info e repliche Marzo-Aprile

13/mar/2013 16:45:46 ultimoteatro Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 Ricordiamo le prossime repliche di UltimoTeatro

15 marzo “RESTIAMO UMANI” all’Istituto Tecnico Commerciale Leonardo Da Vinci di Santa Maria Capua Vetere (CE), in collaborazione con Ex Canipificio

15 marzo “RESTIAMO UMANI” all’Ex Canapificio Caserta

16 marzo “IL MAIALE E L’AIUTANTE CHEF” alla Scuola Elementare di San Potito (CE), in collaborazione con la Pro Loco Genius Loci

17 marzo “IL MAIALE E L’AIUTANTE CHEF” al Festival AmbientAzione Junior, in collaborazione con Circolo Culturale Carichi Sospesi, Assessorato alla Cultura di Padova, A.R.C.I. Provinciale

29 marzo “RESTIAMO UMANI” al Laboratorio Politico Gagarin 61 di Teramo

30 marzo “RESTIAMO UMANI” al CSA Germinal Cimarelli di Terni

4 aprile “RESTIAMO UMANI” al Csoa Gabrio di Torino

5 aprile “RESTIAMO UMANI” a Le Boje Spazio Sociale (MN)

6 aprile “RESTIAMO UMANI” a Eterotopia Spazio Pubblico Autogestito di San Giuliano Milanese (MI)

Naturalmente (per questi due spattacoli) siamo sempre in cerca di date (contattateci).

http://ultimoteatro.wordpress.com

 dr loiacono copia

 

 

 

24 -25 MARZO 2013
"Disagio diffuso e salute globale nel terzo millennio"

Un altro punto di vista su conflittualità, attacchi di panico, depressioni, alcolismo, tossicodipendenze, disabilità, disturbi dell'alimentazione, psicosi, ecc.

 

Incontro con il DR. LOIACONO

 

Via Don Milani 25 - Spedalino Agliana
CIRCOLO ARCI CITTA' FUTURA

 

 

domenica
ore 16:00 CONFERENZA
ore 20:00 CENA VEGANA (costo 10 euro)
ore 21:30 MUSICA POPOLARE

 

lunedì
ore 10:00/13:00 LAVORO DI GRUPPO

per info e prenotazioni 


PATRIZIA 333 1324325
MARIAPIA 339 3709084


in collaborazione con
Gruppo Informale Lo Sbertoliano 

Spazio Liberato Ex Breda Est
Fondazione Nuova Specie

 

----------------------------------------------------
INFO sul progetto del DOTTOR LOIACONO

Il Progetto “Nuova Specie” è nato nel 1966 come risposta di Mariano Loiacono al proprio “disagio” di diciottenne, letto non in termini di “malattia” ma come “spia-sintomo” che rimandava a quattro profonde verità.

 

Prima verità.
Il disagio personale stava a indicare che non aveva funzionato bene la propria “gravidanza psiché”, cioè la crescita adulta del proprio “mondo interno” programmata e realizzata dalla famiglia, dalla religione, dalla scuola e da altre agenzie che in genere si propongono un tale obiettivo. Questa crescita inadeguata o parziale non gli permetteva di esprimere tutta la propria specificità. Come indica l’etimologia della parola “disagio”, si sentiva di “non giacere vicino”, di “essersi allontanato” da se stesso, dal proprio intero, da “ciò che solo io sono”. Questo disagio-allontanamento si faceva vedere e sentire concretamente nella sua vita attraverso i diversi sintomi-difficoltà che avvertiva in se stesso e nei diversi rapporti.

 

Seconda verità.
Prima di esporre questa seconda verità è utile fare una premessa. L'Uomo per fare “teoria” sulla vita - cioè per cercare di “vedere-osservare-contemplare” cosa è la vita, qual è il senso del viaggio che la vita sta percorrendo -, si è avvalso da sempre e si avvale ancora di tre punti di vista o epistemologie: “mitico-religiosa, filosofica, scientifica”. Dopo aver prodotto la propria “teoria” sulla vita, ogni punto di vista-epistemologia ha fatto e fa scaturire una propria “prassi”: cioè definisce e decide “come” vivere la vita, cosa fare praticamente ogni giorno, che cambiamenti adottare, cosa far crescere o distruggere, cosa preservare o far modificare delle realtà esistenti, come far avvenire la gravidanza psiché degli esseri umani che devono diventare adulti ecc..

Ora, se nell’esperienza personale tutte queste agenzie di crescita erano state inadeguate, bisognava dedurre che erano da considerare inadeguati-limitati i vari “punti di vista” o epistemologie che le avevano generate, strutturate e mantenute in vita.

 

Terza verità.
La soluzione non stava nel trovare un rimedio per i sintomi in sé (“soluzione sintomatica”) ma nel cercare e definire un “nuovo” punto di vista, una “nuova” epistemologia che fosse meno parziale delle precedenti, o meglio, che fosse “globale” e potesse generare un “metodo globale” in grado di sanare in profondità i sintomi-difficoltà, rigenerando l’individuo nella sua interezza e facendolo tornare in agio, ovvero vicino a se stesso, al proprio intero, a “ciò che solo io sono”. Una simile rigenerazione avrebbe fatto venir fuori una nuova qualità di vita non solo nel rapporto con se stesso, ma in tutti i suoi rapporti, sì da caratterizzare una “specie” evolutivamente “nuova”.

Una simile “epistemologia globale” non poteva nascere allo stesso modo delle altre. Infatti, le tre epistemologie storiche (“mitico-religiosa, filosofica, scientifica”) erano state messe a punto dall'Uomo a partire dal codice “verbale” o delle “parole” (“verbum” in latino significa “parola”): un codice mai prima utilizzato nella storia della vita. Bisognava, allora, mettere a punto e definire un “nuovo codice” che fosse esso stesso globale e rispettasse tutti gli altri codici che sono comparsi nell’antico viaggio della vita su questa terra, che dura da quattro miliardi e mezzo di anni.

 

Quarta verità.
Essendo una spia delle radici vitali divenute inadeguate, il disagio personale progressivamente sarebbe diventato “disagio diffuso” a tutti gli individui, a tutti i gruppi, a tutte le istituzioni, indipendentemente dall’età, dal ceto sociale, dalle condizioni di vita, dalla scolarità, dalle epistemologie adottate, dalle etnie di appartenenza, ecc.. Bisognava, dunque, darsi da fare subito e lavorare in anticipo per questo “progetto nuova specie”, nonostante gli indicatori di vita nel 1966 fossero abbastanza efficaci ed efficienti sul piano economico, politico, tecnologico, religioso.

 

per altre info visita 

http://www.nuovaspecie.com/IT/files/index.php 

http://metodoallasalute.blogspot.it/ 

https://www.facebook.com/progettonuovaspecie











--
Se non ti interessa ricevere altre nostre comunicazioni scrivi a priviteraluca@virgilio.it e scusaci per l'eventuale disturbo

powered by phpList2.10.17, © phpList ltd

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl