Segnalazione per Over 40 e Under 50

Allegati

21/feb/2013 10:55:02 luca pagni Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Elezioni 2013 Lettera Aperta ai candidati.
I lavoratori maturi Over 40 e Under 50 sono dimenticati: sono zavorra?

Segnalazione di Luca Pagni

Elezioni 2013 Lettera Aperta ai candidati.
I lavoratori maturi Over 40 e Under 50 sono dimenticati: sono zavorra ?


Particolari condizioni di mercato o la necessità di ridurre i costi,
spingono spesso le aziende a favorire l'esclusione dal mondo del lavoro di persone di 40 anni ed oltre.

L'Associazione Lavoro Over 40 nasce per promuovere la rivalutazione dei lavoratori di "età matura"
che si trovano a combattere l'esclusione dal mondo del lavoro,
soprattutto per coloro che sono molto lontani dalla pensione.

L'associazione nasce ad opera di un gruppo di persone che hanno vissuto questa esperienza.
Da qui la volontà di unire le forze per analizzare il fenomeno e cercare soluzioni
che possano facilitare il reinserimento nel mondo del lavoro. Lavoro Over 40 opera
in collaborazione con altre associazioni ed enti istituzionali,
per stimolare il mondo politico a promuovere soluzioni legislative
proponendo forme occupazionali a breve termine in attesa che vengano trovate soluzioni adeguate
a medio-lungo termine.

Dal primo gennaio 2013 al via la riduzione dei contributi a carico del datore di lavoro per chi assume lavoratori di età pari o superiore a 50 anni. Con la riforma del Mercato del Lavoro (legge 92/2012) al via gli incentivi per le assunzioni di over 50.

In occasione delle imminenti elezioni politiche,
abbiamo ricevuto da Giuseppe Zaffarano Presidente Associazione Lavoro Over 40,
contattabile all'indirizzo email presidente@lavoro-over40.it,
una lunga, attenta, meditata ed incisiva lettera aperta rivolta ai candidati sulla situazione di lavoratori e disoccupati maturi
per i quali la Legge non prevede agevolazioni in favore delle aziende che li assumono.

In relazione poi alla NON CONSERVAZIONE dello stato di DISOCCUPAZIONE
anche in caso di lavoro subordinato o para subordinato per un periodo inferiore ai sei mesi,
come disposto dalle modifiche apportate dalla legge n.92/12 a far data dal 18.7.2012,
segnaliamo che una circolare recepita da tutti i Centri Per l'Impiego (C.P.I.),
da gennaio a giugno 2013 sarà operata una DEROGA ALLA LEGGE FORNERO,
conservando lo stato di disoccupazione in caso di svolgimento di attivita’ lavorativa
capace di assicurare un reddito annuo non superiore al reddito minimo personale escluso da imposizione,
pari ad euro 8.000 per il lavoro dipendente e cocopro,anche a progetto, ad euro 4.800 per il lavoro autono,§
continuando di fatto a far riferimento ai Deccreti Legislativi 181/00 e 297/02.

Purtroppo La LEGISLAZIONE VIGENTE, NON VIETA ESPRESSAMENTE ai datori di lavoro
di approfittare dei finanziamenti pubblici per chi assume giovani,
non solo in aree del mezzogiorno economicamente e socialmente svantaggiate,
o per chi assume disoccupati iscritti nelle liste di mobilità,
OPERANDO SCANDALOSI TOURN OVER O FALLIMENTI FITTIZI,
senza mai assumere realmente qualcuno a tempo indeterminato !

Invitiamo lettori, politici, giornalisti e responsabili delle agenzie per il lavoro
a divulgarla dopo averla letta integralmente sul sito http://www.lavoro-over40.it/
meditando sul da farsi per evitare una guerra civile tra poveri,
con milioni di disoccupati over 40 ma under 50 che dopo anni di lavoro
non vengono considerati come VALORE AGGIUNTO ma solo come ZAVORRA.


blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl