Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Rock Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Rock Tue, 21 Aug 2018 23:23:47 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/1 Nasce a Roma "Di là dal Fiume", dal 25 agosto tra Trastevere e Porta Portese 14 eventi gratuiti di musica, teatro, poesia e arte Mon, 20 Aug 2018 12:00:20 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489242.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489242.html GDG Press GDG Press

Teatroinscatola presenta la prima edizione di

DI LA’ DAL FIUME

14 eventi in 11 location del XII Municipio 

Tra Porta Portese, Trastevere e Ponte Testaccio

Dal 25 agosto al 2 settembre 2018

musica, teatro,  poesia e videoinstallazioni

Ingresso gratuito

SCARICA LA CARTELLA STAMPA E LE FOTO DEGLI ARTISTI

https://goo.gl/Ptdp55

Arriva nell’estate romana la prima edizione di Di Là Dal Fiume, festival itinerante che tra musica contemporanea, poesia, teatro e videoinstallazioni animerà una serie di luoghi tra Ponte Testaccio, la stazione Trastevere e Porta Portese.

9 giorni di performance e un programma ricco di proposte artistiche: 11 location dislocate nel XII municipio saranno teatro di 14 eventi a ingresso gratuito e palcoscenico di importanti artisti della scena contemporanea come Antonello Neri, Nanni Balestrini, Mike Cooper, Luca Spagnoletti, Gabriel Maldonado,  Maurizio Barbetti e tanti altri.

Promossa dall’Associazione Culturale Teatroinscatola, l'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Un festival all’insegna della riscoperta di luoghi insoliti quali la stazione di Trastevere, il Lungotevere degli Artigiani o il mercato di Porta Portese, luoghi non solitamente deputati all’arte ma che diventano scenario ideale della proposta culturale di Di Là Dal Fiume. Lo scopo è quello di rivalutare e rigenerare il territorio e la fruizione stessa dell’arte, incontrando un pubblico variegato e portando nel tessuto urbano le diverse espressioni artistiche contemporanee, attraverso concerti, installazioni, reading poetici ed estemporanee di pittura.

“In questo senso anche un ‘non quartiere’ come quello stretto tra Trastevere, Testaccio e Porta Portese diventa ideale per riallacciare i fili, pensando ad esempio alla città con fervore culturale, dedizione a un’idea viva ed efficace dell’arte, quella che ha la sua funzione essenziale come fulcro di socialità e di condivisione, vale a dire come sua necessità primaria.” (Paolo Morelli).

Si parte il 25 agosto con la performance “Viaggio su Marte” di Gabriel Maldonado che sonorizzerà l’omonimo film muto pacifista e di fantascienza di Holger-Madesen (1918); per l’occasione il compositore suonerà sul tetto di un bus a due piani su Ponte Testaccio.

Il 26 agosto in mattinata si consiglia la prenotazione per la “Passeggiata urbana” nel quartiere a partire dall’ex Stazione Trastevere, con Irene Ranaldi, giornalista e sociologa, Presidente dell’Associazione culturale Ottavo Colle, con la quale organizza incursioni urbane in spazi dismessi, industriali o periferici; Antonello Neri, compositore e pianista, improvviserà la sua “Suite 5” su un pianoforte a coda durante le ore di apertura del mercato di Porta Portese.

Si continua il 27 agosto alle 19 con il concerto per viola e chitarra diMaurizio Barbetti e Francesco Cuoghi, che suoneranno musiche di John Cage e Brian Eno nell’atrio della Stazione Trastevere; mentre il 28 agosto alle 20 andrà in scena “Il Viaggio di Psiche”, scritto e narrato dall’artista romana Sista Bramini, con le musiche originali di Giovanna Natalini, per un’installazione sonora in stretta connessione con il luogo ospitante, ovvero Teatroinscatola (Lungotevere degli Artigiani).

Il 29 agosto è la volta di “GAMMM: lettura di prosa e poesia”, presso l’atelier d’artista I.N.F.I.N.I.T.O. e a cura di Marco Giovenale, Michele Zaffarano e Mariangela Guatteri, mentre giovedì 30 dalle 18 sul Lungofiume si terrà il concerto “Along the river” di Mike Cooper, chitarrista, cantante, scrittore e filmaker, la cui produzione spazia dalla musica folk-blues a quella elettronica, passando per il free jazz e la musica sperimentale.

Il 31 agosto alle 19,30 c/o l’OFF Living Room, ci sarà l’incontro con Nanni Balestrini, poeta, romanziere e artista visivo che, insieme allo scrittore Marco Giovenale, parlerà del suo lavoro, discutendo i rapporti tra avanguardia letteraria e movimenti sociali, in occasione del cinquantesimo anniversario del ’68.

Sabato 1 settembre sarà un giorno carico di eventi e iniziative e culturali: la mattina tocca al mercato rionale del Lungotevere degli Artigiani ospitare la performance di pittura estemporanea a cura di Giancarlino Benedetti Corcos e Adelaide Innocenti, pronti a coinvolgere i venditori dei banchi e i frequentatori del mercato, mentre alle 17,30 su prenotazione sarà possibile partecipare alla pedalata naturalistica lungo il fiume Tevere, accompagnati dal geologo  Umberto Pessolano, a cura di Ti con Zero e della Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza. Alle 19,00 l’incontro sul fiume Tevere con il presidente del Consorzio Tiberina Giuseppe Amendola, il regista Carlo Quartucci e il professor Paolo Coteni presso Faenas, mentre alle 21 c/o Teatroinscatola, il concerto inedito prodotto da Teatroinscatola, con Luca Venitucci su musiche di Alvin Curran, uno dei più importanti esponenti della free improvisation, scritte per spettacoli teatrali di Memè Perlini quali Grand Hotel desPalmes, Tarzan, Otello.

A conclusione di questa rassegna dedicata alla musica e all’arte contemporanea, il 2 settembre alle 21 il concerto di musica elettronica di Luca Spagnoletti e Federico Placidi “Intuitive Music Live Session”, ed ad accompagnare lungo il percorso l’installazione multimediale del pittore sonoro Paolo Coteni “Sinfonia per un fiume solo. La polifonia romana (Tevere)”, visitabile presso la sede di Teatroinscatola (Lungotevere degli Artigiani, 14) per tutta la durata del festival.

 

Si ringrazia per la collaborazione:TODAYsMUSIC,Quaderni del Silenzio, Orphèe, GAMMM, Associazione Amici del Tevere, Un Ponte sul Tevere, Consorzio Tiberina, Ti con Zero, Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza, Associazione culturale Ottavo Colle, I.N.F.I.N.I.T.O. atelier d’artista, OFF living room, Faenascafè&Héco.

DI LA’ DAL FIUME
14 Eventi in 11 Luoghi nel XII Municipio
25 AGO / 2 SETT 2018
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
 

SCARICA LA CARTELLA STAMPA E LE FOTO DEGLI ARTISTI

https://goo.gl/Ptdp55

Info www.teatroinscatola.it | info@teatroinscatola.it

 

Ufficio stampa GDG Press

Giulia Di Giovanni | info@gdgpress.com

Raffaella Roberto | raffaella.robe@gmail.com | +39 329 46 66 096

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

PROGRAMMA COMPLETO

 

Sabato 25 Agosto, h. 21:00
Open Bus / Ponte Testaccio
VIAGGIO SU MARTE
Regia di Holger-Madsen (1918)
Sonorizzazione dal vivo di Gabriel Maldonado

 

Domenica 26 Agosto, h. 11:00
Mercato di Porta Portese / Piazza ‘‘Ettore Rolli’’
SUITE 5 (LIBERAMENTE INFRAMEZZATA DA IMPROVVISAZIONI)
per pianoforte di e con Antonello Neri
Replica ore 21:00 presso Teatroinscatola

 

Domenica 26 Agosto, h. 11:00
Ex Stazione Trastevere / Viale Trastevere, 191
PASSEGGIATA URBANA
Con Irene Ranaldi, Ottavo Colle
consigliata prenotazione

 

Lunedì 27 Agosto, h. 19:00
Stazione Trastevere (atrio) / Piazza Flavio Biondo
MUSICA IN ORARIO
per viola e chitarra (Stockhausen, Cage, Riley, Eno)
Maurizio Barbetti, Francesco Cuoghi

 

Martedì 28 Agosto, h. 20:00
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
IL VIAGGIO DI PSICHE
di e con Sista Bramini musiche di Giovanna Natalini

 

Mercoledì 29 Agosto, h. 19:00
Atelier d’artista I.N.F.I.N.I.T.O. / Via G. da Castel Bolognese, 81
GAMMM: LETTURA DI PROSE E POESIE
Marco Giovenale, Michele Zaffarano, Mariangela Guatteri

 

Giovedì 30 Agosto, h. 18:00
Lungofiume / Discesa da Lungotevere degli Artigiani, 32
MIKE COOPER ALONG THE RIVER

 

Venerdì 31 Agosto, h. 19:30
OFF Living Room / Via di G. da Castel Bolognese, 85
BALESTRINI------> ‘68
Nanni Balestrini e Marco Giovenale

 

Sabato 1 Settembre, h. 11:00
Mercato rionale / Lungotevere degli Artigiani, 14
INTERVENTO DI PITTURA ESTEMPORANEA NELLE ORE DI MERCATO
Giancarlino Benedetti Corcos e Adelaide Innocenti

 

Sabato 1 Settembre, h. 17:30
Pista ciclabile / da Ponte Milvio a Ponte Testaccio
PEDALANDO LUNGO IL FIUME
conduce Umberto Pessolano
Geologo e Direttore del Museo del fiume di Nazzano
a cura di Ti con Zero e Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza
consigliata prenotazione

 

Sabato 1 Settembre, h. 19:00
Faenas / Via Portuense, 47
GLI ARTISTI E IL FIUME
con Carlo Quartucci, Paolo Coteni, Giuseppe Amendola
in collaborazione con i Quaderni del Silenzio e Consorzio Tiberina

 

Sabato 1 Settembre, h. 21:00
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
MUSICHE PER IL TEATRO DI ALVIN CURRAN
per spettacoli con la regia di MemèPerlini:
Grand Hotel desPalmes, Tarzan, Otello
a cura e con Luca Venitucci
Introduce Donatella Orecchia
Prof.ssa dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata

 

Domenica 2 Settembre, h. 21:00
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
INTUITIVE MUSIC LIVE SESSION
Luca Spagnoletti, Federico Placidi

 

Da Sabato 25 agosto a Domenica 2 Settembre
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
SINFONIA PER UN FIUME SOLO. LA POLIFONIA ROMANA(TEVERE)
Installazione di Paolo Coteni

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Vinicio Capossela: al via domani lo Sponz Fest 2018 con la cerimonia Mapuche, il tributo a Infantino e un concerto all'alba Mon, 20 Aug 2018 10:30:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489228.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489228.html GDG Press GDG Press

AL VIA DOMANI 21 AGOSTO LO

SPONZ FEST 2018
SALVAGG' �“ Salvataggi dalla mansuetudine

Il festival ideato e diretto da
VINICIO CAPOSSELA

VI EDIZIONE
21 �“ 26 agosto
Calitri e Alta Irpinia

LA CERIMONIA MAPUCHE AL TRAMONTO

IL GRANDE TRIBUTO AD ANTONIO INFANTINO CON I TARANTOLATI, PETRA MAGONI E DANIELE SEPE

IL CONCERTO ALL'ALBA DI A HAWK AND A HACKSAW

IL PROGRAMMA DI MARTEDI' 21 AGOSTO

Dall'alto a sinistra: Mapuche, Ago Trance, A Hawk And A Hacksaw

SALVATICO È COLUI CHE SI SALVA
LEONARDO DA VINCI

Un festival per combattere l'ammansimento a cui porta la società contemporanea e, come dice il suo direttore artistico Vinicio Capossela, per s-fasciarsi dall’idiocrazia. Per praticare la fierezza, a partire dalla fiera non domesticata che è in noi. Per salvarsi inselvatichendo.

Torna dal 21 al 26 agosto la sesta edizione dello Sponz Fest, il festival ideato e diretto da Vinicio Capossela che si svolgerà a Calitri e in 5 comuni limitrofi dell’Alta Irpinia (Cairano, Lacedonia, Morra de Sanctis, Sant’Angelo dei Lombardi , Villamaina.). Tema e titolo di quest’anno: Salvagg’ - Salvataggi dalla mansuetudine.

Martedì 21 agosto, al tramonto, al Vallone Cupo Gagliano di Calitri ci sarà Inizi �“ azione, una cerimonia di canti e danze propiziatorie che inaugura la nuova edizione del Fest proprio con i suoi autentici protagonisti: i rappresentanti del popolo Mapuche.

Popolo originario che abita il sud del Cile e Argentina, protettori della Patagonia, i Mapuche sono gli unici indigeni i cui territori sono stati riconosciuti dai conquistatori europei come “nazione” proprio per non essere mai riusciti a conquistarli e che ancora oggi conservano le loro tradizioni e i loro costumi millenari. Saranno allo Sponz per l’intera settimana con i loro riti ancestrali, le musiche e le danze collettive, la preparazione del cibo e la medicina naturale: un vero programma nel programma.

La cerimonia Mapuche sarà il rito perfetto che precederà In-Trance, un grande tributo ad Antonio Infantino, alla sua musica e al suo pensiero con Ago Trance e i Tarantolati da Antonio Infantino in Tricarico, con la artecipazione delle figlie del maestro recentemente scomparso Victoria, Katrine e Kristina, di Petra Magoni e Daniele Sepe. Un set di percussioni e voci, musica elettronica ed altre esperienze legate allo stato di trance, elevazione, estasi, dialogo con la natura, rotazione, pitagorismo, campi d’indagine che hanno accompagnato tutta l’esistenza del Maestro. L’omaggio si chiuderà con la proiezione notturna di The Fabulous Trickster, il docufilm di Luigi Cinque su e con Antonio Infantino. 

Mi è sembrata, la sua, una storia e una magia che andavano raccontate. Ho lavorato con lui per due anni, lo abbiamo scritto in parte insieme, ora è diventato un doloroso omaggio alla sua memoria. Un omaggio necessario, perché Infantino è riuscito ad avere una dialettica veloce e folle con la realtà, è riuscito ad essere totalmente libero in una dimensione che socialmente e politicamente si è fatta più stretta rispetto agli anni Settanta e Ottanta” ha dichiarato il regista.

La nottata prosegue con Bestie Celesti, percorsi di mitologia e astronomia con Massimo Dall’Ora in collaborazione con la stazione osservativa di Castelgrande (PZ) e volge al termine con Trance dj set.

La prima alba dello Sponz 2018 verrà salutata come da tradizione da un concerto che guarda a Oriente. Per questa edizione sarà il turno di A Hawk and A Hacksaw, duo americano affascinato dall’est Europa e dalla natura selvatica. I due musicisti di Albuquerque, New Mexico, presenteranno il loro ultimo (il settimo) album uscito ad aprile e che ha conquistato la critica internazionale, Forest Bathing, titolo che richiama la pratica giapponese di cura e rigenerazione attraverso gli elementi naturali. Fra Santur persiani, archi e ottoni, una musica rurale pronta a trasportare il pubblico in un viaggio senza confini fra Bulgaria, Grecia, Romania, Turchia e Albania.

A seguire, colazione ancestrale per tutti gli sponzati.

MARTEDÌ 21 AGOSTO

Calitri

Tramonto
Ci si accampa liberamente in località salvatica
 �“ Vallone Cupo Gagliano di Calitri

INIZI-AZIONE

Cerimonia MAPUCHE con canti, danze e pratiche rituali 

Tarda sera

Vallone Cupo Gagliano di Calitri

IN-TRANCE

Notte dedicata a ANTONIO INFANTINO, allo sciamanismo, alla sua musica e al suo pensiero.
Con 
AGO TRANCE e i tarantolati da Antonio Infantino in Tricarico

Partecipano:

VICTORIA, KATRINE E KRISTINA INFANTINO, PETRA MAGONI, DANIELE SEPE E LUIGI CINQUE
Set percussioni e voci, musica elettronica e cupa cupa, d-j set. Musica ed altre esperienze legate allo stato di trance, elevazione, estasi, dialogo con la natura, rotazione, pitagorismo.

A seguire nella notte proiezione di The Fabulous Trickster” il docufilm di LUIGI CINQUE su e con ANTONIO INFANTINO.

Notte
Località Croce di Gagliano

BESTIE CELESTI

Percorsi di mitologia e astronomia con Massimo Dall’Ora
In collaborazione con la stazione osservativa di Castelgrande (PZ).

A seguire
Trance dj set


Alba di Mercoledì 22 agosto
Località Croce di Gagliano

CONCERTO ALL’ ALBA

con A HAWK AND A HACKSAW

Saluto al giorno e colazione ancestrale

Programma in aggiornamento.

Info su www.sponzfest.it

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA GENERALE

SCARICA IL PROGRAMMA COMPLETO

SCARICA LA FOTO

SCARICA LA CARTELLA STAMPA: https://www.dropbox.com/sh/5grckif7rpqqb4v/AAAEKzeG5QEJfPkHDKJ9avIZa?dl=0 

Ufficio stampa GDG Press

www.gdgpress.com

www.facebook.com/gdgpress.ufficiostampa/

Alessandro Gambino

mob: +39 320 8366055 | mail: alessandro@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni

mob: +39 334 1949036 | mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

Giulia Zanichelli

mob: +393401808965 | mail: gdgpress@gmail.com

Michela Rossetti

mob: +39 347 9951730 | mail: rossetti.michela1@libero.it


Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Vinicio Capossela: anteprima Sponz Fest 2018 il 19 agosto con Michela Murgia e Marco Aime, dal 21 al 26 a Calitri e dintorni Fri, 17 Aug 2018 10:00:20 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489125.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489125.html GDG Press GDG Press

SPONZ FEST 2018
SALVAGG' �“ Salvataggi dalla mansuetudine

Il festival ideato e diretto da Vinicio Capossela
VI edizione

CALITRI, CAIRANO, LACEDONIA, MORRA DE SANCTIS,
SANT’ANGELO DEI LOMBARDI, VILLAMAINA 

21 �“ 26 agosto
Anteprima 19 agosto

25 AGOSTO
CONCERTO DI VINICIO CAPOSSELA ‘NTA LA CUPA

Arena Cupa - Calitri

SCARICA LA CARTELLA STAMPA: https://www.dropbox.com/sh/5grckif7rpqqb4v/AAAEKzeG5QEJfPkHDKJ9avIZa?dl=0

SCARICA TUTTE LE FOTO: https://www.dropbox.com/sh/mgbpszd1li4bv6m/AADyAYpXWltnBmPbqHZ5qvHja?dl=0 

SALVATICO È COLUI CHE SI SALVA
LEONARDO DA VINCI

Una peste percorre la società contemporanea: l’ammansimento. La bestia educata a venire sotto la mano. Siamo ammansiti dalla impossibiltà, dalla frammentazione del lavoro, dal ricatto del precariato. Isolati e connessi nell’individualismo collettivo e masturbatorio delegato alla rete. Veniamo sotto mano ma in cambio di cosa? Sponz Fest 2018, sviluppa il doppio tema del salvaggio, del salvamento, della salvazione, e quello del selvatico in opposizione al mansueto

L’Irpinia prende il suo nome dall’Hirpos, il lupo nella lingua osco sannita. Terra di selve, di animali e uomini di indole selvatica, come le faine, le volpi e i lupi dell’immaginario totemico locale.

Un Fest per s-fasciarsi dall’idiocrazia. Per praticare la fierezza, a partire dalla fiera non domesticata che è in noi. Per salvarsi inselvatichendo.

Vinicio Capossela

Lo Sponz Fest non è un festival tradizionale, pensato cioè come una vetrina per il consumo estetico irreggimentato dentro un programma fisso, quanto piuttosto un evento di eventi pensato per fare esperienza di sé e degli altri, per indagarsi e indagare, magari per rendersi perplessi attraverso lo sconfinamento, l’attraversamento dei limiti che ci confinano.

 

Quest’anno forse più delle edizioni precedenti il tema che fa da cornice alla varietà degli eventi è infatti proprio il Limite per eccellenza, quello antropologico, che da una parte ci separa dagli altri animali e dall’altra ci separa da noi stessi in quanto animali; insomma, che ci separa dalla nostra selvatichezza per confinarci, mansueti, nella nostra civiltà capitalista.

 

Questo limite però non è mai segnato una volta per tutte come un confine invalicabile, anzi, la separazione tra uomo civile e bestia selvaggia, nel bene e nel male, non è mai definitiva o a senso unico. Una soglia permeabile tiene insieme queste due dimensioni che s’intrecciano nell’uomo muovendosi in entrambe le direzioni. Ecco perché a volte è necessario richiamare la selvatichezza per salvarsi, scatenare le forze del caos per salvare l’ordine del mondo. Ecco perché, infine, è necessario fare esperienza di tutte le dimensioni dell’umano per impedire che la mansuetudine non diventi semplicemente un confino asfittico, un isolamento forzoso in cui la bestialità può riemergere con i caratteri odiosi della rivalsa e della violenza.

 

Bisogna allora usare la selvatichezza prima che la bestialità faccia uso di noi, uscire dall’individualismo collettivo e specioso dei social per tentare una socialità comunitaria che nella trasgressione rituale e nell’insubordinazione della festa salvi tutti i suoi partecipanti senza distinzione, prima che tutti ci si perda ognuno nel proprio angolo. Solo dagli altri e dall’altro selvatico dormiente da qualche parte in noi possiamo essere salvati da noi stessi.

 

A cosa rinunciamo, infatti, insieme alla nostra selvatichezza? E per che cosa? Cosa ci fa accettare di essere animali mansueti e cosa rinneghiamo nel selvaggio? Che tipo di risorsa è l’inselvaggimento quando la civiltà assume i caratteri della bestialità?

Lo Sponz Fest, nella sua edizione del 2018, vuole indagare l’oscurità delle selve, l’emersione del rimosso, insomma, l’ampio versante del selvaggio liberatorio che ci salva tutti, approcciandolo lungo molteplici strade: con gli incontri della Libera Università per Ripetenti, con le istallazioni artistiche e gli scatenamenti musicali e festivi, con l’esplorazione dei territori selvatici e, infine, con l’esperienza di una notte selvaggia che evocherà le paure e i rimpianti più ancestrali per esorcizzarli durante il culmine dell’edizione.

La direzione.

Torna dal 21 al 26 agosto lo Sponz Fest, il festival ideato e diretto da Vinicio CaposselaGiunto alla sua sesta edizione, il Fest si svolgerà a Calitri e in 5 comuni limitrofi dell’Alta Irpinia. Tema e titolo di quest’anno: Salvagg’ - Salvataggi dalla mansuetudine

Il festival sarà preceduto da un'anteprima domenica 19 agosto a Morra De Sanctis: il Castello Principi Biondi Morra ospiterà il dialogo sui temi del festival Natura e Cultura, uno sposalizio in discussione con l'antropologo  Marco Aime, la scrittrice Michela Murgia e Vinicio Capossela. A seguire, il concerto a cura dell' ensemble di musica di corte Guerra amorosa con Raffaele Tiseo, Gianni La Marca e Marco Ottone.

L'anteprima inaugura una settimana di intensa vitalità dionisiaca fra musica, teatro, performance, reading, proiezioni, i meravigliosi concerti all’alba e le notti ad osservare le stelle e a bere vino nelle grotte di Calitri, fra i vicoli del centro storico dcon i suoi scalini “disegnati da Esher e dai muli”. L’arte contemporanea della sezione SponzArti e gli incontri della Libera Università per Ripetenti. E poi ancora escursioni di trekking e in bici, happening, laboratori per bambini e chiacchiere musicali in barberia.

Autentici protagonisti dello Sponz 2018 saranno i rappresentanti del popolo Mapuche, che inaugureranno lo Sponz il 21 agosto con una cerimonia di canti e danze propiziatorie. Popolo originario che abita il sud del Cile e Argentina, protettori della Patagonia, i Mapuche sono gli unici indigeni i cui territori sono stati riconosciuti dai conquistatori europei come “nazione” proprio per non essere mai riusciti a conquistarli e che ancora oggi conservano le loro tradizioni e i loro costumi millenari. Saranno allo Sponz per l’intera settimana con i loro riti ancestrali, le musiche e le danze collettive, la preparazione del cibo e la medicina naturale: un vero programma nel programma. La cerimonia Mapuche sarà il rito perfetto che precederà In-Trance, un grande tributo ad Antonio Infantino, alla sua musica e al suo pensiero con Ago Trance e i Tarantolati di Antonio Infantino, le figlie del maestro e con la partecipazione di Daniele Sepe. La prima alba dello Sponz Fest 2018 verrà salutata invece dal concerto di A Hawk and A Hacksaw, duo americano affascinato dall’est Europa e dalla natura selvatica. Fra Santur persiani, archi e ottoni, una musica rurale pronta a trasportare il pubblico in un viaggio senza confini fra Bulgaria, Grecia, Romania, Turchia e Albania.

Fra gli appuntamenti principali di una settimana sponzante e inebriante, il concerto di Angelo Branduardi e Giovannangelo De Gennaro del 22 agosto, una versione particolare del celebre album del 1996 Camminando Camminando eseguita insieme a un ensemble di musica antica. Il giorno seguente, 23 agosto, sarà invece la volta di Music for Wilder Mann, spettacolo musicale e visivo di Teho Teardo con la straordinaria partecipazione del fotografo Charles Fréger. In questa versione inedita dell’album che Teardo ha dedicato al lavoro di Fréger, alle spalle dei musicisti trionferanno gigantesche e totemiche le immagini dell’artista francese, figure intere di uomini/bestie, stranianti nel loro essere al tempo stesso figure arcaiche che si perdono nella notte dei tempi e creature futuribili. Torna per il secondo anno consecutivo Massimo Zamboni, chitarrista e co-fondatore dei CCCP �“ fedeli alla linea prima e dei CSI dopo, oltre che scrittore. Il 24 agosto Tifiamo Rivolta sarà un viaggio nel presente e nel passato dell’artista emiliano.

Vero momento clou dello Sponz Fest 2018, la “Notte Selvaggia” del 25 agosto, durante la quale l’intero paese, percorso da uomini-bestia, uomini-alberi, sponzati con pelo e sponzati semplici, diventerà, dal tramonto all’alba, palcoscenico e, al tempo stesso, opera collettiva del rito. Ad aprire le cerimonie della “Notte Selvaggia” del 25 agosto sarà lo stesso Vinicio Capossela in ‘nta la Cupa, un concerto/rappresentazione unico �“ nel luogo della leggenda da cui prendono il nome le canzoni della cupa �“ in compagnia di Mimmo Borrelli, una delle voci più originali e profonde del teatro contemporaneo, che disegna il ciclo ideale delle canzoni della cupa.

Ad accompagnare gli sponzati nella seguente processione, le creature ibride uomo-animale: i Rumiti, maschere ancestrali del Carnevale di Satriano di Lucania che richiamano lo spirito dei boschi della Basilicata; i Merdules, le maschere sarde di Ottana che svelano tracce evidenti degli antichi culti del Mediterraneo arcaico, su tutti il culto della fertilità; e i diavoli dei Krampus di Canazei (Tn) che secondo la tradizione, durante le serate del 5 e 6 dicembre, hanno la funzione di accompagnare San Nicolò nella consegna dei doni ai bambini. Si aggireranno nel buio delle strade del paese assumendo, attraverso lo "spavento", il ruolo rituale punitivo/educativo per rendere coscienti i più piccoli della scelta fra il bene e il male. E prima della consueta cerimonia all’alba dei Mapuche, a notte fonda, il concerto del misterioso e virtuoso Vurro, polistrumentista spagnolo, uomo dal cranio di vacca circondato da strumenti infuriati.

Come sempre, i linguaggi dell’arte saranno di casa nella sezione SponzArti, ideata da Mariangela Capossela e curata insieme a Tommaso Evangelista, che quest’anno avrà il titolo “Selvaggio io o selvaggio tu?” e si articolerà attraverso quattro appuntamenti/percorsi accomunati da un approccio multidisciplinare (scienze umane, teatro, opere d’arte pubblica) teso a riflettere sui concetti di confronto, alterità, egemonia, questione meridionale, rapporto fra colonialismo e capitalismo. Attraverso questi temi SponzArti incrocerà le attività della Libera Università per Ripetenti in una serie di incontri con alcuni docenti e artisti e presenterà uno spettacolo teatrale e le creazioni artistiche selezionate dal bando che ha coinvolto i richiedenti asilo e i migranti di quattro centri SPRAR irpini.

Dopo lo straordinario successo della scorsa edizione, tornano anche le lezioni della Libera Università per Ripetenti che quest’anno propone i corsi di “controaddomesticamento”, fra attualità, archeologia e politica, una serie di incontri con docenti universitari, percorsi di mitologia e astronomia, azioni sciamaniche e tavole rotonde.

E ancora durante la settimana gli imperdibili appuntamenti con lo sponzamento al Ballodromo di Piazza Giolitti per salvarsi dalla mansuetudine quotidiana e ballare fino a cadere “sponzati come baccalà”: l’Omaggio al 68’ giri il 22 agosto con l’Orchestrina di Molto Agevole, Calitri Popolare �“ Kembo’ e l’indimenticabile band protagonista della storia del beat italiano I Corvi; la serata del 23 agosto Wild Trinacria presentata dall’attore Palma d’Oro a Cannes (per Dogman di M;atteo Garrone) Marcello Fonte con Skunkiuruti Band e Le Matrioske; la serata Wild Hirpos con il siciliano Alfio Antico, il tamburo più selvaggio della Trinacria, accompagnato al marranzano e all’armonica da Giuseppe Milici e alla chitarra da Francesco Buzzurro, la Scuola di Tarantella Montemaranese e la quadriglia irpina dell’immancabile Tonuccio Bi-Folk, il 24 agosto; e, infine, The Wildest, il tributo a Luis Prima dei The Good Fellas �“ gangsters of swing, preceduto dall’esibizione della Banda della Posta.

Ogni sera in località segrete i Voltaggi Selvaggi, i set di musica elettronica curati da Angelo Martin Maffucci, mentre evento unico sarà invece il 24 agosto Selvaggina, rassegna di musicisti emergenti del territorio curata da Virginio Tenore. E durante i giorni del Fest, la possibilità di spostarsi sui vagoni d’epoca della tratta ferroviaria di interesse storico Avellino �“ Rocchetta, anche quest’anno attivata per l’occasione.

Lo Sponz Fest 2018 si chiuderà il 26 agosto nella straordinaria cornice dell’Abbazia del Goleto a Sant’Angelo dei Lombardi con il pianista e compositore Stefano Nanni che dirigerà l’orchestra degli allievi del conservatorio di Avellino nel concerto Requiem per animali immaginari. Il concerto verrà preceduto da una performance musical-culinaria di Giovannangelo De Gennaro e Nicola Nesta.

A rifocillare gli sponzati, in piazza Giolitti a Calitri ci penserà il bar ristorante “Riavolo” con specialità locali a cura dell’Associazione Sponziamoci e Associazione Mesáli - Transumanza gastronomica in Irpinia. Il ristorante sarà aperto tutti i giorni dello Sponz a partire dalle 13 per il pranzo e dalle 20 per la cena. A Borgo Castello invece il bar enoteca La Frasca con le specialità dell’oste Diego Sorba.

La maggior parte delle attività dello Sponz Fest 2018 sono gratuite. Per alcuni eventi è previsto un ingresso a pagamento mentre per partecipare ad altre attività sarà necessario iscriversi in anticipo.

Programma in aggiornamento.

Info su www.sponzfest.it

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA COMPLETO

SCARICA IL PROGRAMMA GENERALE

SCARICA IL PROGRAMMA DI SPONZARTI

SCARICA IL PROGRAMMA DELLA LIBERA UNIVERSITA' PER RIPETENTI

SCARICA LA CARTELLA STAMPA: https://www.dropbox.com/sh/5grckif7rpqqb4v/AAAEKzeG5QEJfPkHDKJ9avIZa?dl=0 

Ufficio stampa GDG Press

www.gdgpress.com

www.facebook.com/gdgpress.ufficiostampa/

Alessandro Gambino

mob: +39 320 8366055 | mail: alessandro@gdgpress.com

Giulia Di Giovanni

mob: +39 334 1949036 | mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

Giulia Zanichelli

mob: +393401808965 | mail: gdgpress@gmail.com

Michela Rossetti

mob: +39 347 9951730 | mail: rossetti.michela1@libero.it


Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Divenne la sua missione per finirlo prima del giorno del matrimonio Fri, 17 Aug 2018 03:33:50 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489083.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/489083.html cnaodac cnaodac
"Acacia ha fatto i nostri fiori, sono stato piuttosto indeciso con i fiori, ma Carol mi ha davvero aiutato vestiti da cerimonia premaman, lasciandomi provare molte combinazioni, ha aggiunto una rosa e una rosa arancione che ha dato ai mazzi e ai fiori una vera Pop e ho amato il risultato finale. " 


" Adoro le auto d'epoca e mio zio ha iniziato a creare una vecchia Morris Minor un anno prima del matrimonio. È diventata la sua missione terminarla prima del giorno del matrimonio, e per essere l'autista! "


"Ci siamo incontrati all'inizio della scuola superiore e siamo diventati membri dello stesso gruppo di amici di scuola, ma non ci siamo incontrati fino all'età di 24 anni, ci siamo fidanzati a New York vestiti da principessa, Tom sapeva quanto io amassi Central Park e stavo cercando di trovare un posto tranquillo per diffondere la parola, ma c'erano persone ovunque. "




]]>
announcement Wed, 15 Aug 2018 21:57:39 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488970.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488970.html Mummic Mummic

Song : Rabb Maneya
Singer �“ Danish J singh ft. Raashi Sood
Female Lead �“ Kanika Mann
Music �“ Cheetah
Lyrics �“ Sohna Raj

Rabb Maneya Lyrics

kalle nu chhad gai ae
dil mera kadd gai ae
bhuli q meri wafa
rang jo badleya tera
wekh dil ronda mera
kithe mai hanju lukawan

kinnu faryad karan
tanu he tan rabb mai manya c
mai kinnu yaad karan
tanu he tan sab mai manya c

ishqe vich ho ke kamla
galaan nu samjh na paya
chahat nu teri kismat
mann ke sir mathe laya (x2)

udon dil mera kambya
muh jadon tu mody
pehlan tu supne tode
fer dil mera todya

kinnu faryad karan
tanu he tan rabb mai manya c
mai kinnu yaad karan
tanu he tan sab mai manya c

ranjhna chete awe dil nu
ki haase hunde
akhan vich dard hai ena
ehe hun hanju v ronde

lekhan ne mere vekho
manu ki khed vikhaya
tu iss dil da rakha c
tu he na dard wandaya

ve kiwe aitbaar karan
tanu he tan rabb mai manya c
ve kinnu das yad karan
tanu he tan sab mai manya c

jeunde nu saah na aunde
tu metho door jo hoyi
pata ni q dil nu lagda
honi majboori koi

khel c ehe lekhan da
tethon v seh na hoya
akhan di laali dasdi
dil tera kinna roya

hun ki mai ede baad kahan
tanu he tan rabb mai manya c
ve kinnu das yaad karan
tanu he tan sab mai manya c


]]>
Ariano Folkfestival al via domani: i migliori suoni del mondo invadono l'Irpinia fino al 19 agosto |Il video trailer Tue, 14 Aug 2018 10:00:07 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488850.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488850.html GDG Press GDG Press

DAI DUBIOZA KOLEKTIV A CALYPSO ROSE, PER L’UNICA DATA ITALIANA

ARIANO FOLKFESTIVAL

XXIII edizione  - DAL 15 AL 19 AGOSTO - ARIANO IRPINO 

PRESIDIO DI CULTURE, INCLUSIONE E WORLD MUSIC

Guarda il video trailer (regia di Lorenzo Fodarella): https://vimeo.com/281029227

Scarica il video trailer: https://vimeo.com/280896796 (password: spot2018)

Qui tutte le foto: https://www.dropbox.com/sh/xkgyw93axgfze4a/AAAGcgQCPOhkjjkRKeuCuBVga?dl=0

In foto: Ariano Folkfestival - photocredit Antonio Sena

Si parte. Ariano Folkfestival (qui il video trailer realizzato da Lorenzo Fodarella https://vimeo.com/281029227), tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, inzia domani 15 agosto la sua XXIII edizione ad Ariano Irpino. Fino al 19 agosto i migliori suoni del mondo invaderanno questa terra di confine in provincia di Avellino posizionata tra Campania, Puglia e Basilicata.

"Vogliamo che ogni anno sia diverso da quello precedente, che abbia una proposta musicale speciale e mai scontata": dice il direttore artistico del festival Francesco Fodarella. "Da una parte siamo decisi a stupire e dall’altra vogliamo essere una certezza e un punto fermo, con una line up da sempre selezionata con la massima cura.  Questa edizione si caratterizza per un cartellone variegato e trasversale, con primizie nazionali di grande valore artistico.  Penso agli Altın Gün, ai 47 Soul, e soprattutto a Calypso Rose, una ‘signorina’ di 78 anni che qui  ad Ariano Irpino si esibisce per l’unica data italiana. Non vediamo l’ora di ospitarla come solo gli Irpini sanno fare”.

Inaugura il festival il 15 agosto l'olandese Mauskovic Dance Band con una giornata a ingresso gratuito. Amsterdam ha forgiato il loro suono unico, che ha le radici in una cumbia dai sapori tropicali a cui si mescolano ritmi afro-caraibici e space disco. A questo aggiungono tocchi elettronici, drum machine e sintetizzatori, creando così un sound estremamente contemporaneo ma ricco delle più svariate influenze culturali. Chiude la serata Dj Grissino.

Il 16 agosto sarà la volta della vitale irriverenza dei Dubioza Kolektiv, ovvero i bosniaci più esplosivi in circolazione. Nel loro shaker musicale si infilano i generi più diversi: ritornelli orecchiabili e attitudine punk, influenze indo-pakistane e accenni elettronici. Ne viene fuori un cocktail in perfetto equilibrio fra contemporaneità e tradizione, ironia feroce e impegno politico.

Ad anticiparne il concerto, il blues elettronico farcito di chitarre e ironia di Sanseverino et Lionel Suarez Band con il loro ultimo disco “Montreuil/Memphis”; e la psichedelia turca degli Altın Gün, che miscela sapientemente folk, rock e funk con una grande fascinazione per la musica della Turchia degli Anni Settanta.

Il 17 Agosto tocca a una delle scoperte musicali più interessanti in programma: i 47Soul con il nuovo album “Belfron Promise”. Formatesi in Giordania 5 anni fa, hanno saputo fondere ritmi elettronici e suoni mediorientali alla debka, la musica e danza tradizionale palestinese di strada, unendovi stralci di hip hop e reggae. “Semplicemente impressionanti dal vivo”, per usare le parole del The Guardian; “Da tenere assolutamente sott’occhio”: il giudizio di Rolling Stone Italia. Scrivono e si esibiscono per parlare di libertà, siano questi nuovi stili di danza o l’abbattimento dei check point di frontiera.

Dopo di loro, arrivano i divertenti Soviet Suprem. Nati in Francia ma con l'anima in Russia, il duo composto da John Lénine e Sylvester Staline presenta il nuovo album “Marx Attack”, dove un ironico gipsy punk militante si mescola alle melodie tradizionali russe e all'elettronica per farci rivivere il “sogno balcanico”. A concludere la serata, il dj set del loro conterraneo Omar Emile, direttamente da Radio NOVA. 

Nessun riposo dopo il dj set del 17 agosto: alle prime luci dell’alba del 18 agosto ci si sposta nella Villa comunale, alle 4 del mattino, con gli italo-franco-tunisini Ifriqiyya Electrique. E’ il moniker che nasconde una vera e propria cerimonia adorcista (che punta a favorire l'interazione con le entità positive) per liberarsi dal male attraverso un suono post-industriale contaminato da chitarre ed elettronica. Un vero e proprio rito per arrivare alla guarigione dello spirito attraverso la trance e la possessione, come nelle tradizioni tunisine più ancestrali.

Il programma serale del main stage prevede in scaletta i francesi Lalala Napoli, reinventori della tarantella napoletana ed esploratori di altre melodie tradizionali napoletane. A seguire: l’energia del sestetto italo-portoghese Tony Madeira y Los Impresionantes, pronti a travolgere il pubblico con il loro nu-merengue. Made in Uk arrivano i Gentleman’s Dub Club, gruppo dub ormai abituato a passare dalla sala principale del Fabric di Londra ai più prestigiosi festival internazionali. Presentano live l'ultimo catartico disco “Dubtopia”: “Un piccolo angolo di paradiso fuori dalla vita quotidiana - parole loro - dedicato alla pura gioia”. Per le ore piccole, invece, largo a Sol Pereyra & Dj Karim.

Come una matrioska, l’ultima data di Ariano Folkfestival sarà un festival nel festival e svelerà un artista dopo l’altro: il 19 agosto sarà una giornata lunghissima che si protrarrà fino a notte fonda con diversi dj dislocati in tutta la città. Protagonista assoluta: Calypso Rose con l’unica data italiana per presentare “So Calypso!”, il suo ultimo album uscito a fine maggio per Because e distribuito da Universal. Oltre venti album e 800 canzoni all’attivo, ha alle spalle un disco di platino in Francia, il prestigioso Victoires de la Musique (i Grammy francesi) e la nomina “Artista dell’Anno” aI WOMEX Awards. Conosciuta come “la regina”, oggi più che mai all’altezza del suo titolo nobiliare, l'artista di Trinidad & Tobago è stata a lungo il simbolo della lotta per i diritti alle donne.

Ad anticiparla, sul palco principale dalle 13 salirà la Bandabardò, una delle live band italiane più vitali; e la dj battle degli spagnoli dj Panko e Lord Sassafrass. Riflettori puntati anche sullo stile club di New York: alla consolle il grande Nickodemus, riferimento della scena tropical clubbing statunitense nonché fondatore dell'etichetta discografica Wonderwheel. Sostenuto dalle percussioni di Nappy G, chiuderà le danze al Folk stage.

Come sempre, protagonista di Ariano Folkfestival non sarà solo la musica. Sarà presente l’area camping e Volkszone con gli spazi musicali; la sezione cinema di Cinezone; lo sport con le lezioni di Yoga e i “ Racconti di viaggio ” con le interviste agli artisti ospitati. Spazio anche a Folkintour, con una proposta di itinerari turistici in tutto il territorio; l’immancabile Aperiworld con gli aperitivi musicali; l’ex Sanazone con aperitivi musicali serali; la Bookzone dedicata alla letteratura; l’immancabile musica elettronica a fine serata, lo spazio Folkart per gli amanti della street art.

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival, che come ogni anno si caratterizza per la sua qualità artistica e una line up libera da logiche commerciali.

PROGRAMMA COMPLETO 

I CONCERTI DEL MAIN STAGE SONO A PIAZZALE CALVARIO

15 Agosto

Ore 21.00 Main stage:
Mauskovic Dance band
Dj Grissino
Prezzo: ingresso gratuito

16 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Sanseverino et Lionel Suarez Band
Altın Gün
Dubioza Kolektiv
Prezzo giornaliero: 10 euro

17 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
47 Soul
Soviet Suprem
Omar Emil dj set (Radio NOVA)
Prezzo giornaliero: 10 euro

18 Agosto
Ore 04.00 Villa comunale
Ifriqiyya Electrique
Ore 21.00 Main stage:
Lalala Napoli
Tony Madeira y Los Impresionantes
Gentleman’s Dub Club
Sol Pereyra & Dj Karim
Prezzo giornaliero: 10 euro

19Agosto
Ore 13.00 Main stage:
Bandabardò
Panko + Lord Sassafrass
Calypso Rose (unica data italiana)
Nickodemus feat Nappy G
Prezzo giornaliero: 15 euro

SCARICA IL COMUNICATO

SCARICA LA CARTELLA STAMPA CON LE FOTO E I COMUNICATI: https://www.dropbox.com/sh/rbwgjk4c1g0av4f/AAC0rQpJwk3Fkgey5VdQPPMta?dl=0

CONTATTI ARIANO FOLKFESTIVAL

Sito: http://www.arianofolkfestival.it/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/arianofolkfestival?ref=bookmarks

Pagina Flickr: https://www.flickr.com/photos/arianofolkfestival/

 

CONTATTI UFFICIO STAMPA GDG press

www.gdgpress.com

 Michela RossettI mob: +3479951730; mail: gdgpress@gmail.com

Giulia Zanichelli mob: +393401808965; mail: gdgpress@gmail.com

Giulia Di Giovanni mob: +393341949036; mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

Alessandro Gambino mob: +393208366055; mail: alessandro@gdgpress.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Let you take pleasure in the delight of games - Rainbow Six Siege Tue, 14 Aug 2018 07:07:31 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488815.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488815.html jimwhyet jimwhyet Everyone in the globe wants to do their much-loved pastime in their leisure because to obtain a refresh for their following task work and also the on the internet games are the much better solution for individuals who are planning to obtain relive from their emotional stress and anxiety.If you loved this article and you would like to receive more info regarding buy Rainbow Credits kindly visit our website. There are lots of good ideas concerning playing the on the internet video games at the free time such as it assists you to self-boosting the memory as well as it causes the active part of the mind to work faster. , if you regularly play the online games indicates your existence of mind will enhance as well as it boosts the decision making ability.

"Rainbow Six: Thunder Police" is still a high-fidelity first-person perspective action game. In the game, the player will command an elite anti-terrorist special force to fight against all kinds of vicious international terrorists. Due to the special nature of anti-terrorism, players must let their subordinates follow the principle of "OneSh oot One Kill" in the game, in order to complete the most difficult task at the least cost, otherwise I am afraid Every time there will be players to see God, then the player is too incompetent as a commander.


Because of this, the player must be in a state of high tension at any time during the game. Use your ear to listen to even a very slight noise and make a keen judgment. Therefore, the player may feel that he is not just in the game. Playing a game is a feeling of being truly in a crisis environment.


The whole plot is very tense in the game, and every decision you make affects the security of the entire hostage. If you liked this short article and you would like to get even more information concerning cheap R6 Credits kindly go to the internet site.This game is very focused on the team's cooperation and command, I believe that? this game will make you feel a different experience!

]]>
accessories you need in terms of the hair you want Tue, 14 Aug 2018 06:08:00 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488812.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488812.html belala2 belala2 one tool for dry, smooth, without the risk of volume or lock arm cramps, this is dream. it is to choose the model and accessories you need in terms of the full lace human hair wigs hair you want. the brush is generally a cylindrical fan blowing, which can adapt various accessories: more or less broad brush, flat brush, comb... the hot air is distributed in the secondary, and the capping is forming. one of its advantages is that a blower can be used to brush on wet hair, unlike the irons and electric brushes. at the time of purchase, it should be alert to the accessories included, but also the power, if your lacewigsbuy hair is thick, and a minimum of 1200w is recommended. here, too, the use of ceramic and tourmaline from damaging the hair and make the electric technology and theory. finally, some models combine the breath with a function (like a hot iron, electric brushes are only. the combination of the two functions is the most versatile, but the efficiency is comparable.

]]>
Nasce a Roma "Di là dal Fiume", dal 25 agosto tra Trastevere e Porta Portese 14 eventi gratuiti di musica, teatro, poesia e arte Mon, 13 Aug 2018 14:48:05 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488787.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488787.html GDG Press GDG Press

Teatroinscatola presenta la prima edizione di

DI LA’ DAL FIUME

14 eventi in 11 location del XII Municipio 

Tra Porta Portese, Trastevere e Ponte Testaccio

Dal 25 agosto al 2 settembre 2018

musica, teatro,  poesia e videoinstallazioni

Ingresso gratuito

SCARICA LA CARTELLA STAMPA E LE FOTO DEGLI ARTISTI

https://goo.gl/Ptdp55

Arriva nell’estate romana la prima edizione di Di Là Dal Fiume, festival itinerante che tra musica contemporanea, poesia, teatro e videoinstallazioni animerà una serie di luoghi tra Ponte Testaccio, la stazione Trastevere e Porta Portese.

9 giorni di performance e un programma ricco di proposte artistiche: 11 location dislocate nel XII municipio saranno teatro di 14 eventi a ingresso gratuito e palcoscenico di importanti artisti della scena contemporanea come Antonello Neri, Nanni Balestrini, Mike Cooper, Luca Spagnoletti, Gabriel Maldonado,  Maurizio Barbetti e tanti altri.

Promossa dall’Associazione Culturale Teatroinscatola, l'iniziativa è parte del programma dell'Estate Romana promossa da Roma Capitale Assessorato alla Crescita culturale e realizzata in collaborazione con SIAE.

Un festival all’insegna della riscoperta di luoghi insoliti quali la stazione di Trastevere, il Lungotevere degli Artigiani o il mercato di Porta Portese, luoghi non solitamente deputati all’arte ma che diventano scenario ideale della proposta culturale di Di Là Dal Fiume. Lo scopo è quello di rivalutare e rigenerare il territorio e la fruizione stessa dell’arte, incontrando un pubblico variegato e portando nel tessuto urbano le diverse espressioni artistiche contemporanee, attraverso concerti, installazioni, reading poetici ed estemporanee di pittura.

“In questo senso anche un ‘non quartiere’ come quello stretto tra Trastevere, Testaccio e Porta Portese diventa ideale per riallacciare i fili, pensando ad esempio alla città con fervore culturale, dedizione a un’idea viva ed efficace dell’arte, quella che ha la sua funzione essenziale come fulcro di socialità e di condivisione, vale a dire come sua necessità primaria.” (Paolo Morelli).

Si parte il 25 agosto con la performance “Viaggio su Marte” di Gabriel Maldonado che sonorizzerà l’omonimo film muto pacifista e di fantascienza di Holger-Madesen (1918); per l’occasione il compositore suonerà sul tetto di un bus a due piani su Ponte Testaccio.

Il 26 agosto in mattinata si consiglia la prenotazione per la “Passeggiata urbana” nel quartiere a partire dall’ex Stazione Trastevere, con Irene Ranaldi, giornalista e sociologa, Presidente dell’Associazione culturale Ottavo Colle, con la quale organizza incursioni urbane in spazi dismessi, industriali o periferici; Antonello Neri, compositore e pianista, improvviserà la sua “Suite 5” su un pianoforte a coda durante le ore di apertura del mercato di Porta Portese.

Si continua il 27 agosto alle 19 con il concerto per viola e chitarra diMaurizio Barbetti e Francesco Cuoghi, che suoneranno musiche di John Cage e Brian Eno nell’atrio della Stazione Trastevere; mentre il 28 agosto alle 20 andrà in scena “Il Viaggio di Psiche”, scritto e narrato dall’artista romana Sista Bramini, con le musiche originali di Giovanna Natalini, per un’installazione sonora in stretta connessione con il luogo ospitante, ovvero Teatroinscatola (Lungotevere degli Artigiani).

Il 29 agosto è la volta di “GAMMM: lettura di prosa e poesia”, presso l’atelier d’artista I.N.F.I.N.I.T.O. e a cura di Marco Giovenale, Michele Zaffarano e Mariangela Guatteri, mentre giovedì 30 dalle 18 sul Lungofiume si terrà il concerto “Along the river” di Mike Cooper, chitarrista, cantante, scrittore e filmaker, la cui produzione spazia dalla musica folk-blues a quella elettronica, passando per il free jazz e la musica sperimentale.

Il 31 agosto alle 19,30 c/o l’OFF Living Room, ci sarà l’incontro con Nanni Balestrini, poeta, romanziere e artista visivo che, insieme allo scrittore Marco Giovenale, parlerà del suo lavoro, discutendo i rapporti tra avanguardia letteraria e movimenti sociali, in occasione del cinquantesimo anniversario del ’68.

Sabato 1 settembre sarà un giorno carico di eventi e iniziative e culturali: la mattina tocca al mercato rionale del Lungotevere degli Artigiani ospitare la performance di pittura estemporanea a cura di Giancarlino Benedetti Corcos e Adelaide Innocenti, pronti a coinvolgere i venditori dei banchi e i frequentatori del mercato, mentre alle 17,30 su prenotazione sarà possibile partecipare alla pedalata naturalistica lungo il fiume Tevere, accompagnati dal geologo  Umberto Pessolano, a cura di Ti con Zero e della Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza. Alle 19,00 l’incontro sul fiume Tevere con il presidente del Consorzio Tiberina Giuseppe Amendola, il regista Carlo Quartucci e il professor Paolo Coteni presso Faenas, mentre alle 21 c/o Teatroinscatola, il concerto inedito prodotto da Teatroinscatola, con Luca Venitucci su musiche di Alvin Curran, uno dei più importanti esponenti della free improvisation, scritte per spettacoli teatrali di Memè Perlini quali Grand Hotel desPalmes, Tarzan, Otello.

A conclusione di questa rassegna dedicata alla musica e all’arte contemporanea, il 2 settembre alle 21 il concerto di musica elettronica di Luca Spagnoletti e Federico Placidi “Intuitive Music Live Session”, ed ad accompagnare lungo il percorso l’installazione multimediale del pittore sonoro Paolo Coteni “Sinfonia per un fiume solo. La polifonia romana (Tevere)”, visitabile presso la sede di Teatroinscatola (Lungotevere degli Artigiani, 14) per tutta la durata del festival.

 

Si ringrazia per la collaborazione:TODAYsMUSIC,Quaderni del Silenzio, Orphèe, GAMMM, Associazione Amici del Tevere, Un Ponte sul Tevere, Consorzio Tiberina, Ti con Zero, Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza, Associazione culturale Ottavo Colle, I.N.F.I.N.I.T.O. atelier d’artista, OFF living room, Faenascafè&Héco.

DI LA’ DAL FIUME
14 Eventi in 11 Luoghi nel XII Municipio
25 AGO / 2 SETT 2018
Ingresso gratuito fino a esaurimento posti
 

SCARICA LA CARTELLA STAMPA E LE FOTO DEGLI ARTISTI

https://goo.gl/Ptdp55

Info www.teatroinscatola.it | info@teatroinscatola.it

 

Ufficio stampa GDG Press

Giulia Di Giovanni | info@gdgpress.com

Raffaella Roberto | raffaella.robe@gmail.com | +39 329 46 66 096

 

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

 

PROGRAMMA COMPLETO

 

Sabato 25 Agosto, h. 21:00
Open Bus / Ponte Testaccio
VIAGGIO SU MARTE
Regia di Holger-Madsen (1918)
Sonorizzazione dal vivo di Gabriel Maldonado

 

Domenica 26 Agosto, h. 11:00
Mercato di Porta Portese / Piazza ‘‘Ettore Rolli’’
SUITE 5 (LIBERAMENTE INFRAMEZZATA DA IMPROVVISAZIONI)
per pianoforte di e con Antonello Neri
Replica ore 21:00 presso Teatroinscatola

 

Domenica 26 Agosto, h. 11:00
Ex Stazione Trastevere / Viale Trastevere, 191
PASSEGGIATA URBANA
Con Irene Ranaldi, Ottavo Colle
consigliata prenotazione

 

Lunedì 27 Agosto, h. 19:00
Stazione Trastevere (atrio) / Piazza Flavio Biondo
MUSICA IN ORARIO
per viola e chitarra (Stockhausen, Cage, Riley, Eno)
Maurizio Barbetti, Francesco Cuoghi

 

Martedì 28 Agosto, h. 20:00
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
IL VIAGGIO DI PSICHE
di e con Sista Bramini musiche di Giovanna Natalini

 

Mercoledì 29 Agosto, h. 19:00
Atelier d’artista I.N.F.I.N.I.T.O. / Via G. da Castel Bolognese, 81
GAMMM: LETTURA DI PROSE E POESIE
Marco Giovenale, Michele Zaffarano, Mariangela Guatteri

 

Giovedì 30 Agosto, h. 18:00
Lungofiume / Discesa da Lungotevere degli Artigiani, 32
MIKE COOPER ALONG THE RIVER

 

Venerdì 31 Agosto, h. 19:30
OFF Living Room / Via di G. da Castel Bolognese, 85
BALESTRINI------> ‘68
Nanni Balestrini e Marco Giovenale

 

Sabato 1 Settembre, h. 11:00
Mercato rionale / Lungotevere degli Artigiani, 14
INTERVENTO DI PITTURA ESTEMPORANEA NELLE ORE DI MERCATO
Giancarlino Benedetti Corcos e Adelaide Innocenti

 

Sabato 1 Settembre, h. 17:30
Pista ciclabile / da Ponte Milvio a Ponte Testaccio
PEDALANDO LUNGO IL FIUME
conduce Umberto Pessolano
Geologo e Direttore del Museo del fiume di Nazzano
a cura di Ti con Zero e Biblioteca della Bicicletta Lucos Cozza
consigliata prenotazione

 

Sabato 1 Settembre, h. 19:00
Faenas / Via Portuense, 47
GLI ARTISTI E IL FIUME
con Carlo Quartucci, Paolo Coteni, Giuseppe Amendola
in collaborazione con i Quaderni del Silenzio e Consorzio Tiberina

 

Sabato 1 Settembre, h. 21:00
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
MUSICHE PER IL TEATRO DI ALVIN CURRAN
per spettacoli con la regia di MemèPerlini:
Grand Hotel desPalmes, Tarzan, Otello
a cura e con Luca Venitucci
Introduce Donatella Orecchia
Prof.ssa dell’Università degli Studi di Roma Tor Vergata

 

Domenica 2 Settembre, h. 21:00
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
INTUITIVE MUSIC LIVE SESSION
Luca Spagnoletti, Federico Placidi

 

Da Sabato 25 agosto a Domenica 2 Settembre
Teatroinscatola / Lungotevere degli Artigiani, 14
SINFONIA PER UN FIUME SOLO. LA POLIFONIA ROMANA(TEVERE)
Installazione di Paolo Coteni

 

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Dhadhak Title Song Lyrics Fri, 10 Aug 2018 12:02:09 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488627.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488627.html snoormit snoormit
Marhami sa chaand hai tu
Diljala sa main andhera
Ek dooje ke liye hain
Neend meri khwaab tera

Tu ghata hai phuhaar ki
Main ghadi intezaar ki
Apna milna likha issi baras hai na

Jo meri manzilon ko jaati hai
Tere naam ki koi sadak hai na
Jo mere dil ko dil banati hai
Tere naam ki koi dhadak hai na

Koi Bandhani joda odh ke
Baabul ki gali aaun chhod ke
Tere hi liye laaungi piya
Solah saal ke saawan jod ke
Pyar se thamna, dor bareek hai
Saat janmon ki yeh pehli tareekh hai

Dor ka ek main sira
Aur tera hai doosra
Jud sake beech mein kayi tadap hai na

Jo meri manzilon ko jaati hai
Tere naam ki koi sadak hai na
Jo mere dil ko dil banati hai
Tere naam ki koi dhadak hai na



]]>
Dhadhak Title Song Lyrics Fri, 10 Aug 2018 12:01:25 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488626.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488626.html snoormit snoormit

Marhami sa chaand hai tu
Diljala sa main andhera
Ek dooje ke liye hain
Neend meri khwaab tera


Tu ghata hai phuhaar ki
Main ghadi intezaar ki
Apna milna likha issi baras hai na

Jo meri manzilon ko jaati hai
Tere naam ki koi sadak hai na
Jo mere dil ko dil banati hai
Tere naam ki koi dhadak hai na

Koi Bandhani joda odh ke
Baabul ki gali aaun chhod ke
Tere hi liye laaungi piya
Solah saal ke saawan jod ke
Pyar se thamna, dor bareek hai
Saat janmon ki yeh pehli tareekh hai

Dor ka ek main sira
Aur tera hai doosra
Jud sake beech mein kayi tadap hai na

Jo meri manzilon ko jaati hai
Tere naam ki koi sadak hai na
Jo mere dil ko dil banati hai
Tere naam ki koi dhadak hai na

]]>
Ariano Folkfestival presenta la sua XXIII edizione: "Sempre più innovativi e coraggiosi"|15-19 agosto |Il video trailer Wed, 08 Aug 2018 15:36:37 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488447.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488447.html GDG Press GDG Press Ciao a tutti,

E’ stata presentata questa mattina in conferenza stampa presso la Sala Grasso di Palazzo Caracciolo, sede della Provincia di Avellino, la XXIII edizione di Ariano Folkfestival, dal 15 al 19 agosto ad Ariano Irpino.  Di seguito il comunicato con le dichiarazioni di Domenico Gambacorta, sindaco di Ariano Irpino e Presidente della provincia di Avellino; Gianfranco Cardinale, presidente dell'Associazione Red Sox e Francesco Fodarella, direttore artistico del festival.

DAI DUBIOZA KOLEKTIV A CALYPSO ROSE, PER L’UNICA DATA ITALIANA

ARIANO FOLKFESTIVAL

XXIII edizione  - DAL 15 AL 19 AGOSTO - ARIANO IRPINO 

PRESIDIO DI CULTURE, INCLUSIONE E WORLD MUSIC

Guarda il video trailer (regia di Lorenzo Fodarella): https://vimeo.com/281029227

Scarica il video trailer: https://vimeo.com/280896796 (password: spot2018)

Scarica tutte le foto: https://www.dropbox.com/sh/xkgyw93axgfze4a/AAAGcgQCPOhkjjkRKeuCuBVga?dl=0

In foto: Ariano Folkfestival - photocredit Antonio Sena

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival (qui il video trailer realizzato da Lorenzo Fodarella https://vimeo.com/281029227), tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, pronto a tornare dal 15 al 19 agosto ad Ariano Irpino firmando la sua XXIII edizione.  In questa terra di confine in provincia di Avellino posizionata tra Campania, Puglia e Basilicata, il festival si apre ancora una volta ai migliori suoni del mondo, scommettendo come sempre sulla qualità artistica e orgogliosa di presentare una line up ricercata e libera da logiche commerciali.

Siamo felici e orgogliosi di accogliere questo festival ricco di musica e tante  altre attività collaterali che ne impreziosiscono il programma”: ha dichiarato questa mattina in conferenza stampa Domenico Gambacorta, sindaco di Ariano Irpino e Presidente della provincia di Avellino.Ariano Folkfestival è una manifestazione, ormai storica, guidata da un’incredibile passione per la musica e per il proprio territorio, con l’obiettivo di far conoscere Ariano Irpino a un pubblico sempre più internazionale”. Gianfranco Cardinale, presidente dell'Associazione Red Sox, si è detto entusiasta dei traguardi raggiunti fino ad oggi e determinato nel proporre anche quest’anno un programma innovativo e coraggioso.  “Questa edizione si caratterizza per un cartellone variegato e trasversale - ha sottolineato il direttore artistico Francesco Fodarella - con primizie nazionali di grande valore artistico.  Penso agli Altın Gün, ai 47 Soul, e soprattutto a Calypso Rose, una ‘signorina’ di 78 anni che qui  ad Ariano Irpino si esibisce per l’unica data italiana. Non vediamo l’ora di ospitarla come solo gli Irpini sanno fare”.

Il 15 agosto si entra nel vivo. Il festival inizia con una giornata a ingresso gratuito in cui dà il benvenuto all'olandese Mauskovic Dance Band. Amsterdam ha forgiato il loro suono unico, che ha le radici in una cumbia dai sapori tropicali  a cui si mescolano ritmi afro-caraibici e space disco. A questo aggiungono tocchi elettronici, drum machine e sintetizzatori, creando così un sound estremamente contemporaneo ma ricco delle più svariate influenze culturali. Chiude la serata Dj Grissino.

Il 16 agosto sarà la volta della vitale irriverenza dei Dubioza Kolektiv, ovvero i bosniaci più esplosivi in circolazione. Nel loro shaker musicale si infilano i generi più diversi: ritornelli orecchiabili e attitudine punk, influenze indo-pakistane e accenni elettronici. Ne viene fuori un cocktail in perfetto equilibrio fra contemporaneità e tradizione, ironia feroce e impegno politico.

Ad anticiparne il concerto, il blues elettronico farcito di chitarre e ironia di Sanseverino et Lionel Suarez Band con il loro ultimo disco “Montreuil/Memphis”; e la psichedelia turca degli Altın Gün, che miscela sapientemente folk, rock e funk con una grande fascinazione per la musica della Turchia degli Anni Settanta.

Il 17 Agosto tocca a una delle scoperte musicali più interessanti in programma: i 47Soul con il nuovo album “Belfron Promise”. Formatesi in Giordania 5 anni fa, hanno saputo fondere ritmi elettronici e suoni mediorientali alla debka, la musica e danza tradizionale palestinese di strada, unendovi stralci di hip hop e reggae. “Semplicemente impressionanti dal vivo”, per usare le parole del The Guardian; “Da tenere assolutamente sott’occhio”: il giudizio di Rolling Stone Italia. Scrivono e si esibiscono per parlare di libertà, siano questi nuovi stili di danza o l’abbattimento dei check point di frontiera.

Dopo di loro, arrivano i divertenti Soviet Suprem. Nati in Francia ma con l'anima in Russia, il duo composto da John Lénine e Sylvester Staline presenta il nuovo album “Marx Attack”, dove un ironico gipsy punk militante si mescola alle melodie tradizionali russe e all'elettronica per farci rivivere il “sogno balcanico”. A concludere la serata, il dj set del loro conterraneo Omar Emile, direttamente da Radio NOVA. 

Nessun riposo dopo il dj set del 17 agosto: alle prime luci dell’alba del 18 agosto ci si sposta nella Villa comunale, alle 4 del mattino, con gli italo-franco-tunisini Ifriqiyya Electrique. E’ il moniker che nasconde una vera e propria cerimonia adorcista (che punta a favorire l'interazione con le entità positive) per liberarsi dal male attraverso un suono post-industriale contaminato da chitarre ed elettronica. Un vero e proprio rito per arrivare alla guarigione dello spirito attraverso la trance e la possessione, come nelle tradizioni tunisine più ancestrali.

Il programma serale del main stage prevede in scaletta i francesi Lalala Napoli, reinventori della tarantella napoletana ed esploratori di altre melodie tradizionali napoletane. A seguire: l’energia del sestetto italo-portoghese Tony Madeira y Los Impresionantes, pronti a travolgere il pubblico con il loro nu-merengue. Made in Uk arrivano i Gentleman’s Dub Club, gruppo dub ormai abituato a passare dalla sala principale del Fabric di Londra ai più prestigiosi festival internazionali. Presentano live l'ultimo catartico disco “Dubtopia”: “Un piccolo angolo di paradiso fuori dalla vita quotidiana - parole loro - dedicato alla pura gioia”. Per le ore piccole, invece, largo a Sol Pereyra & Dj Karim.

Come una matrioska, l’ultima data di Ariano Folkfestival sarà un festival nel festival e svelerà un artista dopo l’altro: il 19 agosto sarà una giornata lunghissima che si protrarrà fino a notte fonda con diversi dj dislocati in tutta la città. Protagonista assoluta: Calypso Rose con l’unica data italiana per presentare “So Calypso!”, il suo ultimo album uscito a fine maggio per Because e distribuito da Universal. Oltre venti album e 800 canzoni all’attivo, ha alle spalle un disco di platino in Francia, il prestigioso Victoires de la Musique (i Grammy francesi) e la nomina “Artista dell’Anno” aI WOMEX Awards. Conosciuta come “la regina”, oggi più che mai all’altezza del suo titolo nobiliare, l'artista di Trinidad & Tobago è stata a lungo il simbolo della lotta per i diritti alle donne.

Ad anticiparla, sul palco principale dalle 13 salirà la Bandabardò, una delle live band italiane più vitali; e la dj battle degli spagnoli dj Panko e Lord Sassafrass. Riflettori puntati anche sullo stile club di New York: alla consolle il grande Nickodemus, riferimento della scena tropical clubbing statunitense nonché fondatore dell'etichetta discografica Wonderwheel. Sostenuto dalle percussioni di Nappy G, chiuderà le danze al Folk stage.

Come sempre, protagonista di Ariano Folkfestival non sarà solo la musica. Sarà presente l’area camping e Volkszone con gli spazi musicali; la sezione cinema di Cinezone; lo sport con le lezioni di Yoga e i “ Racconti di viaggio ” con le interviste agli artisti ospitati. Spazio anche a Folkintour, con una proposta di itinerari turistici in tutto il territorio; l’immancabile Aperiworld con gli aperitivi musicali; l’ex Sanazone con aperitivi musicali serali; la Bookzone dedicata alla letteratura; l’immancabile musica elettronica a fine serata, lo spazio Folkart per gli amanti della street art.

PROGRAMMA COMPLETO 

15 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Mauskovic Dance band
Dj Grissino
Prezzo: ingresso gratuito

16 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
Sanseverino et Lionel Suarez Band
Altın Gün
Dubioza Kolektiv
Prezzo giornaliero: 10 euro

17 Agosto
Ore 21.00 Main stage:
47 Soul
Soviet Suprem
Omar Emil dj set (Radio NOVA)
Prezzo giornaliero: 10 euro

18 Agosto
Ore 04.00 Villa comunale
Ifriqiyya Electrique
Ore 21.00 Main stage:
Lalala Napoli
Tony Madeira y Los Impresionantes
Gentleman’s Dub Club
Sol Pereyra & Dj Karim
Prezzo giornaliero: 10 euro

19Agosto
Ore 13.00 Main stage:
Bandabardò
Panko + Lord Sassafrass
Calypso Rose (unica data italiana)
Nickodemus feat Nappy G
Prezzo giornaliero: 15 euro

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA CARTELLA STAMPA CON TUTTI LE FOTO E I COMUNICATI: https://www.dropbox.com/sh/rbwgjk4c1g0av4f/AAC0rQpJwk3Fkgey5VdQPPMta?dl=0

CONTATTI ARIANO FOLKFESTIVAL

Sito: http://www.arianofolkfestival.it/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/arianofolkfestival?ref=bookmarks

Pagina Flickr: https://www.flickr.com/photos/arianofolkfestival/

 

CONTATTI UFFICIO STAMPA GDG press

www.gdgpress.com

Giulia Di Giovanni mob: +393341949036; mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

 Michela RossettI mob: +3479951730; mail: rossetti.michela1@libero.it

Alessandro Gambino mob: +393208366055; mail: alessandro@gdgpress.com

 Giulia Zanichelli mob: +393401808965; mail: gdgpress@gmail.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
how to pick up 15%off women summer dresses online at Jollyhers Wed, 08 Aug 2018 05:13:53 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488352.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488352.html jollyhersblog jollyhersblog Static displays at the museum range from the golden age of aviation to the daily dresses jet age, including Vietnam era Army helicopters and a Navy carrier fighter. We also have several hundred of 'em, brand new, (bought and paid for by you and me) sitting in the Nevada desert doing absolutely nothing the Army doesn't want 'em.

You'll be able to enjoy the journey at a much more leisurely pace and sleep under a blanket of stars. "It goes back to high school and state champions," said. He served as president until February 2011, when he stepped down following 18 days of demonstrations in an uprising against his regime.

The teachers at school, everybody knows about it, and the coaches on the field, they know that if they're hollering at me and I don't answer, it's not because I'm ignoring them, I just didn't hear ya.". 5005. I don t think the organization wants to put that in the players heads, that they can give themselves a degenerative brain disease.

Through a series of studies, Ekman found a high agreement across members of diverse Western and Eastern literate cultures on selecting emotional labels that fit facial expressions. DO NOT PREACH WHAT YOU DO NOT KNOW!! The children do well because THEY, THEIR PARENTS, and THE STAFF work HARD!!!12/2/2007 11:33:50 PM.

He lost both his parents in a house fire at the age of five, and then was separated from his four brothers. Yannick Bolasie is on bigger wages than most of them.. So here's to you all.. 4) After his speech, and a few conversations with some of the people at the dinner, I found myself chasing him around the hall without success.

Discount applies to the . Now he saying he found the end, where other reports say the thread snapped and the end was never found. The plan also extends unemployment insurance for another year. For those long afternoons out sledding, set the slow cooker to make herb chicken.

Announcement] is absolutely thrilling as we made changes to the Healthy Smiles Ontario program, integrating six programs into one, Kiwala said. He was the third doctor to hold the HHS secretary position.. The six time championship team is the same group of sophomores headlining the high school's varsity team, which hosts Fernley in the playoffs tonightThe connection between the success of the SYFL and high school programs has been smooth as the youth group tries to mimic the Greenwave with similar offense and defense formations"I believe we're staying consistent.

Just like physical education, personal finance should also be a part of their syllabus so that they can understand the value of earning and spending money judiciously since the very beginning.. That hit home and helped me realize there is no amount of counseling in the world that can CHANGE him.

Summer Dresses Clearance Sale! Shop Up To 15%OFF Jollyhers Cheap Summer Women Dresses till Aug 13,2018.

5$OFF Code"CS5" for All Orders
10$OFF Code"CS10" for Order $199+
15$OFF Code"CS15" for Order $469+

Visit Jollyhers to find Women Dresses, Women Tops/Bottoms, Girls Wears, Boys Wears, Shoes, and more. Enjoy designer stylish,high-quality materials,reasonable price,and free shipping from Jollyhers. Snap on https://www.jollyhers.com/daily-dresses

]]>
Runescape Game makes you feel satisfied while playing it Wed, 08 Aug 2018 04:11:41 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488349.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488349.html JonasWilson JonasWilson Combat is the most effective game part in this game, and also here the player can get the dropped weapons of the defeated beasts as well as below after choosing the opponent for fight, the fight will certainly continue until the player defeats his opponent or retreat from the fighting.In case you liked this information along with you would want to get details with regards to buy rs gold implore you to pay a visit to our own web-page.Given that the game play happens in a dream world and also their tools will be in the kind of mystical nature so they are using potions to reinforce their battle skills. Melee is the one type of the battle in this game, and here the gamer battle in the close range with his enemy as well as Magic is the second sort of the battle in this game and also here the player uses magic spell costs using the regular stone called runestone.

The last kind of fight kind in this game is varied, as well as below the player makes use of strong weapons like knives and also arrows to beatince the release of Old School RuneScape, a great deal has changed in the game. The means of playing the game in Old School is quite various compared to the initial one. It is recommended for a newbie to very first watch a few wrap-up videos of Old School RuneScape prior to playing the game for a much better understanding. If you loved this article and you would like to receive more info regarding RS Gold kindly visit our website.At the same time, we shall assist you to play the Old School RuneScape.

 The Old School RuneScape has an egalitarian progression system as well as a vast globe to explore. It is suggested for a novice to make use of the Course System to know which direction to move forward. It gives the ideal instructions by aiming to it. By doing this, you will save time and not get lost in the fantasy world.

 The dream world of Gielinor is a hazardous area and also has a ton of experiences that players can look forward. In order to make it through the dream world, players will certainly have to sharpen their combat skills to perfection.If you cherished this write-up and you would like to obtain a lot more data relating to cheap rs gold kindly pay a visit to the web site.Much like the real life, one will certainly need to fight their means to survival and safety. It makes certain a state of power to the players in the game.

]]>
The Indigo Devils in radio e nei digital store con il nuovo singolo "Stipiti" Tue, 07 Aug 2018 15:25:52 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488327.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488327.html Ben Zenner Ben Zenner

(Global Label Records Italy)

Videoclip:  https://www.youtube.com/watch?v=J_6VloHzXYI

"Stipiti" è il nuovo singolo della band trentina The Indigo Devils, dal 10 Agosto nelle radio italiane, già presente in tutti i principali digital store. 

Online sul canale IndigoDevilsVEVO anche il videoclip, che è stato proiettato in anteprima Venerdì 8 Giugno al Teatro Ariston di Sanremo durante la serata finale di Sanremo Rock.

“Stipiti” è il secondo di una serie di singoli programmati per il 2018, prodotto dall’etichetta Global Label Records Italy e con il supporto dell’intero staff del festival Rock di casa Sanremo.

Dopo l’album “Devils in Disguise” (2016), una raccolta di cover delle hit pop e rock in versione fifties rock’n’roll, la band ha cominciato a lavorare ai suoi primi brani originali. L’obiettivo è continuare la “mission” iniziata con “Devils in Disguise”: portare gli anni ’50 qui, oggi, negli anni 2000.

Il sound del singolo “Stipiti” abbraccia le diverse influenze musicali dei cinque diavoli indaco, usando sonorità tipiche del POP come collante e senza far mancare l’inconfondibile profumo del rock ‘n’ roll degli anni ’50. E' un brano che racconta l'esperienza dell'innamoramento in chiave onirica. La sensazione percepita diventa innaturale in un senso di scoperta. Si varcano le porte della percezione nell'atto dell'unione, ci si sporca appunto con la vita, con il mondo animale, mettendo in stand by logica e razionalità. La musica allegra e spensierata spezza la tensione, si contrappone e allo stesso tempo si unisce a questa dimensione ultraterrena. Le porte della percezione sono simboleggiate dagli stipiti, davanti ai quali l'Io parlante si ferma un attimo, facendosi attraversare da infinite idee senza limiti.

The Indigo Devils (Edwin Degasperi, Riccardo Tosin, Luca Boninisgna, Andrea Arighi, e Simone Rigon) è una band legata al blues e al rockabilly, che si ispira agli anni ’50. Il gruppo nasce nel 2013 dall’idea di Edwin Degasperi (voce/basso), Riccardo Tosin (voce/chitarra), Luca Boninsegna (voce/sax), Andrea Arighi (voce/piano) e Simone Rigon (batteria/percussioni). Dopo numerose esibizioni in live club, festival e pub nel Nord Italia, i Diavoli Indaco si avventurano in un nuovo progetto: suonare alcune famose hit del pop e del rock degli ultimi anni, ma con le sonorità tipiche del rock’n’roll degli anni ’50.

La band pubblica così nel 2015 il primo videoclip ufficiale: una versione rock’n’roll di “All About That Bass” di Meghan Trainor.

Nel 2016 i Diavoli iniziano a registrare il loro primo album “Devils In Disguise” con l’etichetta Percorsi Musicali. Durante la realizzazione e promozione di questo album i The Indigo Devils hanno avuto occasione di lavorare con altri artisti di alto calibro come Trutz ‘Viking’ Groth(chitarrista della band rock’n’roll Kim & the Cadillacs), Massimo Fontanari (Rebel Rootz) e il “Capitano Uncino” Francesco Facchinetti.

Nel 2017, la vittoria del premio Global Label alla 30° edizione di Sanremo Rock porta i The Indigo Devils a dedicarsi alla composizione. Nuovi brani, completamente originali, che abbracciano le diverse influenze musicali dei 5 ragazzi, senza far mancare quel profumo di rock’n’roll..

A febbraio 2018 esce per Global Label Records Italy il loro primo inedito "Come i Supereroi", seguito a giugno da "Stipiti".

Dicono di noi

“veri animalacci da palcoscenico, anche alle prese col nuovo singolo Come i Supereroi” - 24 ore eventi

 “Indigo Devils, Rock allo stato puro!” - L’Adige

 “la moderna versione di una band rockabilly anni ‘50” - Corriere del Trentino

 “apostoli di un sound volutamente datato. Praticano gli anni ’50 di marca USA, si sciolgono nel blues e nel soul ma lo catapultano nel presente con un’allegra maturità.” - Trentino

 “ragazzi pieni di energia e di voglia di suonare la propria musica, con buona tecnica e con le idee ben chiare” - Onda Musicale

Link:

Facebook: https://www.facebook.com/pg/TheIndigoDevils

Youtube: https://www.youtube.com/channel/UC2zALI7uLJ3BSOR7Os1dueA

Vevo: https://www.youtube.com/channel/UCWSwFyAFxjgvlMwjnC0rZOg

Sito web: https://theindigodevils.wixsite.com/official

 

]]>
Ariano Folkfestival: i 47 Soul sul palco il 17 agosto. Elettronica che parla di libertà come non l'avete mai sentita Tue, 07 Aug 2018 10:42:04 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488293.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488293.html GDG Press GDG Press

 

I 47 SOUL AD ARIANO IL 17 AGOSTO

L’ELETTRONICA - CHE PARLA DI LIBERTÀ - COME NON L’AVETE MAI SENTITA

ARIANO FOLKFESTIVAL - XXIII edizione - DAL 15 AL 19 AGOSTO - ARIANO IRPINO

 

I 47 Soul sono semplicemente impressionanti dal vivo

The Guardian

Testi in inglese e arabo e un suono iper-energetico. Da tenere assolutamente sott’occhio”:

Rolling Stone Italia

Ascolta l’ultimo album “Balfron Promise”: https://open.spotify.com/album/5NNHSG4QC1hMeY7hUejyuI#_=_

Guarda il video del singolo “Mo Light”: https://www.youtube.com/watch?v=90ofPQuvrZU

FOTO PROMO: https://www.dropbox.com/sh/nf6cifgv27ruet9/AABX8uEjkgI-_2OJ-GEdJ7voa?dl=0

Il 17 Agosto ad Ariano Folkfestival arriva una delle scoperte musicali più interessanti in programma: i 47Soul. Formatesi in Giordania 5 anni fa, hanno creato un genere tutto loro. Si chiama “Shamstep” (è anche il nome del loro EP di debutto), capace di fondere ritmi elettronici e suoni mediorientali alla debka, la musica e danza tradizionale palestinese di strada, unendovi stralci di hip hop e reggae.

Il loro singolo di debutto “Intro to Shamstep” sfiora i 7 milioni di visualizzazioni (https://www.youtube.com/watch?v=e0aPuIpOAoc) e in poco tempo sono diventati un gruppo cult. “Semplicemente impressionanti dal vivo”, per usare le parole del The Guardian. “Testi in

inglese e arabo politicizzati e un suono iper-energetico. Da tenere assolutamente sott’occhio”: il giudizio di Rolling Stone Italia.

Scrivono e si esibiscono per parlare di libertà, siano questi nuovi stili di danza o l’abbattimento dei check point di frontiera.

Il loro nuovo album è “Balfron Promise”, uscito il 2 febbraio di quest’anno. Negli ultimi due anni la band ha vissuto a Londra e risiede temporaneamente a Balfron Tower, zona di alloggi sociali nell'East End di Londra. Recentemente, in seguito alla nuova proprietà, gli storici inquilini sono stati sfrattati per lasciare le residenze a padroni di casa più facoltosi e remunerativi. Un evento che ha influenzato la nascita e lo sviluppo dell’album: guardare i loro vicini sfrattati da un luogo che consideravano casa ha riacceso in loro sentimenti conosciuti. “Balfron Promise” nasce da qui, ma è anche un cenno alla Dichiarazione Balfour (siglato nel 1917, è il documento ufficiale della politica del governo britannico in merito alla spartizione dell'Impero Ottomano all'indomani della prima guerra mondiale).

Al di là delle loro influenza musicali, i 47SOUL sono rinomati per l’impegno sociale. Il nome stesso della band è un'allusione all'occupazione della Palestina. I loro testi raccontano spesso storie di oppressione e gli sforzi di persone normali per combatterlo, non solo in Medio Oriente ma in tutto il mondo.

Oltre 350 artisti in 23 anni, più di 1000 ore di musica, 36 nazioni invitate sul palco, 20.000 presenze in ogni edizione, 10 aree collaterali. Questi i numeri di Ariano Folkfestival, tra i più interessanti appuntamenti europei dedicati alla world music, che torna dal 15 al 19 agosto firmando la sua XXIII edizione ad Ariano Irpino (Avellino, Campania).

In cartellone anche i Mauskovic Dance Band (Olanda), che danno il via alla manifestazione il 15 agosto con Dj Grissino, seguiti il 16 da Sanseverino & Lionel Suarez Quartet (Francia), Altin Gün (Turchia), e i Dubioza Kolectiv (Bosnia). Il 17 agosto è la volta dei 47Soul (Palestina), Soviet Supreme (Francia) e il dj set di Omar Emile (Francia). Il 18 arrivano gli Ifriqyya Electrique (Tunisia-Francia-Italia), mentre sul main stage salgono Lalala Napoli (Francia), Gentleman’s Dub Club (Uk) e Sol Pereyra & Dj Karim. Chiudono il festival il 19 agosto la regina Calypso Rose (Trinidad & Tobago) per l’unica data italiana; la Bandabardò (Italia), dj Panko+Jordi (Spagna); mentre la sera i riflettori sono sullo stile club di New York con Nickodemus e Nappy G.

PROGRAMMA COMPLETO ARIANO FOLKFESTIVAL

15 Agosto

Ore 21.00 Main stage:
Mauskovic Dance band
Dj Grissino

Prezzo: ingresso gratuito

16 Agosto

Ore 21.00 Main stage:
Sanseverino et Lionel Suarez Band
Altın Gün
Dubioza Kolektiv

Prezzo giornaliero: 10 euro

17 Agosto

Ore 21.00 Main stage:
47 Soul
Soviet Suprem
Omar Emil dj set (Radio NOVA)
Prezzo giornaliero: 10 euro

18 Agosto

Ore 04.00 Villa comunale
Ifriqiyya Electrique

Ore 21.00 Main stage:
Lalala Napoli

Tony Madeira y Los Impresionantes
Gentleman’s Dub Club
Sol Pereyra & Dj Karim

Prezzo giornaliero: 10 euro

19Agosto

Ore 13.00 Main stage:
Bandabardò
Panko + Lord Sassafrass
Calypso Rose (unica data italiana)
Nickodemus feat Nappy G

Prezzo giornaliero: 15 euro

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA FOTO

SCARICA LA CARTELLA STAMPA E LE FOTO DEI 47 SOUL: https://www.dropbox.com/sh/jju5set4j16a5he/AABJ72nsyAa_0iVGdjmaVJPLa?dl=0

SCARICA IL COMUNICATO DEL FESTIVAL

CONTATTI ARIANO FOLKFESTIVAL

Sito: http://www.arianofolkfestival.it/

Pagina Facebook: https://www.facebook.com/arianofolkfestival?ref=bookmarks

Pagina Flickr: https://www.flickr.com/photos/arianofolkfestival/

CONTATTI UFFICIO STAMPA GDG press

www.gdgpress.com

Giulia Di Giovanni
mob: 
+393341949036; mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

 Michela Rossetti

mob: +3479951730; mail: rossetti.michela1@libero.it

Alessandro Gambino
mob: 
+393208366055; mail: alessandro@gdgpress.com

 Giulia Zanichelli
mob: +393401808965; mail: gdgpress@gmail.com

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Caixin Global - The Chinese News Service Subscription in India – www.bharatbook.com Tue, 07 Aug 2018 09:08:07 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488268.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488268.html jennifertan jennifertan

Caixin Global - The digital edition is handled by Bharat Book Bureau [3B] for the SAARC region. Our Newspaper and Magazines gives you access to wide range of global news and information. We have the best of the lot to offer you.

Caixin Global is part of China’s most influential financial media group, Caixin Media.

The Caixin newsroom is recognized as an unrivaled producer of independent, investigative journalism in China, and an indispensible source of information for investors, business leaders, policy-makers, and academics.

As Caixin’s English language outlet, Caixin Global is among the group’s many products and services that power critical decisions, move markets, and uncover truths in the fast-paced world of business and finance.

Products & Services of Caixin Global

Caixin.com

The Chinese News Service (web portal + mobile apps).

CaixinGlobal.com

The English News Service (web portal + mobile apps).

Caixin Weekly

A weekly Chinese magazine on finance and business (print + digital).

China Reform

A monthly Chinese magazine featuring in-depth political and economic analysis.

Comparative Studies

A bimonthly Chinese publication on economics studies.

Caixin Video / TV

Professional production of online video and TV programs.

Caixin Conferences

Managing high-level summits, roundtables and dialogues that bring together political, business and academic leaders from across China and around the world.

Caixin Books

Producing an array of publications, ranging from finance & business to social and cultural trends.

Caixin Custom Publishing

Providing high-quality publications that is tailor-made for clients.

More Information : https://www.bharatbook.com/caixin-global

About Bharat Book Bureau:

Bharat Book Bureau is the leading market research information provider for market research reports, company profiles, industry study, country reports, business reports, newsletters, Newspaper & Magazines and online databases. Bharat Book Bureau provides over a million reports from more than 400 publishers around the globe. We cover sectors starting from Aeronautics to Zoology.

Contact us :

Bharat Book Bureau

Tel: +91 22 27810772 / 27810773

Email: poonam@bharatbook.com

Website: www.bharatbook.com

 

Follow us on : Twitter, Facebook, LinkedIn, GooglePlus

]]>
Best Price To Buy poe currency,Delivery Fast at MMOGO.com Tue, 07 Aug 2018 03:55:51 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488246.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488246.html rsgoldfast2018 rsgoldfast2018  

Many console Path of Exile gamers choosing up Path of  buy poe currency Exile once it starts in the near future will, probably, be arriving from Diablo III. Path of Exile is 1080p at 60 frames per second (FPS) on Xbox One, and that runs all the way up to 4K 60 FPS on Xbox One X, with visual improvements to boot. In addition, it has enormous lighting effects, visual detail, and charm animations, which makes the Path of Exile game as nice on the eyes as it is on the control.

 

For example, Path of Exile's loot direction is quite awkward on console and does not have any auto-sort choice, forcing you to menus a lot more often than Diablo III does. You'll be hearing your character say "too much clutter," quite frequently, as your inventory rapidly fills up. Path of Exile is less about looting everything and more about leaving the junk behind.

 

A UI scaling alternative is a welcome addition.By and large, however, Path of Exile's console Path of Exile gameplay is rock solid and signifies the Path of Exile game nicely, which has generated a passionate community on PC bining skills, it is possible to throw icy spears to violate enemies to piles of frosty glass, slice zombies in half with giant blades, fortify your area-of-effect abilities and lay waste to entire hoards of slimy monsters squirming from the depths.

 

There are dozens and dozens of places to explore, piles of  poe trade unique and procedurally-generated directors to combat, and also a twisted narrative to discover, in case you seek it. Even in beta, Path of Exile is already trending upwards on my list of favourite Xbox One Path of Exile games of most time.Path of Exile is one of the season's most exciting additions to Xbox One, and will probably remain a bit of a sleeper hit -- unfairly -- due to negative connotations of everything liberated to play often represents.

]]>
Rigenera SmART City: anche Mannarino, Cosmo, Clementino e Selton live al festival delle periferie di Palo Del Colle - Bari Mon, 06 Aug 2018 11:54:10 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488209.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488209.html GDG Press GDG Press

Rigenera SmART City

Il Festival delle Periferie

MUSICA, ARTE, TEATRO, PERFORMANCE, INCONTRI

DAL 6 AL 9 SETTEMBRE A RIGENERA LABORATORIO URBANO
PALO DEL COLLE (BARI)

Si aggiungono alla LINE UP

MANNARINO in un evento speciale

COSMO, SELTON e CLEMENTINO

Aperte le prevendite delle singole giornate e l’abbonamento al festival al link

www.vivaticket.it/ita/tour/festival-delle-periferie-2018/2144open_in_new

SCARICA TUTTE LE FOTO:https://www.dropbox.com/sh/z1zzljqxyk26cbp/AAA7UXB5hTh7OdHTfH1kATCNa?dl=0

Dall'alto a sinistra in senso orario: Mannarino, Cosmo, Clementino e Selton

Rigenera SmART City �“ Festival delle Periferie, il più grande festival italiano dedicato alle Periferie, in programma da giovedì 6 a domenica 9 settembre a Rigenera Laboratorio Urbano, Palo del Colle - Bari, è felice di annunciare che MANNARINO, COSMO e SELTON e CLEMENTINO arricchiranno la line up della manifestazione aggiungendosi ai già annunciati live di MOTTA, MINISTRI E LEMANDORLE.

La periferia al centro, fulcro propulsivo di musica, arte, creatività e cultura. Cuore pulsante di processi sociali, economici e culturali, non più luogo di marginalità, esclusione e degrado.

Sono questi i temi della quarta edizione del festival che oltre alla musica vedrà alternarsi teatro, mostre, incontri tematici di approfondimento, performance di live painting e dibattiti con l’obbiettivo di dare nuova vita a spazi abbandonati, per ripopolarli creando un ponte di bellezza tra periferia e centro città, un punto di raccordo tra situazioni di conflitto.

Un progetto di grande valenza socio culturale che da quest’anno è stato inserito tra le cento esperienze d’eccellenza europee nel campo delle buone pratiche di riqualificazione urbana e innovazione sociale. Quattro giorni in cui Palo del Colle cambierà volto puntando al coinvolgimento e alla partecipazione dei giovani attraverso la realizzazione di punti di interesse di ogni genere e l’impegno sinergico dello staff tecnico e artistico dei professionisti del Festival, tutti ragazzi under 35.

Ospite speciale sarà Carlo Massarini, celebre autore e conduttore radiotelevisivo, che avrà il compito di raccontare questa esperienza alternandosi tra palco e backstage.

Si parte il 6 settembre con la performance di Alessandra Gaeta IN & OUT of Borders”, il vernissage della mostra di Michele Cremaschi “GEO-HAPPINESS MEASURING �“ Può l’arte misurare la felicità?” ed un talk su arte e periferie moderato da Carlo Massarini con Cremaschi, Renzo Francabandera e Corrado d’Elia.

In serata spazio al teatro con “Iliade” spettacolo di Corrado d’Elia arricchito dagli interventi live painting di Renzo Francabandera, artista, live painter e critico della scena contemporanea. Una performance che riporterà sotto gli occhi degli spettatori immagini e icone ispirate al mito classico e alla sua declinazione moderna, coniugandosi con la restituzione di un’epopea che ricorda di quando la periferia del nostro continente era al centro della storia.

Dal 7 settembre inizieranno i grandi live: sul palco di Rigenera arriva uno dei nomi di punta del nuovo cantautorato italiano, MOTTA. Polistrumentista, cantante e autore, neo vincitore della Targa Tenco 2018 come miglior disco in assoluto, canterà i brani di “Vivere o Morire”, il secondo album pubblicato ad aprile, insieme alle canzoni de “La fine dei vent’anni”, il disco d’esordio che nel 2016 lo ha fatto conoscere al grande pubblico. Apre la serata Matteo Palermo. Al termine del concerto di Motta si balla con COSMO, alias Jacopo Bianchi, reduce dal successo a colpi di sold out nei principali club europei e festival italiani del tour “Cosmotronic”, l’ultimo album uscito a gennaio. Un disco doppio che gioca sulle due anime artistiche del dj e producer, ovvero la canzone d’autore e musica da club fusi in uno stile unico e originale. Un live “particolarissimo” enfatizzato da un set up di luci molto diverso da quello dei normali concerti pop. Chiude la serata il dj set di DEEP INSIDE.

L’8 settembre la serata inizia con le note leggere e i ritmi multiculturali dei SELTON, “una band capace di unire in pochi istanti Italia e Brasile in modo affascinate” come ha scritto Rolling Stone. “Manifesto tropicale”, uno dei migliori album del 2017 secondo la nota rivista, è un mix di influenze, lingue e culture in cui convergono con facilità folk, pop, cantautorato ed elettronica, rock, ballad e chitarre acustiche. L’apertura è affidata a Giuliana Tecce e al duo UramawashiChiude la serata il dj set di DEEP INSIDE.

A seguire uno degli eventi più attesi del festival: dopo il grande successo del concerto di fine tour al Rock in Roma con più di 10.000 spettatori, sul palco di Rigenera arriva MANNARINO, uno dei pochi cantautori contemporanei capaci di condurre una profonda ricerca artistica facendo numeri da artista mainstream. Dal nonno che gli ha insegnato ad amare la poesia al suo rapporto con Roma e la periferia dove è cresciuto, dal giovane poeta in cerca della sua strada alla laurea in antropologia “mai ritirata”, fino ad arrivare al grande successo di pubblico, l’artista si racconterà durante un incontro intimo tra viaggi, letteratura, musica e parole fino ad imbracciare, accompagnato da alcuni tra i suoi fidati musicisti, la chitarra e mettere in scena, in un set acustico pensato ad hoc per Rigenera, le canzoni più rappresentative dai suoi quattro album.

Il Festival chiude in bellezza il 9 settembre con una delle rock band più amate, i MINISTRI. Federico Dragogna (paroliere, chitarra e cori), Davide Autelitano, detto "Divi" (voce e basso) e Michele Esposito (batteria), presenteranno le canzoni di “Fidatevi”, l’ultimo disco pubblicato a marzo, e promettono di far ascoltare un live suonato dalla prima all’ultima nota, senza l’ausilio della tecnologia. L’apertura del concerto è affidata a Mason La Notte e a LEMANDORLE progetto che con i suoi singoli ha conquistato i maggiori network radiofonici, mescolando con disinvoltura musica da club, pop e cantautorato. La serata prosegue con il dj set di CLEMENTINO, l’alieno del rap italiano, che con le sue partecipazioni al festival di Sanremo si è fatto conoscere e apprezzare dal grande pubblico. Al termine il Dj set di SHANTY CREW.

Headquarter e sede dei principali eventi della manifestazione, come ogni anno, il Laboratorio Urbano Rigenera, immobile comunale abbandonato da vent’anni e restituito alla comunità nel 2013, successivamente ristrutturato e riqualificato con fondi pubblici, e soprattutto privati.

Una struttura di 1500 mq completamente eco-sostenibile, circondata da un ampio giardino, con una sala teatro, una libreria, una radio, spazi di coworking e un bistrot. Uno spazio pubblico per la comunità dove discutere e crescere insieme. Una vera impresa socio-culturale, che negli anni ha realizzato e promosso attività a sostegno dei giovani talenti locali, nazionali e internazionali, offrendogli uno spazio dove riunirsi per dare corpo alle loro idee e dar vita ai loro progetti.

Il Festival, realizzato anche con il contributo della Regione Puglia, rappresenta l’evento clou della programmazione annuale di Rigenera, tesa a perseguire l’obiettivo di ampliare, attraverso l’arte e occasioni d’incontro, lo spazio dedicato alla testimonianza di buone pratiche, con il desiderio che queste si moltiplichino, creando una reazione a catena di effetti positivi “contagiati e contagianti”.

Rigenera SmART City �“ Festival delle Periferie dedica, infatti, uno spazio speciale a start up e neo imprese che si sono distinte a livello nazionale ed internazionale, condividendo e diffondendo esperienze di buone pratiche nel campo dell’innovazione sociale, culturale e tecnologica. Durante il festival ci saranno meeting gratuiti dedicati alle idee che possono cambiare il mondo. La direzione artistica crede nell’esempio delle buone pratiche e nell’influenza delle idee che val la pena diffondere. Le periferie sono diventate anche il luogo della creatività, spazi in cui si rigenerano nuovi progetti e correnti artistiche.

Periferia è anche il luogo vissuto da tutti coloro che vivono ai margini della società, più a rischio nel cadere nelle reti della criminalità e della malavita. Guidata da questa visione, la quarta edizione del Festival vuole ampliare il suo raggio d’azione dando vita al “Gemellaggio delle Periferie”, sarà inaugurata piattaforma che diventerà hub virtuale per la raccolta di progetti d’impresa e di innovazione nate nelle periferie, detonatori di idee e energia propulsiva.

In quest’ottica, la periferia acquisisce una dimensione verticale, diventando una condizione esistenziale piuttosto che fisica: la periferia non è solo scenario delle azioni umane ma “luogo dell’anima”, in cui le identità irradiano la loro energia positiva e creatrice.

Non a caso, l’immagine guida del festival ritrae un volto femminile dallo sguardo fiero e re/attivo. La periferia guarda dritto negli occhi, ha il coraggio di dire la sua e lo fa, mettendo a circuito le arti sceniche, simboleggiate dalle tre pennellate di colore, che rimandano alle costruzioni urbane.

Rigenera SmART City �“ Festival delle periferie prende vita nel 2014, quando dopo un anno di assestamento dall’apertura degli spazi del Laboratorio Urbano, figlio del Programma Bollenti Spiriti della Regione Puglia e delle politiche visionarie e realizzatrici di Guglielmo Minervini, la comunità Rigenera inizia ad intraprendere un percorso che ha messo la periferia al centro di tutto, rendendola crocevia di sperimentazioni creative tese a valorizzare le valenze individuali e collettive.

www.rigeneralab.org

www.rigenerasmartcity.it



Tutti gli eventi sono gratuiti ad eccezione dei concerti di Motta, Cosmo, Selton, Mannarino, Ministri e Clementino.

I Biglietti sono già acquistabili al link www.vivaticket.it/ita/tour/festival-delle-periferie-2018/2144open_in_new

Prezzo abbonamento 7-8-9 settembre 52 euro + d.p

Prezzo singole giornate:

7 settembre 19 euro + dp

8 settembre 25 euro + d.p

9 settembre 15 euro + dp



PROGRAMMA RIGENERA SMART CITY 2018 - IN CONTINUO AGGIORNAMENTO 

Giovedì 6 settembre 2018
ingresso GRATUITO

Alessandra Gaeta 
performance IN & OUT of Borders

 

Vernissage mostra Michele Cremaschi GEO-HAPPINESS MEASURING
Può l’arte misurare la felicità?
+ apertura mostra

 

Talk su arte e periferie con Carlo Massarini, Michele Cremaschi, Renzo Francabandera, Corrado d’Elia 

Spettacolo ILIADE 
Corrado d’Elia con Renzo Francabandera

 

Venerdì 7 settembre 2018
Sfera SOCIALE&PERIFERIA

 

Apre Matteo Palermo

MOTTA 
COSMO

Dj set DEEP INSIDE


Sabato 8 settembre 2018
Sfera CULTURA&PERIFERIA

Aprono Giuliana Tecce
Uramawashi  

SELTON
MANNARINO

Dj set DEEP INSIDE

Domenica 9 settembre 2018
Sfera ECONOMIA&PERIFERIA

Apre Mason La Notte

LEMANDORLE

MINISTRI

CLEMENTINO

Dj set con SHANTY CREW

SCARICA IL COMUNICATO STAMPA

SCARICA LA FOTO

SCARICA LE FOTO DEGLI ARTISTI: https://www.dropbox.com/sh/z1zzljqxyk26cbp/AAA7UXB5hTh7OdHTfH1kATCNa?dl=0

 

UFFICIO STAMPA NAZIONALE

GDG PRESS

www.gdgpress.com

Giulia Di Giovanni mob: +393341949036; mail: giulia.digiovanni@gdgpress.com

Alessandro Gambino mob: +393208366055; mail: alessandro@gdgpress.com

Michela Rossetti mob: +3479951730; mail: rossetti.michela1@libero.it

Giulia Zanichelli mob: +393401808965; mail: gdgpress@gmail.com

UFFICIO STAMPA REGIONALE

Mila Uffici Stampa

info@milaufficistampa.it

Michela Ventrella +39349260370

Alessandra Montemutto +393289518532

Se non desideri ricevere comunicazioni di questo tipo in futuro puoi disiscriverti cliccando qui

]]>
Domani a Villa Ada la grande festa finale con: Davide Toffolo, Ensi, Davide Shorty, Roberto Dell'Era, Giancane, MezzoSangue e tanti altri Sat, 04 Aug 2018 15:49:10 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488150.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/488150.html GDG Press GDG Press Ciao a tutti,

Villa Ada - Roma Incontra il mondo dopo più di 40 concerti si prepara domani al gran finale di questa venticinquesima edizione. 

Sarà una grande festa con tanti artisti e amici a cui seguirà un aftershow fino a tarda notte. Sul main stage, con alcuni brani del proprio repertorio, si esibiranno: Giancane, Davide Toffolo (Tre Allegri Ragazzi Morti), Roberto Dell'Era (Afterhours), ENSI, MezzoSangue, Germanò, MÈSA, Davide Shorty, Serena Brancale, Baro, Sandro Joyeux, AINÉ, Aliendee, Dj Ceffo, Virtus, Tahnee Rodriguez, Emiliano Wufer, tutti accompagnati dall’Orchestra Mobile di Canzoni e Musicisti del collettivo Angelo Mai.

In allegato trovate il comunicato e un paio di foto.

Grazie mille in anticipo
Buon lavoro
Ilenia Visalli
+39 329 3620879
]]>