RICORDARE IL PASSATO PER DIFENDERE E VALORIZZARE LA DIGNITÀ UMANA NEL FUTURO

28/gen/2019 22:52:12 Riforme Sociali Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani di Roma, ospitato dalla Chiesa di Scientology di Roma, nella ricorrenza del Giorno della Memoria ha ricordato il passato per difendere e migliorare il futuro.

 

La memoria, l'esatta visione quanto accaduto, aiuta ad agire nel presente per pianificare un futuro migliore. La pace e il rispetto della dignità umana è quel futuro che la sezione romana del Comitato di Cittadini per i Diritti Umani (CCDU) ha voluto valorizzare celebrando con un incontro-dibattito il Giorno della Memoria delle vittime dell'Olocausto, domenica 27 gennaio 2019.

 

A partire dalle ore 15, ospitato nella sede della Chiesa di Scientology di Roma, è stato tenuto un incontro-dibattito sul tema delle teorie della buona razza che una certa psichiatria materialista ha elaborato e messo nelle mani di una macchina nazista che orribilmente oppresse tutte le categorie di persone ritenute "indesiderabili" o "inferiori" per motivi politici o razziali. Oltre agli ebrei, furono perseguitate le popolazioni slave delle regioni occupate nell'Europa orientale e nei Balcani, i prigionieri di guerra sovietici, gli oppositori politici, le minoranze etniche come rom, sinti e jenisch, i gruppi religiosi come Testimoni di Geova e Pentecostali, gli omosessuali, i malati di mente e i portatori di handicap. Le fonti storiche riportano tra i 15 e i 17 milioni di vittime dell'Olocausto, di entrambi i sessi e di tutte le età (senza riguardo per anziani e bambini), tra cui 6 milioni di ebrei, nel periodo dal 1933 al 1945. Nei fatti è  stata una pseudoscienza senza anima, spinta da interessi di parte, a creare simili orrori, che nel silenzio inspiegabile è stata utilizzata per giustificare l'oppressione della dignità umana.

 

Perchè quel silenzio non cada più su un valore così basilare per il futuro, la celebrazione di questa ricorrenza del Giorno della Memoria ha proposto la visione del documentario L'Era della Paura, che rivela la sordida storia della psichiatria dai suoi albori ai nostri tempi. Il CCDU di Roma ha voluto ricordare che l'oppressione del valore supremo della dignità umana e dei diritti fondamentali che ne conseguono, di cui si trova ancora oggi traccia in perizie o diagnosi sintomatiche superficiali, abuso di droghe e di psicofarmaci, è la via che porta al declino civile e culturale. L'incontro ha evidenziato che quella ideologia che ha generato milioni di vittime, ha cambiato oggi veste con perizie e diagnosi psichiatriche superficiali, a volte senza la presenza della persona, interessi di un abusante marketing dello psicofarmaco o della sottrazione di minori alle famiglie di origine, tutto motivato da interessi finanziari. Un modo per creare consapevolezza e cambiare la situazione di un moderno e silente olocausto verso un futuro di rispetto dei diritti e della dignita' umana.

 

Il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani è da anni impegnato nella tutela dei diritti umani nel campo della salute mentale. Fondato in Italia nel 1979, è un'organizzazione indipendente collegata ideologicamente al CCHR (Citizen Commission on Human Rights), che ha sede a Los Angeles, fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal professor Thomas Szasz, professore emerito di psichiatria all'Università di Syracuse, Stato di New York, autore di fama internazionale.

A quel tempo le vittime della psichiatria erano una minoranza dimenticata, segregate in condizioni terribili nei manicomi sparsi nel mondo. Tra le numerose iniziative, per risolvere questa situazione, il CCHR elaborò una Dichiarazione dei Diritti Umani sulla Salute Mentale che è diventata la linea guida per le riforme nel campo della salute mentale.

 

Siamo ben lieti di aver sostenuto questa iniziativa in celebrazione del Giorno della Memoria ha spiegato il portavoce della Chiesa di Scientology di Roma. Scientology è una religione fondata sui diritti umani, e ogni scientologo si impegna a 'condannare e fare ogni cosa in mio potere per abolire qualsiasi abuso commesso ai danni della vita e dellumanità' e a 'sostenere quegli sforzi davvero umanitari nel campo dei diritti delluomo', come si legge in alcuni articoli del Codice di uno Scientologist.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl