Erba sintetica e il costruire sostenibile

17/apr/2018 12:30:00 Erba Sintetica24 Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Costruire sostenibile significa operare delle scelte dopo avere analizzato accuratamente il sito, il rapporto con il clima per una più confortevole vita all'interno o all'esterno o senza alcun aumento dei consumi energetici, anzi, possibilmente con un risparmio.

Sulla base di questi principi sono stati progettati i manti in erba sintetica del gruppo Stratogreen che offrono proprio la possibilità di abbinare un aspetto estetico superbo a un notevole contenimento dei costi energetici.
Questo modo di progettare si è inoltre evoluto. Dagli anni novanta si è cercato di ampliare la ricerca precedente orientandola verso un linguaggio più corretto e verso una migliore integrazione con l’ambiente climatico ed in questo Stratogreen con i suoi manti in erba sintetica è stata un assoluta protagonista.

Negli ultimi anni si è compreso come il miglior equilibrio tra il comfort richiesto e l’utilizzo delle necessarie risorse ambientali fosse fondamentale.

L'erba sintetica di qualità, come quella prodotta dal gruppo Stratogreen, inserendosi perfettamente in questa corrente di pensiero è diventata materiale di eccellenza per architetti e arredatori.
In particolare la differenza tra la prima architettura bioclimatica e quella più recente è riscontrabile nella diversa attenzione all'andamento dei fenomeni fisici.

Un esempio importante è dato dalla verifica delle dispersioni termiche. In passato si studiava un edificio in condizioni di regime permanente mentre oggi si fa più attenzione al mutare dei fenomeni nel tempo, come le escursioni giornaliere o stagionali.
Il nostro gruppo con i nostri prodotti in erba sintetica è in questo all'avanguardia. Siamo stati contattati dal grande architetto Wolfang Mayer che ha optato per applicare l'erba sintetica Stratogreen sui tetti delle esclusive ville costruite alle porte di Dortmund nel distretto di Lütgendortmund, con il duplice scopo di ottenere un impatto paesistico sofisticato e nel contempo ottenere un effetto isolante adatto a tutte le stagioni.

Il risultato è stato raggiunto grazie ad un manto in erba sintetica appositamente prodotto per l'intervento in oggetto con uno spessore di cinquanta millimetri, doppio filato straight e testurizzato, e 30.000 punti al metro quadro.
Il manto ha permesso un contenimento delle dispersioni termiche di oltre il 10 per cento nella soletta più esterna.
Quindi dal punto di vista bio-ecologico le coperture in erba sintetica e i giardini pensili costruiti con l’erba sintetica del gruppo Stratogreen diventano particolarmente importanti.

La cosa più interessante è che questa pratica è stata riscoperta solo recentemente, ma la sua origine è molto antica: si costruivano nell'antica Babilonia, ma anche nei paesi alpini e nord europei dove l’erba serviva a trattenere la neve sui tetti sfruttandola per il suo potere coibente. 
Si sono rivalutate le coperture di questo tipo per una sempre crescente necessità di risparmio energetico, di protezione acustica, di reperire nuovi spazi verdi all’interno delle città.
Il problema era che questa scelta, quando si utilizzava l'erba naturale implicava una alta probabilità di infiltrazioni d’acqua. 
Grazie ai prodotti in erba sintetica del gruppo Stratogreen si è riproposta questa tecnologia studiando nuovi materiali e approdando proprio all'erba sintetica per ovviare a questo inconveniente.
Questa pratica garantisce una maggior durata, una buona capacità isolante ed un costo imbattibile rispetto a quello di coperture più tradizionali.

Il gruppo Stratogreen ha studiato è produce manti in erba sintetica proprio con lo scopo di essere utilizzati come coibentanti e su questo possiamo dire di essere leader assoluti nel mondo dell'erba sintetica.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl