Massimo Armanini: Cellular in Borsa grazie all’integrazione con Crescita SPAC

16/feb/2018 12:01:19 articolinews Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Crescita, la SPAC fondata da Massimo Armanini con altri professionisti del settore, chiude l'operazione di Business Combination che la porterà a integrarsi con Cellular, gruppo specializzato in accessoristica per smartphone e tablet.

Massimo Armanini

Massimo Armanini: l'integrazione tra Crescita SPAC e Cellular Group

Crescita, la SPAC promossa nel marzo 2017 da Massimo Armanini insieme ad altri professionisti del settore finanziario, annuncia la Business Combination con il gruppo Cellular, leader in Italia nello sviluppo e nella vendita di accessori per smartphone e tablet e tra i principali operatori del settore in Europa. Fondato nel 1990 a Reggio Emilia, oggi annovera filiali in Spagna e Svizzera dove lavorano circa 200 dipendenti. Nel triennio 2014-2016 il valore della produzione è cresciuto a un tasso composto annuo del 6,9%, generando un cash flow operativo cumulato pari a 103.5 MLN/€ e conseguendo una redditività operativa (EBITDA margin) stabile di circa il 23%. Le prospettive di un ulteriore sviluppo sono dunque buone, soprattutto all'estero. Basti pensare che lì è stato generato circa il 50% dei ricavi 2016. E in Europa il mercato di riferimento vale circa 2 miliardi di euro, come ha dichiarato Massimo Armanini illustrando l'operazione in un'intervista rilasciata di recente. Il perfezionamento della Business Combination è atteso entro la fine di giugno.

Top Manager: profilo professionale di Massimo Armanini

Specializzato in M&A, privatizzazioni e quotazioni di società in Borsa, Massimo Armanini lavora da circa trent'anni come manager e professore universitario. La sua formazione è di stampo internazionale: dopo la laurea in Economia e Commercio conseguita all'Università di Parma, prende parte al Master in Business Administration (MBA) presso la Wharton Business School di Philadelphia grazie alla vittoria della Borsa di Studio "Enrico Mattei". Uno dei primi incarichi dirigenziali che ricopre è quello di Managing Director all'interno della Divisione Merger & Acquisition di UBS. Dal 1998 a fine 1999 è Amministratore Delegato di Beatrice Food Dairy and Bakery Canada, mentre nel triennio 2000 - 2002 guida Jumpy, la internet company del gruppo Fininvest/Mediaset. Dopo un'esperienza nella divisione Investment Banking di Deutsche Bank a Londra, nel 2007 entra come Chief Investement Officier e membro del C.d.A. in Pacific Capital, Hedge Fund con un asset in gestione di oltre 1 miliardo di dollari. È stato inoltre Presidente e Amministratore Delegato di Siirtec Nigi Holding. Oggi è CEO di Crescita Holding, socio fondatore e membro del Consiglio di Amministrazione di Crescita Spa, Special Purpose Acquisition Company (Spac) quotata a Milano. Massimo Armanini è impegnato anche in ambito accademico: oltre alle numerose pubblicazioni inerenti alla teoria del portafoglio e in materia di privatizzazioni, esercita come Professore Incaricato di Finanza presso l'Università LIUC di Milano, istituto nel quale è titolare dei corsi in Financial Investments e Hedge Fund Management.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl