Aibes ed Amira abbracciano conquiste di professionalità giovanili

15/mar/2019 15:35:11 Miss Italia 71a edizione Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 30 giorni fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

Si è svolta, ospitata dall’IPSEOA “Ippolito Cavalcanti” di Napoli, la quarta ed ultima tappa prima della finalissima, della seconda edizione del “Gran Premio Barman Domani” Trofeo Fabbri, gara istituita dalla sezione Campania dell’Associazione Italiana Barman e Sostenitori e riservata agli studenti degli Istituti Professionali Alberghieri della Campania. Veramente numerosi gli Istituti Professionali di Stato per i Servizi di Enogastronomia e Ospitalità alberghiera che hanno aderito alla manifestazione, voluta da Luigi Gargiulo fiduciario Aibes Campania e tutto il direttivo. Significativa, infatti è stata, non solo la presenza di tanti giovani partecipanti alla gara accompagnati dai loro docenti, ma anche il nutritissimo numero di allievi intervenuti per sostenere i loro compagni di studi, che hanno affollato la grande sala del Cavalcanti seguendo con attenzione ed interesse le esibizioni nel preparare deliziosi, attraenti, innovativi e gustosi cocktail, presentate dal Capo Barman Aibes Gigi Atripaldi. Il concorso supervisionato da Luigi Gargiulo, gestito nell’istituto di realizzazione delle gare dalla Barlady Prof. Michela Sannino con Gianni Anselmo responsabile didattica Aibes e Rosario Restino Vice Fiduciario Aibes Campania impegnati nell’accettazione & segreteria, ha avuto una giuria altamente qualificata. Giurati per la parte tecnica sono stati i soci Gennaro Schiano e Pietro Santoro entrambe Capo Barman, Sgaglione Luigi Consigliere Nazionale, Alfonso Cascella Past Vice Presidente nazionale, mentre per quella degustativa delegato ufficiale Alfonso Lazazzera, Dario Duro vice fiduciario Amira Napoli, Nicola Fabbri Patron Fabbri 1905 e la professoressa del Cavalcanti Anna Jovino. Inoltre per le decorazioni sono stati impegnati, quali giudici, i Capo Barman Andrea Pinto e Michele Pagliuca, mentre in Office hanno dato il loro apporto i capo barman Antonino Coppola e Lucio Ciardiello insieme al barman Beniamino Lavezzi. A termine di una mattinata di gare dove 27 concorrenti hanno avuto modo di esprimere gli insegnamenti ricevuti dai loro docenti, i giurati con il loro voto palese, hanno decretato i vincitori. Al primo posto si è classificato Marco Montella dell’alberghiero Ferrari di Battipaglia, il secondo posto è stato conquistato da Mario Maresca del San Paolo di Sorrento e medaglia di bronzo per Raffaele Raiola del De Gennaro di Vico Equense. Tante sono state le aziende che hanno voluto sostenere questa manifestazione, come altre che l’Aibes realizza, per elevare sempre più la professionalità di coloro che costituiscono il biglietto da visita dell’Italia attraverso l’accoglienza che sanno e sapranno sempre più esprimere ed offrire al turista, sia esso italiano che straniero. Fra i più noti e storici sponsor dell’Aibes va indubbiamente ricordata l’azienda Fabbri con i tanti suoi prodotti per il beverage e l’autentica, mitica ed ineguagliabile Amarena, che è intervenuta anche con la presenza di Nicola Fabbri amministratore delegato di Fabbri 1905 che ha consegnato il Trofeo al vincitore. Hanno dato il loro apporto all’evento anche aziende come “Villa Anna”, che ha offerto in premo soggiorni ai vincitori, da trascorrere nella panoramicissima ed accogliente struttura situata sulla colina dei Ponti Rossi a Napoli, e “Espressioni Srl” e “Club Gusto Aroma e Bon Ton” che hanno offerto il premio “Gusto & Aroma”. Il premio “Decorazione” è stato offerto da “Vision Ottica Ferraioli” di Pagani, poi ancora il premio per la “Tecnica di lavoro” offerto dall’Amira ed infine un premio speciale, al quale il socio Aibes ed Amira Renato De Simone teneva tanto che potesse essere realizzato in ricordo del grande Maestro Mimmo Ferretti, e che ha avuto la giusta finalità con la presenza del figlio di questi Piero Ferretti al quale è stata consegnata una targa ricordo e poi a sua volta ha premiato l’alunno vincitore per il “Savoir faire”.  A questa stessa manifestazione, come detto, si è aggiunta anche la consorella dell’ospitalità, l’Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi che con il suo sodalizio, negli ultimi tempi, sta riconquistando il suo storico prestigio che per qualche anno si era affievolito e sta sempre più offrendo il suo contributo, per una unione cooperativa di tutte le associazioni riconosciute, preposte all’accoglienza turistica, Aibes, Ada, Fic ed Ais in modo da poter ognuna con le proprie competenze e professionalità sviluppare un intento comune di rendere sempre più apprezzabile e famoso il nostro Stivale e per quel che più ci riguarda, la Campania. L‘Amira, oltre a seguire con la presenza del suo direttivo di Napoli e numerosissimi soci la giornata di gare dell’Aibes, e a consegnare ai vincitori il proprio premio, si è resa protagonista anche di una esibizione del socio Egidio Fiorani, che con la sua Lampada, ha realizzato e flambato un piatto di frutta di eccezionale bellezza visiva oltre che gustativa, riscuotendo scroscianti applausi dal pubblico presente.

Giuseppe De Girolamo

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl