"Amico dell'ambiente": innovativa raccolta tappi a Padova

18/mar/2013 12:42:50 GruppoICAT Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Presentazione del progetto

 

Amico dell’Ambiente è un progetto ideato da Gruppo icat, agenzia di comunicazione e marketing di Padova, e realizzato grazie alla collaborazione di Giovanni Giantin, imprenditore padovano da sempre sensibile ai temi del recupero e riutilizzo di materiale plastico. L’iniziativa nasce come mezzo di sensibilizzazione ed educazione sui temi del riciclo, e promuove la raccolta di tappi in plastica. Un valido aiuto sia all’ambiente sia alle associazioni e alle scuole che aderiscono. La plastica raccolta, infatti, è ripagata a peso ai partecipanti al progetto: in questo modo possono auto sostenersi economicamente e finanziare progetti e iniziative. Con la raccolta di tappi, inoltre, sono realizzate cassette in plastica riciclata. In questo modo tutti gli aderenti al progetto potranno vedere il risultato concreto del loro impegno e comprendere il ciclo di vita di un tappo: dal suo utilizzo e riciclo, fino alla sua reintroduzione nel mercato.

 

Dai tappi alla cassettina: un’iniziativa green dall’inizio alla fine


Una volta raccolti, i tappi sono portati nell’apposito centro di lavorazione, macinati e in seguito rilavorati. Al termine del processo si ottengono cassette in plastica riciclata (30x40; 30x20) per il trasporto di frutta e verdura. La progettazione di queste ultime è stata affidata al Parco Scientifico e Tecnologico Galileo. Attraverso la collaborazione con realtà importanti nell’ambito ecologico come COREPLA, CONIP e COPI Imball Nord e Plastic Nord assicurano un servizio affidabile e di alta professionalità. Le cassettine prodotte possono essere certificate per ortofrutta e sono quindi perfettamente adatte come imballaggio per il settore ortofrutticolo. Amico dell’Ambiente, inoltre, organizza visite guidate presso Plastic Nord e Imball Nord, le aziende che si occupano di lavorare il materiale plastico raccolto. Qui gli alunni di scuole materne, elementari e medie, potranno assistere alle varie fasi del processo produttivo. In questo modo gli studenti saranno informati sull’importanza del riciclo e del rispetto ambientale.

 

I numeri e i benefici dell’iniziativa

 

Il progetto Amico dell’Ambiente nasce nel novembre 2007. Nel 2012 l’iniziativa viene rilanciata proponendo la realizzazione di una cassettina prodotta interamente con materiale riciclato.

In questo modo si evita la produzione di plastica nuova, riducendo così le emissioni climalteranti e i consumi energetici generati dal sistema produttivo. La produzione di plastica di tipo PE-HD vergine genera un consumo annuo di 83,2 GJ, mentre il riciclo dello stesso tipo di plastica genera 7,84 mJ/Kg a ciclo (il dato considera raccolta, selezione e processo di riciclo). Amico dell’Ambiente può contare su una rete di associazioni aderenti nel raggio di 150 km. Solo per ciò che riguarda la raccolta dei tappi di bottiglia nel 2011 ne sono stati raccolti 1470 quintali: 94 milioni di unità, una quantità che può riempire un treno con 32 vagoni e che ha dato la possibilità di finanziare con circa 30000 € le associazioni e le scuole partecipanti. Un servizio che continua ad essere in crescita: solo nei primi otto mesi del 2012 sono stati raccolti 1090 quintali, 450.000 tappi al giorno. Grazie alla raccolta capillare di materiale e alla sua selezione accurata, a personale qualificato e a tecnologie di lavorazione all’avanguardia, l’azienda si distingue nel settore di recupero e riciclo di materiali plastici.

 

www.amicodellambiente.it

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl