Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Mistral Pubblicità Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Mistral Pubblicità Wed, 15 Jul 2020 02:09:25 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/19509/1 Nonno Nanni: fatturato in aumento anche nel 2019 Tue, 23 Jun 2020 12:56:43 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/646952.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/646952.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda trevigiana chiude l’anno con un fatturato netto in crescita del 6% rispetto all’anno precedente, attestandosi a circa 100 milioni di euro.

 

Leader in Italia nel mercato degli stracchini, Nonno Nanni registra performance superiori rispetto ai tassi di crescita del mercato e prosegue il suo impegno in un’ottica di sostenibilità.

 Un anno che si chiude, ancora una volta, con il segno positivo.

Nonno Nanni, azienda italiana specializzata nella produzione di formaggi freschi e gnocchi di patate, registra un andamento favorevole, confermando il trend positivo degli ultimi anni.

La realtà di Treviso cresce del 6% rispetto all’anno precedente, attestandosi su un fatturato di 99,1 milioni di euro.

Il mercato italiano dei formaggi freschi si è rivelato, rispetto al 2018, più dinamico con un incremento del +1,6% a volume, favorendo le performance dei vari player e di Nonno Nanni che ha, tuttavia, ottenuto tassi superiori al mercato, con una crescita del +6,4% a volume (fonte: dati Nielsen). È significativo il fatto che questo progresso ha coinvolto tutti i segmenti in cui opera, quindi sia nel core business dello Stracchino, ma anche della Robiola con un +8,8% e del Primosale con un +26,2%. 

Questi ottimi risultati sono il frutto di una strategia aziendale che punta alla ricerca della miglior qualità e al rafforzamento della marca. Infatti, nel 2019, Nonno Nanni ha raggiunto il primo posto per notorietà spontanea nei formaggi freschi, rafforzando una equity di marca incentrata sui valori di autenticità, bontà e italianità (Fonte: Kantar, «Valutazione dello stato di salute e equity di marca nella categoria dei formaggi freschi in Italia per Nonno Nanni e principali marche concorrenti», 12-16 Marzo 2020).

Un segno decisamente positivo arriva anche dall’azienda controllata, Caseificio Tonon, specializzato nella produzione di mozzarelle.  Lo storico caseificio, acquisito da Nonno Nanni proprio nel 2019, ha chiuso l’anno con un fatturato in crescita dell’11% con un fatturato netto di oltre 20 milioni di euro.

Anche sul fronte estero, ci sono dati più che incoraggianti. Nonno Nanni, seppur tradizionalmente concentrato nelle vendite in Italia, prosegue il suo percorso di internazionalizzazione, registrando buone performance sia in Europa, in particolar modo in Spagna, e negli Stati Uniti.

Nonno Nanni continua, altresì, a distinguersi per il suo impegno nei confronti dell’ambiente e per una crescita che vuole essere sempre più sostenibile. Lo conferma il nuovo eco-packaging dello Stracchino 100g, ora realizzato interamente con materiale derivato da residui della lavorazione di prodotti agricoli e altre risorse rinnovabili, che può essere smaltito dai consumatori nell’umido insieme ai rifiuti organici. Non solo, tra le condotte green dell’azienda vanno annoverati l’acquisto di energia elettrica pulita, proveniente da centrali alimentate da fonti rinnovabili, un depuratore biologico, un impianto di cogenerazione a metano da 1 megawatt di potenza elettrica, un impianto fotovoltaico di 1887 metri quadrati, la compensazione dell’impronta di carbonio calcolata prendendo in considerazione quattro referenze oltre ad un programma strutturato per l’ottimizzazione delle risorse (procedura certificata e validata da CSQA Certificazioni).

I risultati del 2019 sono stati più che soddisfacenti e in linea con le nostre attese. In questi ultimi anni abbiamo concentrato moltissime risorse sia nel rafforzamento del brand e della comunicazione dell’assortimento, sempre più ampio di prodotti Nonno Nanni, sia in Ricerca & Sviluppo, per andare incontro ai gusti nuovi e alle aspettative dei nostri clienti e di quelli futuri. Inoltre, abbiamo concentrato la nostra attenzione anche verso l’innovazione di packaging, in un’ottica di sempre maggior sostenibilità ambientale. Certamente, continueremo a lavorare per mantenere altissima la qualità dei nostri prodotti, frutto di una bontà 100% italiana” ha commentato Silvia Lazzarin, Amministratore di Nonno Nanni.

 

]]>
Con il Primosale Nonno Nanni una fresca estate italiana tutta da assaporare Thu, 11 Jun 2020 15:10:46 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/644647.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/644647.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Un prodotto fresco e versatile per accompagnare le calde giornate estive

L’arrivo dell’estate e della bella stagione portano con sé voglia di freschezza e vitalità, anche a tavola: cresce la voglia di gustare in compagnia piatti semplici e veloci, ma allo stesso tempo sfiziosi. Inoltre questo sarà un giugno in cui continueremo a trascorrere tanto tempo a casa, in cui viaggeremo meno rispetto agli altri anni, in cui resteremo in Italia e avremo voglia di ricominciare, magari proprio dalle eccellenze e dai prodotti del nostro Paese. Nonno Nanni è pronto a celebrare l’arrivo della calda stagione con il Primosale, un prodotto fresco e versatile fatto solo con latte 100% italiano, che si adatta alla più svariate preparazioni e che riesce a conquistare anche i palati più esigenti con abbinamenti originali e gustosi.

Dal sapore delicato e genuino, il Primosale Nonno Nanni è un formaggio dalla consistenza morbida e compatta, che porta in tavola tutto il gusto del latte fresco 100 % italiano. Grazie alle sue note dolci e alla sua versatilità, è perfetto per diventare il protagonista di sfiziose ricette, da quelle più tradizionali a quelle più ricche ed elaborate.

Nonno Nanni ha deciso di dedicare tutto il mese di giugno al Primosale, proponendo dieci freschissime ricette, facili e veloci da preparare, che lasciano spazio alla bontà e alla fantasia con abbinamenti ogni volta diversi. Dagli antipasti ai primi, dai secondi a piatti unici, il Primosale diventa il protagonista di prelibatezze fresche ed estive: tagliato a spicchi per un aperitivo, a cubetti in un’insalatona o, perché no, alla piastra per una proposta originale e ricca di gusto. Nella sua versione al naturale, cotto in padella o grigliato è un formaggio fresco che riesce a sorprendere per la capacità di regalare il giusto tocco di gusto alle diverse creazioni in cucina. Tutte le ricette e gli abbinamenti proposti con il Primosale Nonno Nanni sono disponibili anche sul sito www.nonnonanni.it in una sezione dedicata, dove è possibile scegliere tra le varie proposte quella che stuzzica di più.

Per tutto il mese di giugno, inoltre, il Primosale Nonno Nanni è al centro di una massiccia campagna di comunicazione, che vede coinvolti media on e off line. Un nuovo spot racconta tutta la bontà del Primosale, dalla sua produzione fino al suo arrivo in tavola. A questo si unisce la campagna social media con post sui presidi social del brand guidati dall’hashtag #ioscelgoitaliano, per celebrare l’italianità del Primosale e una partnership con la community Freeda.

Il Primosale Nonno Nanni, quindi, è pronto per accompagnarci in un viaggio alla riscoperta delle eccellenze e dai prodotti del nostro Paese, con tante attività e spunti per rendere l’estate ancora più gustosa e stuzzicante, partendo dalla tavola.

]]>
Tutta la freschezza e la bontà del Primosale Nonno Nanni per un'estate all'insegna del gusto Tue, 09 Jun 2020 10:49:48 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/643986.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/643986.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda veneta dedica tutto il mese di giugno al suo Primosale

 

 attraverso un piano di comunicazione integrata

 

Buono e delicato: il Primosale Nonno Nanni è pronto a dare un tocco di vitalità all’estate. Per tutto il mese di giugno, infatti, il formaggio fresco è protagonista di una massiccia campagna di comunicazione che, attraverso media on e off line, ha l’obiettivo di esaltare le qualità del prodotto con spunti di consumo innovativi e originali. Giugno 2020 sarà il primo mese di un’estate diversa, in cui continueremo a trascorrere tanto tempo a casa, in cui viaggeremo meno rispetto agli altri anni, in cui resteremo in Italia e avremo voglia di ricominciare, magari proprio dalle eccellenze e dai prodotti del nostro Paese. Il Primosale sarà quindi il prodotto ideale per assaporare la nostra estate tutta italiana.

Il ricco palinsesto di attività prende il via il primo giugno, con una campagna video on line che vede protagonista un nuovissimo spot dal mood fresco e invitante e coinvolge le principali piattaforme digitali come Youtube, Google, Raiplay, DPlay, Giallozafferano, Cookaround, Salepepe, Food Network e molte altre, in modalità geolocalizzata. La bontà e la delicatezza del Primosale Nonno Nanni viene raccontata attraverso lo spot di 15’’ che accompagna gli spettatori in un vero e proprio viaggio che celebra l’eccellenza di questo prodotto. La freschezza e la delicatezza del formaggio fresco vengono esaltate a partire dalla produzione, fatta con latte 100% italiano, fino all’arrivo sulle nostre tavole, dove può essere gustato nel modo che più preferiamo. Al naturale con un filo d’olio, a cubetti in un’insalatona o, perché no, grigliato sulla piastra: tanti spunti di consumo per incuriosire i consumatori stimolandoli alla prova del prodotto.

Il Primosale ha ampia visibilità anche sui profili Instagram e Facebook di Nonno Nanni: una campagna social media guidata dall’hashtag #ioscelgoitaliano celebra l’italianità, la bontà e la versatilità del formaggio fresco, che con la sua delicatezza diventa il vero protagonista della nostra estate italiana tutta da assaporare in sua compagnia. I diversi spunti sul consumo del prodotto sono raccontati anche sulle pagine social del brand attraverso 10 ricette realizzate ad hoc e rappresentate in diversi formati, come caroselli, mini video o scatti che propongono spunti sfiziosi adatti ad ogni occasione. Nel corso del mese, inoltre, i presidi social del brand ospiteranno post periodici accompagnati dal claim “Sapore di Primosale, sapore di…”: un refrain che ricorda una celebre canzone italiana e che ci riporta immediatamente in estate, il periodo migliore per gustare il Primosale Nonno Nanni.

Tutti questi temi vengono ripresi anche in una campagna digital pensata a supporto dell’iniziativa e realizzata in collaborazione con la community femminile Freeda, che nel periodo dedicato all’attività propone contenuti con un alto potenziale di coinvolgimento. Tramite sketch veicolati con IG stories e mini-video alcune influencer presenteranno diverse ricette tipicamente estive preparate proprio con il Primosale Nonno Nanni e coinvolgeranno attivamente gli utenti a scegliere il loro piatto preferito con sondaggi e quiz.

Gli abbinamenti con il Primosale sono disponibili anche in una sezione interamente dedicata all’iniziativa sul sito www.nonnonanni.it e su uno sticker multietichetta applicato sulla confezione dove sono raccolte, oltre ad una breve introduzione sulla storia di Nonno Nanni, due ricette con il prodotto al naturale e una con il prodotto grigliato.

Infine, in diversi punti vendita del territorio nazionale, ad ogni acquisto di Primosale Nonno Nanni sarà possibile ricevere in omaggio un piattino in fibra di bambù, personalizzato Nonno Nanni, ideale per servire il Primosale e un nuovissimo ricettario colorato e arricchito da foto appetitose.

 

 

Credits

Spot curato dall’agenzia White Red & Green

Campagna digital curata da Voltage e Next14

]]>
Il Caprino di latte vaccino Nonno Nanni cambia veste Mon, 18 May 2020 12:58:47 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/638386.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/638386.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Dopo Gnocchi e Chicche, anche il pack del formaggio fresco è stato oggetto di restyling

L’azienda veneta Nonno Nanni ha inaugurato l’inizio dell’anno con un gustoso rinnovamento: dopo Gnocchi e Chicche, anche il Caprino di latte vaccino si presenta, da febbraio, in una nuova veste. Due i principali obiettivi del restyling grafico: rafforzare il branding per aumentare la distintività a scaffale e migliorare la stabilità del prodotto, resa possibile dall’inserimento di due “piedini” alla base della confezione che ne migliorano anche la visibilità.

Il Caprino di latte vaccino Nonno Nanni è un formaggio cremoso, saporito e senza conservanti che mantiene tutto il sapore del buon latte. Grazie alla sua consistenza soffice e avvolgente, è il formaggio ideale per chi ama un gusto intenso e caratteristico. Ottimo da assaporare al naturale con un filo d’olio, si presta come ingrediente speciale per esaltare antipasti o freschi spuntini, ma è perfetto anche per donare un tocco di originalità alle insalate estive.

Tutte queste caratteristiche trovano espressione in un look rinnovato e sobrio, che richiama immediatamente al brand Nonno Nanni.  Sul lato destro della confezione, che riprende la forma tipica del formaggio fresco, fa capolino l’accoppiata insalata e pomodori, due elementi chiave che caratterizzano l’intera gamma di prodotti Nonno Nanni e che ne esaltano la freschezza e la genuinità. Sul lato opposto, troviamo il primo elemento di novità: è stata infatti inserita l’immagine del formaggio sul piatto per comunicare, già a colpo d’occhio, la bontà e delicatezza del prodotto.

Un altro elemento che ha contribuito a rinnovare il design del packaging è rappresentato dai due piccoli sostegni in plastica apposti nella parte inferiore della confezione, che conferiscono al prodotto una maggiore stabilità e una riconoscibilità più immediata a scaffale.

Al centro della confezione, proprio sotto il nome del prodotto, è rappresentata una bandiera italiana con il claim “100% latte italiano”, a sottolineare l’origine e la qualità tutte italiane del prodotto e, poco più in basso, una nuvoletta azzurra con la scritta ideale da spalmare” suggerisce al consumatore uno dei tanti utilizzi che si possono fare con il formaggio fresco.

L’intero cambiamento di look ha interessato anche il Caprino di Latte Vaccino nella versione senza lattosio. Un rinnovamento della veste grafica, ma non nella qualità dei prodotti, con i quali Nonno Nanni continua portare in tavola il gusto autentico che nasce dalla passione per la tradizione casearia di un tempo.

Il restyling del pack del Caprino di latte vaccino Nonno Nanni è stato curato dall’agenzia White Red & Green.

]]>
Nonno Nanni vince il premio Eletto Prodotto dell’Anno 2020 Wed, 29 Apr 2020 13:03:06 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/633427.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/633427.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità La Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. Nonno Nanni riceve l’importante riconoscimento per l’innovazione nella categoria “Formaggi Freschi”

Nonno Nanni, leader nel settore caseario italiano, si è aggiudicato l’importante premio Eletto Prodotto dell’Anno 2020, vincendo nella categoria “Formaggi Freschi” con la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P.  

Giunto alla 15^ edizione, il riconoscimento Eletto Prodotto dell’Anno è il Premio all’innovazione basato esclusivamente sul voto dei consumatori che valorizza i prodotti nuovi e innovativi e ne amplifica la visibilità attraverso l’uso del Logo rosso e bianco di Eletto Prodotto dell’Anno in comunicazione e sul punto vendita, assicurandogli forza e impatto a scaffale.

I prodotti vincitori sono stati sottoposti a più di 12.000 consumatori attraverso la più importante ricerca di mercato sull’Innovazione in Italia, lo strumento che permette alle aziende di conoscere le preferenze di consumo, aiutandole a rispondere in modo sempre più puntuale alle nuove esigenze. Innovazione e soddisfazione sono stati i criteri fondamentali di scelta dei consumatori coinvolti nella ricerca, che quest’anno hanno espresso la loro preferenza proprio per la Mozzarella di Bufala Campana D.O.P. Nonno Nanni nella categoria “Formaggi Freschi”.

“Siamo molto orgogliosi di ricevere questo importante riconoscimento. Nonno Nanni da sempre si impegna ad offrire prodotti innovativi e di qualità, al fine di soddisfare le esigenze dei consumatori, oggi più che mai attenti a queste caratteristiche - afferma Luca Galuppo, Direttore Marketing Nonno NanniEssere stati eletti proprio dai consumatori è per noi fonte di grande incoraggiamento: è guardando a loro, infatti, che Nonno Nanni si impegna ogni giorno nella ricerca della qualità, della bontà e della genuinità. Caratteristiche che rendono unica la nostra Mozzarella di Bufala D.O.P. e che sono state apprezzate e premiate dai consumatori”. 

Lanciata sul mercato lo scorso anno e preparata con l’amore e l’attenzione che da sempre contraddistinguono i prodotti Nonno Nanni, la Mozzarella di Bufala D.O.P è riuscita a conquistare sin da subito i consumatori. Eccellenza dell’arte casearia italiana, questa referenza si caratterizza per il suo gusto inconfondibile, la sua consistenza morbida e compatta e per il colore bianco porcellanato. Inoltre, le caratteristiche tipiche del latte bufalino donano alla mozzarella un profumo delicato e un sapore dolce. Il latte con cui è prodotta, 100% di bufala, proviene solo da allevamenti dell’area D.O.P., che comprende alcune province delle regioni Campania, Lazio, Puglia e Molise, per assicurare la massima qualità e le caratteristiche tipiche del prodotto. Una garanzia certificata non solo dalla presenza del marchio europeo D.O.P., ma anche dal logo del consorzio di tutela del marchio.

Il premio Eletto Prodotto dell’Anno, oltre a riconoscere l’innovazione della Mozzarella di Bufala D.O.P. Nonno Nanni, conferisce un importante plus per l’azienda: sono molti, infatti, i consumatori che si affidano sempre più al logo rosso e bianco nelle proprie scelte di acquisto. L’87% dei consumatori si fida di Eletto Prodotto dell’Anno e il 71% è più propenso ad acquistare un prodotto con il Logo (Fonte IRI).

 

*Ricerca PdA©/IRI 01/2020 su 12.000 consumatori italiani, su selezione di prodotti venduti in Italia. prodottodellanno.it cat.Formaggi Freschi.

]]>
Nuova confezione e nuova ricetta per gli Gnocchi e le Chicche di Nonno Nanni Thu, 09 Apr 2020 14:45:29 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/628767.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/628767.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda veneta presenta una nuova confezione e una nuova ricetta per tutta la sua linea di pasta fresca

Per Nonno Nanni l’anno è iniziato con una gustosa novità: a partire dal 1 febbraio, infatti, la linea di Gnocchi e Chicche Nonno Nanni si presenta con una nuova ricetta e una confezione tutta rinnovata nei colori e nell’immagine e che amplifica ancora di più l’identità distintiva del brand.

Il rilancio dell’immagine del nuovo pack è il frutto di un restyling dinamico e allo stesso tempo tradizionale. Un intervento mirato da un lato a conferire maggiore visibilità alla gamma, rafforzando l’impatto a scaffale della confezione, dall’altro a rendere più coerente l’immagine di Gnocchi e Chicche con gli altri prodotti Nonno Nanni, richiamando l’iconicità della linea di formaggi freschi. Infatti, sul lato sinistro dell’incarto, è stata inserita la fascia di insalata e pomodori, elemento chiave che contraddistingue da sempre la freschezza e la genuinità di Nonno Nanni. Al centro della confezione, inoltre, per favorire la visibilità del prodotto da parte del consumatore finale è stata inserita una finestra tondeggiante che lascia intravedere il contenuto all’interno. Infine, un bollino rosso esalta la nuova ricetta, valorizzando il sapore degli ingredienti di prima qualità e ponendo l’attenzione sul gusto inconfondibile di Gnocchi e Chicche Nonno Nanni.

Preparati con l’amore e la cura di un tempo gli Gnocchi e le Chicche di Nonno Nanni sono perfetti per chi ama i sapori tradizionali. Gustosi come quelli fatti in casa, gli Gnocchi fanno riscoprire il sapore della tradizione e l’amore per le cose buone, mentre le Chicche, disponibili anche nella versione agli spinaci o alla zucca, sono piccoli bocconcini di patate buonissimi nella loro semplicità. Grazie alla loro nuova straordinaria consistenza, morbida e compatta, gli Gnocchi e le Chicche Nonno Nanni sono prodotti nutrienti e facilissimi da preparare: pronti in soli due minuti, risultano perfetti abbinati a sughi elaborati e sfiziosi, oppure gustati con burro fuso e una spolverata di formaggio grattugiato.

Il rilancio della nuova immagine di Gnocchi e Chicche avvicina dunque la linea della pasta ai tratti distintivi di Nonno Nanni, permettendo una riconoscibilità immediata dei prodotti e una maggiore coerenza con il design del marchio.

Il restyling del pack della linea di pasta fresca Nonno Nanni è stato curato dall’agenzia White Red & Green.

 

]]>
Colomba Tosi Tue, 07 Apr 2020 13:00:14 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/628251.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/628251.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità A Pasqua rivive il dolce lievitato della pasticceria d’autore Tosi di Salsomaggiore Terme 

 

Con Tosi, la Pasqua ritrova l’autenticità dei sapori di una volta e il valore delle cose buone.

La storica pasticceria di Salsomaggiore Terme propone, per le festività pasquali, il grande dolce lievitato, preparato seguendo una lavorazione artigianale paziente e scrupolosa.

Come per la sua Focaccia, anche per la Colomba, Tosi riserva la stessa dedizione e la stessa maestria che fanno di queste eccellenze dolciarie un punto di riferimento nel panorama dell’arte pasticcera italiana.

La colomba Tosi è frutto di una ricetta raffinata e ben dosata, che risale al 1965. La sua è una lenta lavorazione, che richiede 54 ore per farne un capolavoro di gusto e leggerezza. Non viene utilizzato alcun conservante, né aromatizzante, ma solo materie prime fresche e d’eccellenza; primo fra tutti, il lievito madre 100% naturale, rigenerato quotidianamente, da oltre 50 anni, all’interno del laboratorio Tosi.

E poi, uova fresche e tracciate, farine stagionate nei locali della pasticceria, burro di altissima qualità e il miele millefiori del presidio Slow Food di api nere della Sicilia.

L’impasto soffice, quasi vellutato, è leggermente inzuppato nel maraschino Luxardo, che conferisce una grande rotondità di sapore e una persistenza aromatica.  A regalare una nota di profumo, la frutta candita di albicocca, ananas e cortecce d’arancia, tagliata a mano e denocciolata direttamente in laboratorio, come una volta. E per finire, un velo di croccante granella di zucchero.

Con la sua leggerezza e le sue note fruttate, la colomba Tosi è un dolce squisitamente buono, originale,

che profuma di primavera. Un lievitato, frutto della passione e della manualità che solo una pasticceria d’autore come Tosi sa offrire.

]]>
Agromonte si aggiudica, per il terzo anno consecutivo, il premio FOOD 2020 Tue, 31 Mar 2020 15:20:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/626940.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/626940.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità A vincere la nuova linea di salse e passate “I Gialli di Agromonte”

 

Chiaramonte Gulfi, 31 marzo 2020 – Anche nel 2020, Agromonte è stata riconosciuta, da tutta la filiera, come azienda innovativa grazie alle sue salse e passate di pomodoro ciliegino giallo. Per il terzo anno consecutivo, si aggiudica il premio FOOD, che promuove l’innovazione di prodotto del comparto food.

 

A vincere, nella categoria Salse e condimenti, è la linea “I Gialli di Agromonte” lanciata dalla realtà ragusana lo scorso anno e costituita da due referenze: la salsa di pomodoro ciliegino giallo nel formato da 330g e la Passata con pomodoro ciliegino giallo nel formato da 520g.

 

La gara ha visto la partecipazione di 300 aziende e 1100 prodotti suddivisi in 13 categorie merceologiche. I prodotti sono stati valutati in base ai risultati incrociati delle performance di vendita Nielsen e delle votazioni di una giuria composta da membri del retail e dell’industria. Nella seconda fase, i top 5 classificati di ogni categoria sono passati al vaglio dell’indagine di mercato DOXA che ha tenuto conto dell'indice di gradimento del consumatore finale.

 

Quest’anno, a causa della grave emergenza sanitaria causata dal contagio di Covid-19, la premiazione di " Scelto miglior prodotto Food 2020" è avvenuta ieri, 30 marzo, in veste digitale.

È Miriam Arestia, responsabile marketing di Agromonte, a ritirare virtualmente il riconoscimento.

Abbiamo lanciato questa linea di prodotti completamente nuova con l’intento di generare valore nel mercato delle conserve di pomodoro. In particolare, la salsa di ciliegino giallo è il primo prodotto nella categoria salse realizzato con questa particolare varietà di pomodoro e dona una nuova sfumatura di colore in un segmento di mercato prevalentemente rosso.  Questo premio è, quindi, la dimostrazione che siamo riusciti a raggiungere il nostro obiettivo, merito anche dello spirito innovativo che ci contraddistingue da sempre” – dichiara Miriam.

 

I requisiti che hanno permesso ad Agromonte di aggiudicarsi il premio sono stati: la particolare varietà del pomodoro utilizzato (il pomodoro ciliegino giallo), l’etichetta e il packaging in versione trasparente in linea con l’immagine top quality della marca e l’attenzione alla lavorazione delle materie prime fresche e di qualità, senza conservanti né coloranti.

 

I Gialli di Agromonte” nascono, infatti, da una accurata selezione delle migliori materie prime: i ciliegini gialli sono coltivati in serra con metodi naturali, raccolti manualmente e lavorati con procedimenti tradizionali che mantengono inalterati il sapore e le proprietà nutrizionali.

È, così, che arriva sulle tavole un prodotto dal gusto delicato e genuino, che lascia vivere ogni giorno, nelle cucine italiane, tutto il sole della Sicilia.

]]>
Nonno Nanni interviene a sostegno dell’emergenza sanitaria italiana Wed, 18 Mar 2020 15:59:59 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/624869.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/624869.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda trevigiana devolve 150.000 euro alla regione Veneto per

 

potenziare i reparti di terapia intensiva

 

Giavera del Montello (TV), 18 marzo 2020 – Nonno Nanni si è da sempre distinto per il suo impegno nelle cause sociali e per il suo sostegno ad associazioni ed iniziative a favore della solidarietà. Oggi più che mai, questa vocazione dell’azienda di Giavera del Montello diventa una missione impellente di fronte alla grande emergenza sanitaria che travolge l’Italia.

La famiglia Lazzarin, alla guida dell’azienda veneta, ha deciso di donare 150.000 euro alla sua regione per l’acquisto di respiratori e di ulteriori attrezzature mediche che permetteranno di potenziare i reparti di terapia intensiva.

Il Veneto, così come la Lombardia e il Nord Italia, è una delle zone più colpite dal virus Covid-19 che sta mettendo in ginocchio il sistema sanitario italiano; da qui la volontà di Nonno Nanni di essere parte attiva di questa drammatica situazione, contribuendo, con una donazione, a supportare gli ospedali della regione. 

In questa corsa alla solidarietà che vede coinvolte tante realtà imprenditoriali italiane, anche Nonno Nanni si è unito per far sentire la sua vicinanza a chi più ne ha bisogno. Una conferma, ancora una volta, che Nonno Nanni è il nonno più buono che c’è. 

]]>
Nonno Nanni interviene a sostegno dell’emergenza sanitaria italiana Wed, 18 Mar 2020 15:59:30 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/624867.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/624867.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda trevigiana devolve 150.000 euro alla regione Veneto per

 

potenziare i reparti di terapia intensiva

 

Giavera del Montello (TV), 18 marzo 2020 – Nonno Nanni si è da sempre distinto per il suo impegno nelle cause sociali e per il suo sostegno ad associazioni ed iniziative a favore della solidarietà. Oggi più che mai, questa vocazione dell’azienda di Giavera del Montello diventa una missione impellente di fronte alla grande emergenza sanitaria che travolge l’Italia.

La famiglia Lazzarin, alla guida dell’azienda veneta, ha deciso di donare 150.000 euro alla sua regione per l’acquisto di respiratori e di ulteriori attrezzature mediche che permetteranno di potenziare i reparti di terapia intensiva.

Il Veneto, così come la Lombardia e il Nord Italia, è una delle zone più colpite dal virus Covid-19 che sta mettendo in ginocchio il sistema sanitario italiano; da qui la volontà di Nonno Nanni di essere parte attiva di questa drammatica situazione, contribuendo, con una donazione, a supportare gli ospedali della regione. 

In questa corsa alla solidarietà che vede coinvolte tante realtà imprenditoriali italiane, anche Nonno Nanni si è unito per far sentire la sua vicinanza a chi più ne ha bisogno. Una conferma, ancora una volta, che Nonno Nanni è il nonno più buono che c’è. 

]]>
NONNO NANNI INVESTE SULL’AMBIENTE E PRESENTA LO STRACCHINO CON PACKAGING COMPOSTABILE Wed, 19 Feb 2020 12:14:30 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/620920.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/620920.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità L’azienda lancia il primo stracchino in confezione compostabile frutto di un lungo periodo di investimento in ricerca e sviluppo.

 

Giavera del Montello (TV),  19 febbraio 2020 A partire dallo scorso novembre, il classico Stracchino Nonno Nanni, nel formato da 100 grammi, è a scaffale con un nuovo packaging, interamente realizzato in materiale compostabile. Sia l’involucro esterno che la vaschetta interna sono quindi realizzati in materiale compostabile che potrà essere smaltito dai consumatori nell’umido secondo quanto disposto dal sistema di raccolta del comune di residenza e, a seguito dei processi di compostaggio, si trasformerà in fertilizzante per la terra.

 

Nonno Nanni, azienda da sempre molto attenta ai temi ambientali, investe quindi oggi ancora di più nella sostenibilità impegnandosi nella ricerca come stimolo di innovazione.

 

Dopo un’attenta analisi dei packaging più idonei al progetto, l’azienda ha scelto di lanciare il nuovo packaging nello Stracchino da 100 grammi innanzitutto perché si tratta di una referenza in forte crescita e poi perché presentava un rapporto tra i grammi di plastica e la quantità di formaggio superiore agli altri stracchini della sua gamma.

 

Durante un lungo processo di studio, durato quasi due anni, l’azienda veneta ha effettuato un importante scouting tecnologico a livello mondiale per poter individuare i materiali che riuscissero a rispondere ai requisiti di interesse.

 

Il risultato è un nuovo packaging dello Stracchino da 100 grammi, composto da un flow pack esterno e dalla vaschetta interna che cambiano solo nel materiale e mantengono inalterati l’aspetto e la funzionalità.

Flowpack e vaschetta sono realizzati con un materiale creato dai residui della lavorazione di prodotti agricoli ed hanno ricevuto la certificazione DIN CERTCO.

Si tratta di materiali rivoluzionari, dalle performance paragonabili alle plastiche comuni che, una volta gettati nell’umido e a seguito dei processi di compostaggio industriale, si decompongono totalmente trasformandosi in compost, ideale per fertilizzare la terra.

 

Un packaging che quindi risponde ai concetti di economia circolare e che al contempo garantisce di mantenere intatte la bontà, le proprietà organolettiche e la durata del prodotto.

 

Nonno Nanni è il primo player a proporre una delle proprie referenze, lo stracchino 100g, con confezione compostabile in GDO e questo qualifica ancor di più l’Azienda veneta come realtà all’avanguardia in ricerca e sviluppo. Per questo lancio l’azienda Nonno Nanni ha già ricevuto un importante riconoscimento, vincendo il premio Best Packaging 2019 nel corso dell’evento “Imballaggio del futuro e sostenibilità ambientale”.

 

In Italia sono ancora poche le aziende produttrici di alimenti freschi che hanno scelto di intraprendere questa strada a causa dalle difficoltà che si incontrano sia nella ricerca di soluzioni che non intacchino le qualità organolettiche del prodotto, sia nel costo delle materie compostabili.

 

Questo importante progetto è un altro tassello che si aggiunge alle azioni a sostegno dell’ambiente intraprese da Nonno Nanni, già da molto tempo, come l’acquisto di energia elettrica pulita per la produzione dei suoi prodotti, la compensazione dell’impronta di carbonio e l’ottimizzazione della gestione delle risorse.

Sul sito www.nonnonanni.it/sostenibilita-ambientale si trovano tutte le condotte aziendali che testimoniano la sensibilità e il  rispetto per l’ambiente. 

]]>
Da febbraio Nonno Nanni lancia una nuova campagna di comunicazione Fri, 07 Feb 2020 09:20:25 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/618902.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/618902.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Protagonista lo Stracchino da 100 g nel nuovo incarto biodegradabile e compostabile

 

Giavera del Montello (TV), 07 febbraio 2020 – Il 2020 di Nonno Nanni inizia all’insegna della sostenibilità: l’azienda veneta, importante player nel mercato dei formaggi freschi, conferma la sua forte vocazione green e lo fa lanciando sul mercato il primo Stracchino con packaging biodegradabile e compostabile. A supporto del lancio, ha attivato, a partire dal 2 febbraio un mix di comunicazione che toccherà diversi touchpoints e coinvolgerà per più mesi un mix di media differenti: dalla radio alla stampa, dalle piattaforme digital alle attività di in-store promotion.

 

L’eco packaging di Nonno Nanni sarà, dunque, protagonista in radio, attraverso il coinvolgimento delle più importanti emittenti radiofoniche italiane, raggiungendo gli ascoltatori con oltre mille annunci.

 

È prevista la comunicazione anche sulla carta stampata, con una campagna che interesserà due tra i più rinomati quotidiani italiani oltre a diversi femminili dei più noti gruppi editoriali.

 

Non solo i classici canali di comunicazione, ma anche le piattaforme digital. Sempre a partire da inizio febbraio, il website di Nonno Nanni accoglierà una sezione dedicata al nuovo packaging, inoltre, sarà attivata una campagna sui canali social Instagram e Facebook del brand con l’intento di amplificare il lancio e raccontare i tanti benefit legati al nuovo incarto.

 

Non mancheranno le in-store promotion nelle principali insegne della GDO, dove verranno utilizzati stopper, leaflet e totem per permettere ai consumatori più fedeli e non, di conoscere la nuova veste green dello Stracchino 100g e appurare come la qualità, la freschezza e la morbidezza siano rimaste quelle di sempre.

 

“Abbiamo voluto comunicare il lancio del compostabile – commenta Luca Galuppo, Direttore Marketing di Nonno Nanni -   con una campagna ad hoc perché il tema del rispetto ambientale è da sempre prioritario per Nonno Nanni. In questo caso la comunicazione, oltre a creare awareness sul lancio, ha anche un ruolo educativo perché veicoleremo diversi contenuti, soprattutto sul digital, che hanno lo scopo di spiegare al consumatore le caratteristiche e il ciclo di vita virtuoso del materiale compostabile”.

 

La creatività della campagna è firmata Saatchi&Saatchi; la pianificazione media è curata da Flag Media. Digital Media – Blue, Creatività Digital - Caffeina

]]>
Da febbraio Nonno Nanni lancia una nuova campagna di comunicazione Fri, 07 Feb 2020 09:19:51 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/618901.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/618901.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Protagonista lo Stracchino da 100 g nel nuovo incarto biodegradabile e compostabile

 

Giavera del Montello (TV), 07 febbraio 2020 – Il 2020 di Nonno Nanni inizia all’insegna della sostenibilità: l’azienda veneta, importante player nel mercato dei formaggi freschi, conferma la sua forte vocazione green e lo fa lanciando sul mercato il primo Stracchino con packaging biodegradabile e compostabile. A supporto del lancio, ha attivato, a partire dal 2 febbraio un mix di comunicazione che toccherà diversi touchpoints e coinvolgerà per più mesi un mix di media differenti: dalla radio alla stampa, dalle piattaforme digital alle attività di in-store promotion.

 

L’eco packaging di Nonno Nanni sarà, dunque, protagonista in radio, attraverso il coinvolgimento delle più importanti emittenti radiofoniche italiane, raggiungendo gli ascoltatori con oltre mille annunci.

 

È prevista la comunicazione anche sulla carta stampata, con una campagna che interesserà due tra i più rinomati quotidiani italiani oltre a diversi femminili dei più noti gruppi editoriali.

 

Non solo i classici canali di comunicazione, ma anche le piattaforme digital. Sempre a partire da inizio febbraio, il website di Nonno Nanni accoglierà una sezione dedicata al nuovo packaging, inoltre, sarà attivata una campagna sui canali social Instagram e Facebook del brand con l’intento di amplificare il lancio e raccontare i tanti benefit legati al nuovo incarto.

 

Non mancheranno le in-store promotion nelle principali insegne della GDO, dove verranno utilizzati stopper, leaflet e totem per permettere ai consumatori più fedeli e non, di conoscere la nuova veste green dello Stracchino 100g e appurare come la qualità, la freschezza e la morbidezza siano rimaste quelle di sempre.

 

“Abbiamo voluto comunicare il lancio del compostabile – commenta Luca Galuppo, Direttore Marketing di Nonno Nanni -   con una campagna ad hoc perché il tema del rispetto ambientale è da sempre prioritario per Nonno Nanni. In questo caso la comunicazione, oltre a creare awareness sul lancio, ha anche un ruolo educativo perché veicoleremo diversi contenuti, soprattutto sul digital, che hanno lo scopo di spiegare al consumatore le caratteristiche e il ciclo di vita virtuoso del materiale compostabile”.

 

La creatività della campagna è firmata Saatchi&Saatchi; la pianificazione media è curata da Flag Media. Digital Media – Blue, Creatività Digital - Caffeina

]]>
Scaldasole lancia il concorso “Vinci un sogno” Fri, 08 Nov 2019 10:34:42 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/606055.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/606055.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Dal 1 Novembre al 15 Dicembre con l’acquisto di uno Yogurt Scaldasole è possibile vincere un volo al giorno e partecipare all’estrazione finale di un viaggio da sogno in una meta a propria scelta

 

È partito da pochi giorni il concorso a premi proposto da Scaldasole, il brand da sempre sinonimo di yogurt biologici. Sono proprio loro i protagonisti di questa iniziativa di comunicazione che vuole premiarne gli appassionati con un premio da sogno.

 

Dal 1 Novembre e fino al 15 dicembre, infatti, con l’acquisto di uno yogurt Scaldasole di qualsiasi formato e gamma, si può partecipare al concorso “Vinci un Sogno”. La modalità di partecipazione è molto semplice: una volta effettuato l’acquisto basta collegarsi al sito www.sognaconscaldasole.it e inserire i dati dello scontrino parlante. Ogni giorno sarà possibile vincere, tramite instant win, un voucher Volagratis del valore di 100€, ma soprattutto partecipare all’estrazione finale di un viaggio da sogno, per due persone, con destinazione a scelta del valore di 8.000€.

 

L’operazione a premi sarà promossa sui pack dei prodotti coinvolti con una grafica dedicata, con evidenziazioni a scaffale e naturalmente sul sito web.

 

Nello specifico, le linee di prodotto coinvolte nel concorso sono: Bianco Strabuono, Sogni, Voglia di, Ricorda il Gelato, Super-Fruttuoso, Frutta al Top e la gamma senza lattosio.

 

 

Per informazioni:

Mistral Comunicazione e Relazioni Pubbliche

Enrica Benzoni | 331 6958498 |enrica.benzoni@mistralpubblicita.it

]]>
I nonni: complici, maestri, entusiasti. Thu, 03 Oct 2019 11:14:56 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601471.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601471.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una ricerca BVA Doxa per Nonno Nanni tratteggia il profilo dei nonni odierni, orgogliosi del loro ruolo educativo e affettivo nei confronti dei nipoti a cui dedicano in media circa 5 ore al giorno.

 

 

I nonni di oggi sono figure sempre più centrali nell’organizzazione quotidiana delle giovani famiglie con figli. A fotografare l’attuale panorama sociale è una ricerca condotta da BVA Doxa per l’azienda Nonno Nanni, in occasione del 2 ottobre, data che celebra la festa dei nonni.

 

Condotta con interviste telefoniche a partire da un campione nazionale di individui con età compresa tra i 55 e gli 85 anni, la ricerca “Il ruolo sociale dei nonni nella famiglia di oggi' evidenzia che l’86% degli intervistati ha almeno un nipote tra 0-14 anni. Oltre 17.000.000 di nonni in Italia, con una media di 2,5 nipoti, svolgono un’importante funzione di supporto all’interno del nucleo parentale.

 

 

Risorsa quotidiana

Il 74% dei nonni collabora sistematicamente alla gestione e all’educazione dei nipoti, complice la vicinanza abitativa. L’impegno, motivato principalmente dall’assenza dei genitori per doveri lavorativi (78%), si concentra soprattutto nel momento dei pasti e durante la fascia pomeridiana. Il supporto riguarda, oltre la preparazione di pranzi e cene (31%), piccoli lavori domestici e di manutenzione (28%) e una contenuta spesa quotidiana per i generi di prima necessità (25%). Dai dati raccolti risulta che il tempo dedicato ai nipoti è in media circa 5 ore al giorno.

È emerso, inoltre, che un nonno su quattro diventa anche un sostegno economico per la famiglia, fornito soprattutto al bisogno, mentre un 26% la supporta in modo costante e sistematico. In media, i nonni spendono per i nipoti 46 euro mensili.

 

Tempo di qualità

Il tempo trascorso insieme ai nipoti si divide in modo quasi omogeneo tra ‘attività ludiche’ (48%) e ‘attività necessarie e non rimandabili’ (52%), come seguire i compiti a casa, accompagnarli nei loro impegni quotidiani, andare a prenderli a scuola. Quando stanno insieme, nonni e nipoti si divertono (70%), soprattutto con giochi educativi (37%), carte (22%), costruzioni (21%); il 55% guarda la tv insieme ai bambini. Ma non solo, secondo il rapporto, i nonni mostrano un profondo desiderio di condividere attività, passioni e interessi con i nipoti e sono attenti alla loro crescita interiore e intellettiva. Il tempo trascorso insieme vuole essere un tempo ‘di qualità’: il 51% ‘parla con loro’ (57% tra chi ha nipoti di oltre 10 anni), il 39% ‘leggono insieme’, e il 34% ‘fa passeggiate con i nipoti’ (soprattutto con i più piccoli 0-2anni).

 

È quanto conferma la dott.ssa Elena Urso, pedagogista: “I nonni e nipoti sono accomunati dalla stessa dimensione esistenziale: condividono dei ritmi simili, una simile scansione del tempo, hanno la capacità di ascoltare e il bisogno di essere ascoltati. I nonni hanno ritrovato un tempo vitale liberato da frenesie imposte dall’esterno a favore di una rinnovata sintonia con un tempo interiore, espresso in gesti e riti quotidiani, conosciuti e rassicuranti. E questo è proprio il ritmo naturale dei bambini, che non conoscono la necessità di orari e incombenze dettate dall’esterno, ma seguono un tempo interiore: il tempo del gioco, dell’esplorazione, il tempo del sé. In questa profonda condivisione di un tempo intimo, nonni e nipoti fanno l’esperienza di una relazione che è educativa sì, ma in modo spontaneo e libero”.

 

 

 

 

 

Piacere della condivisione

È una relazione, quella tra nonni e nipoti, che si basa sulla reciprocità, sull’affetto e sulla complicità.

I nonni si sentono un importante punto di riferimento per i nipoti (39%), ma al tempo stesso ne condividono anche gli interessi e sono presenti nella loro vita di tutti i giorni (35%).

 

Secondo la dott.ssa Ursotra nonni e nipoti esiste un rapporto autentico, scevro da sovrastrutture o finalità recondite. Si basa sul piacere reciproco di stare insieme e condividere esperienze e sentimenti. Spesso i nonni sono i confidenti privilegiati dei bambini: ad essi i nipoti affidano piccoli segreti o piccole paure, perché sanno di poter contare su un ascolto disinteressato e accogliente. I bambini si espongono, perché sanno che saranno protetti. Sanno soprattutto che loro e le loro confidenze sono al sicuro e che i nonni sono dalla loro parte”.

 

C’è uno scambio vicendevole: i nonni non puntano solo sull’affetto (34%), ma sul trasferimento di quelli che ritengono valori fondamentali come il rispetto per gli altri (29%) e la disciplina (28%).

D’altro canto, anche i nonni si aspettano dai nipoti compagnia e gioia di vivere. Tra l’altro, più i nonni sono anziani (oltre 75 anni) e più i nipoti sono grandi, tra gli 11 e i 14 anni, e più cresce il ruolo attivo di quest’ultimi nei confronti dei senior.

Occuparsi dei nipoti diventa, quindi, per la quasi totalità dei nonni, un piacere, non un dovere.

 

Maestri di vita

Nella relazione emerge in modo predominante la funzione educativa rivestita dai nonni. L’80% si riconosce in questo ruolo di “maestro di vita” nel trasferire i valori che la vita ha insegnato (70%), nell’essere un esempio con i propri comportamenti (65%), nonché nel passaggio di alcune fondamentali regole di buona educazione (59%).

 

Sottolinea la dott.ssa Urso: “Lontani dalla pressione di educare a tutti costi, i nonni educano in modo naturale: nel loro esserci ed essere naturalmente da esempio. Se il ruolo normativo è delegato ai genitori, loro possono trasmettere ai bambini valori, regole e comportamenti attraverso la relazione stessa; semplicemente stando insieme, ascoltandosi, raccontando”.

 

L’impegno si concentra anche sulla trasmissione di un’esperienza acquisita: si tramanda ai nipoti ciò che si sa fare meglio (56%), si raccontano aneddoti e storie del passato (52%). Ma soprattutto nel proprio racconto di vita, i nonni cercano di insegnare il ‘valore dell’esperienza’ (52%), ricordando sempre che pure loro sono stati giovani (34%).

 

Il ‘rispetto’ è la parola chiave che affiora dal loro insegnamento: rispetto per i genitori (53%), per gli altri (47%) e anche per sé stessi (16%).

 

Esiste una condivisione della linea educativa impartita dai genitori. I nonni si fanno alleati con i propri figli nel ruolo di educatori. Tuttavia, un 17% riconosce in loro troppo permissivismo, in particolare quando si concede un utilizzo prolungato delle nuove tecnologie.

 

La ricerca è stata fortemente voluta dall’azienda di formaggi freschi Nonno Nanni che, da alcuni anni, si fa sempre più promotore di iniziative in favore dei nonni, proprio in occasione della loro festa.

 “Quest’anno la nostra azienda ha deciso di essere concretamente più vicini ai nonni più soli e fragili, facendo sì che la loro festa non sia un semplice festeggiamento, ma un’occasione utile per sostenerli e mettere in luce quanto sia fondamentale il loro ruolo nella famiglia. – afferma Silvia Lazzarin, nipote di Nonno Nanni. Con l’operazione “Grazie nonni” - continua Silvia – devolveremo un contributo a «Filo D’argento», della Fondazione AUSER, l’associazione di volontariato e di promozione sociale che, ogni giorno, si impegna attivamente per favorire l’invecchiamento attivo dei senior all’interno della società. Non solo, organizzeremo una giornata di festa “Tutti in piazza” a Milano sabato 5 ottobre in cui potranno liberamente partecipare tutti i nonni con i propri nipoti”.

]]>
I nonni: complici, maestri, entusiasti. Thu, 03 Oct 2019 11:14:14 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601468.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/scuola_e_ricerca/601468.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una ricerca BVA Doxa per Nonno Nanni tratteggia il profilo dei nonni odierni, orgogliosi del loro ruolo educativo e affettivo nei confronti dei nipoti a cui dedicano in media circa 5 ore al giorno.

 

 

I nonni di oggi sono figure sempre più centrali nell’organizzazione quotidiana delle giovani famiglie con figli. A fotografare l’attuale panorama sociale è una ricerca condotta da BVA Doxa per l’azienda Nonno Nanni, in occasione del 2 ottobre, data che celebra la festa dei nonni.

 

Condotta con interviste telefoniche a partire da un campione nazionale di individui con età compresa tra i 55 e gli 85 anni, la ricerca “Il ruolo sociale dei nonni nella famiglia di oggi' evidenzia che l’86% degli intervistati ha almeno un nipote tra 0-14 anni. Oltre 17.000.000 di nonni in Italia, con una media di 2,5 nipoti, svolgono un’importante funzione di supporto all’interno del nucleo parentale.

 

 

Risorsa quotidiana

Il 74% dei nonni collabora sistematicamente alla gestione e all’educazione dei nipoti, complice la vicinanza abitativa. L’impegno, motivato principalmente dall’assenza dei genitori per doveri lavorativi (78%), si concentra soprattutto nel momento dei pasti e durante la fascia pomeridiana. Il supporto riguarda, oltre la preparazione di pranzi e cene (31%), piccoli lavori domestici e di manutenzione (28%) e una contenuta spesa quotidiana per i generi di prima necessità (25%). Dai dati raccolti risulta che il tempo dedicato ai nipoti è in media circa 5 ore al giorno.

È emerso, inoltre, che un nonno su quattro diventa anche un sostegno economico per la famiglia, fornito soprattutto al bisogno, mentre un 26% la supporta in modo costante e sistematico. In media, i nonni spendono per i nipoti 46 euro mensili.

 

Tempo di qualità

Il tempo trascorso insieme ai nipoti si divide in modo quasi omogeneo tra ‘attività ludiche’ (48%) e ‘attività necessarie e non rimandabili’ (52%), come seguire i compiti a casa, accompagnarli nei loro impegni quotidiani, andare a prenderli a scuola. Quando stanno insieme, nonni e nipoti si divertono (70%), soprattutto con giochi educativi (37%), carte (22%), costruzioni (21%); il 55% guarda la tv insieme ai bambini. Ma non solo, secondo il rapporto, i nonni mostrano un profondo desiderio di condividere attività, passioni e interessi con i nipoti e sono attenti alla loro crescita interiore e intellettiva. Il tempo trascorso insieme vuole essere un tempo ‘di qualità’: il 51% ‘parla con loro’ (57% tra chi ha nipoti di oltre 10 anni), il 39% ‘leggono insieme’, e il 34% ‘fa passeggiate con i nipoti’ (soprattutto con i più piccoli 0-2anni).

 

È quanto conferma la dott.ssa Elena Urso, pedagogista: “I nonni e nipoti sono accomunati dalla stessa dimensione esistenziale: condividono dei ritmi simili, una simile scansione del tempo, hanno la capacità di ascoltare e il bisogno di essere ascoltati. I nonni hanno ritrovato un tempo vitale liberato da frenesie imposte dall’esterno a favore di una rinnovata sintonia con un tempo interiore, espresso in gesti e riti quotidiani, conosciuti e rassicuranti. E questo è proprio il ritmo naturale dei bambini, che non conoscono la necessità di orari e incombenze dettate dall’esterno, ma seguono un tempo interiore: il tempo del gioco, dell’esplorazione, il tempo del sé. In questa profonda condivisione di un tempo intimo, nonni e nipoti fanno l’esperienza di una relazione che è educativa sì, ma in modo spontaneo e libero”.

 

 

 

 

 

Piacere della condivisione

È una relazione, quella tra nonni e nipoti, che si basa sulla reciprocità, sull’affetto e sulla complicità.

I nonni si sentono un importante punto di riferimento per i nipoti (39%), ma al tempo stesso ne condividono anche gli interessi e sono presenti nella loro vita di tutti i giorni (35%).

 

Secondo la dott.ssa Ursotra nonni e nipoti esiste un rapporto autentico, scevro da sovrastrutture o finalità recondite. Si basa sul piacere reciproco di stare insieme e condividere esperienze e sentimenti. Spesso i nonni sono i confidenti privilegiati dei bambini: ad essi i nipoti affidano piccoli segreti o piccole paure, perché sanno di poter contare su un ascolto disinteressato e accogliente. I bambini si espongono, perché sanno che saranno protetti. Sanno soprattutto che loro e le loro confidenze sono al sicuro e che i nonni sono dalla loro parte”.

 

C’è uno scambio vicendevole: i nonni non puntano solo sull’affetto (34%), ma sul trasferimento di quelli che ritengono valori fondamentali come il rispetto per gli altri (29%) e la disciplina (28%).

D’altro canto, anche i nonni si aspettano dai nipoti compagnia e gioia di vivere. Tra l’altro, più i nonni sono anziani (oltre 75 anni) e più i nipoti sono grandi, tra gli 11 e i 14 anni, e più cresce il ruolo attivo di quest’ultimi nei confronti dei senior.

Occuparsi dei nipoti diventa, quindi, per la quasi totalità dei nonni, un piacere, non un dovere.

 

Maestri di vita

Nella relazione emerge in modo predominante la funzione educativa rivestita dai nonni. L’80% si riconosce in questo ruolo di “maestro di vita” nel trasferire i valori che la vita ha insegnato (70%), nell’essere un esempio con i propri comportamenti (65%), nonché nel passaggio di alcune fondamentali regole di buona educazione (59%).

 

Sottolinea la dott.ssa Urso: “Lontani dalla pressione di educare a tutti costi, i nonni educano in modo naturale: nel loro esserci ed essere naturalmente da esempio. Se il ruolo normativo è delegato ai genitori, loro possono trasmettere ai bambini valori, regole e comportamenti attraverso la relazione stessa; semplicemente stando insieme, ascoltandosi, raccontando”.

 

L’impegno si concentra anche sulla trasmissione di un’esperienza acquisita: si tramanda ai nipoti ciò che si sa fare meglio (56%), si raccontano aneddoti e storie del passato (52%). Ma soprattutto nel proprio racconto di vita, i nonni cercano di insegnare il ‘valore dell’esperienza’ (52%), ricordando sempre che pure loro sono stati giovani (34%).

 

Il ‘rispetto’ è la parola chiave che affiora dal loro insegnamento: rispetto per i genitori (53%), per gli altri (47%) e anche per sé stessi (16%).

 

Esiste una condivisione della linea educativa impartita dai genitori. I nonni si fanno alleati con i propri figli nel ruolo di educatori. Tuttavia, un 17% riconosce in loro troppo permissivismo, in particolare quando si concede un utilizzo prolungato delle nuove tecnologie.

 

La ricerca è stata fortemente voluta dall’azienda di formaggi freschi Nonno Nanni che, da alcuni anni, si fa sempre più promotore di iniziative in favore dei nonni, proprio in occasione della loro festa.

 “Quest’anno la nostra azienda ha deciso di essere concretamente più vicini ai nonni più soli e fragili, facendo sì che la loro festa non sia un semplice festeggiamento, ma un’occasione utile per sostenerli e mettere in luce quanto sia fondamentale il loro ruolo nella famiglia. – afferma Silvia Lazzarin, nipote di Nonno Nanni. Con l’operazione “Grazie nonni” - continua Silvia – devolveremo un contributo a «Filo D’argento», della Fondazione AUSER, l’associazione di volontariato e di promozione sociale che, ogni giorno, si impegna attivamente per favorire l’invecchiamento attivo dei senior all’interno della società. Non solo, organizzeremo una giornata di festa “Tutti in piazza” a Milano sabato 5 ottobre in cui potranno liberamente partecipare tutti i nonni con i propri nipoti”.

]]>
Nonno Nanni e il Filo d’Argento in piazza per festeggiare tutti i nonni d’Italia Thu, 03 Oct 2019 11:11:35 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/601466.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/601466.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Una giornata di attività e giochi per chiudere l’iniziativa “Grazie Nonni”

dell’azienda veneta Nonno Nanni

 

Giavera del Montello (TV), 2 ottobre 2019 – Nonno Nanni è pronto a celebrare una giornata all’insegna della solidarietà e della bontà per chiudere in bellezza la campagna di comunicazione “Grazie Nonni”, promossa in occasione della festa del 2 ottobre, al fine di sostenere e mettere in luce il ruolo fondamentale dei nonni nella famiglia. L’azienda veneta, infatti, ha organizzato un evento che si terrà sabato 5 ottobre in Piazza XXV Aprile a Milano, dalle 10 alle 19, durante il quale porterà in piazza la festa dei nonni con un programma ricco di attività educative dedicate a grandi e piccini.

 

La giornata si aprirà con la consegna ufficiale del ricavato del charity contest, cuore pulsante dell’iniziativa “Grazie Nonni”, che ha invitato in prima persona gli utenti del web a condividere sul proprio profilo Instagram contenuti che interpretassero il rapporto con i nonni, usando l’hashtag di riferimento #grazienonni e il tag @nonnonanni_it. Per ogni post condiviso, Nonno Nanni ha donato 2€ a «Filo D’argento» di AUSER, l’associazione che dal 1989 promuove e valorizza l’invecchiamento attivo degli anziani e il loro ruolo nella società. Grazie al ricavato del charity contest e ad un personale contributo di Nonno Nanni, sarà devoluta una somma pari a 10.000 euro a sostegno di “Tutti in piazza”, l’innovativo progetto di Auser Lombardia che mira a facilitare la comunicazione tra e per gli anziani attraverso l’utilizzo delle tecnologie più moderne.

 

“Siamo molto orgogliosi del risultato ottenuto attraverso la campagna Grazie Nonni– ha commentato Silvia Lazzarin, rappresentante di Nonno Nanni e nipote di Giovanni Lazzarin – Il progetto ci ha dato l’opportunità di aiutare concretamente gli anziani, supportando Auser che da sempre è attiva nel loro sostegno. Noi di Nonno Nanni, infatti, crediamo fortemente nel loro valore e nel ruolo fondamentale che ricoprono nella società e nella famiglia”.

 

Il ricavato sarà consegnato a Lella Brambilla, presidente di Auser Lombardia: “Auser crede nell’intergenerazionalità e il progetto Tutti In Piazza è dimostrazione tangibile di quanto giovani tutor e anziani fragili possano imparare gli uni dagli altri. La nostra associazione è attenta al valore della persona a tutte le età, con un’attenzione particolare alla popolazione anziana, e nel brand Nonno Nanni abbiamo visto rispecchiato e rispettato lo stesso principio, perciò siamo davvero lieti di questa collaborazione”.

 

Durante l’evento non mancheranno attività ludiche, educative e laboratori creativi in cui bambini e bambine di tutte le età potranno cimentarsi nella costruzione di giocattoli utilizzando materiali di recupero. Non solo giochi di oggi, ma anche divertimenti di una volta: grandi e piccini potranno viaggiare nel tempo riscoprendo come si divertivano i nostri nonni.

 

Sarà inoltre presente un corner informativo dove potranno rivolgersi tutti i partecipanti che vorranno chiedere informazioni in merito alla campagna in favore dell’associazione Auser.

 

Infine, verrà allestita l’area food “La cucina di Nonno Nanni” dove lasciarsi trasportare dalle golosità. Sarà infatti possibile farsi deliziare dalle tante ricette realizzate con i prodotti Nonno Nanni, il nonno più buono che c’è!

]]>
Nonno Nanni conquista tre riconoscimenti al Great Taste Awards 2019 Wed, 25 Sep 2019 10:02:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/599301.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/599301.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Due referenze della linea biologia, Robiola e Stracchino, premiate dall’oscar del gusto britannico

 

Nonno Nanni si aggiudica tre riconoscimenti al Great Taste Award 2019, il più grande concorso al mondo dedicato al cibo ideato e organizzato dall’associazione britannica Guild of Fine Food. Giunta alla sua venticinquesima edizione, la manifestazione premia ogni anno migliori prodotti del mondo nel settore del food&beverage che hanno saputo distinguersi per le loro qualità.

 

 

Ad essere premiate dalla giuria sono state due referenze della linea biologica, lanciata lo scorso anno: la Robiola e lo Stracchino, che si sono aggiudicate rispettivamente due stelle la prima e una stella il secondo. Come si legge nel giudizio finale, le qualità apprezzate della Robiola Biologica sono state la freschezza del latte e il sapore intenso, caratterizzato da note dolci che si sprigionano in bocca. Dello Stracchino Biologico, invece, sono state premiate la cremosità, la morbidezza e la versatilità del prodotto, che è risultato perfetto per essere abbinato a cracker, insalate o piatti più elaborati.

 

Le valutazioni sono state affidate a oltre 500 giudici appositamente formati, selezionati con il giusto equilibrio tra competenza, età e genere: scrittori di cibo, chef, sommelier, giornalisti e critici enogastronomici provenienti da tutti gli angoli del mondo del cibo hanno assaggiato e degustato, per 75 giorni, tantissimi prodotti fino ad arrivare a scegliere i migliori.

 

Nell’edizione 2019 sono stati valutati oltre 10 mila prodotti e, di questi, 3.409 sono stati premiati con 1 stella, 1.326 ne hanno ricevute 2, mentre 208 si sono aggiudicati 3 stelle.

 

«Il Great Taste Awards è un premio molto prestigioso e ricevere tre stelle è stato per noi motivo di grande orgoglio – afferma Silvia Lazzarin, Responsabile Marketing e Comunicazione di Latteria Montello. - Da sempre ci impegniamo per offrire il meglio a tutti i nostri consumatori e, ricevere questo riconoscimento per due prodotti della Linea Biologica, non è altro che una conferma del nostro impegno nell’avvicinarci sempre di più ai gusti dei consumatori, senza tralasciare un’attenzione costante per la qualità e la bontà dei nostri formaggi.»

 

]]>
Un charity contest per celebrare la Festa dei Nonni 2019 di Nonno Nanni ed essere concretamente vicini ai nonni più soli Tue, 03 Sep 2019 16:02:35 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/594201.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/594201.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Per l’azienda veneta un mese ricco di iniziative per celebrare al meglio tutti i nonni d’Italia

Nonno Nanni da anni sostiene iniziative e progetti a favore della solidarietà. Quest’anno per la Festa dei Nonni ha deciso di essere concretamente più vicino ai nonni più soli e fragili, facendo sì che la loro festa non sia una ricorrenza di puro festeggiamento, ma un’occasione utile per sostenerli e mettere in luce quanto sia fondamentale il loro ruolo nella famiglia.

Seguendo questo filo di pensiero, il brand di formaggi freschi ha attivato una campagna di comunicazione online che partirà lunedì 2 settembre e si concluderà il due del mese successivo, proprio in occasione della festa dei Nonni.

 

L’operazione denominata “Grazie nonni!” e ideata dall’agenzia Living Brands di Milano avrà il suo cuore pulsante nel charity contest che prevede il coinvolgimento in prima persona di tutti gli utenti del web.  Ciascuno di noi sarà invitato a condividere sul proprio profilo Instagram dei contenuti che rappresentino e interpretino in modo personale il tema grazie nonni, inserendo l’hashtag di riferimento #grazienonni e il tag @nonnonanni_it.

Per ogni contenuto condiviso dagli utenti, Nonno Nanni devolverà 2€ a «Filo D’argento», della Fondazione AUSER, l’associazione di volontariato e di promozione sociale che, ogni giorno, si impegna attivamente per favorire l’invecchiamento attivo degli anziani e valorizzare il loro ruolo nella società. Tra i progetti connessi al FILO D’ARGENTO, Nonno Nanni ha deciso di sostenere TUTTI IN PIAZZA di AUSER Lombardia: un innovativo sistema di comunicazione che, grazie all’integrazione di internet e del televisore, permette di attivare piazze virtuali di videotelefonia in modo da facilitare incontri e amicizie nuove tra diversi anziani collegati in videoconferenza da casa, RSA, centri anziani. Attraverso TUTTI IN PIAZZA gli anziani possono anche essere messi in comunicazione con esperti in differenti discipline (nutrizione, amministrazione di sostegno, previdenza sociale…). Il progetto prevede inoltre il coinvolgimento di giovani studenti delle scuole secondarie di secondo grado con il ruolo di “tutor informatico” per gli anziani, aiutandoli a prendere confidenza con il sistema di videochiamata.

Tutti i contenuti pubblicati verranno raccolti in un live social wall caricato sul sito ufficiale di Nonno Nanni (www.nonnonanni.it/grazienonni), dove sarà presente anche un counter che segnalerà tutti i progressi delle donazioni.

Inoltre, tutti gli utenti che posteranno un contenuto con l’hashtag #grazienonni potranno vincere ogni giorno, tramite un’estrazione instant win, una selezione di prodotti Nonno Nanni.

Infine, per festeggiare al meglio la ricorrenza, l’azienda coinvolgerà i consumatori attraverso azioni di in-store promotions. Nei weekend 20 -21 settembre e 27 – 28 settembre, presso diversi supermercati del territorio italiano, sarà allestita un’area brandizzata Nonno Nanni

dove i consumatori Nonno Nanni potranno ricevere un’originale shopper di cotone dedicata alla festa dei nonni, leaflet promozionali e cartoline con tutte le informazioni relative all’iniziativa.

]]>
A Salsomaggiore Terme, l’indirizzo del gusto ha un solo nome Pasticceria Tosi Mon, 02 Sep 2019 14:48:45 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/593853.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/alimentari/593853.html Mistral Pubblicità Mistral Pubblicità Renzo, la sua Focaccia e l’amore lungo una vita per l’arte pasticcera

 

 La storia della Pasticceria Tosi ha inizio, quasi per caso, con il suo fondatore Renzo.

Era solo un tredicenne, quando, dopo qualche marachella combinata tra i banchi di scuola, la mamma gli intima di interrompere gli studi per iniziare a imparare un mestiere. “O vai a lavorare in pescheria, o diventi pasticcere” e tra le due alternative, Renzo non ha dubbi. Comincia, così, nel 1948, la strada che lo porta a diventare maître patissier. Inizia a farsi le ossa, lavorando in una delle pasticcerie rinomate del tempo, a Parma, partendo con il concaggio del cioccolato, la tostatura del caffè e la confetteria.

 

Nel 1962 arriva l’opportunità di rilevare una bottega dolciaria di Salsomaggiore Terme e insieme al fratello Bruno non si lascia scappare l’occasione. Passano solo pochi anni e la Pasticceria Tosi diventa sinonimo di eccellenza.

 

Situata lungo l’anello del Parco Mazzini, riparata dagli ippocastani e in prossimità del centro storico e delle rinomate terme, diventa punto di riferimento dell’alta borghesia arrivata a villeggiare tra le verdi colline parmensi, per poi essere presa d’assalto da un turismo termale di massa verso gli anni Settanta. Salsomaggiore era nel pieno del suo periodo storico più luminoso e Renzo ha saputo fare della sua attività un indiscusso punto di riferimento per la pasticceria artigianale di tutto il territorio.

 

Tra un volo e l’altro sul Piper, altra sua grande passione (era anche pilota di aviazione), Renzo ama miscelare ingredienti nuovi e riadattare i dolci della tradizione pasticcera italiana ai gusti più locali.

 

Nasce, così, nel 1965, la sua Focaccia, una specialità firmata Renzo Tosi, frutto di una rielaborazione del classico panettone. L’idea fu quella di destagionalizzare il panettone che, a quei tempi, non andava più di moda. Così, Renzo, cambiò l’impasto, utilizzando solo lievito madre che ancora oggi vive nel laboratorio da oltre 50 anni, frutta candita, tagliata a mano in pezzi grossi.  Ma, soprattutto, ebbe, per primo, l’intuizione di inzuppare nel liquore un grande lievitato, che consentiva non solo di regalare al dolce un aroma unico, ma di conservarlo in modo naturale per almeno tre mesi. Un fiore all’occhiello dell’arte dolciaria italiana, così simile

 

 

 

per aspetto al dolce natalizio, ma diverso per leggerezza, ingredienti e capacità di conservazione. Una caratteristica, quest’ultima, che permette a Renzo di essere il primo pasticcere a spedire, nel 1985, la Focaccia nel lontano Giappone.

 

La Pasticceria Tosi vanta anche la produzione di altri prodotti storici e tipici del territorio, come gli Amaretti, i Brutti ma Buoni, i Savoiardi fatti a mano, la Spongata, la Torta San Martino e la Torta Duchessa di Parma.

 

Durante gli anni, tante sono le sperimentazioni fatte da Renzo nel suo laboratorio dove ama confrontarsi anche con altri maître patissier, ma soprattutto con Rolando Morandin, un grande specialista della lievitazione.

 

La sua passione per l’arte pasticcera e la ricerca, quasi maniacale, dei migliori ingredienti presenti sul mercato continuano strenuamente anche quando le forze vengono a mancare. Da qualche anno, il testimone è passato alle due figlie, Michela e Lorenza, che portano avanti la conduzione della pasticceria e del laboratorio, con la stessa dedizione e lo stesso amore per l’eccellenza che il padre ha saputo tramandare.

 

Negli stessi locali del 1962, si rigenera quotidianamente il lievito madre, si conservano le farine, si impasta artigianalmente e si rispettano i tempi di lievitazione e cottura.

 

Soprattutto, la Pasticceria Tosi, diventata una delle insegne storiche di Salsomaggiore Terme, continua a essere il baluardo dei dolci della tradizione italiana, come fatti una volta. Al banco è possibile scegliere bignè, cannoncini, sfoglie, oltre quattordici varietà di brioche, tartellette con soavi ripieni di frutta fresca, profiteroles, morbidi pan di spagna delle torte Chantilly e Fedora e la sfoglia fragrante della Saint Honoré. Disponibile, ogni giorno dell’anno, la Focaccia nella sua versione originale o in quella più golosa al cioccolato.

 

Non mancano, inoltre, piccole produzioni per vegani e intolleranti ai latticini.

]]>