Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Letteratura Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Letteratura Wed, 16 Jan 2019 06:55:45 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/1 Hotel Pulp un libro dove prolificano e dimorano storie al limite del possibile. Tue, 15 Jan 2019 09:19:08 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515670.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515670.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea È l’opera d’esordio di Marco Ghilardi, giovane scrittore bergamasco.

 

Il romanzo, concepito come un vero e proprio albergo, dove ogni racconto è una stanza apre una porta su un mondo assurdo che vale la pena di essere visitato almeno una volta nella vita.

Storie crude e realistiche, che potrebbero spaventarvi o affascinarvi: la verità è nascosta dietro la sua copertina, che è anche il portale per questo viaggio verso l’ignoto.

Chi mai avrà il coraggio di attraversarne la soglia?

Marco Ghilardi è nato a Romano di Lombardia nel 1981 e vive a Bergamo. Scrivere e inventare storie è la sua passione, che coltiva già da diversi anni. Tanti sono i viaggi che ha affrontato verso la dimensione dell’assurdo, da cui ha attinto la linfa vitale alla base delle sue creazioni.

http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3453]]>
Radar Sensors Market Size, Share, Growth Factor And Competitive Analysis By Leading Key Players Like Robert Bosch GmbH, Lockheed Martin, Raytheon, Saab, Northrop Grumman, Delphi Automotive, Hitachi, Continental AG, ZF Friedrichshafen AG Forecast 2023 Mon, 14 Jan 2019 21:14:03 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515569.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515569.html suraj jd suraj jd Radar Sensors Market: 2019 Global Analysis by Type (Radar Detector Detectors, Radar Scrambling), By Range (Short-Range Radar, Mid-Range Radar, Long-Range Radar), By Applications - Global Forecast 2023 


Radar Sensors Key Players Market : The prominent players in the global radar sensors market are:
 

·        Robert Bosch GmbH (Germany)

·        Lockheed Martin Corporation (US)

·        Raytheon Company (US)

·        Saab AB (Sweden)

·        Northrop Grumman Corporation (US)

·        Delphi Automotive LLP (UK)

·        Hitachi, Ltd. (Japan)

·        Continental AG (Germany)

·        ZF Friedrichshafen AG (Germany)

·        Denso Corporation (Japan)

·        Infineon Technologies AG (Germany)

·        NXP Semiconductors NV (Netherlands)

·        Omniradar BV (Netherlands)

·        Airbus Group (Netherlands)

The global  radar sensors market  is expected to grow at USD ~ 19 Billion by 2023, at ~ 20% of CAGR between 2017 and 2023.

Get Sample Copy @ https://www.marketresearchfuture.com/sample_request/4159

Market Synopsis of Global Radar Sensors Market:
The prominent companies such as  Raytheon Company (US), Northrop Grumman Corporation (US) Delphi Automotive LLP (UK), Hitachi, Ltd. (Japan), Robert Bosch GmbH (Germany), are the largest contributors in the manufacturing of  radar sensors. In 2017,  Denso Corporation has developed 24-GHz band sub-millimeter-wave radar sensor and side radar sensors. It is used for enhancing vehicle safety systems. It enables the driver to identify and navigate the sub-millimeter-wave radar sensor.

The radar sensor is growing exponentially two to the use of frequency modulated continuous wave These targets can be either moving or stationary such as cars, trains, trucks and others. The radar sensors are ideal for collision detection, level gauging, anti-collision, surveillance and security. This technology is widely used in the North America region, for weather monitoring, security and surveillance and other purposes.

The Global Radar Sensors Market is bifurcated into  type, range, applications and region.  The  type  includes radar detector detectors, radar scrambling and others. The  range  includes  short-range radar, mid-range radar, long-range radar  and others. The applications  include automotive, traffic monitoring, aerospace and defense, industrial, security and surveillance, weather monitoring  and others. The region includes North America, Europe, Asia and the rest of the world.

Market Drivers and Restraints:

Some of the major factors influencing the expansion of the global radar market in the automotive sector are increasing the awareness of passenger and vehicle safety, improving road safety regulations, the inclusion of . Geopolitical instabilities and territorial conflicts are leading to the strengthening of the defense sector in various developing countries. Hence, incorporation of advanced technologies in defense strategies is acting as a driving force for the global radar sensors market. Embedding of GPS technology in these sensors has facilitated the storage of the data from the global radar sensors market. Increasing production of automobiles and application of radar sensors in personal as well as commercial modes of transport. However, the development of radar sensors is likely to hamper the growth of the global radar sensors market.

Intended Audience

  • Sensor Manufacturers
  • Technology Providers
  • Original Equipment Manufacturers
  •  Equipment distributors and suppliers
  • Research and development companies
  • Market research and consulting firms
  • Technology standards organizations
  • Technology investors
  • System Integrators

Access Report @  https://www.marketresearchfuture.com/reports/radar-sensors-market-4159

About Market Research Future:

At the  Market Research Future (MRFR) , we provide our customers to unearth the complexity of our industries through our Cooked Research Reports (CRR), Half-Cooked Research Reports (HCRR), Raw Research Reports (3R), Continuous-Feed Research (CFR) ), and Market Research & Consulting Services.

Contact:

Market Research Future

+1 646 845 9312

Email:  sales@marketresearchfuture.com

]]>
Federico Motta Editore: l’iniziativa per portare il viaggio di Darwin nelle scuole Mon, 14 Jan 2019 15:24:12 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515538.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515538.html articolinews articolinews L'iniziativa di Federico Motta Editore "La bussola della conoscenza" è un importante esperimento di divulgazione che, grazie a un innovativo laboratorio didattico multimediale, ha portato nelle scuole primarie e secondarie di primo grado il tema dell'evoluzione e del viaggio di Charles Darwin.

Federico Motta Editore

Federico Motta Editore: l'iniziativa "La bussola della conoscenza"

Parallelamente allo sviluppo di Internet e del web cosiddetto "collaborativo", è emersa una tendenza a esprimere e promuovere posizioni antiscientifiche che mettono in discussione principi considerati validi in quanto empiricamente verificati. Alla luce di questo fenomeno, si rivela sempre più necessario tutelare la formazione delle nuove generazioni e assicurarsi che ricevano le informazioni corrette per apprendere con senso critico le fondamentali scoperte che a cui ci ha portato il progresso scientifico. Federico Motta Editore già nel 2006 ha contribuito, con la qualità e l'autorevolezza con cui da sempre si contraddistingue, a portare nelle scuole primarie e secondarie di primo grado concetti legati al tema dell'evoluzione e al viaggio di Charles Darwin. L'iniziativa, ideata e prodotta da Federico Motta Editore in collaborazione con Turisti per caso, il Museo di storia naturale di Milano e il Parco Oltremare di Riccione, è stata intitolata "La bussola della conoscenza" e rappresenta di fatto un progetto formativo innovativo, di particolare importanza divulgativa. La figura di Charles Darwin e i temi legati alla sua opera sono stati trasmessi agli studenti attraverso il laboratorio didattico multimediale "Il Viaggio di Darwin", che unisce aspetti ludici e formativi.

L'importanza e l'autorevolezza del progetto di Federico Motta Editore

Il laboratorio multimediale "Il Viaggio di Darwin" è stato in seguito pubblicato anche su CD-Rom: il progetto ha consentito a Federico Motta Editore di aggiudicarsi il premio Pirelli INTERNETional Award per il miglior prodotto multimediale italiano del 2006. La proposta didattica ha riscontrato fin da subito un ampio consenso: l'iniziativa ha consentito alla casa editrice di configurarsi come attore fondamentale nel settore della divulgazione editoriale in ambito scientifico. In passato Federico Motta Editore aveva già ricevuto i riconoscimenti del Ministero dell'Istruzione, diventando ufficialmente ente formativo. L'esperienza proposta nelle scuole primarie e secondarie di primo grado nel 2006 ha mantenuto un carattere ludico, pur affermandosi come un'importante occasione di apprendimento: l'iniziativa ha avuto successo nel rispettare le aspettative del target di riferimento, risultando divertente ma non per questo meno autorevole e significativa. I concetti e le informazioni scientifiche veicolate, pur non essendo di facile comprensione, sono stati trasmessi con efficacia grazie al laboratorio didattico multimediale.

]]>
In uscita un libro da leggere tutto di un fiato Sat, 12 Jan 2019 19:13:02 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515265.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515265.html Bracco Bracco

In uscita un libro da leggere tutto di un fiato

Esce in questi giorni sulla piattaforma di Amazon Kdp il primo libro dello scrittore fiorentino Roberto Tozzini.

 “Via dall’eternità” narra la storia di un quarantenne e del suo cane Spillo e del loro amore incondizionato. Una storia ai limiti fra mondo onirico e realtà, dove il protagonista, Adamo, si trova obbligato ad una scelta drastica che riguarda lui ed il suo cane e da cui dipenderà la loro vita. Ricco di colpi di scena, di situazioni drammatiche e di momenti ilari, scritto con un fraseggio semplice e immediato, è un libro che si legge con estrema leggerezza.

In vendita in edizione ebook a € 4,99 e in versione cartacea a € 8,90.

Versione ebook:  EBOOK                               

Versione cartacea:    LIBRO STAMPATO


Mail priva di virus. www.avast.com
]]>
Il libro dell’astronauta NASA Eugene Cernan recensito da COSMOBSERVER Fri, 11 Jan 2019 12:05:31 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515114.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515114.html COSMOS Media Italia COSMOS Media Italia

È firmata dal divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso la recensione del libro scritto dall’astronauta della NASA americano Eugene “Geno”

 

È firmata dal divulgatore scientifico Emmanuele Macaluso la recensione del libro scritto dall’astronauta americano Eugene “Geno” Cernan, l’ultimo uomo che ha calcato il suolo del nostro satellite naturale.

 

Cernan ha scritto il suo libro in collaborazione con il giornalista del The New York Times Don Davis. La versione italiana de “L’ultimo uomo sulla Luna” è edita da Cartabianca Publishing e rappresenta uno straordinario racconto non solo delle tre missioni di Eugene Cernan, ma dell’intera epopea spaziale americana.

Cernan è stato nello spazio tre volte, la prima a bordo della missione Gemini 9, la seconda su Apollo 10 e la terza su Apollo 17, l’ultima missione della NASA sulla Luna. Un racconto da “insider”, che tiene conto non solo del fattore tecnologico, ma anche – e soprattutto – umano.

 

Vi invitiamo a leggere la recensione del libro a questo indirizzo http://www.cosmobserver.com/articles/reviews/007%20eugene-cernan/l-ultimo-uomo-sulla-luna.htm

 

COSMOBSERVER

Web www.cosmobserver.com

Blog  http://thecosmobserver.blogspot.it

E-mail thecosmobserver@gmail.com

Instagram www.instagram.com/cosmobserver

Facebook  www.facebook.com/cosmobserver/

Twitter  https://twitter.com/thecosmobserver

 

]]>
Project Leucotea annuncia l’uscita in formato ebook “Nel labirinto del leone alato” dell’autore Matteo Bottone. Fri, 11 Jan 2019 09:26:31 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515045.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515045.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea Venezia, città affascinante e per certi versi inafferrabile

 

Trotterellando tra Calli, Campielli, Salizade, Sotoporteghi, Masegni, Ponti e Fondamenta, vivendo l'intimità segreta, celata ai turisti, di cui la Serenissima è ricca..

Fin da ragazzino seguiva il nonno tra i vari scorci veneziani innamorandosi di ogni angolo di questa città. L’autore racconta Venezia attraverso questa guida “romantica”.

 

 

Matteo Bottone docente di comunicazione visiva e Materie Letterarie. Attualmente vive in un paesino di campagna in provincia di Torino; scrive per pura passione nel tentativo di reinventare la realtà tra storia e paradosso, deformando sogni e fantasia. Con Edizioni Leucotea  ha pubblicato Impenetrabili penombre (2015) e Incerto quel che resta (2017).

http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/matteo-bottone/nel-labirinto-del-leone-alato-9788899947866-585390.html]]>
Project Leucotea annuncia l’uscita in formato ebook “Nel labirinto del leone alato” dell’autore Matteo Bottone. Fri, 11 Jan 2019 09:26:09 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515044.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/515044.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea Venezia, città affascinante e per certi versi inafferrabile

 

Trotterellando tra Calli, Campielli, Salizade, Sotoporteghi, Masegni, Ponti e Fondamenta, vivendo l'intimità segreta, celata ai turisti, di cui la Serenissima è ricca..

Fin da ragazzino seguiva il nonno tra i vari scorci veneziani innamorandosi di ogni angolo di questa città. L’autore racconta Venezia attraverso questa guida “romantica”.

 

 

Matteo Bottone docente di comunicazione visiva e Materie Letterarie. Attualmente vive in un paesino di campagna in provincia di Torino; scrive per pura passione nel tentativo di reinventare la realtà tra storia e paradosso, deformando sogni e fantasia. Con Edizioni Leucotea  ha pubblicato Impenetrabili penombre (2015) e Incerto quel che resta (2017).

http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/matteo-bottone/nel-labirinto-del-leone-alato-9788899947866-585390.html]]>
Presentazione Libro "Tutto d'un fiato" di Daniela Langella Wed, 09 Jan 2019 08:49:00 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514379.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514379.html ComunicaTeatro ComunicaTeatro Domenica 3 Febbraio 2019 ore 16:30

Presso la Libreria Candelibro Storie ed Essenze

Via delle Vigne Nuove 4, 00139 Roma

 

Un tè con l’autrice”

Presentazione del libro “TUTTO D’UN FIATO”

Di Daniela Langella

Con il regista Massimo Testa e l’attrice Chiara Trabolotti



Un tè con l’autrice” è il titolo scelto da un giovane libraio romano per ospitare la giornalista Daniela Langella e il suo libro d’esordio “Tutto d’un fiato” uscito lo scorso ottobre ed edito Aletti Editore.

Si tratta del terzo appuntamento dopo un primo sempre nella Capitale e una breve trasferta in Campania, terra d’origine della scrittrice, accompagnata in entrambe le occasioni dall’imprenditore e scrittore Enrico Inferrera, autore di Vite Bisestili e Diversi Paralleli.

Duecento sono sino ad ora le copie vendute di quella che è una storia insolita che mescola in maniera limpida il passato e il contemporaneo.

Tutto d'un fiato è il titolo perfetto per un romanzo che ti trascina in un flusso di parole inarrestabile… La protagonista affronterà un viaggio alla ricerca di se stessa, viaggio che le darà i colori di cui ha bisogno e la spinta che le occorreva per credere in lei. In questa prima parte ho avuto la sensazione che ci fosse qualcosa di surreale, c'è un atmosfera onirica, è come se si viaggiasse tra i pensieri e i ricordi di Dea. L'autrice dal suo canto, ha reso appieno, con una scrittura navigata che non lascia minimamente pensare ad un esordio, le sensazioni, quell'incertezza, quel senso di vuoto che tutti prima o poi ci ritroviamo a vivere. Ma la vera particolarità sta nel fatto che... A un certo punto, si viene trascinati in tutt'altra storia. E che storia! Se la prima parte mi era piaciuta, la seconda è una meraviglia!.. È il racconto di gioie, di allegrie perse e poi ritrovate, perché dopo la distruzione, si può ricostruire e ritrovare la gioia delle cose semplici, che poi, sono quelle che contano veramente. Sono stata risucchiata in una storia che è un po' anche mia, ho sentito profumi e gustato sapori che mi hanno riportata indietro nel tempo, in un tempo la cui bellezza, l'avanguardia non potrà mai raggiungere. A voi invece dico: inspirate aria a pieni polmoni e ... Leggete questo romanzo tutto d'un fiato!” (da Diario di una Booklover)

Di questo e molto altro se ne parlerà in una chiacchierata tra tè e biscotti rigorosamente fatti in casa, domenica 3 febbraio alle ore 16:30 presso Il Candelibro storie ed essenze. Un contesto profumato dunque, dove interverrà il regista, attore poeta e giornalista Massimo Testa. Per diversi anni scrive per Il Giornale d’Italia e il Paese Sera come critico recensendo di cinema e teatro. Autore di due romanzi: Il giardino dei veleni e Sany Yuri, nel bene e nel mare. Attore di prosa dagli anni 90, ha lavorato con Nino Manfredi e l’attrice David di Donatello Athina Cenci.

 

Non solo, a prestare la voce alle parole scritte sarà per la terza volta l’attrice ChiaraTrabolotti.  

]]>
SANDRO RAVAGNANI INTERVISTA ASSUNTA MANGO IO, SONO GIUDITTA Tue, 08 Jan 2019 16:51:35 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514250.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514250.html WBE NEWS WBE NEWS Questa sera su www.wbemediatre.eu alle ore 20.00 il giornalista Sebastiano Sandro Ravagnani Florida intervista la Dott.ssa Assunta Mango, laureata in economia all’Universita Federico II e mobility manager, addetta alla selezione e valutazione del personale nonché progettista presso il Comune di Napoli. Ha pubblicato: “Napoli Esoterica: I tre Decumani“, "Tempo e Tradizioni: I mestieri nel Presepe Napoletano" e “Storie e leggende tra i due laghi“. Regista e sceneggiatore di commedie teatrali e socia fondatrice dell’Associazione “Oltre i Resti“. Autrice del volume Io. sono Giuditta.

L'immagine può contenere: una o più persone, testo e primo piano

]]>
gennaio con mangiaparole! Tue, 08 Jan 2019 16:46:13 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514294.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514294.html mangiaparole mangiaparole

     Newsletter gennaio

           Eventi mensili

                                  

Cercaci sui social

 

 mer 9 gen | 18:00 | I Dormienti di Efeso: Presentazione e il pensiero strutturale, chi sonoi Dormienti di Efeso rispondiamo a dubbi o domande su chi siamo. | Il nostro intento come ricercatori indipendenti è quello di instillare il dubbio, spingere a porsi domande e a trovare risposte (giuste o sbagliate che siano) tramite l'approfondimento e la discussione aperta su temi che affondano le proprie radici nell'esperienz umana. Non è importante la risposta, ma la domanda."

gio 10 gen | 20:00 | Tandem linguistico Eat & Speak | Tandem linguistico Eat & Speak: buffet + 1 consumazione drink + scambio linguistico = 7 € Vieni a perfezionare le lingue

sab 12 gen | 17:00 | Laboratorio di poesia | Incontro tra i poeti del mangiaparole nel quale grazie a letture ed esercizi si fa insieme un percorso di approfondimento della poesia.

sab 12 gen | 19:30 | Sulle rovine di Cartagine, poesie di Giacomo Caruso | Una raccolta densa di poesie profonde, ragionate che fanno riflettere.

sab 12 gen | 21:00 | Festa teatrate

dom 13 gen | 18:30 | Percorsi inVersi - poesia e strteet art in movimento | In questa seconda edizione, 13 poeti non solo del territorio romano, proporranno il proprio sentire, in un reading, dove lo stesso pubblico potrà giudicare i testi migliori. Il testo ritenuto vincitore, fine di un percorso selettivo, si trasformerà in disegno, in immagine. In un murales nella Capitale.

gio 17 gen | 17:30 | Laboratorio insieme per scrivere | Incontro settimanale diretto da Lisa che mette la scrittura al centro della discussione e la rende un atto sociale da condividere con gli altri del gruppo, grazie a giochi, esperimenti e risate

ven 18 gen | 18:00 | Noi=io alla n, poesie di Fabiano D'Amato | Poesie rapide, giocose e talvolta irriverenti, lunghi SMS pieni dimusicali giochi di parole che, divertendo, hanno anche la capacità difar riflettere circa le grandi domande dell’ Uomo: chi sono? dove sto andando? tornando, troverò parcheggio vicino casa?

sab 19 gen | jam session di improvvisazione teatrale | lezione di improvvisazione e dalle 19:00 spettacolo con aperitivo a 10€

dom 20 gen | 17:00 | Percorsi inVersi - poesia e strteet art in movimento

mer 23 gen | 18:00 | Il RInascimento: Michelangelo e le grandi personalità della Storia dell'Arte del '500 | Una carrellata dei più importanti artisti che hanno caratterizzato la seconda parte del Rinascimento: lo stile e le opere. A cura di Alessandra Cessalon

gio 24 gen | 17:30 | Laboratorio insieme per scrivere | Incontro settimanale diretto da Lisa che mette la scrittura al centro della discussione e la rende un atto sociale da condividere con gli altri del gruppo, grazie a giochi, esperimenti e risate

gio 24 gen | 20:00 | Tandem linguistico Eat & Speak |  Tandem linguistico Eat & Speak: buffet + 1 consumazione drink + scambio linguistico = 7 € Vieni a perfezionare le lingue

ven 25 gen | 18:00 | Le isole del vento, romanzo di Alessandro Troiani | Teiki, giovane pescatore di perle polinesiano, sfida l'Oceano e ogni convenzione per amore di Maeva, la figlia del capo villaggio. In una Thaiti fortemente legata alle proprie tradizioni, le vicende avventurose del ragazzo si intrecciano con quelle degli amati familiari, m gli antichi Spiriti del Mare decideranno del suo destino in modo del tutto imprevedibile. Un magico tuffo nel blu profondo, nella memoria e nei sogni di un popolo antico.

sab 26 gen | 17:00 | Le rovine della torre del lupo, romanzo di Francesco Ugolini  | In un luogo suggestivo (due Torri maestose, la Torre del Drago e la Torre del Lupo, sorgenti come fortezze su promontori rocciosi dominanti una spiaggia a mezzaluna, abitate da Signori bellicosi da secoli in contrasto tra loro) e in un tempo imprecisato ("molti secoli orsono") si svolge una missione importante che il figlio del Signore dei Lupi, Leri, deve portare a termine introducendosi sotto mentite spoglie nella Torre del Drago, da secoli nemica della sua stirpe. Non poteva mancare il duello finale fra gli antagonisti Leri ed Argalia.

sab 26 gen | 19:30 | Libertà attraverso, poesie di Luciana Vasile | Nei versi di Luciana Vasile la dualità di Eros va oltre la contraddizione. Si scopre una verità più profonda, oltre la maschera ottundente del sonnambulismo quotidiano e della saggezza convenzionale. L’alterità dà la mano e aiuta a crescere l’identità. I versi di Luciana Vasile partecipano e risuonano su questo doppio registro, se ne impadroniscono fino a consumarlo in una nuova, inedita sintesi. Ego e alter in questi versi celebrano la loro vittoria sull’ isolamento,l’estraneità, la lontananza.

Dom 27 gen | 19:00 | Tributo a Fabrizio De André | ingresso con aperitivo 10

mar 29 gen | 16:00 | corso disegno dal vivo |

gio 31 gen | 17:30 | Laboratorio insieme per scrivere | Incontro settimanale diretto da Lisa che mette la scrittura al centro della discussione e la rende un atto sociale da condividere con gli altri del gruppo, grazie a giochi, esperimenti e risate

 

 

Inizia il 2019 con i nostri corsi

  • disegno dal vivo

  • scacchi

  • chitarra

  • Stand Up Comedy

chiedi informazioni sulle date delle lezioni di prova


Mens sana in corpore sano | Ti aspetta una lezione gratuita alla palestra De Rossi - Via Appia Nuova 466


Hai ricevuto libri che non ti piacciono da Babbo Natale

Il bancone bookcrossing ti aspetta per scambiare i libri con te.


Il tuo eventi al Mangiaparole

Compleanni, feste di laurea, ricorrenze da mangiaprole puoi trovare la formula giusta fra bevande e cibo per accontentatre tutti. A disposizione anche intrattenimento teatrale, musicale, artistico.


Appuntamenti fissi


t Ogni giovedì | 17,30 | Laboratorio insieme per scrivere | Incontro settimanale diretto da Lisa che rende la scritture un atto sociale da condividere


t A giovedì alterni vi aspetta il Tandem linguistico Eat & Speak: buffet + 1 consumazione drink + scambio linguistico = 7 . Si parte giovedì 10 gen dalle 20:00

Copyright © 2017 Mangiaparole - Libreria caffè letterario Roma - Via Manlio Capitolino 7/9 - 00181 Roma | 0697841027

Cancellami da questa news letter

]]>
Edizioni Leucotea annuncia l’uscita del nuovo romanzo di Luca Bertelli “Un giorno 24 ore” Tue, 08 Jan 2019 09:51:31 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514078.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/514078.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea Un libro sulle due ruote...

 

 

“Un giorno, 24 heures” nasce principalmente dall’idea di rivivere quello che accadde diversi anni fa, durante un viaggio compiuto realmente da tre amici. Non che siano accadute cose mirabolanti, ma l’evento però fu uno spartiacque di vita per questi giovani uomini che in quel periodo affrontavano importanti scelte esistenziali.

La destinazione, immaginata da qualche tempo dai tre, perderà d’importanza strada facendo, trasformando così il “viaggio” nella meta finale. Raggiungere Le Mans sarà in realtà un alibi per partire e lasciare per breve tempo quello che già conoscono; una vita normale fatta di fallimenti, di affetti incerti e brevi gioie. Un viaggio attraverso la Francia che porterà i protagonisti a manifestare con sottile sarcasmo il proprio disagio interiore.

Un road-book romanzato che unisce realtà e immaginario.

 

 

Luca Bertelli è nato a Guastalla nel 1965, lavora nel campo della grafica pubblicitaria. È appassionato di letteratura e viaggi in solitaria, rigorosamente affrontati con una due ruote.

Ha pubblicato “L’amore è sempre la causa”, Leucotea, 2016.

Questo è il suo secondo romanzo.

http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0,1,2&dfa=do25&pg=&diditem=3452]]>
Nuovo iBook di San Valentino per bambini Wed, 02 Jan 2019 17:06:52 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/512917.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/512917.html MacPremium MacPremium Nonna Catia, autrice friulana, esce con un nuovo libro, questa volta dedicato a San Valentino. Si intitola “Valentino e i Cuori di Marzapane” ed è stato pubblicato in “sel-publishing” quindi in modo indipendente e senza case editrici, grazie alle nuove tecnologie e al Web 2.0 che mette a disposizione canali e strumenti per autoprodurre e diffondere autonomamente libri in tutto il mondo. Il libro è disponibile per Apple Books, Kobo e Amazon Kindle in versione digitale, mentre stampato è su Amazon. Tutti i link si trovano sul sito nonnacatia.it

 

 

Valentino e i Cuori di Marzapane è una fiaba di San Valentino per bambini, sull’amore e la famiglia, che racconta la storia di Valentino, ma soprattutto del suo nome: “A volte succede di non accettare volentieri il nome che ci è stato dato dai nostri genitori. Questo è proprio quello che pensa Valentino, il protagonista di questo racconto, ma il finale sarà amorevolmente a sorpresa”.

 

 

“Ad oggi sono soddisfatta dei risultati, ovviamente mi piacerebbe che qualche casa editrice” - racconta Nonna Catia - “notasse i miei libri e bussasse alla mia porta, il mio sogno è ovviamente poter pubblicare in modo più vasto e farmi conoscere nel mercato mainstream. Ci sono tanti casi di scrittori indipendenti come me che hanno poi avuto un successo planetario partendo dall’autopubblicazione. Ma nel mio piccolo, sono molto contenta".

 

 

Il libro è corredato dai disegni dei personaggi realizzati a mano da Nonna Catia, immersi in fondali grafici fantasiosi e colorati. Ma anche dalle tavole originali dei personaggi di Nonna Catia e i mandala a colori in grande formato (ingrandibili nella versione digitale) e alcuni disegni in bianco e nero da colorare (nella versione stampata e rilegata). Il libro digitale contiene anche la “Filastrocca del Semino” e alcune curiosità.

 

 

Questo è il secondo volume della collana “Le Fiabe delle Feste” che era stata inaugurata con “I Ladri di Regali”, libro che ha raggiunto le prime posizioni sugli store digitali durante il periodo natalizio, creando un piccolo e positivo caso letterario che ha dato visibilità al mondo dei libri autoprodotti e al mercato delle edizioni indie.

 

 

Anche di questo libro, come per il precedente, sarà rilasciata nelle prossime settimane la versione Audiolibro, Con la fiaba letta dalla narratrice, gli effetti audio e le musiche di sottofondo; contiene anche una versione Carillon di una musica romantica. Sono inoltre disponibili sul sito dell’autrice nonnacatia.it i disegni da colorare e altro materiale multimediale con possibilità di download gratuito.

 

LINK UTILI:

Sito dell’autrice: www.nonnacatia.it

Pagina Facebook:  facebook.com/NonnaCatia

Pagina di prenotazione: www.nonnacatia.it/store

]]>
Intervista di Alessia Mocci a Silvano Negretto: quando la filosofia incontra l’editoria di qualità Thu, 27 Dec 2018 18:31:32 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/511871.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/511871.html Alessia Mocci Alessia Mocci Il ‘so di non sapere’ socratico ‒ come premessa alla ricerca di una direzione di marcia razionale e realistica per noi sia come singoli soggetti, sia come “razza umana” ‒ si conferma come il metodo più razionale, (io direi meglio: l´unico realisticamente possibile) per la soluzione dell´eterno problema del “senso” dell´identità in rapporto alle diversità […]” Silvano Negretto

La celebre citazione del filosofo Socrate giunta sino a noi resta la via da seguire se si vuole procedere verso una possibile pace interna ed esterna dell’essere umano e come giustamente sostiene Silvano Negretto: “per la soluzione dell’eterno problema del senso dell’identità in rapporto alle diversità”.

Silvano Negretto è la mente ed il braccio della casa editrice mantovana Negretto Editore. Da anni nel mercato editoriale online e fisico propone le scienze dell’uomo intese in ambito filosofico, antropologico, sociale, naturalistico, passando per la psichiatria, la pedagogia e la didattica.

Le pubblicazioni sono indirizzate ai lettori che si pongono domande sul proprio tempo in continua ricerca di informazioni e riflessioni critiche sull’esistenza, lettori che coltivano il dubbio e che sono pronti a scardinare pregiudizi e luoghi comuni.

Silvano, dalla cattedra di filosofia di un Liceo di Mantova, prosegue questo lungo dialogo iniziato con i suoi studenti trasmutandolo in materia con la pubblicazione di testi ed autori fortemente selezionati che rispettano l’interesse per la ricerca della verità, autenticità e coerenza. Perché chi produce libri ha il dovere di consolidare e soddisfare questi bisogni impellenti della società.

 

A.M.: Silvano, sono lieta di poterti finalmente intervistare. Vorrei iniziare chiedendoti quando e come è nata l’esigenza di creare una casa editrice che supporta le grandi tematiche sociali e la filosofia. Quali filosofi hai continuato ad ammirare ed a studiare dalla tua giovinezza sino ad ora?

Silvano Negretto: Devo dire che è la prima volta che mi metto in gioco personalmente, descrivendo anche la mia formazione filosofica e ideologica... ma lo faccio volentieri: è ora di chiarire quali siano le idee che stanno alla base delle nostre pubblicazioni che – dico subito sono poche quantitativamente ma tutte significative dal punto di vista della qualità. Gli anni della mia formazione universitaria sono stati decisivi: accanto ai grandi filosofi classici dell´età moderna e al marxismo, ho studiato con passione i filosofi della scienza (in quegli anni in particolare Popper e Hempel), e la filosofia esistenzialistica (ho amato molto Jean Paul Sartre). Poi, via via, ho fatto i conti seriamente con Nietzsche e Heidegger, oltre che con la psicoanalisi, ed infine con “Verità e Metodo” di Gadamer. Penso che l´ermeneutica possa rappresentare un metodo di confronto “universale” tra le diverse correnti che compongono la filosofia contemporanea e so che su questo punto suscito serie obiezioni anche da parte di cari amici: ma ben vengano! Credo infatti che il dialogo fatto di argomentazioni, che arricchisca tutti i “contendenti”, sia non solo l´essenza (da Socrate in poi) della filosofia occidentale, ma rappresenti oggi, per la nostra attuale società, il concetto chiave che dovrebbe ispirare governi nazionali e internazionali nella soluzione dei grandi  problemi che ci troviamo di fonte: dagli epocali movimenti dei popoli al confronto tra culture nel mondo globalizzato, al degrado del rapporto uomo-natura, e alla necessità di una seria educazione civica e ambientale.

 

A.M.: Perché è importante seguire il precetto di Socrate: “So di non sapere”?

Silvano Negretto: Il “so di non sapere” socratico come premessa alla ricerca di una direzione di marcia razionale e realistica per noi sia come singoli soggetti, sia come “razza umana” si conferma come il metodo più razionale, (io direi meglio: l´unico realisticamente possibile) per la soluzione dell´eterno problema del “senso” dell´identità in rapporto alle diversità, e dei conseguenti problemi che vanno dalle relazioni interculturali e sociali, fino alla necessità di una convivenza pacifica sempre più equa e inclusiva. E già il grande Eraclito, un secolo prima di Socrate, aveva così sentenziato “Non troverai mai la verità se non sei disposto ad accettare anche ciò che non ti aspetti”. 

 

A.M.: Si può affermare che in Italia il pensiero del filosofo francese François Zourabichvili sia pressoché sconosciuto. Perché hai deciso di scommettere su questa interessantissima voce?

Silvano Negretto: La scelta di dedicare all’opera di Zourabichvili quattro testi della nostra collana è stata sollecitata dalle valorose Direttrici (Rossella Fabbrichesi e Cristina Zaltieri) della fortunata collana “Il Corpo della Filosofia”. Infatti il pensiero di Zourabichvili è segnato fortemente dall´incontro con Gilles Deleuze. Questi ancora oggi è al centro di un dibattito sostanzialmente rivolto ad una forte reinterpretazione di grandi filosofi come Nietzsche e Spinoza, e delle classiche tematiche del rapporto tra mente e corpo, tra passioni e razionalità, tra una concezione metafisica tradizionale ed una pragmatica o empiristica della Verità. Il filosofo francese era considerato appunto l´erede di Deleuze prima della sua prematura scomparsa. A questo proposito, cito la presentazione di Cristina Zaltieri a “Il divenire della filosofia in F. Zourabichvili”: “Il suo pensiero non è liquidabile come un mero commento alla filosofia altrui, ma è il lavoro ardito e fruttuoso di un originale pensatore che ci offre una produzione concettuale ancor viva, (...) dissidente rispetto alla via maestra platonico-cartesiana, di grande tensione etica e politica”. Personalmente, sono impegnato, assieme agli autori del primo libro in lingua italiana su Zourabichvili, a divulgarne sempre più il pensiero filosofico, pedagogico e politico. E sono molto contento dei risultati che questa operazione culturale sta producendo e dei consensi che sta suscitando tra docenti studenti e anche semplicemente tra coloro che amano leggere saggi che non siano “usa e getta”.

 

A.M.: Ritieni che la filosofia sia legata alla psichiatria? Si deve analizzare il “Pensiero” amalgamando le due discipline oppure siamo agli antipodi?    

Silvano Negretto: Già negli anni ‘70 erano diffuse le posizioni di Franco Basaglia in Italia, che esprimeva quel nuovo modo di intendere la psichiatria inaugurato dalla filosofia fenomenologica-esistenziale di Husserl Heidegger Binswanger. Alla fine degli anni ‘70 il movimento per la chiusura dei manicomi era diventato inarrestabile, da Trieste a Bologna e a Mantova... Opponendosi all´impostazione positivistica, per la quale i sintomi della malattia mentale sono classificabili come dati “oggettivi”, la scuola fenomenologica scopriva che la psiche umana è quanto mai complessa e che il senso dei comportamenti non può essere disgiunto dai contesti famigliari e sociali nel quale il soggetto – sempre unico e non riducibile a nessuna rigida classificazione si trova a vivere. È importante ricordare qualche nome tra gli psichiatri raccolti nella Società Italiana per la Psicopatologia Fenomenologica e collaboratori della rivista “Comprendere”: Enzo Agresti, Andrea Carlo Ballerini, Arnaldo Ballerini, Eugenio BorgnaBruno Callieri, e soprattutto, per quanto ci riguarda, Ferruccio Giacanelli. Questi guidò la chiusura laboriosa e sofferta, che coinvolse l´opinione pubblica bolognese ed anche quella nazionale, dell´Ospedale psichiatrico Roncati. E qui sto prendendo in causa l´ultima opera di Cinzia Migani, che ho cercato a lungo e di cui ho conservato, per mia fortuna, l´attiva collaborazione con quattro opere di cui è curatrice e/o autrice e che rientrano nel catalogo di Negretto editore. Già l´intervista che la rivista Oubliette Magazine ha fatto a Cinzia – e alla quale rimando a fine intervista chiarisce molto bene il valore di “Memorie di trasformazione. Storie da manicomio” che ricostruisce le vicende dell´ex manicomio bolognese a partire dalla sua fondazione, fino alla chiusura (1980). Il libro, a detta di tutti molto serio e approfondito, soprattutto nella prima sezione presenta gli studi e le ricerche dell’autrice coadiuvata dal citato professor Ferruccio Giacanelli. Nei mesi scorsi qualche gruppo ideologico-politico annunciava di voler mettere in discussione la Legge 180 del 1978 (Legge Basaglia), ma io mi schiero, assieme a Cinzia ed assieme a centinaia di Amministrazioni e Associazioni e a migliaia di gruppi di volontariato e di intellettuali, per un rafforzamento delle iniziative che hanno dato in passato e dovranno ancora dare forza e spessore alle strutture alternative post-manicomiali.

 

A.M.: In Italia c’è una letterale invasione di poeti e di libri di poesia ma c’è anche un’invasione di lettori di poesia? Come possiamo interpretare questa “esigenza” dell’essere umano dello scrivere?

Silvano Negretto: Quanto all´abbondanza di poeti, voglio citare l´opinione di Angelo Lamberti, quando dice “Quello della poesia è un mondo frequentato da soggetti che formano, loro malgrado, un circolo chiuso...”  Anche se (umoristicamente quanto giustamente) Gesualdo Bufalino dice che: “Tutti al mondo sono poeti, persino i poeti.” La poesia è il luogo in cui i diversi livelli di esperienze culturali, pensieri e idee, razionali e consapevoli, diventano un tutt’uno con l’emozione e con l’aspirazione al Senso innato in ogni soggetto che sia aperto al Vero. Detto questo, credo che ogni singolo poeta oggi non possa essere facilmente collocabile in una determinata corrente poetica o letteraria: del resto ognuno, giustamente, rivendica un proprio percorso e uno stile originale.

Di Martina Manara, che spero continui a dedicarsi all´espressione poetica, ho ammirato (fu uno dei miei primi Autori) la colta (e matura per la sua giovane età) espressione autobiografica dei problemi (relazionali, emozionali, sentimentali) tipici di una adolescente che si avvale di colto e coraggioso sforzo di autoanalisi.

Di Claudio Borghi stimo ed evidenzio l´originalissima capacità di mettere in stretta relazione linguaggi e discipline comunemente considerati inaccostabili (dalla fisica alla filosofia alla poesia).

Di Nadia Alberici, della quale seguo il percorso umano e letterario da alcuni anni, ho rilevato ed incoraggiato l´equilibrata ricerca linguistica nell’esprimere emozioni intense quanto credibili ed autentiche.

Di Angelo Lamberti (una persona umanamente speciale, oltre che autore colto di teatro a partire dagli anni ‘70, da alcuni anni anche poeta) parlano già abbastanza i suoi trascorsi con Umberto Bellintani, Giampiero Neri, Mario Artiolli, Giorgio Bernardi Perini e soprattutto con Giorgio Berberi Squarotti. Questi, nella prefazione alla raccolta “Il pompiere salta cavallerescamente il kamikaze” chiarisce con splendido acume critico la coerenza e lo stile del percorso letterario di Angelo.

Aggiungo che il numero dei lettori di poesia può essere ampliato da iniziative di associazioni di poeti noti o meno noti, critici o docenti di letteratura in collaborazione anche con le scuole o con Amministrazioni municipali che abbiano a cuore la diffusione della cultura. Voglio citare (a titolo solo esemplificativo) l´operato della Casa della Poesia (Salerno), del Salotto Caracci (Milano) o del Gruppo dei Poeti di Mantova che ha raggiunto traguardi notevoli nella divulgazione di qualità del genere poetico, anche attraverso il Festival di Poesia Terra di Virgilio o la nuova rivista “Versante Ripido” Fanzine online per la diffusione della Poesia.

 

A.M.: Come editore quali sono le caratteristiche che ricerchi in un libro?

Silvano Negretto: Prima di tutto desidero conoscere l´Autore, la sua personalità, la sua cultura, il suo percorso di studio e le sue idee: mi interessano sia le competenze sia la passione o le motivazioni che lo spingono a proporre un’opera che pretenda di essere originale e unica. A seconda delle collane che da alcuni anni caratterizzano il mio catalogo, selettivo e perciò abbastanza snello, il testo può essere definito “accademico” (termine che per me ha un’accezione positiva) oppure accessibile a un pubblico più vasto, pur nel significato propriamente etnologico evidenziato da Giancorrado Barozzi, membro dell´Accademia Virgiliana per i suoi meriti di studioso della storia e della cultura popolare padana. In ogni caso, il testo deve avere un valore scientifico, o comunque utile al progresso della ricerca che ogni ambito o settore culturale deve esigere. In tal senso, sia le “Fiabe” raccontate da Berta Bassi sia lo studio dei concetti di altruismo e cooperazione definiti un secolo fa da uno studioso come Petr A. Kropotkin, costituiscono temi che alimentano la nostra memoria storica e per questo consolidano la nostra identità. Questa è tanto più autentica quanto più cerca e progressivamente riesce a ritrovare le radici storiche della propria comunità o della cultura di appartenenza.

 

A.M.: Da lettore valuti ci siano case editrici che negli ultimi dieci anni siano state attive nella pubblicazione di libri di interesse sociale?

Silvano Negretto: Dal 2008 in poi ho conosciuto direttamente o indirettamente varie piccole o grandi case editrici, anche per merito dei miei Direttori di Collana, in particolare Lidia Beduschi e Cinzia Migani che mi hanno aperto una finestra, prima per me poco conosciuta, sul grande e variegato mondo del volontariato Sociale, delle Amministrazioni della Sanità ed Associazioni che spesso producono pubblicazioni di interesse sociale. Tra i privati, è per me esemplare l´operato dell´editrice Eleuthera, nata nel 1986, che così dichiara nel sito non si è mai considerata una casa editrice «normale», né tanto meno ha considerato il libro un prodotto il cui scopo è «incidere sul fatturato» (...) si è sempre considerata un progetto culturale libertario la cui ragion d'essere è stata quella di dare un contesto originale e coerente alle tante riflessioni che, in modo non univoco, si propongono di cambiare la realtà a partire da una critica del principio d'autorità”. Ho conosciuto direttamente molti originali piccoli editori, come Chersi Libri (Brescia) oltre ad editori indipendenti che producono moltissimo per il forte attivismo dei titolari, come Gilgamesh di Dario Bellini (di Asola). Hanno altresì una funzione positiva gli editori che si dedicano alla storia e cultura locale, e per Mantova vedo in questa fase molto attive le edizioni Tre Lune di Luciano Parenti, Il Cartiglio Mantovano di Monica Bianchi, Nicola Sometti, Universitas Studiorum di Edorado Scarpanti, il Rio (e mi scuso se ora dimentico qualcuno). Sul ruolo delle piccole case editrici nel mercato librario globale, rimando a fine intervista a due miei interventi pubblicati sulla Rivista “Socialnews” (cartacea e online), che esce mensilmente con interessanti numeri monografici tematici. Il confine tra piccola e media editoria è labile, ed anche le piccole case editrici sono molto diversificate. Nel mio caso, gli obiettivi basilari sono la creazione di una nicchia culturalmente originale e comunque riconoscibile, la selezione oculata di qualità in coerenza con i concetti chiave che animano le nostre Collane, e la compatibilità tra costi e benefici.

 

A.M.: Quali sono le novità editoriali del 2019? Puoi anticiparci qualcosa?

Silvano Negretto: A partire dal gennaio 2019, le uniche pubblicazioni sicure saranno il testo collettivo “Spinoza e la storia” e la nuova traduzione del romanzo “Utopia selvaggia” del brasiliano Darcy Ribeiro (risale al 1982 ma noi lo riteniamo molto vivo e attuale). Della prima, che si inserisce perfettamente nella collana “Il corpo della filosofia”, la curatrice Cristina Zaltieri scrive: “Così fino a tempi recenti e in parte ancor oggi la letteratura su Spinoza ha espunto dal suo pensiero qualsiasi possibilità di pensare tempo, durata e storia in una guisa che, alla lettura attenta dei testi, pare ora non rendere giustizia alla complessità della sua filosofia...”. Della seconda, Giancorrado Barozzi nella sua bellissima introduzione, parla di “romanzo utopico”: “Terzo dei quattro romanzi pubblicati in vita da Darcy Ribeiro, un poliedrico autore (per un 30% antropologo evoluzionista, per un altro 30% politico riformatore, per un 20% intellettuale cosmopolita e per il restante 20% boccaccesco affabulatore), Utopia selvagem fonde assieme, come in una tropicale sarabanda di Carnevale, elementi tra loro eterogenei, in apparenza inconciliabili...” – Per me, si tratta di un romanzo fantasioso, irridente, ed umoristicamente surreale. In questa fase in cui pubblicare diventa un’impresa delicata e problematica, confido anche nella citata Cinzia Migani, in Fabrizio Bertolino (docente di Pedagogia presso l’Università di Aosta) e in Alberto Scandola (docente di Storia e Critica del cinema all’Università di Verona): potrebbero – come prevedo suggerirmi progetti o proposte interessanti e di qualità. Aggiungo che tra i nostri programmi rientra il progetto di un potenziamento della nostra offerta in formato digitale. Ricordo anche che il kit Odori Suoni Colori (libro di 22 schede cartonate e profumate con simboli tattili, un alfabeto plurisensoriale dei colori, che è accompagnato da uno speciale sito internet una proposta didattica rivolta ad Istituti, Cooperative, Associazioni, Scuole e singoli privati che hanno a cuore e praticano l´inclusione dei disabili visivi e sensoriali) è ancora in vendita al prezzo di 16 euro. Il kit, ideato da Lidia Beduschi e realizzato con sito accessibile da Mario Varini con suoni di Isabella Tondi e testi letterariamente stimolanti della stessa Autrice, è un “ausilio” veramente originale: si fonda sulle ultime ricerche scientifiche di scuola americana e si avvale dei risultati credibili e sempre interessanti di molteplici sperimentazioni.

In chiusura colgo l´occasione per augurare Buon Natale e Buon Anno nuovo ai lettori e agli amici che mi seguono sui social o che rispondono positivamente alle mie proposte nelle newsletter o sui social.

 

A.M.: Salutaci con una citazione…

Silvano Negretto: Invece di riferirmi a grandi classici, stavolta voglio citare ancora uno dei miei Autori, che prende amichevolmente in giro il sottoscritto, con parole che comunque approvo (amo definirmi come “privato no profit”) e che possiamo ritenere conclusive di questa intervista:

Consiglio a trecentosessanta gradi la Casa Editrice Negretto, precisando però, (onde evitare malintesi), che il titolare (Silvano Negrettonon ha mai pubblicato (non ne sarebbe capace) da Imprenditore sensibile alle esigenze di un successo economico, ma soprattutto (sarebbe forse meglio dire unicamente) da Editore sensibile alle ragioni intellettuali ed ideologiche che può rintracciare e cogliere tra le parole scritte.”  Angelo Lamberti

 

A.M.: Silvano ti ringrazio per questa proficua chiacchierata, mi unisco a te nell’augurare Buon Natale e ti saluto con la certezza che continueremo il lungo dialogo che da più di un anno ci unisce. Chiudo questa puntata con le parole di un autore della Negretto, Claudio Borghi, tratte da “L’anima sinfonica”: “[…] L’essere è un eterno pulsare tra movimento e quiete, principio e fine, nascita e morte./ Il centro emana luce nell’essere./ L’uomo se ne stupisce, illudendosi di trovare il senso nell’io./ L’io è alienato in una dimensione spaziale, abita il cerchio, è consapevole dell’una totalità del cosmo, coglie la fonte dell’armonia – in un volo smarrito.// La mente è ancorata alle immagini, alla materia, al mondo, nella visione immediata della coscienza./ Il mondo è un presente crearsi che si rinnova./ La vita è lo sviluppo della creazione, la sinfonia che risolve un’azione incompiuta.// […]”.

 

Written by Alessia Mocci

 

Info

Sito Negretto Editore

https://www.negrettoeditore.it/

Facebook Negretto Editore

https://www.facebook.com/negrettoeditoremantova/

Intervista Cinzia Migani – Memorie di Trasformazione

http://oubliettemagazine.com/2018/10/16/intervista-di-alessia-mocci-a-cinzia-migani-autrice-del-saggio-memorie-di-trasformazione-storie-da-manicomio/

Fiabe Berta Bassi

https://www.ibs.it/fiabe-da-leggere-da-ascoltare-libro-berta-bassi/e/9788895967202 

Intervista Giancorrado Barozzi

http://oubliettemagazine.com/2018/04/16/intervista-di-alessia-mocci-a-giancorrado-barozzi-vi-presentiamo-altruismo-e-cooperazione-in-petr-a-kropotkin/

Sito Odori Suoni Colori

http://www.odorisuonicolori.it/

Social News Tra qualità e difficoltà finanziarie

http://www.socialnews.it/blog/2010/02/01/tra-qualita-e-difficolta-finanziarie/

Social News Terzo settore ed editoria di qualità

http://www.socialnews.it/blog/2013/01/28/terzo-settore-ed-editoria-di-qualita-quando-il-rapporto-funziona/

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2018/12/21/intervista-di-alessia-mocci-a-silvano-negretto-quando-la-filosofia-incontra-leditoria-di-qualita/

]]>
Intervista di Alessia Mocci ad Ennio Cavalli e Bonifacio Vincenzi per l’uscita di Secolo Donna 2018 Fri, 21 Dec 2018 19:08:59 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/510775.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/510775.html Alessia Mocci Alessia Mocci “[…] In sogno un giorno l’ho ricordata. Mi mostrava confini./ “È la nostra antichità”, diceva mia madre, “l’arma che manca./ La bellezza del mondo, la bellezza di altri”./ Voce del primo giorno:/ “Vedi, là, da parte a parte il mare raduna le terre./ Non temere questa discesa dalla potenza alle mie braccia”./ Era dietro di me? E non le chiesi come mi chiamavo?/ Niente dubbi sul mio nome, non ancora./ Ero ciò che sarei stata, un futuro che manca all’eternità.// […]” ‒ “Libro I” ‒ Paola Malavasi

La bellezza del mondo narrata in versi, la bellezza dell’antichità giunta in sogno, il non chiedere il proprio nome tanto era lo stupore per la visione del creato. Paola Malavasi aveva appena quarant’anni quando è scomparsa improvvisamente il 18 settembre 2005 a Venezia.

Lo scrittore Bonifacio Vincenzi e la casa editrice Macabor Editore hanno voluto dedicare alla sua memoria l’edizione del 2018 de “Secolo Donna – Almanacco di poesia italiana al femminile” recentemente divulgato nelle librerie fisiche ed online. La monografia su Paola Malavasi prende avvio con l’introduzione del poeta, giornalista e compagno della vita Ennio Cavalli, seguono gli interventi di Maria Cristina Mannocchi, Maria Grazia Calandrone, Emilia Sirangelo, Valentina Calista, Antonella Anedda, Derek Walcott, Gabriella Sica, Adam Zagajewski e prosegue con una selezione di poesie dell’autrice.

L’almanacco dedica uno spazio a Nadia Campana, scomparsa nel 1985, con la pubblicazione di due inediti conservati nell’archivio personale di Milo De Angelis; presente il ricordo della poetessa calabrese scomparsa nel 2003 Ermelinda Oliva.

Nella Piccola Antologia poetica conosciamo più da vicino poetesse di valore come Maddalena Bergamin, Paola Loreto, Alessandra Paganardi (Nord Italia); Laura Corraducci, Lella De Marchi, Giorgia Spurio (Centro Italia); Elena Bartone, Marisa Papa Ruggiero, Ornella Spagnulo (Sud Italia); Daìta Martinez, Marina Minet, Teresa Zuccaro (Italia insulare). E delle giovanissime nate a partire dagli anni 90 Mariapia L. Crisafulli, Damiana De Gennaro, Chiara Alessandra Piscitelli.

Per la poesia al femminile del resto del mondo si presentano ai lettori italiani poesie di Ana María del Re (Venezuela), Sylvie Fabre G. (Francia), Alla Gorbunova (Russia) con le traduzioni di Marcela Filippi Plaza, Gabriella Serrone e Paolo Galvagni.

Presentare in poche righe una pubblicazione così variegata è pressoché impossibile, “Secolo Donna 2018” è una selezione raffinata di poetesse che sono riuscite e riescono ad ascoltare il canto interiore, voce narrante e coro si amalgamano armoniosamente nella tessitura per donarci ciò che hanno visto: un frammento della luce. 

 

A.M.: Salve Bonifacio mi congratulo per la nuova pubblicazione “Secolo Donna 2018”, un almanacco della poesia italiana al femminile. Come nasce l’idea di questo almanacco?

Bonifacio Vincenzi: Era da qualche anno che ci pensavo e come succede spesso ho dovuto affrontare e risolvere alcune perplessità che, in qualche modo, mi frenavano. C’era proprio bisogno di un Almanacco di poesia al femminile in Italia? Era una domanda a cui non sapevo rispondere. O meglio, quello che più temevo, è che mi si accusasse di voler fare della poesia al femminile una sorta di genere, e non era assolutamente il mio intento. Secolo Donna nasce dalla consapevolezza che questo secolo dimostrerà ampiamente il valore delle donne non solo nella poesia ma in tutti i campi. È il loro secolo. La loro grande occasione per ripagarsi di tutti i torti subiti nei secoli passati.

 

A.M.: L’edizione del 2018 è dedicata alla poetessa, insegnante e giornalista Paola Malavasi ma ritroviamo all’interno anche altre poetesse italiane e straniere. La selezione percorre la via della conclusione della trattativa con l’ombra?

Bonifacio Vincenzi: Trattativa con l’ombra è in realtà è il titolo di una raccolta di poesie di Ennio Cavalli. Un canzoniere d’amore dedicato a Paola, una ribellione costante alla sua assenza. Passano gli anni e questa lunga trattativa non riesce a risolversi. E questo ci fa pensare alla straordinaria persona che è stata Paola. Ma Paola Malavasi è anche una grande poeta. E come scrivo nell’introduzione al volume è giunto il momento di chiudere questa lunga trattativa con l’ombra, iniziare un nuovo rapporto, vivo, intenso, importante e trovarlo nella magica dimensione della sua poesia. L’unica vita possibile per Paola ora è lì nel lieve brivido che danno i suoi versi ad ogni carezza dello sguardo.

 

A.M.: Ennio la ringrazio per il tempo che ha voluto dedicare all’intervista soprattutto in questi giorni frenetici successivi alla pubblicazione de “Secolo Donna 2018”. L’introduzione, “La perfetta sconosciuta”, è dedicata all’assenza vista ora come Euridice ora come pagine mai scritte o semplicemente come ciò che resta. Ma se ciò che non c’è è ciò che resta, in quale spazio potremo collocare la presenza? E dunque quale spazio dare alla vita ed alla necessità del presente?

Ennio Cavalli: Il mito di Orfeo e Euridice mi ha colpito al punto da rielabolarlo, in pieno attrito con l'oggi, nel poema dal titolo "Orfeo e il Signor Tod" (La Vita Felice 2018). Queste pagine sono il seguito delle poesie per Paola riunite in "Trattativa con l'ombra" (Aragno 2013) e rappresentano un tentativo di uscire dal vortice e oggettivare il tema della perdita, sottraendo dal costrutto, in modo elementare, la fantasia dell'impossibile. Mi chiedo, tra l'altro, cosa sarebbe successo se Euridice fosse tornata in vita, accanto a Orfeo. Sarebbero stati indenni oppure no da litigi, incomprensioni, gelosie, tipiche di un rapporto di coppia borghese? Comunque l'alibi di Orfeo sta nella sua capacità di sognare. Poesia o non poesia, Orfeo si spinge fino alla superficie calpestabile dell'Ade e avvia un patteggiamento seduttivo per la restituzione dell'ostaggio. Tutto questo può avvenire solo in sogno o nel teatro della propria anima. Ma a riportarci coi piedi per terra, ecco il Signor Tod in persona, l'impresario di tutta la baracca. “Der Tod”, in tedesco, significa “Morte”, parola di genere maschile. Per assurdo, il fallimento di Orfeo, la perdita definitiva di Euridice, comporta il ritorno alla vita dello stesso Orfeo, costretto a ridimensionare l'impossibile e a fare i conti con ciò che resta. Orfeo e Euridice, clamorosi amanti, potrebbero ora incarnare due anziani con l'Alzheimer, un bambino col suo cane, una coppia gay, Achille riflesso in Patroclo, Gilgameš sopraffatto da se stesso, una migrante col figlio in braccio, un idraulico finito fuori strada col furgone, un drogato in crisi di astinenza, il muro contro muro di fanatismi religiosi. Quei due potrebbero essere diventati o avere accolto in sé qualcosa di diverso, di lontano (ma non di estraneo), coprendosi le spalle per continuare a indovinarsi. Ogni creatura è un riassunto di metamorfosi. Da lì veniamo: gocce di sudore e di rugiada che l'Eterno si scrolla di dosso. Non a caso la testa mozzata di Orfeo solcherà il fiume continuando a cantare. Niente inceppa il corso delle cose. Mito o non mito, il passato taciturno spennella l'universo con il suo fulgore. E il futuro mostra quanti denti ha ancora in bocca, quanti grilli inesausti per la testa.

 

A.M.:Stanotte ho sognato un’altra Isola./ Una catena di canali a specchio con case,/ capanne sotto le capanne e stalle e buchi sotto le colline./ […]” Paola era solita sognare isole? Qual era il vostro rapporto con l’onirico?

Ennio Cavalli: Chi non sogna isole? L'universo è imprendibile anche con le tenaglie dell'inconscio. Ricordo lunghe passeggiate fatte assieme a Paola, per meta il nostro stesso dialogo. Nel fare jogging, parlavamo di Dio e di cosa ci sarebbe andato di mangiare la sera.

 

A.M.:Da quando il vento ha smesso di fischiare/ In una stanza sulla strada, lavoro a case di parole./ Non so se le parole hanno già un’ombra./ Ma salgono dal colle battuto dal vento/ che non ha ancora un nome/ e che da oggi vorrei chiamare “colle del canto”.” Essere poeti è possedere innata la sensibilità di ascoltare il canto?

Ennio Cavalli: Essere poeti significa "avere orecchio" per un sacco di cose: umanità, storia, natura, coscienza del proprio tempo e poi i grandi interrogativi che ci fanno uomini (impastati, cioè, di humus). Il poeta non ha formule nascoste o segrete per interpretare tutto ciò. Ha bisogno di esperienza, paragoni, compassione, allegria, infine capacità e perizia per cucire bordi e asimmetrie con l'ago e il filo di una visione originale.

 

A.M.: “[…] Ferma sulla spiaggia ho visto un giorno le ossa duplicarsi/ e i denti, i muscoli, la carne gonfiata di inconsapevole sapienza./ Le mie braccia erano prati di frumento e subito dopo solitudine./ Ero nella storia comune e sono stata terra, volto, petali/ sparsi in conteggi futili.// […]” Che cos’è l’inconsapevole sapienza?

Ennio Cavalli: Forse è il brivido che ti prende quando hai l'impressione di riconoscere in te una goccia di universo e nel tuo pensiero il respiro del divenire. Perfino la fisicità ha barlumi di assoluto, penso che Paola volesse dire questo.

 

A.M.: Fra tutte le poetesse citate nell’almanacco ha notato qualche verso che le ha destato interesse?

Ennio Cavalli: Ho appena ricevuto il libro e mi fermo alla prima delle poetesse presenti nell'antologia, Nadia Campana. Mi colpisce la "nudità" felliniana di questi versi: "I mangiatori di fuoco ballano verdi/ sulle colline e si incarnano dalla bocca/ che getta scintille staccano capogiri/ e ricordi come stelle". Ecco, la vera poesia dovrebbe riuscire a "staccare capogiri" dalla testa di chi la legge.

 

A.M.: Sono in programma presentazioni de “Secolo Donna 2018” per la chiusura dell’anno oppure saranno rinviate al 2019?

Bonifacio Vincenzi: La serie di presentazioni, come consuetudine, partirà all’inizio del 2019. Mi piacerebbe iniziare da Bracciano, in provincia di Roma con una prima presentazione al Liceo Ignazio Vian, dove Paola ha insegnato. Subito dopo le feste contatterò la dirigente e spero di ottenere delle risposte positive. Poi cercheremo di andare in più posti possibili. L’anno scorso le richieste sono state tante ed era, obiettivamente, impossibile rispondere a tutte. Il criterio di scelta che usiamo è quello dell’entusiasmo. Se notiamo grande entusiasmo e grande amore verso la poesia da parte di chi organizza noi faremo di tutto per fissare una data ed esserci.

 

A.M.: Mi piacerebbe chiudere con una citazione...

Bonifacio Vincenzi: L’azione è la più ampia porta del riscatto. Essa soltanto può dare risposta alle domande del cuore. Nikos Kazantzakis

Ennio Cavalli: Per tornare all'"inconsapevole sapienza" dei versi di Paola Malavasi, mi piacerebbe citare, a conclusione, la magnifica matrice di Walt Whitman: "Mi accorgo di incorporare gneiss, carbone, muschio dalla lunga fibra, frutti, grano, radici commestibili. E sono tutto stuccato con quadrupedi e uccelli". Un grande panegirico sulla Natura in poche righe. Qui si saldano mondo minerale, vegetale, animale e quinta dimensione. Qui c'è lo zampino di quel gran provolone del dio Pan. Occhio a Foglie d'erba. A volte sono cavi d'acciaio.

 

A.M.: Bonifacio ed Ennio vi ringrazio nuovamente per la disponibilità e vi saluto con le parole del poeta, pittore ed aforista libanese Khalil Gibran: “Il maestro se egli davvero è saggio non vi invita ad entrare nella casa della sua sapienza, ma vi guida sulla soglia della vostra mente.”

 

 

Written by Alessia Mocci

 

 

Info

Sito Macabor Editore

http://www.macaboreditore.it/home/

Acquista Secolo Donna 2018

https://www.macaboreditore.it/home/index.php/libri/hikashop-menu-for-categories-listing/product/61-secolo-donna-2018-paola-malavasi-e-la-sua-casa-di-parole

 

Fonte

http://oubliettemagazine.com/2018/12/18/intervista-di-alessia-mocci-ad-ennio-cavalli-e-bonifacio-vincenzi-per-luscita-di-secolo-donna-2018/

]]>
Edizioni Leucotea pubblica in formato ebook il romanzo di Melania Soriani “In viaggio con Amir” Fri, 21 Dec 2018 10:04:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/510580.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/510580.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea Cosa siamo disposti a fare per realizzare i nostri sogni? Tutto....

 

Amir vive il dramma della guerra. Il conflitto gli ha portato via il padre e la sorella minore, mentre la madre, per cercare di mantenere i suoi cari ha lasciato la città di Tartus già tempo addietro, quando la situazione ancora non era così compromessa.

Quando anche la nonna del piccolo Amir muore, il ragazzino si trova davvero solo, con l’unico sogno, che ha già da tempo, di poter raggiungere sua mamma a Vienna.

Preso coraggio si imbarcherà clandestinamente su una nave italiana, la Fortuna, diretta a Venezia, primo step del suo viaggio che, tra pericoli e peripezie, lo porterà alla ricerca di una vita normale.

Un libro per riuscire a parlare ai più piccoli di cosa sia la guerra e quali sono le sue devastanti conseguenze, di come quelle che possono essere interpretate come immagini nei telegiornali sono in realtà vite distrutte e famiglie devastate che hanno perso tutto.

 

Il romanzo In viaggio con Amir ha ricevuto la menzione speciale al III Festival Internazionale Rive Gauche di Firenze, anno 2016.

[…] “In questo racconto di formazione, l’autrice si rivolge a un pubblico giovanissimo contraddistinguendosi per la delicatezza narrativa usata nell’affrontare un tema difficile e fortemente contemporaneo quale quello dell’immigrazione.” (Marino Demata, - Presidente Rive Gauche Festival).

 

 

 

 

L’autrice, Melania Soriani, nasce a Roma nel 1965. Attualmente vive in Versilia e, conciliando lavoro e famiglia, da un paio di anni ha ripreso a studiare e a scrivere, passione che nasce in lei sin dall’adolescenza.

Vince per due anni di seguito il PREMIO NAZIONALE DI LETTERATURA CONTEMPORANEA LCE con: Ladri di lapidi, pubblicato sull’Antologia La finestra sui racconti (Laura Capone Editore 2016). Successivamente vengono pubblicati: Er mejio mago de Roma e La portiera pubblicati sull’antologia Le chiavi dell’anima vol.II (Laura Capone Editore 2017) , e Il Signor Punto, fiaba per bambini tratta dal libro Cinquestorie, antiche e moderne per tipi svegli (Amazon e PubMe, 2016) e pubblicata nell’antologia La casetta delle farfalle (Laura Capone Editore 2017). Sempre nel 2017 è finalista al V Premio Letterario Internazionale Città di Sarzana con la storia per bambini La sposa guerriera, nonché alla IV edizione del Premio Letterario Nazionale Bukowski 2017, con il romanzo breve di genere gotico-storico Cena di Mezzanotte (PubMe 2017).

Ha al suo attivo diverse pubblicazioni, tra cui: Oh, my God! (Amazon 2016), e con il quale è stata finalista Un regalo speciale per Babbo Natale, fiaba natalizia per bambini (PubMe 2017). Altri suoi racconti sono stati pubblicati nelle antologie Qualcosa di rosso (Alcheringa Edizioni 2016) e Personaggi in cerca di storie (Alcheringa Edizioni 2017).

 

http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/melania-soriani/in-viaggio-con-amir-storia-di-un-sogno-9788899947859-585389.html]]>
Edizioni Leucotea dà alle stampe la nuova storia di Nonno Antonio “Milo il maiale” di M. Bottone e D. Naccari Tue, 18 Dec 2018 09:12:51 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509551.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509551.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea Chi vincerà le elezioni nella fattoria di Dolcesole?

 

 

Nonno Antonio, nella terza storia, ci porta a conoscere gli animali di Dolcesole, una singolare fattoria dove chi comanda è il maiale Milo!

 

 

 

Matteo Bottone e Debora Naccari

Quando un professore di comunicazione visiva ed una pittrice che condividono la passione per la narrativa per l’infanzia s’incontrano nasce un universo meraviglioso, costellato di “piccole utopie.”

http://www.edizionileucotea.it/it/home.php?s=0,1,6&pg=&dfa=do78&diditem=3449]]>
Advanced Composites Industry 2018 Market Size, Share, Growth, Trends, Top Company Profiles and 2025 Future Forecasts Mon, 17 Dec 2018 11:20:22 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509327.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509327.html Press Release Press Release Advanced Composites Market explores an effective study on a variety of industries like opportunities, size, growth, technology, demand and trends. It also provides market key statistics on the status of manufacturers, a valuable source of guidance, direction for companies and individuals interested in the industry.

For Sample Copy of this Report @ https://www.orianresearch.com/request-sample/662148

Advanced Composites Industry Report 2018 is a professional and in-depth study on the current state of the Advanced Composites industry. The report provides a basic overview of the market status and forecast of the global major regions, with introduction of vendors, regions, product types and end industries.

Top Key Players analyzed in Global Advanced Composites Market are -

  • Toray Industries
  • Recent Developments
  • Teijin Limited
  • Mitsubishi Chemical Holdings Corporation
  • Sgl Group
  • Koninklijke Ten Cate Bv.
  • Huntsman International  

Development policies and plans are discussed as well as manufacturing processes and cost structures are also analyzed. This report also states import/export consumption, supply and demand Figures, cost, price, revenue and gross margins.

Global Advanced Composites Industry 2018 Market Research Report is spread across 112 pages and provides exclusive vital statistics, data, information, trends and competitive landscape details in this niche sector.

Order Copy of this Report 2018 @ https://www.orianresearch.com/checkout/662148

Market Segment by Application –  

  • Aerospace
  • Wind Power
  • Transportation
  • Sporting Goods
  • Ship
  • Civilian              

The main contents of the report including: Advanced Composites Market

Section 1: Product definition, type and application, Global market overview;

Section 2: Global Market competition by company;

Section 3: Global sales revenue, volume and price by type;

Section 4: Global sales revenue, volume and price by application;

Section 5: United States export and import;

Section 6: Company information, business overview, sales data and product specifications;

Section 7: Industry chain and raw materials;

Section 8: SWOT and Porter's Five Forces;

Section 9: Conclusion.         

Inquire more about this report @ https://www.orianresearch.com/enquiry-before-buying/662148 .

Major Points from Table of Contents –

1 Market Overview

2 Global and Regional Markets by Company

3 Global and Regional Markets by Type

4 Global and Regional Markets by Application

5 Regional Trades

6 Key Manufacturers                          

7 Industries Upstream

Continue .............

List of Tables and Figures ... ..

About Us

Orian Research is one of the most comprehensive collections of market intelligence reports on the World Wide Web. Our Repository Reports of Over 500,000+ industry and country research reports from over 100 top publishers. We continuously update our repository so as to provide our clients with easy access to the world's most complete and current database of expert insights on global industries, companies, and products. We also specialize in custom research in situations where our syndicated research offerings do not meet the specific requirements of our esteemed clients.

Contact Us:

Ruwin Mendez                            

Vice President - Global Sales & Partner Relations

Orian Research Consultants

US: +1 (415) 830-3727 | UK: +44 020 8144-71-27

Email: info@orianresearch.com

Website: www.orianresearch.com/ 

Follow Us on LinkedIn: https://www.linkedin.com/company-beta/13281002/

 

]]>
DA OGGI IL LETTORE DIVENTA PROTAGONISTA Sun, 16 Dec 2018 11:42:36 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509131.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509131.html iskkob iskkob Da sempre quando un lettore termina la lettura di un libro leggendo l'ultima pagina, la sua avventura termina in quello stesso istante.

Con iskoob.comm ( nome che deriva da books alla rovescia, proprio per il motivo che ora spiegheremo)

l'avventura inizia proprio quando il lettore termina il libro, da qui il nome del sito I BOOKS alla rovescia ibooks.

Inizia l'avventura perchè da semplice lettore può diventare protagonista, inizia a PARLARE, con i protagonisti del libro, dando nuova linfa e vita alle aveventure dello stesso protagonista.

www.iskoob.com IL NUOVO PUNTO DI RIFERIMENTO PE RI LETTORI DI OGGI E DOMANI.

]]>
DA OGGI IL LETTORE DIVENTA PROTAGONISTA Sun, 16 Dec 2018 11:41:44 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509130.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/509130.html iskkob iskkob Da sempre quando un lettore termina la lettura di un libro leggendo l'ultima pagina, la sua avventura termina in quello stesso istante.

Con iskoob.comm ( nome che deriva da books alla rovescia, proprio per il motivo che ora spiegheremo)

l'avventura inizia proprio quando il lettore termina il libro, da qui il nome del sito I BOOKS alla rovescia ibooks.

Inizia l'avventura perchè da semplice lettore può diventare protagonista, inizia a PARLARE, con i protagonisti del libro, dando nuova linfa e vita alle aveventure dello stesso protagonista.

www.iskoob.com IL NUOVO PUNTO DI RIFERIMENTO PE RI LETTORI DI OGGI E DOMANI.

]]>
Leucotea Project annuncia l’uscita in ebook del romanzo di Guido De Simone “Mare Alto” Fri, 14 Dec 2018 09:31:02 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/508882.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/508882.html Edizioni Leucotea Edizioni Leucotea La propria vita bisogna viverla in prima persona

 

 

Sandro Cardarelli è un uomo di trent’anni precario, amante dei libri ma con scarse possibilità economiche che guarda la sua vita in modo passivo.

Vive in un piccolo appartamento ed è innamorato di Kamila.

Tutto cambia quando la madre muore: sarà questo avvenimento che porterà Sandro a porsi importanti domande. Approfondirà il rapporto con Kamila e cederà alle tentazioni di una ragazza molto più giovane, Maria. Paralizzato dall’incapacità di agire, egli riprende la sua vita inutile, senza riuscire a recuperare il rapporto con la famiglia o a costruirne uno con Kamila o con Maria.

Saranno le ultime parole della madre, scritte su un diario, a far capire a Sandro che è arrivato il momento di vivere da protagonista la propria vita.

 

 

 

 

Guido De Simone salentino classe 1988: ha studiato Lettere moderne a Lecce e Storia contemporanea a Firenze; attualmente insegna Lettere tra Firenze e Prato. Collabora attivamente con il PENS (Centro di Poesia e Nuove Scritture) dell’Università di Lecce e nel 2016 ha dato vita al seminario fiorentino “È ancora possibile la poesia?” Ha pubblicato la raccolta di poesie, Traversando Campo di Marte (Oedipus 2018); una seconda silloge, Come i fuochi di Settembre, è risultata finalista al Premio “Guido Gozzano” 2017. Mare Alto è il suo primo romanzo.

http://www.omniabuk.com/scheda-ebook/guido-de-simone/mare-alto-9788899947798-571080.html]]>