[cs] SICILIA, PENNA (M5S): "NO A NUOVO MUTUO REGIONE DA 500 MILIONI, C’È GIÀ MUTUO DA 1 MILIARDO E 600 MILIONI EURO"

12/feb/2019 14:20:39 MoVimento 5 Stelle Palermo Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 3 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
Comunicato Stampa 12/02/2019
Leggi su browser
SICILIA, PENNA (M5S): "NO A NUOVO MUTUO REGIONE DA 500 MILIONI, C’È GIÀ MUTUO DA 1 MILIARDO E 600 MILIONI EURO"

PALERMO, 12 febbraio  - “La Regione Siciliana, quest’anno, ha già contratto un mutuo di un miliardo e 600 milioni di euro per fronteggiare gli ammanchi seguiti alle scelte profondamente sbagliate dei passati governi regionali. Le forze politiche protagoniste di queste scelte, mi riferisco al centrodestra e al centrosinistra, sono ancora oggi presenti nei banchi dell’Assemblea regionale siciliana. E oggi, questi signori, con una faccia tosta che è pari alla loro inadeguatezza, chiedono al Governo nazionale di poter indebitare cinque milioni di siciliani di altri 500 milioni di euro: è una richiesta che va respinta”. Lo dice in una nota il deputato del Movimento 5 Stelle Aldo Penna.
“Già il mutuo di un miliardo e 600 milioni di euro, della cui genesi poco si conosce (e su tale vicenda intendo tornare, per capire chi sono i responsabili di quello che, a quanto pare, è stato un errore nella rendicontazione dei fondi europei destinati alla Sicilia) - spiega il deputato cinquestelle - ha creato un indebitamento pesantissimo che va ad aggiungersi agli oltre 5 miliardi di mutui caricati sulla Regione e, quindi, sui cittadini siciliani che li pagano, ogni anno, con tasse, imposte e servizi sempre più scadenti. Caricare, adesso, la Regione siciliana di altri 500 milioni di euro di mutuo per togliere le castagne dal fuoco alla vecchia politica siciliana sarebbe non soltanto un’ulteriore penalizzazione per cinque milioni di siciliani, ma anche un grave errore politico”.
“In Italia - conclude Penna - i Comuni, le ex Province e anche alcune Regioni scontano gravi crisi finanziarie. Consentire alla Regione siciliana di accendere un secondo mutuo da oltre 500 milioni di euro dopo che ne ha acceso uno da un miliardo e 600 milioni di euro sarebbe un esempio devastante di cattiva amministrazione della cosa pubblica. I ‘buchi’ al bilancio della Regione siciliana li hanno creati, insieme, centrodestra e centrosinistra dell’Isola. E adesso si rivolgono al Governo del Movimento 5 Stelle che disprezzano, un giorno sì e l’altro pure, per risolvere un problema che loro hanno provocato. E per risolverlo nel modo peggiore: indebitando ulteriormente le generazioni future della Sicilia. Perché è chiaro che un mutuo trentennale di oltre due miliardi lo pagheranno le generazioni future.Invito il Governo nazionale a bloccare quest’ennesima vergogna della vecchia politica siciliana”.







L'Addetto stampa
William Anselmo
Ufficio Territoriale M5S Palermo
Via Libertà 64/a 90143 Palermo
Tel. 091. 7287457
Puoi aggiornare le tue preferenzecancellarti da questa lista

Email Marketing Powered by Mailchimp
blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl