Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Musica Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Musica Fri, 23 Feb 2018 03:36:38 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/1 andare per un abito estivo per il tuo matrimonio sulla spiaggia Thu, 22 Feb 2018 03:39:35 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470665.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470665.html fikpl fikpl Quindi, hai già messo il dito sul posto dell'oceano più appropriato per dire "I do" all'amore della tua vita. È un momento gioioso che condividerai con il tuo futuro coniuge sul sito più romantico che hai scelto. Ma aspetta, hai scelto gli abiti da sposa che preferisci indossare durante il tuo giorno speciale. Tuttavia, la scelta dell'abito da spiaggia giusto può essere un po 'difficile. Ecco alcune idee:

Vesti la sposa
Poiché la maggior parte dei matrimoni in spiaggia è molto più informale del matrimonio in chiesa, le regole per gli abiti da spiaggia non sono così rigide. Per rendere la passeggiata più comoda, è necessario evitare le pompe di raso, le lunghe vele e le tracce pesanti. Invece, vai per abiti da sposa non tradizionali come abiti da sposa colorati o al ginocchio. Puoi anche mettere una deliziosa camicia bianca con un sarong colorato unico.
Puoi anche optare per un abito estivo per il tuo matrimonio in spiaggia. Scegli i colori brillanti e le stampe floreali. È inoltre necessario prendere in considerazione il tema del colore del matrimonio quando si selezionano i colori dell'abito da sposa. Colori come marrone, giallo, rosa, prugna, arancione chiaro, viola, giallo, pesca, blu, lavanda, beige, crema, bianco chic sono i migliori per i matrimoni sulla spiaggia Inoltre, puoi anche scegliere gioielli gioiello meno appariscenti come orecchini di gocce di rugiada e un filo di perle.
Vesti lo sposo
Dal momento che è necessario scegliere abiti da spiaggia casual da spiaggia, optare per pantaloni con filo e camicie casual. Scegli i colori che corrispondono al colore dell'abito da sposa della sposa. Puoi anche accontentarti delle sfumature di colore sopra menzionate. Assicurati solo di sembrare casual ma alla moda. Prova la Guayabera cubana o la camicia floreale hawaiana con pantaloncini a contrasto al ginocchio. Assicurati che la tua camicia sia il complemento del pareo indossato dalla sposa. Evita cravatte o smoking e lascia i bottoni superiori della camicia aperti.

http://www.buyabiti.it/abiti-da-sposa-g12

]]>
la popularité des robes de mariée blanches a continué Thu, 22 Feb 2018 02:35:14 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/dance/470661.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/dance/470661.html janse janse Même si elle n'était pas la première mariée à porter du blanc, le mariage de la reine Victoria avec son prince Albert en 1840 eut un impact énorme sur la conscience collective. Et depuis lors, la popularité des robes de mariée blanches a continué de croître, en particulier dans la société supérieure. Mais si vous pouvez vraiment tourner le dos au noir, soyez assurés que les boutiques de mariée de New York City sera en mesure de vous fournir quelque chose de vraiment beau qui reflète le côté sophistiqué de votre personnalité.

Obtenir un bal abordable, Robes de bal
Vous ne trouverez fondamentalement que deux aspects qui déterminent le prix de l'étiquette de n'importe quelle robe: le nom du designer sur l'étiquette ainsi que les matières premières. Vous pouvez en réalité ignorer fondamentalement d'autres intrants de production, mais ces deux éléments pourraient rendre votre soirée, votre cocktail, votre retour à la maison ou vos robes de bal coûteuses.
Trouver le bon style et le bon design pour une occasion n'est pas simple; choisir les mauvaises robes et vous serez marqué pour la vie et peut très probablement avoir un souvenir qui peut vous faire grincer des dents à chaque fois. Les options que vous pourriez avoir dépendront de la façon dont vous connaissez correctement un designer local, de votre capacité de lecture en termes de maisons et de marques de style international à prix élevé, ou de l'étendue du nombre de stands et de vêtements. 'Rack du centre commercial local.
Les jeunes, en particulier, subissent le plus grand stress en termes de robes de bal, tandis que certaines femmes plus âgées qui sont à l'affût des robes de retour peuvent également subir des stress comparables. Pour résoudre ce genre de scénario, certains peuvent tout simplement aller pour la location en particulier pour les événements d'une seule nuit. Certains peuvent choisir d'acheter ou de prendre un ensemble créé qu'ils peuvent transmettre à un membre de la famille plus jeune ou à utiliser dans quelques occasions.
Quelle que soit l'option, les taux pour tout type de transaction dépendront principalement des matériaux. L'étiquette ou même la maison ou le nom du concepteur augmentera le prix. Soyez conscient de ceux qui sont en train de choisir une robe ou de parler avec votre artiste.


http://www.robeme.com/une/long-robe-de-soiree-f22

]]>
TOZ ANTONIO PIRETTI “QUELLA SCHEDA ERA LA MIA” È IL BRANO ANTI-ASTENSIONISMO DEL CANTAUTORE ITALO-CANADESE Wed, 21 Feb 2018 18:12:48 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470625.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470625.html L'Altoparlante L'Altoparlante <!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

 

 

A ridosso delle prossime elezioni politiche arriva la canzone che lancia un messaggio provocatorio al popolo italiano.

 

 

Quella scheda era la mia” brano dove le strofe sono dedicate ai politici e il ritornello a noi italiani.

Il singolo, in maniera pungente ed ironica, evidenza l'abitudine italiana nel lamentarsi dei politici senza però darsi mai alcuna responsabilità:

 

«Non siamo contenti, ma la colpa è sempre degli altri. Si mette in evidenza, quindi, come sia fondamentale prestare attenzione al momento del voto, alla scheda elettorale, esprimendo la propria scelta con cognizione, sapendo realmente ciò che si sta facendo e dando quindi il proprio contributo al futuro dell'Italia. La canzone fu scritta il giorno dopo che non si raggiunse il quorum sulle piattaforme petrolifere, nel 2016, ennesimo esempio di non curanza etica da parte del popolo italiano. Sembra evidente che serva un cambiamento, sia nella classe politica, ma soprattutto anche nel popolo italiano stesso che resta costantemente spettatore “complice”, in quanto non reagisce, di tutto ciò che sta avvenendo all’Italia. Ho cercato con questo brano di stimolare gli italiani a chiedersi come mai quei politici sono sempre lì, le cose continuano a non andare e noi continuiamo a lamentarci...cioè il tutto si ripete uguale.

Ma il momento per far cambiare le cose è proprio nelle elezioni, usando la scheda elettorale. Se i politici sono al governo è perché il popolo li ha eletti, quindi il popolo faccia anche autocritica ed esprima con maggiore cognizione e concretezza le proprie scelte. È il popolo che deve, tramite il voto, cambiare questa situazione, disarmante, e far capire ai quei “bebè” che la devono smettere di curare solo i loro interessi privati e non quelli della nazione. Se poi si immagina il tutto visto dagli occhi di un emigrato italiano in Canada, il quadro può far ancor più male... in quanto quando ci si allontana, si avverte maggiormente la mancanza di ciò che si ama, la Patria, e vederla bistrattata in un modo indecente è tanto indecoroso quanto doloroso». Toz Antonio Piretti

 

 

 

Guarda il video su Youtube

 

 

Il brano è stato registrato presso “Boat Studio” di Bologna, masterizzato da Marco Borsatti (presso lo studio di Celso Valli) ed è estratto dall’album #STRONGER pubblicato a gennaio 2018.
Sette canzoni registrate in studio con la band al completo, 5 in inglese e 2 in italiano.

Stile cantautorale, dove le canzoni sono messaggi per comunicare reali esperienze di vita e pensieri, seguendo le passioni la musica è condivisione di emozioni.

 

 

Radio Date: 16 febbraio 2018

Pubblicazione album: gennaio 2018

 

Autoproduzione

 

BIO

 

Toz Antonio Piretti è un cantautore con radici italiane e spirito internazionale. Ha iniziato il suo progetto musicale in Italia nel '06 e nel '09 trasferendosi in Canada, ha cambiato completamente la sua vita, da imprenditore “giacca e cravatta” a cantautore “chitarra e canzoni”. A Toronto, la musica diventa il suo modo di vivere essendo anche uno dei 75 musicisti con licenza per suonare nella metropolitana (TTC). Il suo cammino di artista si arricchisce ulteriormente con collaborazioni in spettacoli teatrali e in chiese Gospel. Ha pubblicato 4 album, demo, singoli e si è esibito in più di 360 ​​concerti tra nord America ed Europa.

Ultime pubblicazioni: "#Stronger" nel '18, "In 10 Years" nel '14 - "My Name Is Not Important" nel '12 - "Acoustic Italian Versions” nel '10.

Antonio scrive musica condividendo messaggi per incoraggiare le persone a vivere una vita migliore e prendersi cura l’uno dell’altro. Con questo spirito, ha fondato nel '14 “Art Takes Action for Charity”, fondazione privata volta all’organizzazione di eventi artistici a sostegno di progetti benefici. Nel '15, il primo grande tour: "RoomMates of the Same Planet". Un coast-to-coast attraversando il Canada, esibendosi in 22 concerti, presentando un nuovo format di spettacolo: "Audio Visual", una performance dal vivo in cui la musica suonata voce e chitarra, e i video proiettati su di un mega-schermo si fondono per amplificare i messaggi delle canzoni e creare un'atmosfera unica ed intensa. Nel '16 un'avventura europea: "Unconventional Tour". Il tour lo ha portato in 9 paesi in tutta Europa, suonando 23 concerti.

Nel '17 la sfida più grande - "from the Roots in the Right Direction" una bici e una chitarra - da Vancouver ad Halifax - 140 km ogni giorno - da metà aprile a metà luglio 2017. Partendo dalle radici, unendo la naturalezza e la purezza di andare in bicicletta con il modo più naturale di suonare, voce e chitarra; portando la sua musica tra la gente in occasione del 150esimo anniversario del Canada. Nello stesso anno, da agosto a metà settembre, un altro tour avventuroso "EnjoyWild", dove la musica incontra l’avventura, nei migliori centro rafting in tutta Italia.

#Stronger, il nuovo album, è stato pubblicato il 10 gennaio 2018. Attualmente sta studiando pianoforte, bevendo tè, scrivendo nuove canzoni e pianificando il prossimo tour.

 

 

 

Contatti e social

 

Sito Web: www.antoniopirettitoz.com/
Instagram:
/www.instagram.com/tozantoniopiretti/
Spotify:
open.spotify.com/artist/4uRmBCN7QVLrNdVQyL3aEq
iTunes:
itunes.apple.com/us/artist/toz-antonio-piretti/id577734937
Twitter:
twitter.com/TOZmusic
Youtube:
www.youtube.com/user/byToz
Facebook:
www.facebook.com/Antonio.Piretti.TOZ/
Deezer:
www.deezer.com/en/artist/4091707
Google+:
plus.google.com/+AntonioPirettiTOZ
Bandcamp:
antoniopirettitoz.bandcamp.com/
Reverbnation:
/www.reverbnation.com/Toz

 

]]>
WinThruster activation key Wed, 21 Feb 2018 06:36:25 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470546.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470546.html Esmeralda Esmeralda WinThruster activation key is an excellent PC restoration Software that enhances the general Performance of one's PC framework. It in a natural way identifies and repairs some incorrect sources that assemble from the PC registry with a person mouse click. Winthruster Crack full-form with break up accompanies different online academic physical fitness routines to stay up by using the most recent. Mywinlocker discovers troubles and blunder in Windows working framework and fixes them proficiently. It could possibly create delivery and steadiness of any PC. Winthruster Crack settle all flaws people hinder useful construction work. It fixes a massive number of faults utilizing a single snap.

In many instances changes on your PC can turn out in producing an entire good deal far more problems.It can make a backup copy of any registry before any changes are meant, permitting for the painless fix of one’s PC. Only one single click in the “Reverse Repair” button provides your PC again to it can be the previous point out. Winthruster Product Key makes it possible for you to definitely create user scanning schedules that work all-around the events and times you prefer. We are able to opt for regular, regular, once a month, at startup, or one more time you’d want.

 

One particular belonging to the most significant causes of gradual PC problems pertains to some programs that the laptop or computer immediately loads in startup. Should you see several famous people in your own system holder, it is probably that you've a lot of programs packing at startup. Winthruster License Key fixes this subject by providing a single by using a utility to efficiently handle your terribly possess startup. You can disable or make it possible for a few of the programs that load at startup in a few straightforward clicks. WinThruster is designed to suit your wants about any user. As part of this complete flexibility, you can pick out to tailor the following options:

]]>
WinThruster activation key Wed, 21 Feb 2018 06:36:11 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470545.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470545.html Esmeralda Esmeralda WinThruster activation key is an excellent PC restoration Software that enhances the general Performance of one's PC framework. It in a natural way identifies and repairs some incorrect sources that assemble from the PC registry with a person mouse click. Winthruster Crack full-form with break up accompanies different online academic physical fitness routines to stay up by using the most recent. Mywinlocker discovers troubles and blunder in Windows working framework and fixes them proficiently. It could possibly create delivery and steadiness of any PC. Winthruster Crack settle all flaws people hinder useful construction work. It fixes a massive number of faults utilizing a single snap.

In many instances changes on your PC can turn out in producing an entire good deal far more problems.It can make a backup copy of any registry before any changes are meant, permitting for the painless fix of one’s PC. Only one single click in the “Reverse Repair” button provides your PC again to it can be the previous point out. Winthruster Product Key makes it possible for you to definitely create user scanning schedules that work all-around the events and times you prefer. We are able to opt for regular, regular, once a month, at startup, or one more time you’d want.

 

One particular belonging to the most significant causes of gradual PC problems pertains to some programs that the laptop or computer immediately loads in startup. Should you see several famous people in your own system holder, it is probably that you've a lot of programs packing at startup. Winthruster License Key fixes this subject by providing a single by using a utility to efficiently handle your terribly possess startup. You can disable or make it possible for a few of the programs that load at startup in a few straightforward clicks. WinThruster is designed to suit your wants about any user. As part of this complete flexibility, you can pick out to tailor the following options:

]]>
WinThruster activation key Wed, 21 Feb 2018 06:35:58 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/470544.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/470544.html Esmeralda Esmeralda WinThruster activation key is an excellent PC restoration Software that enhances the general Performance of one's PC framework. It in a natural way identifies and repairs some incorrect sources that assemble from the PC registry with a person mouse click. Winthruster Crack full-form with break up accompanies different online academic physical fitness routines to stay up by using the most recent. Mywinlocker discovers troubles and blunder in Windows working framework and fixes them proficiently. It could possibly create delivery and steadiness of any PC. Winthruster Crack settle all flaws people hinder useful construction work. It fixes a massive number of faults utilizing a single snap.

In many instances changes on your PC can turn out in producing an entire good deal far more problems.It can make a backup copy of any registry before any changes are meant, permitting for the painless fix of one’s PC. Only one single click in the “Reverse Repair” button provides your PC again to it can be the previous point out. Winthruster Product Key makes it possible for you to definitely create user scanning schedules that work all-around the events and times you prefer. We are able to opt for regular, regular, once a month, at startup, or one more time you’d want.

 

One particular belonging to the most significant causes of gradual PC problems pertains to some programs that the laptop or computer immediately loads in startup. Should you see several famous people in your own system holder, it is probably that you've a lot of programs packing at startup. Winthruster License Key fixes this subject by providing a single by using a utility to efficiently handle your terribly possess startup. You can disable or make it possible for a few of the programs that load at startup in a few straightforward clicks. WinThruster is designed to suit your wants about any user. As part of this complete flexibility, you can pick out to tailor the following options:

]]>
La canzone d'autore con influenze latin jazz dei P.C.P. arriva Venerdì 23 febbraio al BQ DE NOTT. Tue, 20 Feb 2018 20:48:05 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470588.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470588.html ultra ultra

I P.C.P. presentano il nuovo album di inediti “IL TRAM E LA LUNA”

Venerdì 23 febbraio al “Bq De Nott” di Milano (via Bussola 9, 20143 Milano)

Apertura: ore 20:00 - Inizio: ore 21:30

 

 

I PCP Piano Che Piove, capitanati dal chitarrista e autore Ruggero Marazzi, dopo due anni dall’ultimo progetto discografico, presentano il nuovo disco di inediti “Il tram e la luna” in uscita venerdì 23 febbraio, in formato CD, digital download e su tutte le piattaforme di streaming. La band suonerà live i brani dell’album a MILANO il 23 febbraio, ore 21.30, al BQ DE NOTT (Via Bussola 9, Milano).    

 

Il disco è anticipato da “Tango Sbagliato” nel cui video, diretto da Emilio Pastorino, ricorre il tema del “sogno”. La vita della protagonista si snoda, infatti, tra personaggi reali e fantasticati, in un alternarsi di realtà e sogno... il tram e la luna. In attesa del video completo, disponibile dal 23 febbraio, è online sul loro canale Youtube il trailer: https://youtu.be/9L3dZGKCyhE

“Il tram e la luna” arriva a circa due anni di distanza dal precedente “In viaggio con Alice” - apprezzato dalla critica e tra i 50 candidati al Premio Tenco come “opera prima” - e rappresenta una nuova consapevolezza, un punto di svolta nella scrittura dei testi e nella ricerca sonora, creando un elegante mix tra canzone d’autore e atmosfere swing-latin jazz.  La maggior parte delle canzoni contiene riferimenti al tema del sogno, non inteso come meta ideale ma come elemento quotidiano, riempitivo degli spazi che la nostra mente crea fra un pensiero e l’altro. 

“Nel disco non c'è un elemento predominante, ci sono un paio di temi più presenti di altri che sono la città e il sogno (il tram e la luna) – racconta Ruggero Marazzi -  La città è il luogo dove le cose si svolgono, e quindi sfondo quasi permanente, mentre il sogno (volontario più che involontario) è presenza costante delle nostre vite, ci aiuta a costruire scenari, a smussare spigoli, a comporre e ricomporre.”

IL TRAM E LA LUNA sarà disponibile in CD,  digital download e sulle piattaforme di streaming.

Il disco ha anche una particolarità: titoli e note sulla copertina e anche sulla serigrafia del cd  sono scritti anche in linguaggio “braille”,  così da consentire anche ai non vedenti di poterlo leggere.

 

La tracklist:  01. Jack  02. La bellezza e la fortuna 03. Il turno di notte 04. Acqua 05. Tango Sbagliato 06. Non è così 07. Elogio della fabula 08. Angelina 09. Salvami

 

L’album è stato registrato al World Music Studio, con arrangiamenti di Pino Laudadio e Pacho Rossi, e masterizzato da Antonio La Rosa. La scelta di una produzione ‘quasi live’ e priva di suoni campionati, è voluta anche per lasciare ai suoni e alle parole il compito di trasmettere emozioni. I testi, infatti, pur trattando diversi temi, sono accomunati proprio dalla volontà di catturare sensazioni, di scattare “fotografie” della realtà, restituire l’idea di un’emozione.

 

Il nome PCP Piano Che Piove è uno scherzo, un gioco di parole, un invito alla calma.

La band guidata da Ruggero Marazzi, anche autore dei brani, passando per rock, country e sonorità jazz, ha raggiunto ora un’identità acustica, coltivando il gusto della sintesi e delle armonie leggere, in antitesi al sensazionalismo sempre più presente nelle forme della comunicazione contemporanea. Ruggero Marazzi, Sabrina Botti, Claudio Resentini, sono musicisti con un lungo cammino live in Italia e non solo, con la voglia di portare le canzoni ovunque, a coloro che almeno una volta si sono emozionati per un ricordo associato ad una musica o un testo.  Nel 2015 è uscito l’album “In Viaggio con Alice”, apprezzato dalla critica e tra i 50 candidati al Premio Tenco, un bel riconoscimento per un disco d’esordio (Tracklist:Metà marzo Il cartografo In viaggio con Alice Come si fa Le ore contate Autunno Oceano in bianco e nero Milano Roma I treni in settembre). 

 

youtube: https://www.youtube.com/channel/UC7Q0wvW2QD0MCErpTsmP8f

fb: www.facebook.com/pianochepiove

                                                                                                                                               sito: www.pianochepiove.it

 

 

Ufficio stampa ULTRA PR AGENCY

e-mail: info@ultrapragency.com 

 

 

]]>
La Traviata Tue, 20 Feb 2018 20:40:34 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470495.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470495.html ComunicaTeatro ComunicaTeatro L’Associazione culturale 

Musica in scena

presenta

 

LA TRAVIATA 

di Giuseppe Verdi

 

Opera Lirica in tre atti 

Libretto di Francesco Maria Piave

 

Orchestra “Testori”

Coro, scene e costumi Associazione Musicale Calaluce

Maestro del coro Massimiliano Di Fino

Maestro concertatore e direttore d’orchestra Paolo Marchese

Regia di Marco Daverio

 

TEATRO DI MILANO

Via Fezzan 11  

Domenica 25 febbraio ore 16 

 

Il Teatro di Milano ospiterà domenica 25 febbraio alle 16 "La Traviata", terzo capitolo della celeberrima trilogia popolare di Giuseppe Verdi ("Rigoletto" e "Il Trovatore", le altre due). A mettere in scena l’opera lirica sarà L’Orchestra “Testori” diretta dal Maestro Paolo Marchese, mentre il coro sarà diretto dal Maestro Massimiliano Di Fino. Il Coro, le scene e i costumi saranno invece affidati all’Associazione Musicale Calaluce e la regia è affidata a Marco Daverio.

L’opera in tre atti di Giuseppe Verdi, su libretto di Francesco Maria Piave, è basata su La signora delle camelie, pièce teatrale di Alexandre Dumas (figlio). Fu rappresentata per la prima volta al teatro La Fenice di Venezia nel 1853 e risulta essere l’opera più rappresentata al mondo.

Nella recita di domenica 25 al Teatro di Milano Violetta sarà interpretata dal soprano Clara Byun e Joon ho Pak vestirà i panni di Alfredo.

 

La Trama:

Violetta Valéry, giovane donna di mondo, vive nella Parigi del XIX secolo. Vive nel lusso e nelle feste, poiché è consapevole di essere gravemente malata di tisi e che la sua vita sarà breve.

A una delle feste conosce Alfredo Germont, da tempo è innamorato di lei, che in quell’occasione si dichiara. Violetta è colpita dalla sua passione e, quando lui le chiede di rivederla, gli dona una camelia, che lui dovrà riportarle quando sarà appassita. 

Dopo il successivo incontro, Violetta e Alfredo vivono il loro idillio d'amore vero, in campagna. La fedele domestica di Violetta, Annina, rivela però ad Alfredo essere stata a Parigi per vendere tutti i beni della sua padrona coi quali poter pagare le spese di mantenimento della casa. Intanto, Violetta riceve la visita del padre di Alfredo, Giorgio Germont, che l'accusa duramente di voler spogliare Alfredo delle sue ricchezze e le chiede di lasciare il proprio figlio, visti anche i suoi trascorsi. Violetta, disperata, per amore di Alfredo parte lasciandogli una lettera di addio in cui gli spiega che sta tornando da un precedente amante, il barone Douphol. 

Durante una festa Alfredo, sconvolto dopo il rifiuto di Violetta di tornare con lui, le getta addosso il denaro con cui voleva ripagarla per aver dilapidato i suoi beni. Violetta sviene e il barone Douphol sfida a duello Alfredo. Dopo alcuni giorni, sul letto di morte, Violetta riceve una lettera da Giorgio Germont, nella quale l'uomo le dice di essersi pentito di aver causato con il suo gesto tanto dolore e di aver rivelato ad Alfredo tutta la verità e che questi sta andando a ricongiungersi con lei. Quando Alfredo finalmente arriva i due si promettono amore e felicità, ma Violetta muore tra le braccia di Alfredo.

 

 

 

LA TRAVIATA 

Opera Lirica in tre atti 

di Giuseppe Verdi

Libretto di Francesco Maria Piave

 

Orchestra “Testori”

Coro, scene e costumi Associazione Musicale Calaluce

Maestro del coro Massimiliano Di Fino

Maestro concertatore e direttore d’orchestra Paolo Marchese

Regia di Marco Daverio

Direzione artistica Alessandra Floresta

 

 

TEATRO DI MILANO

Via Fezzan 11  - Milano

Domenica 25 febbraio ore 16

Info e prenotazioni: 02/42297313 – teatrodimilano@outlook.it

 

www.teatrodimilano.com

]]>
Tommaso Venturelli Tanto fuori si sta bene Tue, 20 Feb 2018 17:55:45 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470478.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470478.html Micro961 Micro961 in radio il terzo singolo del cantautore di Forlì 

Dopo “Margherita” e “Pago Io” in radio e sui principali digital stores “Tanto fuori si sta bene”  il terzo singolo che anticipa l’uscita dell’EP di debutto di Tommaso Venturelli. 

 

https://youtu.be/IaZ0toRNVHU


Tommaso indossa una nuova veste, “Tanto fuori si sta bene” (#TFSSB) è una ballad romantica e malinconica che racconta una storia d’amore, con sonorità moderne ma che strizzano l’occhio agli anni novanta. Un brano che dimostra le capacità di scrittura e la grande duttilità e maturità dell’artista. Un messaggio che arriva direttamente all’ascoltatore e che rimane in memoria.

Tommaso Venturelli 

Tommaso Venturelli nasce a Forlì nel 1997. Da giovanissimo si avvicina al mondo della musica imparando a suonare la chitarra, alla quale affianca lo studio della voce. Tommaso è un osservatore e riporta nella sua scrittura musicale le esperienze che vive tutti i giorni: i suoi testi sono sinceri, diretti e raccontano le sue esperienze di vita. Nel 2014 Tommaso crea la sua prima band, i JAM, con i quali comincia un percorso musicale che lo porta a suonare neI principali palchi della sua regione. Con i JAM registra un brano prodotto da Luca “Tornado” Testori (Skiantos). Nel 2017 Tommaso inizia una collaborazione con il Deposito Zero Studios di Forlì e il suo team di produttori, con i quali lavora al suo primo EP. In giugno 2017 esce il primo singolo intitolato Margherita. A novembre 2017  si conferma con il secondo singolo “Pago Io”, seguito da “Tanto fuori si sta bene”, in uscita a febbraio 2018.

https://www.facebook.com/tommasoventurellimusic/

https://www.instagram.com/tommasoventurellimusic/

https://www.youtube.com/tommasoventurellimusic

 

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play

promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it

]]>
TAMURITA “LA ISLA” È IL SINGOLO CHE CELEBRA I 15 ANNI DI ATTIVITÀ DELLA BAND CAGLIARITANA Tue, 20 Feb 2018 14:48:07 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470466.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470466.html L'Altoparlante L'Altoparlante  

 

In attesa della pubblicazione del nuovo album in uscita nel 2018, trionfa in radio il brano dal sapore patchanka che omaggia la Terra sarda.

 

I Tamurita compiono 15 anni di attività e per questa ricorrenza hanno voluto fare una dedica alla loro isola riportandola ad un concetto universale. Partendo dalla citazione del Bass Paradis dei Mau Mau ed al paragone con altri luoghi idilliaci (la Isla del Sol), i musicisti hanno voluto raccontare sia la bellezza che le debolezze di questa terra, volgendo però un'incitazione alla presa di coscienza, 
alla necessità di cambiamento che può avvenire solo con la determinazione del "voler fare".

 

 

 

ETICHETTA: MANINALTO!

Radio date: 22 dicembre 2017

Pubblicazione album: 2018

 

BIO

 

I TAMURITA nascono a Cagliari nel 2002. Nel 2005 la band entra nel cast della trasmissione televisiva “Come il calcio sui maccheroni” su Videolina e grazie ad essa riceve un importnate spinta mediatica. Questa collaborazione porta a due importanti concerti: nel Capodanno 2006 si esibiscono assieme a Kid Creole and the Coconuts e Roy Paci & Aretuska. Nel giugno del 2006 assieme alla Compagnia Lapola registrano due sold-out all''Anfiteatro di Cagliari. Sempre nel 2006 esce il primo lavoro discografico “Tierra, deserto y sal” e i Tamurita firmano il loro primo contratto discografico con CNI. Iniziano così un tour nazionale dove dividono il palco con Almamegretta, Sud Sound System, Dub Sync. Si aggiudicano la vittoria del concorso “Alternative Version Festival” di Fermo. Nel Giugno del 2009 il nuovo disco Palabras de amor è pronto ed il mixaggio viene affidato a Madaski (Africa Unite). Sempre nel 2009 partecipano al Mondo Ichnusa Festival di Cagliari proponendo il singolo “Palabras de Amor” cantato insieme ai Sud Sound System. Nel 2010 suonano con No Relax e Gogol Bordello. A Giugno del 2011 esce un nuovo singolo “Note di Luce” distribuito da l’Unione Sarda.

Nel 2012 firmano per Maninalto! Ad Aprile il nuovo Singolo e Video della canzone “Dans la musique” che vede ai suoni Mark Wallis (già Mano Negra, U2, TalkingHeads, The Smiths, Marvin Gaye, REM, Travis, Desmond Dekker…) e come ospiti Ska-P e Vallanzaska. Ma il 2012, sarà perchè decreta il 10° anniversario Tamurita, è ancora ricco d i novità e partecipazioni: il 30 Aprile la band partecipa come guest a “L’Unione Sarda Live Contest” in compresenza agli artisti nazionali Casino Royale e Malika Ayane, e gli internazionali Jon Spencer Blues Explosion.

Il 25 Maggio 2012 si festeggia il 450° anniversario dell’ateneo di Sassari e per l’occasione il concerto prevede Tamurita e Frankie Hi Nrg. Il 02 Giugno 2012 sono ospiti a Voci di Maggio con la partecipazione di Dava (Davide Romagnoni) e Skandi (Cristian Perrotta) dei Vallanzaska. Continuano le amicizie di percorso: il 16 e 17 giugno è la volta di Ittiri e Badesi con la partecipazione dello Zoo di 105. Ma il 20 luglio 2012 è l’evento più atteso: un mare di 50 mila persone che ha ballato e cantato dal pomeriggio alla notte… È il mondo Icnusa 2012! Il concertone ha visto esibirsi insieme a Tamurita, i grandi Negrita e Francesco Renga. Ad Aprile del 2013 esce il loro 3° album intitolato “I Graffi del Tempo”; la nuova produzione discografica corona i 10 anni di attività della band che per l’occasione ha chiamato a raccolta un folto numero di amici: tra questi Pulpul (Ska-P), Beppe Dettori (ex voce Tazenda), Alessia Tondo, Sun Sooley, Claudia Aru, Bujumannu (Train to Roots) e tanti altri. I Graffi del Tempo contiene 14 tracce, di cui 8 sono inediti. L’album racchiude l’anima nomade e i suoni gitani dei Tamurita, che mescolano folk-rock al raggae e allo ska con accentuate sfumature punk. I ritmi caldi e avvolgenti de “I Graffi del Tempo” danno vita a un viaggio che parte dalla Sardegna e arriva oltre l’Europa. La stagione 2013 è caratterizzata da un’intensa attività live che culmina con l’effettivo ingresso della band nel cast di REZOPHONIC, coronato con la partecipazione alla XV FESTA DELLA BIRRA di Fabrica di Roma (VT): un evento il cui successo ha risuonato in tutta la penisola.

Nel novembre 2013 la band decide di lanciarsi nella reinterpretazione di un brano storico della musica cantautorale italiana: Dio è Morto di Francesco Guccini. La cover riceve molti consensi dalla critica, sino ad arrivare alla messa in onda durante il programma DATABASE di Pino Scotto (vedi il video) ed entrando in programmazione video su Rock TV. Il 2014 si rivela un nuovo anno ricco di traguardi: dopo essersi aggiudicati il premio della critica al concorso Oxjam 2013, la collaborazione con Oxfam Italia si rafforza al punto di co-produrre “No More Tears”, un nuovo singolo a sostegno della campagna umanitaria COLTIVA. A Marzo 2015 esce “Mescaleros” il nuovo video/singolo in omaggio a Joe Strummer (The Clash). Il brano è stato prodotto da Joxemi (noto chitarrista della band Ska-P) e vanta la collaborazione e il featuring di Pino Scotto. Il video di “Mescaleros” è stato presentato in anteprima televisiva il giorno 26 Marzo su Rock TV seguito dall'omonimo tour con varie date nell'isola ed oltremare. Dopo un breve periodo di pausa e alcuni cambiamenti nell'organico la band produce un nuovo singolo: Vivere (Carpe Diem). Il brano viene realizzato sotto la produzione artistica di Massimo Satta e con la partecipazione di Lavinia Viscuso. Nel 2016 partecipano sono per la terza volta ospiti del Mondo Ichnusa. L'inverno del 2017 segna per loro una data importante: la band compie 15 anni di attività. Per coronare questo traguardo esce un nuovo singolo intitolato “La Isla” che anticiperà il quarto album previsto per il 2018.

 

FORMAZIONE ATTUALE:

SERGIO PIRAS - Voce e Chitarra acustica ritmica

LUCA CASU - Chitarra elettrica e cori

ROSSELLA “ROX” CAMELLINI -Violino

LUCIO MANCA - basso

SEVERINO TRONCI - Batteria

RICCARDO ERBA - Tromba e Filicorno

 

 

Contatti e social

 

Sito: www.tamurita.it
Fb: www.facebook.com/TamuritaOfficial/
Yt: www.youtube.com/user/TAMURITAvideo

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

 

]]>
MARCO RÒ “IMMAGINI A RIGHE” È IL NUOVO SINGOLO feat. MARCO CONIDI, ESTRATTO DALL’ALBUM “A UN PASSO DA QUI” Tue, 20 Feb 2018 14:35:13 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470464.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470464.html L'Altoparlante L'Altoparlante  

 

Immagini a righe” è una riflessione su tutto un mondo che esiste, non visto, quasi dimenticato. Il brano è stato realizzato con la partecipazione di una special guest d’eccezione: il cantautore Marco Conidi.

 

A un passo dalla libertà, c'è chi è prigioniero delle proprie convinzioni. Spesso le “sbarre” sono quelle che mettiamo noi, del pregiudizio, dell’intolleranza”. Marco Ro’

 

 

 

A un passo da qui” è il titolo del nuovo disco dove Marco Rò ripercorre le tappe del suo viaggio musicale, dall’Italia alla Gran Bretagna, dalla Russia fino in Siria. Le sonorità pop-rock si mescolano al gusto per la canzone d'autore, attingendo al blues e spaziando nelle contaminazioni. Il titolo dell’album prende spunto dal nome del progetto di sensibilizzazione che Marco porta avanti da qualche anno assieme a Laura Tangherlini, giornalista e conduttrice di Rainews24, sul dramma dei profughi siriani, e si evolve in una riflessione globale sui diversi aspetti della vita di ognuno. Prodotto da Stefano Bacchiocchi, pre-produzione di Lorenzo Sebastianelli e arrangiamenti di Fabrizio Palma.

 

Etichetta: Romabbella Records

Radio date: 26 gennaio 2018

Pubblicazione album “A un passo da qui”: 20 settembre 2017

 

BIO

 

MARCO RÒ è un cantautore romano, nato come batterista jazz, innamorato del soul e del blues. Dapprima leader della rock band Clyde ("Senza Controllo" - 2004 Videoradio), intraprende la carriera solista, cantando sogni e realtà con l'ironia e il disincanto di un uomo analogico nell'era digitale. Tanto live in giro per l’Italia e collaborazioni come compositore, cantante e corista in produzioni Rai e Mediaset. Dal suo primo Ep ("Un Mondo digitale" - 2011 Novo Sonum/EDEL), sono estratti i singoli "Un mondo digitale", "Stato d'influenza" e “Trasparente” in rotazione radiofonica e televisiva. In particolare il brano "Un mondo digitale" è stato scelto come colonna sonora ufficiale del Global Junior Challenge 2012, evento organizzato dalla Fondazione Mondo Digitale sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica Italiana e con il patrocinio del Ministero degli Affari Esteri. A chiusura di una tournée di 15 date durata un anno e mezzo nella federazione Russia, gira il video del singolo “Mosca mon amour” (2014 – AssoDiemme), presentato a Mosca assieme alla cantante Kira Franka e promosso dall’agenzia di stampa Russia News e da Capital FM 105.3, la prima radio moscovita in lingua inglese. È stato più volte ospite presso il Teatro della Casa Circondariale di Rebibbia in Roma, anche nell’ambito dell’iniziativa sociale Telethon, ed il brano “Immagini a righe”, contenuto nel suo nuovo disco e che tratta il delicato tema della situazione delle carceri in Italia, vanta l’importante partecipazione del cantautore Marco Conidi. Da due anni collabora con la giornalista Laura Tangherlini (Rainews24) al progetto di sensibilizzazione itinerante “A un passo da qui” dedicato ai rifugiati e ai profughi dalla guerra in Siria che ha raccolto l’interesse di varie associazioni, tra le quali Fonopoli. Il videoclip del brano omonimo che dà anche il nome al suo nuovo disco, è fra i 4 vincitori del Roma Videoclip 2016, avendo conseguito il Premio FSNews Radio, con motivazione: “Originalità del progetto che unisce nuove sonorità a nuovi stili”. La versione in inglese del brano, dal titolo “One step” è stata registrata presso gli studi dell’Abbey Road Institute di Londra. Marco partecipa alla realizzazione della cover “Sei sparito” firmata “The Cerebros” del tormentone dell’estate 2017 Despacito. Il relativo videoclip ha guadagnato 3 milioni di visualizzazione su Facebook e 400.000 su Youtube.

 

 

Contatti e social

 

Sito: www.marcoro.it

Facebook: www.facebook.com/officialmarcoro

Facebook FanPage: www.facebook.com/marcorofan

Twitter: twitter.com/officialmarcoro

Youtube Channel: www.youtube.com/MarcoRoChannel

<!-- @page { margin: 2cm } P { margin-bottom: 0.21cm } -->

 

]]>
L'8° 'PREMIO GIORGIO LO CASCIO' IL 24 FEBBRAIO A LUCA GEMMA Tue, 20 Feb 2018 10:16:25 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470459.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470459.html Monferr'Autore Monferr'Autore

L'8° 'PREMIO GIORGIO LO CASCIO' IL 24 FEBBRAIO A LUCA GEMMA

IN CONCERTO AL TEATRO DELLA VILLA DELLA FRATERNITÀ, SANT’ANDREA IONIO (CATANZARO)

È tutto pronto per la cerimonia di premiazione della ottava edizione del "Premio Giorgio Lo Cascio", il riconoscimento riservato a cantautori di particolare valore, che una prestigiosa giuria di giornalisti ha assegnato quest’anno a Luca Gemma.

L’evento finale, con un concerto di Gemma, è in programma il 24 febbraio al teatro della Villa della Fraternità di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio (Catanzaro) alle ore 18. Ingresso gratuito.

La manifestazione, nata nel 2005 e che torna dopo qualche anno di pausa, intende ricordare Giorgio Lo Cascio, storico cantautore romano scomparso nel 2001. Con lui Francesco De Gregori all'inizio della carriera aveva formato il duo “Francesco e Giorgio” e successivamente, anche con Antonello Venditti e Ernesto Bassignano, “I giovani del Folk” (i “quattro ragazzi con la chitarra e un pianoforte sulle spalle” di “Notte prima degli esami” di Venditti).

Il Premio Lo Cascio è organizzato dall'Associazione Primavera Andreolese con il patrocinio della Regione Calabria e dell'amministrazione comunale di Sant’Andrea Apostolo dello Ionio. La direzione artistica è di Enrico Deregibus, autore fra l'altro della biografia di Francesco De Gregori “Mi puoi leggere fino a tardi”.

Il premio è stato realizzato dai maestri orafi Giuseppe Stillo e Luca Sgrò e sarà consegnato dal Presidente della Giunta Regionale della Calabria, on. Mario Oliverio.

Luca Gemma è nato ad Ivrea. Nel 1990 ha fondato, insieme a Pacifico, i Rossomaltese, nota band folk rock della scena indipendente. Dal 2004 al 2015 ha pubblicato cinque dischi come solista, suonando fra l’altro in Australia, Francia e Inghilterra. Nel settembre del 2017 esce il suo sesto lavoro in studio “La felicità di tutti”. Prodotto e arrangiato da Paolo Iafelice e dallo stesso Gemma, “La felicità di tutti” contiene nove inediti scritti dal cantautore più “Cajuina”, celebre brano di Caetano Veloso, rivisitato con un testo in lingua italiana di Gemma. L’album si caratterizza per una sonorità che rivela un naturale mix di generi fra canzone d’autore, folk, rock, soul e R&B.

Gemma è anche autore di brani per altri cantanti, sia pop che indipendenti (Fiorella Mannoia, Malika Ayane, Bobo Rondelli, Patrizia Laquidara, Cesare Malfatti, Marian Trapassi, Paola Donzella), per la tv (Fabio Volo per La7 e Mtv, Edmondo Berselli per Rai2), per la radio (Istituto Barlumen per Radio3Rai e Radio 24), per il cinema (Roberta Torre, Sud Side Stori) e per il teatro.

Negli anni precedenti il riconoscimento era andato a Max Manfredi (2005), Pino Marino (2006), Rudy Marra (2007), Sulutumana (2008), Carlo Fava (2009), Susanna Parigi (2010), Marco Ongaro (2011).

Il Premio è stato assegnato da una ampia e prestigiosa giuria coordinata da Deregibus e comprendente: Roberta Balzotti (Tgr Rai), Marcello Barillà (Obiettivo Calabria), Stefano Bartolotta (Indie-roccia.it), Alberto Bazzurro (Musica jazz), Maurizio Becker (Classic rock), Mario Bonanno (Mescalina), Andrea Caponeri (Radio Orvieto web), Roberto Caselli (Jam-TV), Massimiliano Castellani (Avvenire), Stefano Crippa (Manifesto), Enrico de Angelis (storico della canzone), Paola De Simone (Radio in Blu), Salvatore Esposito (Blogfoolk), Claudio Fabretti (Ondarock), Leonardo Follieri (Jam-TV), Ambrosia J. S. Imbornone (Rockerilla), Annino La Posta (saggista), Elisabetta Malantrucco (Rai), Giuseppe Marasco (Videocalabria), Carla Monaco (Tgr Calabria), Giommaria Monti (Cartabianca), Michele Neri (Vinile), Bruno Palermo (CrotoneNews.com), Francesco Paracchini (L’isola che non c’era), Fausto Pellegrini (Rainews), Andrea Podestà (Nuova scuola genovese), Giordano Sangiorgi (Mei), Paolo Talanca (Fatto quotidiano), Francesco Tragni (Radio popolare), Gianluca Veltri (Mucchio selvaggio), Gianni Zuretti (Buscadero).

Per info:

E-mail: primavera.andreolese@libero.it

Tel 333.2487068

---------------

Ufficio stampa:

Monferr’Autore

monferrautore@virgilio.it

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
LEOPOLDO MAESTRINI OTTAVO ASSOLUTO ALLA RONDE DELLA VAL MERULA Mon, 19 Feb 2018 20:04:56 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470380.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470380.html giemme giemme

LEOPOLDO MAESTRINI OTTAVO ASSOLUTO ALLA RONDE DELLA VAL MERULA

Il pilota di Scarlino conclude nella “top ten” l’appuntamento andato in scena nel fine settimana sulle prove speciali della provincia di Savona. Una partecipazione esclusivamente finalizzata al recupero dell’attività sportiva in vista del Campionato Italiano Rally.

 

 

 

 

Scarlino (GR) �“ 19 febbraio 2018

 

 

 

 

 

E’ un’ottava posizione assoluta contraddistinta da buone sensazioni, quella che ha mandato in archivio la partecipazione di Leopoldo Maestrini alla Ronde della Val Merula, appuntamento andato in scena nel fine settimana ad Andora, in provincia di Savona e che ha visto il pilota di Scarlino al centro di una giornata interamente dedicata al recupero dell’attività agonistica a margine di tre mesi di inattività legati alla pausa invernale. Un “training” utile in vista del Campionato Italiano Rally, contesto che vedrà impegnato il portacolori della scuderia Psg Rally fin dalla gara inaugurale, il Rally Il Ciocco di metà marzo.

 

Al volante della Skoda Fabia R5 messa a disposizione dal team P.A. Racing ed assistito “alle note” da Daniele Michi, Leopoldo Maestrini ha condotto costantemente quella che rappresentava la terza esperienza al volante della millesei turbo ceca, stabilizzandosi nella seconda metà della top ten nonostante un’uscita di strada nella terza prova speciale che ha appesantito il totale cronometrico ma che non ha causato alcun tipo di problematica alla vettura.

 

“Purtroppo, nella terza ripetizione della prova siamo stati traditi da una curva dove era presente una gran quantità di fogliame �“ ha commentato Maestrini a fine gara �“ nonostante tutto credo di potermi ritenere soddisfatto: i primi cinque in classifica si sono confermati imprendibili. Per noi era importante salire nuovamente in macchina e togliere la ruggine accumulata dall’ultimo utilizzo, al Trofeo Maremma di metà ottobre, dove nonostante tutto avevamo dimostrato di saper ben dialogare con la vettura”.

 

 

Nella foto di Thomas Simonelli (free copyright): Leopoldo Maestrini in azione su Skoda Fabia R5.

 

LINK VIDEO:  https://goo.gl/1yqCmm

 

 

 

Ufficio Stampa �“ Leopoldo Maestrini

Gabriele Michi

Ph: 329/3318710

press@gabrielemichi.com

 

Twitter: @Leo_Maestrini


]]>
SABATO AL TEATRO COMUNALE DI CERVIA SI SOGNA SULLE NOTE DELLO «SCHIACCIANOCI» DI TCHAIKOVSKY Mon, 19 Feb 2018 19:41:55 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470348.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470348.html Ufficio Stampa Orchestra Arcangelo Corelli Ufficio Stampa Orchestra Arcangelo Corelli SABATO AL TEATRO COMUNALE DI CERVIA SI SOGNA SULLE NOTE DELLO «SCHIACCIANOCI» DI TCHAIKOVSKY

C'era una volta... Un classico senza tempo

 

Cervia, 20 febbraio 2018 – Punto di arrivo del balletto romantico, «Schiaccianoci» debutta nel 1892 al Teatro Marinskij di San Pietroburgo, su partitura di Pyotr Ilyich Tchaikovsky: la musica del genio russo è un capolavoro assoluto, destinato a guadagnarsi un'enorme popolarità e a godere di una vita propria, imprimendosi per sempre nell'immaginario collettivo.

In omaggio a questo grande classico senza tempo della musica e del balletto, LaCorelli firma un nuovo spettacolo originale, affidando la partitura musicale di Tchaikovsky all'Ensemble Tempo Primo, guidato per l'occasione dal Direttore-ospite Alicia Galli.

A danzare lo Schiaccianoci saranno ventisei allieve e allievi dell'Artemisia Danza di Cervia, che si muoveranno su coreografie di Cristina Chiarello, Sonia Lorenzi, Claudia Maestri e Alessandra Dall'Olio. A raccontarlo sarà Teresa Maria Federici, talento dell'affabulazione, che per lo spettacolo firma anche i testi originali, ispirati ai due precedenti letterari di Hoffmann e Dumas. 

Di brano in brano, i personaggi della grande pagina sinfonica russa rivivranno nell’atmosfera soffusa e preziosa della scrittura tchaikovskiana, in uno spettacolo che si preannuncia imperdibile, tanto da aver suggerito, eccezionalmente, una programmazione in doppio turno.

L'appuntamento con Lo Schiaccianoci è per sabato 24 febbraio alle ore 18.00 e alle ore 21.00 al Teatro Comunale di Cervia

  

Gli ingressi allo spettacolo, il terzo della serie di "Moments Musicaux", sono già prenotabili al 339 6249299 o scrivendo a info@lacorelli.it (Biglietto Intero: 10 €; Ridotto per Iscritti alla newsletter de LaCorelli: 8 €; Ridotto per Iscritti ad una scuola di musica: 5 €; Ridotto per Studenti fino a 18 anni: 5 €. I bambini sotto i 6 anni entrano gratis).

 

Responsabile Ufficio Stampa
LA CORELLI Società Cooperativa
Via Classicana, 313 - 48124 Ravenna
Tel. 320 4159565



]]>
Alberto Laruccia (Scala Shepard), Elasi e Leonardo Belleggia al Mons Mon, 19 Feb 2018 17:51:56 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470374.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470374.html Samantha Suriani Samantha Suriani Alberto Laruccia (La Scala Shepard), Elasi e Leonardo Belleggia

in Concerto al Mons

Il Quinto "Threesome" Cantautorale della Stagione

Giovedì 22 Febbraio 2018


Continua la rassegna di concerti curata da Jacopo Ratini per Atmosferica Dischi & Eventi, al Mons (lo storico Jonathan's Angels), nel cuore di Roma, alle spalle di Piazza Navona.

Questa settimana, Giovedì 22 Febbraio, andrà in scena il quinto "Treeshome" musicale della stagione. Tre protagonisti della nuova scena cantautorale romana, Alberto Laruccia (frontman della band La Scala Shepard), Elisa Massara (in arte Elasi) e Leonardo Belleggia eseguiranno i loro migliori brani in repertorio, sfidandosi in un vero e proprio "Ménage" Cantautorale.

Inizio Concerto: ore 22.00.

Ingresso Gratuito.

Mons: Via della Fossa 16 - Roma.

Info & Prenotazioni: 066893426 - 3397373855.



]]>
La Cupa Jazz Festival 2018 Mon, 19 Feb 2018 15:49:11 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/470367.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/jazz/470367.html La Cupa La Cupa La Cupa Spazio Autogestito è orgogliosa di presentarvi
la Terza Edizione del "La Cupa Jazz Festival"!!!

Cupa Jazz Festival 2018
Una serie di 4 appuntamenti, tutti di Giovedì, tra Marzo e Aprile, sviluppati quest'anno come un viaggio attraverso le stilistiche del Jazz, dalle più tradizionali (con il Marv Trio, 8/3), all'Etno-Jazz (con Sara Jane Ghiotti, 22/3), passando per le rielaborazioni Jazz del repertorio Folk Italiano (con l'Antonino De Luca Trio, 12/04), per approdare infine alle Moderne e ed Elettroniche contaminazioni del Jazz contemporaneo (con Emilio Marinelli e Dope 3, 19/04).

Ingresso aperto dalle 19.30
Inizio concerti ore 21.30
L'ingresso alle serate sarà ad offerta libera, e non essendo previsto un tetto massimo, ci rimettiamo al vostro Buon Cuore...!!!

NON MANCATE!!!

Calendario eventi:

Giovedì 8 Marzo - Marv Trio
Enrico Bracco (Guitar)
Maurizio Perrone (Bass)
Mario Lineri (Drum)

Giovedì 22 Marzo - Sara Jane Ghiotti "In Mancanza D’Aria"
Sara Jane Ghiotti (Voice, Arrangements)
Andrea Taravelli (Bass)
Simone Migani (Piano)
Pasquale Montuori (Drum)

Giovedì 12 Aprile - Antonino De Luca Trio “Radici"
Antonino De Luca (Accordion)
Massimo Manzi (Drum)
Emanuele Di Teodoro (Bass)

Giovedì 19 Aprile - Emilio Marinelli Dope 3
Emilio Marinelli (Piano, Keyboards, Electronics)
Gabriele Pesaresi (Contrabass, Bass, Effects)
 Stefano Paolini (Drum, Kaoss Pad, Electronics)
 John Michael Mawushie (Beat-Box, Electronics)


In collaborazione con Personal Sound e Borgo Rodi Bar
Per info: 333 36 56 562 - viadellacupa@gmail.com
Via Cupa di Posatora 3/b, Ancona
facebook.com/lacupa.spazioautogestito
]]>
econdo concerto di PAGINE D'ORGANO 2018: Susanna Soffiantini e le trascrizioni per organo di J.S. Bach Mon, 19 Feb 2018 12:17:54 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470302.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/classica/470302.html Antiqua Vox Antiqua Vox  

Domenica 4 marzo (ore 17.30 ) con il concerto di Susanna Soffiantini; Appropriato all'organo; prosegue la stagione 2018 di Pagine d'organo - United organists of Europe.

 

La rassegna internazionale; promossa da Antiqua Vox e giunta alla sua nona edizione; vede giovani organisti vincitori di importanti premi internazionali o particolarmente talentuosi esibirsi al grande organo meccanico della chiesa di San Giuseppe di Treviso; in tre domeniche da febbraio ad aprile.

 

Il secondo concerto avrà come ospite l’organista italiana Soffiantini; che si confronterà con le trascrizioni per organo di J. S. Bach. Il genere della trascrizione per strumento a tastiera; di brani polifonici; sacri e profani; si diffuse ovunque in Europa sin dal XVI secolo e anche il grande compositore tedesco vi si cimentò; arrangiando per organo e clavicembalo opere altrui e proprie.

 

Il programma si aprirà con l’adattamento organistico del Concerto in sol Maggiore del Principe Johann Ernst von Sachsen-Weimar; un’opera per violino e archi in puro stile italiano; a cui Bach conferì un tocco personale nell’armonia e nella decorazione melodica. Seguiranno i Sei Corali-Schübler; in cui Bach trascrive se stesso; adattando all’organo arie e duetti per voci e strumenti derivanti da altrettante cantate da lui precedentemente composte. In chiusura; il colossale Praeludium et Fuga in mi minore; uno dei brani più importanti per organo ; che rappresenta l’apice compositivo dell’autore.

 

Pagine d’Organo; oltre a valorizzare apprezzati musicisti under 30; intende far conoscere al vasto pubblico il ricco patrimonio musicale barocco; attraverso il suono del prezioso strumento conservato all’interno della chiesa. Costruito nel 1990 dai maestri Dell'Orto e Lanzini di Arona; sul modello dell'arte organaria franco-alsaziana; l’organo di San Giuseppe è ideale per l’esecuzione della musica barocca e di J. S. Bach in particolare. Grazie all’utilizzo di un grande schermo i partecipanti avranno la possibilità di vedere nel corso di tutti i concerti gli interpreti in primo piano.

 

Ogni appuntamento sarà preceduto (ore 17.00) dalla presentazione dei brani in programma da parte del maestro Massimiliano Raschietti. Al termine sarà offerta agli interessati una visita guidata allo strumento per scoprirne i vari congegni e meccanismi di funzionamento.

 

Ingresso libero

]]>
Offerta di prestito tra privato serio e rapido in tutti ITALIA Mon, 19 Feb 2018 11:47:59 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470298.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/470298.html Dombrowski Dombrowski Avete bisogno di assistenza finanziaria per scopi personali o commerciali? Offriamo finanziamenti con un tasso di interesse molto basso del 3% in tutto il mondo. Abbiamo prestiti di 2000 euro a 30.000.000 euro per i clienti interessati. Il nostro programma di prestito è molto semplice e flessibile. Chiunque sia interessato vi preghiamo di contattarci via e-mail per avere maggiori informazioni : franck-renaud.d@outlook.com

]]>
Da domani Lucilla Galeazzi e Maria Rosaria Omaggio ne “Il Fronte Delle Donne” In Prima Nazionale Al Teatro Vascello Mon, 19 Feb 2018 11:26:11 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/470318.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/470318.html GDG Press GDG Press "IL FRONTE DELLE DONNE"

Di e con Lucilla Galeazzi

Regia e allestimento di Maria Rosaria Omaggio

Teatro Vascello - Roma dal 20 al 25 febbraio 2018

Teatro Comunale Secci - Terni 15 e 16 marzo 2018

VIDEO TRAILER: https://www.youtube.com/watch?v=WQ_b3etvAkU

  

                  Lucilla Galeazzi                                                               Maria Rosaria Omaggio

Lucilla Galeazzi

Maria Rosaria Omaggio

e il gruppo vocale Levocidoro

con Stefania Placidi - chitarra

Impressioni visive realizzate dal videoartista Carlo Fatigoni

Fonica Eugenio Valente - Luci Stefano Berti

regia di Maria Rosaria Omaggio

Senza il loro lavoro, il Paese di sarebbe fermato. Eppure il loro ruolo è sbiadito, spesso distorto. Quasi completamente omesso.

Dov’erano e dove sono le donne che hanno partecipato al farsi della storia? Perché scompaiono così facilmente dalla memoria collettiva? Si tratta di una censura consapevole e voluta, oppure, cosa ancora peggiore, di un’incapacità quasi automatica di riconoscere autonomia al pensiero femminile?

Il fronte delle donne”, in scena al Tetro Vascello di Roma dal 20 al 25 febbraio e al Teatro Comunale Secci di Terni dal 15 al 16 marzo, nasce da queste domande e svela il fondamentale ruolo delle donne, quasi sempre dimenticato, durante il più grande e devastante massacro bellico che la storia ricordi: il conflitto della prima guerra mondiale del ’15-’18.

Lo spettacolo, ideato e interpretato da Lucilla Galeazzi, tra le più autorevoli voci della musica popolare italiana, vincitrice nel 2006 della targa Tenco per il migliore album folk, si apre con una coinvolgente introduzione letteraria di Maria Rosaria Omaggio, che ne ha anche curato regia e allestimento. Nel prologo, l’attrice ci riporta indietro di un secolo con l’interpretazione delle poesie di guerra di Ungaretti; le pagine più significative dal voluminoso “Parla una donna �“ Diario di guerra” di Matilde Serao e i versi femministi di un’insospettabile Ada Negri.

Il fronte delle donne”, inserito tra gli spettacoli di interesse nazionale nell’ambito delle celebrazioni governative 2014-2018 per il centenario della Prima Guerra Mondiale, porta sul palco otto voci femminili che alternano recitazione e musica, accompagnate da 2 chitarre e da diversi documenti video.

Narrazioni e testimonianze dirette e storiche si alternano a canti di soldati e donne; immagini di repertorio si fondono con luci e atmosfere per riportare in vita - in modo originale e commovente - i ricordi che sono le radici della vita femminile dal 1915 in poi.

Un viaggio nel tempo feroce della guerra in cui le prostitute portate al fronte nei cosiddetti “casini di guerra” erano obbligate a ritmi inumani: fino a 140 rapporti al giorno. Un tempo in cui le operaie che si ammalavano per i massacranti ritmi di lavoro non potevano restare a casa per paura di essere licenziate; in cui il lutto si trasformò da avvenimento doloroso e privato, a condizione diffusa e pubblica cui le donne - intellettuali e non �“ reagirono coraggiosamente formando associazioni per l’aiuto ai militari, sostegno alle famiglie, raccolta di fondi per il fronte.

Lucilla Galeazzi si è personalmente spesa in accurate ricerche per riportare alla luce storie e vicende dimenticate. È infatti un infelice dato di fatto la naturalezza con cui i nomi femminili vengono trascurati, persi nella preziosa ricostruzione della tela narrativa di un popolo, di un Paese. Purtroppo spesso sono proprio le donne a tapparsi gli occhi e la bocca di fronte alla Storia, scritta dai vincitori, preferendo riconoscersi nelle splendenti e rappresentative figure maschili, piuttosto che chiedersi il perché del silenzio sui contributi femminili.

Raccontare, dare riconoscibilità e parole ai fatti accaduti, sono attività fondamentali per la costruzione di un’identità di genere”: così afferma Dacia Maraini nella bella introduzione al libro “Donne nella Grande Guerra”. E nel solco di questo assunto si muove lo spettacolo.

Ricordare l’inferno di quel conflitto è infatti doveroso per ritrovare la memoria della GRANDE GUERRA AL FEMMINILE e capire come e quanto cambiarono le vite quotidiane di milioni di uomini e donne.

INTERPRETI:

Maria Rosaria Omaggio (attrice) prologo, regia

Lucilla Galeazzi (mezzosoprano) canto, chitarra, narrazione

Sara Marchesi (mezzosoprano) canto, narrazione

Chiara Casarico (mezzosoprano) canto, narrazione

Susanna Buffa (soprano) canto

Susanna Ruffini (soprano) canto

Marta Ricci (soprano) canto

Nora Tigges (soprano) canto

Stefania Placidi, chitarra

Si ringraziano per i materiali visivi: la regista Giovanna Gagliardo, l’Istituto Luce e Massimo Pistacchi, Direttore dell’Istituto Centrale per i beni sonori e audiovisivi.

Si ringrazia la Marina Militare Italiana per le prove nella sala teatro della Caserma Grazioli Lante di Roma.

Lucilla Galeazzi è una delle cantanti più autorevoli di musica popolare italiana. Nasce a Terni in una famiglia di cantori e musicisti spontanei, fin da adolescente canta musica umbra facendosi notare da Giovanna Marini che la invita a far parte del suo nascente Quartetto Vocale. E' il definitivo lancio verso la professione che la porterà a prolungate collaborazioni con musicisti come Roberto De Simone, jazzisti italiani e non (Paolo Fresu, Gian Luigi Trovesi, Claude Bartelemy); musicisti barocchi quali Christina Pluhar, fondatrice dell'Ensemble Arpeggiata; e musicisti popolari del calibro di Ambrogio Sparagna, Carlo Rizzo, Riccardo Tesi e Nando Citarella. Nel 2006 il suo “Amore e acciaio” vince il Premio Tenco come migliore album folk. Ha cantato in tutti i più prestigiosi teatri del mondo (Carnagie Hall, L'Opera di Parigi, San Carlo di Napoli, Music Hause di Berlino e Colonia, esibendosi a Sanpietroburgo, in Australia, Giappone, Argentina, Cile). Ha inciso 66 cd e la sua musica, poiché è anche compositrice, è stata recentemente scelta per la colonna sonora del film “Il contagio”. http://www.lucillagaleazzi.it/

Maria Rosaria Omaggio è un'attrice italiana, che lavora attivamente anche all’estero, divenuta popolare giovanissima attraverso il piccolo e il grande schermo e il teatro. Da anni firma testi e regia, è autore SIAE dal 1981. Ha interpretato 32 film per il cinema, circa 40 serie televisive, 58 spettacoli teatrali, 20 programmi radiofonici, pubblicato 6 dischi e 7 libri, scritto e diretto il cortometraggio “Hey You!” presentato in anteprima al Giffoni Film Festival, e vari documentari, tutti lavori per i quali ha ricevuto 45 premi nazionali e internazionali. Ha interpretato Oriana Fallaci nel film del premio Oscar polacco Wajda e in teatro col suo spettacolo “Le parole di Oriana”. Tra le regie teatrali vanno citate anche: “Chiamalavita”, da opere e canzoni di Italo Calvino, che ha portato per 10 anni in tour fino ad approdare all’auditorium delle Nazioni Unite a New York; “Il balcone di Golda”, premio Volterra teatro 2012 per la miglior regia e allestimento; “Suor Angelica-Gianni Schicchi” di Giacomo Puccini per l’International Vocal Arts di New York �“ Leone d’argento Narnia Festival 2017. Per il suo impegno nel sociale è dal 2005 Goodwill Ambassador UNICEF. http://www.mariarosariaomaggio.it/

INFO PER IL PUBBLICO

TEATRO VASCELLO

Telefono: 06-5881021 / 06-5898031

Via Giacinto Carini 78 - Monteverde Roma

Biglietto intero: 15 euro; biglietto ridotto (studenti e over 65): 12 euro

Link acquisto prevendita:

https://teatrovascello.bookingshow.com/Il-fronte-delle-donne Biglietti/103055

UFFICIO STAMPA GDG press

www.gdgpress.com

Giulia Di Giovanni - mob: +393341949036; mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

Michela Rossetti - mob: 3479951730; mail: rossetti.michela@libero.it

Alessandro Gambino - mob: +393208366055; mail: alessandro@gdgpress.com

UFFICIO STAMPA TEATRO VASCELLO

Cristina D’Aquanno �“ mob: 3405319449; mail promozione@teatrovascello.it

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA FOTO DI LUCILLA GALEAZZI

SCARICA LA FOTO DI MARIA ROSARIA OMAGGIO

SCARICA LA FOTO DI SCENA

SCARICA LA CARTELLA STAMPA: 

https://www.dropbox.com/sh/xr3xfiokavhj6r4/AABV0tHVS41HRonxW1UnD74za?dl=0

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
IL PREMIO D’APONTE VA IN TOUR Mon, 19 Feb 2018 11:05:19 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470314.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/470314.html Monferr'Autore Monferr'Autore

IL PREMIO D’APONTE VA IN TOUR

A MILANO, ROMA E NAPOLI TRE SERATE- VETRINA DELL’UNICO CONCORSO ITALIANO PER CANTAUTRICI

Federica Morrone premiata da Mario Lavezzi e Rachele Bastreghi dei Baustelle - foto di Camilla Cauti

La canzone d’autore al femminile targata Bianca d’Aponte continua a superare i confini di Aversa e, quest’anno, se ne va in giro per l’Italia. Sarà il “Premio Bianca d’Aponte in tour” e toccherà le tre principali città italiane - Milano (il 7 marzo), Roma (il 20 marzo) e Napoli (il 9 aprile) - con l’obbiettivo di portare su altri palchi le eccellenze del contest, giunto alla 14esima edizione, e presentarne il nuovo bando e le finalità artistiche.

Si parte con Milano dove l’appuntamento sarà il 7 marzo alla Salumeria della musica, storico locale meneghino. Fra i primi artisti confermati, i Favonio (che saranno i padroni di casa), Charlotte Ferradini e Irene Ghiotto (vincitrici rispettivamente nel 2012 e 2015), Patrizia Cirulli (già finalista del Premio) e tre artisti da sempre amici del d’Aponte, Mauro Ermanno Giovanardi, Kaballà e Bruno Marro. Altri ospiti sono in via di definizione. Ingresso 10,00 €, info e prenotazioni: 02.56807350, salumeriadellamusica@gmail.com

A Roma la serata è in programma all’Asino che vola il 20 marzo. Il cast sarà annunciato prossimamente.

A Napoli la cornice sarà particolarmente prestigiosa, si tratta infatti del Piccolo Bellini. L’evento è realizzato da BeQuiet, un progetto nato nel 2012 da un'idea dell'artista Giovanni Block, che ha intercettato l'esigenza di creare attorno alla canzone d’autore partenopea un vero e proprio circuito, fatto non solo di pubblico ma anche di addetti ai lavori e appassionati. Il 9 aprile si esibiranno, fra gli altri, Momo e Federica Morrone (vincitrici del d’Aponte nel 2009 e nel 2017), Fede ‘N’ Marlen (Premio della critica ‘Fausto Mesolella’ 2017), Katres e Alfina Scorza (entrambe premiate negli anni scorsi per la miglior composizione). Salirà sul palco anche una delle madrine del Premio, Brunella Selo. Altri artisti presenti saranno comunicati prossimamente. Ingresso 12€ (intero), 10€ (ridotto), per info e prenotazioni: 081.5499688, botteghino@teatrobellini.it

Il Premio Bianca d'Aponte - Città di Aversa è l'unico concorso italiano dedicato esclusivamente alle cantautrici. Le finali sono in programma ad Aversa (CE) il 26 e il 27 ottobre 2018.

La partecipazione è gratuita, la scadenza per le iscrizioni è fissata al 28 aprile 2018. Le dieci finaliste saranno selezionate dal Comitato di garanzia del Premio, composto come sempre da cantanti, autori e compositori di notevole rilievo nonché da operatori del settore e critici musicali. Alla vincitrice del premio assoluto sarà attribuita una borsa di studio di € 1.000; per la vincitrice del Premio della critica “Fausto Mesolella” la borsa di studio sarà di € 800. Riconoscimenti andranno anche alla migliore interprete, al miglior testo ed alla migliore musica.

Nei due giorni del Premio le esibizioni delle finaliste si alterneranno a quelle di alcuni dei nomi più importanti del panorama musicale italiano.
Il bando completo e la scheda di partecipazione al concorso sono disponibili su:
www.premiobiancadaponte.it
Per ulteriori informazioni: 336 694666 �“ 335 5383937
info@biancadaponte.it

----

Ufficio stampa

monferrautore@virgilio.it

 ----

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>