Derattizzazioni Genova. Approfondiamo l'argomento veleni.

21/dic/2012 19:16:14 Imprendo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

Un poco di storia

All’inizio, nel secolo passato, con la scoperta di prodotti chimici-tossici per controllo delle popolazioni di roditori cominciò ad essere usato un ratticida a base di arsenico, stricnina ed altri potentissimi veleni. L’efficacia di questo preparato fu in un certo qual modo relativa, dato che erano fonte di grandi pericoli per la salute umana e animale, e come ci hanno gentilmente spiegato gli specialisti di Derattizzazioni Genova, non erano “target”.

Un salto qualitativo ma sempre pericoloso, secondo Derattizzazioni Genova, e che tra l’altro creò intere popolazioni di ratti immuni alla sostanza, fu la scoperta degli anticoagulanti specifici, capaci di uccidere per emorragia interna dopo un certo periodo dall’ingestione. Lo sviluppo sempre nuovo (visto il crearsi dell’autoimmunità) ha portato ai ratticidi dall’azione cronica o meglio di “dose unica”, con un azione più rapida di quelli usati anteriormente a “dose multipla”.  I più pericolosi, ad azione acuta, chiamati così perché non dispongono di antidoto e causano enormi sofferenze agli animali, sono stati finalmente proibiti. In tutta Europa ne è vietata la vendita e la produzione.

Tecniche comunemente usate

Per approfondire l’argomento delle varie sostanze usate come rodenticidi, i vari tipi di trappole,  i pro e contro degli altri nuovi sistemi tipo: gli ultrasuoni. e le nuovissime trappole ecologiche, il personale della Derattizzazioni Genova consiglia di seguire i link relazionati.

Per quanto riguarda la ditta Derattizzazioni Genova già il loro nome mette in evidenza, la loro difficile zona di attuazione ; una città portuale. Il che comporta silos di immagazzinaggio, stock di merci di qualsiasi tipo, in pratica cibo e rifugio in abbondanza per le tre specie di roditori che infestano l’uomo che sono:

1.      il Rattus Rattus o ratto nero dei tetti, anche chiamato il ratto delle navi proprio perché sembra che la peste, pandemia mortale da tutti conosciuta veniva trasportata attraverso le pulci di questo tipo di ratti. Ama i solai ai quali accede spesso attraverso rami di alberi alti.

2.      Il Rattus Norvegicus o pantegana, ratto delle fogne ecc. proveniente dalle steppe asiatiche e arrivato in Europa solo dopo il 1740. Questo ratto colonizza preferibilmente le zone basse della casa; fogne, cantine, scantinati.

3.      Il Mus domesticus  o topo domestico, detto anche topolino dovuto alla sua piccola taglia, il quale ama tra i tre, più degli altri i granai e i depositi di cibo. Abita prevalentemente nella parte centrale della casa, dove vive l’uomo e la sua famiglia.

Una ditta specializzata

La Derattizzazioni Genova comunque si occupa in generale di molti altri tipi di infestanti (insetti), è una ditta altamente specializzata che, pur sperimentando nuove tecniche ecologiche, garantisce sempre al cliente la piena soddisfazione. Si occupa anche di consulenze di prevenzione infestazioni e realizza preventivi gratuiti e sopraluoghi.

Cerchiamo insomma di non fare come al solito tutto da noi, piazzando esche a destra e a sinistra pensando che così risolviamo il problema. Rivolgiamoci alla Derattizzazioni Genova prima di creare senza volerlo, qualche serio problema ambientale. 

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl