Alcantara Dialogues. Connect4Climate: Re-Think, Re-Design, Re-New - Intrattenimento e arti a favore della sostenibilità

19/apr/2013 15:14:21 Real Web Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Alcantara chiude l’ultima giornata di “Alcantara Dialogues. Connect4Climate: Re-Think, Re-Design, Re-New”, iniziativa organizzata in collaborazione con World Bank e Connect4Climate in occasione della Milan Design Week 2013, venerdì 12 Aprile 2013, riunendo a confrontarsi presso gli spazi del “Temporary Museum for New Design” di Milano artisti e produttori del settore intrattenimento per esplorare come le arti e lo spettacolo - tra cui i nuovi media - possono aumentare la consapevolezza del pubblico sui cambiamenti climatici e spingere il pubblico all'azione. La discussione è stata così incentrata sul tema “Intrattenimento e arti a favore della sostenibilità”. 

Moderato da Izzy Lawrence (scrittrice, blogger, DJ, MTV) il panel ha ospitato grandi personalità interessate al mondo dell’intrattenimento e della salvaguardia ambientale tra cui Ugo Nespolo )Presidente del Museo Nazionale del Cinema di Torino), Kenny Young (Produttore Musicale e fondatore dell’Artists Project Earth, Donald Ranvaud (Produttore Cinematografico), Freddy Grunert (Fondatore dell’Accademia Internazionale di Scienze Ambientali) e Massimo Bottura (Chef di fama internazionale).

“L'idea che sta alla base di Artists Project Earth era sensibilizzare l’opinione pubblica sui cambiamenti climatici dopo il disastro dello tsunami” sostiene Kenny Young nel suo intervento e continua “La catastrofe naturale deve essere affrontata in termini di cambiamenti climatici”. Poi sposta l’attenzione sul mondo della musica “La musica ha il potere di parlare con le persone. La musica può davvero fare qualcosa per i cambiamenti climatici” e delle celebrità “Le celebrità non stanno facendo abbastanza per aiutare l'ambiente: temono di perdere la loro celebrità”. Infine sottolinea l’importanza che rivestono i social media nel processo di sensibilizzazione “Siamo fortunati ad avere i social media per originare la recrudescenza e mobilitare milioni di persone”

Freddy Grunert “Ci sono milioni di giovani interessati ai cambiamenti climatici. Dobbiamo trovare un modo per parlare con loro” e Donald Ranvaud “Sono presidente della giuria del concorso iChange, finalizzato a invogliare i bambini a presentare prove sul cambiamento climatico” parlano invece dei giovani e della loro sensibilizzazione su questi argomenti.

Ugo Nespolo mostra un video che rappresenta alcuni esempi di opere d'arte che esprimono la violenza contro madre natura e in questo modo spiega attraverso alcune opere d'arte, la ricerca di un equilibrio sostenibile tra gli esseri umani e la natura. “Dobbiamo trovare una nuova armonia nel mondo. Non sappiamo più cosa sia la bellezza della natura”.
Nespolo conclude citando Andy Warhol “Warhol ha detto che tutti in futuro avranno il loro 15 minuti di celebrità. Ma per quanto riguarda l’attivismo delle celebrità ognuno deve fare la sua parte”

Lo chef Massimo Bottura continua invece sui giovani “Dobbiamo rendere i giovani più informati su ciò che sta accadendo all'ambiente” e sottolinea quanto sià importante che uno chef conosca la provenienza e le modalità di produzione dei prodotti che utilizza “I cuochi dovrebbero andare in cucina con le mani sporche di terra, conoscendo il processo attraverso il quale il cibo raggiunge il tavolo”.
Nella conclusione del suo intervento Bottura mostra il video Recipes are Gestures

La registrazione dell'evento è accessibile al seguente indirizzo:

Entertainment & Arts for Sustainbility - Alcantara Dialogues/Connect4Climate: Re-Think, Re-Design, Re-New:
http://www.youtube.com/watch?v=hJmJVPHZAJ8

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl