TEATRO ABARICO_UOMINI TERRA TERRA di e con Giorgio Cardinali e Piero Larotonda_15 e 16 marzo ore 21_

13/mar/2013 11:54:40 Associazione culturale Mostacciano Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Uomini terra terra di Giorgio Cardinali 

 

con Giorgio Cardinali

e

Piero Larotonda

 

Regia Sara Greco Valerio


Teatro Abarico (via dei Sabelli, 116) 

15 e 16 marzo ore 21

Comunicato stampa

Roma, febbraio 2013 6 aprile 2009, un terremoto di magnitudo 6.3 distrugge L’Aquila e uccide 309 persone. Dopo quel giorno tutti conoscono la storia: le tendopoli, il progetto C.A.S.E., la mancata ricostruzione, ecc. ma pochi si sono chiesti cosa c'è stato prima di quel 6 aprile.

Uomini Terra Terra di e con Giorgio Cardinali e con le musiche composte ed eseguite dal vivo da Piero Larotonda per la regia di Sara Valerio Greco, sarà in scena al teatro Abarico (via dei sabelli, 116) i prossimi 15 e 16 marzo alle ore 21 per far conoscere, invece, la storia prima del terremoto. Perché questa storia se non te la raccontano, non la saprai mai. Si conoscono Bertolaso, Boschi, Barberi, De Bernardinis, figure di spicco della sismologia nazionale e della Protezione Civile, ma pochi conoscono Giampaolo Giuliani. Qualcuno lo definisce un ciarlatano perché afferma di poter prevedere i terremoti, ma molti sono salvi perché si sono fidati dei suoi allarmi. Altri sono vivi perché hanno saputo ascoltare.

La Terra ha urlato più di 200 volte per avvisare che sarebbe arrivata la botta che fa male, che uccide e che distrugge.

Sentire fino in fondo la propria voce non è semplice: oggi il frastuono dei media sta rimpiazzando il bisbiglio della coscienza. Anche dopo la recente sentenza del Tribunale de L’Aquila un unico grande coro, un rutto mediatico, è tuonato contro chi, fino in fondo, è sicuro del proprio libero pensiero.
E’ “vero” ciò che si vede in TV e si legge sui giornali, il resto non esiste. Non c’è Giampaolo Giuliani che da anni sottopone le sue ricerche alle istituzioni scientifiche, sempre sorde nei confronti delle sue analisi . Non ci sono le dichiarazioni scomode di alcuni testimoni, non ci sono le verità nascoste, non c’è la storia di semplici aquilani, cittadini della Terra. Tutto ciò non esiste, nessuno ne parla.
Non c’è neanche il terremoto! Una faglia in movimento, una spaccatura che divide e separa le vicende degli uomini da quel giorno di aprile.  Quel lunedì la Terra ha posto gli uomini di fronte alla frattura, di fronte alla necessità di scegliere se stare di qua o di là.

 

 

Note dell'autore

La scrittura del testo è stata preceduta da un'ampia raccolta di interviste a persone del luogo o dal furto di chiacchiere captate nei pochi bar aperti e per le piazze de L’Aquila.

A questo si associa la mia formazione accademica e la mia voglia di sapere ciò che ancora non si conosce e quindi le interviste a Giampaolo Giuliani, tecnico di ricerca in astrofisica e ideatore di un sistema in grado di prevedere i terremoti con qualche ora di anticipo.

Gli incontri con Giampaolo Giuliani sono serviti per capire la sua teoria e renderla comprensibile a tutti.

Libri, talk-show, giornali, pubblicazioni tecniche, ecc. completano le fonti documentali che hanno portato a scrivere lo spettacolo.

 

Giorgio Cardinali

 

 

Info e prenotazioni: 06-98932488 - info@abarico.it  329/6274775 - 347/3740782

Biglietti: Intero 12 €, Ridotto 10 € (minori, studenti con tessera universitaria e over-65)

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl