Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ministeri Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Ministeri Mon, 21 May 2018 03:06:51 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/1 How to make reasonable use of hardware accessories aluminum doors and windows Tue, 08 May 2018 04:48:56 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/478369.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/478369.html aluminum aluminum What is the role of door and window hardware fittings in doors and windows? People are often misled by the fitting of accessories, and in their hearts become a supporting role in doors and windows, which is essentially a misunderstanding.


Hardware accessories are the key components that determine the performance of doors and windows. The design of  aluminum plate doors and windows is first of all based on the architectural design of the performance of doors and windows. In order to meet the functional requirements of the building, the performance of aluminum sheet metal doors and windows and related design requirements are reasonably determined. The architectural design of windows and doors is based on the aesthetics of the whole house and the resistance to wind pressure, watertightness, airtightness, heat preservation, heat insulation, and sound insulation of the entire area. Imagine that according to the physical properties of the doors and windows (wind pressure resistance, watertightness, airtightness, sound insulation, heat insulation, heat insulation, etc.) and mechanical performance (opening and closing force, repeated opening and closing) The hardware accessories do not matter?


Hardware fittings are the parts that are responsible for the close connection between the frame of the door and the window and the fan. Without its existence, the doors and windows will only become dead fans and will lose the significance of the doors and windows. We analyze the effect of hardware accessories on doors and windows from the performance and function of doors and windows:


1. Physical performance indicators of doors and windows include: wind pressure resistance, airtightness, watertightness, heat preservation, heat insulation, sound insulation, and wind pressure resistance.


When the inner flat open window is under positive wind pressure; the hardware lock point is forced, so it is better to use multiple lock points. The more lock points, the smaller the force that each lock point exerts on the midline, and the less deflection of the deformation.


When the inner casement window is under negative pressure: the frame is stressed.


When the external casement window is under pressure: the lock point is subjected to force, so it is better to use multiple lock points. The more lock points, the smaller the force that each lock point exerts on the midline, and the less deflection of the deformation.


When the outer casement window is under positive wind pressure: the frame is stressed.


The above can be seen that the effect of hardware accessories on the performance of wind and pressure of the primary performance of doors and windows, determines the success or failure of doors and windows; Similarly, airtight, watertight, thermal insulation, heat insulation, sound insulation and hardware accessories are involved in the sealing of doors and windows related. Hardware locks and locks are distributed around the entire door and window. When the doors and windows are locked, the lock points and the lock seats are firmly buckled and cooperate with the hinges (hinges) or the slide stays to provide a strong seal pressing force so that the seal strips are elastically deformed, thereby providing sufficient doors and windows. The sealing performance of the fan and frame can greatly improve the performance of doors and windows. Similarly, the mechanical performance indicators (opening and closing force, repeated opening and closing) of doors and windows, and other opening and closing requirements are inseparable from the requirements of hardware accessories.


2. Doors and windows are lightweight components, and its use of energy consumption accounts for more than half of the building energy consumption. It is the most important aspect of building energy conservation. The energy saving of doors and windows should be fully considered when designing, that is, insulation and heat insulation. If there are no multi-point lock hardware fittings, doors and windows do no better, its insulation, heat insulation can be imagined.


3. Similarly, the anti-theft performance of doors and windows is also a concern of the owners. In this regard, the anti-theft performance of hardware accessories is particularly important in the development of smart anti-theft doors and windows.


4, doors and windows have a variety of window shapes and structural forms, and all kinds of window-type functions are dependent on the configuration of hardware accessories. Just imagine, there is no hardware, how to achieve the flat open under the hanging window is open and inverted function? Push-pull folding doors and windows in how to achieve both the push-pull and fold function? Inverted push-pull, activity shutter, etc., which does not rely on hardware What does the accessory do to achieve its unique features?


It can be said that hardware accessories are the heart of door and window accessories.


For a long time, people's understanding of door and window hardware components was only considered to be a minor, non-functional thing, and the result was appalling. Many windows and doors, curtain wall companies (including some first-class qualifications), design institutes, and owners have a greater understanding of the main role of door and window hardware. As a result, there are often cases where the size of the grid is too large, or unnecessary window weights are added, and even the configuration of the hardware components is changed at will, resulting in phenomena such as wind pressure, watertightness, and insufficient air tightness. Such examples are not uncommon.

]]>
How to make reasonable use of hardware accessories aluminum doors and windows Tue, 08 May 2018 04:47:57 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/478368.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/478368.html aluminum aluminum What is the role of door and window hardware fittings in doors and windows? People are often misled by the fitting of accessories, and in their hearts become a supporting role in doors and windows, which is essentially a misunderstanding.

Hardware accessories are the key components that determine the performance of doors and windows. The design of  1100 aluminum coil strip doors and windows is first of all based on the architectural design of the performance of doors and windows. In order to meet the functional requirements of the building, the performance of  aluminum plate doors and windows and related design requirements are reasonably determined. The architectural design of windows and doors is based on the aesthetics of the whole house and the resistance to wind pressure, watertightness, airtightness, heat preservation, heat insulation, and sound insulation of the entire area. Imagine that according to the physical properties of the doors and windows (wind pressure resistance, watertightness, airtightness, sound insulation, heat insulation, heat insulation, etc.) and mechanical performance (opening and closing force, repeated opening and closing) The hardware accessories do not matter?

Hardware fittings are the parts that are responsible for the close connection between the frame of the door and the window and the fan. Without its existence, the doors and windows will only become dead fans and will lose the significance of the doors and windows. We analyze the effect of hardware accessories on doors and windows from the performance and function of doors and windows:

1. Physical performance indicators of doors and windows include: wind pressure resistance, airtightness, watertightness, heat preservation, heat insulation, sound insulation, and wind pressure resistance.

When the inner flat open window is under positive wind pressure; the hardware lock point is forced, so it is better to use multiple lock points. The more lock points, the smaller the force that each lock point exerts on the midline, and the less deflection of the deformation.

When the inner casement window is under negative pressure: the frame is stressed.

When the external casement window is under pressure: the lock point is subjected to force, so it is better to use multiple lock points. The more lock points, the smaller the force that each lock point exerts on the midline, and the less deflection of the deformation.

When the outer casement window is under positive wind pressure: the frame is stressed.The above can be seen that the effect of hardware accessories on the performance of wind and pressure of the primary performance of doors and windows, determines the success or failure of doors and windows; Similarly, airtight, watertight, thermal insulation, heat insulation, sound insulation and hardware accessories are involved in the sealing of doors and windows related. Hardware locks and locks are distributed around the entire door and window. When the doors and windows are locked, the lock points and the lock seats are firmly buckled and cooperate with the hinges (hinges) or the slide stays to provide a strong seal pressing force so that the seal strips are elastically deformed, thereby providing sufficient doors and windows. The sealing performance of the fan and frame can greatly improve the performance of doors and windows. Similarly, the mechanical performance indicators (opening and closing force, repeated opening and closing) of doors and windows, and other opening and closing requirements are inseparable from the requirements of hardware accessories.

2. Doors and windows are lightweight components, and its use of energy consumption accounts for more than half of the building energy consumption. It is the most important aspect of building energy conservation. The energy saving of doors and windows should be fully considered when designing, that is, insulation and heat insulation. If there are no multi-point lock hardware fittings, doors and windows do no better, its insulation, heat insulation can be imagined.

3. Similarly, the anti-theft performance of doors and windows is also a concern of the owners. In this regard, the anti-theft performance of hardware accessories is particularly important in the development of smart anti-theft doors and windows.

4, doors and windows have a variety of window shapes and structural forms, and all kinds of window-type functions are dependent on the configuration of hardware accessories. Just imagine, there is no hardware, how to achieve the flat open under the hanging window is open and inverted function? Push-pull folding doors and windows in how to achieve both the push-pull and fold function? Inverted push-pull, activity shutter, etc., which does not rely on hardware What does the accessory do to achieve its unique features?

It can be said that hardware accessories are the heart of door and window accessories.

For a long time, people's understanding of door and window hardware components was only considered to be a minor, non-functional thing, and the result was appalling. Many windows and doors, curtain wall companies (including some first-class qualifications), design institutes, and owners have a greater understanding of the main role of door and window hardware. As a result, there are often cases where the size of the grid is too large, or unnecessary window weights are added, and even the configuration of the hardware components is changed at will, resulting in phenomena such as wind pressure, watertightness, and insufficient air tightness. Such examples are not uncommon.

]]>
Hyperspectral Imaging Systems Market to reach $13,589.9 million by 2022 Wed, 04 Apr 2018 13:47:45 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/475282.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/475282.html Kusum Kusum According to a new report “Global Hyperspectral Imaging Systems Market (2016-2022)” published by KBV Research, The Global Hyperspectral Imaging Systems Market is expected to reach $13,589.9 million by 2022, growing at a CAGR of 11.1% during 2016 -2022.

The Military Surveillance market dominated the Global Hyperspectral Imaging Systems Market in 2015, and would grow at a CAGR of 9.3% during the forecast period. The Remote Sensing market is expected attain a market size of $3,329.5 million by 2022.

The Hyperspectral Cameras segment contributed the larger revenue share to the Global Hyperspectral Imaging Systems Market in 2015, and is anticipated to grow at a CAGR of 9.9% during the forecast period. The Accessories market is expected to attain a market size of $4,009 million by 2022.

The North America market dominated the Global Hyperspectral Imaging Systems Market in 2015, growing at a CAGR of 9.7% during the forecast period. However, Europe market is expected to grow at CAGR of 10.3% during 2016-2022.

The report highlights the adoption of Hyperspectral Imaging Systems globally.Based on Application, the market is segmented into Military Surveillance,Remote Sensing, Machine Vision/Optical Sorting,Life Sciences and Medical Diagnostics, and Other Applications. Based on Component, the market is segmented into Hyperspectral Cameras and Accessories.The report also covers geographical segmentation of Hyperspectral Imaging Systems market.The geographies included in the report are North America, Europe, Asia-Pacific, Middle East and Africa. For the better analysis, the geographies are segmented into countries.

The Key players operating in the hyperspectral imaging systems market are Corning Incorporated, Resonon, Corning Incorporated, Specim, Spectral Imaging Ltd., Telops Inc., Applied Spectral Imaging, Headwall Photonics, Inc, Bayspec Inc., NorskElektroOptikk As, Surface Optics Corporation, and Chemimage Corporation.

Full report :-  https://kbvresearch.com/global-hyperspectral-imaging-systems-market/

Research Scope

The market is segmented based on Application, Component, and geography.

Global Hyperspectral Imaging Systems Market, by Application

  • Military Surveillance
  • Remote Sensing
  • Machine Vision/Optical Sorting
  • Life Sciences and Medical Diagnostics
  • Other Applications

Global Hyperspectral Imaging Systems Market, by Component

  • Hyperspectral Cameras
  • Accessories

Global Hyperspectral Imaging Systems Market, by Geography

  • North America
    • US
    • Canada
    • Mexico
    • Other NA Country
  • Europe
    • Germany
    • UK
    • France
    • Russia
    • Spain
    • Italy
    • Other EU Country
  • Asia-Pacific
    • China
    • Japan
    • India
    • South Korea
    • Singapore
    • Malaysia
    • Other APAC Country
  • Latin America, Middle East and Africa (LAMEA)
    • Brazil
    • Argentina
    • UAE
    • Saudi Arabia
    • South Africa
    • Nigeria
    • Other LAMEA Country

 Companies Profiled:

  • Corning Incorporated
  • Resonon
  • Corning Incorporated
  • Specim
  • Spectral Imaging Ltd.
  • Telops Inc.
  • Applied Spectral Imaging
  • Headwall PhotonicsInc.
  • Bayspec Inc.
  • NorskElektroOptikk As
  • Surface Optics Corporation and
  • Chemimage Corporation

Unique Offerings from KBV Research

  • Exhaustive coverage of Global Hyperspectral Imaging Systems Market
  • Unique “Market Research & Analytics Tool” to provide instant comparative analysis within the report
  • Subscription based model available
  • Free of cost quarterly updates
  • Free of cost automatic pdf report generation
  • Guaranteed best price
  • Assured post sales research support with 10% customization free

Related Reports-

North America Hyperspectral Imaging Systems Market

Europe Hyperspectral Imaging Market

Asia Pacific Hyperspectral Imaging Market 

Lamea Hyperspectral Imaging Market 

]]>
Solid State Drive (SSD) Market to reach a market size of $18.4 billion by 2023 Mon, 02 Apr 2018 09:14:39 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/475056.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/475056.html Kbv Research Kbv Research According to a new report Global Solid State Drive (SSD) Market, published by KBV research, the Global Solid State Drive (SSD) Market size is expected to reach $18.4 billion by 2023, rising at a market growth of 14.1% CAGR during the forecast period.

The Internal market holds the largest market share in Global Solid State Drive Market by Type in 2016, and would continue to be a dominant market till 2023. The External market would attain market value of $7,295.4 million by 2023.

The KBV Cardinal Matrix is a visual representation about the key players in the industry. The matrix is designed considering the major strategic developments including Mergers & Acquisitions, product launches, partnership among others and the financial strength of the company in the considered years. The major strategies followed by the market participants are Product launches and Partnerships & Collaborations. Based on the Analysis presented in the Cardinal matrix, Intel Corporation and Samsung Electronics Co. Ltd. are the forerunners in the Solid State Drive market.

KBV Cardinal Matrix – Solid State Drive Market

Solid State Drive Market Size

The North America market holds the largest market share in Global Solid State Drive in 120 GB – 320 GB Market by Region in 2016, and would continue to be a dominant market till 2023; growing at a CAGR of 11.8 % during the forecast period. The Europe market is expected to witness a CAGR of 13.2% during (2017 – 2023) in Global Solid State Drive in 320 GB – 500 GB Market. Additionally, The Asia Pacific market is expected to witness a CAGR of 16.6% during (2017 – 2023) in Global Solid State Drive in 500 GB- 1 TB Market.

Full Report: https://kbvresearch.com/solid-state-drive-ssd-market/

The market research report has exhaustive quantitative insights providing a clear picture of the market potential in various segments across the globe with country wise analysis in each discussed region. The key impacting factors of the Global Solid State Drive (SSD) Market have been discussed in the report with the competitive analysis and elaborated company profiles of BiTMICRO Networks, Inc., Intel Corporation, Kingston Technology Corporation, Micron Technology, Inc., Microsemi Corporation, Samsung Electronics Co., Ltd., Seagate Technology Plc., SK Group (SK Hynix, Inc.), Western Digital Corporation, and Toshiba Corporation.

Global Solid State Drive (SSD) Market Size Segmentation

By Type

  • External
  • Internal

By Storage

  • 120 GB – 320 GB
  • 320 GB – 500 GB
  • 500 GB – 1 TB
  • 1 TB – 2 TB
  • More Than 2 TB
  • Less Than 120 GB

By Geography

  • North America Solid State Drive (SSD) Market Size
    • US Solid State Drive (SSD) Market Size
    • Canada Solid State Drive (SSD) Market Size
    • Mexico Solid State Drive (SSD) Market Size
    • Rest of Global Solid State Drive (SSD) Market Size
  • Europe Solid State Drive (SSD) Market
    • Germany Solid State Drive (SSD) Market
    • UK Solid State Drive (SSD) Market
    • France Solid State Drive (SSD) Market
    • Russia Solid State Drive (SSD) Market
    • Spain Solid State Drive (SSD) Market
    • Italy Solid State Drive (SSD) Market
    • Rest of Europe Solid State Drive (SSD) Market
  • Asia Pacific Solid State Drive (SSD) Market
    • China Solid State Drive (SSD) Market
    • Japan Solid State Drive (SSD) Market
    • India Solid State Drive (SSD) Market
    • South Korea Solid State Drive (SSD) Market
    • Singapore Solid State Drive (SSD) Market
    • Malaysia Solid State Drive (SSD) Market
    • Rest of Asia Pacific Solid State Drive (SSD) Market
  • LAMEA Solid State Drive (SSD) Market
    • Brazil Solid State Drive (SSD) Market
    • Argentina Solid State Drive (SSD) Market
    • UAE Solid State Drive (SSD) Market
    • Saudi Arabia Solid State Drive (SSD) Market
    • South Africa Solid State Drive (SSD) Market
    • Nigeria Solid State Drive (SSD) Market
    • Rest of LAMEA Solid State Drive (SSD) Market

Companies Profiled

  • BiTMICRO Networks, Inc.
  • Intel Corporation
  • Kingston Technology Corporation
  • Micron Technology, Inc.
  • Microsemi Corporation
  • Samsung Electronics Co., Ltd.
  • Seagate Technology Plc.
  • SK Group (SK Hynix, Inc.)
  • Western Digital Corporation
  • Toshiba Corporation

Unique Offerings from KBV Research

  • Exhaustive coverage of Global Solid State Drive (SSD) Market Size
  • Highest number of market tables and figures
  • Subscription based model available
  • Guaranteed best price
  • Assured post sales research support with 10% customization free

Related Reports:

North America Solid State Drive (SSD) Market (2017-2023)

Europe Solid State Drive (SSD) Market (2017-2023)

Asia Pacific Solid State Drive (SSD) Market (2017-2023)

LAMEA Solid State Drive (SSD) Market (2017-2023)

]]>
Global Mobile Payments Market to reach a market size of $3.6 bn by 2022 Wed, 28 Feb 2018 07:44:39 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/471387.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/471387.html Kbv Research Kbv Research According to a new report Global Mobile Payments Market (2016-2022), published by KBV Research, the global Mobile Payments Market is expected to attain a market size of $3.6billion by 2022, growing at a CAGR of 32.3% during the forecast period.

The Short Message Service (SMS) market dominated the Global Mobile Payments Market by Mode of Transaction in 2015, and would continue to be a dominant market till 2022; The Wireless Access Protocol (WAP) market is expected to witness a CAGR of 33.4% during (2016 – 2022).

The Retail market dominated the Global Mobile Payments Market by Application in 2015, and would continue to be a dominant market till 2022; growing at a CAGR of 29.1 % during the forecast period. The Entertainment market is expected to witness a CAGR of 32.9% during (2016 – 2022). Additionally, The Healthcare market is expected to witness highest CAGR of 33.6% during (2016 – 2022).

The Asia-Pacific market dominated the Global Mobile Payments Market by Region in 2015, and would continue to be a dominant market till 2022; growing at a CAGR of 33.8 % during the forecast period. The Europe market is expected to witness a CAGR of 31.1% during (2016 – 2022). Additionally, The North America market is expected to witness a CAGR of 29.5% during (2016 – 2022).

The report has exhaustive quantitative insights providing a clear picture of the market potential in various segments across the globe with country wise analysis in each discussed region. The key influencing factors of the global Mobile Payments have been discussed in the report along with the elaborated company profiles of Orange S.A., MasterCard Incorporated, BhartiAirtel, MTN Group Limited, Safaricom Limited, Ebay, Mahindra Comviva and Vodafone Group Plc.

Full report : https://kbvresearch.com/global-mobile-payments-market/

Global Mobile Payments Market Segmentation

By Type

  • Mobile Wallets/Bank Cards
  • Mobile Money

By Mode of Transaction

  • Near Field Communication (NFC)
  • Wireless Access Protocol (WAP)
  • Short Message Service (SMS)

By Application

  • Retail
  • Entertainment
  • Hospitality & Transportation
  • Healthcare
  • Energy & Utilities
  • Others

By Geography

  • North America Mobile Payments Market
    • US. Mobile Payments Market
    • Canada Mobile Payments Market
    • Mexico Mobile Payments Market
    • Rest of North America Mobile Payments Market
  • Europe Mobile Payments Market
    • Germany Mobile Payments Market
    • UK. Mobile Payments Market
    • France Mobile Payments Market
    • Russia Mobile Payments Market
    • Spain Mobile Payments Market
    • Italy Mobile Payments Market
    • Rest of Europe Mobile Payments Market
  • Asia-Pacific Mobile Payments Market
    • China Mobile Payments Market
    • Japan Mobile Payments Market
    • India Mobile Payments Market
    • South Korea Mobile Payments Market
    • Singapore Mobile Payments Market
    • Malaysia Mobile Payments Market
    • Rest of Asia-Pacific Mobile Payments Market
  • LAMEA Mobile Payments Market
    • Brazil Mobile Payments Market
    • Argentina Mobile Payments Market
    • UAE Mobile Payments Market
    • Saudi Arabia Mobile Payments Market
    • South Africa Mobile Payments Market
    • Nigeria Mobile Payments Market
    • Rest of LAMEA Mobile Payments Market

Companies Profiled

  • Orange S.A
  • MasterCard Incorporated
  • BhartiAirtel
  • MTN Group Limited
  • Safaricom Limited
  • Ebay,
  • Mahindra Comviva
  • Vodafone Group Plc

Unique Offerings from KBV Research

  • Exhaustive coverage of Global Mobile Payments Market
  • Highest number of market tables and figures
  • Unique “Market Research & Analytics Tool” to provide instant comparative analysis within the report
  • Subscription based model available
  • Free of cost quarterly updates
  • Guaranteed best price
  • Assured post sales research support with 10% customization free

Related Reports-

Europe Mobile Payments Market (2016-2022)

North America Mobile Payments Market (2016-2022)

Asia-Pacific Mobile Payments Market (2016-2022)

Lamea Mobile Payments Market (2016-2022)

]]>
controllate le istituzioni locali Sun, 03 Dec 2017 21:38:06 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/461406.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/461406.html siulc siulc

 

Napoli - Il Sindacato Si.U.L.C., in una lettera aperta a firma del Segretario Provinciale di Napoli, Angelo Bifaro, ha inviato a tutte le Autorità Nazionali, tra i quali i Presidenti della Repubblica, del Senato, della Camera, del Consiglio, a tutti i Ministri, a tutte le componenti politiche e all'Autorità Nazionale Anticorruzione, la richiesta urgentissima di "mettere sotto controllo" tutte le attività delle Istituzioni Locali, tra le quali le Prefetture e le Direzioni Provinciali del lavoro, che hanno potere di controllo sugli Istituti di Vigilanza privata. Gravissime e dure accuse che, visto il gravissimo passato e le "intense cronache giudiziarie", trovano, secondo quanto dichiarato dal Segretario Provinciale Angelo Bifaro, un valido fondamento al quale aggiunge altre fondate gravissime accuse ai vertici di Prefetture e Direzioni Provinciali del Lavoro. Così la lettera aperta:

"Sig. Presidente della Repubblica, Sig. Presidente del Senato, Sig.ra Presidente della Camera, Sig. Presidente del Consiglio, Onn.li Sigg. Ministri, Onn.li Sigg. Senatori e Deputati, Sig. Presidente dell’A.N.A.C.,

 

 

ancora una volta siamo costretti a dovere segnalare il “ciclico anomalo andamento gestionale degli Istituti di Vigilanza” che, da oltre venti anni, vedono le solite FALSE procedure di mobilità, le anomale e, sempre piu’, strane assunzioni semestrali, trimestrali, bimestrali e… come per i relativi porto d’armi.

          Siamo, da tempo, nel terzo millennio, e continuiamo a vedere e leggere che di queste “sistematiche”, continue e ventennali procedure di conduzione e gestione degli Istituti di Vigilanza Privata che sono salite agli albori delle cronache giudiziarie nonostante anche questa O.S. lo abbia segnalato a tutte le Istituzioni deputate ai controlli che, sembrano, affette  da una alquanto strana e sospetta “IMMOBILITA’ ISTITUZIONALE” che ha visto far chiarezza solo tramite interventi diretti della Magistratura che è intervenuta sui fatti già segnalati sia alle Prefetture che alle Direzioni Provinciali del Lavoro.

          Questo ventennale scandalo, si consuma ancora oggi e preannuncia altri scandali allorquando anche l’Ente napoletano dei Trasporti, l’E.A.V., acronimo dell’Ente Autonomo del Volturno, si rivolge, anch’esso, all’Autorità Nazionale Anticorruzione.

          Quel che aumenta le nebbie su questo ennesimo scandalo è anche il fatto che ci si rivolge all’A.N.A.C per una Ditta di Pulizie ma non per la … Vigilanza Armata…

          Ad oggi, vediamo il “solito giro di varie documentazioni fatte da varie e numerose parti, interpellanze, richieste di intervento, etc. etc. etc.”... tutto questo per poi ottenere la solita, corposissima e dispersiva “paccottiglia documentale” che  ha messo in crisi piu’ di un  Magistrato che, solo per poter valutare quell’enormità, capziosamente creata “quasi ad arte”, sicuramente si è trovato in non poche difficoltà.

          Figurarsi se questa “partita di giro documentale” potesse sfuggire ai controlli dei tanti Prefetti e Direttori… cosa che, stranamente, nonostante si parli di persone con un’alta capacità deduttiva, analitica, in grado di assumere importantissime decisioni per la cittadinanza e la nazionale intera, non riescano a vedere quel che accade, quando si parla di Istituti di Vigilanza, quel che hanno visto e rivisto per centinaia di volte in una ripetizione documentale quasi infinita, come se fossero un copia e incolla continuo che vede cambiare solo il nome dell’Istituto di Vigilanza di turno.

          A questo, in spregio a quanto di già grave è stato consumato in danno dello Stato, delle casse dell’Erario, di quelle contributive e delle liquidazioni dei lavoratori, si aggiunge anche il fatto che a fronte di una gara di appalto approvata con utilizzo di personale delle Guardie Particolari Giurate, stranamente si vedono, in luogo delle G,p.G., impiegare persone addette al portierato.

          Per non parlare dei passaggi di cantiere…. su i quali stendiamo un pietoso velo sulle modalità utilizzate per aggirare istituzionalmente sia le Leggi che i diritti dei legittimi lavoratori.

          Scandali su scandali infiniti che vedono Prefetture e Direzioni Provinciali del Lavoro IMPIETRITE, IMMOBILI ed INANI innanzi a questo orrore Istituzionale che necessita di interventi massicci, pregnanti e diffusi sia da parte delle Istituzioni Centrali che di quelle Giudiziarie, nonostante l’allarme terrorismo.

          Innanzi a quanto accade da venti anni, che offende, oltraggia e sfregia tutte le Leggi, le Istituzioni e chi ne fa parte, che infanga una intera Nazione nei suoi rappresentati locali, si assiste che con questo “rodato MODUS OPERANDI” i lavoratori aventi diritto, quali le G.p.G. vengono sostituiti con altri soggetti non legittimati e sottoposti alle regole di probità ed onestà, tramite un improvviso cambio di gara di appalto che, per le modalità utilizzate, sembrano piu’ una dimostrazione che le Leggi, per qualcuno, sono un qualcosa di astratto e lo fanno anche in modo plateale tanto da far capire, forse, che le Istituzioni, da venti anni…???

Sig. Presidente della Repubblica, Sig. Presidente del Senato, Sig.ra Presidente della Camera, Sig. Presidente del Consiglio, Onn.li Sigg. Ministri, Onn.li Sigg. Senatori e Deputati, questo piccolo scandalo è parte di qualcosa di molto piu’ grande che denunciamo da tempo e che ha urgente necessità di un Vostro Onorevole, pregnante e risolutivo intervento affinchè sia le Leggi che i Diritti possano vincere ancora una volta.

Auspicando in un Vs. Onn.mo urgente intervento, l’occasione è gradita per porgere deferenti saluti.

                                                                               Il Segretario Provinciale

                                                                                    BIFARO Angelo

Originale custodito agli atti

 

 

Tel. 339.4125947 – 081.8761988  -  Fax  081.8060617 – 081.4620252

e-mailsindacatoeuropeo@gmail.com  PEC  siulc@pec.it

Corso Italia n. 54 – 80010 Quarto (Na)

 

]]>
controllate le istituzioni locali Sun, 03 Dec 2017 21:36:46 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/461405.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/461405.html siulc siulc

Napoli - Il Sindacato Si.U.L.C., in una lettera aperta a firma del Segretario Provinciale di Napoli, Angelo Bifaro, ha inviato a tutte le Autorità Nazionali, tra i quali i Presidenti della Repubblica, del Senato, della Camera, del Consiglio, a tutti i Ministri, a tutte le componenti politiche e all'Autorità Nazionale Anticorruzione, la richiesta urgentissima di "mettere sotto controllo" tutte le attività delle Istituzioni Locali, tra le quali le Prefetture e le Direzioni Provinciali del lavoro, che hanno potere di controllo sugli Istituti di Vigilanza privata. Gravisssime e dure accuse che, visto il gravissimo passato e le "intense cronache giudiziarie", trovano, secondo quanto dichiarato dal Segretario Provinciale Angelo Bifaro, un valido fondamento al quale aggiunge altre fondate gravissime accuse ai vertici di Prefetture e Direzioni Provinciali del Lavoro. Così la lettera aperta:

"Sig. Presidente della Repubblica, Sig. Presidente del Senato, Sig.ra Presidente della Camera, Sig. Presidente del Consiglio, Onn.li Sigg. Ministri, Onn.li Sigg. Senatori e Deputati, Sig. Presidente dell’A.N.A.C.,

ancora una volta siamo costretti a dovere segnalare il “ciclico anomalo andamento gestionale degli Istituti di Vigilanza” che, da oltre venti anni, vedono le solite FALSE procedure di mobilità, le anomale e, sempre piu’, strane assunzioni semestrali, trimestrali, bimestrali e… come per i relativi porto d’armi.

          Siamo, da tempo, nel terzo millennio, e continuiamo a vedere e leggere che di queste “sistematiche”, continue e ventennali procedure di conduzione e gestione degli Istituti di Vigilanza Privata che sono salite agli albori delle cronache giudiziarie nonostante anche questa O.S. lo abbia segnalato a tutte le Istituzioni deputate ai controlli che, sembrano, affette  da una alquanto strana e sospetta “IMMOBILITA’ ISTITUZIONALE” che ha visto far chiarezza solo tramite interventi diretti della Magistratura che è intervenuta sui fatti già segnalati sia alle Prefetture che alle Direzioni Provinciali del Lavoro.

          Questo ventennale scandalo, si consuma ancora oggi e preannuncia altri scandali allorquando anche l’Ente napoletano dei Trasporti, l’E.A.V., acronimo dell’Ente Autonomo del Volturno, si rivolge, anch’esso, all’Autorità Nazionale Anticorruzione.

          Quel che aumenta le nebbie su questo ennesimo scandalo è anche il fatto che ci si rivolge all’A.N.A.C per una Ditta di Pulizie ma non per la … Vigilanza Armata…

          Ad oggi, vediamo il “solito giro di varie documentazioni fatte da varie e numerose parti, interpellanze, richieste di intervento, etc. etc. etc.”... tutto questo per poi ottenere la solita, corposissima e dispersiva “paccottiglia documentale” che  ha messo in crisi piu’ di un  Magistrato che, solo per poter valutare quell’enormità, capziosamente creata “quasi ad arte”, sicuramente si è trovato in non poche difficoltà.

          Figurarsi se questa “partita di giro documentale” potesse sfuggire ai controlli dei tanti Prefetti e Direttori… cosa che, stranamente, nonostante si parli di persone con un’alta capacità deduttiva, analitica, in grado di assumere importantissime decisioni per la cittadinanza e la nazionale intera, non riescano a vedere quel che accade, quando si parla di Istituti di Vigilanza, quel che hanno visto e rivisto per centinaia di volte in una ripetizione documentale quasi infinita, come se fossero un copia e incolla continuo che vede cambiare solo il nome dell’Istituto di Vigilanza di turno.

          A questo, in spregio a quanto di già grave è stato consumato in danno dello Stato, delle casse dell’Erario, di quelle contributive e delle liquidazioni dei lavoratori, si aggiunge anche il fatto che a fronte di una gara di appalto approvata con utilizzo di personale delle Guardie Particolari Giurate, stranamente si vedono, in luogo delle G,p.G., impiegare persone addette al portierato.

          Per non parlare dei passaggi di cantiere…. su i quali stendiamo un pietoso velo sulle modalità utilizzate per aggirare istituzionalmente sia le Leggi che i diritti dei legittimi lavoratori.

          Scandali su scandali infiniti che vedono Prefetture e Direzioni Provinciali del Lavoro IMPIETRITE, IMMOBILI ed INANI innanzi a questo orrore Istituzionale che necessita di interventi massicci, pregnanti e diffusi sia da parte delle Istituzioni Centrali che di quelle Giudiziarie, nonostante l’allarme terrorismo.

          Innanzi a quanto accade da venti anni, che offende, oltraggia e sfregia tutte le Leggi, le Istituzioni e chi ne fa parte, che infanga una intera Nazione nei suoi rappresentati locali, si assiste che con questo “rodato MODUS OPERANDI” i lavoratori aventi diritto, quali le G.p.G. vengono sostituiti con altri soggetti non legittimati e sottoposti alle regole di probità ed onestà, tramite un improvviso cambio di gara di appalto che, per le modalità utilizzate, sembrano piu’ una dimostrazione che le Leggi, per qualcuno, sono un qualcosa di astratto e lo fanno anche in modo plateale tanto da far capire, forse, che le Istituzioni, da venti anni…???

Sig. Presidente della Repubblica, Sig. Presidente del Senato, Sig.ra Presidente della Camera, Sig. Presidente del Consiglio, Onn.li Sigg. Ministri, Onn.li Sigg. Senatori e Deputati, questo piccolo scandalo è parte di qualcosa di molto piu’ grande che denunciamo da tempo e che ha urgente necessità di un Vostro Onorevole, pregnante e risolutivo intervento affinchè sia le Leggi che i Diritti possano vincere ancora una volta.

Auspicando in un Vs. Onn.mo urgente intervento, l’occasione è gradita per porgere deferenti saluti.

                                                                               Il Segretario Provinciale

                                                                                    BIFARO Angelo

Originale custodito agli atti

 

 

Tel. 339.4125947 – 081.8761988  -  Fax  081.8060617 – 081.4620252

e-mailsindacatoeuropeo@gmail.com  PEC  siulc@pec.it

Corso Italia n. 54 – 80010 Quarto (Na)

]]>
.Il Mise agevola l’internazionalizzazione: Eveho valorizza le aziende partner spingendo il Made in Italy all’estero. Tue, 07 Nov 2017 16:51:16 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/458612.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/458612.html Magazine Studio Magazine Studio Milano, 7  Novembre 2017

Dopo tanto attendere è stato finalmente pubblicato il decreto con cui il Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) aiuta le PMI che hanno intenzione di aumentare le vendite all’estero, rimborsando a fondo perduto una parte significativa degli investimenti effettuati.

Il nuovo decreto prevede interessanti novità rispetto al bando precedente, tra cui la possibilità di presentare la propria domanda anche per le PMI costituite sotto forma di società di persone, la disponibilità di contributi a fondo perduto a seconda delle diverse esigenze dei beneficiari, e la programmazione di uno stanziamento di risorse comunitarie per le regioni Campania, Puglia, Calabria, Sicilia e Basilicata.

Eveho Group, giovane società leader nel sostegno, nella valorizzazione delle aziende partner e nella diffusione dell’eccellenza del sistema produttivo italiano oltre i confini nazionali, potrà così fornire il necessario supporto a tutte le imprese interessate a richiedere il voucher a fondo perduto per progetti di internazionalizzazione.
Grazie a questa iniziativa Eveho chiude il cerchio, prestando alle aziende clienti un’assistenza passo dopo passo, tesa ad avviare rapporti seri e continuativi con potenziali committenti esteri.

Un traguardo importante, insomma, per tutte quelle eccellenze italiane che desiderano espandersi all’estero, ma che, per ragioni di struttura e cultura legate all’export, finora non hanno avuto la possibilità di approcciare i mercati oltreconfine.
Eveho Group è lieta di supportarli, affidandoli alla sua esperienza atta a valorizzare un patrimonio davvero raro, il know-how made in Italy.

Le PMI che intendono richiedere l’accesso ai voucher potranno iniziare la compilazione on-line della domanda a partire dal 21 novembre 2017, mentre l’apertura dello sportello è prevista dalle ore 10.00 del 28 novembre 2017.

      Eveho Group Srl

 Via Francesco Anzani, 9 – Como

27 Palladium House 1-4 Argyll Street– London

Telefono: +39 031 5140063

Mail: info@evehogroup.com

 

 

Ufficio Stampa- Studio Binaschi- Ripa di Porta Ticinese, 39, 20143 MILANO –tel. 02.36699126 www.studiobinaschi.it

]]>
Fattura elettronica, siamo pronti al passo verso l’obbligo B2B? Fri, 13 Oct 2017 17:37:15 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/455839.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/455839.html switchup switchup Ormai se ne chiacchiera in maniera sempre più insistente: il 2018 potrebbe essere l’anno 0 per l’estensione dell’obbligo di fatturazione elettronica anche alle transazioni tra le imprese, seguendo i buoni riscontri dei rapporti con le PA. Accelerare sull’automazione: pare essere questa la strada che l’Italia sta per imboccare sul fronte della fatturazione, stando alle voci.

In realtà restano ancora tante perplessità sul sistema. Ma, secondo gli esperti, questa strada potrebbe offrire interessanti risvolti positivi per tutti il Paese, a cominciare da una spinta al sistema produttivo nazionale per quanto riguarda l’automazione e i vantaggi generali che derivano dall’adozione di sistemi e procedure informatiche.

D’altra parte, il numero di imprese che utilizzano questi sistemi è in costante incremento, grazie anche alla diffusione di programmi e di “pacchetti” sempre più performanti e completi, come quelli proposti da SkyAccounting, un gestionale fatturazione online comodo, funzionale e disponibile anche da mobile.

Per convincere il tessuto ad adottare queste procedure bisognerebbe fare un po’ di chiarezza sugli effettivi riscontri positivi che generano. Un aspetto positivo sembra essere la maggior immediatezza di analisi delle attività economica. Ma ci sono comunque delle perplessità, che derivano anche dalla profilazione del sistema produttivo italiano, contraddistinto da un’elevata incidenza di imprese di piccola dimensione, spesso con scarsa o nulla propensione al digitale.

 

Gli addetti ai lavori auspicano una progressività del provvedimento, al posto di una introduzione massiccia che andrebbe sicuramente a creare dei problemi, con proposte che possano essere adeguate al “caso italiano“. 

]]>
Ravenscroft 275 VI Bring Acoustic Piano Quality Without the Bulk Fri, 21 Jul 2017 10:11:27 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/441626.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/441626.html aldisrou aldisrou Quality Acoustic Instrumentation in a Digital Package Paired with the Kawai VPC1 ControllerThere’s never been a piano rig like it in all of digital history. The Ravenscroft 275 VI perfectly recaptures the tonal colors of the Ravenscroft 275 Concert Grand Piano that musicians and critics have fallen in love with.

Paired with a customized Kawai VPC1 this duo brings together into a small package all the sound and color of an actual acoustic piano. Everything is controllable in this package, no stone is left unturned in the quest for great piano tone in a digital user interface.

Jeff Taylor, multi-Grammy nominated pianist, said, “The combination of the Ravenscroft 275 sample and the amazing Ravenworks controller has made me love the piano all over again…Engineers in the recording studios and live are blown away.

For the first time ever I am recording piano tracks at home and clients are thrilled with the sound.” You simply can’t argue with professional musicians who talk so passionately about a product. Everyone who plays this instrument is simultaneously stunned that software can make such beautiful sounds and that the sensitivity and playability so well mimic an acoustic piano.

Ravenworks Digital has blurred the lines between analog and digital in their creation of this project. The inspiration is from the award-winning Ravenscroft 275 Piano, an instrument with such great sound and precision that musicians all over the world fell in love with it. The Ravenscroft 275 VI captures all the amazing tonality and warmth of the original piano. Then, the creators went one step further for digital instrumentation and modified a Kawai VPC1 keyboard to exactly mimic the feel of a Ravenscroft piano. The result is nothing less than spectacular.

Here’s what others had to say:

“The Ravenscroft plug-in perfectly emulates the AMAZING RAVENSCROFT PIANO.”

“The sound of the Ravescroft 275 VI meets any demand I place on the piano ‘head on’ and asks for more - and that’s a big deal for me because it keeps me inspired.

“The sound is absolutely amazing.”

CONTACT US:

RAVENWORKSDIGITAL

7898East Acoma Drive, Suite 105
Scottsdale, AZ 85260 USA

+ 1.48 0.664.3702

INFO@RAVENWORKSDIGITAL.COM

https://ravenworksdigital.com/

]]>
scandalo contratto FF.PP. Tue, 18 Jul 2017 15:30:53 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/440996.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/440996.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica Ennesima beffa ai danni dell’impiego pubblico

Convocazione incontro per avvio procedure negoziali? Triennio 2016-2018 ?

Si prepara l’ennesima beffa/truffa a danno del pubblico impiego e quindi anche della Polizia di Stato e Corpi di Polizia ad ordinamento civile.

Il 25 luglio 2017, alle ore 15,00 presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri, Dipartimento della Funzione Pubblica, i sindacati saranno convocati per discutere delle famose “elemosine” che questo governo vuole assegnare, per esempio, alle forze di Polizia come residuo finanziario avanzato dallo scandaloso  Riordino delle Carriere FATTO SOLO PER LA CLASSE DIRIGENZIALE !

Guarda caso, hanno “dimenticato il 2015” per il quale era stato previsto, tramite una sentenza della Corte Costituzionale, lo sbocco immediato dei contratti economici !

Guarda caso, hanno dimenticato gli arretrati a partire dal 2009 fino al 2014!

Guarda caso hanno dimenticato che chi rischia la vita ha tutto il diritto di essere rispettato nella propria dignità lavorativa, non puo’ e non deve essere paragonato professionalmente a chi siede dietro la scrivania senza alcun rischio della propria vita!

Guarda caso, hanno ri-dimenticato che la Polizia lamenta quotidianamente gravi carenze strutturali e logistiche  per fronteggiare la criminalità sul territorio!

Guarda caso, hanno ri-dimenticato tutto, tranne che dare miliardi di euro alle banche per salvare gli interessi dei capitalisti debitori !

E’ UNA VERGOGNA CHE LA SICUREZZA DEI CITTADINI SIA MESSA IN SECONDO, TERZO E QUARTO POSTO !

Sarebbe bastato qualche miliardo in piu’ e “dare i circa 10000,00 (diecimila/00) euro di arretrati sottratti alla base” per restituire alla Polizia e ai cittadini tutto quanto gli è stato tolto !

… ma la beffa continua e il Sindacato Polizia Nuova Forza Democratica dice basta mantenere i “carrozzoni inutili”, a partire dalle miliardarie Prefetture con la  pletora di Prefetti strapagati, insieme ai Comandi Interregionali con i loro stramiliardari “omologhi”, dice basta partecipare in veste di “sudditi” per raccogliere con “il cappello in mano” le quattro elemosine di routine!

Bisogna, con somma urgenza, recuperare tutti i miliardi di miliardi sprecati con i “poltronifici” rappresentati dalle Prefetture e dai Comandi Interregionali, oltre al fiume di commesse miliardarie sulla quale la stampa ha fatto luce nei tanti scandali.

 Occorre abbandonare i tavoli delle contrattazioni, occorre rifiutare l’invito e scendere in piazza tutti insieme per dire “NO a questa ennesima beffa” !

Occorre dire no alle deroghe, “mezzi di evidente altruismo verso le amministrazioni”, che sono UN MODO CRIMINALE PER GARANTIRE STIPENDI DA NABABBO ALLE TROPPE GRECHE STELLATE che ancora dissanguano, senza nessuna pietà e scrupolo, le casse della sicurezza, a danno dei cittadini, prime vittime sacrificali insieme ai poliziotti !

Dove sono andate a finire le confederazioni sindacali? Dove sono i “grandi sindacati di Polizia” ?

Si vuole consentire tutto questo per garantire la vita di lusso ai soliti “nababbi della sicurezza” che hanno fatto fallire l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nazionale e locale con il trucco di una “gestione manageriale della sicurezza”???

Oramai per tutte queste “GRECHE STELLATE” il cittadino, l’ordine e la sicurezza pubblica vengono in secondo piano, grazie alla “L’ORO” gestione manageriale, riescono a mantenere gli altissimi stipendi e a farli aumentare anno dopo anno, togliendo risorse alla base, senza mai soffrire nessuna crisi.

La crisi della sicurezza la devono pagare tutti i poliziotti e le loro famiglie perché “dando 31 euro di aumento contrattuale alla base” fa sì che i super  stipendi diventino sempre piu’ super!

Il Sindacato Polizia Nuova Forza Democratica, in virtù delle troppe sperequazioni e discriminazioni subìte, come per il Riordino delle Carriere, e subende si attiverà affinchè ai “non iscritti ai Sindacati/stampella del Governo”  non vengano riconosciute, e non subìscano,  le penalizzazioni di quelli a cui sono iscritti i Sindacati che stanno annientando i diritti dei poliziotti e delle loro famiglie!!!

Il rappresentante legale nazionale

Franco Picardi

Tel. 3313789788

 

 

www.pnfdnazionale.it - Sede legale : Via Chiatamone 30 –Napoli - 08119330636

]]>
Parte dalla Sicilia il nuovo il grido di allarme e di dolore dei Poliziotti !!! Wed, 12 Jul 2017 18:39:47 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/440154.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/440154.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica

Trapani - In una lettera congiunta i  Segretari Provinciale di Trapani, GIALLO SCHIFANO Pietro, e  Regionale Sicilia, RULLO Bruno, del Sindacato Polizia Nuova Forza Democratica hanno inviato la seguente e grave missiva di forte allarme e di dolore al Capo della Polizia Prefetto Franco GABRIELLI, per le  pericolose condizioni in cui versano l’Ordine e la Sicurezza Pubblica nella “lontana Sicilia” e, di conseguenza, in tutta l’Italia: “Eccellenza questa O.S. ha perso il conto ormai di quante volte abbia denunciato il rischio  che un indebolimento della presenza dello stato sul territorio potesse portare al riemergere di fenomeni criminali che parevano ormai sopiti.

Mi riferisco innanzitutto a quanto accaduto la scorsa settimana nel territorio di CAMPOBELLO DI MAZARA - Feudo del superlatitante MATTEO MESSINA DENARO.

Eccellenza proprio il giorno 6/07/2017 a Campobello di Mazara è stato ucciso in pieno giorno da due killer  Giuseppe MARCIANO, genero del boss di Mazara del Vallo Diego BURZOTTA.

Questo omicidio eseguito con tipiche modalità mafiose è un segnale lanciato al territorio, che le ricordo essere al altissima densità mafiosa, e vuole dire che chi controlla il territorio non è lo Stato ma “loro”, “gli altri”, quelli che hanno potere di vita e di morte su quanti osano contrastare il loro predominio.

E cosa dire Eccellenza del gravissimo episodio accaduto giusto ieri a Palermo dove è stato compiuto un vero e proprio raid vandalico alla memoria di uno degli eroi del nostro tempo, alla SCUOLA Giovanni FALCONE nel quartiere ZEN di Palermo, dove ignoti hanno staccato la testa e il busto del magistrato ucciso dalla mafia 25 anni fa.

Ma c’e di più, ignoti individui, sempre a Palermo, hanno anche bruciato un cartellone con  l’immagine del magistrato posizionato davanti i cancelli della scuola Alcide de Gasperi…

… o ancora delle minacce all’indirizzo del Giudice Nicola AIELLO (che lo vede impegnato nel processo a 40 boss del BORGO VECCHIO) e del cronista della Repubblica Salvo PALAZZOLO, e parliamo pure dell’omicidio di Giuseppe DAINOTTI, esponente di spicco del mandamento di Porta Nuova, ucciso con un colpo alla nuca  alla vigilia della strage di Capaci, dove persero la vita il Giudice Giovanni FALCONE la moglie Francesca MORVILLO E gli agenti della scorta.

Eccellenza è ancora viva nella memoria di chi scrive i fatti e gli eventi di quei tragici anni e degli allarmi lanciati a chi aveva il dovere di ascoltarli.

È ancora vivo nella memoria di noi GIUBBE BLU l’urlo di dolore la rabbia, e l’indignazione che provammo nel sentirci soli e abbandonati da chi aveva il dovere di non lasciarci da soli e il disprezzo provato verso quegli stessi individui dai quali non ci sentivamo più rappresentati, non ultimo il rifiuto di condividere con ESSI un dolore del quale non li ritenevamo degni di condividere quando, costernati dalla gravissima ed iccommensurabile perdita di questi eroici servitori dello Stato,  osarono presentarsi alle esequie col capo coperto di cenere.

Perché era il nostro dolore Eccellenza, Il dolore di chi stava combattendo una guerra  ed era stato lasciato da solo… era il nostro dolore Eccellenza e nessuno ce lo doveva togliere.

Ricordo ancora l’urlo lanciato dalla folla dai cittadini di Palermo che si stringevano attorno a noi, migliaia, milioni di GIUBBE BLU che urlavano il loro disprezzo nei loro confronti. In quel momento erano loro lo Stato e non chi li rappresentava.

Eccellenza, la storia si ripete quando la prima volta non c’era nessuno ad ascoltarla e questa O.S. non vuole credere che voglia aspettare il tragico evento per strumentalizzarlo ai fini politici.  

Così come rifiutiamo assolutamente di credere che Ella non abbia ancora compreso di quanto grave sia il degrado verso il quale sta scivolando la nostra Amministrazione, che le ricordo essere l’unica FORZA DI POLIZIA ad ordinamento civile, una FORZA DI POLIZIA per tradizione vicina alla collettività e con la gente tra la gente, ma che specie negli ultimi anni sta conoscendo un declino e un depauperamento delle nostre risorse che pare ormai inarrestabile.

Noi ci rivolgiamo a Lei Eccellenza nella speranza che possa fermare la china che ci avvicina sempre più al baratro e ridare speranza a quanti confidano ancora nella Istituzione qui si onorano di appartenere.”

 

]]>
Caro Padoan, perché vendere ad un euro Veneto Banca, noi volontari degli Angeli della Finanza ne offriamo 4!” Tue, 27 Jun 2017 19:46:15 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/438170.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/438170.html Ufficio Stampa Angeli della Finanza Ufficio Stampa Angeli della Finanza Gentile ministro Padoan in un periodo di forte crisi non capita tutti i giorni di ricevere un’offerta pari al doppio rispetto a ciò che si era prefissato. Ebbene, si mantenga forte offriamo per il salvataggio di Veneto Banca euro 4, senza neanche volerlo è la cifra che oggi è disponibile sul conto della nostra associazione di volontariato che guarda il caso ha proprio il conto presso le filiali di Veneto Banca. Strana la vita?  

Cosi facendo le promettiamo di non andare a gravare sui conti dello stato “grazie” ai seimila esuberi e non chiederemo neanche i 5 miliardi allo Stato. Come rifiutare un’offerta del genere? Anche se scherzosa la preghiamo, la prego,  di valutare la nostra offerta. Domenico Panetta Fondatore e Presidente Angeli della Finanza.

p.s. caro ministro siamo quell’associazione che aiuta le vittime, le vittime di un sistema MARCIO e CORROTTO come quello politico bancario. 

 

website nazionale www.angelidellafinanza.org  

]]>
poliziotti svenduti per trenta denari Sun, 18 Jun 2017 13:29:30 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/436991.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/436991.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica

In una lettera inviata al Ministro dell’Interno il Sindacato Polizia Nuova Forza Indipendente evidenzia la grave situazione in cui versano i poliziotti rimarcandola da tempo: “Egr. Sig. Ministro, mentre continua a salire la pressione per il malcontento tra il personale della Polizia di Stato, dovuto al mancato pagamento del premio di produttività e straordinari nonché indennità accessorie (autostradali, ferroviarie e postali) il GOVERNO regala soldi a pioggia per le banche e società private come l’Alitalia. Parliamo di miliardi di euro dei quali ne basterebbe uno, per iniziare a  compensare i debiti della Pubblica amministrazione verso i lavoratori della sicurezza!

La questione si fa ancora piu’ grave, quando nel 2015, una sentenza della Corte Costituzionale dichiarava illeggittimo il blocco degli stipendi dal 2009 sollecitandone immediatamente lo sblocco per adeguare il salario a quello previsto dall’indice finanziario della spesa pubblica ! Questa è verità Egr. Signor Ministro! FATTI I CALCOLI, senza considerare gli arretrati per ogni poliziotto pari a circa 10.000 euro, gli stessi poliziotti avrebbero dovuto percepire sullo stipendio da Gennaio 2015 almeno 200,00 euro procapite !

AD OGGI, del nuovo contratto economico non se ne parla ma si continuano a dare miliardi alle banche e società private per non parlare degli imprenditori che appartengono alla politica e che dopo aver ricevuto i prestiti se ne sono andati all’estero senza onorare i debiti!

Egr. Signor Ministro noi non facciamo parte della casta sindacale (sindacatoni politicizzati) che cede e si concede alle elemosine del governo, intendiamo esprimere e denunciarLe la vera preoccupazione del personale indebitata fino al collo per gli stipendi !

Auspichiamo che Lei prenda atto della presente e si faccia portatore di parola con il Governo per esporre le reali esigenze sulla sicurezza del paese e sulle gravi condizioni economiche in cui versa la categoria !

Paghiamo multe salate all’Europa per non aver unificato le forze di Polizia e poi ci permettiamo anche di pagare stipendi da “cicerone”  a Prefetti e Generali mentre invece chi rischia veramente la vita in mezzo alla strada è abbandonato a se stesso !

Egr. signor Ministro, poiché crediamo ancora nella COSTITUZIONE ITALIANA occorre DARE un cambiamento di rotta per evitare il peggio ma soprattutto adeguarsi alle retribuzioni che sono pagate in Europa, se della stessa facciamo ancora parte !

La nostra battaglia sara’ dura e lunga se nei prossimi appuntamenti i cosiddetti sindacatoni si piegheranno, come loro solito, alle grazie del governo noi continueremo a fare dura opposizione  !..” Dopo questa missiva, il P.N.F.D. vuole far sapere ai Poliziotti che sono stati svenduti con un nuovo contratto da TRENTA DENARI, anzi trentuno €uro per gli 80 €uro stabilizzati, l’ennesima elemosina che segue lo schiaffo Riordino delle Carriere, e le continue ed inarrestabili offese che sono costretti a subìre anche per il copioso lavoro straordinario svolto e non pagato che tutti ben sanno e che sta facendo indebitare i Poliziotti all’inverosimile e da un contratto dal quale sparirà l’anno 2015 grazie alle solite complicità. Una vergogna senza fine che viene coperta dai soliti GIUDA che con trenta denari, anzi TRENTUNO €uro, vanno sempre contro gli interessi e le legittime aspirazioni dei poliziotti che rischiano in strada !!! E’ ormai urgentissimo che questo fallimentare modello di Forze di Polizia venga sciolto per far nascere una VERA FORZA DI POLIZIA, una POLIZIA NAZIONALE al servizio del cittadino e non dei NABABBI DELLA SICUREZZA o del politico di turno  

]]>
Chi ha deciso di chiudere i R.I.P.S. dovrà fare MEA CULPA! Sun, 28 May 2017 21:31:23 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/434512.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/434512.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica

Napoli. Oggi, in una dura lettera indirizzata a Ministrero dell’Interno, tra cui il Ministro ed il Capo della Polizia, il Segretario Nazionale del Sindacato Polizia Nuova Forza Democratica, Franco Picardi, lancia le sue accuse perché: “… dopo tanti anni di militanza alla Polizia Stradale ci si rende conto che la decisione di chiudere i Reparti Operativi per tenere aperti quelli non operativi, o meglio inutili,  significa voler azzerare la sicurezza dei cittadini soprattutto in autostrada e tangenziale! Basterebbe fare l’esempio dei compartimenti con le sezioni, un dispendio inutile di risorse umane .

Tale chiusura non la condividiamo la condanniamo fermamente per un evidente danno causato al cittadino ma anche all’erario dello Stato !

Il cittadino che prima aveva la possibilità di ricevere maggiore assistenza in tangenziale e autostrada, oggi,  dovrà arrangiarsi, dovrà fare i conti con l’emergenza,  perché quel poliziotto, deluso,  tenderà di lasciare la specialità per scegliere come luogo di destinazione, un posto di lavoro che gli dia sicurezza per il futuro.

Perché non sono stati chiusi gli autocentri? Perché non sono state chiuse le ex direzioni interregionali o le zone TLC? Perché si chiudono gli uffici operativi, quelli che assicurano ai cittadini la sicurezza?

Ancora oggi risultano aperti presso il Ministero dell’Interno, uffici inutili che sono doppioni di altri e che se chiusi, consentirebbero un notevole recupero di risorse umane ed inutile spreco di denaro !

La scrivente O.S. ma soprattutto Il personale che è interessato da tale movimentazione, è fortemente deluso per il trattamento gestionale della mobilità forzata, posto in esecuzione dall’ufficio risorse umane il quale tende, autoritariamente , destinare il personale  in altri reparti per fronteggiare le esigenze di servizio ma senza  considerare minimamente il disagio personale e familiare, le aspettative e le necessità logistiche .

Al personale INTERESSATO da tale movimentazione, Gli sono stati indicati alcuni reparti che distano anche oltre i dieci chilometri, quindi  li allontanerebbe anche dalle sedi dove avevano trovato sistemazione logistica.

Vi è di più, alcuni di tali provvedimenti prevedono, in un momento storico di “vacca magra” anche il beneficio della legge 100/87.

Il quesito che intendiamo porre a coloro che leggono in indirizzo è il seguente :

Chi pagherà per le spese della legge 100/87, chi pagherà per le spese sostenute all’epoca dell’apertura dei reparti RIPS? Chi pagherà per tutto questo ? Non sarebbe stato meglio interessare il personale per trasferirlo presso le sedi richieste da sempre e che allo stato attuale sono comunque in una evidente crisi per la  carenza di personale?  si sarebbero risparmiati milioni di euro, anche per la legge 100/87 , quando la pagano !

Non dimentichiamoci che i predetti trasferimenti sono di natura straordinaria e come tale devono essere considerati dal Dirigente che gestisce tale istituto il quale ha il dovere di contemperare   le esigenze del personale.

A noi sembra che tutto cio’ non stia avvenendo !

I poliziotti sono essere umani prima di indossare la divisa ed anche dopo, non possono essere trattati come “oggetti” da utilizzare ad “uso e consumo e proprio” occorre considerare le loro esigenze familiari, meritano rispetto, anche per la movimentazione, soprattutto quando la stessa è dovuta per esigenze sole ed uniche della Pubblica Amministrazione – Dipartimento della P.S. – non ne comprendiamo comunque il fine del risparmio…

CHI CONTINUA A CHIUDERE GLI UFFICI OPERATIVI SALVAGUARDANDO QUELLI NON OPERATIVI E BUROCRATICI, DOVRA’ FARE “ MEA CULPA” .     

Auspichiamo in un criterio diverso da quello attuato che consenta al personale di poter esprimere una sede di PROPRIA  preferenza , trattandosi di mobilità forzata per esigenze del Dipartimento di P.S. .”…

Gravissime sono le accuse e, sembra, che il prossimo passo sarà quello della richiesta di intervento della Corte dei Conti e per la scarsa e/o mancata sicurezza…

P.N.F.D. tel. 3313789788 - sede legale : Via Chiatamone nr. 30 – 80143 Napoli Telefax 0810320028

]]>
One of the Best payroll Processing System: Accupay Systems Fri, 21 Apr 2017 10:37:26 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/429751.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/429751.html aldisrou aldisrou Welcome to Accupay Systems, experts in payroll processing and tax returns filing services. At Accupay Systems, the troubles of generating employee payrolls are averted because the company understands how time is of the essence to your organization's daily operations. Accupay Systems is dedicated to offering the best payroll processing services. From the automated operations to the committed staff, Accupay Systems is your best alternative to Paychex and ADP. You have the opportunity to be offered services at rates of less than 50% compared to the previously mentioned alternatives.

Accupay Systems gives you a chance to choose whichever method you want at absolutely zero costs. You may choose to upload, fax or email your data. The Accupay sites are secure and provide privacy to your data. You will be happy to know that all data uploaded to Accupay Systems sites is protected against any possible theft or hacking. Accupay Systems uses the best internet security services to secure your data.

The worth of note is Accupay's compliance with relevant State and Federal agencies. Why is this necessary? You might ask. Well, for starters, state regulations can be strict to protect employee rights. On the other hand, a breach of federal rules can put your company at a great risk. This is why you require employee payroll processing services provider which works in full compliance with government agencies.

Accupay Systems makes use of the best and most effective software. For ease of convenience, the software platforms are updated and improved whenever possible. Being the largest payroll processing service provider, Accupay Systems can afford to handle the most complicated of your requests. I can guarantee that with Accupay Systems, a payroll processing company California, all the nightmare related to payrolls and tax returns will be over.

Get the quickest most secure and reliable payroll and tax returns processing in the USA with Accupay Systems. With many company operations being automated, there is no reason why payroll processing should remain a manual process. In addition to the main processes, Accupay Systems will facilitate the process of correcting 1099 and payrolls all year round. You should be happy to know that you can use the Accupay Systems online homepage to calculate the payroll per pay run. Get an easy time with payroll processing with Accupay Systems.

CONTACT US:

ACCUPAY SYSTEMS

20422 Beach Blvd, Suite 345

Huntington Beach, CA 92648

Mob no- (949) 202-0078

Fax: (949) 281-2161

SEO@accupay.com

http://accupaysystems.com/

]]>
TSO in aumento in Italia 2014-2015 Wed, 05 Apr 2017 17:26:17 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/427859.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/427859.html Renato Ongania Renato Ongania Nomenclatura

TSO = Trattamento Sanitario Obbligatorio. Si intendono procedure sanitarie normate e con specifiche tutele, in genere di legge, che possono essere applicate in caso di motivata necessità e urgenza clinica, conseguenti al rifiuto al trattamento del soggetto che soffra di una grave patologia psichiatrica non altrimenti gestibile, a tutela della sua salute e sicurezza e/o della salute pubblica. (fonte: http://www.salute.gov.it)

ISTAT = Istituto nazionale di statistica. È un ente di ricerca pubblico italiano.

FRANCO BASAGLIA = psichiatra e neurologo italiano (1924 – 1980), riformatore della disciplina psichiatrica in Italia e ispiratore della cosiddetta Legge Basaglia (n. 180/1978) che introdusse un'importante revisione ordinamentale degli ospedali psichiatrici in Italia e promosse notevoli trasformazioni nei trattamenti sul territorio.

OPG = Gli ospedali psichiatrici giudiziari. In Italia erano una categoria di istituti annoverabili tra le case di reclusione che a metà degli Settanta sostituirono i vecchi manicomi criminali. Sono stati aboliti nel 2013, ma chiusi definitivamente nel 2015. Al 30 giugno 2010 tali strutture contenevano un totale di 1.547 detenuti.

REMS = Dopo la chiusura delle strutture OPG nel 2015, ai sensi del decreto legge n. 211/2011, convertito in legge n. 9/2012, sono state sostituite dalle Residenze per l’Esecuzione delle Misure di Sicurezza (R.E.M.S.)

 

Un grafico che fotografa la situazione in Italia:

Diminuisce la popolazione italiana e aumentano i TSO

 

La grafica mostra come si sia passati dalle 9.102 persone sottoposte a TSO nel 2014 alle 10.882 nel 2015 (dati ISTAT). L’incremento mostrato nel grafico è in termini percentuali sul totale della popolazione italiana residente, che nel 2015 è diminuita passando da 60.795.612 nel 2014 a 60.665.551 nel 2015.

Il 20 febbraio del 2017 è la data che segna la chiusura di tutti gli OPG e la piena attività̀ delle 30 REMS sul territorio nazionale.

LA DENUNCIA

il Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute o private della libertà personale, istituito nel 2016 ai sensi della legge 21 febbraio 2014 n. 10, che avendo meritoriamente esteso il campo della sua azione al tema che ci occupa, ha affermato nella prima relazione annuale sulla propria attività:

una delle criticità delle analisi del funzionamento dei TSO è l’impossibilità di avere dati statistici chiari. I numeri sono di difficile reperimento e i pochi disponibili riguardano le dimissioni e non si distinguono per pazienti singoli; tanto da non permettere di avere una base su cui partire per effettuare degli studi. […] Il problema della non trasparenza dei dati rende così questo trattamento di difficile monitoraggio”. 

(Pag. 130 della Relazione presentata il 21 marzo del 2017 alla Camera dei Deputati)

La denuncia del Garante Nazionale dei diritti delle persone detenute private della libertà personale si aggiunge a quella di L. Ron Hubbard che nel saggio del 1 marzo 1969, dal titolo “Il Terrorismo dei Nostri Giorni”, denunciava come:

“Tutte le settimane, in ogni angolo del mondo ’libero’, migliaia e migliaia di persone vengono sequestrate, torturate, evirate, ammazzate, senza una procedura regolare conforme alla legge. Tutto in nome della ‘salute mentale’.”

(La Serie di L. Ron Hubbard, Umanitario. Diritti Civili: Articoli e Saggi, Copenaghen, New Era Publications International ApS, 2012).

Fonte: http://pr-ronhubbard.blogspot.it/2017/04/tso-in-aumento-in-italia-2014-2015.html

oOo

]]>
Patente B, quali sono le novità introdotte dal Ministero Tue, 04 Apr 2017 22:24:59 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/427701.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/427701.html marketing-seo.it marketing-seo.it Novità in arrivo per chi deve sostenere l’esame della patente B, ma anche per gli esaminatori incaricati di verificare l’idoneità del candidato. Con una circolare apposita emessa il 22 marzo 2017, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha cambiato alcune modalità di svolgimento dell’esame pratico, concentrando l’attenzione specialmente sulle manovre che (in una guida speciale) vengono illustrate passo a passo. Durante l’esame di guida quindi sarà necessario eseguire queste manovre, sia semplici che complesse, la cui esecuzione viene valutata dall’esaminatore facendo riferimento al manuale fornito dal Ministero: niente più quindi giudizi personalizzati o interpretazioni particolari, la valutazione dovrà essere uguale su tutto il territorio nazionale. Le nuove e precisissime linee guida fornite dal ministero non sono soggette ad alcuna lettura personalizzata, ma devono essere rigidamente seguite in modo da uniformare le valutazioni.

La circolare del Ministero è stata emessa in seguito a numerose segnalazioni secondo le quali, nelle diverse aree d’Italia, il comportamento del candidato alla guida veniva valutato differentemente, con maggiore o minore severità; a questo proposito le manovre più critiche erano la retromarcia, l’inversione di marcia, le rotatorie a più corsie, il parcheggio del veicolo. Nel testo redatto dal Ministero, che è composto da 22 pagine, si punta l’attenzione soprattutto sulle manovre più pericolose da effettuare durante l’esame di guida, esame che deve durare almeno 25 minuti: la retromarcia deve essere svolta tenendo conto della visuale diretta ed indiretta, l’inversione di marcia utilizzando correttamente gli specchietti e gli indicatori di direzione. Nel caso dell’immissione in una rotatoria a più corsie, le istruzioni sono molto dettagliate e variano a seconda della direzione che deve prendere il candidato.

Nel testo inoltre è prevista la bocciatura immediata nel caso l’istruttore o l’esaminatore siano costretti a ricorrere ai doppi comandi per qualsiasi motivo durante la guida, e anche nel caso vengano eseguite manovre che per il Codice della Strada comportano la sospensione della patente (cinture slacciate, superamento dei limiti di oltre 40 km/h, uso del cellulare, mancata precedenza, sorpasso in curva ecc).

I criteri quindi si annunciano più severi non solo per il candidato, ma anche per gli esaminatori, che dovranno rivolgersi al candidato in modo cortese, evitare di commentare a voce alta eventuali errori per non agitare il candidato e, in caso di bocciatura, spiegare in modo esaustivo e corretto le motivazioni della decisione.

Subito dopo l’emissione della circolare, i funzionari del Ministero si sono attivati per formare adeguatamente gli esaminatori, che di fatto hanno la responsabilità di rilasciare licenze a circolare su strada. In tal modo vengono evitate le libere interpretazioni e si pone un freno alla discrezionalità degli esaminatori, i quali dovranno a loro volta rimettersi sui libri per attenersi scrupolosamente, in fase di esame, alle nuove rigide linee guida del Ministero.

Presso la scuola guida ad Aprilia è possibile seguire corsi approfonditi per conseguire la patente B rapidamente e fruttuosamente, grazie agli insegnanti competenti e precisi e ai supporti informatici che vengono forniti ad ogni candidato, per meglio prepararsi all’esame teorico e pratico della patente.

]]>
la sicurezza ... a rate ! Thu, 23 Mar 2017 19:25:21 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/426374.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/426374.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica

E’ incredibile ed impossibile… ma quel che accade nel pianeta sicurezza… purtroppo, è vero!!!

            Anche quest’anno, i Poliziotti, come, ad esempio, quelli del Reparto Mobile,  lavorano “a credito”, con un paghero’ fatto con la “solita” comunicazione del Ministero dell’Interno – Dipartimento della Pubblica Sicurezza che non ci sono i soldi per pagare i turni extra fatti fare ai  Poliziotti.

            Un anno intero speso a garantire la sicurezza in ogni dove, con turni incredibili ed imspensabili a mente umana.

            Centinaia e centinaia di ore di lavoro straordinario individuali fatte “obbligatoriamente” perché il servizio non si puo’ interrompere per non causare un disservizio e inciampare in qualche denuncia per abbandono del posto di servizio e tanto altro ancora.

            Li fanno partire anche da Napoli per qualsiasi destinazione nel territorio italiano, come per il turno pomeridiano del 13,00/19,00 a Roma con partenza alle 08,00 e fine turno… con probabili tagli, anzi riduzioni del tempo, per raggiungere la sede di rientro romana per potere riposare anche se per sole poche ore.

            E il giorno dopo, anziché rientrare, si parte alle 08,00 del mattino per poi effettuare il turno pomeridiano in qualche altra parte d’Italia perché se non lo fai puoi essere denunciato per non avere garantito quel tipo di servizio.

            Dopo che si è “stati costretti” a dovere svolgere questo tipo di servizio no-stop, dopo un anno speso con questi ritmi assurdi e impensabili a mente umana, figurarsi fisicamente, il Dipartimento della P.S. concorda, assurdamente, che fino a 55 ore mensili queste “potrebbero” essere pagate entro la mensilità successiva, mentre dalle 56 ore alle 80 mensili queste “potrebbero” essere pagate entro la fine dell’anno corrente, ma la ciliegina sulla torta è quella che riguarda le ore che vanno dalle 81 ad oltre, che “potrebbero” essere pagate entro la fine dell’anno successivo stante la disponibilità di cassa, che potrebbe anche significare mai…

            E questo è l’attuale modo di garantire l’Ordine e la Sicurezza Pubblica! A rate con un paghero’!!!

            Siamo arrivati alla fine e questa è vita reale, dove il cittadino dovrebbe essere difeso e tutelato … a rate?

            Contrariamente a quanto “pattuito” di soldi neanche l’ombra… anche se dilazionati !

            E pensare che, mentre i colleghi ancora attendono il pagamento delle ore eccedenti effettuate dal mese di marzo 2016, giunge notizia che, forse, arriveranno,  forse, i pagamenti delle ore eccedenti dei mesi di marzo ed aprile 2016.

            Si sta parlando ancora dell’anno 2016, un segnale inequivocabile che, ormai, la sicurezza è stata fatta arrivare, scandalosamente, alla frutta e a gestire questa catastrofe non sono piu’ i Dirigenti ma coloro che li hanno, purtroppo, sostituiti… i MANAGER!!!

            Speriamo solo che, a fronte di tutto questo disastro, come per lo scandaloso  Riordino delle Carriere che umilia e relega ancor di piu’ il Ruolo degli Agenti ed Assistenti, per non parlare degli altri Ruoli fino ad Ispettore, non dovremmo piu’ vedere ancora questi Manager inseguire i “loro” obiettivi / indici di performance, unico strumento per poter avanzare di carriera e per conseguire lauti premi produttività.

            Obiettivi “aziendali” che hanno finito di mandare in tilt questo sistema sicurezza collassato, perché l’obiettivo non è piu’ la sicurezza, ma il risparmio, anzi, per meglio dire,  la razionalizzazione e l’ottimizzazione esasperata di tutte le risorse a disposizione !!!

             A questo, si aggiungono le indennità delle specialità, come per la Polizia Stradale, pagate sì dall’Ente Autostradale, ma ancora non corrisposte dal Ministero dell’Interno… segno che anche questo semplice meccanismo è andato catastroficamente in tilt !!!

            Insomma, nonostante questa evidente debàcle, nessuno ancora vuol capire, o fa finta di non capire, che è  impossibile ed impensabile garantire la sicurezza del cittadino con le scarpe lucide del generale e le suole bucate del soldato.

            Ci si sta limitando a menzionare questo perché se, poi, si vuole parlare dei mezzi di servizio su i quali bisogna calare un velo pietoso, dove perfino i pianali, le tappezzerie, con il sopraggiungere del caldo, potrebbero diventare un pericolo igienico-sanitario per i poliziotti all’interno, oltre al fatto che si è costretti a lasciare i loro portelloni perennemente aperti per far sparire il “profumo di intenso vissuto” che li impregna.

            Mentre le Città ed i cittadini, diventano sempre piu’ ostaggio delle criminalità, dove nessuno denuncia piu’ per mancanza di fiducia nello Stato, uno Stato che ancora produce conseguenti e gioiose “false statistiche” per rabbonire la società, dopo che ancora si attendono le famose “regole di ingaggio” per facilitare i compiti dei lavoratori di Polizia, ancora abbandonati in balìa degli eventi e delle denunce di chicchessia, sulle quali i vertici e la Dirigenza non vogliono far metterci le mani per evitare le loro conseguenti “responsabilità personali, ci si vuole, poi, limitare a quanto vivono nei Commissariati, dove le ore di straordinario, da anni, vengono tagliate di continuo, sulle spalle degli operatori che, con i loro sacrifici, fanno fare carriera a tanti con delle “statistiche di intervento meravigliose… e tanto altro ancora…

            Una catastrofe senza limiti, ben gestita dai Manager dell’Azienda Sicurezza dove, finanche il vestiario è un miraggio, basta vedere i poliziotti del IV Reparto Mobile in che condizioni scendono dai mezzi, ma i Manager hanno deciso che anzichè lottare per far giungere risorse per far lavare, internamente ed esternamente, i veicoli, far giungere divise nuove, per farle lavare dall’Amministrazione, far pulire le Caserme ed i Commissariati e… tanto altro ancora, per “salvaguardare l’immagine di questa Polizia di Stato” è importante che gli uomini dei Reparti Mobili indossino il “foulard” rosso da mettere sulle divise rotte quando si scende dai mezzi sgangherati.

            Ma tutto questo è quello che il cittadino non puo’ sapere, è quello che, per anni, è stato “celato e nascosto”, con la complicità di chi “doveva tutelare i colleghi” dove i Governi hanno continuato con tagli indiscriminati.

            A fronte di questa “sicurezza disastrata come un barcone”, con le residue risorse rimaste, le poche, sembra, si stia, da quasi un decennio, tenendo solo fede a quanto da Napoleone Bonaparte affermato: quando la truppa si lamenta foraggiate gli ufficiali.

            Comunque sono riusciti a trovare la soluzione: creare i Sindaci-Sceriffo quando i Comuni non hanno i soldi nemmeno per riparare le buche stradali…

Il Segretario Generale Nazionale

Franco PICARDI

]]>
tanto va' la gatta al lardo... Mon, 13 Mar 2017 19:18:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/424980.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/ministeri/424980.html Polizia Nuova Forza Democratica Polizia Nuova Forza Democratica

Ancora una volta ieri, 11 marzo 2017, si è giocato sulla pelle degli appartenenti alla Forze dell’Ordine.

Ancora una volta ci sono stati errori su errori a discapito dei Poliziotti.

Napoli, una città che meriterebbe tanto, per la stragrande maggioranza di persone perbene che vi abitano (si perbene, lo ribadiamo, ma purtroppo ostaggio di una minoranza di gentaglia), per le straordinarie potenzialità che le appartengono (bellezze naturali e monumenti - non dimentichiamoci che è stata la capitale del meridione -) deve essere offesa e deturpata da vigliacchi che si mascherano per sfoghi personali che non hanno e non possono trovare alcuna giustificazione.

Nella giornata di ieri, purtroppo hanno dato il massimo (almeno sino ad oggi).

Innanzitutto il primo cittadino, per quanto possa avere un parere politico più o meno condivisibile da persone della sua corrente, farebbe meglio smetterla – in talune particolari circostanze - di accendere gli animi (sicuramente inconsapevolmente) a facinorosi che non attendono altro, trovando così (certamente per loro errata convinzione) una sorta di appoggio politico. Ricordiamo che anche in occasione di una visita del capo del governo, non condivisa dal sindaco di Napoli, gli animi si accesero notevolmente con conseguenze sull’Ordine Pubblico. In entrambi i casi ovviamente il primo cittadino non ha presenziato alle manifestazioni. Il leader della Lega Nord, dall’altro canto, ha continuato ad effettuare il braccio di ferro, per una questione, probabilmente più di principio che di politica, rivendicando il proprio diritto di presenziare a Napoli. Per quanto tale asserzione sia sacrosanta, ricordiamo che, per motivi di ordine pubblico, a volte i benpensanti ritengono più utile rimandare. Il Ministro dell’Interno, chiaramente, anche se tutto lasciava prevedere quello che si sarebbe verificato, non poteva rinviare quello che un leader politico rivendicava quale proprio diritto.

Ora, dopo queste premesse, se proprio il cd buonsenso non poteva emergere, il tutto si sarebbe dovuto effettuare, a parere - molto modesto - di questa O.S. con un notevole schieramento di Forze dell’Ordine (molte, non tenute come potenziale riserva ma presenti in strada, soprattutto come deterrente).

E’ sempre stato risaputo che prevenire è meglio che reprimere.

Certo i tafferugli si sarebbero comunque verificati ma verosimilmente non sarebbero arrivati ad eccessi come, accerchiamenti ed attacchi da parte di delinquenti, nei confronti degli appartenenti alle FF.OO.

Dobbiamo riconoscere che gli unici che hanno saputo mantenere un elevato livello di razionalità sono stati proprio i Poliziotti che hanno saputo tenere duro senza eccedere (seppure la tentazione doveva essere forte). Questi Tutori dell’Ordine hanno, ancora una volta, dimostrato la loro grande professionalità e maturità.

Ogni tanto qualche responsabile ministeriale asserisce che i poliziotti devono essere sottoposti a visite mediche periodiche (una di queste circolari è recente); riteniamo che, probabilmente, si dovrebbe iniziare proprio da loro; i Poliziotti, quelli che stanno in strada, hanno dimostrato di non averne bisogno.

Caliamo ancora una volta un penoso sipario su questo increscioso episodio (che conta circa 27 feriti tra le FF.OO.) ricordando un vecchio detto: tanto và la gatta al lardo che ci lascia lo zampino.

Napoli, 12 marzo 2017 Il Segretario Gen. Nazionale Agg. Carlo Aliberti Napoli – www.pnfdnazionale.it - Via Chiatamone nr. 30 – 80121 – tel. 0810320028

]]>