Creare un mondo anticamorra per un mondo migliore.

29/set/2012 15:43:35 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

E' scoccata l'ora della riscossa per la società civile!

L'impegno e la condivisione della certezza che uniti si vince, è stata la convinzione di tante persone che sono accorse nel chiostro di San Francesco del Comune di Forio, messo a disposizione dall'amministrazione locale per la presentazione de “Il colore dell'Inferno”, non solo da tutta l'isola d'Ischia, ma anche da Napoli e provincia. Il volume, del quale i proventi delle vendite vengono devoluti all'associazione di don Luigi Merola “'a voce d' 'e creature”, edito da Guida a scritto dal colonnello Antonio Del Monaco psicologo – sociologo, che da vice comandante della scuola militare “Nunziatella” ha appena ricevuto l'incarico di capo ufficio reclutamento e comunicazione del Comando Militare Esercito di Napoli, ha suscitato un grande interesse per tanti. Alla presentazione nel Comune di Forio sono intervenuti oltre all'autore e don Merola, l'altro combattente per la causa abbattimento camorra don Roberto Comune, il Sindaco Franco Regine, il Vice Sindaco Gianni Mattera, il Generale Luigi Masiello, grande comunicatore dell'esercito presidente onorario dell'associazione culturale “Medifuturo” e autore anche nella veste di ideatore e promotore del progetto “Sorgente Educativa”, moderati dalla giornalista Matilde Andolfi, che ha attratto tutti per il suo fascino, ma che principalmente con gran bravura e spiccato senso di interpretazione dei concetti espressi, tanto da fare un ottimo collegamento dei vari interventi, è intervenuta presentando ogni singolo oratore fra gli applausi del pubblico e creando

una consecutio ed un tre d'union di pensieri riportando tutti al tema principale del momento. Appassionato e coinvolgente l'intervento di don Luigi Merola, che chiamando al suo fianco qualcuno degli alunni di un locale istituto intervenuto con la loro insegnante, ha messo in risalto i tanti problemi che la camorra ci porta a vivere e le conseguenze a volte gravissime che le azioni camorristiche provocano. La gioia e la volontà di riscossa per creare un fronte anticamorra per un mondo migliore è trasparsa subito sul volto dei ragazzi e delle tante persone presenti che hanno continuato ad applaudire il “sacerdote combattente” e a porgli domande. Le conclusioni di una giornata dai sicuri frutti sono state affidate a Del Monaco che oltre a interessare lo spirito di vita dei ragazzi e degli intervenuti ha, raccontando alcuni episodi descritti nel suo libro, suscitato la commozione e le lacrime di alcune persone sensibili ancor più di altre al problema camorra. I risultati sin qui ottenuti attraverso il libro, e l'opera divulgativa di quel che si può provare leggendolo, spinge sempre più ad infoltire il numero delle tante persone pronte in prima persona ad affrontare e ad impegnarsi perchè qualcosa o tutto cambi restituendo, a chi li ha vissuti, tempi migliori e costruendo un futuro migliore ed è per questo che Antonio Del Monaco, don Luigi Merola e don Roberto Comune, hanno già pronte numerose date di presenza in tanti comuni campani per portare la propria opera fra la gente e scuotere le coscienze.

 

A cura di Giuseppe De Girolamo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl