, Liguria, Lombardia, Piemonte, Ticino e Toscana (nelle Cinque Terre si è svolta a Monterosso al Mare all’inizio di luglio).
     Le immagini scattate sui sets fotografici di «Forme sfuggenti» sono esposte al pubblico per la prima volta proprio in occasione della mostra al Castello Doria di Vernazza.
    Percorsi d’impressioni è il primo appuntamento della serie itinerante «Chimere», che farà tappa in altre località del Nord Italia (l’evento successivo è in programma a Porto Venere nel mese di settembre).

La mostra Percorsi d’impressioni si svolge a Vernazza (La Spezia, Liguria) dal 20 luglio al 5 agosto 2018 presso il Castello Doria (salita al Castello). L’apertura al pubblico è dal venerdì alla domenica dalle ore 16 alle 19. L’esposizione è allestita in un ambiente coperto. Il contributo per l’ingresso al Castello Doria è di 1,50 (il contributo è riscosso dalla Pubblica Assistenza di Vernazza). L’evento è organizzato in collaborazione con la Pubblica Assistenza di Vernazza ed è curato da Davide Tansini. Il supporto divulgativo è fornito da «In arce». L’evento fa parte della serie itinerante «Chimere». L’iniziativa non ha scopo di lucro. Informazioni: cellulare 349 2203693; Facebook www.facebook.com/tansinierminio; e-mail e v e n t i @ i n a r c e . c o m; Web www.inarce.com/it/eventi/percorsi-d-impressioni-mostra.html.

RCS
17 luglio 2018

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl