Bracciano - 16 febbraio 2013 - incontro con ISDE "Arsenico nell’acqua - Rischi sanitari e ambie ntali. Quali soluzioni ?"

11/feb/2013 14:34:36 luca pagni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Arsenico nell’acqua del Comune di Bracciano ...

Rischi sanitari e ambientali. Quali soluzioni ?

Sabato 16 febbraio 2013 alle ore 16.00

AUDITORIUM COMUNALE BRACCIANO in VIA DELLE FERRIERE

Incontro pubblico con la dott.ssa ANTONELLA LITTA
dell’Associazione Medici per l’Ambiente - ISDE
 
 
__________________________________________________________
 
Omni Rroma, lunedì 11 febbraio 2013, 11:40:59
Omniroma - ARSENICO, FEDERCONSUMATORI LAZIO: INCONTRO CON VITERBESI,
PREOCCUPAZIONE

ZCZC
OMR0020 3 CRO TXT
 
Omniroma-ARSENICO, FEDERCONSUMATORI LAZIO: INCONTRO CON VITERBESI,
PREOCCUPAZIONE
(OMNIROMA) Roma, 11 FEB - "La Federconsumatori Lazio ha incontrato a Viterbo
i cittadini dei comuni del viterbese alle prese con l' irrisolto problema
dell' acqua all' arsenico, per fare il punto della situazione e promuovere
le
azioni necessarie in grado di tutelare la salute delle persone coinvolte.
Tutti hanno espresso forte preoccupazione per le conseguenze del colpevole
comportamento della Regione e dei Comuni interessati ed hanno dichiarato di
essere disponibili al coinvolgimento attivo nelle iniziative finalizzate
alla
denuncia ed alla risoluzione dei nodi irrisolti. Soprattutto sono
preoccupanti i termini temporali programmati per l' esito della vicenda
(2014), tenendo conto che dal 1° gennaio 2013 l' acqua che contiene
arsenico oltre i parametri indicati (10 microgrammi per litro) è ' fuori
legge'. Si è così dato vita ad un comitato di cittadini, coordinato dalla
nostra associazione, che dovrà gestire le iniziative e le azioni necessarie
a tutelare gli interessi e soprattutto la salute dei cittadini di Viterbo.
Analogo incontro si è svolto successivamente con la CNA di Viterbo per
verificare la situazione degli esercizi commerciali (ristoranti, bar,
panifici, agriturismo, ecc.) per i quali il divieto di utilizzare l' acqua
rende assai difficoltosa la prosecuzione dell' attività ordinaria, con i
conseguenti effetti economici e occupazionali che ne conseguono. Anche in
questo caso si è concordato di partire con le azioni politico-legali, subito
dopo la rapida verifica della CNA di Viterbo tra i propri associati delle
modalità più opportune di gestione del
tema insieme alla Federconsumatori". Così in una nota la Federconsumatori
Lazio.
red
 
111135 FEB 13
 
NNNN

__________________________________________________________
 
----- Original Message -----
From: sara scatena
Sent: Monday, January 28, 2013 1:56 PM
Subject: Incontro pubblico Arsenico

Gentile Luca,
 
sono Sara Scatena, redattrice del settimanale "ZONA".

Io mi sto occupando di un articolo sull'emergenza arsenico nell'acqua a Bracciano,
ma per motivi lavorativi non potrò essere presente all'incontro pubblico di oggi pomeriggio.
Posso chiedere a lei per sapere di cosa si è parlato o sa indicarmi una persona a cui posso rivolgermi?
 
Ringraziandola per la cortese attenzione, porgo cordiali saluti.
 
Sara Scatena
__________________________________________________________
 
----- Original Message -----
Sent: Wednesday, January 30, 2013 9:43 AM
Subject: Concentrazioni arsenico acquedotti di Bracciano

Gentile Sig. Pagni,

come è stato ribadito nell'assemble pubblica del 28 gennaio u.s., gli acquedotti a servizio del Comune di Bracciano sono tre: acquedotto Cisterna, i cui valori sono sempre conformi ai parametri previsti dal D. L.vo 31/01 ( valore massimo 10 microgrammi/L), acquedotto Fiora, i cui valori nel corso dell'anno 2012 sono oscillati tra i 13 ed i 16 microgrammi/L (ultimo campione effettuato in data 21/01/2013 ha dato come esito 13 microgrammi/L) e acquedotto Lega su cui è stato impiantato un dearsenificatore cui devono essere sostituiti i filtri (ultimo campione effettuato in data 03/01/2013 ha dato come esito 16 microgrammi/L per l'arsenico e 2.3 mg/L per il parametro fluoruri). Come ribadito nel corso dell'assemblea tutti gli esiti dei campioni eseguiti sono pubblicati sul sito del Comune di Bracciano e quindi li può verificare facilmente.

Per quanto riguarda gli effetti sulla salute Le invio in allegato il parere dell'Istituto Superiore di Sanità (che ho distribuito durante l'asemblea) e il rapporto del Dipartimento di Epidemiologia della Regione Lazio in cui a pagina 8 è scritto (cito testualmente): PROVINCIA DI ROMA: la mortalità per tutte le cause e per cause cardiovascolari risulta pari o inferiore all'atteso. Tra le cause tumorali non si osservano eccessi significativi per il tumore dei polmoni e della vescica. Anche tra le cause non tumorali non si osservano eccessi significativi. Si rileva un eccesso di incidenza di IMA (Infarto Miocardico Acuto), mentre non si osservano aumenti di interventi di bypass aortocoronarico.
Spero di esserle stata di aiuto e confido nel suo impegno nel rassicurare la popolazione residente nel Comune di Bracciano.

 

Valeria Covacci

Dirigente Medico Servizio Igiene Alimenti e Nutrizione ASL RMF

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl