5 GIUGNO TEATRO VERDI DI MILANO

Allegati

28/mag/2013 17:47:31 ultra Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

ANDREA BANDEL Ensemble

 

MERCOLEDI’ 5 GIUGNO IN CONCERTO

AL TEATRO VERDI DI MILANO

 

PRESENTA IL SUO NUOVO ALBUM

“EIGHT FINGERS”

 

http://zend.comunicati.net/allegati/128621/image002.jpg

 

Pianoforte – ANDREA BANDEL

Sax Soprano – FELICE CLEMENTE

Violino – GIOVANNI MIROLLI

Violoncello – YURIKO MIKAMI

Batteria e Percussioni – ALBERTO PEDERNESCHI

 

TEATRO VERDI

via Pastrengo, 16  QUARTIERE ISOLA

Inizio: ore 20.30 – Ingresso: 15,00 euro + prev

Info e prenotazioni 02 6880038 info@teatrodelburatto.it

Prevendita: Vivaticket

 

FB: https://www.facebook.com/events/193169370832691/?context=create

 

 

ANDREA BANDEL dopo anni dedicati alla composizione, per cui annovera collaborazioni e referenze entusiastiche, dal 2012 si propone anche interprete delle proprie musiche.

Ha collaborato arrangiando e scrivendo brani di colonne sonore per vari film di Dario Argento, Tinto Brass, Luigi Perelli, Giuseppe Ferrara, e interpreti di fama internazionale hanno eseguito le sue musiche in concerto, inserendole nel loro repertorio.

 

Il 5 giugno l’artista festeggerà l’uscita del suo nuovo disco “Eight Fingers” (Decam TDD/Edel), ma soprattutto la scelta di portare personalmente dal vivo la sua musica, che egli stesso definisce musica per gli occhi.

"Ho sempre scritto musica per immagini. Un connubio che avverto spontaneamente nel momento della composizione. – spiega Andrea Bandel -  I brani che ho scritto per “Eight Fingers” sono una contaminazione di vari generi musicali, una sorta di polistilismo che fa da motore alle più svariate forme musicali. A me piace definirla "musica per gli occhi" perché ognuno di noi può evocare il proprio vissuto, adattandolo a ciò che ascolta. In questo lavoro, il valore aggiunto è stato l'inserimento di uno strumento che sappia non solo eseguire, ma anche improvvisare. Un concetto che il compositore francese Claude Bolling negli anni 80 aveva fatto con il Jazz, con la differenza che qui l'impianto compositivo è rovesciato con una sezione ritmica di taglio classico da una parte e lo strumento solista di impronta jazz dall'altra"

 

E per portare in giro la sua musica, ha scelto il suo pianoforte trasparente “Ho voluto farmi costruire un pianoforte in plexiglass perché la sua completa trasparenza mi da un senso di leggerezza, di libertà e aiuta a farmi concentrare meglio durante l'esecuzioneracconta l’artista –  Ed è un materiale che rispecchia il mio modo di scrivere: amo “viaggiare”, scoprire mondi immaginari, che mi stimolano quando compongo, un po' come faceva Emilio Salgari, scrivendo minuziosamente i suoi romanzi ispirandosi a paesaggi che non aveva mai visto.

 

Nell’atteso concerto carico di energia e suggestione al Teatro Verdi di Milano, dove si esibirà (ore 20.30) con una formazione in quintetto composta da ANDREA BANDEL Pianoforte –  FELICE CLEMENTE Sax Soprano – GIOVANNI MIROLLI Violino – YURIKO MIKAMI Violoncello – ALBERTO PEDERNESCHI Batteria e Percussioni,  propone i brani del suo nuovo lavoro.

 

I biglietti sono in vendita (euro 15.00) presso il botteghino del Teatro Verdi e attraverso il circuito Vivaticket. 

 

 

ANDREA BANDEL Nato a Venezia nel 1966, vive e lavora a Milano. Diplomatosi in violino presso il Conservatorio G. Verdi di Milano, consegue successivamente il diploma di perfezionamento al Conservatorio superiore di Ginevra. Dopo un intenso periodo di attività concertistica, si dedica alla composizione e, in particolare, alla musica da film. Collabora con Pino Donaggio arrangiando e scrivendo brani di colonne sonore di vari film, tra i quali “Così fan tutte” (Tinto Brass 1992), “Trauma” (Dario Argento, 1993), “La Chance” (aldo Lado, 1994), “Racket” (Luigi Perelli, 1996). Arrangia e dirige l’orchestra nei film “Trasgredire” di Tinto Brass (2000) e “Segreto di Stato” di Giuseppe Ferrara (1994). Nel 2012 compone le colonne sonore dei documentari “Instanbul. La sublime” (Monica Onore) e “San Pietroburgo. L’incrollabile” (Simone Campanati) prodotti da RAI Cinema/Clipper Media. Ha al suo attivo tre album: “Music for the Third Millennium” (Crisler, 2003), “Musical Frames” (Decam-TDD/Edel, 2011) e “Life” (Decam-TDD, 2012).

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl