Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Mistral Pubblicità Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Mistral Pubblicità Tue, 10 Dec 2019 21:43:04 +0100 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/19509/1 Scaldasole lancia il concorso “Vinci un sogno” Fri, 08 Nov 2019 10:34:42 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/606055.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/606055.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Dal 1 Novembre al 15 Dicembre con l’acquisto di uno Yogurt Scaldasole è possibile vincere un volo al giorno e partecipare all’estrazione finale di un viaggio da sogno in una meta a propria scelta

 

È partito da pochi giorni il concorso a premi proposto da Scaldasole, il brand da sempre sinonimo di yogurt biologici. Sono proprio loro i protagonisti di questa iniziativa di comunicazione che vuole premiarne gli appassionati con un premio da sogno.

 

Dal 1 Novembre e fino al 15 dicembre, infatti, con l’acquisto di uno yogurt Scaldasole di qualsiasi formato e gamma, si può partecipare al concorso “Vinci un Sogno”. La modalità di partecipazione è molto semplice: una volta effettuato l’acquisto basta collegarsi al sito www.sognaconscaldasole.it e inserire i dati dello scontrino parlante. Ogni giorno sarà possibile vincere, tramite instant win, un voucher Volagratis del valore di 100€, ma soprattutto partecipare all’estrazione finale di un viaggio da sogno, per due persone, con destinazione a scelta del valore di 8.000€.

 

L’operazione a premi sarà promossa sui pack dei prodotti coinvolti con una grafica dedicata, con evidenziazioni a scaffale e naturalmente sul sito web.

 

Nello specifico, le linee di prodotto coinvolte nel concorso sono: Bianco Strabuono, Sogni, Voglia di, Ricorda il Gelato, Super-Fruttuoso, Frutta al Top e la gamma senza lattosio.

 

 

Per informazioni:

Mistral Comunicazione e Relazioni Pubbliche

Enrica Benzoni | 331 6958498 |enrica.benzoni@mistralpubblicita.it

]]>
I nonni: complici, maestri, entusiasti. Thu, 03 Oct 2019 11:14:56 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601471.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601471.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una ricerca BVA Doxa per Nonno Nanni tratteggia il profilo dei nonni odierni, orgogliosi del loro ruolo educativo e affettivo nei confronti dei nipoti a cui dedicano in media circa 5 ore al giorno.

 

 

I nonni di oggi sono figure sempre più centrali nell’organizzazione quotidiana delle giovani famiglie con figli. A fotografare l’attuale panorama sociale è una ricerca condotta da BVA Doxa per l’azienda Nonno Nanni, in occasione del 2 ottobre, data che celebra la festa dei nonni.

 

Condotta con interviste telefoniche a partire da un campione nazionale di individui con età compresa tra i 55 e gli 85 anni, la ricerca “Il ruolo sociale dei nonni nella famiglia di oggi' evidenzia che l’86% degli intervistati ha almeno un nipote tra 0-14 anni. Oltre 17.000.000 di nonni in Italia, con una media di 2,5 nipoti, svolgono un’importante funzione di supporto all’interno del nucleo parentale.

 

 

Risorsa quotidiana

Il 74% dei nonni collabora sistematicamente alla gestione e all’educazione dei nipoti, complice la vicinanza abitativa. L’impegno, motivato principalmente dall’assenza dei genitori per doveri lavorativi (78%), si concentra soprattutto nel momento dei pasti e durante la fascia pomeridiana. Il supporto riguarda, oltre la preparazione di pranzi e cene (31%), piccoli lavori domestici e di manutenzione (28%) e una contenuta spesa quotidiana per i generi di prima necessità (25%). Dai dati raccolti risulta che il tempo dedicato ai nipoti è in media circa 5 ore al giorno.

È emerso, inoltre, che un nonno su quattro diventa anche un sostegno economico per la famiglia, fornito soprattutto al bisogno, mentre un 26% la supporta in modo costante e sistematico. In media, i nonni spendono per i nipoti 46 euro mensili.

 

Tempo di qualità

Il tempo trascorso insieme ai nipoti si divide in modo quasi omogeneo tra ‘attività ludiche’ (48%) e ‘attività necessarie e non rimandabili’ (52%), come seguire i compiti a casa, accompagnarli nei loro impegni quotidiani, andare a prenderli a scuola. Quando stanno insieme, nonni e nipoti si divertono (70%), soprattutto con giochi educativi (37%), carte (22%), costruzioni (21%); il 55% guarda la tv insieme ai bambini. Ma non solo, secondo il rapporto, i nonni mostrano un profondo desiderio di condividere attività, passioni e interessi con i nipoti e sono attenti alla loro crescita interiore e intellettiva. Il tempo trascorso insieme vuole essere un tempo ‘di qualità’: il 51% ‘parla con loro’ (57% tra chi ha nipoti di oltre 10 anni), il 39% ‘leggono insieme’, e il 34% ‘fa passeggiate con i nipoti’ (soprattutto con i più piccoli 0-2anni).

 

È quanto conferma la dott.ssa Elena Urso, pedagogista: “I nonni e nipoti sono accomunati dalla stessa dimensione esistenziale: condividono dei ritmi simili, una simile scansione del tempo, hanno la capacità di ascoltare e il bisogno di essere ascoltati. I nonni hanno ritrovato un tempo vitale liberato da frenesie imposte dall’esterno a favore di una rinnovata sintonia con un tempo interiore, espresso in gesti e riti quotidiani, conosciuti e rassicuranti. E questo è proprio il ritmo naturale dei bambini, che non conoscono la necessità di orari e incombenze dettate dall’esterno, ma seguono un tempo interiore: il tempo del gioco, dell’esplorazione, il tempo del sé. In questa profonda condivisione di un tempo intimo, nonni e nipoti fanno l’esperienza di una relazione che è educativa sì, ma in modo spontaneo e libero”.

 

 

 

 

 

Piacere della condivisione

È una relazione, quella tra nonni e nipoti, che si basa sulla reciprocità, sull’affetto e sulla complicità.

I nonni si sentono un importante punto di riferimento per i nipoti (39%), ma al tempo stesso ne condividono anche gli interessi e sono presenti nella loro vita di tutti i giorni (35%).

 

Secondo la dott.ssa Ursotra nonni e nipoti esiste un rapporto autentico, scevro da sovrastrutture o finalità recondite. Si basa sul piacere reciproco di stare insieme e condividere esperienze e sentimenti. Spesso i nonni sono i confidenti privilegiati dei bambini: ad essi i nipoti affidano piccoli segreti o piccole paure, perché sanno di poter contare su un ascolto disinteressato e accogliente. I bambini si espongono, perché sanno che saranno protetti. Sanno soprattutto che loro e le loro confidenze sono al sicuro e che i nonni sono dalla loro parte”.

 

C’è uno scambio vicendevole: i nonni non puntano solo sull’affetto (34%), ma sul trasferimento di quelli che ritengono valori fondamentali come il rispetto per gli altri (29%) e la disciplina (28%).

D’altro canto, anche i nonni si aspettano dai nipoti compagnia e gioia di vivere. Tra l’altro, più i nonni sono anziani (oltre 75 anni) e più i nipoti sono grandi, tra gli 11 e i 14 anni, e più cresce il ruolo attivo di quest’ultimi nei confronti dei senior.

Occuparsi dei nipoti diventa, quindi, per la quasi totalità dei nonni, un piacere, non un dovere.

 

Maestri di vita

Nella relazione emerge in modo predominante la funzione educativa rivestita dai nonni. L’80% si riconosce in questo ruolo di “maestro di vita” nel trasferire i valori che la vita ha insegnato (70%), nell’essere un esempio con i propri comportamenti (65%), nonché nel passaggio di alcune fondamentali regole di buona educazione (59%).

 

Sottolinea la dott.ssa Urso: “Lontani dalla pressione di educare a tutti costi, i nonni educano in modo naturale: nel loro esserci ed essere naturalmente da esempio. Se il ruolo normativo è delegato ai genitori, loro possono trasmettere ai bambini valori, regole e comportamenti attraverso la relazione stessa; semplicemente stando insieme, ascoltandosi, raccontando”.

 

L’impegno si concentra anche sulla trasmissione di un’esperienza acquisita: si tramanda ai nipoti ciò che si sa fare meglio (56%), si raccontano aneddoti e storie del passato (52%). Ma soprattutto nel proprio racconto di vita, i nonni cercano di insegnare il ‘valore dell’esperienza’ (52%), ricordando sempre che pure loro sono stati giovani (34%).

 

Il ‘rispetto’ è la parola chiave che affiora dal loro insegnamento: rispetto per i genitori (53%), per gli altri (47%) e anche per sé stessi (16%).

 

Esiste una condivisione della linea educativa impartita dai genitori. I nonni si fanno alleati con i propri figli nel ruolo di educatori. Tuttavia, un 17% riconosce in loro troppo permissivismo, in particolare quando si concede un utilizzo prolungato delle nuove tecnologie.

 

La ricerca è stata fortemente voluta dall’azienda di formaggi freschi Nonno Nanni che, da alcuni anni, si fa sempre più promotore di iniziative in favore dei nonni, proprio in occasione della loro festa.

 “Quest’anno la nostra azienda ha deciso di essere concretamente più vicini ai nonni più soli e fragili, facendo sì che la loro festa non sia un semplice festeggiamento, ma un’occasione utile per sostenerli e mettere in luce quanto sia fondamentale il loro ruolo nella famiglia. – afferma Silvia Lazzarin, nipote di Nonno Nanni. Con l’operazione “Grazie nonni” - continua Silvia – devolveremo un contributo a «Filo D’argento», della Fondazione AUSER, l’associazione di volontariato e di promozione sociale che, ogni giorno, si impegna attivamente per favorire l’invecchiamento attivo dei senior all’interno della società. Non solo, organizzeremo una giornata di festa “Tutti in piazza” a Milano sabato 5 ottobre in cui potranno liberamente partecipare tutti i nonni con i propri nipoti”.

]]>
I nonni: complici, maestri, entusiasti. Thu, 03 Oct 2019 11:14:14 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601468.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601468.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una ricerca BVA Doxa per Nonno Nanni tratteggia il profilo dei nonni odierni, orgogliosi del loro ruolo educativo e affettivo nei confronti dei nipoti a cui dedicano in media circa 5 ore al giorno.

 

 

I nonni di oggi sono figure sempre più centrali nell’organizzazione quotidiana delle giovani famiglie con figli. A fotografare l’attuale panorama sociale è una ricerca condotta da BVA Doxa per l’azienda Nonno Nanni, in occasione del 2 ottobre, data che celebra la festa dei nonni.

 

Condotta con interviste telefoniche a partire da un campione nazionale di individui con età compresa tra i 55 e gli 85 anni, la ricerca “Il ruolo sociale dei nonni nella famiglia di oggi' evidenzia che l’86% degli intervistati ha almeno un nipote tra 0-14 anni. Oltre 17.000.000 di nonni in Italia, con una media di 2,5 nipoti, svolgono un’importante funzione di supporto all’interno del nucleo parentale.

 

 

Risorsa quotidiana

Il 74% dei nonni collabora sistematicamente alla gestione e all’educazione dei nipoti, complice la vicinanza abitativa. L’impegno, motivato principalmente dall’assenza dei genitori per doveri lavorativi (78%), si concentra soprattutto nel momento dei pasti e durante la fascia pomeridiana. Il supporto riguarda, oltre la preparazione di pranzi e cene (31%), piccoli lavori domestici e di manutenzione (28%) e una contenuta spesa quotidiana per i generi di prima necessità (25%). Dai dati raccolti risulta che il tempo dedicato ai nipoti è in media circa 5 ore al giorno.

È emerso, inoltre, che un nonno su quattro diventa anche un sostegno economico per la famiglia, fornito soprattutto al bisogno, mentre un 26% la supporta in modo costante e sistematico. In media, i nonni spendono per i nipoti 46 euro mensili.

 

Tempo di qualità

Il tempo trascorso insieme ai nipoti si divide in modo quasi omogeneo tra ‘attività ludiche’ (48%) e ‘attività necessarie e non rimandabili’ (52%), come seguire i compiti a casa, accompagnarli nei loro impegni quotidiani, andare a prenderli a scuola. Quando stanno insieme, nonni e nipoti si divertono (70%), soprattutto con giochi educativi (37%), carte (22%), costruzioni (21%); il 55% guarda la tv insieme ai bambini. Ma non solo, secondo il rapporto, i nonni mostrano un profondo desiderio di condividere attività, passioni e interessi con i nipoti e sono attenti alla loro crescita interiore e intellettiva. Il tempo trascorso insieme vuole essere un tempo ‘di qualità’: il 51% ‘parla con loro’ (57% tra chi ha nipoti di oltre 10 anni), il 39% ‘leggono insieme’, e il 34% ‘fa passeggiate con i nipoti’ (soprattutto con i più piccoli 0-2anni).

 

È quanto conferma la dott.ssa Elena Urso, pedagogista: “I nonni e nipoti sono accomunati dalla stessa dimensione esistenziale: condividono dei ritmi simili, una simile scansione del tempo, hanno la capacità di ascoltare e il bisogno di essere ascoltati. I nonni hanno ritrovato un tempo vitale liberato da frenesie imposte dall’esterno a favore di una rinnovata sintonia con un tempo interiore, espresso in gesti e riti quotidiani, conosciuti e rassicuranti. E questo è proprio il ritmo naturale dei bambini, che non conoscono la necessità di orari e incombenze dettate dall’esterno, ma seguono un tempo interiore: il tempo del gioco, dell’esplorazione, il tempo del sé. In questa profonda condivisione di un tempo intimo, nonni e nipoti fanno l’esperienza di una relazione che è educativa sì, ma in modo spontaneo e libero”.

 

 

 

 

 

Piacere della condivisione

È una relazione, quella tra nonni e nipoti, che si basa sulla reciprocità, sull’affetto e sulla complicità.

I nonni si sentono un importante punto di riferimento per i nipoti (39%), ma al tempo stesso ne condividono anche gli interessi e sono presenti nella loro vita di tutti i giorni (35%).

 

Secondo la dott.ssa Ursotra nonni e nipoti esiste un rapporto autentico, scevro da sovrastrutture o finalità recondite. Si basa sul piacere reciproco di stare insieme e condividere esperienze e sentimenti. Spesso i nonni sono i confidenti privilegiati dei bambini: ad essi i nipoti affidano piccoli segreti o piccole paure, perché sanno di poter contare su un ascolto disinteressato e accogliente. I bambini si espongono, perché sanno che saranno protetti. Sanno soprattutto che loro e le loro confidenze sono al sicuro e che i nonni sono dalla loro parte”.

 

C’è uno scambio vicendevole: i nonni non puntano solo sull’affetto (34%), ma sul trasferimento di quelli che ritengono valori fondamentali come il rispetto per gli altri (29%) e la disciplina (28%).

D’altro canto, anche i nonni si aspettano dai nipoti compagnia e gioia di vivere. Tra l’altro, più i nonni sono anziani (oltre 75 anni) e più i nipoti sono grandi, tra gli 11 e i 14 anni, e più cresce il ruolo attivo di quest’ultimi nei confronti dei senior.

Occuparsi dei nipoti diventa, quindi, per la quasi totalità dei nonni, un piacere, non un dovere.

 

Maestri di vita

Nella relazione emerge in modo predominante la funzione educativa rivestita dai nonni. L’80% si riconosce in questo ruolo di “maestro di vita” nel trasferire i valori che la vita ha insegnato (70%), nell’essere un esempio con i propri comportamenti (65%), nonché nel passaggio di alcune fondamentali regole di buona educazione (59%).

 

Sottolinea la dott.ssa Urso: “Lontani dalla pressione di educare a tutti costi, i nonni educano in modo naturale: nel loro esserci ed essere naturalmente da esempio. Se il ruolo normativo è delegato ai genitori, loro possono trasmettere ai bambini valori, regole e comportamenti attraverso la relazione stessa; semplicemente stando insieme, ascoltandosi, raccontando”.

 

L’impegno si concentra anche sulla trasmissione di un’esperienza acquisita: si tramanda ai nipoti ciò che si sa fare meglio (56%), si raccontano aneddoti e storie del passato (52%). Ma soprattutto nel proprio racconto di vita, i nonni cercano di insegnare il ‘valore dell’esperienza’ (52%), ricordando sempre che pure loro sono stati giovani (34%).

 

Il ‘rispetto’ è la parola chiave che affiora dal loro insegnamento: rispetto per i genitori (53%), per gli altri (47%) e anche per sé stessi (16%).

 

Esiste una condivisione della linea educativa impartita dai genitori. I nonni si fanno alleati con i propri figli nel ruolo di educatori. Tuttavia, un 17% riconosce in loro troppo permissivismo, in particolare quando si concede un utilizzo prolungato delle nuove tecnologie.

 

La ricerca è stata fortemente voluta dall’azienda di formaggi freschi Nonno Nanni che, da alcuni anni, si fa sempre più promotore di iniziative in favore dei nonni, proprio in occasione della loro festa.

 “Quest’anno la nostra azienda ha deciso di essere concretamente più vicini ai nonni più soli e fragili, facendo sì che la loro festa non sia un semplice festeggiamento, ma un’occasione utile per sostenerli e mettere in luce quanto sia fondamentale il loro ruolo nella famiglia. – afferma Silvia Lazzarin, nipote di Nonno Nanni. Con l’operazione “Grazie nonni” - continua Silvia – devolveremo un contributo a «Filo D’argento», della Fondazione AUSER, l’associazione di volontariato e di promozione sociale che, ogni giorno, si impegna attivamente per favorire l’invecchiamento attivo dei senior all’interno della società. Non solo, organizzeremo una giornata di festa “Tutti in piazza” a Milano sabato 5 ottobre in cui potranno liberamente partecipare tutti i nonni con i propri nipoti”.

]]>
Nonno Nanni e il Filo d’Argento in piazza per festeggiare tutti i nonni d’Italia Thu, 03 Oct 2019 11:11:35 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/601466.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/601466.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una giornata di attività e giochi per chiudere l’iniziativa “Grazie Nonni”

dell’azienda veneta Nonno Nanni

 

Giavera del Montello (TV), 2 ottobre 2019 – Nonno Nanni è pronto a celebrare una giornata all’insegna della solidarietà e della bontà per chiudere in bellezza la campagna di comunicazione “Grazie Nonni”, promossa in occasione della festa del 2 ottobre, al fine di sostenere e mettere in luce il ruolo fondamentale dei nonni nella famiglia. L’azienda veneta, infatti, ha organizzato un evento che si terrà sabato 5 ottobre in Piazza XXV Aprile a Milano, dalle 10 alle 19, durante il quale porterà in piazza la festa dei nonni con un programma ricco di attività educative dedicate a grandi e piccini.

 

La giornata si aprirà con la consegna ufficiale del ricavato del charity contest, cuore pulsante dell’iniziativa “Grazie Nonni”, che ha invitato in prima persona gli utenti del web a condividere sul proprio profilo Instagram contenuti che interpretassero il rapporto con i nonni, usando l’hashtag di riferimento #grazienonni e il tag @nonnonanni_it. Per ogni post condiviso, Nonno Nanni ha donato 2€ a «Filo D’argento» di AUSER, l’associazione che dal 1989 promuove e valorizza l’invecchiamento attivo degli anziani e il loro ruolo nella società. Grazie al ricavato del charity contest e ad un personale contributo di Nonno Nanni, sarà devoluta una somma pari a 10.000 euro a sostegno di “Tutti in piazza”, l’innovativo progetto di Auser Lombardia che mira a facilitare la comunicazione tra e per gli anziani attraverso l’utilizzo delle tecnologie più moderne.

 

“Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto attraverso la campagna Grazie Nonni– ha commentato Silvia Lazzarin, rappresentante di Nonno Nanni e nipote di Giovanni Lazzarin – Il progetto ci ha dato l’opportunità di aiutare concretamente gli anziani, supportando Auser che da sempre è attiva nel loro sostegno. Noi di Nonno Nanni, infatti, crediamo fortemente nel loro valore e nel ruolo fondamentale che ricoprono nella società e nella famiglia”.

 

Il ricavato sarà consegnato a Lella Brambilla, presidente di Auser Lombardia: “Auser crede nell’intergenerazionalità e il progetto Tutti In Piazza è dimostrazione tangibile di quanto giovani tutor e anziani fragili possano imparare gli uni dagli altri. La nostra associazione è attenta al valore della persona a tutte le età, con un’attenzione particolare alla popolazione anziana, e nel brand Nonno Nanni abbiamo visto rispecchiato e rispettato lo stesso principio, perciò siamo davvero lieti di questa collaborazione”.

 

Durante l’evento non mancheranno attività ludiche, educative e laboratori creativi in cui bambini e bambine di tutte le età potranno cimentarsi nella costruzione di giocattoli utilizzando materiali di recupero. Non solo giochi di oggi, ma anche divertimenti di una volta: grandi e piccini potranno viaggiare nel tempo riscoprendo come si divertivano i nostri nonni.

 

Sarà inoltre presente un corner informativo dove potranno rivolgersi tutti i partecipanti che vorranno chiedere informazioni in merito alla campagna in favore dell’associazione Auser.

 

Infine, verrà allestita l’area food “La cucina di Nonno Nanni” dove lasciarsi trasportare dalle golosità. Sarà infatti possibile farsi deliziare dalle tante ricette realizzate con i prodotti Nonno Nanni, il nonno più buono che c’è!

]]>
Nonno Nanni conquista tre riconoscimenti al Great Taste Awards 2019 Wed, 25 Sep 2019 10:02:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/599301.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/599301.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Due referenze della linea biologia, Robiola e Stracchino, premiate dall’oscar del gusto britannico

 

Nonno Nanni si aggiudica tre riconoscimenti al Great Taste Award 2019, il più grande concorso al mondo dedicato al cibo ideato e organizzato dall’associazione britannica Guild of Fine Food. Giunta alla sua venticinquesima edizione, la manifestazione premia ogni anno migliori prodotti del mondo nel settore del food&beverage che hanno saputo distinguersi per le loro qualità.

 

 

Ad essere premiate dalla giuria sono state due referenze della linea biologica, lanciata lo scorso anno: la Robiola e lo Stracchino, che si sono aggiudicate rispettivamente due stelle la prima e una stella il secondo. Come si legge nel giudizio finale, le qualità apprezzate della Robiola Biologica sono state la freschezza del latte e il sapore intenso, caratterizzato da note dolci che si sprigionano in bocca. Dello Stracchino Biologico, invece, sono state premiate la cremosità, la morbidezza e la versatilità del prodotto, che è risultato perfetto per essere abbinato a cracker, insalate o piatti più elaborati.

 

Le valutazioni sono state affidate a oltre 500 giudici appositamente formati, selezionati con il giusto equilibrio tra competenza, età e genere: scrittori di cibo, chef, sommelier, giornalisti e critici enogastronomici provenienti da tutti gli angoli del mondo del cibo hanno assaggiato e degustato, per 75 giorni, tantissimi prodotti fino ad arrivare a scegliere i migliori.

 

Nell’edizione 2019 sono stati valutati oltre 10 mila prodotti e, di questi, 3.409 sono stati premiati con 1 stella, 1.326 ne hanno ricevute 2, mentre 208 si sono aggiudicati 3 stelle.

 

«Il Great Taste Awards è un premio molto prestigioso e ricevere tre stelle è stato per noi motivo di grande orgoglio – afferma Silvia Lazzarin, Responsabile Marketing e Comunicazione di Latteria Montello. - Da sempre ci impegniamo per offrire il meglio a tutti i nostri consumatori e, ricevere questo riconoscimento per due prodotti della Linea Biologica, non è altro che una conferma del nostro impegno nell’avvicinarci sempre di più ai gusti dei consumatori, senza tralasciare un’attenzione costante per la qualità e la bontà dei nostri formaggi.»

 

]]>
Un charity contest per celebrare la Festa dei Nonni 2019 di Nonno Nanni ed essere concretamente vicini ai nonni più soli Tue, 03 Sep 2019 16:02:35 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/594201.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/594201.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Per l’azienda veneta un mese ricco di iniziative per celebrare al meglio tutti i nonni d’Italia

Nonno Nanni da anni sostiene iniziative e progetti a favore della solidarietà. Quest’anno per la Festa dei Nonni ha deciso di essere concretamente più vicino ai nonni più soli e fragili, facendo sì che la loro festa non sia una ricorrenza di puro festeggiamento, ma un’occasione utile per sostenerli e mettere in luce quanto sia fondamentale il loro ruolo nella famiglia.

Seguendo questo filo di pensiero, il brand di formaggi freschi ha attivato una campagna di comunicazione online che partirà lunedì 2 settembre e si concluderà il due del mese successivo, proprio in occasione della festa dei Nonni.

 

L’operazione denominata “Grazie nonni!” e ideata dall’agenzia Living Brands di Milano avrà il suo cuore pulsante nel charity contest che prevede il coinvolgimento in prima persona di tutti gli utenti del web.  Ciascuno di noi sarà invitato a condividere sul proprio profilo Instagram dei contenuti che rappresentino e interpretino in modo personale il tema grazie nonni, inserendo l’hashtag di riferimento #grazienonni e il tag @nonnonanni_it.

Per ogni contenuto condiviso dagli utenti, Nonno Nanni devolverà 2€ a «Filo D’argento», della Fondazione AUSER, l’associazione di volontariato e di promozione sociale che, ogni giorno, si impegna attivamente per favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società. Tra i progetti connessi al FILO D’ARGENTO, Nonno Nanni ha deciso di sostenere TUTTI IN PIAZZA di AUSER Lombardia: un innovativo sistema di comunicazione che, grazie all’integrazione di internet e del televisore, permette di attivare piazze virtuali di videotelefonia in modo da facilitare incontri e amicizie nuove tra diversi anziani collegati in videoconferenza da casa, RSA, centri anziani. Attraverso TUTTI IN PIAZZA gli anziani possono anche essere messi in comunicazione con esperti in differenti discipline (nutrizione, amministrazione di sostegno, previdenza sociale…). Il progetto prevede inoltre il coinvolgimento di giovani studenti delle scuole secondarie di secondo grado con il ruolo di “tutor informatico” per gli anziani, aiutandoli a prendere confidenza con il sistema di videochiamata.

Tutti i contenuti pubblicati verranno raccolti in un live social wall caricato sul sito ufficiale di Nonno Nanni (www.nonnonanni.it/grazienonni), dove sarà presente anche un counter che segnalerà tutti i progressi delle donazioni.

Inoltre, tutti gli utenti che posteranno un contenuto con l’hashtag #grazienonni potranno vincere ogni giorno, tramite un’estrazione instant win, una selezione di prodotti Nonno Nanni.

Infine, per festeggiare al meglio la ricorrenza, l’azienda coinvolgerà i consumatori attraverso azioni di in-store promotions. Nei weekend 20 -21 settembre e 27 – 28 settembre, presso diversi supermercati del territorio italiano, sarà allestita un’area brandizzata Nonno Nanni

dove i consumatori Nonno Nanni potranno ricevere un’originale shopper di cotone dedicata alla festa dei nonni, leaflet promozionali e cartoline con tutte le informazioni relative all’iniziativa.

]]>
A Salsomaggiore Terme, l’indirizzo del gusto ha un solo nome Pasticceria Tosi Mon, 02 Sep 2019 14:48:45 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/593853.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/593853.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Renzo, la sua Focaccia e l’amore lungo una vita per l’arte pasticcera

 

 La storia della Pasticceria Tosi ha inizio, quasi per caso, con il suo fondatore Renzo.

Era solo un tredicenne, quando, dopo qualche marachella combinata tra i banchi di scuola, la mamma gli intima di interrompere gli studi per iniziare a imparare un mestiere. “O vai a lavorare in pescheria, o diventi pasticcere” e tra le due alternative, Renzo non ha dubbi. Comincia, così, nel 1948, la strada che lo porta a diventare maître patissier. Inizia a farsi le ossa, lavorando in una delle pasticcerie rinomate del tempo, a Parma, partendo con il concaggio del cioccolato, la tostatura del caffè e la confetteria.

 

Nel 1962 arriva l’opportunità di rilevare una bottega dolciaria di Salsomaggiore Terme e insieme al fratello Bruno non si lascia scappare l’occasione. Passano solo pochi anni e la Pasticceria Tosi diventa sinonimo di eccellenza.

 

Situata lungo l’anello del Parco Mazzini, riparata dagli ippocastani e in prossimità del centro storico e delle rinomate terme, diventa punto di riferimento dell’alta borghesia arrivata a villeggiare tra le verdi colline parmensi, per poi essere presa d’assalto da un turismo termale di massa verso gli anni Settanta. Salsomaggiore era nel pieno del suo periodo storico più luminoso e Renzo ha saputo fare della sua attività un indiscusso punto di riferimento per la pasticceria artigianale di tutto il territorio.

 

Tra un volo e l’altro sul Piper, altra sua grande passione (era anche pilota di aviazione), Renzo ama miscelare ingredienti nuovi e riadattare i dolci della tradizione pasticcera italiana ai gusti più locali.

 

Nasce, così, nel 1965, la sua Focaccia, una specialità firmata Renzo Tosi, frutto di una rielaborazione del classico panettone. L’idea fu quella di destagionalizzare il panettone che, a quei tempi, non andava più di moda. Così, Renzo, cambiò l’impasto, utilizzando solo lievito madre che ancora oggi vive nel laboratorio da oltre 50 anni, frutta candita, tagliata a mano in pezzi grossi.  Ma, soprattutto, ebbe, per primo, l’intuizione di inzuppare nel liquore un grande lievitato, che consentiva non solo di regalare al dolce un aroma unico, ma di conservarlo in modo naturale per almeno tre mesi. Un fiore all’occhiello dell’arte dolciaria italiana, così simile

 

 

 

per aspetto al dolce natalizio, ma diverso per leggerezza, ingredienti e capacità di conservazione. Una caratteristica, quest’ultima, che permette a Renzo di essere il primo pasticcere a spedire, nel 1985, la Focaccia nel lontano Giappone.

 

La Pasticceria Tosi vanta anche la produzione di altri prodotti storici e tipici del territorio, come gli Amaretti, i Brutti ma Buoni, i Savoiardi fatti a mano, la Spongata, la Torta San Martino e la Torta Duchessa di Parma.

 

Durante gli anni, tante sono le sperimentazioni fatte da Renzo nel suo laboratorio dove ama confrontarsi anche con altri maître patissier, ma soprattutto con Rolando Morandin, un grande specialista della lievitazione.

 

La sua passione per l’arte pasticcera e la ricerca, quasi maniacale, dei migliori ingredienti presenti sul mercato continuano strenuamente anche quando le forze vengono a mancare. Da qualche anno, il testimone è passato alle due figlie, Michela e Lorenza, che portano avanti la conduzione della pasticceria e del laboratorio, con la stessa dedizione e lo stesso amore per l’eccellenza che il padre ha saputo tramandare.

 

Negli stessi locali del 1962, si rigenera quotidianamente il lievito madre, si conservano le farine, si impasta artigianalmente e si rispettano i tempi di lievitazione e cottura.

 

Soprattutto, la Pasticceria Tosi, diventata una delle insegne storiche di Salsomaggiore Terme, continua a essere il baluardo dei dolci della tradizione italiana, come fatti una volta. Al banco è possibile scegliere bignè, cannoncini, sfoglie, oltre quattordici varietà di brioche, tartellette con soavi ripieni di frutta fresca, profiteroles, morbidi pan di spagna delle torte Chantilly e Fedora e la sfoglia fragrante della Saint Honoré. Disponibile, ogni giorno dell’anno, la Focaccia nella sua versione originale o in quella più golosa al cioccolato.

 

Non mancano, inoltre, piccole produzioni per vegani e intolleranti ai latticini.

]]>
Nonno Nanni vince tre premi a “Il mio prodotto del cuore” 2019-2020 Wed, 17 Jul 2019 11:41:58 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/580876.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/580876.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Stracchino, Robiola senza lattosio e Fresco Spalmabile Bio si aggiudicano il podio

Tre prodotti Nonno Nanni si sono aggiudicati il premio “Il mio prodotto del cuore”, il riconoscimento che mira a premiare la qualità e la bontà di prodotti di diverse categorie. Infatti è proprio grazie al cuore, unito all’amore per la tradizione e all’attenzione nella selezione delle migliori materie prime, che l’azienda veneta è riuscita a conquistare tre premi con tre referenze della gamma di formaggi freschi: lo Stracchino Nonno Nanni 250g per la categoria formaggi, la Robiola Nonno Nanni senza lattosio per la categoria senza lattosio e il Fresco Spalmabile Biologico per la categoria BIO.

 

Giunto alla sua seconda edizione, il premio ha visto gareggiare 133 prodotti, suddivisi in 35 categorie, da cui sono poi stati selezionati 36 vincitori decretati attraverso diversi parametri di valutazione: il rapporto qualità-prezzo, la ripetitività degli acquisti, la presentazione dei prodotti e l'intenzione di raccomandarli ad altri.

Giuria d’eccellenza di questa iniziativa sono stati i consumatori, selezionati in base a genere, età e provincia, che hanno potuto votare da aprile a maggio il loro “prodotto del cuore”. I consumatori hanno espresso la loro preferenza attraverso il portale dedicato all'iniziativa, selezionando il prodotto che apprezzano di più o del quale non possono proprio fare a meno.

 

Ricevere questo premio ci rende molto felici, essere stati scelti e premiati dalla valutazione dei consumatori è motivo di grande orgoglio. I consumatori sono infatti per noi un punto di riferimento, e questo riconoscimento non fa altro che spronarci ancora di più a intercettare al meglio le loro esigenze per poter garantire un’offerta che sia sempre di qualità” - afferma Luca Galuppo, Direttore Marketing Nonno Nanni.

 

I tre prodotti vincitori hanno ricevuto un punteggio molto elevato: 7,93 punti per la Robiola senza lattosio, 7,80 punti per il Fresco Spalmabile Biologico e 8,27 per lo Stracchino.

Un’ulteriore conferma che Nonno Nanni è davvero il nonno più buono che c’è e riesce a conquistare il cuore di tutti i consumatori.

]]>
Ha aperto a Milano il primo flagship store monomarca di My Cooking Box Wed, 26 Jun 2019 12:27:48 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/573525.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/573525.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Un experience store per viaggiare tra i colori e i sapori tipici della nostra penisola

 

My Cooking Box, la startup bergamasca che da quando è nata ha avviato collaborazioni di successo con grandi aziende, ha recentemente aperto in Piazzale Francesco Baracca n. 10, nel cuore di Milano, il suo primo store monomarca. Un luogo in cui l’amore per la tradizione culinaria italiana si fonde con l’innovazione e l’esperienza dei grandi chef.

 “Riuscire ad aprire un primo negozio monomarca in una città come Milano è stato per noi un grande passo in avanti verso il consolidamento del marchio in Italia e, soprattutto, nell’ottica di internazionalizzazione del brand. Lo store si propone infatti come una vetrina fondamentale in termini di visibilità non solo per i clienti italiani, ma anche per quelli stranieri” - afferma Chiara Rota, founder e CEO di My Cooking Box.

Complici i fondi raccolti attraverso le campagne di crowdfunding, la tanta determinazione e la voglia di crescere sempre di più, il sogno di trasformare l’amore per la cucina italiana in un progetto che coinvolge il consumatore a 360 gradi è diventato realtà. Il negozio, infatti, si presenta come un vero e proprio luogo perfetto per viaggiare con il gusto, esplorando e scoprendo allo stesso tempo la ricchezza e la diversità culinaria che caratterizza l’Italia. Fedeli compagni di questo viaggio sono i diversi pannelli situati sulle pareti, nei quali vengono raccontate e spiegate le ricette, a partire dagli ingredienti fino ad arrivare allo chef che ha collaborato per la loro perfetta riuscita e realizzazione.

Qui, infatti, si scoprono i tipici piatti regionali della nostra penisola con la possibilità di acquistare direttamente in loco le box gastronomiche che più hanno colpito il proprio interesse e il proprio gusto, da regalare o da regalarsi per replicare direttamente a casa la ricetta più amata. C’è anche la possibilità di acquistare una box in negozio e farla recapitare ad un amico straniero nel paese dove risiede. Non solo, il negozio funziona anche come punto di ritiro per le box acquistate online.

Inoltre, il locale My Cooking Box si propone anche come experience store, attraverso cooking show con chef e talent ed eventi live che coinvolgeranno il cliente facendolo entrare in empatia con il mondo di My Cooking Box, fatto di storie, tradizioni regionali, ricette gourmet e ingredienti di altissima qualità e saranno un’ottima occasione per assaggiare le ricette gourmet firmate My Cooking Box.

 

L’apertura di questo primo flagship store monomarca è solo il punto di partenza di un progetto pilota che prevede l’avviamento nei prossimi anni di altri negozi, non solo in Italia, ma distribuiti in tutta Europa.

]]>
L’estate gustosa con la caprese alternativa di Nonno Nanni Tue, 18 Jun 2019 11:37:10 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/570278.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/570278.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’iniziativa “Oggi Caprese!” torna ad essere al centro di un’importante campagna di comunicazione integrata in tutto il territorio nazionale

 

Giavera del Montello (TV), 18 giugno 2019 Nonno Nanni torna ad essere protagonista dell’estate con lo Stracchino, il suo prodotto più celebre ed amato. Riparte “Oggi Caprese!” l’iniziativa che nei mesi di giugno, luglio e agosto, ripropone la rivisitazione di un piatto classico della cucina italiana: la caprese di Stracchino.

Nella variante di Nonno Nanni è infatti lo Stracchino classico ad alternarsi a fette di pomodoro fresco e basilico, proponendo un piatto innovativo e dal gusto delicato.

 

Obiettivo dell’iniziativa è infatti quello di estendere le modalità di consumo dello Stracchino, un formaggio versatile in cucina e di altissima qualità. Sarà possibile conoscere ed esplorare questa rivisitazione attraverso un’importante campagna di comunicazione ricca di attività, che coinvolgerà il consumatore a 360° tra media online e offline, con la sua presenza in tv, web, presidi social e diverse attività in-store.

 

Anche la campagna digital si presenta ricca di attività: sul sito internet è stata creata una sezione ad hoc (www.nonnonanni.it/oggi-caprese/) dove saranno raccolte diverse ricette di caprese di Stracchino, con proposte di accostamenti e di sapori che spaziano dal gusto mediterraneo a quello esotico, mentre sulle pagine social del brand saranno presentati ai consumatori gustosi spunti per utilizzare il prodotto.

 

A coronare l’iniziativa non mancheranno le in-store promotion nei punti vendita in tutto il territorio nazionale: sarà allestita un’area brandizzata Nonno Nanni con totem, stopper a scaffale e un banchetto personalizzato, con presenza di personale dedicato che distribuirà ai consumatori più affezionati dei gadget e un ricettario creato da Nonno Nanni con diverse interpretazioni della caprese. 

]]>
L’estate gustosa con la caprese alternativa di Nonno Nanni Tue, 18 Jun 2019 11:35:46 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/570276.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/570276.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’iniziativa “Oggi Caprese!” torna ad essere al centro di un’importante campagna di comunicazione integrata in tutto il territorio nazionale

 

Giavera del Montello (TV), 18 giugno 2019 Nonno Nanni torna ad essere protagonista dell’estate con lo Stracchino, il suo prodotto più celebre ed amato. Riparte “Oggi Caprese!” l’iniziativa che nei mesi di giugno, luglio e agosto, ripropone la rivisitazione di un piatto classico della cucina italiana: la caprese di Stracchino.

Nella variante di Nonno Nanni è infatti lo Stracchino classico ad alternarsi a fette di pomodoro fresco e basilico, proponendo un piatto innovativo e dal gusto delicato.

 

Obiettivo dell’iniziativa è infatti quello di estendere le modalità di consumo dello Stracchino, un formaggio versatile in cucina e di altissima qualità. Sarà possibile conoscere ed esplorare questa rivisitazione attraverso un’importante campagna di comunicazione ricca di attività, che coinvolgerà il consumatore a 360° tra media online e offline, con la sua presenza in tv, web, presidi social e diverse attività in-store.

 

Anche la campagna digital si presenta ricca di attività: sul sito internet è stata creata una sezione ad hoc (www.nonnonanni.it/oggi-caprese/) dove saranno raccolte diverse ricette di caprese di Stracchino, con proposte di accostamenti e di sapori che spaziano dal gusto mediterraneo a quello esotico, mentre sulle pagine social del brand saranno presentati ai consumatori gustosi spunti per utilizzare il prodotto.

 

A coronare l’iniziativa non mancheranno le in-store promotion nei punti vendita in tutto il territorio nazionale: sarà allestita un’area brandizzata Nonno Nanni con totem, stopper a scaffale e un banchetto personalizzato, con presenza di personale dedicato che distribuirà ai consumatori più affezionati dei gadget e un ricettario creato da Nonno Nanni con diverse interpretazioni della caprese. 

]]>
Arriva “Ricorda il gelato”, la nuova esperienza di gusto di Scaldasole che conquista cuore e palato Mon, 10 Jun 2019 12:42:02 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/567006.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/567006.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Quattro fresche alternative per una pausa golosa e avvolgente

Fin dalla sua nascita Scaldasole trasforma i desideri dei consumatori in dolcissimi momenti da assaporare, proprio come la gustosissima linea di yogurt biologici: Ricorda il gelato. 

Questa gamma nasce dalla volontà di migliorare e valorizzare il sapore dello yogurt, perfezionando i gusti e le ricette già esistenti, per aumentare ancora di più la cremosità del prodotto tale da farlo sembrare un vero e proprio gelato. Un’esperienza di gusto, nata dalla continua ricerca e attenzione ai dettagli, che l’azienda è fiera di presentare ai propri consumatori.

Come suggerisce già il nome, questa gamma si presenta in quattro diverse referenze con gusti ispirati, appunto, ai grandi classici delle creme della gelateria italiana: Nocciola, Orzo, Vaniglia e Pistacchio.

Densa e cremosa, questa linea nasce dal sapiente incontro tra il latte e i migliori ingredienti accuratamente ricercati: da qui ne derivano prodotti in grado di esaltare le note dolci dello yogurt, alle quali si alternano sapori più decisi. Grazie al loro gusto intenso e avvolgente e l’assenza di aromi, riescono a bilanciare perfettamente bontà e genuinità, assaggio dopo assaggio. La gamma “Ricorda il gelato” si presenta quindi come la soluzione perfetta per tutti coloro che desiderano godersi, senza sensi di colpa, una pausa buona e semplice come un gelato, ma sana come uno yogurt, regalando un viaggio tra sapori ed emozioni a chiunque la scelga per un momento goloso e piacevole.


Le quattro referenze della linea “Ricorda il gelato” sono disponibili nel formato da 250g in una pratica confezione con tappo salva freschezza richiudibile, che permette un consumo in più occasioni senza alterare il gusto e la corposità dello yogurt.

]]>
Nonno Nanni lancia la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. Fri, 07 Jun 2019 10:22:50 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/566382.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/566382.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una freschissima novità della tradizione casearia italiana


Giavera del Montello (TV)– Nonno Nanni porta sulle tavole degli italiani una fresca novità: la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P., un’eccellenza dell’arte casearia italiana che si aggiunge all’ampia gamma di formaggi freschi dell’azienda.

 Questo nuovo prodotto nasce dalla volontà di portare la stessa qualità e bontà che contraddistingue tutti i prodotti Nonno Nanni in un nuovo segmento, quello delle mozzarelle di bufala, sempre più amato dai consumatori italiani ed internazionali. 

Preparata con l’amore e l’attenzione che contraddistinguono i prodotti Nonno Nanni, la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. Nonno Nanni si caratterizza per avere un gusto inconfondibile, una consistenza morbida e compatta e un colore bianco porcellanato. Inoltre, le caratteristiche tipiche del latte bufalino donano alla mozzarella un profumo delicato e un sapore dolce. Buonissima da sola, la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. è ideale per essere abbinata ad altri ingredienti o per accompagnare sfiziose ricette.

 Il latte con cui è prodotta, 100% di bufala, proviene solo da allevamenti dell’area D.O.P., che comprende le province delle regioni Campania, Lazio, Puglia e Molise, per assicurare la massima qualità e le caratteristiche tipiche del prodotto. Una garanzia certificata non solo dalla presenza del marchio europeo D.O.P., ma anche dal logo del consorzio di tutela del marchio. 

Un’attenzione particolare è stata riservata alla qualità, ai controlli e alla provenienza delle materie prime: ogni singolo passaggio dell’intero processo produttivo della nuova mozzarella di bufala è tracciato e controllato, a partire dagli allevamenti fino ad arrivare alla produzione e al confezionamento.

 Gli allevamenti vengono inoltre sottoposti a controlli continui attraverso analisi approfondite sulla qualità e, prima che il latte venga immesso nel ciclo produttivo, ogni conferimento viene minuziosamente analizzato con campionature individuali. Il latte di bufala viene poi lavorato entro un breve periodo di tempo, in modo tale da poterne preservare tutte le caratteristiche organolettiche e poter offrire un prodotto freschissimo.

 La nuova Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. Nonno Nanni è già disponibile nei punti vendita della GDO e del normal trade in due diversi formati: in vaschetta da 150g per il banco frigo e nel formato in sacchetto da 200g per il banco gastronomia.

 

Scheda tecnica – MOZZARELLA DI BUFALA CAMPANA D.O.P. 

Grammatura: vaschetta da 150g per il banco frigo e formato in sacchetto da 200g per il banco gastronomia.

]]>
TUTOFOOD, Milano 6-9 maggio 2019 My Cooking Box a TUTTOFOOD Thu, 18 Apr 2019 09:37:27 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/543012.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/543012.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità La startup bergamasca in fiera per presentare le ricette tradizionali della cucina italiana

Pad. 1 Stand G 10

 

Bergamo, 18 aprile 2019 – My Cooking Box, la startup bergamasca che regala l’esperienza di cucinare come un grande chef, approda a TUTTOFOOD, il salone internazionale del B2B dedicato al food&beverage che si terrà a Milano dal 6 al 9 maggio.

La fiera, giunta quest’anno alla sua sesta edizione, si presenta come un’occasione imperdibile per l’azienda che, fin dalla sua nascita, ha saputo valorizzare ed esaltare l’arte cuclinaria del nostro Paese realizzando in collaborazione di chef stellati diverse ricette regionali, tutte preparate con prodotti 100% italiani. All’interno di ogni box, infatti, oltre agli ingredienti dosati al punto giusto per creare una ricetta regionale italiana, sono racchiuse tradizioni, materie prime ricercate, artigianalità e dinamività, valori che caratterizzano My Cooking Box e che gli hanno permesso di ricevere importanti riconoscimenti, tra gli ultimi il Premio Nazionale per l’Innovazione 2018.

Lo spazio espositivo di My Cooking Box (Pad.1 Stand G 10), curato in ogni dettaglio e con una grafica che richiama il tema del viaggio e del gusto nelle regioni italiane, accoglierà buyer, esperti e appassionati di settore, che avranno l’opportunità di conoscere e degustare i prodotti dell’azienda, comprese le novità.

Il salone meneghino, infatti, sarà l’occasione giusta per presentare in anteprima una nuova ricetta, il risotto alla milanese: protagonista della nuova ricetta è ovviamente il riso Carnaroli, che si caratterizza per un chicco più lungo e una maggior quantità di amido che permette di realizzare un risotto dalla consistenza più soda, accompagnato dallo zafferano. My Cooking Box ha personalizzato ulteriormente questa ricetta, aggiungendo una crema di Grana Padano in grado di regalare a chi assaggia il piatto un’emozione culinaria unica.

Oltre al risotto, sarà pssibile conoscere anche tutte le altre ricette regionali e le inziative che vedranno impegnata la startup nei prossimi mesi.

Durante le quattro giornate a TUTTOFOOD My Cooking Box avrà quindi l’opportunità di far conoscere l’eccellenza culinaria italiana che ha racchiuso nelle sue box a tutti i partecipanti, trasportandoli attraverso i colori e il gusto della nostra terra.

 

 

]]>
“Oggi Piadina!”, l’iniziativa di Nonno Nanni tra web, social e tv Tue, 26 Mar 2019 11:10:22 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/535640.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/535640.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Lo Squaquerello Nonno Nanni e un grande classico dello street food italiano protagonisti

 di numerose attività sul territorio nazionale

Per Nonno Nanni primavera vuol dire piadina e, per il secondo anno consecutivo, dedica un mese a questo grande classico dello street food italiano attraverso l’iniziativa “Oggi Piadina!”, con un programma ricco di attività.

 A partire dal 15 marzo, lo Squaquerello Nonno Nanni è al centro di un’importante campagna di comunicazione che vedrà coinvolti diversi mezzi, tra cui un nuovo spot tv, presidi social, digital e sito internet dell'azienda, oltre ad una massiccia attività di in-store promotion su tutto il territorio nazionale. Protagonista dell'iniziativa è proprio la piadina, che, con lo Squaquerello Nonno Nanni, crea un abbinamento ideale e adatto per ogni occasione. Infatti il suo gusto dolce, avvolgente e l’estrema cremosità, lo rendono l’ingrediente perfetto per creare un connubio irresistibile di sapori.

 Tutti i riflettori sono puntati proprio sullo Squaquerello Nonno Nanni, una delle più famose referenze dell'azienda, che è il protagonista di questa campagna di comunicazione integrata. Dal 24 marzo al 6 aprile sarà infatti on air sulle principali emittenti televisive con un nuovo film di 15’’ nel quale verrà enfatizzato lo Squaquerello come compagno ideale della piadina.

 Anche la campagna digital avrà un’ampia visibilità: sulle pagine dei social network dell’azienda saranno pubblicate diverse ricette, dalle semplici alle più sfiziose, per preparare la piadina perfetta in qualsiasi occasione. Inoltre, sul sito internet (www.nonnonanni.it), è presente una sezione dedicata dove sarà possibile trovare spunti, suggerimenti e ricette dedicate all’iniziativa.

 Non mancheranno poi le in-store promotion in diversi punti vendita della Grande Distribuzione Organizzata di tutta Italia riconoscibili con banchetti e totem brandizzati “OggiPiadina!” Nonno Nanni, durante le quali i consumatori più affezionati verranno omaggiati con un gadget.

 Inoltre quest’anno, a supporto dell’iniziativa “Oggi Piadina!”, Nonno Nanni sarà presente in tutti gli Autogrill con una piadina creata in sinergia tra le due aziende per allietare i consumatori anche in viaggio.

 

]]>
cameo al fianco di My Cooking Box nella scalata verso la crescita Fri, 08 Mar 2019 10:43:00 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/530823.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/530823.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Grazie ad un’attività di crowdfunding e alla partnership con cameo, la startup bergamasca chiude un aumento di capitale da 1 milione di euro

 

 My Cooking Box, la startup fondata da Chiara Rota, che ha come obiettivo quello di offrire un prodotto nuovo che permetta di apprezzare la ricchezza culinaria del nostro paese, trova un nuovo partner in cameo, azienda del food presente in Italia da oltre 80 anni e specializzata in torte, pizze e dessert.

 

“Per My Cooking Box, il 2018 si è chiuso con un bilancio decisamente positivo”, afferma Chiara Rota. “Abbiamo raggiunto la quota di 1 milione di euro nel secondo round di investimento grazie ad un aumento di capitale sottoscritto tramite crowdfunding ed altri investitori, tra cui cameo. Volevamo da tempo entrare nel settore dei dolci e cameo si è dimostrato il partner ideale per riuscire ad ampliare la nostra offerta sul mercato”.

 

cameo ha deciso di investire in My Cooking Box ponendosi l’obiettivo di entrare nel mercato del meal kit attraverso una nuova linea di prodotti, che sarà lanciata a breve sul mercato. cameo ha ritenuto vincente l’idea che sta alla base della collaborazione con la startup: la realizzazione di un cofanetto che contiene tutti gli ingredienti necessari e perfettamente dosati per la realizzazione di un dolce, da eseguire seguendo la ricetta di uno chef, che sarà appositamente inserita all’interno della box insieme agli ingredienti.

 

“cameo è un’azienda con prodotti storici e tradizionali ma con un’attenzione costante verso l’innovazione e le nuove tendenze di mercato. In tema di food la startup declina questi aspetti in modo creativo e originale” ha affermato Margit Gamper, Executive Marketing Manager di cameo – “Per questo abbiamo scelto di accompagnare la crescita di My Cooking Box.”

“Nel cofanetto sono racchiusi non solo i nostri nuovi prodotti, ma anche i valori che l’azienda esprime, tra cui lo spirito di condivisione, la gioia dell’offrire e dell’inventare insieme ricette gustose e uniche”.

 

La raccolta fondi, supportata da MamaCrowd - la principale piattaforma di equity crowdfunding in Italia - ha riscosso grande successo fin da subito: a poche ore dal lancio, infatti, la startup ha raggiunto l’obiettivo prefissato, chiudendo con una cifra raccolta pari a 533mila euro. Un traguardo importante e costellato da grandi numeri che permetterà alla giovane azienda di realizzare diversi progetti orientati a un’espansione globale, partendo dall’apertura di diversi punti vendita monomarca. Il primo è previsto nei prossimi mesi, nel cuore di Milano.

]]>
My Cooking Box vince il Premio Nazionale per l’innovazione 2018 Wed, 06 Mar 2019 11:42:41 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/530175.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/530175.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità La start up bergamasca già premiata l’8 novembre, riceve il riconoscimento anche alla presenza alla presenza del Presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Casellati

 

Bergamo, 6 marzo 2019 – Innovazione, qualità e cura del dettaglio sono le caratteristiche che da sempre contraddistinguono My Cooking Box, la start up bergamasca ideata dalla giovane imprenditrice Chiara Rota. Tutti punti forti che hanno permesso all’azienda di aggiudicarsi il Premio Nazionale per l’innovazione 2018 nella categoria commercio.

 

L’iniziativa organizzata annualmente da Confcommercio in collaborazione con la Fondazione COTEC (Fondazione per l'innovazione tecnologica), giunta alla sua decima edizione, mira a valorizzare e sostenere le migliori capacità innovative nel campo del commercio, del turismo, dei trasporti e dei servizi alle imprese e alle persone. Tra le tante candidature e proposte progettuali di alta qualità presentate, sono state solo sei le realtà selezionate dalla Giuria del Premio Nazionale per l’Innovazione nei Servizi 2018.

 

Tra queste rientra anche My Cooking Box: la start up, infatti, si è distinta tra i vincitori per aver creato un meal kit contenente, in una sola box, tutti gli ingredienti già dosati per creare una ricetta italiana regionale firmata da un grande chef e videoguide per la preparazione di piatti tipici che promuovono la cultura gastronomica nel mondo.

 

“Questo premio è per me un motivo di orgoglio e di grande soddisfazione, perché rappresenta una riconferma del nostro impegno verso la ricerca costante di innovazione. Vedere riconosciuti i nostri sforzi, ci sprona a continuare sulla strada che abbiamo intrapreso  e a fare del nostro meglio per portare a compimento progetti che aumenteranno la presenza di My Cooking Box sul mercato, anche quello estero” - ha dichiarato Chiara Rota, socia fondatrice di My Cooking Box.

 

La prima cerimonia di premiazione si è svolta giovedì 8 novembre nella sede romana di Confcommercio, dove le due socie fondatrici della startup, Chiara Rota e Francesca Pezzotta, hanno ritirato il premio.

Lunedì (4 marzo) invece, Francesca Pezzotta ha partecipato alla cerimonia di premiazione presso la Sala Koch del Senato della Repubblica, dove ha ricevuto una targa onorifica consegnata dal Presidente del Senato della Repubblica Maria Elisabetta Alberti Casellati e alla presenza di altri autorevoli esponenti del mondo istituzionale ed economico.

 

Un premio di grande valore e importanza, istituito proprio dal Presidente della Repubblica Italiana, al fine di favorire la crescita della cultura dell’innovazione del nostro Paese, che riconosce l’impegno costante e la determinazione che guidano, ogni giorno, il team di My Cooking Box nel suo percorso di continua crescita e sviluppo professionale.

]]>
LA STARTUP MILANESE IDEATRICE DELL’INNOVATIVA CASSAFORTE DA SPIAGGIA IN COMODATO D’USO CERCA INVESTITORI TRAMITE CROWDFUNDING Wed, 13 Feb 2019 16:09:46 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/524475.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/524475.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Il 7 febbraio apre al pubblico la campagna di equity crowdfunding della promettente Safesolution S.r.l., società di Milano che punta a conquistare le spiagge e i lidi italiani nell’estate 2019.


 

Milano (MI), 6 Febbraio 2019 - Safesolution S.r.l. giovane startup innovativa sviluppatrice della prima cassaforte da spiaggia chiamata Safebeach, apre all’ingresso di nuovi soci pubblicando un’offerta sulla piattaforma online WeAreStarting. Dopo alcuni anni di sviluppo del prodotto presso l’incubatore POLIHUB del Politecnico di Milano, i riconoscimenti ottenuti fra cui la vittoria del contest StartCup Bergamo dell'Università degli Studi di Bergamo e i risultati soddisfacenti dei primi test effettuati nel 2018 presso alcuni stabilimenti balneari Italiani, la startup è pronta a crescere e a conquistare gran parte delle strutture balneari italiane.

 

La società valutata oggi € 2.250.000 punta a raccogliere € 150.000 tramite equity crowdfunding, in cambio del 6,25% delle quote societarie, per la produzione di nuovi dispositivi e attività di ricerca, sviluppo e comunicazione. Grazie a precedenti finanziamenti negli ultimi due anni da parte dei primi investitori, per un totale di € 270.000, Safesolution S.r.l. è riuscita a industrializzare la produzione dei dispositivi e a perfezionare le loro componenti elettroniche attirando su di sé le attenzioni di alcuni soggetti della Silicon Valley.

 

L’idea nasce nel 2013 dall’esigenza di rendere la spiaggia un luogo più sicuro e più sereno; tempo poche settimane il prototipo era pronto e il brevetto depositato. In questi anni Safebeach è diventato molto più di una cassetta di sicurezza e grazie ad esso ora è possibile vivere il tempo libero senza preoccupazioni e in completa sicurezza. Il prodotto è pronto, noi siamo pronti. Il nostro obiettivo per i prossimi anni è quello di raggiungere il 10% del nostro mercato e per riuscirci ci rivolgiamo a grandi e piccoli investitori, privati o imprese. Il capitale raccolto con il crowdfunding ci aiuterà con la produzione, la promozione e la distribuzione delle casseforti Safebeach” Filippo Gigliotti, socio fondatore e direttore Safesolution S.r.l.

 

Safebeach è un prodotto utile e innovativo brevettato nel 2015 che risponde brillantemente a necessità sempre più diffuse. Grazie a questa cassaforte, applicabile direttamente ai comuni ombrelloni e sbloccabile tramite braccialetto elettronico, diventa infatti possibile per i bagnanti non solo godersi il mare in sicurezza, problema comune a tanti, ma anche disporre di alcuni comfort come la ricarica dei propri dispositivi tramite porta USB. Infatti, nella sua versione integrale più recente la cassaforte è dotata di una componente elettronica che rende il prodotto monitorabile e controllabile a distanza dal gestore tramite un’applicazione dedicata, utile sia come gestionale sia in caso di eventuali problematiche. Safebeach è un rivoluzionario dispositivo che alza quindi il livello di servizio offerto dagli stabilimenti balneari a cui viene offerto in comodato d'uso gratuito grazie alla fascia laterale che è totalmente personalizzabile e rivolta ai brand interessati a fare pubblicità attraverso questo strumento. Non sono però solo gli stabilimenti balneari e i brand intenzionati ad acquistare pubblicità gli unici clienti di Safesolution S.r.l., infatti la cassaforte è ideale anche per hotel, laghi, piscine, terme e parchi acquatici arrivando quindi ad una stima complessiva di circa 25.000 strutture ricettive in Italia idonee ad ospitare questo prodotto per un totale di ombrelloni stimati pari 6.000.000.

 

La campagna di crowdfunding della startup innovativa milanese offrirà ai suoi investitori un beneficio fiscale pari al 40% dell’importo investito nella società e il servizio di intestazione conto terzi delle quote acquisite (offerto gratuitamente dal portale e dall’offerente tramite Directa SIM) che permette di evitare, nel momento futuro in cui gli investitori vorranno cedere le proprie partecipazioni, gli elevati costi associati alla procedura ordinaria di compravendita. L’investimento è infatti aperto sia a persone sia a società, che possono contribuire con un importo minimo di 250 euro.

 

 

]]>
La spiaggia del futuro con Safebeach a Balnearia 2019 Wed, 13 Feb 2019 16:07:52 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/524473.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/tecnologia/524473.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità La giovane start up Safesolution s.r.l presenta alla più importante fiera del settore balneare

la prima cassaforte da spiaggia in comodato d’uso

 

Milano, 23 gennaio 2019 - Dal 24 al 27 febbraio, al Padiglione E corsie 33-34, in occasione della 20esima edizione di Balnearia, la start up Safesolution lancia in anteprima Safebeach, la prima cassetta di sicurezza da ombrellone dotata di serratura RFID/NFC, che verrà distribuita sul mercato a partire dall’estate del 2019 in comodato d’uso gratuito.

Il progetto nasce da una necessità che unisce tutti i bagnanti: tenere al sicuro i propri oggetti quando si è in spiaggia o sotto l’ombrellone. Grazie all’intuizione di Safesolution, la sicurezza non è più un problema ed il gestore potrà offrire al proprio cliente un servizio utile e innovativo. Il supporto si applica direttamente ai comuni ombrelloni da spiaggia ed è fornito di due vani portaoggetti, che si aprono avvicinando un braccialetto programmabile usa e getta alla serratura contacless.

Il dispositivo è controllato via radio, in questo modo il gestore può monitorare tutti gli ombrelloni direttamente dal bar del lido attraverso una webapp gestionale. Il modello definitivo presenta anche una porta USB interna ed esterna, completa di cavi per poter ricaricare il proprio device, alimentata tramite energia solare che viene incamerata da piccoli pannelli installati in cima all’ombrellone.

Non è un caso che Safebeach venga lanciata ufficialmente in occasione del salone più importante del settore balneario. Infatti, come spiega Filippo Gigliotti, ideatore del prodotto e fondatore della start up Safesolution, Balnearia è stato un passaggio essenziale per giungere al prodotto definitivo: “Abbiamo partecipato l’anno scorso con un prototipo molto simile a quello attuale. È stata una vera e propria indagine sul campo, che ci è servita per raccogliere le opinioni degli addetti ai lavori e metterle in atto per migliorare il prodotto, arrivando sino ad oggi alla sua versione di lancio: efficiente, pratica e al servizio del cliente.”

Il modello presentato in fiera, che verrà distribuito nel 2019, è il frutto dei test fatti durante tutto il 2018 nelle principali spiagge d’Italia. Il risultato positivo di questo primo banco di prova - 99% di riuscita su tutti i prototipi installati –  è solo l’apice di un progetto visionario iniziato nel 2013 con un primo schizzo e la coscienza di poter realizzare qualcosa di utile al servizio di tutti. Ad oggi la start up è pronta a servire tutte le spiagge d’Italia con l’obiettivo di raggiungere nel brevissimo tempo almeno il 10% di presenza sulle coste della penisola.

]]>
Nonno Nanni premiato ai World Cheese Awards 2018 Wed, 05 Dec 2018 10:55:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/507308.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/507308.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Per il quarto anno l’azienda veneta conquista un podio alla gara internazionale più famosa del settore caseario

 

Giavera del Montello (TV), 4 dicembre 2018: Nonno Nanni torna a vincere per il quarto anno (il terzo consecutivo), ai World Cheese Awards 2018, la manifestazione più nota al mondo dedicata all’arte casearia. Ad aggiudicarsi l’ambito premio è stato lo Stracchino Nonno Nanni da 125g, insignito della medaglia di bronzo nella categoria “Cow’s milk – semi soft & soft”.

Lo Stracchino Nonno Nanni 125g, il prodotto più celebre della produzione di Latteria Montello, è stato premiato dai giudici per il suo sapore ricco dalle note dolci e la consistenza morbida e cremosa. Un gusto unico e inconfondibile, ottenuto da un sapiente dosaggio fra il latte 100% italiano e i fermenti lattici vivi attentamente selezionati in anni di esperienza.

Riconosciuto internazionalmente come il premio più importante nel settore lattiero-caseario, sia dagli esperti nel settore che dai consumatori, il World Cheese Awards è organizzato dalla rivista inglese Guild of Fine Food e intende valutare unicamente la qualità e il gusto di ogni prodotto in concorso.

L’importante evento, giunto alla sua 31ma edizione, quest’anno si è svolto a Bergen in Norvegia e ha accolto in gara 3500 formaggi provenienti da tutto il mondo, valutati da una giuria di 230 esperti, tra chef, giornalisti e scrittori di enogastronomia, giudici di talent e programmi TV nel settore, critici gastronomici, così come buyer di catene come Fortnum & Mason, Selfridges e Harvey Nichols. Palati sopraffini che hanno scelto quali, tra i presenti, hanno meritato la medaglia d’oro, d’argento o di bronzo. Le caratteristiche sulle quali la giuria si è concentrata per dare una valutazione equa e specifica sono state: la crosta e il corpo del formaggio, il suo colore, la consistenza, e soprattutto, il suo sapore.

Un premio diventato ormai tradizione per l’azienda, vincitrice nelle precedenti edizioni di 2 medaglie d’oro e 5 medaglie d’argento. Silvia Lazzarin, Responsabile Marketing di Nonno Nanni, commenta: “È sempre un piacere avere un posto di rilevanza al World Cheese Awards. Per noi è un pregio essere portabandiera dell’eccellenza italiana nel mondo insieme a tutte le altre aziende premiate. Il fatto che sia ormai il quarto anno che portiamo a casa un podio rappresenta per noi uno stimolo per continuare a fare del nostro meglio e questo impegno viene ripagato non solo in occasione di tali ricorrenze ma quotidianamente anche dai nostri consumatori. Da oltre 70 anni offriamo solo formaggi di ottima qualità, unendo la modernità delle nostre tecniche di produzione alla tradizione casearia di una volta, un metodo che ha fidelizzato in questi anni milioni di consumatori.”

]]>