Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Benedetta Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Benedetta Sat, 14 Dec 2019 07:34:50 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/130/1 comunicato stampa Sat, 03 Apr 2004 22:03:22 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6483.html http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6483.html Benedetta Benedetta
UN CONCORSO PER PREMIARE GIOVANI PITTORI SUL TEMA DEL LAVORO
(di Benedetta Cavicchia) 30/03/2004 20.06.07

ROMA - (30 marzo, h.20.00) - Italia Lavoro ha promosso, con il Patrocinio del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, un concorso nazionale per la realizzazione di opere pittoriche sul tema “il lavoro che cambia”. Destinatari del bando sono tutti gli studenti iscritti o diplomati nelle Accademie di Belle Arti o Istituzioni similari, pubbliche o private, operanti in Italia e con un’età compresa tra i 18 e i 25 anni. Per ogni opera ammessa alla selezione verrà assegnato un rimborso spese di 400,00 euro, mentre ai cinque vincitori andranno 3.000,00 euro ciascuno. Tutti i dipinti verranno alla fine esposti in una mostra aperta al pubblico da gennaio del 2005. I candidati dovranno presentare entro il 15 maggio uno o due bozzetti delle opere da realizzare sul tema del concorso, che saranno selezionati da una commissione nominata da Italia Lavoro, fino a un massimo di 120 proposte. Il bando completo del concorso è consultabile presso il sito www.italialavoro.it mentre ulteriori informazioni si possono chiedere alla Segreteria del concorso, in Via Guidubaldo Del Monte, 60 - Roma (indirizzo di e-mail concorsarte@italialavoro.it) o al numero telefonico 06-6832947.



1. OBIETTIVI
Italia Lavoro, Agenzia tecnica del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, al fine di sensibilizzare l’opinione Pubblica sui temi della trasformazione del lavoro nella realtà socio-economica contemporanea, promuove un Concorso nazionale di pittura per giovani artisti sul tema: “Il lavoro che cambia”.
2. PARTECIPAZIONE
La partecipazione al Concorso è riservata a giovani artisti italiani, o comunque presenti nel nostro Paese, in possesso, a pena di inammissibilità, dei seguenti requisiti: condizione di studenti iscritti e/o diplomati nelle Accademie delle Belle Arti o Istituzioni similari pubbliche o private presenti in Italia; età compresa fra i 18 anni (compiuti prima della data di scadenza fissata dal bando per la presentazione delle candidature) e i 25 anni (il compimento del 26° anno non deve intervenire prima della data di scadenza fissata dal bando per la presentazione delle candidature).
3.MODALITA’ DI PARTECIPAZIONE - ACCETTAZIONE DEL BANDO
Tutti gli interessati in possesso dei requisiti potranno avanzare la propria candidatura per la partecipazione al concorso secondo le seguenti modalità: invio della domanda di candidatura corredata, a pena di inammissibilità, da certificazioni attestanti il possesso dei requisiti previsti (con l’indicazione dell’indirizzo in Italia, telefono ed eventuale e-mail) e di copia del presente bando debitamente sottoscritta in ogni sua pagina per adesione ed accettazione incondizionata; invio di uno o due bozzetti di pittura (realizzati, a scelta del concorrente, in pastello, tempera o guazzo o tecniche similari), sul tema oggetto del Concorso in formato tipo A4 o A3, corredati da una breve scheda descrittiva delle opere finali (caratteristiche delle dimensioni non inferiori a 1.2 mq., aspetti cromatici, tecniche e materiali di realizzazione, breve illustrazione del significato artistico della proposta in relazione al tema).
4.TERMINE DI SCADENZA
La candidatura per la partecipazione al Concorso, predisposta secondo le modalità sopra precisate, dovrà pervenire, a pena di inammissibilità, entro il 15 maggio 2004 in un unico plico chiuso inviato a mezzo di corriere o consegnato a mano a Italia Lavoro s.p.a.,Via Guidubaldo del Monte n. 60, 00197, Roma. Sul plico, oltre al nome e all’indirizzo del mittente, dovrà essere espressamente indicata la dicitura:“Candidatura per la partecipazione al Concorso nazionale di pittura sul tema: Il lavoro che cambia”. Ai fini della verifica del rispetto del suddetto termine farà fede la data di ricezione registrata dal personale di Italia Lavoro.
5.MODALITÀ DI SELEZIONE
Previa verifica del possesso dei requisiti richiesti per la partecipazione, tutti i bozzetti inviati saranno esaminati da una Commissione nominata da Italia Lavoro che selezionerà fino ad un massimo di n. 120 proposte (bozzetti). Le scelte della Commissione sono insindacabili ed inappellabili. A tutti i candidati selezionati verrà inviata a mezzo di lettera raccomandata e/o di posta elettronica, all’indirizzo indicato nella domanda, la comunicazione dell’accettazione della candidatura e l’invito a realizzare l’opera (o le opere) definitiva/e secondo le caratteristiche indicate. Tutte le opere definitive realizzate dovranno essere trasmesse, entro 45 giorni dal ricevimento della comunicazione di ammissione della candidatura, a Italia Lavoro s.p.a.,Via Guidubaldo del Monte n. 60, 00197, Roma.
6. RIMBORSO SPESE E PREMIO
A tutti coloro che saranno invitati a realizzare la/le opera/e definitiva/e e la/e trasmetteranno nei termini sopra indicati, Italia Lavoro riconoscerà l’importo lordo di Euro 400,00 (quattrocento) per ciascuna opera definitiva pervenuta. Fra tutte le opere definitive pervenute la Commissione nominata ai sensi dell’articolo 5 selezionerà 5 vincitori a ciascuno dei quali verrà riconosciuto l’importo lordo di Euro 3.000,00 (tremila) previa accettazione dell’impegno a realizzare e trasmettere, entro i successivi 60 giorni, ulteriori 2 opere definitive su analogo tema, senza alcun onere aggiuntivo per Italia Lavoro. Sui predetti importi saranno operate le ritenute previste dalla legge.
7. UTILIZZO DELLE OPERE - RESPONSABILITA’
Tutti i bozzetti proposti e le opere definitive realizzate dai partecipanti al Concorso non saranno restituite e resteranno di proprietà esclusiva di Italia Lavoro. A proprio insindacabile giudizio Italia Lavoro si riserva la facoltà di utilizzare, di esporre e di pubblicare i bozzetti e le opere realizzate. A fronte della corresponsione degli importi indicati all’art. 6 gli autori dei bozzetti e delle opere sollevano Italia Lavoro da ogni richiesta connessa all’esercizio del diritto patrimoniale d’autore in merito alla diffusione ed all’utilizzo delle opere stesse, diritto che si intende trasferito ad Italia Lavoro. Ogni autore garantisce la piena e totale proprietà ed originalità dei bozzetti e delle opere presentate.
8. PRIVACY
I partecipanti danno fin d'ora il consenso al trattamento, alla comunicazione ed alla pubblicazione dei propri dati personali, ai sensi dell’art. 23 del D. Lgs. 30/06/2003, n. 196.
9. INFORMAZIONI
Il bando del Concorso, le liste delle candidature selezionate e dei vincitori sono disponibili sul sito www.italialavoro.it. Eventuali informazioni possono essere richieste in forma scritta, all’indirizzo: Segreteria del Concorso nazionale di pittura sul tema: “Il lavoro che cambia” presso Italia Lavoro s.p.a. - Via Guidubaldo del Monte n. 60, 00197, Roma o,telefonicamente, al numero: 06.6832947 o, a mezzo di posta elettronica all’indirizzo: concorsarte@italialavoro.it

]]>
DOMENICA 28 A PONTE A ELSA IL PALIO DI SAN LAZZARO Fri, 26 Mar 2004 22:58:43 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6401.html http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6401.html Benedetta Benedetta  


DOMENICA 28 A PONTE A ELSA IL PALIO DI SAN LAZZARO

Domenica prossima, 28 marzo, a Ponte a Elsa una piccola frazione del Comune di San Miniato in Toscana, si svolgerà il Palio di San Lazzaro, un avvenimento che catalizza l'attenzione di molti paesi limitrofi e ben oltre. Nel 1984 il parroco don Lido Freschi ideò per realizzare la memoria degli eventi del passato, una festa religioso - popolare denominata "Palio di San Lazzaro". All' iniziativa del sacerdote hanno aderito di anno in anno pittori di fama mondiale come Fiume, Brindisi, Treccani, Longaretti, Terruso, Baratella, Addamiano.., che ogni anno donano per la Chiesa un' opera incentrata sulla Resurrezione di Lazzaro. Così i giovani del luogo, divisi in due squadre,la contrada del 'piano' e del 'poggio', ma accomunati dallo spirito fraterno e solidale, si contendono ogni anno l'opera pittorica con gare e giochi popolari, per donarla poi simbolicamente alla Chiesa. Quest'anno l'opera che i ragazzi del Piano e del Poggio si contenderanno, ovvero il mitico 'Cencio' di San Lazzaro è stata creata dal maestro Bruno Gandola, titolare di Cattedra di Arte Sacra a Brera. Il palio di San Lazzaro, è una rievocazione storica, da un lato, ed un momento di sano divertimento, dall' altro, una tradizione attesa da grandi ma soprattutto dai ragazzi che ogni anno, si ritrovano a passare una giornata all' aria aperta , ed un insieme di valori positivi, a giocare ed ad ascoltare le musiche attualissime della banda diretta dal maestro Pepe, o a guardare i balletti delle majorette. Una giornata per rivivere attraverso una sfilata per le vie della città il sapore storico dei costumi, e per avere la possibilità di vedere anche qualche volto conosciuto come Annuccia e Ciccio, i due piccoli beniamini della fiction di punta di raiuno 'Un medico in famiglia', ovvero Michael ed Eleonora Cadeddu. E non finisce qui: sarà presente,grazie alla Fondazione Papaboys, la bella e brava Mariarita Viaggi, un' artista che non ha bisogno di presentazoni: basta ascoltare la sua voce che ultimamente ha fatto da colonna sonora con 'La pupilla di Dio' alla visita del Santo Padre alla Madonna di Piazza di Spagna , nel giorno della festa Immacolata. Insomma, festa grande, bella ed importante per la piccola comunità di Don Lido Freschi capace ogni anno di far passare una splendida giornata al suo Palio di San Lazzaro

]]>
OGGI CONGRESSO FAISA/CISAL. NE PARLIAMO CON MASSERIZZI, DELEGATO PROVINCIALE Fri, 27 Feb 2004 02:58:15 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6082.html http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6082.html Benedetta Benedetta OGGI CONGRESSO FAISA/CISAL. NE PARLIAMO CON MASSERIZZI, DELEGATO PROVINCIALE

 ROMA - E’ in svolgimento a Roma il Congresso straordinario del Sindacato Autonomo Autoferrotramvieri, Faisa/Cisal. Il commento del Segretario Organizzativo Provinciale Faisa di Grosseto Paolo Masserizzi. “ Il motivo è quello enunciato in apertura, si sta svolgendo, al Capital Inn, il Congresso Nazionale Faisa/Cisal che vedrà i congressisti eleggere il nuovo Segretario Nazionale del Sindacato Autonomo, sindacato che, è doveroso ricordare, grazie a dei quadri che continuano a svolgere le proprie mansioni di lavoro oltre a fare sindacato, sta ottenendo sempre maggiori consensi e risultati.” “Oggi pomeriggio - continua Masserizzi intervistato dai corrispondenti romani dell’Age - sarà ufficiale il risultato delle elezioni e la nomina del Segretario Nazionale e dei suoi collaboratori che, non appena insediati, avranno l’immediato e gravoso compito di redigere e presentare alle parti datoriali la piattaforma rivendicativa per il rinnovo contrattuale. Si è denotata, già nelle prime fasi congressuali, una determinazione ed una voglia di fare che la dicono lunga sulle intenzioni di tutti i componenti dell’ organizzazione sindacale che hanno ribadito la compattezza di questo sindacato che già oggi si denota come la quarta sigla di settore.”. Un impegno collettivo per crescere e migliorare la situazione dei trasporti e dei lavoratori del sindacato, che oggi, in Italia, non è tra le migliori a livello Europeo, come dimostrano le manifestazioni e gli scioperi che si sono verificati negli scorsi mesi. “La situazione potrebbe migliorare - conclude Masseirzzi - ma ci vorrebbe più coesione fra le parti interessate.”

]]>
Kristianamente. 8° puntata su Papaboys Web Tv Tue, 24 Feb 2004 19:26:09 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6056.html http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/6056.html Benedetta Benedetta  
OTTAVA PUNTATA DI KRISTIANAMENTE SU WWW.PAPABOYS.TV. STASERA ALLE ORE 21. IMMAGINI ESCLUSIVE DI MEL GIBSON E THE PASSION!
(di Ufficio Stampa Papaboys.it) 24/02/2004 17.25.04

PAPABOYS.TV - (24 febbraio, h.17.18) - Questa sera alle ore 21 andrà in onda l’ottava puntata di Kristianamente, il primo format di 30 minuti su internet trasmesso da Papaboys Web Television che tratta tematiche di attualità dell’ambiente cristiano. Per la prima volta in conduzione, questa sera, sarà Benedetta Cavicchia (nella foto) che ci guiderà alla scoperta di numerose rubriche interessanti, con alcune esclusive tutte da seguire. Al centro della trasmissione dichiarazioni di Mel Gibson ed immagini, montate in post produzione dai Papaboys riguardanti il set del film “The Passion”, un’anteprima tutta da scoprire, che va a completare lo speciale che in queste ore è stato trasmesso on line proprio dal sito www.papaboys.it . Sarà possibile insieme, scoprire anche l’interessante servizio che ha realizzato la redazione di Neapolis su Rai 3 parlando proprio della nostra web television. E poi si parlerà di Giornata Mondiale dei Giovani 2005, con le esclusive immagini dell’arrivo della croce dei giovani della Gmg realizzate nei giorni scorsi a Bolzano, e con l’intervento del Vescovo della Diocesi di Bolzano Bressanone, Monsignor Egger. In onda anche la seconda parte del viaggio a puntate di un pellegrino, Aldo Angeletti, che sta organizzando il suo prossimo pellegrinaggio a piedi verso Gerusalemme. Nuovamente spazio anche alla solidarietà con l’intervista a due giovani del servizio civile di Azione Cattolica che ci racconteranno la loro storia, unitamente allo spot del servizio civile. Ma si parlerà anche di santità e nuovi santi, in questa ottava puntata di Kristianamente, con l’intervista al postulatore della causa di canonizzazione di Don Orione, Don Flavio Peloso, e con un’intervista al Cardinale Saraiva Martins, Prefetto della Congregazione delle Cause dei Santi che parlerà del percorso che ha portato alla canonizzazione di Don Orione e della beata Molla. Per la rubrica Christian Music vediamo insieme l’intervista a Rino Davoli, realizzata da Stefano Pavan, nostro corrispondente dal Triveneto. Rino Davoli è il direttore artistico del Regnum Dei l’evento che rappresenta una delle realtà più importanti d’ Italia e del mondo per tutti gli artisti di ispirazione cristiana che attraverso la musica intendono evangelizzare

]]>
UN POPOLO IN CAMMINO. STASERA SU KRISTIANAMENTE, IN ONDA SU WWW.PAPABOYS.TV Tue, 17 Feb 2004 15:31:00 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/6018.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/6018.html Benedetta Benedetta

UN POPOLO IN CAMMINO. STASERA SU KRISTIANAMENTE, IN ONDA SU WWW.PAPABOYS.TV

Stasera alle ore 21 andrà in onda la settima puntata della trasmissione settimanale on line ‘Kristianamente’, prodotta da Papaboys Web Television all’indirizzo internet www.papaboys.tv ; il tema di questa puntata è: “Un popolo in cammino”. Dalla Giornata del Malato, ai pellegrinaggi, attraversando il percorso cristiano della solidarietà. La trasmissione inizierà con le immagini coinvolgenti della celebrazione con il Papa in San Pietro nella giornata del Malato; l'11 febbraio (giornata che ricorda anche l'apparizione della Madonna di Lourdes) la Chiesa celebra la Giornata del malato e il Pontefice ha salutato i malati in San Pietro dopo una Messa per loro celebrata dal Cardinale Camillo Ruini. «Mi rivolgo ora a quanti sperimentano nel corpo e nello spirito il peso della sofferenza. A ciascuno di loro rinnovo l’espressione del mio affetto e della mia vicinanza spirituale. Chi soffre non sia mai lasciato solo».  E dopo le immagini di San Pietro si passerà al convegno tenuto  a Roma dall' Opera Romana Pellegrinaggi, nel suo settantesimo compleanno dal titolo “Sostare lungo il cammino. Il pellegrinaggio in un mondo che cambia”. Saranno proposte le interviste a Bruno Vespa ed a Marina Ricci, intervistati ai microfoni di Papaboys Web Television e relatori dell’incontro.

Un popolo in cammino, dunque, questa settimana su Papaboys.tv, un popolo che vede gli sportivi italiani ambasciatori di pace in una maratona in Terra Santa, da Gerusalemme a Betlemme. Una importante iniziativa  realizzata dal Centro Sportivo Italiano in collaborazione con l'Opera Romana Pellegrinaggi e l'appoggio della Conferenza Episcopale Italiana. Con partenza da Gerusalemme, saranno 15 i chilometri da percorrere di cui due terzi in territorio israeliano e la restante parte in quello palestinese: camminare insieme tra le due città simbolo della Terra Santa sottolinea come ancora una volta lo sport può adoperarsi per il dialogo, la riconciliazione e la pace. La Maratona-Pellegrinaggio si concluderà a Betlemme, nella piazza antistante la Basilica della Natività. Durante la conferenza stampa di presentazione dell' evento ai nostri microfoni le dichiarazioni di Monsignor Carlo Mazza, Direttore Pastorale del tempo libero, turismo e sport della CEI e di Edio Costantini, Presidente Centro Sportivo Italiano.  Un popolo in cammino anche con il servizio che giunge da Lourdes e realizzato in collaborazione con gli amici della tv brasiliana Cancao Nova: immagini toccanti dell’attaccamento a Maria del popolo che cammina su questa terra: un servizio volutamente trasmesso in lingua portoghese, anche per salutare e ringraziare gli amici che ci seguono dall’america latina: un modo per essere uniti, in questo cammino, anche attraverso le parole e le immagini.

Nella settima puntata di 'Kristianamente' anche la storia di un pellegrino molto particolare: si chiama Aldo Angeletti, ha 58 anni ed è un  ex dipedente dell’Inps ora in pensione. Aldo ha costruito un carrettino con su scritto: “Cristo conta su di te” che ha chiamato “Il carretto della pace”: un carretto che traina con una particolare imbracatura per percorrere migliaia e migliaia di chilometri a piedi e raggiungere luoghi sacri, per evangelizzare, testimoniare, e cercare in tutto il mondo l’adesione di altre 9 persone per fare un pellegrinaggio a Gerusalemme, in Terra Santa: scopo prioritario evangelizzare lungo il percorso, ma anche cercare di sostenere strutture dell’Avis e la ricerca sul cancro.

Altro servizio proposto da Roma, nella splendida cornice della Sala della Promototeca del Campidoglio dove è stato presentato il volume "Un popolo nato dal Vangelo, Chiara Lubich e i Focolari" (di Fondi Enzo Maria e Zanzucchi Michele). Il libro racconta i sessanta anni di storia del Movimento dei Focolari: dagli inizi sotto i bombardamenti del 1943 a Trento, ai primi passi del dialogo ecumenico, alle avventure, finora sconosciute, nei paesi d’oltrecortina, agli sviluppi in tutti gli ambiti della società, dalla politica all’economia, dall’arte alla comunicazione; si tratta di un vero reportage su una delle realtà più vive della Chiesa a cavallo tra i due millenni. Ai microfoni di Papaboys Web Tv, i pensieri e le dichiarazioni di Monsignor Josef Clemens, segretario del Pontificio Consiglio per i laici.

 

 In occasione della celebrazione della dodicesima giornata mondiale del malato, presso la Cappella del Presidio Ospedaliero San Marcellino a Cagliari  si è celebrata  la Santa Messa e si è sviluppata una riflessione sul tema “ GUARIRE CON LA SOLIDARIETA”. Ad arricchire e caratterizzare la giornata con la sua voce non è voluto mancare all’appuntamento il grande ROBERTO BIGNOLI, cantautore di ispirazione cristiana che ai piedi dell’altare ha prestato voce e cuore al Signore. Sempre parlando di musica cristiana ed in tema con Un popolo in cammino, Don Amelio Cimini presidente dell’Associazione Musica e vita ricorderà Marcello Piombini, grande musicista ed autore; tra i suoi brani più celebri, Quando bussero’ alla tua porta, che tutti i cattolici conoscono. Un ricordo dovuto di un amico che ha finito il suo cammino su questa terra ed al quale si è aperto il grande percorso del cielo.

 

La trasmissione condotta da Daniele Venturi è realizzata negli studi di Papaboys Web Television, a Roma in Via Barzellotti, ed è realizzata in formato wmv; scaricarla on line è gratuito per gli utenti di internet. Un ringraziamento particolare dall’ufficio stampa e dalla direzione di Papaboys Web Television alla trasmissione Neapolis di Rai Tre che venerdi’ ha trasmesso un ampio servizio sulla nostra realtà televisiva on line. L’appuntamento è per le ore 21, stasera, su www.papaboys.tv

 

 

]]>
I PAPABOYS ESPRIMONO SOLIDARIETA' A 900 OPERAI IN LICENZIAMENTO A TERNI Mon, 02 Feb 2004 21:13:51 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/5845.html http://zend.comunicati.net/comunicati/societa_civile/varie/5845.html Benedetta Benedetta
WWW.AGENEWS.IT
I PAPABOYS ESPRIMONO SOLIDARIETA' A 900 OPERAI IN LICENZIAMENTO A TERNI 02/02/2004  18.33.00

(AGE) DIRITTO ALLA VITA, DIRITTO AL LAVORO: I PAPABOYS SOLIDARIZZANO CON I 900 OPERAI DELLA "TERNI" CHE RISCHIANO LA DISOCCUPAZIONE SOLIDARIETA' - I Papaboys (i ragazzi del Papa) ed i loro mezzi di informazione www.papaboys.it (portale dell'informazione, comunicazione, intrattenimento, promozione di grandi eventi) e www.papaboys.tv, (prima tv cattolica on line italiana), solidarizzano con i 900 operai delle acciaierie di Terni che rischiano il posto. Ventidue anni fa, nel mese di marzo del 1982, Giovanni Paolo II, calzando l'inconfondibile casco delle acciaierie di Terni visitava i reparti di uno dei complessi siderurci più imporanti d'Europa e del mondo. L'incontro del Papa polacco, un popolo di lavoratori, forgiato dalla sofferenze della guerra, del totalitarismo, con le maestranze della fabbrica ha lasciato un segno profondo tra gli operai, ma anche nel'intera città. Chi scrive era tra i giornalisti al seguito, all'epoca ancora molto lontano da Cristo e dalla Chiesa. Conosco Terni operaia, la sua tenacia, il suo sentimento profondo per gli ideali di libertà, uaglianza, lotta per un mondo migliore. Ideali e orizzonti che per moltissimi anni ho condiviso, seppur non in un ambito di fede, anche molto pertinenti alla storia del cristianesimo, i alcuni suoi ambiti. Ventidue anni fa i lavoratori delle acciaierie si stringevano intorno al Santo Padre, proprio come figli pieni di speranza si stringono intorno al proprio papà: per chiedere un aiuto, per tentare una mediazione, per desiderare l'abbraccio di un amico sincero, un amico che non può tradire. Perché in fondo in fondo nel cuore di ogni uomo, pur provato dalle circostanze della vita vi è sempre accesa, seppur fiocamente e seppur anche spenta, è pronta a riaccedersi la fiamma della divina presenza creatrice. Oggi 900 operai della società Terni rischiano seriamente il posto di lavoro, per la crisi del settore magnetico, almeno secondo le valutazioni della Thyssen Krupp, che a Terni sono rappresentati dall'azienda "Tkes". La storia di questa città, dagli inizi della industrializzazione fino al 1884 periodo in cui prende origine il complesso siderurgico, è segnata dalle vicissitudini a volte dolorose del movimento operaio. Chi non ricorda, o chi non ha mai sentito parlare a Terni, dei duemila licenziamenti del 1952-'53? Poi altri momenti molto difficili. L'economia che sviluppa, le esigenze dei mercati che cambiano le diversificazioni produttive, gli interessi.eccetera. Fatto sta che giovedì mattina i dirigenti della Thyssen Krupp, proprietaria dell'impianto, hanno annunciato alle istituzioni locali l'intenzione di chiudere il reparto magnetico. Quando si è diffusa la notizia, decine e decine di lavoratori hanno raggiunto l'albergo dove si svolgeva l'incontro, poi si sono svolte manifestazioni di protesta e blocchi stradali. I papaboys, solidarizzano con gli operai in riferimento all'esigenza profonda e sacrosanta della difesa del posto di lavoro, è una solidarietà di natura spirituale, al di là delle forme che gli organismi rappresentativi o meno degli operai abbiano messo, mettano e metteranno in atto per far valere le proprie ragioni. La solidarietà viene anche in riferimento alla celebrazione della di queste ultime ore perché difesa della vita è difesa della famiglia che riguarda gli aspetti spirituali, etici, morali, ma anche materiali Ricordiamo infatti che Gesù Cristo si è "compromesso" con il corpo per la salvezza dell'uomo nella sua interezza: corpo, anima, spirito. La famiglia si tutela anche sotto il profilo economico perché vi sia lavoro per tutti, perché tutti siano giustamente retribuiti "perché l'operaio è degno della sua mercede" (Vangelo di Luca, capitolo 10, versetto 7). Il Salmo 104, versetto 23 dice: "L'uomo esce per il suo lavoro". "Perché il Signore tuo Dio ti ha benedetto in ogni lavoro delle tue mani" (Libro del Deuteronomio, capitolo 2, versetto 7). "Ma voi siate forti e le vostre mani non crollino, perché ci sarà un salario per il vostro lavoro" (Secondo libro di Cronache capitolo 15, versetto 7). La Parola di Dio è vera, attuale, che non muore mai, eterna, incorruttibile, efficace, che produce quello che dice, molti passi dell'Antico e del Nuovo Testamento difendono e valorizzano, incentivano e sollecitano il lavoro dell'uomo. Quindi la difesa del lavoro è un sacrosanto diritto. Non entriamo nel merito delle ragioni di mercato che idicano l'area produttiva di Viale Brin a Terni come ua realtà antieconomica, come è stata definita da manager della società Trommer, Paferath, Di Schino e Bertoni, in base a uno studio della Boston Consultino. Noi papaboys diciamo soltanto che il nostro ideale economico trae origine dalla Parola di Dio nel suo complesso, con particolare riferimento ai dettami evangelici laddove si indica che l'uomo, per avere "successo" in Dio, nel Dio cristiano , deve impostare la sua economia nella cultura del dare e non nel profitto. E questo è uno dei cardini del progetto dei papaboys per una Europa cristiana. Tornano alla mente le parole che il Papa rivolse al Consiglio di Fabbrica (All'epoca circa 150 lavoratori), durante un incontro improntato alla massima schiettezza, fuori da schemi protocollari: "Le preoccupazioni dei lavoratori riguardano la scurezza del posto di lavoro: ho compreso che ci sono problemi, condivido le vostre preoccupazioni, come padri, uomini, e capisco che ciò è più che giustificato". Il Santo Padre rivolse poi una domanda per verificare se aveva compreso esattamente le preoccupazioni dei lavoratori della Terni in apprensione per i minacciati licenziamenti, allora, nei reparti "Fucinatura" e "Fonderia". "Le vostre preoccupazioni"; disse allora il Papa, "sono legate alla situazione economica nazionale ed internazionale". Gli rispose per primo un operaio che rivolgendosi al Papa disse: "Avete centrato l'argomento, gli striscioni che sono fuori della fabbrica non sono rivolti a voi, non siete voi che dovete risolvere i nostri problemi; abbiamo bisogno della comprensione di tutta la comunità cristiana, di tutti". La storia si ripete nel senso che ora alle Acciaierie di Terni si apre nuovamente un grande problema occupazionale. La produzione di acciaio magnetico un (lamierino di alta qualità utilizzato per la fabbricazione di trasformatori), occupa oggi a Terni, direttamente 470 lavoratori, altri 400 sono occupati nell'indotto. La vicenda comporta risvolti di carattere economico e sociale, coinvolge oltre alle organizzazioni sindacali, gi enti locali, la Regione e il Governo. (Le foto sono tratte dalle pubblicazioni sull'evento della visita del Papa alle Acciaierie, edite dal Comune, dalla Diocesi e dalla Società Terni) (AGE)
RED

]]>
30 NUOVI GIORNALISTI DAI CORSI DI AGE. AGECHIESA E PAPABOYS SI STRINGONO LA MANO PER CRESCERE Fri, 30 Jan 2004 21:47:07 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/5767.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/5767.html Benedetta Benedetta  

30 NUOVI GIORNALISTI DAI CORSI DI AGE. AGECHIESA E PAPABOYS SI STRINGONO LA MANO PER CRESCERE

PAPABOYS & AGECHIESA.IT - (30 gennaio, h.18.00) - Si sono conclusi da pochi minuti i colloqui con 30 nuovi giovani giornalisti italiani, ragazzi e ragazze che stanno per diventare, o lo sono da pochi mesi, pubblicisti, curati da Paolo Picone, direttore dell'Agenzia Giornalistica Age Europa (www.agenews.it) che fornisce l'edizione quotidiana on line di Age Chiesa, il magazine di cultura religiosa curato dalla redazione dei Papaboys e sul quale è possibile accedere direttamente ai programmi di Papaboys Web Television, senza dover cambiare server o indirizzo web. Un primo esperimento tecnologico che sta già fornendo ottimi risultati in termini di ascolti ed utenti. La giornata con l'assegnazione dei Master della Agenzia Giornalistica Europa, alla quale hanno partecipato anche Daniele Venturi e Benedetta Cavicchia, responsabili editoriali della redazione di www.papaboys.it si è svolta presso la struttura del Salesianum in Via Pisana, un immensa zona di verde e strutture tecnologicamente avanzate nel cuore di Roma. Un primo saggio di una forte collaborazione, quella tra i network sopra descritti che stanno intensificando gli sforzi per essere sempre ed in forma maggiore, presenti sul territorio nazionale. Presenti all'incontro anche il vice direttore dell'Age Carlo Baldi, il responsabile della redazione romana Danilo Procaccianti, il responsabile del settore sport Roberto Zarriello, il responsabile commerciale Giancarlo Bertollini, ed il responsabile spettacoli Paolo Travagnin, oltre, ovviamente, ai responsabili di Agechiesa, che sono, appunto, i Papaboys! I giornalisti ed i futuri giornalisti che si sono incontrati questa mattina hanno partecipato al corso STAGE.




St-AGE.it: Come si svolge?

Ogni corsista necessita di un pc e di un collegamento ad Internet (56K o Adsl): ogni allievo riceve dalla Redazione una username ed una password strettamente personale per collegarsi al sito di St-Age.it e visionarne i contenuti. Il corso si svolge parallelamente su due linee: quella teorica, con la pubblicazione settimanale di 12 moduli formativi che toccheranno tutti gli aspetti salienti della comunicazione giornalistica (tra i quali: etica, teoria e tecnica, le agenzie di stampa, il giornalismo sportivo, il giornalismo economico, la critica, la cronaca giudiziaria, gli uffici stampa, ecc.), costituendo un utile manuale del giornalismo ad uso degli iscritti; quella pratica, con lo svolgimento di esercitazioni settimanalmente consigliate dalla Redazione e la possibilità di seguire sul campo eventi segnalati dagli stessi corsisti o suggeriti dalla redazione, in affiancamento ai nostri corrispondenti o nelle vesti di “cronista Age”. Collegandosi al sito, gli allievi potranno accedere in ogni momento alle esercitazioni svolte ed alle notizie pubblicate, confrontandole con quelle inviate e rilevando eventuale editing da parte dei redattori. I formatori avranno cura di segnalare via email correzioni, suggerimenti e consigli; gli allievi potranno in ogni momento rivolgere approfondimenti e domande allo staff dei tutor, mediante l’apposito form nel sito. Sarà anche possibile richiedere in ogni momento assistenza tecnica ai webmaster di St-Age.it.

Il sito di St-Age.it presenta inoltre una serie di interessanti rubriche sulle biografie dei giornalisti italiani più noti, gli appuntamenti da seguire, i consigli sull'esercizio della professione, un utile glossario. Interessante anche la presenza del Forum per l'incontro e lo scambio di esperienze tra i corsisti. Nei tre mesi del corso il sito si strutturerà come una vera e propria “community” di giornalisti ed appassionati del settore, prevedendo spazi interattivi di confronto: all’interno del Forum gli iscritti innescheranno dibattiti sugli argomenti più scottanti dell’etica dell’informazione.



Formazione Ad Hoc grazie alla “frequenza on line”

Uno dei punti di forza del nostro Seminario è senz'altro rappresentato dalla duttilità della sua natura telematica. Il corsista non è obbligato ad una frequenza specifica, ma solo ad una "frequenza on line": può decidere cioè egli stesso quale esercitazione svolgere, quale evento seguire, in quali giorni ed orari collegarsi al sito. E' ovviamente un aspetto importante per coloro che necessitano di conciliare il corso di cultura giornalistica con gli impegni studenteschi o lavorativi. La duttilità della natura telematica della didattica fa sì che ogni iscritto possa “personalizzare” il proprio percorso di formazione, strutturandolo sulla base delle sue reali esigenze.



St-AGE.it: Penne di Talento “sforna” i giornalisti dell’Age!

Infine, il seminario di cultura giornalistica organizzato dall'Agenzia Giornalistica Europa ha anche un obiettivo più concreto per la nostra Redazione: individuare e formare i profili più idonei da inserire nel nostro staff, a seconda delle esigenze redazionali e della città di residenza del corsista, in veste di collaboratori, corrispondenti o redattori. L’iniziativa denominata “Penne di Talento”, nasce fin dalla prima edizione di St-Age con l’intenzione di sfornare ogni anno i nuovi giornalisti dell’Age. Difatti, al termine dei tre mesi del corso, gli articoli prodotti dai candidati concorreranno, assieme agli esiti di un questionario di verifica somministrato telematicamente, all’individuazione dei corsisti più meritevoli, i quali accederanno ad un colloquio finale per intraprendere forme di collaborazione retribuita con la redazione. A ciascuno dei frequentanti, finalisti e non, sarà rilasciato in ogni caso un attestato comprovante la frequenza al seminario.

Nelle scorse due edizioni di St-Age.it, su circa ottanta corsisti, hanno avuto accesso alle selezioni finali ben ventidue candidati. Tra essi, due lavorano come redattori presso le sedi Age di Napoli e di Roma; altri prestano la propria collaborazione, occasionale o continuativa, nelle vesti di corrispondenti dalle rispettive città di residenza.

]]>
PAPABOYS WEB TELEVISON: QUARTA PUNTATA DI KRISTIANAMENTE Mon, 26 Jan 2004 17:42:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/5603.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/5603.html Benedetta Benedetta  


RUOLO CHIAVE DELLA FAMIGLIA ED ECUMENISMO NELLA

QUARTA PUNTATA DI KRISTIANAMENTE SU WWW.PAPABOYS.TV

 

Interviste con la Presidente della Rai  Lucia Annunziata, e con i Cardinali Bertone e Silvestrini. Speciale sui Giovani di Azione Cattolica e ‘Jesus on line’, ultimo cd di Don Mimmo Iervolino

 

 

Andrà in onda su www.papaboys.tv la prima televisione cattolica su web in Italia, domani sera (martedì) alle ore 21, la quarta puntata di Kristianamente, il format settimanale di 30 minuti realizzato dalla redazione internet di www.papaboys.it che tratta tematiche ed approfondimenti di ispirazioni cristiana, con gli eventi più importanti relativi alla vita ed all’attività del Santo Padre, dei giovani e della Chiesa, in Italia e nel mondo.

 

La quarta puntata di Kristianamente si occuperà del tema della Famiglia e della conclusione della settimana di preghiera per l’unità dei cristiani. La trasmissione condotta da Daniele Venturi si aprirà con il servizio dell’Angelus di domenica durante il quale Papa ha invitato le famiglie alla festa che si svolgerà il 1 febbraio a Roma ed ha salutato, con la presenza di una ragazza di Azione Cattolica, i giovani che sono venuti in Piazza San Pietro per salutarlo. Sarà proprio sui giovani il secondo servizio della puntata, con il reportage dei Papaboys curato da Benedetta Cavicchia sull’iniziativa ‘Giovani fino in cima’ con interviste alla Presidente di Azione Cattolica Paola Bignardi, a Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose, ed a Fabio Zavattaro, vaticanista del Tg 1. Il tema della famiglia, dicevamo, sarà centrale in questa puntata di Kristianamente, ed infatti i Papaboys propongono il servizio realizzato presso la Basilica di San Giovanni in Laterano dal titolo “Dialoghi in Cattedrale”, con la partecipazione dei Cardinali Ruini e Bertone e con un intervista al Cardinal Bertone, salesiano, che approfondirà proprio alcuni aspetti delle famiglie di oggi.  Dopo l’intervento in videoconferenza del Dottor Arrigo Muscio, presidente dell’Associazione dei Genitori Cattolici che parlerà dell'importanza della preghiera all’interno della vita domestica, sarà proposta una intervista al Presidente della Rai, dottoressa Lucia Annunziata: la Rai è ancora l’emittente per la famiglia italiana?

 

Anche nella recente Assemblea della Cei si è parlato di famiglia, sarà infatti proposto un servizio con le immagini della conferenza stampa di conclusione. Per quello che riguarda invece l’ecumenismo, e la settimana di preghiera per l’unità dei cristiani, sarà trasmesso il servizio della celebrazione ecumenica presieduta dal Cardinale Kasper, con il collegamento con la Basilica di San Paolo Fuori le Mura dove il cardinale Silvestrini commenta su Papaboys.tv gli ‘effetti’ di questa iniziativa, che sta tanto a cuore al Papa.

 

Anche la Christian Music, fenomeno in continua crescita, soprattutto in Italia, e grande strumento per l’evengelizzazione, ha il suo spazio costante all’interno di Kristianamente. Questa settimana sarà presentato l’ultimo lavoro di Don Mimmo Iervolino, dalla stampa rilanciato come “il prete dance” che parlerà dell’album Jesus on line, di recente produzione.

 

Appuntamento quindi, alle ore 21, on line su www.papaboys.tv (Papaboys Web Television), la televisione on line dei Ragazzi del Papa,  per la quarta puntata di Kristianamente.

 

 

 

Papaboys Press Information

www.papaboys.it - Via. G. Barzellotti, 1

00136 Roma . Info/Fax 06/39737155
]]>
IL 7 APRILE IN ITALIA IL FILM DI MEL GIBSON ‘LA_PASSIONE DI CRISTO’ Fri, 23 Jan 2004 02:02:49 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/cinema/5537.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/cinema/5537.html Benedetta Benedetta

CONFERMATA L’ESCLUSIVA DI WWW.PAPABOYS.IT: IL 7 APRILE IN ITALIA IL FILM DI MEL GIBSON ‘LA PASSIONE DI CRISTO’: TUTTI I PARTICOLARI
(di Giancarlo Padula) 22/01/2004 11.09.44

ROMA - (22 gennaio, h.10.40) - Come annunciato in esclusiva nei giorni scorsi da www.papaboys.it, uscirà in Italia l 7 aprile il tanto discusso film di Mel Gibson “La Passione di Cristo” del quale il nostro portale continuerà a parlare anche con alcune sorprese che non vi annunciamo, nei prossimi giorni. Sarà distribuito in 150 copie dalla Eagle Pictures e narra le ultime 12 ore della vita di Gesù, dal Getzemani alla Crocifissione. Integralmente girato in latino e aramaico fra Matera e Cinecittà, il film arriverà nelle sale in una versione sottotitolata. Accanto a Jim Caviezel, nel ruolo di Gesù e Maria Morgenstern in quello di Maria, il cast annovera un folto gruppo di attori italiani. Monica Bellucci interpreta Maria Maddalena, Rosalinda Celentano Satana, Claudia Gerini la moglie di Ponzio Pilato e Sergio Rubini il ladrone buono. La Passione di Cristo segna intanto i primi record. I sito ufficiale del film ha fatto registrare già più di trenta milioni di contatti, oltre 187 mila dei quali provenienti dall’Italia. Negli Stati Uniti, dove il film debutterà il 25 febbraio con la cifra record di 2000 prenotazioni (per i sottotitolati), è intanto già partita la corsa ai biglietti. Alla New Market, che distribuirà la pellicola insieme ala Icon Production dello stesso Gibson, arrivano fino a 10 mila prenotazioni al giorno, mentre numerosi multiplex annunciano già che riserveranno al film la totalità dei propri schermi. Intanto dal segretario privato del Papa, l’arcivescovo Stanislaw Dziwisz si apprende che il Santo Padre non avrebbe espresso alcuna opinione sul contenuto della pellicola visionata in forma privata nel proprio appartamento, nonostante gran parte della stampa mondiale abbia raccontato, basandosi su fonti della Chiesa Cattolica, che il Papa apprezzerebbe il film dicendo poi ai suoi assistenti che si tratta di un ritratto accurato dei acconti biblici sulle ultime ore di Cristo.


“La Passione di Cristo” è basata sulla narrazione del Vangelo e contiene solo dialoghi in latino, ebreo e aramaico, l’antica lingua della Palestina ed è stato criticato da alcuni gruppi ebraici perché potrebbe suscitare sentimenti di antisemitismo, dipingendo le autorità ebraiche come i principali responsabili della sua morte. D’altro canto il Sinedrio ebbe un ruolo fondamentale in questo ma cristianamente va inserito e letto nel contesto del Piano Salvifico di Dio. Il film, molto crudo, è costellato da scene molto forti di spietatezza e violenza soprattutto per la flagellazione, proprio come è accaduto. D'altronde molti si renderanno conto di quanto il Signore ha sofferto per salvare dai peccati ognuno di noi e l’umanità intera

Anche Hollywood si è occupata di “diatribe teologiche”. Mel Gibson ha investito di tasca propria 25 milioni di dollari per realizzare il film «sulle ultime dodici ore della vita di Gesù». Sono numerosi i letterati e gli uomini di cultura che, con saggi e dibattiti nelle università, applaudono la decisione del regista di far recitare il film in aramaico e latino (e nel film ci sarà anche il greco antico). «La Passione di Cristo» aveva come titolo originale «La Passione» ma Gibson ha dovuto cambiarlo per evitare confusioni con altri film. C'è chi minaccia cortei e picchetti contro le sale che decideranno di proiettarlo. Il regista ha detto tra l’altro: «Quando ho iniziato a girarlo, dopo aver scritto il copione con profonda ispirazione, mai avrei pensato che avrebbe provocato a me e a tutti coloro che lo hanno scelto una sorta di Calvario. Rifiuto in blocco qualsiasi accusa di antisemitismo e nego nel modo più assoluto che nel film gli ebrei siano ritratti come i responsabili del martirio e della morte di Cristo. Tutta la mia vita, come uomo, padre di sette figli, cittadino inserito ovunque in battaglie contro ogni discriminazione religiosa o razziale, è stata vissuta, nelle piccole come nelle grandi scelte, da cattolico praticante, con il Vangelo sul tavolo del mio studio, non certo con una pistola». Gibson precisa che, dopo il rifiuto della Fox di Rupert Murdoch a distribuire il film e la sua decisione di firmare l’accordo con la Newmarket, si è riservato i diritti di distribuzione del film Tra le attrici, Maia Morgenstern (Maria), solo in Australia (il Paese dove ha vissuto per molti anni), e in Gran Bretagna. Sembra.


Alle dichiarazioni dei rabbini che lo hanno accusato di «malafede» (cone Eugene Korn dell'Anti Defamation League, che pur non avendo visto il film punta l'indice contro Gibson per «i più biechi stereotipi che vedono il popolo ebraico pronto ad applaudire la crocifissione di Gesù Cristo in una nuova ondata di odio e fanatismo»), Gibson risponde: «Mi hanno offeso, essere insultato come presunto portavoce della diffamazione antiebraica. A mio padre sono state attribuite dichiarazioni e prese di posizione antisemite. Qualcuno ha scovato un suo vecchio scritto per dimostrare che era arrivato persino a negare l'esistenza dell'Olocausto». E' sceso in campo dal Vaticano, a difesa di Gibson e del suo film, il cardinale Dario Castrillon Hoyos, che ha dichiarato: «Per quello che ho visto, giudico il film un'opera poetica, ispirata e intimamente legata, da cattolico sincero, alla figura di Gesù Cristo. E' un film religioso nel senso più alto». Intanto, a Hollywood, circolano leggende metropolitane, che vogliono Gibson e i suoi sette figli e la fedele moglie Robin, tutti facenti parte di un gruppo cattolico integralista e non riconosciuto dalla diocesi di Los Angeles, in viaggio di preghiera anche nelle piccole comunità e nei cenacoli di studiosi dove si cerca di salvare l'aramaico dall'estinzione.


Una cosa è certa. Gibson sta portando dalla sua molti gruppi di teologi gesuiti. E si batte contro chi cerca di leggere il suo lavoro «politicamente e in modo non chiaro per attaccare la destra cristiana vicina allo Stato di Israele». Ha sancito che nessun attore del film potrà parlare sino alla prima ufficiale: «Per evitare altri attacchi e ironie anche verso la mia scelta di girare in lingue che bisogna continuare ad amare».

Ecco a voi, cari amici di Papaboys, altri nostri articoli da vedere:


A PASQUA USCIRA' NELLE SALE CINEMATOGRAFICHE ITALIANE L’ATTESISSIMO E DISCUSSO FILM DI MEL GIBSON, 'LA PASSIONE DI CRISTO' di Giancarlo Padula

IL PAPA VEDE IN PRIVATO IL DISCUSSO FILM DI MEL GIBSON, ‘LA PASSIONE DI CRISTO’ E DICE: ‘LE COSE SONO ANDATE PROPRIO COSI’ di Giancarlo Padula

PADRE DI NOIA, DEL DICASTERO PER LA DOTTRINA DELLA FEDE PROMUOVE 'THE PASSION' di Redazione

MEL GIBSON, THE PASSION E GLI INCONTRI CON IL REGNUM CHRISTI di Redazione Papaboys

Inoltre, se volete vedere on line il trailer del film di Mel Gibson, potete entrare in www.papaboys.tv

]]>
TERZA PUNTATA DI KRISTIANAMENTE SU PAPABOYS WEB TV Mon, 19 Jan 2004 23:12:47 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/5456.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/5456.html Benedetta Benedetta  
 

 

DOMANI SERA ALLE ORE 21 TERZA PUNTATA DI KRISTIANAMENTE, IL PROGRAMMA SETTIMANALE DI 30 MINUTI  IN ONDA SU PAPABOYS WEB TV

PAPABOYS TV - (19 gennaio, h.19.41) - Dopo gli ottimi dati di ascolto su internet del primo format sperimentale che i Papaboys stanno proponendo sulla Papaboys Web Television (
www.papaboys.tv), domani sera alle ore 21, sempre di martedi’, appuntamento con la terza trasmissione di Kristianamente, il format di 30 minuti che parla dell’attualità della Chiesa: ecumenismo, dialogo interreligioso ed unità dei cattolici stessi, attraverso la christian music sono i temi in particolare rilievo di questa puntata. Il servizio di apertura sarà un reportage sul Concerto di sabato sera in Aula Paolo VI presso la Santa Sede, il Concerto di Riconciliazione, alla presenza del Santo Padre con la proposta della presentazione ed introduzione del Cardinale Kasper, con l’intervento del Santo Padre ed alcuni brani del Concerto stesso.  Due pareri autorevoli nel servizio successivo, quello del Cardinale Raffaele Martino, presidente della Commissione Pontificia Giustizia
e Pace
e quello di un pastore ortodosso che hanno espresso sentimenti comuni di riconciliazione e dialogo fra le tre grandi religioni. Ma il dialogo interreligioso e la cooperazione non sono state affrontate solamente sabato sera presso l’Aula Paolo VI della Santa Sede, nella trasmissione Kristianamente infatti il terzo servizio riguarda l’iniziativa che si è svolta alla Pontificia Università Lateranense dove il Vescovo Rino Fisichella ha incontrato il rabbino capo di Roma Di Segni. " Serviranno il Signore appoggiandosi spalla a spalla ", con il sottotitolo " Ebrei e cristiani chiamati a testimoniare l'unico Dio ". Una giornata di amicizia per ricordare che siamo amici, fratelli e non solo per un giorno. Così Monsignor Fisichella ha introdotto l’ incontro “Il legame tra Cristiani ed ebrei” ha ribadito “perdura e va oltre lo spazio e il tempo”. Il rabbino Di Segni, ha iniziato il suo intervento ringraziando la comunità cristiana di essere stata così vicina agli ebrei soprattutto dopo gli ultimi tragici eventi. “Serviranno il Signore appoggiandosi spalla a spalla”. Ebrei e cristiani al servizio dell’unico Dio. Le riflessioni sono partite dalla traduzione del testo del profeta Sofonia “Poiché allora io muterò in labbra pure le labbra dei popoli affinché tutti invochino il nome del Signore e serviranno il Signore appoggiandosi spalla a spalla”. Anche in questa terza puntata l’intervento in videoconferenza del Dottor Arrigo Muscio che parlerà di “ecumenismo” a nome dell’Associazione Genitori Cattolici: un rapporto importante tra i Papaboys e l’Associazione Genitori Cattolici, che testimonia il cammino intrapreso dai Ragazzi del Papa, pronti sempre  in prima linea ad agire ed intervenire su molti eventi e situazioni della società, ma sempre pronti anche a collaborare e farsi consigliare, proprio dai genitori, e da quelli cattolici, con interventi, scambi di opinioni e confronto. Ancora si parlerà di missioni e missionari: è importante, nell’evangelizzazione attraverso internet non dimenticarsi di quelle azioni di solidarietà e costruzione di vita che la Chiesa, con le sue tante ramificazioni, sviluppa in tutto il mondo: nella precedente puntata la costruzione di un edificio in Congo, questa volta, testimonianze dallo Zambia, con un video dal tema “Vivere e morire in Zambia”. E poi, nella seconda parte della trasmissione, ampio spazio alla Christian Music, grande strumento ancora in larga parte inesplorato per l’evangelizzazione dei popoli: la musica unisce, costruisce, evangelizza e parla ai giovani: su Papaboys.tv il lancio del Cd Movimenti del Gruppo Albatros con la presenza in studio di uno dei leader del Gruppo, Antonio Bomarsi che attraverso un semplice ma decisamente valido lavoro di musica, è riuscito ad unire varie realtà cattoliche, come i focolarini di Chiara Lubich, un Vescovo, il Rinnovamento nello spirito, autori del calibro di Roberto Bignoli, Don Giosy Cento, la presidente di Azione Cattolica Bignardi: un lavoro del quale anche noi Papaboys facciamo parte. In anteprima sarà possibile ascoltare un brano del Cd. E per concludere la trasmissione ancora Christian Music ed un brano, in collaborazione con Cancao Nova tv, l’emittente via satellite del Brasile e dell’America Latina del 6° Festival Internazionale della Musica Cristiana che si è svolto in Brasile.

 

Una puntata da non perdere quindi, la terza, di Kristianamente Musica, in onda alle ore 21 su Papaboys Web Television.

]]>
COMUNICATO STAMPA Fri, 19 Dec 2003 22:38:17 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4890.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4890.html Benedetta Benedetta  


 
 
 
LUNEDI' SERA SARANNO CONSEGNATI GLI OSCAR DELLA MUSICA CRISTIANA
La premiazione si terrà a Roma, lunedì 22 dicembre 2003, alle ore 21, nel Christmas Village, presso il Galoppatoio di Villa Borghese

E' nato il Golden Graal. Si potrebbe definire come una specie di "Grammy", di "Premio Oscar" italiano per gli artisti di musica cristiana e per altre personalità (scrittori, giornalisti, operatori del sociale) che hanno particolarmente promosso e valorizzato il messaggio dell'evangelizzazione attraverso la musica.
Il Golden Graal vuole rappresentare un riconoscimento per tutte quelle persone che hanno fatto della loro arte uno strumento in favore del Vangelo e della solidarietà. Sono tanti, infatti, i cantautori cristiani italiani impegnati nel sociale, che portano la loro musica nelle carceri, negli ospedali, nelle case-famiglia e in qualunque altro posto in cui ci sia bisogno di offrire un sorriso e un messaggio di speranza.
Il Golden Graal, nella sua prima edizione, sarà assegnato a persone che si sono particolarmente contraddistinte nei seguenti campi: musica, saggistica, informazione e televisione.
Oltre ad essere un premio, ha l'obiettivo di diventare un punto di riferimento per sviluppare ancora di più iniziative di solidarietà e di impegno sociale.
I primi Golden Graal saranno consegnati a Roma, lunedì 22 dicembre 2003, alle ore 21, nel corso di una serata intitolata "Kristianamente Musika", all'interno del "Christmas Village", presso il Galoppatoio di Villa Borghese.
L'incontro è organizzato dalla Prime Time Promotions, in collaborazione con il sito Internet dei Papaboys (
www.papaboys.it), con l'agenzia di musica cristiana Informusic (www.informusic.it) e con l'associazione nazionale Il Mio Dio Canta giovane (www.ilmiodiocantagiovane.it). La serata sarà condotta da Daniele Venturi e Mariarita Viaggi.
I premiati della sezione "musica" saranno alcuni tra i più autorevoli rappresentanti della musica cristiana italiana.
Suor Cristina Damonte, cantautrice paolina, protagonista di un'intensa animazione musicale e pastorale tra i giovani attraverso i suoi numerosi concerti in tutta Italia.
Don Giosy Cento, un nome storico nell'evoluzione della "Christian Music", che festeggia quest'anno i suoi venticinque anni di attività artistica.
Roberto Bignoli, esponente di spicco della musica cristiana internazionale, già vincitore di due premi "Unity Awards" negli Stati Uniti. E' noto per successi indimenticabili come "Concerto a Sarajevo" e "Ballata per Maria", sigla ufficiale di Radio Maria.
Don Matteo Zambuto, presidente dell'associazione "Il Mio Dio Cantagiovane" e promotore di numerose iniziative per valorizzare i nuovi artisti cristiani. Sarà premiato insieme al complesso Laetizia Domini.
Don Mimmo Iervolino, soprannominato "il prete - dance", con il suo album "Jesus on line" ha dato vita ad una particolarissima fusione tra melodia, ritmi da discoteca e messaggi di speranza.
Il Gruppo Albatros, composto da giovani della diocesi di Civitacastellana (VT), di Paesi ed esperienze ecclesiali diverse, che hanno in comune l'amore per la musica.
Aurelio Pitino, autore, compositore e vocalist, "soul singer" in una costante ricerca, attraverso le radici della musica gospel e blues, di fusione melodica e messaggio cristiano. Inoltre è direttore artistico del Gospel Jubilee Festival e dell'Anno Domini Multifestival, nonchè direttore e lead vocal dell' Anno Domini Gospel Choir.
Tra gli artisti premiati ci sono anche Michele Paulicelli, autore del famosissimo "Forza Venite Gente" e di un recente musical dedicato a Madre Teresa di Calcutta, Marcello Marrocchi, affermato autore di grandi successi per numerosi cantanti (fra questi "Un Uomo Venuto da Lontano", che Amedeo Minghi ha cantato davanti a Giovanni Paolo II), e il Gruppo Gen Rosso, nato dal movimento dei Focolari, da anni attivo sulla scena internazionale.
Oltre a questi autorevoli esponenti del mondo musicale, saranno premiate anche altre personalità che hanno particolarmente valorizzato il messaggio dell'evangelizzazione attraverso la musica, nei campi della saggistica, dell'informazione e della televisione.
Per la saggistica, riceverà il premio Golden Graal lo scrittore Carlo Climati, autore dei libri "I giovani e l'esoterismo" e "Il popolo della notte" (edizioni Paoline), tradotti in più lingue in varie parti del mondo. Attraverso le sue pubblicazioni e il suo sito
www.carloclimati.com ha particolarmente promosso l'ideale di un uso positivo della musica e dei mezzi di comunicazione. 
Per l'informazione, saranno premiati i giornalisti Giuseppe De Carli, vaticanista del Tg1, che in televisione ha seguito i viaggi del Papa e i principali eventi della Chiesa, e Paolo Picone, Direttore dell'Agenzia Agenews, che produce "on line" Age Chiesa (
www.agechiesa.it).
Sempre per l'informazione, il premio sarà assegnato alla rivista "30 Giorni nella Chiesa e nel Mondo", diretta dal Senatore Giulio Andreotti, e all'Agenzia Fides della Congregazione per l'evangelizzazione dei popoli. Saranno premiati anche il Maestro Marco Frisina, Direttore della Cappella Musicale Lateranense e Direttore dell'Ufficio liturgico del Vicariato, e Chiara Lubich, fondatrice del Movimento dei Focolari.
Infine, per la televisione, due trasmissioni sono state insignite del Golden Graal: "A Sua immagine" di Rai Uno, condotta da Lorena Bianchetti, e "Cristianità", condotta da Suor Miryam Castelli, su Rai International. Nel corso della serata si esibiranno anche la Comunità di Nostra Signora di Czestochowa, che presenterà due scene tratte dal musical "Forza Venite Gente", Alex The King, Don Mario Costanzi, Padre Rodald La Barrera (Perù), Angelina (USA).

Per informazioni:
Direzione artistica - Paolo Monaci
Press - Benedetta Cavicchia
Tel. +39 06.39737155
E-mail:
press@papaboys.it
Per prenotazioni: Tel. +39 06.62282737
 


 
TUTELA DELLA PRIVACY
Gli indirizzi e-mail presenti nel nostro archivio provengono da contatti
personali o da elenchi e servizi di pubblico dominio o pubblicati. In
ottemperanza della Legge 675 del 31/12/96, per la tutela delle persone e di
altri soggetti rispetto al trattamento di dati personali, in ogni momento è
possibile modificare o cancellare i dati presenti nel nostro archivio. Nel
caso le nostre comunicazioni non fossero di vostro interesse, sarà possibile
evitare qualsiasi ulteriore disturbo, inviando una e-mail all'indirizzo
"christianmusic@fastwebnet.it" specificando l'indirizzo o gli indirizzi e-mail da
rimuovere e come oggetto del messaggio "Cancellazione Nominativo".
]]>
COMUNICATO STAMPA Fri, 19 Dec 2003 13:39:13 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4879.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4879.html Benedetta Benedetta

COMUNICATO STAMPA

La Prime Time Promotions, con il patrocinio dell’Ente dello Spettacolo, presenta la prima edizione di un nuovo grande evento che si svolgerà all’interno del “Christmas Village” (Galoppatoio di Villa Borghese dal 12.12.03 al 6.01.04):

 

 “NATALE DI STELLE”

(Domenica 21 Dicembre ore 21:00)

 

Serata di Gala in onore degli Astri nascenti dello spettacolo italiano  

Con la straordinaria partecipazione di Gigi D’Alessio

 

Natale di stelle è una serata di gala in onore degli astri nascenti dello spettacolo italiano, all’interno della quale verranno assegnati riconoscimenti nelle seguenti categorie:

Cinema italiano ­ Attori/registi che, grazie al loro impegno, alla loro passione e alla loro professionalità, hanno contribuito alla rinascita del Cinema italiano;
Musica d’autore Musicisti/cantautori che hanno saputo percorrere strade alternative e consegnare al pubblico composizioni di rimarchevole spessore musicale;

Televisione ­ Format che si sono particolarmente distinti nel panorama televisivo italiano per l’originalità dell’impianto, la capacità di valorizzare attori conosciuti e giovani professionisti alle prime esperienze e di lanciare nuovi volti.

 

Durante la serata verranno assegnati, dall’Ente dello Spettacolo, due premi: premio “ASTRO”: ad artisti che, grazie al loro impegno, alla loro passione e alla loro professionalità, stanno entrando a pieno titolo tra le stelle del Cinema, della Musica e della Televisione; premio “GOLDEN GRAAL”: ad artisti che, grazie al loro carisma e alla professionalità dimostrata in questi ultimi anni, hanno saputo                             inventare uno stile nuovo di fare Cinema, Musica e Televisione.
I premi saranno consegnati da personaggi autorevoli delle rispettive sezioni
(presidenti di importanti istituzioni cinematografiche italiane, produttori,
critici ecc.); tra gli altri hanno confermato la loro presenza il Dott.
Andrea Piersanti (Presidente Istituto Luce e Ente dello Spettacolo) e il
Dott. Stefano Cicarini (Amm. Delegato Cinecittà Entertainment).

 

La serata sarà condotta dall’attrice Margot Sikabonyi, Daniele Venturi e Mariarita Viaggi. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Agenzia Giornalistica Europa (www.agenews.it) e l’ufficio stampa del portale www.manikomio.it ..

]]>
comunicato stampa Sun, 14 Dec 2003 19:50:40 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4774.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4774.html Benedetta Benedetta

Casella di testo:                                                                      COMUNICATO STAMPA

La Prime Time Promotions, con il patrocinio dell’Ente dello Spettacolo, presenta la prima edizione di un nuovo grande evento che si svolgerà all’interno del “Christmas Village” (Galoppatoio di Villa Borghese dal 12.12.03 al 6.01.04):

 

 “NATALE DI STELLE”

(Domenica 21 Dicembre ore 21:00)

 

Serata di Gala in onore degli Astri nascenti dello spettacolo italiano  

Con la straordinaria partecipazione di Gigi D’Alessio

 

Natale di stelle è una serata di gala in onore degli astri nascenti dello spettacolo italiano, all’interno della quale verranno assegnati riconoscimenti nelle seguenti categorie:

Cinema italiano ­ Attori/registi che, grazie al loro impegno, alla loro passione e alla loro professionalità, hanno contribuito alla rinascita del Cinema italiano;
Musica d’autore Musicisti/cantautori che hanno saputo percorrere strade alternative e consegnare al pubblico composizioni di rimarchevole spessore musicale;

Televisione ­ Format che si sono particolarmente distinti nel panorama televisivo italiano per l’originalità dell’impianto, la capacità di valorizzare attori conosciuti e giovani professionisti alle prime esperienze e di lanciare nuovi volti.

 

Durante la serata verranno assegnati, dall’Ente dello Spettacolo, due premi: premio “ASTRO”: ad artisti che, grazie al loro impegno, alla loro passione e alla loro professionalità, stanno entrando a pieno titolo tra le stelle del Cinema, della Musica e della Televisione; premio “GOLDEN GRAAL”: ad artisti che, grazie al loro carisma e alla professionalità dimostrata in questi ultimi anni, hanno saputo                             inventare uno stile nuovo di fare Cinema, Musica e Televisione.
I premi saranno consegnati da personaggi autorevoli delle rispettive sezioni
(presidenti di importanti istituzioni cinematografiche italiane, produttori,
critici ecc.); tra gli altri hanno confermato la loro presenza il Dott.
Andrea Piersanti (Presidente Istituto Luce e Ente dello Spettacolo) e il
Dott. Stefano Cicarini (Amm. Delegato Cinecittà Entertainment).

 

La serata sarà condotta dall’attrice Margot Sikabonyi, Daniele Venturi e Mariarita Viaggi. L’evento è realizzato in collaborazione con l’Agenzia Giornalistica Europa (www.agenews.it) e l’ufficio stampa del portale www.manikomio.it ..

 

 

Per info e prenotazioni 0639737155

 

]]>
Comunicato stampa Wed, 19 Nov 2003 21:18:51 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4307.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4307.html Benedetta Benedetta

Comunicato stampa Fiera del Baratto e dell’Usato

Fiera di Roma (Eur) - 22/23 novembre 2003

 

BARBIE: ALTRO CHE BAMBOLA

 

Scomunicata dai prelati, odiata dalle femministe, per l’urologo Antonio Russo Barbie è la femminilità fatta sogno. Venduta al ritmo di 1 ogni 2 secondi, se fosse in carne e ossa le sue misure sarebbero 99-48-84, per 1 metro e 75 di altezza: altroché bambola! È la miss plastica per eccellenza. In mostra alla Fiera del Baratto e dell’Usato, il 22 e 23 novembre nei padiglioni della Fiera di Roma si potrà ammirare la linea Malibù. Fra le 4500 collezionate dal partenopeo Russo, l’attenzione è tutta per la prima Barbie di linea venduta a buon mercato: abbronzata, possiede una casa alta oltre un metro; ha 3 piani e perfino l’ascensore. Abbigliata in stile folk, ha perfino l’abito da sposa provenzale. La curiosità è l’aeroplano dove le hostess indossano la riproduzione della divisa del personale della United States Airlines: anni ’70.

L’accessorio più piccolo in mostra? Il set da rinfresco, caffettiere e tazzine, offerto a bordo. Il più raro? Gli abiti completi di bluse, gonne, scarpe e valigie… Il più costoso? Il completo per P.J., l’amica di Barbie quando aveva un gruppo rock: costo solo dell’abito, 550€. Il pezzo al quale Antonio Russo è più affezionato? Il gruppo rock Live Action, ammirabile in movimento mentre ballano lo shake.

 

Orario: 10/21. Ingresso: gratuito per i ragazzi sino ai 12 anni, costa 3€.

Informazioni: tel. 0815529988. Internet: http://www.bidonville.org. E-mail: bidon@bidonville.org.

Ufficio stampa: Roberta Maresci 3343026036.

]]>
Fiera_del_Baratto_e_dell'Usato Wed, 19 Nov 2003 21:16:16 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4306.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4306.html Benedetta Benedetta

Comunicato stampa n.4

Fiera del Baratto e dell’Usato

Fiera di Roma (Eur) - 22/23 novembre 2003

 

BARBIE: ALTRO CHE BAMBOLA

 

Scomunicata dai prelati, odiata dalle femministe, per l’urologo Antonio Russo Barbie è la femminilità fatta sogno. Venduta al ritmo di 1 ogni 2 secondi, se fosse in carne e ossa le sue misure sarebbero 99-48-84, per 1 metro e 75 di altezza: altroché bambola! È la miss plastica per eccellenza. In mostra alla Fiera del Baratto e dell’Usato, il 22 e 23 novembre nei padiglioni della Fiera di Roma si potrà ammirare la linea Malibù. Fra le 4500 collezionate dal partenopeo Russo, l’attenzione è tutta per la prima Barbie di linea venduta a buon mercato: abbronzata, possiede una casa alta oltre un metro; ha 3 piani e perfino l’ascensore. Abbigliata in stile folk, ha perfino l’abito da sposa provenzale. La curiosità è l’aeroplano dove le hostess indossano la riproduzione della divisa del personale della United States Airlines: anni ’70.

L’accessorio più piccolo in mostra? Il set da rinfresco, caffettiere e tazzine, offerto a bordo. Il più raro? Gli abiti completi di bluse, gonne, scarpe e valigie… Il più costoso? Il completo per P.J., l’amica di Barbie quando aveva un gruppo rock: costo solo dell’abito, 550€. Il pezzo al quale Antonio Russo è più affezionato? Il gruppo rock Live Action, ammirabile in movimento mentre ballano lo shake.

 

Orario: 10/21. Ingresso: gratuito per i ragazzi sino ai 12 anni, costa 3€.

Informazioni: tel. 0815529988. Internet: http://www.bidonville.org. E-mail: bidon@bidonville.org.

Ufficio stampa: Roberta Maresci 3343026036.

]]>
DAL 22 NOVEMBRE ALLA FIERA DI ROMA Wed, 19 Nov 2003 21:10:42 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4305.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4305.html Benedetta Benedetta

Comunicato stampa

Fiera del Baratto e dell’Usato

Fiera di Roma (Eur) - 22/23 novembre 2003

 

Baratto

 

Tu mi dai le scarpe e io faccio a cambio con una divisa militare. Compra-vendita di oggetti usati e baratto sicuro curiosando nei padiglioni romani della Fiera di Roma per la Fiera del Baratto e dell’Usato, il 22 e 23 prossimi all’Eur, dove fra i privati ci sarà anche Giuseppe Simeone, funzionario del Ministero delle Finanze, pronto a scambiare giocattoli antichi tra cui spicca una rara pista in latta per automobiline utilizzata agli inizi degli anni ’50 nelle vecchie scuole guida per simulare diritti di precedenza e incroci pericolosi. Oltre alle numerose Fashion Doll dell’urologo napoletano Antonio Russo (collezionista di oltre 18.000 Barbie), il pubblico potrà ammirare un presepe costruito da Massimo Benvenuto e ispirato alla canzone di Lucio Dalla “4 Marzo 1943”, con ambientazione sul porto. Comunque il mercatino d’altri tempi sarà come sempre animato anche dall’acquisto di oggetti usati per iniziare una collezione o semplicemente per trovare un nuovo pezzo per l’arredamento.

Per Augusto Lacala e Sandro Luglio (dell’associazione ambientalista Bidonville), organizzatori dell’evento che a Napoli il 1 e 2 novembre scorso ha registrato 30.000 visitatori, una scommessa vinta nel rispetto del riciclo e dell’ambiente.

 

Orario: 10/21. Ingresso: gratuito per i ragazzi sino ai 12 anni, costa 3€.

Informazioni: tel. 0815529988-3483435244.

Internet: http://www.bidonville.org. E-mail: bidon@bidonville.org.

Ufficio stampa: Roberta Maresci 3343026036.

]]>
NOTE_DI_COLORE:_ARTISTI_BIG_DELLA_MUSICA_IMPEGNATI_NELLA_S?ÿ?iso-8859-1?Q?OLIDARIETA' Wed, 19 Nov 2003 13:19:42 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4287.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/4287.html Benedetta Benedetta
NOTE DI COLORE: ARTISTI BIG DELLA MUSICA
IMPEGNATI NELLA SOLIDARIETA’

 

 

NOTE DI COLORE è una straordinaria iniziativa artistica di solidarietà che coinvolge 15  big della musica leggera italiana, da Jovanotti a Gianluca Grignani, passando per le Lollipop, Max Gazzè, I Gazosa ed Elisa, ed anche Dario Ballantini (il conosciuto Valentino di Striscia la Notizia), esposizione che nasce per volontà di Dominique Fidanza, una delle stelle delle Lollipop e  Patrizia Presutti (Pittrice) ed ha per finalità la raccolta di fondi da destinare alle necessità delle strutture sanitarie pubbliche e degli organismi di ricerca medica. Specificatamente questa iniziativa rivolge particolare attenzione verso gli ospedali pediatrici situati nel meridione d’Italia.

 

 

NOTE DI COLORE inaugurerà il giorno 13 dicembre all’interno del grande Christmas Village, presso il Galoppatoio di Villa Borghese a Roma. Due sono le date da sottolineare, quella del 21 dicembre ed il 04 gennaio 2004.  Nella prima data, il 21 Dicembre alle ore 21, all’interno del Natale di Stelle 2003, serata di Gala degli Astri nascenti dello Spettacolo Italiano, sarà inaugurata la vera e propria asta di NOTE DI COLORE. Sarà una serata esclusiva con la partecipazione di numerosi personaggi della televisione, della musica e del cinema.  Il giorno 04 Gennaio 2004, terminerà invece la prima fase di Note di Colore, con la chiusura dell’asta e la partecipazione degli artisti che hanno realizzato i quadri, in una serata che unirà le essenze principali di Note di Colore: musica, pittura: arte.

 

 

L’idea di fondere musica e pittura in un solito contesto è uno degli obiettivi di NOTE DI COLORE ; a tal proposito la mostra sarà così articolata:

 

16 big dello spettacolo presenteranno le proprie opere a tema libero e nella creativa e singolare espressività  hanno cercato di elaborare e tradurre in un personale linguaggio la chiave di lettura del proprio Io. I big della musica che partecipano sono:

 

JOVANOTTI

ELISA

GIANLUCA GRIGNANI

MAX GAZZE’

LOLLIPOP

ROBERTO ANGELINI

GAZOSA

DARIO BALLANTINI

CHIARA IEZZI (PAOLA E CHIARA

DANIELE STEFANI

SASHA (TIMORIA

VELVET

SIMONE PATRIZI

DENNIS (SARANNO FAMOSI)

CARLOTTA

ANDY (BLUVERTIGO)

 

 

10 pittori professionisti si esprimono artisticamente sul tema “la musica”,  creando un ponte surreale che oltrepassa l’iride dell’immaginazione, partendo da una tela posta su un cavalletto per sfociare attraverso la musica in una tematica composta appunto, da NOTE… DI COLORE. I pittori coinvolti sono:

 

BRUCE DAIZELL ATHERTON

DANILO BUCCHI

ELIA SABATO

HEIDI HIRVONEN

PATRIZIA PRESUTTI

VALENTINA PACIOTTI

GABRIELE GENINI

ELEONORA GIULI

SARA VETTORI

DOMINIQUE FIDANZA

 

 

 

 

 

Note sugli interventi di beneficenza

 

Attraverso l’Università degli Studi di Pavia - Dipartimento di Scienze Pediatriche e del Policlinico San Matteo -  il Professor Giorgio Rondini ha evidenziato la necessità di sostenere alcune strutture sanitarie pubbliche, alle quali destinare tecnologie per monitorare i bambini affetti da malattie broncopolmonari. Gli Enti sanitari pubblici sotto elencati hanno bisogno di “SATURIMETRI” , ed è intenzione di NOTE DI COLORE approvvigionare tali presidi acquisendo i fondi necessari.

 

 

Nominativi verso i quali si indirizza l’intervento:

 

Ospedale civile di Militello

Ospedale Civile di Milazzo-Barcellona

Ospedale Civile di Ristretta

Ospedale Civile di Lipari

Ospedale Civile di Lentini

Ospedale Civile di Licata

Ospedale Civile di Noto

Ospedale Civile di Canicattì

Ospedale Civile di Mazzara del Vallo

Ospedale Civile di Marsala

 

.

Questi macchinari, prodotti dalla Burke & Burke, serviranno a rendere agevoli le terapie respiratorie - pediatriche delle strutture sopra citate. Il costo di ciascun apparecchiatura si aggira intorno ai 3.000 Euro. Gli stessi macchinari sono stati acquistati dall’ “Associazione Ezio Greggio” (Aiuto ai bimbi nati prematuri), presieduta dallo stesso Ezio Greggio, che personalmente ci ha messo in contatto con il Prof. Rondini e che ha dato la sua disponibilità futura alla manifestazione romana

 

 

 

 

]]>