5 e 6 maggio, Museo della Bilancia - Campogalliano(Modena): IL MUSEO DA TOCCARE.

29/apr/2007 12:10:00 Museo della Bilancia Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
MuseodellaBilancia                                                             
viaGaribaldi 34a - 41011 Campogalliano - Modena

Tra l'oggettistica del
bookshop: lepubblicazionidel museo

Nellasosta a Campogalliano: IPIATTI DELLA BILANCIA
Evento in corso: LALUCE IN TASCA

Comunicatostampa

ILMUSEO DA TOCCARE: E’ QUELLODELLA BILANCIA

Il museo apre le porte ai non vedenti, maanche ai semplici curiosi che vivranno per unavolta l’esperienza del come si vive senza vederci davvero o vedendocipoco.
Tutti possiamoconoscere con il tatto e divertirci al fascino di una proposta che prevede un appuntamentonel buio.

Sabato 5  e domenica 6 maggio (orari10-12.30 – 15.30-19) con ingresso libero e gadget per tutti ivisitatori. INFO  059 5272133  infomuseo@museodellabilancia.it

Siamo al museo della Bilancia, un luogo magicoper Campogalliano, dove si respira la storia attraverso oggetti cheprovengono da tutto il mondo: un'opportunità unica per  un fantasticoviaggio nel tempo che doni al visitatore la consapevolezza del propriopassato, reinventando il museo, pensando di poterlo non solo vedere matoccare e vivere in modo diverso.
Un traguardo da raggiungere che, all'interno dell'iniziativaprovinciale MUSEI DA GUSTARE,
struttura un percorso appositamente creato per essere “gustato”attraverso l’approccio tattile.
Tante bilance da toccare, naturalmente sono stati selezionati glistrumenti più significativi, che possono essere “tastati, palpati,sfiorati, maneggiati, soppesati, sfregati, accarezzati”, dai visitatori.
Si parte sabato 5 maggio e si continua domenica 6 maggio 2007.
E’ importantissimo che la gente tocchi, solo così può veramenteimparare, “stimolarsi e re-interpretare”. Il fascino di questaproposta è che si può davvero "entrare nelle cose" eccitando il gustodi sentire con il corpo, con le mani, e quindi con la mente e con ilcuore.
In questo modo si esalta l’interattività del museo, oltre la visionedell’oggetto, per una conoscenza accessibile al senso del tatto che siespande in ogni sala.
Le Bilance sono  “a portata di mano", con meccanismi e curve che siriconoscono  nell’accarezzarle, nella scoperta di un design che puòaffascinare, nello strumento originale come nei modelli e nelleriproduzioni smontabili, anch'essi da esplorare attraverso unatattilità  intelligente che forse il visitatore non sa di possedere; inuna delle sale è presente una divertente scatola magica per il gioco“Caccia all’oggetto” che prevede una stimolante scoperta attraverso lefacoltà immaginative e conoscitive stimolate dalla tattilità.
Sarà a disposizione, nella versione copia in gesso, il Kairòs, ilrilievo del Museo Antichità di Torino, raffigurante il dio pioggia conla bilancia della fertilità, che, esplorato con le mani, fornirà alvisitatore un’occasione per comprenderne caratteristiche e forme.
E’ anche prevista  la pubblicazione di un depliant tattile sul museo ela cartellinatura braille dello slogan di accoglienza.
La costruzione del tracciato progettuale de IL MUSEO DA TOCCARE è statapossibile anche grazie alla forte motivazione espressa dall’UnioneItaliana Ciechi di Modena, che ha aiutato il museo nello studio deipercorsi.
Tutto è  pensato tanto per gli occhi (la luce sarà pochissima)quanto per le mani (il tatto una naturale facoltà percettiva umana saràesaltato).
Le due giornate si propongono di familiarizzare con un vasto pubblico.L'obiettivo vero è quello di rendere fruibile il materiale ai diversivisitatori: certamente il non vedente, ma anche i semplici curiosi chevivranno per una volta l’esperienza del come si vive senza vedercidavvero o vedendoci poco.
A questi chiederemo di fermarsi un attimo, di chiudere gli occhi (ousare una benda) e di fare con noi (con le nostre guide) il giro delmuseo; siamo certi che si apriranno le porte di un mondo incredibile.
Il percorso museale è privo di barriere architettoniche (le personediversamente abili accedono gratuitamente al museo) e si sviluppa sudue piani collegati da un ascensore.
IL MUSEO DA TOCCARE vuole rendere il Museo della Bilancia un luogo dicultura sempre più accessibile a tutti.
Per una migliore organizzazione del percorso tattile sarebbenecessario prenotare la visita; se proprio il visitatore non ce la fasappia che ogni mezz’ora è prevista la partenza di un gruppo (max 10persone per gruppo). L’ingresso è gratuito per tutti.


Questa mail inviata a scopoinformativo riguardo eventi culturali, non contiene pubblicità népromozione di tipo commerciale. Pur coscienti che e-mail indesideratesono oggetto di disturbo, Le porgiamo le nostre scuse se la presentenon è di Suo interesse; in ottemperanza alle norme sulla Privacy (art.7- D.L. 196 del 30-6-2003), ognuno può comunicare correzioni ol'eventuale rifiuto a ricevere ulteriori messaggi. Questo messaggio nonpuò essere considerato SPAM poiché include la possibilità di essererimosso da ulteriori invii di posta elettronica. Qualora non intendessericevere ulteriori comunicazioni La invitiamo ad inviarci un'email al :museo.bilancia@cedoc.mo.it con la scritta : CANCELLAMI



blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl