Comunicati.net - Comunicati pubblicati - abarico teatro Comunicati.net - Comunicati pubblicati - abarico teatro Sun, 09 Aug 2020 22:30:01 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/7122/1 Con gentile preghiera di diffusione Wed, 05 Dec 2012 17:27:32 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/258316.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/258316.html abarico teatro abarico teatro
Email not displaying correctly? View it in your browser.
Your Company

Macchie - Diversamente Stabili

macchie web

Sabato 8 Dicembre ore 21:00

Giovedi' 20 Dicembre ore 21:00 (replica)

"Ogni persona ha la sua macchia. Un abbandono mai spiegato come un omicidio, un trauma irrisolto come una soluzione ottenuta a scapito di qualcun altro. Tre corti sulle colpe piccole e grandi che cambiano la vita delle persone"

Read more



Marilyn: un intrigo dietro la morte

foto marilyn

Dal 12 al 15 Dicembre 2012

Lo scorso 5 agosto è stata la ricorrenza di cinquant’anni dalla morte di Marilyn Monroe. Quella donna dal corpo sensuale e dal sorriso bambinesco che aveva fatto sognare milioni di uomini e che era destinata a diventare un mito a tutt’oggi inossidabile moriva in circostanze misteriose. Aveva 36 anni.

Read more



Canto di Natale

Corona-NataleDomenica 16 Dicembre ore 17:00

In occasione dell'Anniversario dei 200 anni dalla nascita del grande autore, il Teatro Abarico con la compagnia Amanolibera offrono un riadattamento dell'opera più famosa e popolare di Charles Dickens.

Read more


Questa mail ti è stata inviata perché hai aderito alla nostra newsletter partecipando a qualcuna delle nostre attività o presentandoti in botteghino per assistere ad uno dei nostri spettacoli. 

Unsubscribe from this list.

Our mailing address is:
Abarico Teatro Via dei Sabelli, 116 Rome, Rm 00185

Our telephone:
0698932488

Copyright (C) 2012 Abarico Teatro All rights reserved.

Forward this email to a friend
why did I get this? 
unsubscribe from this list | update subscription preferences 
Abarico Teatro · Via dei Sabelli, 116 · Rome, Rm 00185
Email Marketing Powered by MailChimp
 
  
Via dei Sabelli 116, 00185 - Roma
tel. 0698932488 - 3391573391

]]>
Con gentile preghiera di diffusione Thu, 29 Nov 2012 18:47:34 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/257543.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/257543.html abarico teatro abarico teatro
Email not displaying correctly? View it in your browser.
Your Company

Macchie - Diversamente Stabili

macchie web

Sabato 8 Dicembre ore 21:00

Giovedi' 20 Dicembre ore 21:00 (replica)

"Ogni persona ha la sua macchia. Un abbandono mai spiegato come un omicidio, un trauma irrisolto come una soluzione ottenuta a scapito di qualcun altro. Tre corti sulle colpe piccole e grandi che cambiano la vita delle persone"

Read more



Marilyn: un intrigo dietro la morte

foto marilyn

Dal 12 al 15 Dicembre 2012

Lo scorso 5 agosto è stata la ricorrenza di cinquant’anni dalla morte di Marilyn Monroe. Quella donna dal corpo sensuale e dal sorriso bambinesco che aveva fatto sognare milioni di uomini e che era destinata a diventare un mito a tutt’oggi inossidabile moriva in circostanze misteriose. Aveva 36 anni.

Read more



Canto di Natale

Corona-NataleDomenica 16 Dicembre ore 17:00

In occasione dell'Anniversario dei 200 anni dalla nascita del grande autore, il Teatro Abarico con la compagnia Amanolibera offrono un riadattamento dell'opera più famosa e popolare di Charles Dickens.

Read more


Questa mail ti è stata inviata perché hai aderito alla nostra newsletter partecipando a qualcuna delle nostre attività o presentandoti in botteghino per assistere ad uno dei nostri spettacoli. 

Unsubscribe abarico@gmail.com from this list.

Our mailing address is:
Abarico Teatro Via dei Sabelli, 116 Rome, Rm 00185

Our telephone:
0698932488

Copyright (C) 2012 Abarico Teatro All rights reserved.

Forward this email to a friend



  
Via dei Sabelli 116, 00185 - Roma
tel. 0698932488 - 3391573391

]]>
annullamento Tracce - la violazione del silenzio tratto da testi di S.Beckett all'Abarico Wed, 05 Oct 2011 20:48:50 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/161133.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/161133.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

 

Annullamento dello spettacolo Tracce - la violazione del silenzio tratto da testi di S. Beckett

 

Si comunica che lo spettacolo in oggetto previsto per il 12-15 maggio è annullato per motivi indipendenti dalla volontà della compagnia e del teatro.

Non è stata concessa l'autorizzazione alla rappresentazione in quanto i diritti d'autore delle opere sono tutelati da agenzie letterarie e teatrali. La procedura per la concessione, complessa e soprattutto onerosa, non può essere sostenuta dalla compagnia che quindi rinuncia, con rammarico e suo malgrado, alla rappresentazione.

La compagnia e il teatro Abarico si scusano con il pubblico.

]]>
annullamento Tracce - la violazione del silenzio tratto da testi di S.Beckett all'Abarico Wed, 05 Oct 2011 20:12:18 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/161127.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/161127.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

 

Annullamento dello spettacolo Tracce - la violazione del silenzio tratto da testi di S. Beckett

 

Si comunica che lo spettacolo in oggetto previsto per il 12-15 maggio annullato per motivi indipendenti dalla volont della compagnia e del teatro.

Non stata concessa l'autorizzazione alla rappresentazione in quanto i diritti d'autore delle opere sono tutelati da agenzie letterarie e teatrali. La procedura per la concessione, complessa e soprattutto onerosa, non pu essere sostenuta dalla compagnia che quindi rinuncia, con rammarico e suo malgrado, alla rappresentazione.

La compagnia e il teatro Abarico si scusano con il pubblico.

]]>
LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA - Commedia dell'arte all'Abarico di Roma dal 16 al 26 giugno Tue, 06 Sep 2011 19:53:34 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166031.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166031.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

 

dal 16 al 26 giugno 2011
ITE & ACCADEMIA TEATRALE EUROPEA presentano

LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA

Commedia dell’arte

Regia: Mariagiovanna Rosati Hansen - Nicoletta Vicentini con l’aiuto di Alberto Ferraro per la parte musicale.

Interpreti: Alema Morelli, Marilena Abblasio, Nicoletta Vicentini, Giuseppe Innocente, Riccardo Averaimo, Valerio Ludovici, Gianluca Ferruzzi

La vecchia, e sempre accattivante, storia dei due “innamorati” (Leonora e Leandro) i cui servi (Arlecchino e Colombina) si innamorano anch’essi durante una scampagnata.

Il padre di Leonora (Pantalone) vorrebbe invece che la figlia si sposasse con il Capitano (Don Tiburzio) nobile e ricco spagnolo, ma l’abilit di Arlecchino e l’aiuto involontario della governante (Ortensia) porteranno, alla fine al matrimonio dei 4. Uno spettacolo ricco di gags, musica e lazzi nella pi fedele tradizione italiana.




dal gioved al sabato ore 21,00 - domenica ore 18,30
intero 12 ridotto 7
Riduzioni bibliocard e studenti universitari
prenotazioni
abarico@gmail.com - 0644340560
 

 


 



Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA - Commedia dell'arte all'Abarico di Roma dal 16 al 26 giugno Tue, 06 Sep 2011 19:47:06 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166030.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166030.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

 

dal 16 al 26 giugno 2011
ITE & ACCADEMIA TEATRALE EUROPEA presentano

LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA

Commedia dell’arte

Regia: Mariagiovanna Rosati Hansen - Nicoletta Vicentini con l’aiuto di Alberto Ferraro per la parte musicale.

Interpreti: Alema Morelli, Marilena Abblasio, Nicoletta Vicentini, Giuseppe Innocente, Riccardo Averaimo, Valerio Ludovici, Gianluca Ferruzzi

La vecchia, e sempre accattivante, storia dei due “innamorati” (Leonora e Leandro) i cui servi (Arlecchino e Colombina) si innamorano anch’essi durante una scampagnata.

Il padre di Leonora (Pantalone) vorrebbe invece che la figlia si sposasse con il Capitano (Don Tiburzio) nobile e ricco spagnolo, ma l’abilit di Arlecchino e l’aiuto involontario della governante (Ortensia) porteranno, alla fine al matrimonio dei 4. Uno spettacolo ricco di gags, musica e lazzi nella pi fedele tradizione italiana.




dal gioved al sabato ore 21,00 - domenica ore 18,30
intero 12 ridotto 7
Riduzioni bibliocard e studenti universitari
prenotazioni
abarico@gmail.com - 0644340560
 

 


 



Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
Aprile all'Abarico di Roma - Sick 8 e 9 - Magda dal 14 al 17 Mon, 04 Jul 2011 21:44:00 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/157075.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/157075.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

Dal 14 al 17 aprile 2011

MAGDA

Liberamente tratto da Nel cuore del paese di J. M. Coetzee

Adattamento e Regia: Giorgia Furbetta

Voce recitante: Giorgia Furbetta - Ricostruzione ambientale e live electronics: Alessio Ballerini

 

MAGDA è un monologo sonorizzato, prodotto dalla costante interazione tra la performance attoriale e quella sonora. I suoni d’ambiente e gli interventi di live electronics escono dalla consueta cornice decò, per divenire veri e propri agenti della scena, capaci di influenzare e di essere a loro volta influenzati dalle azioni della protagonista. Lo spazio che prende forma ha le tinte forti dell’immaginazione e la concretezza del reale. In una landa fuori dal tempo, Magda, la voce di questo denso ed efferato monologo, contempla la vita da cui è stata esclusa. Il suo tormento visionario rende incerta la realtà e ne annebbia i contorni, portandola ad agire con una violenza che sfiora il grottesco. Ignorata da un padre indifferente, disprezzata e temuta dalla servitù, è una donna intelligente e disillusa che intraprende una disperata lotta per "non essere dimenticata dalla storia". La costante interazione tra parola e suono muove la performance, dando così vita a luoghi

reali, che ci proiettano talvolta nell’arido stoep africano, talaltra in allucinate trasfigurazioni paesaggistiche.

 

 

Inizio spettacoli:  da giovedì a sabato ore 21,00 - domenica: 18,30 - SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE 

Intero: €12- ridotto € 7

 

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 

8-9 aprile 2011 ore 21,00
ITE presenta RASSEGNA DI TEATRO INTERNAZIONALE

Theatre Modo - Glasgow - UK

SICK

(spettacolo di mimo non verbale)

Regia: Martin Danziger - Interpreti: Suzie Ferguson

 

 

Sick è divertente potente e commovente; esplora l’esperienza della malattia e del ricovero in ospedale. Ispirato dal tempo trascorso del regista in ospedale sia come paziente che come clown-doctor è basato sulle esperienze dei pazienti; Sick guarda al mondo nascosto dell’essere malato attraverso gli occhi di un Clown.

L’interpretazione eccezionale (assolutamente non verbale: è un clown!) di Suzan Ferguson ci tiene inchiodati alla poltrona ridendo e insieme piangendo di commozione.

UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE!!!

Osannato dai migliori giornali e riviste del UK quali l’Herald Tribune, lo spettacolo verrà rappresentato a Roma per la prima volta l’ 8 e 9 Aprile 2011   

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  venerdì e sabato ore 21,00 - SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE 

Intero: €15 - ridotto € 10

 

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi più ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
IL TERZO UOMO - V.M.18 - dal 24 al 27 febbraio Abarico Teatro di Roma Sat, 02 Jul 2011 19:33:12 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/149237.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/149237.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

dal 24 a 27 febbraio 2011
Teatro delle bambole presenta

IL TERZO UOMO - V.M.18

di Andrea Cramarossa

Regia: Andrea Cramarossa - Interpreti: Mariangela Dragone e Claudio Ciraci

 

Radiografia di una generazione: “Il terzo uomo”, rappresentazione del vuoto, della non educazione, dell’educazione al niente, della vorticosa esasperazione dell’ambizione e della competizione. Herbert e Dolly, fratello e sorella, simboli di un’epoca, la nostra, entrambi laureati e ben istruiti, vogliono diventare attori e compiono una serie di crimini e atti sconsiderati per ammazzare la noia e il loro senso di inadeguatezza. Per loro tutto, dal sesso alla droga, dai loro studi universitari allo stesso vivere, non ha il benché minimo senso e, chiusi nella loro cameretta, continuano a provare scene di spettacoli teatrali che non rappresenteranno mai, perché il loro unico scopo è esserci ad ogni costo, esistere, darsi visibilità, interrompendo continuamente il flusso creativo con azioni stupide e irriverenti ma unica speranza di un sentire un seppur piccolo “alito” di vita, una vita travisata e decifrata dall’occhio cieco dell’assassino.

 

 

sinossi

 

 

Herbert e Dolly, sono due adulti/adolescenti, due persone figlie di un'epoca, la nostra, dove tutto è automatizzato, tutto è tecnologico, tutto è disponibile e tutto converge verso un continuo nutrimento dell'ego. Senza alcuna ragione, però. Essi, col buio della loro mente, con la lucidità di vivere la loro vita come se fossero all'interno di un videogioco ma senza rendersene conto, decidono, un giorno, di diventare attori perché... perché.. perché... non si sa bene perché, forse perché sembrava il mestiere più facile da fare e quello che avrebbe potuto procurare loro fama e successo. Ecco, fare gli attori per poter essere famosi, per poter esistere ed essere riconosciuti.

Figli di un amore sufficiente, figli di sentimenti centellinati, Herbert e Dolly sono istruiti, appunto istruiti e laureati ma non conoscono niente, non sanno niente e copiano e incollano la loro stessa esistenza. Fino al giorno in cui, col telefonino in mano, non decidono di compiere un atto indicibile, il piano che li renderà finalmente famosi e li allontanerà dalla noia e dal vuoto interiore che li ha generati e che li protegge all’interno di un sistema sociale fatto di falsi eroi e miti sbagliati.

Una generazione di nuovi carnefici, protetta da congetture genitoriali, dove non è ammesso errore, dove frustrazioni, nervosismi e insoddisfazioni vengono assorbiti dall’anima di futuri dei e riconsegnati alla società moderna sottoforma di inauditi atti di violenza. Così tutto, dal sesso all’amor proprio, dal massacro all’ambizione, dall’ipotesi di superiorità all’incoerenza, viene vissuto con estrema normalità, nel circo estenuante della noia. La famosa frase, secondo la quale certe persone sarebbero in grado di passare sopra il cadavere dei propri genitori pur di ottenere ciò che vogliono, diviene una agghiacciante realtà e “l’altro”, il prossimo, viene considerato e usato come campo di battaglia, come esperimento, moderno mangime ideale per saziare la propria fame di successo, vittima sociale e politica del tirocinio - stillicidio che conduce all’affermazione pubblica. Così, l’Arte Drammatica, diviene soltanto un pretesto per affermare la propria esistenza, un luogo - il teatro, il cinema, la televisione - dove il vero e il falso notoriamente si incontrano ma mai come in questi ultimi anni, diviene espressione di una non ben identificata forma di sopraffazione.

 

SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA VISIONE AD UN PUBBLICO ADULTO

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  da giovedì a sabato ore 21:00 - domenica ore 18,30 - Gradita prenotazione

Intero: €12 - ridotto € 7

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi più ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
IL TERZO UOMO - V.M.18 - dal 24 al 27 febbraio Abarico Teatro di Roma Sat, 02 Jul 2011 18:30:36 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/149226.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/149226.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

dal 24 a 27 febbraio 2011
Teatro delle bambole presenta

IL TERZO UOMO - V.M.18

di Andrea Cramarossa

Regia: Andrea Cramarossa - Interpreti: Mariangela Dragone e Claudio Ciraci

 

Radiografia di una generazione: “Il terzo uomo”, rappresentazione del vuoto, della non educazione, dell’educazione al niente, della vorticosa esasperazione dell’ambizione e della competizione. Herbert e Dolly, fratello e sorella, simboli di un’epoca, la nostra, entrambi laureati e ben istruiti, vogliono diventare attori e compiono una serie di crimini e atti sconsiderati per ammazzare la noia e il loro senso di inadeguatezza. Per loro tutto, dal sesso alla droga, dai loro studi universitari allo stesso vivere, non ha il benché minimo senso e, chiusi nella loro cameretta, continuano a provare scene di spettacoli teatrali che non rappresenteranno mai, perché il loro unico scopo è esserci ad ogni costo, esistere, darsi visibilità, interrompendo continuamente il flusso creativo con azioni stupide e irriverenti ma unica speranza di un sentire un seppur piccolo “alito” di vita, una vita travisata e decifrata dall’occhio cieco dell’assassino.

 

 

sinossi

 

 

Herbert e Dolly, sono due adulti/adolescenti, due persone figlie di un'epoca, la nostra, dove tutto è automatizzato, tutto è tecnologico, tutto è disponibile e tutto converge verso un continuo nutrimento dell'ego. Senza alcuna ragione, però. Essi, col buio della loro mente, con la lucidità di vivere la loro vita come se fossero all'interno di un videogioco ma senza rendersene conto, decidono, un giorno, di diventare attori perché... perché.. perché... non si sa bene perché, forse perché sembrava il mestiere più facile da fare e quello che avrebbe potuto procurare loro fama e successo. Ecco, fare gli attori per poter essere famosi, per poter esistere ed essere riconosciuti.

Figli di un amore sufficiente, figli di sentimenti centellinati, Herbert e Dolly sono istruiti, appunto istruiti e laureati ma non conoscono niente, non sanno niente e copiano e incollano la loro stessa esistenza. Fino al giorno in cui, col telefonino in mano, non decidono di compiere un atto indicibile, il piano che li renderà finalmente famosi e li allontanerà dalla noia e dal vuoto interiore che li ha generati e che li protegge all’interno di un sistema sociale fatto di falsi eroi e miti sbagliati.

Una generazione di nuovi carnefici, protetta da congetture genitoriali, dove non è ammesso errore, dove frustrazioni, nervosismi e insoddisfazioni vengono assorbiti dall’anima di futuri dei e riconsegnati alla società moderna sottoforma di inauditi atti di violenza. Così tutto, dal sesso all’amor proprio, dal massacro all’ambizione, dall’ipotesi di superiorità all’incoerenza, viene vissuto con estrema normalità, nel circo estenuante della noia. La famosa frase, secondo la quale certe persone sarebbero in grado di passare sopra il cadavere dei propri genitori pur di ottenere ciò che vogliono, diviene una agghiacciante realtà e “l’altro”, il prossimo, viene considerato e usato come campo di battaglia, come esperimento, moderno mangime ideale per saziare la propria fame di successo, vittima sociale e politica del tirocinio - stillicidio che conduce all’affermazione pubblica. Così, l’Arte Drammatica, diviene soltanto un pretesto per affermare la propria esistenza, un luogo - il teatro, il cinema, la televisione - dove il vero e il falso notoriamente si incontrano ma mai come in questi ultimi anni, diviene espressione di una non ben identificata forma di sopraffazione.

 

SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA VISIONE AD UN PUBBLICO ADULTO

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  da giovedì a sabato ore 21:00 - domenica ore 18,30 - Gradita prenotazione

Intero: €12 - ridotto € 7

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi più ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
PROROGA PROMOZIONE - CARTELLONE ABARICO STAGIONE 2011/2012 Thu, 30 Jun 2011 18:21:02 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/169366.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/169366.html abarico teatro abarico teatro

 

 

Carissimi,
vi informiamo che stiamo completando il cartellone per la prossima stagione. Potete inviarci le vostre proposte ad abarico@gmail.com.


Le modalità da noi utilizzate per poter entrare in cartellone sono le seguenti: utilizzo della sala e del service audio e luci dal giovedì alla domenica con l'incasso alla compagnia.
l'utilizzo della sala Teatro comprende anche la promozione dello spettacolo e la segreteria per le prenotazioni del pubblico e l'impegno del botteghino.
La promozione va su diversi canali: dalla newsletter (circa 5.000 contatti), ai siti del settore, tamburini, alcune riviste di informazione sugli eventi, Comune di Roma ecc.
la scheda tecnica del teatro la potete trovare a questo link.
http://www.teatrointegrato.it/abarico_schedatecnica.php
Se siete interessati possiamo sentirci telefonicamente per prendere un appuntamento e per farvi vedere lo spazio e per accordarci sulla disponibilità delle date.

L'offerta promozionale riservata all'anno 2011-2012 è stata prorogata al 30 luglio 2011, vi consigliamo di confermare le date dello spettacolo entro questa data in modo da poter usufruire anche della doppia promozione (cartellone + spettacolo).


Cari saluti
Direttore artistico
Saida Volpe
Abarico Teatro
3281834836

 

 


Se non vuoi più ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

 

 

 

 

]]>
ERRATA CORRIGE - LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA - Commedia dell'arte all'Abarico di Roma dal 16 al 26 giugno Thu, 16 Jun 2011 12:41:16 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166995.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166995.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 ERRATA CORRIGE: lo spettacolo previsto per i giorni 19 e 26 Giugno si terrà alle ore 21.00

 

 

dal 16 al 26 giugno 2011
ITE & ACCADEMIA TEATRALE EUROPEA presentano

LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA

Commedia dell’arte

Regia: Mariagiovanna Rosati Hansen - Nicoletta Vicentini con l’aiuto di Alberto Ferraro per la parte musicale.

Interpreti: Alema Morelli, Marilena Abblasio, Nicoletta Vicentini, Giuseppe Innocente, Riccardo Averaimo, Valerio Ludovici, Gianluca Ferruzzi

La vecchia, e sempre accattivante, storia dei due “innamorati” (Leonora e Leandro) i cui servi (Arlecchino e Colombina) si innamorano anch’essi durante una scampagnata.

Il padre di Leonora (Pantalone) vorrebbe invece che la figlia si sposasse con il Capitano (Don Tiburzio) nobile e ricco spagnolo, ma l’abilità di Arlecchino e l’aiuto involontario della governante (Ortensia) porteranno, alla fine al matrimonio dei 4. Uno spettacolo ricco di gags, musica e lazzi nella più fedele tradizione italiana.




dal giovedì al sabato ore 21,00 - domenica ore 18,30
intero €12 ridotto €7
Riduzioni bibliocard e studenti universitari
prenotazioni
abarico@gmail.com - 0644340560
 

 


 



Se non vuoi più ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
ERRATA CORRIGE - LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA - Commedia dell'arte all'Abarico di Roma dal 16 al 26 giugno Thu, 16 Jun 2011 12:13:07 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166974.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/166974.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 ERRATA CORRIGE: lo spettacolo previsto per i giorni 19 e 26 Giugno si terr alle ore 21.00

 

 

dal 16 al 26 giugno 2011
ITE & ACCADEMIA TEATRALE EUROPEA presentano

LA BALLATA DEL ROSMARINO E DELLA MAGGIORANA

Commedia dell’arte

Regia: Mariagiovanna Rosati Hansen - Nicoletta Vicentini con l’aiuto di Alberto Ferraro per la parte musicale.

Interpreti: Alema Morelli, Marilena Abblasio, Nicoletta Vicentini, Giuseppe Innocente, Riccardo Averaimo, Valerio Ludovici, Gianluca Ferruzzi

La vecchia, e sempre accattivante, storia dei due “innamorati” (Leonora e Leandro) i cui servi (Arlecchino e Colombina) si innamorano anch’essi durante una scampagnata.

Il padre di Leonora (Pantalone) vorrebbe invece che la figlia si sposasse con il Capitano (Don Tiburzio) nobile e ricco spagnolo, ma l’abilit di Arlecchino e l’aiuto involontario della governante (Ortensia) porteranno, alla fine al matrimonio dei 4. Uno spettacolo ricco di gags, musica e lazzi nella pi fedele tradizione italiana.




dal gioved al sabato ore 21,00 - domenica ore 18,30
intero 12 ridotto 7
Riduzioni bibliocard e studenti universitari
prenotazioni
abarico@gmail.com - 0644340560
 

 


 



Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
Rassegna di Teatro Internazionale- cooproduzione Italia-Germania LA MARCHESA DI O di Heinrich von Kleist Thu, 02 Jun 2011 17:47:53 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/149085.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/149085.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

dal 24 a 27 febbraio 2011
Teatro delle bambole presenta

IL TERZO UOMO - V.M.18

di Andrea Cramarossa

Regia: Andrea Cramarossa - Interpreti: Mariangela Dragone e Claudio Ciraci

 

Radiografia di una generazione: “Il terzo uomo”, rappresentazione del vuoto, della non educazione, dell’educazione al niente, della vorticosa esasperazione dell’ambizione e della competizione. Herbert e Dolly, fratello e sorella, simboli di un’epoca, la nostra, entrambi laureati e ben istruiti, vogliono diventare attori e compiono una serie di crimini e atti sconsiderati per ammazzare la noia e il loro senso di inadeguatezza. Per loro tutto, dal sesso alla droga, dai loro studi universitari allo stesso vivere, non ha il bench minimo senso e, chiusi nella loro cameretta, continuano a provare scene di spettacoli teatrali che non rappresenteranno mai, perch il loro unico scopo esserci ad ogni costo, esistere, darsi visibilit, interrompendo continuamente il flusso creativo con azioni stupide e irriverenti ma unica speranza di un sentire un seppur piccolo “alito” di vita, una vita travisata e decifrata dall’occhio cieco dell’assassino.

 

 

sinossi

 

 

Herbert e Dolly, sono due adulti/adolescenti, due persone figlie di un'epoca, la nostra, dove tutto automatizzato, tutto tecnologico, tutto disponibile e tutto converge verso un continuo nutrimento dell'ego. Senza alcuna ragione, per. Essi, col buio della loro mente, con la lucidit di vivere la loro vita come se fossero all'interno di un videogioco ma senza rendersene conto, decidono, un giorno, di diventare attori perch... perch.. perch... non si sa bene perch, forse perch sembrava il mestiere pi facile da fare e quello che avrebbe potuto procurare loro fama e successo. Ecco, fare gli attori per poter essere famosi, per poter esistere ed essere riconosciuti.

Figli di un amore sufficiente, figli di sentimenti centellinati, Herbert e Dolly sono istruiti, appunto istruiti e laureati ma non conoscono niente, non sanno niente e copiano e incollano la loro stessa esistenza. Fino al giorno in cui, col telefonino in mano, non decidono di compiere un atto indicibile, il piano che li render finalmente famosi e li allontaner dalla noia e dal vuoto interiore che li ha generati e che li protegge all’interno di un sistema sociale fatto di falsi eroi e miti sbagliati.

Una generazione di nuovi carnefici, protetta da congetture genitoriali, dove non ammesso errore, dove frustrazioni, nervosismi e insoddisfazioni vengono assorbiti dall’anima di futuri dei e riconsegnati alla societ moderna sottoforma di inauditi atti di violenza. Cos tutto, dal sesso all’amor proprio, dal massacro all’ambizione, dall’ipotesi di superiorit all’incoerenza, viene vissuto con estrema normalit, nel circo estenuante della noia. La famosa frase, secondo la quale certe persone sarebbero in grado di passare sopra il cadavere dei propri genitori pur di ottenere ci che vogliono, diviene una agghiacciante realt e “l’altro”, il prossimo, viene considerato e usato come campo di battaglia, come esperimento, moderno mangime ideale per saziare la propria fame di successo, vittima sociale e politica del tirocinio - stillicidio che conduce all’affermazione pubblica. Cos, l’Arte Drammatica, diviene soltanto un pretesto per affermare la propria esistenza, un luogo - il teatro, il cinema, la televisione - dove il vero e il falso notoriamente si incontrano ma mai come in questi ultimi anni, diviene espressione di una non ben identificata forma di sopraffazione.

 

SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA VISIONE AD UN PUBBLICO ADULTO

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  da gioved a sabato ore 21:00 - domenica ore 18,30 - Gradita prenotazione

Intero: 12 - ridotto 7

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
SICK - Osannato dai migliori giornali e riviste del UK quali l'Herald Tribune, lo spettacolo verr rappresentato a Roma per la prima volta l' 8 e 9 Aprile 2011 al Teatro ABARICO Fri, 25 Mar 2011 14:00:58 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/155123.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/155123.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

8-9 aprile 2011 ore 21,00
ITE presenta RASSEGNA DI TEATRO INTERNAZIONALE

Theatre Modo - Glasgow - UK

SICK

(spettacolo di mimo non verbale)

Regia: Martin Danziger - Interpreti: Suzie Ferguson

 

 

Sick divertente potente e commovente; esplora l’esperienza della malattia e del ricovero in ospedale. Ispirato dal tempo trascorso del regista in ospedale sia come paziente che come clown-doctor basato sulle esperienze dei pazienti; Sick guarda al mondo nascosto dell’essere malato attraverso gli occhi di un Clown.

L’interpretazione eccezionale (assolutamente non verbale: un clown!) di Suzan Ferguson ci tiene inchiodati alla poltrona ridendo e insieme piangendo di commozione.

UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE!!!

Osannato dai migliori giornali e riviste del UK quali l’Herald Tribune, lo spettacolo verr rappresentato a Roma per la prima volta l’ 8 e 9 Aprile 2011   

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  venerd e sabato ore 21,00 - SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE 

Intero: 15 - ridotto 10

 

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
SICK - Osannato dai migliori giornali e riviste del UK quali l'Herald Tribune, lo spettacolo verr rappresentato a Roma per la prima volta l' 8 e 9 Aprile 2011 al Teatro ABARICO Fri, 25 Mar 2011 13:48:21 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/155118.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/155118.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

8-9 aprile 2011 ore 21,00
ITE presenta RASSEGNA DI TEATRO INTERNAZIONALE

Theatre Modo - Glasgow - UK

SICK

(spettacolo di mimo non verbale)

Regia: Martin Danziger - Interpreti: Suzie Ferguson

 

 

Sick divertente potente e commovente; esplora l’esperienza della malattia e del ricovero in ospedale. Ispirato dal tempo trascorso del regista in ospedale sia come paziente che come clown-doctor basato sulle esperienze dei pazienti; Sick guarda al mondo nascosto dell’essere malato attraverso gli occhi di un Clown.

L’interpretazione eccezionale (assolutamente non verbale: un clown!) di Suzan Ferguson ci tiene inchiodati alla poltrona ridendo e insieme piangendo di commozione.

UNO SPETTACOLO DA NON PERDERE!!!

Osannato dai migliori giornali e riviste del UK quali l’Herald Tribune, lo spettacolo verr rappresentato a Roma per la prima volta l’ 8 e 9 Aprile 2011   

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  venerd e sabato ore 21,00 - SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE 

Intero: 15 - ridotto 10

 

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
All' Abarico di Roma TRACCE dal 12 al 15 Maggio Sat, 05 Mar 2011 11:04:28 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/160094.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/160094.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

 

Dal 12 al 15 maggio 2011

 

TRACCE - La violazione del silenzio

Adattamento e Regia: Maria De Luca

Interpreti: Sara Biondini, Flavio Bragaglia, Vincenzo D 'Agostino, Cristina Fanton, Elena Giambi Bonacci con la partecipazione di Renato Mainetti

 

“Un assalto alle parole in nome della bellezza”

(Samuel Beckett, 1937)

Parola estrema, poetica, ridotta a puro segno, pregnante o straniera a se stessa, disarticolata, spezzata, incomprensibile, puro suono, risonanza, eco dolente, gesto. Parola che si fa frammento. Voce, liberata da vincoli e regole. Parole che per la loro durata fanno percepire il proprio esistere.

E poi tornare al Silenzio, come ritorno alle origini. Parola dopo parola, tornare al punto di partenza. Senza trama n intreccio, in un contesto fuori dal tempo e dallo spazio, con uno stile ridotto all’essenziale e movimenti impercettibili, quasi in una dissoluzione delle strutture formali. Tutto si muove e si agita nell’intimo pi recondito dell’animo umano.

 

 

Inizio spettacoli:  da gioved a sabato ore 21,00 - domenica ore 18,30 - SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE 

Intero: 12 - ridotto 7

 

Riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 


 



Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
All' Abarico di Roma TRACCE dal 12 al 15 Maggio Sat, 05 Mar 2011 10:57:11 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/160090.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/160090.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

 

 

Dal 12 al 15 maggio 2011

 

TRACCE - La violazione del silenzio

Adattamento e Regia: Maria De Luca

Interpreti: Sara Biondini, Flavio Bragaglia, Vincenzo D 'Agostino, Cristina Fanton, Elena Giambi Bonacci con la partecipazione di Renato Mainetti

 

“Un assalto alle parole in nome della bellezza”

(Samuel Beckett, 1937)

Parola estrema, poetica, ridotta a puro segno, pregnante o straniera a se stessa, disarticolata, spezzata, incomprensibile, puro suono, risonanza, eco dolente, gesto. Parola che si fa frammento. Voce, liberata da vincoli e regole. Parole che per la loro durata fanno percepire il proprio esistere.

E poi tornare al Silenzio, come ritorno alle origini. Parola dopo parola, tornare al punto di partenza. Senza trama n intreccio, in un contesto fuori dal tempo e dallo spazio, con uno stile ridotto all’essenziale e movimenti impercettibili, quasi in una dissoluzione delle strutture formali. Tutto si muove e si agita nell’intimo pi recondito dell’animo umano.

 

 

Inizio spettacoli:  da gioved a sabato ore 21,00 - domenica ore 18,30 - SI CONSIGLIA VIVAMENTE LA PRENOTAZIONE 

Intero: 12 - ridotto 7

 

Riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 


 



Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
TRITTICO - dal 18 al 20 febbraio Abarico Teatro di Roma Tue, 15 Feb 2011 14:15:38 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/150185.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/150185.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

dal 18 al 20 febbraio 2011

Ass. Punti di Vista e Compagnia 4 cambi  presentano

TRITTICO

Regia: Francesco Proietti

con: Alessio Tassan, Anastasia Fiorito, Antonio Ciarallo, Chiara Palieri, Cristina Mingardi, Fiammetta Gigantino, Flaminia Ponti, Francesca Raso, Gianluca Pesolilllo, Laura Alfonsi, Luca Quilici, Marianna Leone, Marta Iaconi, Mirko Armiento, Roberto Delli Cicchi, Francesco Proietti

 

Uno spettacolo sul “3” come figura essenziale della vita. Una rilettura di autori classici, moderni e inediti; un luogo aperto alla fantasia ed ai ricordi “Il trittico” appunto, dove i personaggi si incontrano per raccontarsi e raccontare, dove il terzo punto di vista una riflessione necessaria sulla vita che, intorno al 3, gira.

 

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  venerd e sabato ore 21:00 - domenica ore 18,30 - Gradita prenotazione

Intero: 9 - ridotto 6

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
TRITTICO - dal 18 al 20 febbraio Abarico Teatro di Roma Tue, 15 Feb 2011 13:55:52 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/150178.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/150178.html abarico teatro abarico teatro  

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

dal 18 al 20 febbraio 2011

Ass. Punti di Vista e Compagnia 4 cambi  presentano

TRITTICO

Regia: Francesco Proietti

con: Alessio Tassan, Anastasia Fiorito, Antonio Ciarallo, Chiara Palieri, Cristina Mingardi, Fiammetta Gigantino, Flaminia Ponti, Francesca Raso, Gianluca Pesolilllo, Laura Alfonsi, Luca Quilici, Marianna Leone, Marta Iaconi, Mirko Armiento, Roberto Delli Cicchi, Francesco Proietti

 

Uno spettacolo sul “3” come figura essenziale della vita. Una rilettura di autori classici, moderni e inediti; un luogo aperto alla fantasia ed ai ricordi “Il trittico” appunto, dove i personaggi si incontrano per raccontarsi e raccontare, dove il terzo punto di vista una riflessione necessaria sulla vita che, intorno al 3, gira.

 

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

 

Inizio spettacoli:  venerd e sabato ore 21:00 - domenica ore 18,30 - Gradita prenotazione

Intero: 9 - ridotto 6

riduzioni bibliocard e studenti universitari 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>
Rassegna di Teatro Internazionale- cooproduzione Italia-Germania LA MARCHESA DI O di Heinrich von Kleist Thu, 27 Jan 2011 19:58:26 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/147999.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/147999.html abarico teatro abarico teatro

Via dei Sabelli 116 - Roma (San Lorenzo)
06 44340560 mail: abarico@gmail.com

 

 

11-12 febbraio 2011
ITE presenta RASSEGNA DI TEATRO INTERNAZIONALE

Una cooproduzione

Accademia Teatrale Europea - Roma & Theater im Shuppeni - Frankfurt am Oder

DIE MARQUISE VON O - LA MARCHESA DI O

Di Heinrich von Kleist

(spettacolo multilinguistico italiano-tedesco)

Regia: Frank Radg

 

Dal pi noto racconto di Heinrich von Kleist dove l'autore riprende un antico tema della tradizione novellistica per raccontare la storia di una conturbante scoperta di s e del processo di emancipazione e di liberazione della protagonista; da qui ne deriva un'esplorazione del femminile e dell'eros in una vicenda continuamente sfiorata dal tragico ricomposta dal regista Frank Radg in un finale sottilmente ironico.

 

 

 

 

 

Abarico Teatro - Via dei Sabelli 116 - Roma 06 44340560 - abarico@gmail.com

 

Inizio spettacoli:  ore 21:00 - Gradita prenotazione

 

 

 

 


Se non vuoi pi ricevere mail di questo tipo, per favore, comunicalo con una mail di risposta con scritto: CANCELLAMI. Provvederemo a cancellare il Tuo indirizzo dalla nostra rubrica. Grazie.

]]>