Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Varie Mon, 10 Dec 2018 18:30:55 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/1 UNIRE GLI INTENTI SUI DIRITTI UMANI Sun, 09 Dec 2018 20:36:09 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507859.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507859.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 



Si è celebrato nella cappella della Chiesa di Scientology della Sardegna a Cagliari, il 70° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani.

Davanti ad un pubblico attento e partecipe, erano presenti ospiti di diversa estrazione culturale, religiosa e politica, che hanno arricchito il dibattito con interessanti osservazioni ognuno dal ruolo e dalle esperienze che gli competono.

Tutti hanno convertito sul fatto come i Diritti Umani siano da considerarsi per tutti come una bussola nelle azioni quotidiane e come quando non si prendono nella giusta considerazione, i rapporti tra le persone e tra i popoli vadano a deteriorarsi.

L'ON EDOARDO TOCCO, consigliere regionale e vice presidente della Commissione Sanità, ha parlato dei diritti umani in termini di rispetto che i gli amministratori devono avere nei confronti dei cittadini, garantendo che i loro diritti siano veramente rispettati.

GIAN PAOLO SODDU, rappresentante in Sardegna della comunità BAHA'Ì, ha incentrato il suo discorso sulla necessità di far conoscere la sua religione, puntualizzando sul fatto che è parte dei loro codici rispettare i Diritti del prossimo in quanto il loro credo ha come assunto il concetto di uomo come essere spirituale fondamentalmente buono per cui, attraverso la vera riscoperta di sè, diventa del tutto naturale il rispetto dei Diritti Umani. Mostrando una serie di slide sulla storia della sua religione, è emerso come i fedeli Baha'ì siano stati e siano ancora perseguitati in tante nazioni a causa della loro appartenenza religiosa e ha messo in evidenza quanto ci sia ancora da lavorare affinchè il diritto umano sulla libertà di pensiero e credo sia riconosciuto a tutti.

JUDISTIRA DASA – rappresentante regionale comunita' HARE KRISHNA

Ha parlato della spiritualità dell'uomo come elemento per comprendere il rispetto dei Diritti Umani in quanto l'uomo, elevandosi, è portato in modo naturale a rispettare il prossimo e i diritti di ciascuno. Ha parlato della paura come elemento umano che porta gli individui ad avere reazioni non consequenziali e non razionali ma, nel momento in cui l'uomo s'indirizza all'illuminazione, non può che liberarsi dalle proprie paure con la conseguenza di non essere più spaventato da qualcosa di male che potrebbe accadergli e conseguentemente avrebbe la capacità di rispettare il prossimo, con semplicità. Ha anche sottolineato come più l'uomo si eleva ad un nuovo stato di spiritualità più dovrebbe sforzarsi per violare i diritti di un altro.

MOHAMAD DOREID – Mediatore culturale e Presidente dell'Associazione Sardegna-Libano, facendo un discorso provocatorio in relazione ai diritti umani, ha voluto sottolineare come la carta universale sia stata scritta alla fine della seconda guerra mondiale da rappresentanti di vari stati i cui interessi non è detto fossero umanitari o comunque non si sono dimostrati tali, alla luce di quanto ci dice la storia dei 70 anni successivi alla loro promulgazione. Ha contrapposto “l'umanità dei diritti umani” al fatto che gli stessi stati, i cui rappresentanti hanno firmato il documento, siano responsabili di gravi situazioni umanitarie, concludendo col fatto che evidentemente hanno stabilito Umani di sere A e di serie B, costringendo quelli di serie B a non vedere mai i propri diritti rispettati. Voleva essere chiaramente una provocazione, dato che lui è impegnato tutti i giorni in prima persona, affinchè il contenuto della Dichiarazione sia garantito e applicato universalmente.

Al termine della serata il Presidente della Chiesa di Scientology, NICOLA OI, ha voluto salutare e ringraziare gli Opinion Leaders e il numeroso pubblico presente, facendo riferimento ai contenuti del Credo che L. Ron Hubbard, fondatore della nuova religione, ha voluto che i suoi seguaci professassero, facendo notare come lo stesso sia una emanazione del rispetto dei Diritti inalienabili contenuti nella Dichiarazione Universale delle Nazioni Unite.

 

 























































]]>
Ora basta: i volontari vogliono fermare il dilagarsi di droga Sun, 09 Dec 2018 10:54:50 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507837.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507837.html Affari Pubblici Padova Affari Pubblici Padova  

VICENZA – I volontari Mondo Libero dalla Droga continuano con l’attività di prevenzione tramite l’informazione.

 

Negli ultimi giorni se ne sono sentite di ogni tipo sull’abuso e traffico illecito di sostanze stupefacenti, a Vicenza e nella sua provincia.

 

E' appurato che il miglior deterrente contro l'abuso di droghe sia la prevenzione: una buona campagna d'informazione può cambiare un'idea, un comportamento, e salvare, così, vite umane.

 

 

 

Con questo l'intento i volontari Associazione Mondo libero dalla droga sono scesi in campo anche questa mattina nell'impegno di fare prevenzione ovunque sia possibile: nelle piazze, nelle scuole e nei centri di aggregazione giovanile, hanno distribuito migliaia di opuscoli informativi sulle principali droghe abusate: marijuana, cocaina, ecstasy, eroina e molte altre.

 

Per sfatare il “mito” della droga, i volontari, ispirati dalle opere di L. Ron Hubbard da oltre 30 anni conducono attività di sensibilizzazione e informazione sull'importanza di avere le corrette informazioni sugli effetti dannosi della droga.

 

Tali informazioni possono portare i giovani a comprendere esattamente quali possono essere le conseguenze, decidendo di condurre una vita libera dalla droga.

 

La distribuzione degli opuscoli forniti dalla Fondazione per un mondo libero dalla droga, è sola una parte della campagna di prevenzione alle droghe, infatti i volontari sono disponibile , per chiunque lo desideri, fornire conferenze informative sulle droghe e i suoi effetti nocivi.

 

Hai il diritto di conoscere i fatti sulla droga, non opinioni, esagerazioni o tattiche intimidatorie. Quindi, come si distingue la realtà dalla fantasia?

 

Per maggiori informazioni scrivici a mondoliberodalladroga.vi@gmail.com .

 


 

 

]]>
LA CHIESA DI SCIENTOLOGY COMMEMORA I 70 ANNI DEI DIRITTI UMANI Sat, 08 Dec 2018 13:32:05 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507824.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507824.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

         Si parlerà della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani nella Cappella della Chiesa di Scientology nella serata dell’8 dicembre, in occasione del 70° anniversario della sua promulgazione da parte delle Nazioni Unite. 70 anni che sembrerebbero trascorsi invano, considerato che centinaia di milioni di persone vivono in situazioni di estrema povertà, che in tutti i continenti ci sono conflitti che generano decine di migliaia di morti sia civili che militari e che in moltissime nazioni molti dei diritti in essa contenuti non sono mai arrivati.

         Si parlerà dei Diritti Umani coinvolgendo i rappresentanti di varie etnie, culture e credo religiosi, cercando di trovare i valori che li uniscono, soprattutto per capire dalle esperienze dirette di ciascuno di loro, in che modo gruppi di estrazione e cultura diversi, possono unirsi e creare, non solo a parole ma con le azioni concrete, le condizioni affinché, come scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard: “i Diritti Umani siano resi una realtà e non un sogno idealistico”.

         Alla serata parteciperanno:  Doreid Mohamad, Presidente delola Associazione Sardegna-Libano, Gian Paolo Soddu, rappresentante della comunità dei Baha’ì, Juadistira, rappresentante della religione degli Hare Krishna, Mahmoud Soboh, rappresentante della Comunità Palestinese a Cagliari, e Nicola Oi, Presidente della Chiesa di Scientology della Sardegna.  

         Un dibattito sicuramente interessante e ricco di spunti, considerate le diversità dei partecipanti che metta le basi per una migliore conoscenza reciproca da cui far scaturire le azioni per divulgare, rispettare e far rispettare i Diritti Umani in ogni realtà.

]]>
La prevenzione è la strategia più lungimirante Thu, 06 Dec 2018 17:57:03 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507602.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507602.html Scientology Brescia Scientology Brescia In Val Gobbia stati distribuiti i libretti "La verità sulla droga" come iniziativa di prevenzione diffusa da "Mondo Libero dalla droga". Si tratta di fornire alle famiglie elementi per meglio conoscere le droghe. Oltre 100 opuscoli sono stati distribuiti, suscitando interesse soprattutto sui giovani.

Non taciamo, ma parliamo di droghe.

I materiali informativi di "Mondo libero dalle droghe" sono stati posizionati in alcuni locali dove i ragazzi li trovano e li possono prelevare. L'azione cerca di favorire il dialogo sulle droghe creando l'occasione per fare vera prevenzione, attività che aiuta i ragazzi a saper rispondere a certe proposte degli amici senza sentirsi deboli.

La continua prevenzione porta certamente ad un calo dell'uso di sostanze diffondendo fra le nuove generazioni una consapevolezza informata di ciò di cui consistono le varie sostanze.

I ragazzi, in realtà, desiderano comprendere meglio questi argomenti che spesso costituiscono le prime proposte che arrivano da sorgenti esterne alla famiglia.

Le droghe sono diventate parte della nostra cultura dalla metà dell’ultimo secolo. Nel 1960 queste sostanze venivano pubblicizzate dalla musica e dai mass media, permeando ogni aspetto della società. E' ora di rimediare restituendo alle giovani generazioni informazioni corrette. Le persone infatti assumono droga perché vogliono cambiare qualcosa nella propria vita.

Anche se è difficile affrontare i problemi personali, le conseguenze dell’uso di droga sono sempre peggiori del problema che si sta cercando di risolvere. La vera risposta è quella di informarsi e di non far uso di droga in primo luogo.

Sosteniamo concretamente la prevenzione

Il programma "La Verità sulla Droga", attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, comunica in modo efficace i fatti reali relativi al suo utilizzo, sia su base individuale sia tramite prodotti multimediali.

L’informazione costituisce naturalmente il principale strumento per la generazione di una nuova cultura. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi della campagna "La verità sulla droga", basati su fatti reali e di impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".
La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology fondata da L. Ron Hubbard.

L'associazione “Mondo libero dalla Droga” è indipendente e tutte le sue attività sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali utilizzati sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per una preziosa prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della sofferenza che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite ed in quelle delle persone a loro care.

]]>
Non occorre farsi di Ecstasy Thu, 06 Dec 2018 17:50:23 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507600.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507600.html Scientology Brescia Scientology Brescia Oltre 250 opuscoli di prevenzione dal titolo "La Verità sull'Ecstasy" sono stati diffusi a Desenzano. Alcuni volontari hanno inserito i libretti nelle cassette postali di 250 famiglie per diffondere informazioni su questa sostanza che si conosce poco.

Bisogna divertirsi senza farsi di sostanze.

La prevenzione dalla droga, attraverso l'opera dei volontari di "Mondo libero dalla droga", oggi è arrivata a Desenzano dove oltre 250 libretti "La verità sull'Ecstasy" sono stati posizionati nelle cassette postali delle abitazioni.

L'Ecstasy è una droga poco conosciuta agli adulti, ma troppo spesso è utilizzata nelle serate dove i ragazzi vogliono esagerare con lo "sballo" e trovano nella semplice pastiglia di Ecstasy lo strumento rapido ed "efficace". In questo modo però non tentano nemmeno di essere divertenti e non impareranno ad divertire i loro amici.

Per questo la campagna "La verità sulla Droga" diffonde informazioni per i giovanissimi. Loro hanno bisogno di conoscere le sostanze per evitare di cadere nella trappola o per aiutare i loro amici a starne lontani. Questo è il motivo per cui molti volontari ogni settimana distribuiscono centinaia di opuscoli informativi per la provincia.

Questi semplici opuscoli consentono ai ragazzi di esaminare le proprie scelte in modo autonomo. Infatti le spiegazioni di persone adulte, spesso inducono un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

Le serate da sballo e la storia dell'Ecstasy.

L’ecstasy fu inizialmente sviluppata dalla casa farmaceutica Merck nel 1912. La sua forma originale era chiamata “MDMA”. Fu usata nel 1953 dall’esercito americano nei test sulla guerra psicologica, e spuntò fuori negli anni ’60 come medicina psicoterapeutica per “ridurre le inibizioni”.1 Fu solo negli anni ‘70 che la MDMA cominciò ad essere usata come droga ricreativa.

All’inizio degli anni ’80, veniva invece promossa come “la più grande novità nella continua ricerca della felicità tramite la chimica” e “la droga di moda” per molte feste del fine settimana. Ancora legale nel 1984, la MDMA veniva venduta con il nome commerciale di “ecstasy” ma dal 1985 è stata proibita per ragioni di sicurezza per la salute.

Alla fine degli anni ’80, l’ecstasy è diventato un termine di “marketing” generico, che per coloro che la spacciano indica una droga di “tipo ecstasy” che, in realtà, può contenere pochissimo MDMA o addirittura nulla. Anche se la MDMA produce effetti dannosi, ciò che oggi viene chiamata ecstasy può contenere un grande miscuglio di sostanze: da LSD, cocaina, eroina, anfetamine e metanfetamine, a veleno per topi, caffeina, sostanze per eliminare parassiti intestinali dai cani, ecc.

Nonostante i loghi attraenti che gli spacciatori mettono sulle pastiglie, questo è ciò che rende l’ecstasy particolarmente pericolosa; chi la usa non sa mai davvero ciò che sta prendendo. I rischi aumentano quando se ne prende una dose maggiore alla ricerca di effetti avuti in precedenza, non sapendo che si sta assumendo una combinazione di droga completamente diversa.

Di solito l’ecstasy si può trovare più comunemente in forma di pillole, ma può anche essere iniettata o presa in altri modi. L’ecstasy liquida è in realtà GHB, un sedativo che agisce sul sistema nervoso, una sostanza che si può trovare anche nei prodotti per la pulizia dei canali da scolo, detersivi per i pavimenti o solventi sgrassanti.

Una vasta campagna.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
La pessima moda di assumere alcol. Thu, 06 Dec 2018 17:44:13 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507598.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507598.html Scientology Brescia Scientology Brescia Sembra che ubriacarsi sia diventato di modo in particolare fra gli adolescenti. Per fermare questa assurdità sono stati distribuiti 150 opuscoli di prevenzione dal titolo "La Verità sull'Alcol" a Desenzano. Sarebbe meglio creare mode più divertenti e stimolanti per divertirsi in modo genuino e non indotto da sostanze.

La moda dello sballo come trasgressione divertente.

La prevenzione dalla droga, attraverso l'opera dei volontari di "Mondo libero dalla droga", oggi è arrivata a Desenzano dove 150 libretti "La verità sull'Alcol" sono stati posizionati nelle cassette postali delle abitazioni.

I libretti contengono varie informazioni, tutte raccolte da indagini di pubblico dominio, ed esprimono, con un linguaggio semplice e conciso gli aspetti più significativi.

I sintomi dell'abuso di alcol sono ad esempio così espressi:
La dipendenza dall’alcol (alcolismo) ha quattro sintomi:
Smania: una forte necessità o compulsione a bere. 
Perdita di controllo: l’incapacità di limitare il proprio bere in qualsiasi situazione.
Dipendenza fisica: sintomi d’astinenza, come nausea, sudorazione, tremori ed ansietà avvengono quando l’uso di alcol viene interrotto dopo un periodo di utilizzo eccessivo.

Una seria dipendenza può portare a sintomi di astinenza che mettono a rischio la vita, incluse le convulsioni, a partire da 8/12 ore dall’ultima volta che si è bevuto. Il delirium tremens (DTS) inizia 3 o 4 giorni dopo, quando una persona diventa estremamente agitata, trema, ha allucinazioni e perde il contatto con la realtà.

Assuefazione: la necessità di bere maggiori quantità di alcol per ubriacarsi.

Un forte bevitore che continua ad aumentare le quantità, spesso dice che potrebbe smettere quando vuole, semplicemente non “vuole” mai farlo. L’alcolismo non è una meta, ma un continuo avanzamento, una lunga strada di deterioramento in cui la vita continua a peggiorare.


Le informazioni sono diffuse, con questo stile, nell'ambita della più ampia campagna "La verità sulla Droga" che è pensata per i giovanissimi. Loro hanno bisogno di informazioni per evitare di cadere nella trappola e spesso per aiutare i loro amici a starne lontani. Questo è il motivo per cui molti volontari ogni settimana distribuiscono centinaia di opuscoli informativi per la provincia.

Questi semplici opuscoli permettono di esaminare le proprie scelte in modo libero e senza l'influenza di persone verso le quali spesso nasce un senso di rifiuto.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.


Facciamo conoscere meglio l'alcol

Riteniamo che l’istruzione sia portatrice di cambiamento. Solo se ben informati, i giovani sono in grado di prendere decisioni consapevoli ed utili a condurre una vita libera dalla droga ed in armonia con il prossimo ed i propri cari.

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Dato che fornire ai giovani fatti puri e semplici sui danni che la droga è in grado di causare, aumenta notevolmente le loro possibilità di rifiutarla di propria iniziativa, La Verità sulla Droga è un programma molto richiesto come strumento educativo da scuole, forze dell’ordine e svariati settori della società.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

]]>
Sarebbe ora di parlare di droghe anche in famiglia Thu, 06 Dec 2018 17:35:06 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507597.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507597.html Scientology Brescia Scientology Brescia Evitare l'argomento della droga con i nostri ragazzi in famiglia non servirà a tenerli lontani dal rischio di assumerne. Semmai è vero il contrario: parlarne senza timori indica la capacità di argomentare con tranquillità. Non limitarsi a spaventare e minacciare rende interessante il dialogo con i figli. Per fornire elementi sull'argomento 70 opuscoli della serie "La verità sulla Droga" sono stati posizionati nelle cassette postali di altrettante abitazioni a Borgo "Trento" a Brescia.

Meglio affrontare l'argomento piuttosto che evitarlo.

Anche questa settimana "Mondo libero dalla droga", attraverso i propri volontari, ha collocato oltre 70 opuscoli della serie "La verità sulla droga”.

Lo hanno fatto collocando nelle diverse casette postali del quartiere "Borgo Trento" a Brescia raggiungendo cosi altrettante famiglie.

Sono purtroppo molte quelle che soffrono in casa una situazione di tossicodipendenza sui loro figli e le iniziative di prevenzione purtroppo sono ancora poche.

I giovani ed i genitori di adolescenti sono state le categorie più interessate. Gli opuscoli sono distribuiti anche in diverse modalità: seminari nelle scuole e distribuzione per le vie della città.

L’informazione costituisce naturalmente il principale strumento per la generazione di una nuova cultura. Per questo motivo un’ampia serie di materiali educativi della campagna "La verità sulla droga", basati su fatti reali e di impatto, viene distribuita gratuitamente alle persone tramite i volontari di "Mondo Libero dalla Droga".

La campagna informativa “La Verità sulla droga”

Attingendo a decenni di esperienza nel campo della prevenzione alla droga, il programma "La Verità sulla Droga" comunica in modo efficace i fatti reali relativi all’uso di droga, sia su base individuale sia tramite comunicazioni ad ampio raggio.

Gli interessati possono trovano una informazione completa, quanto oggettiva, che affronta gli argomenti in modo semplice, ma non banale.

La campagna "La verità sulla droga" è stata istituita dalla Chiesa di Scientology. Tutte le attività della associazione sono non confessionali, non discriminatorie e non a fine di lucro. I materiali di comunicazione sono disponibili per chiunque li voglia esaminare ed utilizzare per contribuire alla prevenzione sui giovani affinché, loro per primi, crescano nella consapevolezza della piaga che l'uso di sostanze viene a determinare nelle loro vite.

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

Dal sito della campagna: "noalladroga.it" è possibile richiedere un kit informativo gratuito.

]]>
Diritti Umani - Una ignoranza da colmare Thu, 06 Dec 2018 17:27:03 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507594.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507594.html Scientology Brescia Scientology Brescia Se provate a chiedere a voi stessi di citare qualche Diritto Umano vi accorgerete, probabilmente, che non conoscete molti, forse solo un paio. I volontari di Uniti per i Diritti Umani se ne sono resi conto ed hanno distribuito a Gargnano 31 opuscoli che ne illustrano il contenuto e la storia. L'obiettivo è quello di colmare, in noi stessi, questa "ignoranza".

Far conoscere a tutti i Diritti Umani.

I sostenitori di "Uniti per i Diritti Umani" hanno messo a disposizione decine di libretti illustrati, di facile lettura, per divulgare la conoscenza dei Diritti Umani a Gargnano.

Far conoscere alla gente i Diritti Umani crea una migliore integrazione fra i residenti appartenenti a diverse culture. Non si tratta solo di Diritti da pretendere, ma soprattutto di Diritti da rispettare e divulgare ricordando ad ognuno che tali diritti non discendono dalla razza, fede o nazionalità, ma dal semplice essere persone, dall'essere nati sulla Terra.

Questa iniziativa ci permette di diffondere una maggiore educazione civile, fondamento e catalizzatore per un nuovo rispetto fra le persone.

Per migliorare il rispetto dei diritti umani nel mondo, gli educatori, in primo luogo, necessitano di materiali e strumenti, facili da usare, per includere la conoscenza dei diritti umani nel loro programma didattico. Riconoscendo questo, Uniti per i Diritti Umani ha predisposto il Pacchetto Educativo “Dar vita ai diritti umani”.

Questo pacchetto gratuito per gli educatori fornisce agli insegnanti ed agli educatori di ogni dove una risorsa per aiutare a dar vita ai concetti dei diritti umani e fare in modo che diventino una realtà nel cuore, nella mente e nelle azioni di coloro che studiano questo soggetto.

In un mondo in cui le persone vengono continuamente bombardate da preoccupanti informazioni sui media in merito a violazioni dei diritti umani, violazioni che vanno da attacchi con gas mortali alla tratta di esseri umani, dalla povertà alla carestia creata dall’uomo, pochi comprendono i propri diritti e ancora meno sanno come esercitarli.

Uno sforzo coordinato.

Fedeli alla loro lunga tradizione di paladini della causa della libertà per tutti, la Chiesa di Scientology e i suoi membri cercano di porvi rimedio sponsorizzando una delle più ampie iniziative di sensibilizzazione pubblica per l’educazione sui diritti umani: United for Human Rights [Uniti per i Diritti Umani] e la sua componente indirizzata ai giovani Youth for Human Rights [Gioventù per i Diritti Umani].

Queste campagne sono le azioni che rispondono a quanto scritto da L. Ron Hubbard: “sostenere sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti dell’Uomo”.

Le mete di queste organizzazioni senza scopo di lucro, aconfessionali, sono duplici: insegnare ai giovani i propri diritti inalienabili, aumentando quindi in modo considerevole la consapevolezza nell’ambito di un’unica generazione; presentare inoltre petizioni ai governi affinché attuino e facciano rispettare le disposizioni della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani delle Nazioni Unite presentata nel 1948, che costituisce il più alto esempio mondiale sui diritti umani, e rendano obbligatoria l’istruzione scolastica sui diritti umani.

]]>
[CICAP-HOTLINE] Regalate il "Corso per indagatori di misteri CICAP"! Thu, 06 Dec 2018 10:05:15 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507567.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507567.html Ufficio Stampa CICAP Ufficio Stampa CICAP Perché non regalare a qualcuno che vi è caro il Corso per indagatori di misteri del CICAP che nel 2019 si svolgerà a Roma?
***

QUI LA SCHEDA DI ISCRIZIONE: https://www.cicap.org/corso/2019/scheda.php

Il corso è un’occasione unica per trascorrere insieme agli esperti del CICAP, una volta al mese, nella città italiana più ricca di opere d'arte e cultura, un fine settimana pieno di mistero, curiosità e relax in compagnia di nuovi e vecchi amici.

* * * È anche un bellissimo regalo: un’esperienza che regalerà un arricchimento profondo alla persona a cui lo donerete e che lascerà un ricordo indimenticabile. * * *

Vai al sito per saperne di più e leggere il programma: https://www.cicap.org/corso/2019


Il Corso si articola in sette seminari di due giorni l’uno (sempre di sabato e domenica) come illustrato nel programma che si trova qui: https://www.cicap.org/corso/2019. Anche coloro che hanno già partecipato negli anni passati troveranno nuovi incontri e un aggiornamento anche degli incontri più classici. I docenti sono gli esperti del CICAP, affiancati da alcuni tra i più preparati specialisti dei temi trattati, in modo da offrire su ogni argomento relatori del massimo livello.

Ecco qualche suggerimento pratico per preparasi al Corso da parte di alcuni tra i docenti di quest'anno:

- Marta Annunziata consiglia agli studenti di arrivare carichi di domande, mentre Andrea Ferrero spera che gli trasmettano la stessa energia ed entusiasmo che aveva lui quando si è avvicinato al CICAP e Marco Ciardi che si appassionino alle tematiche proposte.

- Lorenzo Rossi suggerisce di essere sempre curiosi e Luca Antonelli di lanciare il cuore oltre l'ostacolo.

- Per Beatrice Mautino è importante mettersi sempre in gioco e Marco Morocutti vorrebbe trasmettere l'amore per quello che fa nel CICAP, perché come dice Luigi Garlaschelli, quanto più una cosa è misteriosa tanto più è interessante.

- Per Stefano Bagnasco non bisogna mai fidarsi e avere sempre dei dubbi e Silvia Bencivelli ricorda che tutti sbagliano, noi per primi; per Francesco Grassi è importante respirare l'atmosfera del CICAP e per Sergio Dalla Sala è fondamentale imparare ad avere rispetto per la scienza.

- Salvo Di Grazia consiglia di coltivare sempre il senso critico e la voglia di studiare e approfondire e Lorenzo Montali di provare a prendere dai singoli docenti le migliori strategie per affrontare le tematiche trattate nel corso, al fine di diventare, come si aspetta Silvano Fuso, dei veri indagatori di misteri.

- Ma il consiglio fondamentale è quello di Paolo Attivissimo "Arriva e preparati a essere sorpreso!"

Guarda il video con tutti i consigli dei docenti: https://youtu.be/bqfhA-YN6OY


ISCRIVITI AL CORSO O REGALALO ADESSO: https://www.cicap.org/corso/2019



_______________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il
Controllo delle Affermazioni
sulle Pseudoscienze

Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it

Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap

Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285 - Informazioni
http://goo.gl/90ZkTR

_________________________________________

INFORMAZIONI

Ricevi questa mail in quanto ci hai dimostrato il tuo interesse per il nostro lavoro (abbonato a "Query", a Cicap-Extra, a "Magia", hai acquistato libri o pubblicazioni da Prometeo, ci segui sui social network, ecc...) oppure perché ne hai fatto espressa richiesta. Se desideri cancellare la tua sottoscrizione puoi inviare una mail a info@cicap.org chiedendo di essere rimosso dalla lista oppure seguire le istruzioni che seguono:

- Come fare per iscriversi
Se non sei ancora iscritto alla Hotline del CICAP puoi farlo in qualsiasi momento inserendo il tuo indirizzo email in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/subscribe.php

- Come fare per cancellarsi dalla lista
Puoi cancellarti in ogni momento inserendo l'indirizzo email con cui sei iscritto in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/unsubscribe.php

_________________________________________


_______________________
Ufficio Stampa - CICAP
Comitato Italiano per il
Controllo delle Affermazioni
sulle Pseudoscienze

Casella postale 847
35100 Padova
tel. e fax 049-686870
e-mail: ufficiostampa@cicap.org
www.cicap.org
www.queryonline.it

Seguici anche su
Facebook: https://www.facebook.com/cicap.org
Twitter: https://twitter.com/cicap

Sostieni il CICAP con il 5x1000 - C.F. 03414590285 - Informazioni
http://goo.gl/90ZkTR

_________________________________________

INFORMAZIONI

Ricevi questa mail in quanto ci hai dimostrato il tuo interesse per il nostro lavoro (abbonato a "Query", a Cicap-Extra, a "Magia", hai acquistato libri o pubblicazioni da Prometeo, ci segui sui social network, ecc...) oppure perché ne hai fatto espressa richiesta. Se desideri cancellare la tua sottoscrizione puoi inviare una mail a info@cicap.org chiedendo di essere rimosso dalla lista oppure seguire le istruzioni che seguono:

- Come fare per iscriversi
Se non sei ancora iscritto alla Hotline del CICAP puoi farlo in qualsiasi momento inserendo il tuo indirizzo email in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/subscribe.php

- Come fare per cancellarsi dalla lista
Puoi cancellarti in ogni momento inserendo l'indirizzo email con cui sei iscritto in questo form: http://www.cicap.org/rubriche/hotline/unsubscribe.php

_________________________________________




]]>
SCIENTOLOGY PARTE VIVA DELLA SOCIETA’ Thu, 06 Dec 2018 06:17:56 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507422.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507422.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

                           

L. Ron Hubbard, il fondatore della religione di Scientology non ha lasciato margini di manovra su quali fossero le mete da raggiungere per la Chiesa: “Una civiltà senza pazzia, senza criminali e senza guerre, in cui le persone capaci possano prosperare e le persone oneste possano avere dei diritti e in cui l’uomo sia libero di innalzarsi a più elevate altezze.” In tutto il mondo la chiesa lavora incessantemente per raggiungere questo obiettivo.

         Attraverso migliaia di iniziative sociali che ogni giorno i parrocchiani della Chiesa fanno nelle 200 nazioni in cui sono presenti, gli insegnamenti del suo fondatore stanno portando quella sanità mentale che lui stesso auspicava.

 Non esiste settore della vita sociale che L. Ron Hubbard non abbia affrontato, trovando soluzioni efficaci per il miglioramento della comunità.

Usando le scoperte del suo fondatore la Chiesa è impegnata nella più grande campagna non governativa anti-droga al mondo, che raggiunge decine di milioni di giovani a rischio ogni anno; nell’istituzione di centri di riabilitazione dalla droga in più di 40 nazioni.

La Chiesa promuove la più grande campagna di informazione pubblica non governativa al mondo sui Diritti Umani, che fa conoscere ampiamente i 30 articoli della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani; attraverso Programmi globali di istruzione porta il dono dell’alfabetizzazione a decine di milioni di studenti in America, Europa, Asia e Africa.

Il movimento de La Via della Felicità che si estende in 135 nazioni, aumentando il livello morale delle popolazioni e il ripristino della fratellanza tra gli uomini. Il programma dei Ministri Volontari di Scientology ha soccorso più di 10 milioni di persone nei principali luoghi di disastro negli ultimi vent’anni. Inoltre, attraverso il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani, gli Scientologist hanno smascherato la somministrazione di psicofarmaci agli studenti, le brutalità psichiatriche dell’elettroshock, della lobotomia e gli esperimenti di guerra biologica ed hanno lavorato per rendere tutto questo illegale.

L’impegno nella società della Chiesa di Scientology e di tutti gli scientologist continuerà in ogni angolo dove saranno presenti, perché non può esistere felicità e benessere personale se gli stessi traguardi non sono condivisi e raggiunti da tutti gli esseri umani.

]]>
LA VIA DELLA FELICITA' NELLE STRADE DI CAGLIARI Thu, 06 Dec 2018 04:42:23 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507416.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507416.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

 

         Spesso quando si parla di moralità capita di chiudersi a riccio nella paura di essere colti in fallo. In realtà l'argomento moralità è più legato alla capacità di determinare effetti positivi che al rivedere ciò che si combina. Il libro “La Via della Felicità”, di L. Ron Hubbard, ha esattamente questo scopo e con questo punto di vista i volontari dell'omonima fondazione e della Chiesa di Scientology, nella mattinata di giovedì 6 dicembre, distribuiranno decine di copie gratuite dello stesso ai commercianti e cittadini cagliaritani.

 

         Dal prendersi cura di se stessi, passando per la famiglia e andando a toccare la vita di gruppo, il libro induce il lettore a indirizzare maggiormente i propri sforzi verso un miglioramento generale delle condizioni di vita, proprio nell'ambiente in cui vivono.

 

         L'obiettivo insomma è quello di fare in modo che si esca dalla paura che le cose possano andar male, dedicandosi ad azioni benefiche e indirizzandosi all'aiuto. La Via della Felicità, fa riscoprire, attraverso 21 precetti, quanto si possa determinare felicità intorno a noi.

]]>
OLBIA: VOLONTARI ATTIVI PER I DIRITTI UMANI Thu, 06 Dec 2018 04:40:08 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507415.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507415.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

 

         Continua nella mattinata di giovedì 6 dicembre a Olbia la campagna dei volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology: con una nuova distribuzione di libretti  informativi, la Dichiarazione Universale dei Diritti Umani sarà a disposizione di centinaia di olbiesi.

 

         Per quanto viviamo i tempi moderni, non ci rendiamo conto di quanto stiamo ripetendo sempre gli stessi errori. Il documento che l'ONU che sancì nel 1948, prevedeva il non ripetersi degli orrori della seconda guerra mondiale e, per quanto non ci sia stata nessuna altra guerra della stessa portata, gli orrori si sono ripetuti e come. Ma ancora, non ci si accorge che il problema nasce dal mancare nel nostro piccolo di conoscere e rispettare semplici articoli come questi 30 contenuti nella Dichiarazione Universale.

 

         “I diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico” disse L. Ron Hubbard in un suo celebre scritto. Per renderli una realtà è necessario farli conoscere e affinché questo avvenga devono essere informati i cittadini, le persone semplici, svegliate quelle che non intendono far passare questa conoscenza e sensibilizzati gli accademici che potrebbero insegnare questo documento in ogni suo aspetto.

 

]]>
LA DICHIARAZIONE UNIVERSALE NEL CAPOLUOGO BARBARICINO Thu, 06 Dec 2018 04:37:43 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507414.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507414.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

         Volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology fanno ancora tappa a Nuoro per far conoscere i 30 articoli del documento sancito dall'ONU nel 1948. E' alle porte l'anniversario della pubblicazione di questo documento che fu esattamente il 10 dicembre di quell'anno e risultava essere espressione del desiderio di un mondo nel quale orrori come quelli della seconda guerra mondiale non si presentassero più.

 

         La distribuzione è avvenuta per le vie del centro della città di Nuoro nella serata di mercoledì 5 dicembre e il riscontro che i volontari hanno avuto è che i cittadini conoscono solo una minima parte di questo documento, indice del fatto che non viene sufficientemente insegnato. In effetti questa è l'unica lacuna che si riscontri in questo documento: il fatto che non venga insegnato in ogni sua parte!

 

         Se fosse applicata come legge, la Dichiarazione Universale, darebbe veramente i frutti che il consiglio delle Nazioni Unite si aspettava, ma la storia ci ha insegnato che gli auspici non si sono rivelati tali, così come il fatto che la grande volontà di quei giorni non si è tradotta in allineamento di intenti da parte di chi avrebbe dovuto farli conoscere alla gente comune.

         L. Ron Hubbard in un suo scritto disse “I diritti umani devono essere resi una realtà non un sogno idealistico”. Questo il motivo per cui i volontari si cimentano in una campagna che comporti la distribuzione di materiale informativo semplice, comprensibile a persone di qualsiasi livello culturale, perché i diritti umani siano resi una realtà.

]]>
A CAGLIARI SVENTOLANO LE BANDIERE DELLE NAZIONI UNITE Wed, 05 Dec 2018 21:28:02 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507384.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507384.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

 

La celebrazione dell'anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani è alle porte e per questo motivo i volontari cagliaritani di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology non potevano stare a guardare e, nella serata di mercoledì 5 dicembre, hanno distribuito per le strade del centro città centinaia di libretti informativi su questo documenti.

 

Il documento, sancito dal consiglio delle Nazioni Unite nel 1948, contiene 30 articoli applicabili a persone di qualsiasi cultura, provenienza o credo religioso. Articoli semplici e davvero molto chiari ma che purtroppo non sono leggi. Non solo: per quanto ci si riempia la bocca della parola modernità e si guardi a periodi passati della storia dell'uomo esprimendoli come “barbari”, viviamo l'epoca del picco massimo di schiavitù, dove gli schiavi del sesso hanno tenere età e i coloro che usufruiscono di questo scempio si sentono nobili perché abitano l'occidente.

 

]]>
SI FA PREVENZIONE ALLE DROGHE TRA I BIG DI POLTU QUATU Wed, 05 Dec 2018 21:24:21 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507383.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507383.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI  

        A Poltu Quatu, nel cuore della Costa Smeralda, si parla di prevenzione alle droghe. Lo fanno come ormai da anni in tutta la gallura i volontari di Fondazione per un Mondo Liibero alla Doga e della Missione della Chiesa di Scientology di Olbia, che nella serata di mercoledì 5 dicembre hanno distribuito centinaia di libretti “la verità sulla droga”.

        “La droga si spaccia e si consuma anche fuori stagione estiva – ha dichiarato la responsabile per la Gallura delle iniziative della Fondazione – ogni tanto emerge qualche sequestro e arresto, ma si sa che e Poltu Quatu il centro di smistamento della zona. Fare prevenzione talvolta significa anche andare a rischiare nella tana del lupo, ha dichiarato un’altra volontaria. Sicuramente sarà capitato di mettere gli opuscoli nelle mani di qualche spacciatore e spero di averlo messo davanti alle proprie responsabilità”.

La lotta allo spaccio e alla criminalità ad essa legata, parte in primo luogo dalla prevenzione che si fa tra i ragazzi. Se non la richiesta e quindi il consumo, non ha motivo che ci sia lo spaccio. È la legge del mercato:  l’offerta di un prodotto è data dalla richiesta dello stesso. Il lavoro di prevenzione, quindi, va indirizzato sui giovani potenziali consumatori, che se bene informati si guarderanno bene dal caderre nella trappola degli spacciattori.

“Le droghe sono l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale” così sriveva il filosofo L. Ron Hubbard. I volontari sono ben cosapevoli di questo e sono costantemente impegnati affinché si diffonda la  cultura di vivere liberi dalla droga.

Info: www.noalladroga.it

]]>
I DIRITTI UMANI DIVULGATI A SANT’AVENDRACE. Wed, 05 Dec 2018 21:05:16 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507381.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507381.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI     

        Non capita tutti i giorni che qualcuno ti fermi per strada e ti regali il libretto contenente i propri diritti. È successo nella serata di mercoledì 5 dicembre nel quartiere di Sant’Avendrace a Cagliari, dove i volontari di Uniti per i Diritti Umani e della Chiesa di Scientology hanno regalato ai cittadini increduli i libretti “Che cosa sono i Diritti Umani?” dei quali tra qualche giorno ricorre il 70° anniversario della promulgazione.

 La sorpresa era data dal fatto che al giorno d’oggi parlare di diritti sembra quasi parlare una lingua sconosciuta, dato che la maggior parte delle persone sono convinte che i diritti siano negati ai più.

“Grazie per ciò che fatte – ha detto meravigliata una anziana commerciante  costretta a stare dietro il banco nonostante per “arrottondare la pensione” - mi chiedo se ho ancora il diritto di lavorare alla mia età. Posso avere qualche libretto in più per i miei figli e nipoti?”

        “I Diritti Umani devono essere resi una realtà e non un sogno idealistico”  scriveva il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard. Purtroppo a distanza di 70 anni  le leggi contenute nella Dichiarazione Universale sono ancora un sogno per tantissime persone e i volontari sono costantemente impegnati a farli conoscere e rispettare, perché la loro realizzazione parte innanzi tutto dai comportamenti che ciascuno di noi ha nei confronti del proprio vicino.

]]>
CONTINUA LA CAMPAGNA "DICO NO ALLA DROGA" A SESTU Wed, 05 Dec 2018 11:52:13 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507327.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507327.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

Continua ad espandersi nei comuni dell’area della Città Metropolitana di Cagliari, l'azione di informazione e prevenzione alla droga, dei volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology.

Stavolta nella serata di mercoledì 5 dicembre saranno i negozi e locali pubblici di Sestu, ad essere interessati alla distribuzione di centinaia di libretti contenenti informazioni sulle droghe.

"Il motivo per cui si sta insistendo sull'informare la popolazione sulle conseguenze causate dalle droghe in generale, ma in particolar modo su quelle derivate dall'uso di cocaina e sull'alcool, dichiara il responsabile regionale delle iniziative di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga, è perché da tempo si continua a registrare un costante aumento del consumo di droghe da parte di persone di ogni età e ceto sociale e, come ormai si sa, l'alcool è la porta di ingresso allo sballo facile e a poco prezzo, nei fine settimana di tanti giovani e meno giovani. È molto diffusa, inoltre, l'abitudine di mischiare alcool e altre sostanze chimiche, aumentando gli effetti di entrambi e andando incontro a reazioni imprevedibili e spesso irreversibili. "

I libretti "La verità sulla droga", conosciuti in un gran numero di comuni dal sud al nord della Sardegna, sono una serie di opuscoli che in modo semplice e diretto danno le corrette informazioni sulle varie droghe più diffuse.

Partono dall'alcool per passare alla marijuana, cocaina, ecstasy, eroina, crack, LSD, inalanti, e affrontando anche il diffuso problema dell'abuso di farmaci prescritti e antidolorifici per finire con la denuncia sull'abuso del ritalin.

Con un linguaggio semplice, raccontato dagli stessi ex consumatori, si prefiggono lo scopo di illuminare i ragazzi perché siano messi nelle condizioni di poter decidere liberamente e con cognizione di causa se assumere o meno sostanze stupefacenti, andando incontro a degrado e fallimento personale, famigliare e sociale.

Informare, informare e ancora informare è la strategia dei volontari convinti che solo con l'informazione sarà possibile debellare questa piaga sociale che il filosofo e umanitario L. Ron Hubbard definiva come "l'elemento più distruttivo nella nostra cultura attuale."

info: www.drugfreeworld.org

]]>
L’ANDI ha assegnato il Premio Internazionale Doc Italy 6° edizione Wed, 05 Dec 2018 07:40:39 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507252.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507252.html Miss Italia 71a edizione Miss Italia 71a edizione A Palazzo Rospigliosi la premiazione dei 13 emblema delle Eccellenze italiane

Proprio di fronte al palazzo del Quirinale, a Palazzo Rospigliosi a Roma, si è data vita ad una memorabile serata nel corso della quale sono stati premiati 13 rappresentanti della 6° edizione del “Premio Internazionale Doc Italy”, istituito dall’ANDI (Associazione Nazionale Doc Italy). L’evento conclusivo delle attività 2018, dell’ANDI che la presidente Tiziana Sirna, ideatrice, realizzatrice e conduttrice, attualmente con un seguito di Ambasciatori del DOC ITALY per la varie professionalità che ciascuno di essi esprime, ha voluto creare con impegno e abnegazione, ha ottenuto un successo al di sopra d’ogni aspettativa, come in tutte le altre occasioni di incontri. Significativo è che la passione, il cuore, la volontà ed il desiderio di vedere esprimere sempre più la potenzialità che la nostra amata Nazione, possiede con le sue eccellenze enogastronomiche, culturali, artistiche in tanti campi come moda, spettacolo ed altro, venga espresso con tanto entusiasmo ed impegno, oltre che dalla Sirna, anche da tante persone geniali che danno lustro all’Italia intera. I due conduttori della serata, che in questa come in tutte le altre occasioni offrono gratuitamente alle manifestazioni dell’ANDI la loro professionalità ed impegno, la giornalista Rai1 “Camilla Nata” ed il conduttore di “Gustibus” programma in onda su La7 “Anthony Peth”, hanno ad inizio serata, chiamata sul palco l’altra passionaria di questo sodalizio, la Divina “Fioretta Mari” ed ancora un gran sostenitore del progetto ANDI Monsignor Luigi Casolini di Sersale. Le premiazioni sono iniziate con la consegna della pergamena con una significativa motivazione alla carriera per Rossella Izzo, che la Mari consegnandogliela, ha definita la vera protagonista del teatro e delle gradi attrici americane, soggiungendo queste serate ci danno la gioia di sperare che la cultura possa avere un futuro ed ha condannato la violenza imperante al giorno d’oggi. Sul palco anche un premio speciale che il maestro Marco Orlandi ha voluto consegnare alla Izzo come a tutti gli altri premiati.  Fra i 13 premiati anche la presenza di personaggi campani come il Dott. Domenico Raimondo (Presidente del Consorzio della Mozzarella di Bufala Campana), e l’avvocato Gennaro Famiglietti che ha ricevuto il premio conferitogli quale Ambasciatore del Meridione, consegnatogli da Monsignor Luigi Casolini di Sersale, con la motivazione: ”Per l’impegno profuso nella promozione e tutela del Meridione e delle Sue Eccellenze. Per la passione e la devozione grazie alle quali nel 1997 ha fondato l’Istituto di Cultura Meridionale riuscendo a coinvolgere attivamente più alti e qualificati nomi in campo Culturale, Artistico, Economico e Politico, al fine di puntare una luce sulle Straordinarie Realtà che caratterizzano il Meridione d’Italia. Illuminandone il percorso e agevolandone la crescita”. La consegna di attestazioni meritorie è continuata con la Prof.ssa Alessandra Necci (scrittrice), il Maestro Bruno Aprea (Direttore d’Orchestra), gli Chef Claudio Saddler e Cristiano Iacobelli, la giornalista Donatella Gimigliano, l’attrice Elisabetta Pellini, l’artista Hilde Soliani, l’imprenditrice Dott.ssa Enrica Amabalia Baron, la stilista Sabrina Persechino, il Mercato delle Gaite di Bevagna e il Criminologo Vincenzo Maria Mastronardi premiato da l’atra portatrice della scuola di cinematografia e teatro in America oltre che in Italia ed Europa, la grande attrice Emanuela Metri. Le ricchezze territoriali italiane dell’enogastronomia che è stato possibile gustare, mentre nel percorso fra i vari tavoli di presentazione delle stesse era possibile ammirare anche esposizioni dell’arte italiana e vedere quanto i nostri connazionali sono in grado di realizzare, è stato un tutt’uno. Un “Ritorno al Passato” con l’incredibile “Mercato delle Gaite”, un “Orchestra di Gusti, Profumi, Tradizioni e Maestri Magistralmente Diretti dalla Chef “Laura Marciani”. Prima delle premiazioni come aperitivo, nell’intervallo della serata ed a termine della stessa con una cena di gala, i tanti artisti chef, panificatori, pasticcieri, produttori di prodotti caseari e salumi, aziende vinicole ed altre chicche, come cioccolatini e delizie del palato hanno messo ancora una volta in luce, tra applausi e commenti di particolare significato positivo, l’operato dell’ANDI e di tutti coloro che collaborano al progetto della Sirna. Un’opera che mira alla proposizione e la divulgazione in Italia e nel mondo di quanto siamo capaci di realizzare con la nostra mente, forze, impegno, passione e gusto in una terra di sole, mare e monti con condizioni climatiche e terreni di particolari proprietà, vanto d’ogni singola regione dello Stivale. Questo Premio Internazionale Doc Italy - Viaggio Attraverso l'Eccellenza, è stata una vera maratona di eccellenze, che ha fatto da preludio anche alla manifestazione di nomina e consegna fascia a tutti gli Ambasciatori dell’ANDI che avverrà a fine gennaio. Alcuni dei quali, presenti al succitato evento, hanno ricevuto la fascia provvisoria oltre a poter già prendere vita nell’Associazione e fra essi ci sono 4 campani Salvatore Grasso vice presidente dell’Associazione pizzerie storiche di Napoli “Le Centenarie” con l’incarico di Ambasciatore delle pizzerie storiche, il vive fiduciario di Napoli dell’AMIRA Maître Dario Duro, con l’incarico di Ambasciatore per l'Accoglienza ed il Bon Ton,    Giuseppe Vitiello ambasciatore per la pizza Gourmet territorio casertano e Gino Sorbillo Ambasciatore per la storicità della Pizza. Una presenza di personaggi forse più alta in proporzione alle altre regioni, ma giustificatissima, basti pensare agli inconfutabili dati che vedono, proprio in questo 2018 che è l’anno del cibo italiano nel mondo, la nostra nazione possedere ben 5047 Specialità Alimentari Tradizionali, un record mondiale, con la Campania prima regione per numero di specialità agroalimentari tradizionali con 515 bandiere del gusto ed inoltre detentrice di due riconoscimenti Unesco: la Dieta Mediterranea e l’Arte del pizzaiuolo napoletano.

Giuseppe De Girolamo

]]>
UN FUTURO SENZA DROGA, I VOLONTARI DI QUARTU CI CREDONO Wed, 05 Dec 2018 07:03:55 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507245.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507245.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI


        I volontari della Chiesa di Scientology ci credono e in collaborazione con Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga continuano a diffondere il messaggio di vivere liberi dalla droga nei negozi e nelle strade di Quartu Sant’Elena. Sono ormai circa tre anni che nella terza città della Sardegna, puntualmente si stanno distribuendo i libreti informativi “la verità sulla droga”. Non c’è negozio nè esercizio pubblico di Quartu che non abbia ricevuto e messo a disposizione dei propri clienti l’ormai famoso “libretto di istruzioni” per mettere in guardia i ragazzi per vivere liberi dalla droga. E anche nella mattinata di mercoledì 5 dicembre i volontari si attiveranno e distribuiranno altre centinaia di opuscoli “la verità sulla marijuana e sulla cocaina” che, come è noto dalle esperienze di tanti, sono in compagnia dell’alcool, le prime le sostanze che si assumono quando si inizia a fare uso di sostanze stupefacenti.

        Ciò che le cronache ci dicono è che le droghe si stanno diffondendo sempre di più e ad esserne interessati sono gli adolescenti, anello debole della società e presi di mira dagli spacciatori, che con l’immissione sul mercato di dosi sempre più a basso costo e alla portata dei pochi spiccioli che i ragazzini hanno a disposizione, stanno creando le condizioni per negare loro un futuro degno di questo nome.

        “Le droghe privano la vita delle gioie e delle sensazioni che sono comunque l’unica ragione di vivere” scriveva il filosofo L. Ron Hubbard e i volontari spinti dalla verità che queste parole esprimono, sono impegnati affinché ai nostri ragazzi sia assicurato un futuro in cui possano assaporare le gioie e sensazioni che la vita gli riserverà.

Info: www.noalladroga.it  

]]>
LA VERITA’ SULLA MARIJUANA IN VIALE TRENTO A SASSARI Wed, 05 Dec 2018 07:02:00 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507244.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/associazioni/varie/507244.html CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI CHIESA DI SCIENTOLOGY CAGLIARI

 

 

        Da circa sei mesi i cittadini di Sassari stanno ricevendo nelle buche delle lettere e nei negozi di quartiere, i libretti contenenti informazioni circa gli effetti dannosi a breve, medio e lungo termine, che le droghe causano al corpo e alla mente. La distribuzione è effettuata dai volontari di Fondazione per un Mondo Libero dalla Droga e della Chiesa di Scientology della Sardegna in collaborazione con i commercianti locali, sempre disponibili a collaborare per sconfiggere lo spaccio e il consumo di droghe, che il filosofo L. Ron Hubbard definiva come “l’elemento più distruttivo presente nella nostra cultura attuale”. Anche questa settimana i volontari non si sono tirati indietro e, nella serata di martedì 4 dicembre, hanno inondato i negozi e le case di viale Trento dei libretti “la verità sulla marijuana”.

        Si sta diffondendo, soprattutto tra i giovanissimi, l’idea che cannabis e marijuana siano sostanze leggere e di cui si può fare uso tranquillamente e senza rischi. Senza criminalizzare nessuno né fare inutile proibizionismo, se guardiamo in faccia la realtà e ascoltiamo le testimonianze di coloro che di dipendenze se ne intendono per averla vissuta sulla loro pelle, la canna passata di mano tra amici per divertimento per “provare” qualche nuova sensazione, è stata l’imput che in seguito li ha portati ad usare altre droghe ben più pesanti, portandoli a vivere una vita di disperazione per se e per le loro famiglie.

        Si sa che ovunque si diffonda la droga si propaga di pari passo il degrado personale, sociale ed ambientale. La stragrande maggioranza dei crimini sono in qualche misura legati allo spaccio e al consumo di sostanze stupefacenti. Eliminare dalla società il problema droga significherebbe riportare ordine e pace tra le persone. Lavorare per una società libera dalla droga è un dovere di qualsiasi persona sana di mente e che abbia a cuore il futuro stesso della società.

Info: www.noalladroga.it  

]]>