cs - Flavescenza dorata: sperimentazione efficace

16/mag/2018 16:23:17 Cia Alessandria Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 6 mesi fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Gentili colleghi

invio in allegato una nota con il commento Cia Alessandria su un progetto sperimentale relativo alla Flavescenza dorata della vite (avviato nel 2015), i cui risultati sono stati presentati stamattina.

In foto: Fabrizio Bullano, tra i relatori all'incontro di oggi. Altre foto sulla pagina Facebook "Cia Alessandria".

Grazie!
Genny Notarianni

 

 

Flavescenza dorata: sperimentazione efficace

Il punto degli esperti, i risultati di un progetto sul territorio

 

Risultati incoraggianti per la lotta alla Flavescenza dorata della vite, la patologia diffusa sul territorio, presente da anni, che registra il permanere di una situazione negativa per i produttori, una serissima minaccia all'economia del territorio.

Se ne è parlato ad un incontro all'Istituto Luparia di Rosignano Monferrato, questa mattina, in cui sono stati presentati i risultati di una sperimentazione finanziata dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e gestita da un team di esperti: il responsabile tecnico della Cia Fabrizio Bullano con Gisella Margara, Alberto Pansecchi e Marco Visca, insieme al responsabile del progetto Dario Aceto.

La Flavescenza dorata è una malattia epidemica che attacca la vite, il suo agente infettivo è un fitoplasma molto simile ai batteri. La malattia non si trasmette attraverso le operazioni di potatura o attraverso i residui lasciati nel terreno, ma viene trasmessa da un insetto, Scaphoideus titanus, vettore unico di questa malattia. Molte sono le sperimentazioni e le prove per combattere i giallumi, ma non sempre i risultati sono stati efficaci. Gli studi e l'esperienza pratica dei tecnici ci dicono dell'impossibilità dell'eradicazione della Flavescenza, mentre deve essere possibile convivere con la malattia e mantenere in vita il vigneto e il reddito degli agricoltori.

Di grande interesse, il progetto illustrato oggi che ha come obiettivo quello di addivenire ad un risanamento delle piante malate attraverso la sistematica eliminazione delle parti di vegetazione che mostrano i sintomi di giallume. Inoltre, il progetto intende definire con certezza se i nostri vigneti soffrono di Flavescenza dorata o di Legno nero, malattia che presenta gli stessi sintomi. La sperimentazione si è incentrata su due vigneti nei quali sono stati individuate le piante colpite da giallume e sulle quali sono state asportate le parti sintomatiche e svolte le specifiche analisi.

I risultati sono stati incoraggianti perché nelle piante ripulite dai germogli con sintomi di giallumi si è riscontrata una mortalità solamente del 32.5%, mentre per il 29.5% delle piante trattate c'è stata una remissione totale dei sintomi e le stesse, nel 2017, sono tornate produttive. Per il 20% delle piante non si è più rilevata alcuna presenza del fitoplasma. Questo tipo di intervento è alla portata di tutti i viticoltori e ha dimostrato la possibilità di vedere risanato, senza costi aggiuntivi, ben il 50% delle piante affette da Flavescenza dorata.

Spiega Fabrizio Bullano: "Per contenere la Flavescenza occorrono tre azioni: la corretta gestione agronomica del vigneto con l'asportazione dei germogli sintomatici, come fatto nel corso del progetto, ma anche i trattamenti fitosanitari, il contrasto agli incolti, ai vigneti abbandonati e alle viti inselvatichite. I risultati del progetto sono soddisfacenti, ma questo da solo non basta a risolvere il problema, che va trattato tenendo conto della complessità totale degli aspetti concomitanti".

Conclude Carlo Ricagni, direttore provinciale Cia Alessandria: "Non bisogna abbassare la guardia sulla Flavescenza dorata e il lavoro dei nostri tecnici ci sta dimostrando che la convivenza è possibile e con essa la salvaguardia del nostro territorio, delle nostre eccellenze vitivinicole e dei redditi dei nostri agricoltori".

 

 

mail-Logo Cia AGRICOLTORI ITALIANI 2018

 

Genny Notarianni

Ufficio stampa e Relazioni esterne Cia Alessandria

-------------------------------------------------------------------------

Confederazione Italiana Agricoltori

via Savonarola, 29 - 15121 Alessandria

Email:g.notarianni@cia.it

www.ciaal.it

Mobile: +39 345 45 28 770

Phone: +39 0131 196 13 39

Fax: +39 0131 41 361

-------------------------------------------------------------------------

Questo messaggio e i suoi allegati sono indirizzati esclusivamente alle persone indicate.

La  diffusione, copia  o qualsiasi  altra  azione  derivante  dalla  conoscenza di   queste

informazioni sono  rigorosamente vietate.  Qualora  abbiate ricevuto questo documento

per errore siete cortesemente  pregati di darne  immediata  comunicazione  al mittente

e di provvedere alla sua distruzione, Grazie.

 

This e-mail and any attachments is confidential and may contain privileged information

intended for the addressee(s) only. Dissemination, copying, printing or use by anybody

else is unauthorised. If you are not the intended recipient, please delete this message

and any attachments and advise the sender by return e-mail, Thanks.

 

http://zend.comunicati.net/allegati/203824/cs24_flavescenza-sperimentazione.doc00000000000000000000000000000003@TI.DisclaimerRispetta l'ambiente. Non stampare questa mail se non è necessario.

 

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl