PONTREMOLI E I SUOI CASTELLI (Pontremoli, 17 aprile 2016)

17/apr/2016 13:54:49 74nemrac Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.

 

PONTREMOLI E I SUOI CASTELLI

 

Che cosa: storia e architettura del Medioevo, del Rinascimento e dell’Età Moderna.
Dove: Pontremoli (Massa e Carrara, Toscana – Lunigiana), centro storico (Via del Piagnaro – vicinanze Castello del Piagnaro).
Come: itinerario tematico.
Quando: domenica 17 aprile 2016 (ore 16:00).
Chi: Davide Tansini (storico).
Info: cellulare 349 2203693; Facebook www.facebook.com/tansinidavide; e-mail eventi@tansini.it; Web www.tansini.it/it/eventi/pontremoli-e-i-suoi-castelli.html.

 

    Archeologia, architettura, cultura, politica e storia, ma anche aneddoti, curiosità, economia, personaggi e società.
    Sono le parole-chiave di Pontremoli e i suoi castelli: l’itinerario tematico che si svolgerà domenica 17 aprile 2016 a Pontremoli (Massa e Carrara, Toscana – Lunigiana), nel centro storico della città apuana, lambito dal fiume Magra e dal torrente Verde.
    I protagonisti di questo evento sono tre castelli che anticamente proteggevano e controllavano l’abitato pontremolese: il Castello del Piagnaro, la Rocchetta Cacciaguerra e il Castelnuovo.
    Costituito nel Medioevo (il Castello del Piagnaro è attestato a partire dall’XI secolo), il trio di fortificazioni era il nerbo della principale piazzaforte nell’alta Lunigiana, cruciale snodo geografico fra Emilia, Liguria e Toscana dove transitava uno fra i più trafficati assi viari che univano l’Italia adriatica a quella tirrenica: la Via Francigena.
     Inseme all’abitato pontremolese, i tre castelli furono contesi per secoli da molti potentati e signorie dell’Italia centro-settentrionale (Hohenzollern, Svevia, Malaspina, Antelminelli, Fieschi, Visconti, Sforza, Orléans, Valois-Angoulême, Asburgo, Repubblica di Genova, Medici e Asburgo-Lorena), che con alterne vicende li utilizzarono come presidi militari fino al Rinascimento e all’Età Moderna.
    Ideatore e conduttore dell’evento è lo storico Davide Tansini: studioso di architettura fortificata e militare, di archivistica, di storia medievale, rinascimentale e moderna, socio dell’«Istituto Italiano dei Castelli», dell’«Istituto per la Storia dell’Arte Lombarda» e della «Deputazione di Storia Patria per le Province Parmensi», è attivo da vari anni con attività culturali e ricerche storico-architettoniche nel Centro-Nord Italia.
    Per quanto riguarda la Lunigiana, Tansini si è dedicato soprattutto ai castelli e alla storia politico-istituzionale del XV secolo, durante la dominazione del casato Sforza su gran parte della Lunigiana.
    Anche gli esiti di queste ricerche comporranno l’illustrazione che Tansini proporrà in occasione di Pontremoli e i suoi castelli, il cui percorso toccherà alcuni fra gli angoli più caratteristici del centro pontremolese: i surchéti del Piagnaro, il Borgo di Sopra e quello di Sotto (con le rispettive piazze), l’esterno del Campanone, i ponti sul Verde e sulla Magra.
    Con stile colloquiale, affabile, vivace e a tratti ironico Tansini descriverà il ricco e variegato contesto storico in cui ebbero origine i tre castelli di Pontremoli e che accompagnò il loro sviluppo.
    Dalle caratteristiche architettoniche alle vicende politiche, dai fatti d’arme ai retroscena più o meno salaci dei personaggi la cui vita aveva a che fare (in varia misura) con il Castello del Piagnaro, con la Rocchetta Cacciaguerra e con il Castelnuovo: sovrani, signori e signorotti, castellani, generali e condottieri, soldati, ma anche mercanti, spie, contrabbandieri, briganti e contadini.
    Uomini e donne che anno dopo anno hanno costruito la storia: quello stesso percorso storico su cui è fondata la realtà attuale e di cui Pontremoli e i suoi castelli porterà a scoprire tre interessanti testimonianze.

L’iniziativa Pontremoli e i suoi castelli si svolgerà a Pontremoli (Massa e Carrara, Toscana – Lunigiana) presso il centro storico (ritrovo in Via del Piagnaro – vicinanze del Castello del Piagnaro) domenica 17 aprile 2016 (inizio ore 16:00). La partecipazione è libera e gratuita. Non è richiesta la prenotazione. L’evento si svolge anche in caso di maltempo. La manifestazione si svolge entro spazi pubblici o aperti al pubblico. L’iniziativa non ha scopi di lucro. L’illustrazione dei contenuti riguarda esclusivamente le ricerche personali di Davide Tansini condotte in ambito storico-architettonico. L’evento è organizzato da «In arce», «Lombardia sforzesca» e Davide Tansini. Per l’organizzazione e la conduzione dell’iniziativa Davide Tansini opera gratuitamente. Informazioni: cellulare 349 2203693; Facebook www.facebook.com/tansinidavide; e-mail eventi@tansini.it; Web www.tansini.it/it/pontremoli-e-i-suoi-castelli.html.

RCS
17 aprile 2016

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl