Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Manifestazioni Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Manifestazioni Sun, 21 Jul 2019 11:02:02 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/1 NaturalMente Bosco Fri, 19 Jul 2019 10:10:24 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/581995.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/581995.html Nitdia Immagine Nitdia Immagine A TERZOLAS, IN TRENTINO, SI RISCOPRE IL VALORE DEL BOSCO DOPO GLI SCHIANTI DELLA TEMPESTA VAIA

 In Val di Sole un weekend di profumi, sapori e colori della natura

Il 3 e il 4 agosto 2019 ritorna a Terzolas (TN) l’appuntamento con NaturalMente. Tutta la natura che avete in mente». Dopo le edizioni dedicate al legno e alle erbe di montagna, il piccolo paese della Val di Sole omaggia il bosco delle montagne trentine duramente ferito dal nubifragio di fine ottobre. 

 TERZOLAS (TN), 15 luglio 2019 – Il bosco in Trentino rappresenta il 63% del territorio provinciale, pari a una superficie di oltre 390.000 ettari. Per secoli, con le distese di abete rosso, faggio, larice e abete bianco, le foreste trentine hanno rappresentato una delle principali fonti di sostentamento della gente di montagna che ha imparato a curare e gestire in autonomia traendone ancora oggi importanti risorse economiche attraverso la produzione e la vendita del legname. Un patrimonio naturale e paesaggistico di inestimabile valore che è stato gravemente danneggiato dall’evento meteorologico straordinario, denominato «Tempesta Vaia», che tra il 27 e il 30 ottobre 2018 si è abbattuto su tutto il Trentino, soprattutto nella parte orientale, ma anche in diverse zone di quella occidentale: si stima che, in quei giorni di fine ottobre, le piogge persistenti e la forte velocità del vento - con raffiche fino a oltre i 120 km/h che localmente hanno raggiunto anche i 190 km/h - abbiano lasciato a terra circa 4 milioni di metri cubi di legname su una superficie coinvolta di oltre 19. 000 ettari.

Ora il danno arrecato ai boschi diventa un’occasione di conoscenza e di riscoperta dell’importanza di questa risorsa per l’economia e la vita degli abitanti del territorio ma anche per la protezione dei versanti dal pericolo di caduta massi e di distacco valanghe e per la tutela della biodiversità. E vuole essere proprio un omaggio alle foreste ferite del Trentino la nuova edizione di «NaturalMente. Tutta la natura che avete in mente», che il 3 e il 4 agosto 2019 animerà la piazza e le vie di Terzolas, il piccolo paese del Trentino incastonato tra le montagne della Val di Sole.

Organizzata dal Comune di Terzolas in collaborazione con le diverse associazioni di volontariato e le locali attività turistico ricettive, la manifestazione prevede infatti un ricco programma di attività che racconterà il bosco coniugando cultura, musica e gastronomia. «La scelta del tema di quest’anno è stata sollecitata da quanto accaduto lo scorso autunno – commenta l’assessore alla Cultura del Comune di Terzolas Antonia Manini -. Il bosco per la gente delle nostre valli alpine è una risorsa economica importante e rappresenta anche per il nostro Comune una fonte di reddito. La tempesta Vaia non ha arrecato grandi danni alle nostre foreste comunali ma subiamo comunque un danno di riflesso che va a incidere sul prezzo di vendita del legname se si considera l’elevata quantità di tronchi abbattuti arrivata sul mercato».

Convegni scientifici, mostre micologiche, artistiche e fotografiche, dimostrazioni sull’estrazione e sulle proprietà della trementina, la resina che si ricava dall’incisione della corteccia delle conifere, laboratori di cucina e angoli gastronomici con menù pensati per esaltare i sapori del bosco offriranno quindi ai tanti turisti della valle, e non solo, una full immersion di due giorni nella natura per ritrovare se stessi, rigenerare la mente e l’anima e al tempo stesso scoprire le bellezze del territorio anche in chiave turistica.

L’apertura ufficiale della festa della natura e della mente è per le 16 di sabato 3 agosto nelle splendide sale affrescate del cinquecentesco Palazzo Torraccia con il convegno «Alla scoperta dei preziosi tesori del bosco» curato dal professor Franco Frisanco della Fondazione Edmund Mach, l’istituto di San Michele all’Adige che svolge attività di ricerca scientifica, istruzione e formazione, sperimentazione, consulenza e servizio alle imprese nei settori agricolo, agroalimentare e ambientale.

Tra le bancarelle del NaturalMercato, dislocate lungo via Bruno Kessler, inoltre, i visitatori e i turisti potranno scoprire i prodotti naturali legati al bosco, da quelli gastronomici a quelli terapeutici e cosmetici, e i tanti oggetti in legno frutto della creatività e della manualità degli artigiani locali. Da non perdere, poi, gli appuntamenti dedicati alla musica: il concerto per mandolino e chitarra con Ugo Orlandi e Luisella Conter inserito nella rassegna dedicata al grande maestro Arturo Benedetti Michelangeli, tra i più grandi interpreti del pianoforte del XX secolo, che scelse di trascorrere le proprie vacanze in una baita della Val di Rabbi (3 agosto, ore 21, sala nobile di Palazzo Torraccia), e il «Concerto al mattino nel bosco in… cantato» del Coro Sasso Rosso (4 agosto, ore 7, località Tovare). Ma Natural-Mente è anche family friendly. Attento ai bisogni delle famiglie, l’evento propone diverse esperienze per i più piccoli come il truccabimbi, i laboratori manuali per imparare a costruire una casetta degli insetti o degli amuleti in materiale naturale e i laboratori di lettura ad alta voce e pittura creativa con tempere e ortaggi.

]]>
FINANZIAMENTO RAPIDO: fatimacecilio07@gmail.com Thu, 18 Jul 2019 22:22:57 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/581741.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/581741.html fatimacecilio fatimacecilio  

 

Cercate finanziamenti per rilanciare la vostra attività; per la realizzazione di un progetto, o per comprare un appartamento, ma ahimè la banca chiederà molto troppe condizioni che si riesce a riempire. Non preoccupatevi, I fornisce prestiti che vanno da 5.000€ a 5.000.000€ per tutte le persone responsabili e di buon carattere in grado di onorare gli impegni, contattarmi per ulteriori informazioni.

E-mail: fatimacecilio07@gmail.com 

]]>
SummerWine 2019: parte da Il Poggiarello la prima serata di degustazione vini del territorio piacentino e musica organizzata da Piacenza Jazz Club Thu, 18 Jul 2019 17:53:31 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582379.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582379.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT CONCERTO JAZZ DEI MATT CHIAPPIN QUARTET

Lunedì 22 luglio 2019 – dalle ore 21.30 – Azienda Vinicola Il Poggiarello – Scrivellano di Travo – 29020 Travo (PC)

Parte da Il Poggiarello il 22 luglio alle ore 21.30 la prima serata organizzata da Piacenza Jazz Club e inserita nel programma del SummerWine 2019: un momento unico per vivere e degustare l’estate immersi in un palcoscenico unico pieno di emozioni e bellezza. Durante la serata sarà possibile degustare gli ottimi vini prodotti dall’azienda godendo anche di un sottofondo musicale jazz proposto dal Matt Chiappin Quartet.

Sapori, emozione e relax: questi sono gli ingredienti protagonisti della serata del 22 luglio offerta da Il Poggiarello e inserita nel programma SummerWine 2019. Brindare all’estate tra i vigneti della Val Trebbia in compagnia di un sottofondo di musica jazz: cosa si potrebbe volere di più? A Il Poggiarello sarà infatti possibile degustare gli ottimi vini prodotti accompagnati da un sottofondo musicale jazz offerto dal gruppo Matt Chiappin Quartet.

Durante la serata si potranno assaggiare il Cabernet Sauvignon, il Gutturnio Superiore Valandrea e le due referenze “Gli Spaghi”, un Gutturnio e un Ortrugo, vini della tradizione piacentina che si caratterizzano per essere frizzanti, freschi e profumati.

L’ingresso all’evento e la degustazione sono gratuiti e non serve prenotazione.

Per ulteriori informazioni:
Digital PR a cura di Blu Wom Milano
www.bluwom-milano.com
p.fabretti@bluwom-milano.com

]]>
I convegni e workshop di AiFOS ad Ambiente Lavoro 2019 Thu, 18 Jul 2019 17:47:25 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582381.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582381.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Dal 15 al 17 ottobre l’Associazione AiFOS organizza ad Ambiente Lavoro di Bologna numerosi convegni e workshop: logistica, rischio chimico, sicurezza eventi, vie respiratorie, processi formativi, multitasking, manager HSE, diversity management, …

Come ogni anno e con tutta la forza dell’esperienza accumulata in questi anni, di organizzazione di eventi, di elaborazione di nuovi strumenti di formativi, di ricerche e monitoraggi, l’Associazione Italiana Formatori ed Operatori della Sicurezza sul Lavoro (AiFOS) partecipa alla manifestazione “Ambiente Lavoro” che si terrà a Bologna dal 15 al 17 ottobre 2019 presso il quartiere fieristico.

Ricordiamo che “Ambiente Lavoro”, il Salone della Salute e Sicurezza nei Luoghi di Lavoro, è ormai uno dei punti di riferimento per gli operatori del settore e un’occasione preziosa per un’Associazione come AiFOS per presentare nuove strategie di prevenzione e formazione e promuovere e diffondere una reale cultura della sicurezza.

I convegni di AiFOS ad Ambiente Lavoro 2019

L’Associazione AiFOS ad “Ambiente Lavoro” presenta due diversi convegni.

Convegno – Rischio chimico: buone prassi ed esperienze di prevenzione

AiFOS in qualità di partner nazionale della Campagna Europea salute e sicurezza nei luoghi di lavoro propone un convegno relativo alla delicata tematica rischio chimico negli ambienti di lavoro. L’intento è quello di sensibilizzare i partecipanti circa questo problema molto diffuso e di illustrare esperienze di buone prassi circa la gestione del rischio connesso.

Martedì 15 ottobre – 14.00/17.00

Sala da definire – Pad. 21/22

Convegno gratuito riservato a massimo 100 partecipanti con iscrizione obbligatoria.

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 2), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS

Convegno – La sicurezza tra eventi e manifestazioni

A seguito dei fatti di cronaca verificatisi negli ultimi anni riguardanti la safety e la security nel corso di eventi sportivi, musicali e di pubblico interesse, diviene sempre più importante comprendere quali siano le competenze che i tecnici del settore debbano sviluppare in tale ambito. Il convegno si pone l’obiettivo di ampliare le conoscenze dei partecipanti circa il quadro normativo di riferimento, le relative opportunità nel settore manifestazioni/eventi e le attività di plan, monitoring, review che occorre espletare per una buona gestione delle molteplici attività che si realizzano durante un evento pubblico.

Mercoledì 16 ottobre – 14.00/17.00

Sala da definire – Pad. 21/22

Convegno gratuito riservato a massimo 100 partecipanti con iscrizione obbligatoria.

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 1), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS

I workshop di AiFOS ad Ambiente Lavoro 2019

Sono dieci i workshop organizzati a Bologna dall’Associazione AiFOS su diversi temi in materia di gestione della salute e sicurezza sul lavoro.

Workshop – Logistica di magazzino: manutenzione periodica e verifica delle scaffalature

Durante il workshop verranno fornite indicazioni sulla gestione di un magazzino, sulla manutenzione delle scaffalature e sui metodi di segnalazione delle anomalie e dei danneggiamenti. Si farà luce sulla nomina e formazione del responsabile della sicurezza dell’attrezzature di immagazzinaggio e del responsabile tecnicamente competente per svolgere le ispezioni periodiche.

Martedì 15 ottobre – 9.15/11.15

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 2), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – I processi cognitivi nella sicurezza sul lavoro

Creare una solida cultura della sicurezza significa porre l’attenzione non solo sugli aspetti tecnici del lavoro, ma soprattutto sui processi cognitivi. Dietro ad un atteggiamento apparentemente attento del lavoratore si potrebbe individuare, invece, un automatismo psicologico non sempre consapevoli che determina azioni che permettono, da un lato di compiere svariate attività lavorative, ma possono anche determinare i cosiddetti infortuni comportamentali.

Martedì 15 ottobre – 11.30/13.30

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 3), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – La flessibilità come opportunità: nuove forme contrattuali

Lo scopo del workshop è comprendere quali siano le regole di riferimento e le migliori procedure di gestione della salute e sicurezza nel lavoro agile, con particolare riguardo alla necessità di valutare i rischi prevenzionistici della prestazione lavorativa svolta all’esterno rispetto alla sede usuale di lavoro.

Mercoledì 16 ottobre – 9.15/11.15

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 1), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – Lo speaker efficace

La comunicazione è uno dei fattori cardine nel campo della salute e sicurezza sul lavoro. Un formatore dotato di talento è in grado di emozionare e coinvolgere i propri interlocutori. Il carisma è la forza di attrazione che una persona produce sugli altri attraverso i suoi comportamenti, la sua storia e il suo modo di relazionarsi.

Mercoledì 16 ottobre – 11.30/13.30

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 3), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – Il FIT-TEST: la protezione efficace delle vie respiratorie

I DPI per le vie respiratorie sono considerati di terza categoria, hanno quindi la funzione di proteggere il lavoratore da danni gravi o permanenti e dal rischio di morte. Dopo aver individuato il DPI più idoneo è necessario passare alla fase di validazione dello stesso ed all’addestramento dei lavoratori. La prova di tenuta tramite FIT-TEST è in grado di valutare se il DPI scelto abbia un’aderenza corretta sul viso del lavoratore e quindi se sia in grado di proteggerlo adeguatamente dai rischi presenti. Il FIT- TEST permette anche al lavoratore di apprendere il modo corretto di utilizzo del dispositivo fornito.

Mercoledì 16 ottobre – 14.30/16.30

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 2), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – La gestione dei processi formativi: dall’analisi dei bisogni alla verifica delle ricadute formative

L’efficacia della formazione si concretizza nel trasferimento al lavoro di quanto appreso e nell’uso delle conoscenze e delle capacità in maniera coerente con gli obiettivi dell’organizzazione. Il corso si propone, attraverso un percorso metodologico, di verificare quanto l’iniziativa formativa sia stata efficace per lo sviluppo ed il miglioramento delle competenze in termini di apprendimento, variazione positiva dei comportamenti, gradimento e di quantizzare, attraverso appositi ed appropriati indicatori, il miglioramento del livello di performance dell’organizzazione aziendale raggiunto a distanza di tempo grazie all’iniziativa formativa.

Mercoledì 16 ottobre – 9.30/11.30

Saletta AiFOS – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 3), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – Multitasking: valore o rischio per il lavoratore?

Il workshop analizza come nascono le worst practices ed evidenzia, attraverso esercizi metaforici, alcune modalità per arginare le attività limitanti/negative così da poterle sostituirle con quelle positive e coerenti per promuovere operativamente il miglioramento della salute e sicurezza nel proprio contesto lavorativo.

Giovedì 17 ottobre – 9.15/11.15

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 3), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – Il manager HSE: formazione e ruolo

A distanza di alcuni mesi dall’entrata in vigore della norma UNI 11720:2018 è giunto il momento di fare chiarezza sulla figura del manager HSE – Health, Safety Environment. Il gruppo di Lavoro UNI ha identificato un percorso formativo per la qualificazione di tale figura che prevede il raggiungimento di un monte ore minimo in ciascuna delle cinque aree di riferimento: area organizzativa e gestionale, area giuridica, area sicurezza sul lavoro, area salute occupazionale ed area ambientale. Durante il workshop si entrerà nel merito della questione e nei contenuti della norma.

Giovedì 17 ottobre – 11.30/13.30

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 1), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – Diversity Management: un’opportunità per un’organizzazione sana e produttiva

Le formatrici si soffermeranno su ricerche, dati e strumenti, anche normativi, che possono rendere un’organizzazione più sana, sicura e produttiva, proprio grazie alla adeguata gestione di ciò che è diverso, con interventi mirati a rafforzare la cultura di appartenenza, a fornire strumenti pratici che migliorino anche le relazioni interpersonali e quindi riducano lo stress percepito.

Giovedì 17 ottobre – 14.30/16.30

Sala da definire – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 2), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Workshop – Yin e Yang della sicurezza: comunicare in modo dinamico e integrato

Quando si parla di sicurezza spesso ci si imbatte nella logica degli opposti, le dissonanze del sistema secondo cui c’è antitesi tra dire e non dire, tra produzione e sicurezza, tra formazione teorica ed esperienziale. Come uscirne?

Giovedì 17 ottobre – 10.30/12.30

Saletta AiFOS – Pad. 21/22

Evento valido per n. 2 crediti di aggiornamento valevoli per le seguenti figure professionali: Formatore (area 3), RSPP/ASPP, CSP/CSE, RLS.

Ricordiamo che i workshop sono riservati a massimo 30 partecipanti con iscrizione obbligatoria e pagamento della quota di partecipazione pari a € 20,00.

Questo è il link per avere informazioni e iscriversi agli eventi:

https://aifos.org/home/eventi/fiere/ambiente_lavoro_2019

Alla manifestazione modenese AiFOS sarà presente anche con uno stand espositivo dedicato ai soci, alle aziende e a tutti coloro che vogliano conoscere le attività di questa realtà associativa.

Per informazioni:

Sede nazionale AiFOS: via Branze, 45 – 25123 Brescia c/o CSMT, Università degli Studi di Brescia tel.030.6595031 – fax 030.6595040  – info@aifos.it  – convegni@aifos.it

18 luglio 2019
Ufficio Stampa di AiFOS
ufficiostampa@aifos.it

]]>
Perchè oggi è cosi importante recuperare dati persi o cancellati Wed, 17 Jul 2019 15:57:41 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582383.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582383.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Il recupero dei dati, al giorno d’oggi, rappresenta un’operazione molto importante specialmente se questa vede coinvolto l’ambito aziendale.
Ecco tutto quello che bisogna sapere sulla motivazione che spinge al recupero dati da hard disk e come procedere per svolgere tale procedura.

Il recupero dati e la sua importanza

Il recupero delle informazioni presenti su un computer è fondamentale per svariati motivi, ognuno dei quali in grado di spingere una persona, sia che si tratti di un privato che di una figura imprenditoriale, nello svolgimento di tale procedura.
Vediamo nello specifico quando si devono recuperare i dati e perché.

Quando i dati vanno recuperati
I dati, nella maggior parte dei casi, necessitano di essere recuperati in ben due circostanze totalmente differenti tra di loro ma non per questo meno importanti.
La prima è relativa alla cancellazione, volontaria o meno di un documento importante: spesso accade che quando si effettua la cancellazione di determinate informazioni, anche quelle che sono fondamentali subiscono tale procedimento, causato dalla distrazione e da un’attenzione relativamente bassa. 

Il recupero delle informazioni, però, può avvenire anche in un’altra circostanza particolare, ovvero nel momento in cui ci si accorge che l’hard disk è totalmente danneggiato.
Un disco interno del computer che non funziona correttamente potrebbe essere sinonimo di informazioni che vengono sovrascritte oppure cancellate automaticamente dallo stesso, così come di dati che potrebbero non essere accessibili in modo permanente proprio a causa del mancato funzionamento dello stesso disco.

In tutte queste particolari situazioni occorre prestare la massima attenzione dato che, ignorando questo genere di problematica, si va incontro a una serie di situazioni che dovrebbero essere sempre prevenute e che comportano non pochi danni alla propria attività oppure semplicemente potrebbe trattarsi di un ricordo importante che deve essere necessariamente recuperato. 

Perché è importante recuperare i dati persi o cancellati

Parliamo principalmente dell’ambito aziendale: un dato perso potrebbe essere sinonimo di svariate situazioni poco piacevoli che, col passare del tempo, rischia di creare una condizione sempre più grave che non deve essere sottovalutata.

Nella maggior parte dei casi un dato perso: 

• potrebbe essere esposto al furto da parte di terze persone;
• può essere acquisito da utenti che operano online e che possono condividere quelle informazioni private o farne un utilizzo non congruo;
• può minare alla credibilità di un’azienda.

Il dato perso, specialmente se in circostanze misteriose, rappresenta probabilmente lo scenario maggiormente grave che un’azienda potrebbe trovarsi costretta ad affrontare.

Ma occorre anche parlare della seconda ipotesi, ovvero del dato cancellato, supponendo che si tratti di un documento molto importante per l’azienda.
In questo caso i dati cancellati: 

 possono riguarda contatti fondamentali per l’impresa e quindi minare il suo business;
• riguardare i clienti e quindi rischiare di perdere il contatto con loro;
• cancellare dati come fatture e altri documenti può avere delle conseguenza negative sotto l’aspetto fiscale e non solo.

Esistono anche diverse altre tipologie di situazioni che derivano dalla cancellazione di un dato ma, anche in questo caso, è bene sottolineare come il recupero dati rappresenti la procedura fondamentale che non deve mai essere messa in secondo piano rispetto ad altre.

Per quanto concerne l’ambito privato un dato cancellato o perso potrebbe: 

• essere sinonimo di ricordo importante impossibile da recuperare che può avere delle grosse ripercussioni a livello mentale;
• trattarsi di un dato economico e quindi dover affrontare nuovamente lunghe procedure per poterlo recuperare;
• riguardare altre informazioni che, se condivise online o sottoposte a procedure similari, comportano delle situazioni assai gravi e poco piacevoli da affrontare.

Tutti questi motivi devono essere sinonimo di una ricerca che permetta di effettuare, senza grosse difficoltà, il recupero dei dati sia che l’hard disk sia danneggiato ma anche qualora la procedura sia stata svolta manualmente, sia volontariamente che per errore.

Come recuperare i dati persi e cancellati

Il recupero dati è quindi la soluzione ottimale che deve essere necessariamente adottata col fine di prevenire una serie di complicanze che, sia nel lungo che nel breve periodo, possono essere sinonimo di complicanze di svariata natura.

Come recuperare dati manualmente

Una delle soluzioni maggiormente semplici che riguarda il recupero dati consiste nello sfruttare un dei tanti programmi gratuiti, presenti sul web, che offrono l’occasione di svolgere tale procedura.
Nella maggior parte si tratta di software free, ovvero gratis, che devono essere prima installati sul proprio computer e successivamente avviati.

Questo genere di programmi effettua una scansione dei diversi file eliminati dato che, questi, non vengono mai rimossi definitivamente salvo il caso in cui avviene una nuova scrittura sul disco del computer.
Solo in questo caso, infatti, manualmente è sostanzialmente impossibile tornare in possesso di determinate informazioni.

Una volta che viene svolta la procedura di recupero dati, ovvero il programma ha scansionato il disco, è possibile procedere con l’analisi del tipo di file trovato dal sistema utilizzato: descrizione, tipologia e nome del file potranno essere visualizzati nella tabella che viene fornita una volta che si effettua tale procedura.

Successivamente occorre svolgere il ripristino dei vari dati, evitando quindi che questi possano essere oggetto di una perdita definitiva dovuta, appunto, dalla scrittura sugli stessi dati, dettaglio importante che non deve essere sottovalutato.
Pertanto occorre sempre cercare di prendere in considerazione questo mix di informazioni, ovvero tenere a mente che il recupero dati può avvenire nel momento in cui non si sono effettuati nuovi salvataggi sul disco, quindi i residui del file sono presenti ancora sul disco e permettono il recupero di quel determinato documento. 

Il recupero dati presso un centro professionale

Qualora il recupero dati non avvenga con successo, oppure si vada incontro a una serie di complicanze dovute dall’impossibilità di accedere alle informazioni presenti sul disco, sarà opportuno contattare un’azienda che si occupi di svolgere questo genere di operazione.
Bisogna ovviamente tenere conto di diversi fattori nella scelta della stessa ditta affinché sia possibile evitare una serie di complicanze che, sia bel breve che nel lungo termine, possono avere delle ripercussioni negative.

Sarà quindi opportuno valutare il metodo di operare dell’azienda che si occupa di svolgere questo tipo di procedura, affinché sia possibile prevenire delle sorprese poco piacevoli e soprattutto bisogna sempre considerare anche gli strumenti che vengono utilizzati.

Il recupero dati presso un centro professionale deve essere svolto da un personale qualificato che assicuri ai propri clienti la possibilità di tornare in possesso di quelle determinate informazioni senza che possano nascere potenziali complicazioni che, sia nel lungo che nel breve periodo, possono tramutare l’intera situazione in meno piacevole del previsto.

Di conseguenza le imprese che vengono contattate dovranno essere in grado di offrire un intervento che possa essere definito come ottimale e privo di tutte quelle potenziali complicanze che renderebbero la situazione meno piacevole rispetto a quanto si possa immaginare.

Proprio grazie a questa particolare analisi è possibile trovare un team di esperti che opera in modo ottimale e che permetta di sfruttare un servizio di recupero dati strutturato con la massima precisione e professionalità evitando ai clienti di dover fronteggiare un mix di conseguenze poco semplici.

Il recupero dati da hard disk danneggiato, o qualora siano sorte complicanze durante la fase autonoma, deve anche essere poco costoso visto che non si parla di interventi che richiedono passaggi eccessivamente lunghi e complessi, facendo quindi in modo che i clienti possano avere l’opportunità di tornare a usufruire delle loro informazioni cancellate in tempistiche ridotte.

Pertanto, grazie a questo tipo di verifica, riuscire a ottenere nuovamente quelle informazioni non sarà un sogno ma, al contrario, una certezza che diverrà effettivamente concreta.

]]>
Grande successo per lo spettacolo Già la luna in mezzo al mare al Maschio Angioino per l’Estate a Napoli 2019 Wed, 17 Jul 2019 15:49:20 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582385.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582385.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Strepitosa serata di bel canto,danza e musica al chiaro di luna al Maschio Angioino

Magnifica serata al Maschio Angioino per l’ Estate a Napoli 2019 Quarantesima edizione indetta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, con l’ Associazione Culturale Noi Per Napoli per lo spettacolare Concerto Gia’ la luna in mezzo al mare sotto la luce della luna, una serata di canto,musica,danza dedicata a Napoli,Rossini,alla luna,al mare,alla danza della nostra bellissima citta’.

Un bel pubblico accogliente e caloroso ha applaudito gli artisti che hanno dato vita ad uno spettacolo raffinato e vario, proponendo brani di repertorio rossiniano operistico, cameristico, coreografico, insieme a dei brani meno conosciuti sia della tradizione del bel canto musicale antica napoletana che di quella classica da salotto!

Nel cast : Olga De Maio soprano, Luca e Lucio Lupoli tenori, Maurizio Iaccarinopianista, Andrea Ceccomori flautista, le coreografie del Centro d’Arte Tersicorea diGloria Sigona e Livia Spoto ed il loro Corpo di ballo con il ballerino ospite Liberato Novellino con le ballerine Flavia Fisciano, Marisa Fortunato, Michelle Priore, Emanuela Terracciano, Roberta Tripodi, la voce narrante Giuseppe Giorgio.

Al chiaro di luna hanno riecheggiato le note di romanze quali Vaga luna di Bellini, la serenata dal Barbiere di Siviglia rossininano ” Se il mio nome saper voi bramate”, la donizettiana “Me voglio fa na casa”, la Santa Lucia di Cottreau , fino poi alle “variazioni su tema di Rossini” di Chopin per flauto e pianoforte,alle coreografie dei passi a due di Massenet, Delibes, Minkus, la grande tradizione classica napoletana con Piscatore e Pusilleco, Mandulinata a Napule, Torna a Surriento e il brano dell’antica canzone classica napoletana La vesta nova…

Suggestive ed emozionanti le interpretazioni degli artisti che hanno entusiasmato il pubblico numeroso, in una serata veramente di pura arte e bellezza della musica della nostra immortale tradizione!

Il cameo della serata, come sigla di apertura e chiusura, e’ stata la Danza di Rossini, eseguita dai cantanti e dal corpo di ballo in una perfetta fusione di bel canto, danza e musica.

Una serata in cui è stato messo in luce il profondo legame tra il genio pesarese e la Città di Napoli in cui venne chiamato dal grande impresario Domenico Barbaja a dirigere il glorioso Teatro San Carlo tra il 1815 ed il 1822, la viva giocondita’ che egli trasfuse nelle sue opere buffe maturo’ molto probabilmente a contatto con la vivacità dell’ambiente musicale della città e con la grande tradizione della Scuola Napoletana di Scarlatti, Pergolesi e Paisiello!

La finalità di queste iniziative artistiche sono sempre quelle di poter diffondere tra un pubblico più vasto la conoscenza di brani musicali di un repertorio appartenenti sia all’opera lirica che alla tradizione classica napoletana meno nota, più antica e di trasmettere maggiormente alle giovani generazioni dei punti saldi di riferimento sui quale fondare sempre di più la propria identità culturale.

]]>
Centric Software leader nella soddisfazione dei clienti Wed, 17 Jul 2019 15:47:37 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582388.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582388.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Il leader di mercato del PLM per fashion e retail registra livelli record di aggiornamenti da parte dei clienti e testimonianze pubbliche a sostegno di soluzioni innovative e best practice

California, 17 luglio 2019 – Centric Software, il leader di mercato nel PLM (Product Lifecycle Management), è lieto di annunciare che un numero record di clienti ha aggiornato il proprio software Centric PLM per trarre vantaggio dalle innovazioni e best practice di settore offerte da questa soluzione leader di mercato. Centric Software offre le soluzioni enterprise più innovative ad aziende di moda, retail, calzature, articoli per l’outdoor, prodotti di lusso e di largo consumo per aiutarle a realizzare obiettivi strategici e operativi di trasformazione digitale.

“Oltre il 70% dei nostri clienti ha espresso pubblicamente la propria approvazione per Centric PLM, il che testimonia il nostro impegno nel fornire ai clienti innovazioni guidate dal mercato e best practice di settore. Nell’ultimo anno, ben 47 clienti, un numero record, hanno aggiornato Centric PLM, scegliendo di confermare la nostra collaborazione in qualità di partner PLM”, afferma Ron Watson, VP of Product Development di Centric Software.

Ogni anno, con flusso costante, rilasciamo nuovi strumenti in Centric 8 PLM e, in particolare negli ultimi 12 mesi, più di 120 funzionalità significative, oltre a nuove schede digitali che si sono aggiunte alla nostra rivoluzionaria piattaforma Centric Visual Innovation (CVIP).” continua Watson.

“Centric PLM è costruito in funzione della facilità di aggiornamento e della longevità del sistema”, afferma Ravi Rangan, CTO di Centric Software.  “E’ altamente configurabile e ciò elimina i problemi di downtime e quelli di una soluzione personalizzata. La nostra metodologia Agile DeploymentSM garantisce una rapida implementazione iniziale e, affrontando al contempo processi e scenari aziendali ottimizzati sul cliente tramite un’ampia gamma di punti di configurabilità, supporta implicitamente i futuri aggiornamenti, rendendoli semplici e fluidi.”

Abbiamo sostituito con successo sistemi sviluppati internamente, sistemi di 19 fornitori di PLM, compresi quelli fortemente personalizzati basati su soluzioni dei principali fornitori di PLM.” conclude Rangan.

Il numero record di aggiornamenti di Centric Software effettuati con successo è prova del suo solido rapporto con i clienti. Con un tasso di fidelizzazione dei clienti del 99% dall’inizio dell’attività dell’azienda nel 2006 e un tasso di soddisfazione dei clienti di oltre il 95% lo scorso anno, il leader di mercato del PLM ha decisamente un seguito fedele.

“Siamo rimasti colpiti dalla velocità dell’implementazione e da come il team di Centric abbia tenuto conto dei nostri feedback per apportare migliorie e per sviluppare nuove funzionalità. Dal momento in cui abbiamo selezionato Centric PLM, la nostra azienda ha continuato a crescere e Centric 8 ha sufficiente flessibilità e innovazioni per continuare a restare la nostra piattaforma anche in previsione della futura crescita”, afferma Tim O’Brien, Director of Soft Armor and Design di Safariland.

“Siamo lieti che il numero di clienti che effettuano upgrade, per stare al passo con le recenti innovazioni integrate in Centric PLM, cresca ogni anno”, afferma Chris Groves, Presidente e CEO di Centric Software. “La fiducia dei nostri clienti nella nostra capacità di fornire il massimo in materia di innovazioni e best practice nel PLM è dimostrata dai tassi di adozione e fidelizzazione dei clienti, che sono i più alti del settore.”

Centric Software (www.centricsoftware.com)

Dalla sua sede nella Silicon Valley, Centric Software fornisce una piattaforma di Trasformazione Digitale alle aziende più prestigiose che operano nei settori della moda, del retail, delle calzature, dei prodotti per l’outdoor, dei beni di lusso e di largo consumo. Centric 8, la piattaforma PLM (Product Lifecycle Management) di punta dell’azienda, offre funzionalità enterprise di merchandise planning, sviluppo prodotti, sourcing, gestione della qualità e delle collezioni, specifiche per i settori fast moving consumer goods. Centric SMB offre tecnologie PLM innovative e importanti best practice di settore specifiche per brand emergenti. Centric Visual Innovation Platform (VIP) offre una coinvolgente e rivoluzionaria esperienza visiva attraverso dispositivi mobili e touch-screen di grandi dimensioni, che trasforma il processo decisionale e la collaborazione a livello creativo, concentrando obiettivi di time-to-market e product innovation. La quota di maggioranza di Centric Software è detenuta da Dassault Systèmes (Euronext Paris: #13065, DSY.PA), leader mondiale nel software di progettazione 3D, Digital Mock Up 3D e soluzioni PLM.

Centric Software ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti nel settore, tra cui l’inclusione da parte di Red Herring nella lista delle prime 100 aziende nel mondo nel 2013, 2015 e 2016. Centric ha inoltre ricevuto diversi excellence award da parte di Frost & Sullivan nel 2012, 2016 e 2018.

Centric è un marchio registrato di Centric Software. Tutti gli altri brand e nomi di prodotto sono marchi registrati dei rispettivi proprietari.

Media Contacts:
Centric Software
Americhe: Jennifer Forsythe, jforsythe@centricsoftware.com
EMEA: Kristen Salaun Batby, ksalaun-batby@centricsoftware.com
APAC: Lily Dong, lily.dong@centricsoftware.com

]]>
L’NH President di Milano sceglie Ditre Italia per il restyling della hall Wed, 17 Jul 2019 15:42:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582390.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582390.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT

La hall del prestigioso hotel NH President di Milano si rinnova negli arredi e punta sui prodotti Ditre Italia per dare il benvenuto ai suoi clienti con oggetti di design dal comfort impareggiabile. A pochi passi da Piazza del Duomo, dal Teatro alla Scala e dal quadrilatero della moda, l’NH President ha negli anni scelto di offrire un servizio ai clienti sempre più attento ai dettagli, per un’accoglienza di lusso che fa sentire gli ospiti come a casa propria.

Un’attenzione che passa anche dall’allestimento della hall che ora ricrea l’ambiente familiare di casa anche in hotel: i divani Artis e Sanders Air, in versione bicolor, rassicurano e accolgono, le poltrone Kyo e St. Tropez lineari nella loro estetica danno invece un tocco più formale. Anche i toni utilizzati (rosso, beige e tortora) caratterizzano lo spazio aiutando a ricreare un’atmosfera calda e confortevole, un mix che valorizza in modo unico gli arredi del brand di eccellenza del made in Italy.

Sempre più proiettata verso il settore contract, Ditre Italia registra un’altra importante realizzazione in cui si coniugano le molteplici necessità tecniche ed estetiche della struttura.

]]>
A THAT’S MOBILITY 2019 i dati aggiornati sulla mobilità elettrica in Italia Tue, 16 Jul 2019 23:47:46 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582392.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582392.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Milano, 15 luglio 2019 – Fervono i preparativi della seconda edizione di THAT’S MOBILITY, la Conference&Exhibition dedicata alla mobilità elettrica organizzata da Reed Exhibitions Italia in partnership con l’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano, in calendario dal 25 al 26 settembre 2019 presso il MICO, Centro Congressi di Fiera Milano.

Un nuovo layout espositivo di oltre 45 aziende ad oggi, che offriranno una panoramica su quanto di più innovativo è presente sul mercato, a partire da un’ampia presenza di dispositivi e sistemi di ricarica, servizi di ricarica on demand, soluzioni di storage e di accumulo, multi-utility per finire con i servizi di sharing e relativi accessori. Naturalmente spazio anche ai mezzi di trasporto elettrici come auto, moto, scooter, biciclette a pedalata assistita, ai nuovi mezzi di micro mobilità come hoverboard, monopattini monowheel. Un’area espositiva che andrà ad integrarsi sinergicamente con il ricco programma di workshop che animerà i due giorni di manifestazione.

Qual è il futuro della Smart Mobility in Italia?

Evento clou di THAT’S MOBILITY sarà, il 25 settembre, la presentazione dei dati dell’Osservatorio sulla Mobilità Elettrica nel nostro paese realizzato dall’Energy&Strategy Group del Politecnico di Milano. Osservatorio che da quest’anno ha modificato il nome da e-Mobility report in Smart Mobility Report per meglio identificarsi con una mobilità connessa, condivisa, con nuovi modelli di uso dell’auto e di interazione con la rete fino al possibile paradigma futuro: auto a guida autonoma + car sharing + alimentazione elettrica. Lo Smart Mobility Report 2019 andrà ad approfondire tutti gli aspetti del mercato, grazie alla sua struttura in 6 sezioni: le prime due di inquadramento generale sui numeri e i trend a livello mondiale, europeo ed italiano relativamente ai veicoli ed all’infrastruttura di ricarica; prosegue quindi con un’analisi dell’offerta attuale ed attesa dei principali car maker a livello europeo. La quarta sezione, invece, è dedicata ai modelli di business implementati dai diversi operatori della filiera della mobilità elettrica, anche in questo caso sarà presentato uno scenario sia allo stato attuale che prospettico. Vi sarà quindi un capitolo dedicato all’analisi degli impatti ambientali associato ai veicoli elettrici rispetto ad altre tipologie di “trazione” (in ottica di Life Cycle Assessment). Infine, il Rapporto si chiude con una sezione dedicata agli scenari attesi di sviluppo in Italia, sia dal punto di vista dei veicoli che dell’infrastruttura di ricarica. Dalle prime anticipazioni dell’Rapporto emerge come da gennaio ad oggi le immatricolazioni complessive di auto sono state pari a circa 913.000, in calo di oltre il 4% rispetto al 2018, in forte aumento invece quelle di veicoli elettrici, seppur con numeri assoluti ridotti, pari a 1.587 nel solo mese di maggio, di cui 1.167 veicoli elettrici “puri” – BEV (rispetto alle 921 dell’anno scorso, di cui 609 BEV). Più in dettaglio, sempre da inizio anno, le immatricolazioni complessive di veicoli elettrici sono state pari a 5.481 unità, di cui 3.518 BEV, registrando un +70% rispetto all’anno scorso. I primi dati di scenario confermano come il settore dell’elettrificazione della mobilità, pur rimanendo una nicchia del mercato, sia in generale in grande fermento, andando a coinvolgere non solo le autovetture ma anche altre tipologie di veicoli e aspetti complementari quali l’x-sharing ed il vehicle-grid-integration (VGI).  Alla base di questa crescita c’è sicuramente il dispositivo dell’ecobonus contenuto nella Legge di Bilancio 2019, che prevede contributi all’acquisto di autovetture con emissioni di CO2 non superiori a 70 g/Km, favorendo un incremento delle immatricolazioni di elettriche e ibride ricaricabili.

Fra le novità di THAT’S MOBILITY 2019 ci sarà un focus speciale sul mondo delle flotte aziendali elettriche, grazie ad una ricerca tal titolo Mobilità alla Spina”, rivol­ta al mondo business, realizzata da Fleet Magazine, rivista leader nel mondo del noleggio a lungo termine per le aziende, in col­laborazione con l’Osservatorio Top Thousand che andrà ad integrarsi con i risultati della seconda edizione del sondaggio rivolto a consumatore finale,  ideato e appositamente realizzato per THAT’S MOBILITY da Nuova Energia, il bimestrale di Editrice Alkes che da anni si occupa delle problematiche energetiche che quest’anno sarà dedicato a gli italiani, “gli italiani l’auto elettrica e il nuovo concetto di mobilità urbana”, per scoprire come i cittadini stanno vivendo il cambio d paradigma della mobilità.  Due sondaggi indirizzati a un pubblico differente, per offri­re un quadro ancora più esaustivo e completo sulla percezione della mobilità elettrica nel nostro Paese.

Più in particolare, la survey dal titolo “Mobilità alla Spina”, coinvolgerà un campione di 60 aziende che operano nei settori più disparati, dall’energia alla grande distribuzione e food&beverage, da banche e servizi finanziari a enti pubblici, dall’industria al commercio, farmaceutica, trasporti, informatica, telefonia con una flotta complessiva di 50.000 veicoli, aziende con in media più di 800 veicoli in flotta, di cui l’80% gestite con la formula di gestione del noleggio a lungo termine.

“La seconda edizione di THAT’S MOBILITY – dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia,  intende promuovere attraverso l’area espositiva e workshop, nuove sinergie tra gli operatori e dimostrare concretamente come la mobilità elettrica non implica solo una riduzione delle emissioni di gas serra e delle polveri nocive, ma apre a nuove opportunità di sviluppo industriale e a nuovi modelli di business che  andranno ad alimentare la catena dei servizi connessi alla mobilità quali quelli di ricarica, gestione di flotte, assicurazioni, connessioni intelligenti che rappresentano tante potenzialità di sviluppo.”

THAT’S MOBILITY 2019 sarà ancora una volta, un palcoscenico privilegiato di incontro e dibattito fra investitori privati, multi-utility attive nella produzione, distribuzione e vendita di energia elettrica, player dell’automotive e tutto il complesso comparto di piccole e grandi realtà innovative che giocano un ruolo importante nella trasformazione del modo di concepire una nuova mobilità fondamentale per disegnare le città del futuro.

In più, THAT’S MOBILITY grazie ad un accordo con HARDWARE FORUM, la fiera della ferramenta in programma, sempre dal 25 al 26 settembre 2019, al MICO, permetterà l’accesso libero ad entrambi gli eventi, con l’obiettivo di coinvolgere i numerosi visitatori professionali sinergici, dal professionista del comparto elettrico e domotica, al progettista ed installatore elettrotecnico sviluppando così un appuntamento di attrazione ancora maggiore su quanto di più innovativo è disponibile sul mercato per la mobilità elettrica, dalla produzione ai servizi.

Per rimanere aggiornati su tutte le novità di THAT’S MOBILITY 2019 è possibile seguire i profili Facebook, LinkedIn, Instagram e THAT’S MOBILITY RADIO, podcast che, puntata dopo puntata, approfondisce con interviste e speciali i temi caldi, le curiosità e le novità legate alla mobilità del futuro, e che, durante la manifestazione, trasmetterà da una postazione mobile su una Model X personalizzata.

I FOCUS DI THAT’S MOBILITY

Gli italiani, l’auto elettrica e il nuovo concetto di mobilità urbana – Qual è oggi il rapporto fra cittadino e mobilità elettrica?

Come è cambiata la percezione della mobilità elettrica dei cittadini italiani ad un anno di distanza?  Nel sondaggio di Nuova Energia del 2018 “Presa in pieno…gli italiani alle prese con le colonnine di ricarica”, incentrato sul tema della percezione sulle postazioni di ricarica, da cui risultava che gli italiani subivano il fascino della mobilità elettrica, ma consideravano ancora le colonnine di ricarica con una certa diffidenza. Infatti, per il 61% la “difficoltà di fare rifornimento” era il principale limite dell’auto elettrica, in particolare gli uomini (63%) erano più preoccupati delle donne (57%) e i giovani (67%) più degli over 55 (46%). In più, quasi sei italiani su dieci temevano di “rimanere senza un punto di ricarica”, mentre il 26% avrebbe voluto “l’equivalente di un benzinaio o una alternativa al self service”, l’indagine, proposta da Nuova Energia per il 2019 sarà dedicata al rapporto dei cittadini con l’auto elettrica in un concetto più ampio di mobilità urbana e un nuovo modo di vivere la città del futuro.

 MOBILITÀ ALLA SPINA – I veicoli elettrici nelle flotte aziendali, cosa è cambiato, o meglio, sta cambiando in questo 2019?

Dalla ricerca risulta che nel 2018 la quota di veicoli EV nelle flotte era in crescita anche se con numeri piccoli: dallo 0,5% del 2016 all’1,6% del 2018; cresceva invece in modo considerevole la quota di veicoli ibridi dallo 0,7% al 2,3% del 2018. Per quanto riguarda l’utilizzo degli EV in flotta emerge che l’83% dei veicoli elettrici viene utilizzato “in pool” e il 68% solo in città. In merito, invece, ai vantaggi dei veicoli elettrici, le aziende hanno indicato: la riduzione delle emissioni (88%), le agevolazioni nella circolazione (82%), la responsabilità sociale d’impresa (68%), il risparmio carburante (67%), il risparmio costi di manutenzione (47%), l’esenzione dal bollo (45%). Cosa è cambiato, o meglio, sta cambiando in questo 2019? Dai primi mesi dell’anno risulta che le auto ibride stanno aumentando in maniera considerevole le proprie quote di mercato (a maggio 2019 sono state oltre 10mila le unità vendute), mentre le elettriche, seppur con numeri sempre piccoli, stanno di fatto quasi raddoppiando i risultati del 2018 (alla fine dell’anno scorso ne erano state vendute oltre 5.000, delle quali il 54% immatricolate sul canale del noleggio). La sensazione, dunque, è che il cammino verso l’elettrificazione anche in questo comparto stia proseguendo gradualmente…

THAT’S MOBILITY – è una Conference&Exhibition di proprietà di Reed Exhibitions, il leader mondiale nell’organizzazione di fiere e congressi che gestisce oltre 500 eventi in 30 Paesi che hanno registrato più̀ di 7 milioni di partecipanti nel 2018. Reed Exhibitions conta 38 sedi in tutto il mondo a disposizione di 43 settori industriali. Reed Exhibitions fa parte di RELX Group plc, leader mondiale nella fornitura di soluzioni e servizi per clienti professionali in numerosi comparti di business. Disponibile anche su Instagram, LinkedIn, Facebook e naturalmente sul sito dedicato: www.thatsmobility.it

Ufficio Stampa: Flaminia Parrini, Reed Exhibitions Italia, tel. +39 02/43517038, flaminia.parrini@reedexpo.it

]]>
Lakedaimon Studio su Facebook e Instagram Tue, 16 Jul 2019 09:29:30 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582393.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582393.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT La sua mission: divenire un punto di riferimento importante del settore mediante la realizzazione di articoli di livello per collezionisti di tutte le età, appassionati ed esigenti, in Italia e nel mondo.
Plus fondamentale: l’intero iter artistico – dall’ideazione alla progettazione, dalla produzione fino alla post produzione, per i Prodotti Premium – è realizzato completamente in Italia da un team di professionisti altamente specializzati.
Lakedaimon Studio è presente sui canali social attraverso i suoi account ufficiali Facebook (facebook.com/lakedaimonstudio) e Instagram (instagram.com/lakedaimonstudio) con le novità e gli aggiornamenti del marchio! ]]>
Mandela Day, giornata per promuovere i diritti umani a Padova Mon, 15 Jul 2019 23:38:45 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582394.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582394.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT

A Padova, i volontari della Fondazione “Uniti per i Diritti Umani” in occasione del Mandela Day, hanno organizzato un momento di incontro per promuovere i diritti umani.

Il 18 luglio, le Nazioni Unite e il mondo intero celebrano la Giornata internazionale dedicata a Nelson Mandela. La commemorazione rende omaggio al contributo di una grande personalità all’affermazione dei principi democratici e di una cultura di pace. Nelson Mandela ha consegnato al mondo tale eredità attraverso una vita al servizio della lotta anti-apartheid, il regime istituito in Sudafrica nel 1948 sulle premesse della superiorità bianca e dell’oppressione razziale.

Per questo, i volontari attivi da anni nella promozione dei 30 diritti fondamentali, hanno deciso di creare una giornata a porte aperte dove sarà possibile visionare la mostra multimediale intitolata “Che cosa sono i diritti umani?” allo scopo di creare maggiore consapevolezza. Infatti i volontari sostengono che, come scrisse l’umanitario L. Ron Hubbard: “I diritti umani devono essere resi una realtà, non un sogno idealistico.”

La mostra multimediale sarà aperta al pubblico in data 16 Luglio dalle ore 10.00 alle ore 22.00 con ingresso libero e alle ore 21.15 sarà possibile per i più piccoli partecipare al cinema all’aperto con la visione del film “Black Panther”.

L’evento verrà ospitato da Villa Francesconi Lanza, sede della Chiesa di Scientology in Via Pontevigodarzere, 10 a Padova. 

INGRESSO LIBERO

Per maggiori informazioni contatta il numero 391.438.1933 o scrivi a unitiperidirittiumani@gmail.com .

]]>
Firma elettronica: Yousign parte alla conquista dell’Europa con eFounders Mon, 15 Jul 2019 23:27:52 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582395.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/582395.html BIZCOMIT.IT BIZCOMIT.IT Le due società uniscono le forze per sbaragliare i concorrenti extraeuropei. I servizi di Yousign arrivano anche in Italia.

Yousign, società che offre soluzioni innovative di firma elettronica, ed eFounders, lo start-up studio che ha lanciato aziende di successo come Aircall, Front e Spendesk, hanno unito le loro forze per diventare la realtà europea di riferimento nel mercato della firma elettronica. Le opportunità di questo settore sono enormi e beneficiano delle recenti regolamentazioni in Europa e Stati Uniti. eFounders ha acquisito una consistente quota di partecipazione da Yousign portando all’azienda la propria competenza e l’esperienza internazionale per consolidare la posizione in Francia e aprirsi al mercato europeo. L’unione tra Yousign ed eFounders offre quindi la possibilità di utilizzare un prodotto al 100% europeo.

Opportunità

Nel 2018 il mercato della firma elettronica è cresciuto di oltre un miliardo di dollari, e si stima che l’incremento nel prossimo decennio sarà del 30% annuo. L’Europa, tramite il regolamento eIDAS, e gli Stati Uniti, attraverso l’ESIGN Act, hanno adattato le proprie legislature per rendere legale e riconosciuta la firma elettronica. Gli ovvi vantaggi generati da questo tipo di firma hanno così permesso di consolidarla nei processi quotidiani delle imprese di tutto il mondo, in ogni settore. Tra i clienti di Yousign figurano aziende come Cisco, Admiral Group, FCA e Allianz che si sono già distinte includendo nei loro flussi il processo di dematerializzazione.

L’unione fa la forza

Ma chi sono queste due aziende?

Lanciata nel 2013 e certificata a livello europeo, Yousign vanta migliaia di clienti in Francia che usano la sua app e i servizi API. Yousign ha raccolto 3,3 milioni di dollari all’inizio del 2018 per finanziare la sua crescita a tre cifre.

Fondata nel 2011, eFounders è uno start-up studio, che al fianco di imprenditori, ha lanciato 20 start-up SaaS (Software-as-a-Service) e sta ora affrontando per la prima volta una nuova sfida collaborando con un’azienda dal team già consolidato.

“In eFounders siamo abituati a iniziare da zero. Lavorare al fianco di una compagnia già esistente è per noi qualcosa di nuovo. Siamo entusiasti di poter partecipare a questa avventura con Yousign e lavorare con loro per costruire un obiettivo comune. Abbiamo incontrato Luc e Antoine quattro anni fa quando stavamo valutando possibili sviluppi in questo settore. Siamo sempre rimasti in contatto seguendo i loro progressi fino all’estate del 2018, quando si è presentata l’opportunità di lavorare insieme.” Ha commentato Thibaud Elzière, fondatore di eFounders.

Entrambe le aziende portano sul tavolo asset complementari. Da una parte Yousign ha formato un team eccellente, possiede una profonda conoscenza del mercato, un’ampia base clienti e una solida infrastruttura tecnica. Dall’altra eFounders apporta le competenze di marketing e di sviluppo di prodotti, oltre all’esperienza a livello internazionale nel SaaS.

“Ci siamo subito trovati d’accordo e abbiamo capito fin dall’inizio che entrambi avevamo molto da guadagnare dall’unione del nostro know-how complementare.” ha commentato Antoine Louiset, fondatore di Yousign.

Progetti

“Il mercato è vastissimo ed estremamente competitivo. Abbiamo deciso di collaborare con eFounders con l’obiettivo di raggiungere un livello superiore. Grazie alla loro esperienza e competenza speriamo di far diventare Yousign l’azienda di riferimento europeo della firma elettronica. Il progetto di digitalizzazione e dematerializzazione dei documenti è fortemente condiviso da entrambi. Yousign ed eFounders hanno compreso l’importanza di avere un basso impatto ecologico che unito alla digitalizzazione permetterà il vero cambiamento per le aziende.” Afferma Luc Pallavidino, fondatore di Yousign.

Dall’inizio della collaborazione fra Yousign ed eFounders il progetto di crescita a livello europeo ha già iniziato a concretizzarsi. Sono stati recentemente estesi i servizi Yousign in Spagna, Regno Unito e Germania, e oggi è stato lanciato anche il sito italiano: https://yousign.com/it-it

I Paesi Europei condividono la stessa legislazione relativa alla firma elettronica. Tuttavia, Yousign sarà in grado di adattare i suoi servizi alla cultura e ai mercati locali molto più di quanto non sia stata in grado di fare finora la concorrenza, sensibilizzando le aziende ad avere un basso impatto ambientale e per accelerare il processo di digitalizzazione.

“eFounders si sta focalizzando sulla creazione di strumenti per aiutare le piccole e medie imprese nella trasformazione digitale e crediamo che la firma elettronica sia una parte fondamentale di questa transizione. Il nostro desiderio di posizionarci sul mercato e la visione futuristica di Luc e Antoine su come affrontarlo ci ha spinto ad unirci a Yousign fornendo loro il nostro know-how e le nostre risorse. Siamo entusiasti della sfida che ci attende e per il viaggio che abbiamo intrapreso insieme a Yousign.” Ha commentato Quentin Nickmans, fondatore di eFounders.

Informazioni su Yousign

Yousign è stata fondata nel 2013 da Luc Pallavidino e Antoine Louiset. Con sede a Caen e a Parigi, in Francia, Yousign facilita la firma di accordi per migliaia di imprese in Francia e, da quest’anno, in Italia, Spagna, Regno Unito e Germania. Yousign coniuga snellimento delle procedure, riduzione dei costi operativi e basso impatto ambientale, creando un nuovo metodo di lavoro: la soluzione di firma elettronica aiuta a connettere le aziende con i propri clienti, partner e dipendenti e a far progredire il loro business.

Informazioni su eFounders

eFounders è uno start-up studio fondato nel 2011 da Thibaud Elzière e Quentin Nickmans. eFounders costruisce aziende da zero per inventare strumenti innovativi e ispirare nuovi metodi di lavoro. Dal 2011, eFounders ha lanciato 20 start-up, e altre sono in corso d’opera. Le società del portfolio di eFounders impiegano complessivamente oltre 600 persone e con un giro di affari pari a 60 mln di dollari.

Per maggiori informazioni: https://yousign.com/it-it

]]>
Vivi il chiostro: dibattiti ed eventi per animare durante tutto il mese di luglio l’antico borgo di Sant’Antonio Wed, 10 Jul 2019 16:52:00 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578931.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578931.html RedazioneSB RedazioneSB Continua il ciclo di eventi “Vivi il Chiostro: libri, musica e spettacoli da condividere” promosso dalla Fondazione Istituti Educativi di Bergamo, che per l’estate 2019 mette a disposizione della comunità il chiostro in Via Passaggio dei Canonici Lateranensi 23.

Giovedì 11 luglio alle ore 20.30, si terrà il dibattito “Costruire tessiture sociali tra i labirinti delle paure” in vista del lancio del bando promosso dalla Fondazione, “Nuove economie di comunità”. Il confronto, introdotto da Matteo Rossi (Consigliere FIEB) e moderato da Andrea Valesini (Eco di Bergamo), vedrà la partecipazione di Aldo Bonomi (AASTER), Luigi Sorzi (Presidente FIEB), Daniele Rocchetti (Presidente ACLI), Jhonny Dotti (Amministratore Delegato ON impresa sociale) e Claudio Bonfanti (Vice Presidente Biodistretto).

Grande protagonista di questo ciclo di incontri sarà la musica con lo spettacolo teatro canzone “Ricordi in accordi” (venerdì 12 luglio, ore 21.00) a cura di Pier Tironi con la partecipazione di Cristian Bosio alla tromba e cajon e Giovanni Colombo al piano. Il cantautore bergamasco Tironi alternerà canzoni con ironici monologhi. Tra passato e futuro, il racconto si svolgerà tra ironia e leggerezza attraverso lo sguardo agrodolce della vita di provincia.

Sempre in ambito musicale l’appuntamento di domenica 14 luglio, con lo spettacolo “Then Sings My Soul” in cui voce e chitarra si esibiranno in canzoni tutte al femminile. Nel corso della serata una sociologa porterà gli spettatori all’interno di un viaggio alla scoperta della musica interpretata dalla più grandi artiste femminili.

Chiudono il calendario eventi del mese Gabriele Riva con Riki Anelli e i “Good Samaritans” che accenderanno il Chiostro venerdì 26 luglio alle ore 21.00, con la loro musica coinvolgente e l’autore Luigi Minuti che, dopo il successo della serata di giugno, sarà nuovamente ospite sabato 27 luglio alle ore 18.00, con il suo libro “Spes et Fortitudo” un volume storico che racconta i 130 anni di collaborazione tra l’Asilo Infantile “Emilio Costanzo Piazzoni” e la Fondazione Istituti Educativi di Bergamo. I partecipanti saranno accompagnati dall’autore stesso a visitare i luoghi descritti nell’opera.

Per info e programma, in continuo aggiornamento, www.istitutieducativi.it

]]>
Vivi il chiostro: dibattiti ed eventi per animare durante tutto il mese di luglio l’antico borgo di Sant’Antonio Wed, 10 Jul 2019 16:49:50 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578930.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578930.html RedazioneSB RedazioneSB Continua il ciclo di eventi “Vivi il Chiostro: libri, musica e spettacoli da condividere” promosso dalla Fondazione Istituti Educativi di Bergamo, che per l’estate 2019 mette a disposizione della comunità il chiostro in Via Passaggio dei Canonici Lateranensi 23.

Giovedì 11 luglio alle ore 20.30, si terrà il dibattito “Costruire tessiture sociali tra i labirinti delle paure” in vista del lancio del bando promosso dalla Fondazione, “Nuove economie di comunità”. Il confronto, introdotto da Matteo Rossi (Consigliere FIEB) e moderato da Andrea Valesini (Eco di Bergamo), vedrà la partecipazione di Aldo Bonomi (AASTER), Luigi Sorzi (Presidente FIEB), Daniele Rocchetti (Presidente ACLI), Jhonny Dotti (Amministratore Delegato ON impresa sociale) e Claudio Bonfanti (Vice Presidente Biodistretto).

Grande protagonista di questo ciclo di incontri sarà la musica con lo spettacolo teatro canzone “Ricordi in accordi” (venerdì 12 luglio, ore 21.00) a cura di Pier Tironi con la partecipazione di Cristian Bosio alla tromba e cajon e Giovanni Colombo al piano. Il cantautore bergamasco Tironi alternerà canzoni con ironici monologhi. Tra passato e futuro, il racconto si svolgerà tra ironia e leggerezza attraverso lo sguardo agrodolce della vita di provincia.

Sempre in ambito musicale l’appuntamento di domenica 14 luglio, con lo spettacolo “Then Sings My Soul” in cui voce e chitarra si esibiranno in canzoni tutte al femminile. Nel corso della serata una sociologa porterà gli spettatori all’interno di un viaggio alla scoperta della musica interpretata dalla più grandi artiste femminili.

Chiudono il calendario eventi del mese Gabriele Riva con Riki Anelli e i “Good Samaritans” che accenderanno il Chiostro venerdì 26 luglio alle ore 21.00, con la loro musica coinvolgente e l’autore Luigi Minuti che, dopo il successo della serata di giugno, sarà nuovamente ospite sabato 27 luglio alle ore 18.00, con il suo libro “Spes et Fortitudo” un volume storico che racconta i 130 anni di collaborazione tra l’Asilo Infantile “Emilio Costanzo Piazzoni” e la Fondazione Istituti Educativi di Bergamo. I partecipanti saranno accompagnati dall’autore stesso a visitare i luoghi descritti nell’opera.

Per info e programma, in continuo aggiornamento, www.istitutieducativi.it

]]>
Salsa e bachata, in compagnia di maestri e campioni di ballo italiani: la festa del Barrio Latino continua il prossimo weekend Tue, 09 Jul 2019 18:20:51 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578495.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578495.html Maurizio Zanoni Maurizio Zanoni  

Salsa, bachata e ritmi latino americani protagonisti di serate e nottate dell’intera provincia di Milano. Debutto spumeggiante per il primo week end del Barrio Latino: il festival del ballo di coppia, in scena presso l’Area Feste a Vizzolo Predabissi (Milano), ha già incassato il favore degli appassionati.

«Abbiamo avuto un buon afflusso tra venerdì e domenica - spiega Alessandro Fico di Club Magellano, organizzatore della manifestazione -. Il “salsodromo”, la pista principale del Barrio Latino, è stata presa d’assalto da ballerini di diversi livelli, dai principianti agli esperti. Così come il “barriño”, pista secondaria, incentrata sull’intrattenimento con brani revival».

In particolare, venerdì si sono svolti uno stage di bachatango, con i maestri della scuola Maury Dance, e un’intesa esibizione e animazione con i ballerini Alessandro Burrai e Sabina Frau, campioni italiani 2014 e finalisti dei campionati italiani danze latine 2019 a Lussemburgo. Sabato invece ha avuto luogo uno stage di bachata base e un’esibizione di bachatango con il coinvolgimento di allievi e maestri della scuola Maury Dance e una performance di Alessandro Burrai e Sabina Frau in un’elegante rumba e samba. Domenica stage a raffica per tre ore, dalla bachata sensual alla kizomba, a cura della scuola Pink Latin; dopodiché la pista è stata animata dalla scuola Magnifica.

La festa non è però finita. Gli amanti delle movenze latino americane potranno ritrovarsi e danzare venerdì 12 luglio, sabato 13, domenica 14, dalle ore 18.00, sulle musiche di dj Andrea Delta, dj Jerry, dj Lino, dj Rocco, Tony Latino, con il supporto di animatori. E per chi volesse migliorare il proprio stile, può seguire gli stage gratuiti di salsa, bachata, bachatango, bachata sensual, kizomba, cha cha cha, tenuti da maestri professionisti.

Altro appuntamento imperdibile, il flashmob di domenica 14 luglio alle 21.00, prima dell’aperitivo e delle danze conclusive. «E poi, gare di ballo - aggiunge Alessandro Fico -. Io e gli altri ideatori del Barrio Latino, Giacomo Frassica e Mauri Dance, abbiamo previsto sfide all’ultimo passo, aperte a tutti, amanti della salsa o della bachata. Ci sarà anche la possibilità di misurarsi in balli coreografici tra più persone. Per i migliori: un tour tra i castelli della Baviera».

Per ulteriori informazioni: www.festival-latino.com.

 

 

]]>
Torri in Sabina: Torna a Rivivere le Antiche Tradizioni Tue, 09 Jul 2019 18:08:34 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578493.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/578493.html WEBTVSTUDIOS WEBTVSTUDIOS Torri torna a rivivere (e riscoprire le antiche tradizioni torresi) è una festa nata 24 anni fa con lo scopo di valorizzare tutto ciò che appartiene al passato dei nostri luoghi e che costituisce la base del nostro vivere quotidiano dal punto di vista culturale, sociale, musicale e gastronomico.

Torri in Sabina: Torna a Rivivere le Antiche Tradizioni

 

Questa manifestazione si è svolta sabato 6 luglio 2019 ed ha visto coinvolta l’intera popolazione. Si sono aperte le antiche botteghe dei mastri artigiani, dove i vecchi mestieri sono rivissuti; altre cantine son state aperte per cucinare o semplicemente servire, i piatti della tradizione torrese, come i fatti e tagliati. i fagioli con le cotiche, la panzanella ed altre prelibatezze.

Alle ore 17 è avvenuta la presentazione del libro “Città scomparse della Sabina”, a cura di Federico Giletti, con conferenza sul tema del Castrum di Rocchettine, presentato da Roberto Barni e Silvia Cicognetti.

Torri in Sabina: Torna a Rivivere le Antiche Tradizioni

Alle ore 19 si sono aperte le cantine, dando inizio all’itinerario culturale- enogastronomico. Ospite eccezionale della serata Rossano Boscolo, chef e mastro pasticcere apprezzato in tutto il mondo. Lungo il percorso si sono esibiti gruppi di canto popolare, con rime e sonorità della tradizione sabina; accanto alle mura un palco è stato allestito per dar voce a diversi cantanti e musicisti locali. In piazza si sono esibiti invece i Briganti Sabini, cover del noto Mannarino.

Tutti i diritti sono riservati ©Copyright All Right Reserved
materiale video webtvstudios@gmail.com 
http://www.webtvstudios.it

Vi aspettiamo sulla pagina Facebook!

► Facebook : https://www.facebook.com/webtvstudios
► Instagram: https://www.instagram.com/webtvstudios
► Twitter: https://twitter.com/webtvstudios
► Sito: http://www.webtvstudios.it
► Sito: http://www.romavideoeventi.it

]]>
FINANZIAMENTO RAPIDO: fatimacecilio07@gmail.com Sun, 07 Jul 2019 10:58:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577475.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577475.html fatimacecilio fatimacecilio  

Cercate finanziamenti per rilanciare la vostra attività; per la realizzazione di un progetto, o per comprare un appartamento, ma ahimè la banca chiederà molto troppe condizioni che si riesce a riempire. Non preoccupatevi, I fornisce prestiti che vanno da 5.000€ a 5.000.000€ per tutte le persone responsabili e di buon carattere in grado di onorare gli impegni, contattarmi per ulteriori informazioni.

E-mail: fatimacecilio07@gmail.com 

]]>
Cs Vino e Moda, Fisar - Taomoda 2019 Sat, 06 Jul 2019 08:00:00 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577170.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577170.html FISAR FISAR


COMUNICATO STAMPA

 

VINO E MODA, FISAR PARTNER DI TAOMODA 2019

 E' nata la partnership tra Taomoda 2019 e Fisar per promuovere il buon gusto.

Una location mozzafiato, quella di Taormina che ospiterà la 20° edizione della rassegna internazionale TaoModa Week dal 13 al 20 luglio e che vedrà tra i suoi partner FISAR- Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori.

TaoModa è una rassegna internazionale dedicata alla moda e al glamour, un evento tra i più attesi del Sud Italia.  Durante i cocktail e le cene di gala saranno i Sommelier Fisar a far conoscere agli astanti le peculiarità dei vini proposti in degustazione. “E’ un vero onore per la nostra Federazione partecipare all’evento TaoModa �“ afferma Luigi Terzago, Presidente Fisar.  Il mondo della moda e del vino, due realtà che negli ultimi decenni sono esplose su vasta scala, hanno diverse affinità, come il fascino, gli stili di vita, l’arte e il buon gusto”.

Alla kermesse saranno presenti personaggi illustri del mondo della moda, del giornalismo, della cultura, dello spettacolo, della musica, della televisione ma anche influencer del fashion system internazionale.

Inserita tra i Grandi Eventi della Regione Siciliana, la Taomoda Week 2019 �“ il cui tema quest’anno è l’ecosostenibilità - coniugherà alla moda il design, l’arte, la cultura e anche la sana nutrizione.

Tra gli eventi più attesi “Taomoda... MANGIAR SANO”, la tavola rotonda moderata dalla giornalista e opinionista RAI Fabiana Giacomotti in occasione della quale si parlerà dell’importanza della sana nutrizione, dalle molecole alle calorie passando per i piatti stellati accompagnati dal buon vino. Tra gli ospiti che parteciperanno alla tavola rotonda Luigi Terzago, Presidente della FISAR che da quasi mezzo secolo divulga la cultura del vino sul territorio italiano.

 




CHI E’ LA FISAR

La Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori nasce nel 1972 ad Asciano. Nel corso di quasi mezzo secolo di attività divulga la cultura del vino. Oggi conta 64 Delegazioni sparse nell’intero territorio nazionale e 12.000 Associati. Per altre informazioni: fisar.org.

 

 

 

 


 



 

 

]]>
OSPITALITÀ & MODA: iH Hotels Roma Cicerone ancora una volta partner di Altaroma Fri, 05 Jul 2019 20:03:53 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577126.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577126.html mediapress iH mediapress iH La kermesse internazionale dedicata al mondo della moda ha scelto come location la zona Prati della Capitale.

Dal 3 al 7 luglio 2019, la versione estiva di Altaroma si svolgerà negli spazi del PratiBus District, location post industriale di 5.000 mq frutto della riqualificazione di parte dell'ex deposito Vittoria dell'Atac. Come headquarter di casting e fitting è stato scelto nuovamente l’iH Hotels Roma Cicerone dove, tra eleganza e comfort a pochi passi dalle principali vie dello shopping della città eterna, i modelli e gli stilisti hanno avuto modo di prepararsi per le sfilate.

Ospiti internazionali, giornalisti, agenzie di moda, modelli e modelle, grandi nomi del mondo fashion tra cui Gattinoni, Fendi,Stefano Dassù e Pasquale Amoroso, Italo Marsegliae tanti altri ancora sono i protagonisti della passerella estiva romana. L’evento glamour coinvolge le collezioni di 100 designer e di circa 400 studenti delle scuole e accademie di moda provenienti da tutto il mondo.

 

Inoltre, presso l’iH Hotels Roma Cicerone, si è svolto “Who is On Next?” non un concorso ma un vero e proprio progetto di scouting organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue, rivolto ai nuovi talenti della moda. Set ideale per lo sviluppo della creatività̀ è il Centro Congressi dell’iH Hotels Roma Cicerone, che può ospitare oltre 400 persone complessivamente, e con i sui spazi versatili e luminosi, attrezzature moderne ed uno staff sempre a disposizione.

 

Un’opportunità̀ unica ed esclusiva per molti stilisti italiani e stranieri che, grazie all’evento di Altaroma, hanno scelto il nostro paese per realizzare le loro creazioni e rendere reali i loro sogni. Siamo lieti di essere partner dell’evento e di ospitare organizzatori e giovani modelli/e, ma soprattutto di aver contribuito allo svolgimento della manifestazione.

]]>
OSPITALITÀ & MODA: iH Hotels Roma Cicerone ancora una volta partner di Altaroma Fri, 05 Jul 2019 20:02:47 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577125.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/577125.html mediapress iH mediapress iH La kermesse internazionale dedicata al mondo della moda ha scelto come location la zona Prati della Capitale.

Dal 3 al 7 luglio 2019, la versione estiva di Altaroma si svolgerà negli spazi del PratiBus District, location post industriale di 5.000 mq frutto della riqualificazione di parte dell'ex deposito Vittoria dell'Atac. Come headquarter di casting e fitting è stato scelto nuovamente l’iH Hotels Roma Cicerone dove, tra eleganza e comfort a pochi passi dalle principali vie dello shopping della città eterna, i modelli e gli stilisti hanno avuto modo di prepararsi per le sfilate.

Ospiti internazionali, giornalisti, agenzie di moda, modelli e modelle, grandi nomi del mondo fashion tra cui Gattinoni, Fendi,Stefano Dassù e Pasquale Amoroso, Italo Marsegliae tanti altri ancora sono i protagonisti della passerella estiva romana. L’evento glamour coinvolge le collezioni di 100 designer e di circa 400 studenti delle scuole e accademie di moda provenienti da tutto il mondo.

 

Inoltre, presso l’iH Hotels Roma Cicerone, si è svolto “Who is On Next?” non un concorso ma un vero e proprio progetto di scouting organizzato da Altaroma in collaborazione con Vogue, rivolto ai nuovi talenti della moda. Set ideale per lo sviluppo della creatività̀ è il Centro Congressi dell’iH Hotels Roma Cicerone, che può ospitare oltre 400 persone complessivamente, e con i sui spazi versatili e luminosi, attrezzature moderne ed uno staff sempre a disposizione.

 

Un’opportunità̀ unica ed esclusiva per molti stilisti italiani e stranieri che, grazie all’evento di Altaroma, hanno scelto il nostro paese per realizzare le loro creazioni e rendere reali i loro sogni. Siamo lieti di essere partner dell’evento e di ospitare organizzatori e giovani modelli/e, ma soprattutto di aver contribuito allo svolgimento della manifestazione.

]]>