"Ma il Sexy Shop Dove Lavori è Tuo?" il Libro di un Addetto ai Lavori

09/ott/2013 09:46:42 www.69pass.it Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
"Ma il Sexy Shop Dove Lavori è Tuo?" è il titolo dell'esilarante libro di Fabrizio Campisi.

 

L'autore racconta con scanzonata abilità e dovizia di particolari cosa succede quando un sexy shop apre un sito su Internet con una live chat per incrementare gli acquisti e facilitare la comunicazione con i propri clienti. Questi ultimi approfittano dell’anonimato della chat e si scatenano...

Insoddisfatti acquirenti che protestano perché il set sado-maso non funziona correttamente, donne in crisi perchè non riescono ad usare il vibratore donato dall’amante, feticisti che scrivono focose lettere ad una bambola gonfiabile, arzilli pensionati in cerca del film porno preferito...

Questa è la fedele raccolta delle inverosimili ed infinite domande che sono via via passate sotto gli occhi dell’autore, nonché venditore del sexy shop. Una divertente antologia di invettive sgrammaticate, ingenuità e desideri innominabili di un vastissimo numero di persone, che fornisce un’imprevedibile descrizione dei costumi sessuali degli italiani.

"Ma il sex shop dove lavori è tuo?", sembrerà strano, ma è proprio questa la domanda più frequente tra le centinania che arrivano quotidianamente ad un noto sito web per la vendita di articoli erotici, nel quale l’Autore presta, via chat, giornaliera opera di consulenza ai clienti. Una domanda solo apparentemente casuale che però rivela la necessità di sapere con chi si sta avendo a che fare, unita al desiderio di stabilire un contatto, una sorta di complicità con la persona dall’altra parte del monitor, alla quale si stanno affidando le proprie curiosità ed i capricci finora taciuti. 

L’Autore, dal canto suo, proprio in virtù di questo impiego, ha conosciuto di persona parecchia gente strana: come l’imprenditore che ha voluto fare realizzare un calco del suo pene in oro, o la Mistress che è arrivata in magazzino per comprare un attrezzo sadomaso e per provarlo ci ha legato il commesso, strizzandolo come una salsiccia... 

Un libro surreale e divertentissimo che con acuta ironia e leggerezza racconta l’altra faccia degli italiani: un popolo di finti moralisti che in realtà pensa al sesso molto di più, e in modo assai più variegato e stravagante, di quanto si creda.

Il commento di un lettore: “Spassoso, illuminante, parla di sesso con originalità e limpidezza. Lo consiglio.” 


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl