comunicato BIENNALE ARTI NUOVE 2004

comunicato BIENNALE ARTI NUOVE 2004lo studio GUMDESIGN di viareggio è stato selezionato per la BIENNALE

07/lug/2004 16:07:50 gumdesign Contatta l'autore

Questo comunicato è stato pubblicato più di 1 anno fa. Le informazioni su questa pagina potrebbero non essere attendibili.
lo studio GUMDESIGN di viareggio è stato selezionato per la BIENNALE
ARTI NUOVE 2004 di SAN BENEDETTO DEL TRONTO nella sezione DESIGN.

Per ulteriori informazioni e/o immagini relative ai progetti gumdesign:
gumdesign - tel 0584 387555 - info@gumdesign.it - www.gumdesign.it




in allegato testi estratti dal sito www.biennaleartinuove.com

Art beat è il titolo della edizione 2004 della Biennale Adriatica di
Arti Nuove. Gli artisti invitati sono 100 e provengono da 25 diversi
paesi.
L'esposizione inizierà il 28 agosto a San Benedetto del Tronto in due
diverse aree espositive: il Palacongressi e Palazzo Piacentini.
L'esposizione dedicata alle forme artistiche che usano o quantomeno
traggono ispirazione dai linguaggi dei nuovi media, partirà il 28
agosto con ben 100 artisti.
Gli esponenti della commissione artistica nominati dal direttore
artistico Luigi Maria Perotti, dopo un duro lavoro hanno scelto i
progetti che saranno protagonisti dell'evento.
La selezione dei progetti nell'area Arti Visive è stata curata da
Renato Bianchini, Stefano Schiavoni e Nina Vagic.
I lavori della sezione Arti Applicate sono stati selezionati da
Gabriele Pezzini e Alceo Serafini (membri del consiglio direttivo
dell'Adi Marche) per la sezione Design e dall'Arch. Giovanna de Angelis
(Ordine degli Architetti Ascoli Piceno) e l'Arch. Salvatore Santuccio
(Facoltà di Architettura di Ascoli Piceno) per Architettura.
Dopo solo un anno dal numero zero de luglio 2003, la biennale è
diventata un punto di riferimento internazionale per l'arte
contemporanea.
Le richieste di partecipazione sono arrivate da tutto il mondo e gli
artisti invitati provengono da 25 paesi (Albania, Argentina, Belgio,
Bosnia Erzegovina, Brasile, Bulgaria, Colombia. Costa Rica, Cile,
Croazia, Ecuador, Finlandia, Francia, Germania, Giappone, Grecia,
Italia, Messico, Olanda, Serbia Montenegro, San Marino, Slovenia,
Spagna, Svizzera, Turchia.

Palacongressi
La sezione Arti Visive comprende le categorie videoarte, pittura,
performance, net art, fotografia, scultura ed installazioni e avrà
luogo all'interno di una parte ancora in costruzione del Palacongressi
di San Benedetto del Tronto.
Rispettando la logica che lo scorso anno aveva portato una parte
considerevole della Biennale all'interno del Mercato Ittico, si
continua a perseguire l'obiettivo di collocare l'arte in spazi non
convenzionali.
Diverse forme espressive vanno ad integrarsi nell'infrastruttura di un
ambiente grezzo (il cantiere di quello che avrebbe dovuto essere un
teatro), senza stravolgere, ma addirittura valorizzando le sue
caratteristiche.
 
Palazzo Piacentini
Le sale di Palazzo Piacentini, un centro appositamente attrezzato per
l'arte contemporanea saranno invece la sede della sezione Arti
Applicate (Architettura e Design). 

I 100 artisti invitati provengono da 25 paesi diversi. Il rapporto con
l'Adriatico e la valorizzazione delle sue espressioni artistiche rimane
comunque uno degli obiettivi primari dell'esposizione. Tutte le nazioni
del bacino sono rappresentate nella biennale.
A giorni verranno ufficializzati anche gli artisti della sezione musica.
L'elenco degli artisti invitati:
Design: Paolo Ulian, Matteo Ragni, Enrico Azzimonti + Jordi Pigem,
Donata Paruccini, Alessandro Lo Schiavo, Makoto Kawamoto, Joe Velluto,
Giulio Iacchetti, Gumdesign, Diego Grandi, Lorenzo Damiani, Eugenio
Coppo, Studio Ot (Andrea Ciotti & Emilio Molinaro), Fabio Bortolani,
Deep Design (Raffaella Mangiarotti, Matteo Bazzicalupo).
Fotografia: Marta Valenti, Fausto Corsini, Andrea Piunti, Sabrina Muzi,
Lola Marazuela, Maria Rosa Jijon, Debora Hirsh, Carlosa Fernando
Herrera, Alejandro Gomez de Tuddo, Chiara Francesconi, Laura Chiari,
Michele Arzenton, Cristiano de Gaetano, Mirella Carella. 
Net Art: Vesna Krebs, Krasimir Terziev, Vladimir Nikolic, Mery
Favaretto, Luca Bertini, Balletti&Mercandelli, Mauro Ceolin.
Pittura: Nadia Mendoza, Guillermo Tovar, Christos Athanassiadis, Luigi
Carboni, Paolo Consorti, Roberta Conti, Cristian Frisoni, Dimitri
Gratsias, Leonardo Greco, Patrick Hamilton, Fabrizio Modesti,
Pastorello, Kristofer Paetau, Giuseppe Restano, Debora Romei, Jolanda
Spagno, Pierluca Cetera, Giuseppe Teofilo, Andrea Venanzi.
Performance: Fausto Segoni, Flavio Sciolé, Nardi&Scopetta, Gonzalo
Laborra, Gruppo Seblie.
Scultura/Installazioni: Francesco Arena, Ivan Navarro, Carlos Motta,
Massimiliano Alessio Miglierina, Maria Carla Mattii, Nicola Toffolini,
Andrea Mastrovito, Silvia Favero, Dragana Sapanios, Luca De Felice,
Nicola Bolla, Gianluigi Antonelli, Pino Falcone.
Video: Gulsen Bal, Carlo Michele Schirinzi, Francisco Valdez, Nikola
Tosic, Jerome Symons, Gentian Shkurti, Olivier Pietch, Miltos
Mikailidis, Paco Mesa, Zlatan Filipovic, Matijia Debulja, Christian
Caliandro, Katia Bassanini.
Architettura: Paolo Alocco, Massimiliano Censi, Terry Cusanno, Cinzia
Gentile, Paola Gentili, Cecilia Massoni, Paola Negroni, Antonella
Semeghini, Stefano Serafini, Chiara Ugolini, Andrea Ciotti, David
Corteggi, Giovanni Fiamingo, Gruppo Moff, Mariella Leonori, Antonella
Romagnolo, Guendalina Salimei, Roberto Salvischiani, Rodolfo Virgili.

blog comments powered by Disqus
Comunicati.net è un servizio offerto da Factotum Srl