FRANCESCO SFORZA: L’IMPRESA DEL POTERE (Bagnone, 27 giugno 2015)

FRANCESCO SFORZA: l'IMPRESA DEL POTERE (Bagnone, 27 giugno 2015).

Persone Filippo Maria Visconti, Muzio Attendolo, Davide Tansini, Francesco Sforza Visconti, Biancamaria
Luoghi Malaspina, Milano, Toscana, Liguria, Emilia Romagna, Savoia, Lunigiana, Lodi, La Spezia, Aragona, Aulla, Bagnone, Pontremoli, Sarzana, provincia di Massa e Carrara, Anjou
Organizzazioni Italiano dei Castelli, Lega italica, Medici
Argomenti storia, militare, letteratura, diritto

20/giu/2015 01:41:49 74nemrac Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

FRANCESCO SFORZA:
L’IMPRESA DEL POTERE

 

Che cosa: storia del Medioevo e del Rinascimento.
Dove: Bagnone (Massa e Carrara, Toscana – Lunigiana), Museo Archivio della Memoria (Piazza Roma – Palazzo del Consiglio).
Come: spettacolo di narrazione storica.
Quando: 27 giugno 2015.
Chi: Davide Tansini (storico).
Info: cellulare 349 2203693; Facebook www.facebook.com/francesco.sforza.l.impresa.del.potere; e-mail eventi@tansini.it; Web www.tansini.it/it/francesco-sforza-l-impresa-del-potere.html.

 

Prossima rappresentazione:
PIZZIGHETTONE (Cremona, Lombardia)
sabato 9 LUGLIO 2016, ore 21:30

 

    Un protagonista della politica italiana fra tardo Medioevo e Rinascimento; un personaggio carismatico, di origini non illustri, ma capace (grazie alle sue straordinarie abilità) di coronare le proprie ambizioni; un oculato “imprenditore” del potere, abile a compiere gli investimenti appropriati per la sua “azienda”, fatta di armi, soldati e prestigio personale.
    Sono i temi di Francesco Sforza: l’impresa del potere: la narrazione storica che si è svolta il 27 giugno 2015 nel centro storico di Bagnone (Massa e Carrara, Toscana), cittadina della Lunigiana posta sulle sponde dell’omonimo torrente a pochi chilometri da Sarzana, La Spezia, Aulla e Pontremoli.
    Il protagonista di questo spettacolo è Francesco Sforza Visconti (1401-1466): condottiero, signore di Cremona e Pontremoli (dal 1441), duca di Milano (1450-1466), signore di Genova (1464-1466), arbitro della scena politica italiana alla metà del XV secolo, fautore della Pace di Lodi e della Lega Italica (1454), che donarono alla Penisola un quarantennio di relativa stabilità e che promossero lo sviluppo culturale del Rinascimento italiano.
    Ideatore e narratore di questo spettacolo a ritroso nel tempo è Davide Tansini: storico, ricercatore di architettura fortificata e militare, di storia medievale, rinascimentale e moderna, socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli», dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e della «Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi», da anni indaga fra libri, archivi e monumenti per trovare tracce più o meno nascoste del passato.
    Tansini ha descritto carattere e azioni di Francesco Sforza Visconti: astuto, spregiudicato, abile in guerra e in diplomazia, in pochi anni riuscì a costruire una complessa rete di rapporti politici, militari, finanziari e personali che gli procurarono grande fama e prestigio.
    Tante furono le tappe nella carriera di questo personaggio: le prime condotte mercenarie a fianco del padre Muzio Attendolo (1419-1424); l’ingaggio da parte del duca di Milano Filippo Maria Visconti (1425); le lotte per e contro il Ducato milanese (1426-1441); il matrimonio con Bianca Maria, unica erede del duca di Milano (1441); la conquista di Milano (1450) e i conflitti con e contro la Repubblica di Venezia (fino al 1454); il capolavoro diplomatico rappresentato dalla Pace di Lodi e dalla Lega Italica (1454); la ricostruzione dello stato milanese (fino alla morte avvenuta nel 1466).
    Tanti anche i casati nobiliari con cui Francesco entrò in contatto: Anjou, Aragona, Fregoso, Landi, Malaspina, Medici, Pallavicino, Piccinino, Rossi, Sanvitale, Savoia, oltre ai Visconti.
    Francesco fu sicuramente un personaggio singolare: unico nel suo genere; ostinato nel raggiungere gli obiettivi prefissati; circondato da pericolosi nemici; non esente da debolezze.
    Ma il racconto di Tansini non si è fermato alla biografia e alla cronistoria di guerre e trattati. Il vero filo conduttore della serata sono stati i metodi, i collaboratori e le occasioni (solenni, gloriose, cupe, ambigue, salaci e curiose) con cui il condottiero riuscì a conquistare il potere e a gestirlo quasi al modo di un imprenditore contemporaneo. “L’impresa del potere”: capitali da far fruttare; investimenti da considerare; pericoli da affrontare; collaboratori da reclutare; profitti da raccogliere.
    Non soltanto. Lo storico ha parlato anche di arte, cultura, economia, società e territorio (del Nord iItalia, e specificamente alla Lunigiana e alle terre comprese fra Emilia-Romagna, Liguria e Toscana). La varietà di argomenti in Francesco Sforza: l’impresa del potere ha cercato di creare molteplici livelli di interesse e di approccio al periodo sforzesco.
    L’iniziativa è stata organizzata dal «Museo Archivio della Memoria di Bagnone, in collaborazione con la Rete Provinciale delle Biblioteche e degli Archivi Storici (Re.Pro.Bi) di Massa e Carrara, con la Biblioteca Civica «Giovan Battista Cartegni» di Bagnone e con la Rete Museale «Terre dei Malaspina e delle Statue Stele» di Massa e Carrara. Lo spettacolo è stato offerto gratis al pubblico. L’iniziativa faceva parte della serie itinerante «Racconti d’estate 2015».

L’iniziativa Francesco Sforza: l’impresa del potere si è svolta a Bagnone (Massa e Carrara, Toscana – Lunigiana) il 27 giugno 2015 presso il Museo Archivio della Memoria (Piazza Roma – Palazzo del Consiglio). La partecipazione è stata gratuita. Il racconto era basato sugli esiti delle ricerche storiche condotte da Davide Tansini. Per la preparazione e la conduzione della narrazione storica Tansini ha operato gratuitamente. Informazioni: cellulare 349 2203693; Facebook www.facebook.com/francesco.sforza.l.impresa.del.potere; e-mail eventi@tansini.it; Web www.tansini.it/it/francesco-sforza-l-impresa-del-potere.html.

RCS
30 giugno 2016

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl