Pace fiscale: l’amministrazione del Comune di Cancello ed Arnone, in Consiglio aderisce alla definizione agevolata delle controversie tributarie

03/apr/2019 21:42:37 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

L’art. 6 “Definizione agevolata delle controversie tributarie” del decreto legge n.119 del 2018, convertito con legge n.136 del 2018, prevede la possibilità per i Comuni di disporre entro il 31 Marzo 2019 la definizione agevolata delle controversie tributarie pendenti (la cosiddetta Pace Fiscale).

Le controversie definibili sono quelle non definite con sentenza passata in giudicato, pendenti in qualsiasi grado di giudizio, ivi compresa la Corte di Cassazione.

L’adesione alla definizione agevolata comporta l’esclusione delle sanzioni e degli interessi ed il

pagamento in una percentuale variabile dal 100% al 5% dell’imposta, in funzione dello stato del contenzioso e dell’esito delle sentenze emesse alla data del 24 ottobre 2018.

Con Delibera di Consiglio n. 13 del 01.04.2019, l’Amministrazione Comunale ha aderito alla definizione agevolata delle controversie tributarie (pace fiscale), in quanto rappresenta un’opportunità sia per il Comune, perché consente di ridurre il contenzioso in essere, sia per il debitore che, grazie, appunto, all’esclusione delle sanzioni, degli interessi oltre che di una quota dell’imposta, vede ridotto significativamente il debito.

 

Elisa Cacciapuoti

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl