Dall’acqua di rete alle bollette elettroniche: l’impegno di Hera per la Settimana Eu ropea per la Riduzione dei Rifiuti

20/nov/2012 11:10:32 Eikon SC Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Dall’acqua di rete alle bollette elettroniche: l’impegno di Hera per la Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti

Banchetti in piazza, incentivi alla raccolta di olio e farmaci, laboratori di compostaggio. E l’impegno continua con le sorgenti urbane: in un anno e mezzo risparmiate quasi 4 milioni di bottiglie di plastica

 

In tutta Europa, fino al 25 novembre, si sta celebrando la quarta edizione della "Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti", un progetto che prevede 7 giorni di iniziative e campagne di sensibilizzazione dedicate alla promozione di azioni sostenibili in tema ambientale. In particolare, l’obiettivo è diffondere una maggiore consapevolezza sulla produzione di rifiuti e sulla necessità di ridurli drasticamente. In Italia è promossa dal Ministero dell'Ambiente, Federambiente e Legambiente, e si svolge col patrocinio di Unesco, Camera dei deputati e Senato della Repubblica. Main sponsor sono C.O.N.A.I. (Consorzio per il recupero degli Imballaggi) e C.I.C. (Consorzio Italiano Compostatori).

 

Hera partecipa alla campagna europea con una serie di iniziative, messe in campo nei vari territori serviti. Prima fra tutte, gli incentivi “green” per passare alla bolletta on line e ridurre così la quantità di carta utilizzata. La multiutility, in collaborazione con i Comuni, sta proponendo ai clienti il passaggio alla fatturazione web: in cambio, le città verranno arricchite con la creazione di nuovi spazi verdi. Verranno infatti piantati circa 2mila nuovi alberi a fronte di 100mila nuove adesioni on line: tutte le informazioni sulla campagna "Regala un albero alla tua città" si possono scoprire sul sito web creato ad hoc: www.alberi.gruppohera.it.

 

In aggiunta al sostegno alla Settimana Europea, altra importante iniziativa di Hera dedicata ad una concreta riduzione dei rifiuti è la diffusione delle sorgenti urbane e delle case dell’acqua. Strutture aperte gratuitamente al pubblico per potersi rifornire di acqua di rete (liscia, gassata e refrigerata), nate in tutta la regione. Da marzo 2011, le 14 sorgenti/case attualmente attive hanno erogato mediamente ogni giorno 1.400 litri di acqua del rubinetto: un risparmio che si quantifica con almeno 3 milioni e 800mila bottiglie di plastica da 1,5 lt evitate, 248 tir (e quasi 5 mila cassonetti) in meno da svuotare e 376mila Kg di CO2 in meno, immesse nell’aria. In particolare, per le famiglie del territorio servito da Hera di tratta di un risparmio annuo totale di 1milione 18mila euro: è il denaro che sarebbe stato speso comprando acqua minerale per un anno.

 “Hera aderisce con convinzione alla Settimana Europea per la Riduzione dei Rifiuti con numerose iniziative, ben consapevoli della responsabilità e del ruolo che un’azienda come la nostra ha nella sensibilizzazione dei cittadini rispetto alla sostenibilità”, spiega Maurizio Chiarini, Amministratore Delegato Hera. “La riduzione dei rifiuti e la diffusione di comportamenti di consumo sempre più virtuosi, si conciliano con il nostro impegno per promuovere un sempre maggiore recupero di materia ed energia dai rifiuti e la fattiva promozione dell’uso dell’acqua di rete”.

 

 

 

 

 

 

--   
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl