Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Fri, 25 Sep 2020 22:49:28 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/7671/1 In vacanza in Costa Verde, Sardegna Wed, 27 Apr 2011 16:38:13 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/sardegna/159489.html http://zend.comunicati.net/comunicati/istituzioni/comuni/sardegna/159489.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Pronti per le vacanze estive? Se cercate un luogo di vacanza lontano dal chiasso delle affollate mete turistiche per rilassarvi e godere appieno di sole, mare e natura la Costa Verde è la destinazione che fa per voi.

Si tratta della costa sud occidentale della Sardegna, un territorio ancora piuttosto selvaggio e incontaminato, caratterizzato da un mare limpido e sempre pulito e da una vegetazione ricca e rigogliosa.
La vacanza che mi proponiamo vi porterà alla scoperta di alcune tra le più belle spiagge d'Italia: lunghe distese di sabbia finissima e acque chiare e trasparenti.

Il sistema ideale per partire alla scoperta della Costa Verde è soggiornare in un b&b a Piscinas e organizzare un itinerario che preveda tappa ogni giorno in una spiaggia diversa.
Da Scivu a Bosa Marina, da Torre dei Corsari e Funtanazza, le possibilità sono moltissime e il panorama sempre meraviglioso.

La spiaggia però che proprio non potrete perdervi è quella di Piscinas: tremila ettari di dune, le più alte in Europa, ribattezzate addirittura il "Sahara d'Italia".
Qui il paesaggio è davvero indimenticabile. Anche in pieno agosto poi potrete godere di pace e tranquillità perchè la spiaggia è così ampia da accogliere e ospitare un numero anche molto elevato di turisti riservando a ciascuno uno spazio adeguato.

Vicino a Piscinas sorgono poi le miniere di Montevecchio, assolutamente da visitare. Un tuffo nel passato che appassionerà grandi e piccini, per una vacanza davvero indimenticabile, ricca di profumi, sapori ed emozioni.

Prenotata per tempo il vostro b&b a Piscinas ed iniziate sin da ora ad organizzare la vostra vacanza in Costa Verde!

]]>
Vacanze in Costa Verde, Sardegna Thu, 24 Mar 2011 14:27:21 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/154950.html http://zend.comunicati.net/comunicati/hobby_e_tempo_libero/varie/154950.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Troppo presto per pensare alle vacanze estive?  Se quest'anno la vostra metà è la Sardegna non è mai troppo presto per prenotare, soprattutto se scegliete l'incontaminata Sardegna del sud, ricca di paesaggi incantevoli e caratterizzata da un mare sempre limpido e trasparente.

Le spiagge della Costa Verde sono una più bella dell'altra! Il miglior modo per vederle tutte e vivere una vacanza da sogno è alloggiare in un b&b a Piscinas.

Scegliendo il b&b Piscinas come punto di partenza è poi possibile organizzare un itinerario che in pochi giorni vi consentirà di scoprire le chilometriche e meravigliose spiagge della Sardegna.

Innanzitutto non perdetevi Piscinas: qui la spiaggi è circondata per oltre 3km da oltre dune di sabbia finissima che ospitano macchie di ginepro e olivastri.
Indimenticabile poi Torre dei Corsari, una lunga lingua si sabbia che diventa incantevole al tramonto. Qui gli amanti degli scogli troveranno pane per i loro denti: delimitano la spiaggi, infatti, grandi banchi di roccia basaltica.

Non è da meno la spiaggia di Funtanazza, una bellissima baia di sabbia dorata affacciata su una grande e ristoratrice pineta. Vicinissima la Miniera di Montevecchio, che merita senz'altro una sosta.
Qui la sabbia è scura perchè ricca di ferro. Morbido e sabbioso il fondale del mare, che è particolarmente adatto ai giochi dei bambini.

Le altre spiagge? Scopritele voi!
E non dimenticate di prenotare per tempo la vostra vacanza in Costa Verde.

]]>
Il Social Book stravolge le dinamiche editoriali Thu, 17 Feb 2011 11:30:20 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/editoria/150478.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/editoria/150478.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Da oggi i libri si scrivono sul web.
Il Social Book, il libro generato dal contributo di più utenti che collaborano alla stesura dei contenuti, è un modo assolutamente innovativo di sviluppare un progetto editoriale.

E' Facebook ad ospitare per primo il rivoluzionario progetto, che potrebbe stravolgere completamente le dinamiche di redazione, pubblicazione e diffusione dei volumi cartacei.
Lo scrittore moderno non è più infatti chiuso nel suo studio a sviluppare su carta i contenuti: le idee prendono forma e si modellano sul web, grazie al supporto di quello stesso pubblico che, dapprima autore, diviene in seguito anche agente promozionale del prodotto finito, nonché acquirente!

L'idea è quella di produrre una storia, o favola, che nasce dalla condivisione di ispirazioni, sogni e fantasie sulla pagina Facebook. Questo significa che, resi pubblichi l'incipit e la trama, chiunque può partecipare alla stesura del racconto. Chiunque, nello specifico, può visitare l’Isola, luogo nel quale si svolgono gli eventi,  raccontare quello che accade e descrivere i personaggi che incontra.

La pagina Facebook diviene così il  laboratorio di idee: sulla fan page gli utenti pubblicano  commenti e suggerimenti sull'avanzamento della storia, vengono discusse le proposte e pubblicati i nuovi spunti.
I contenuti così generati acquistano poi carattere di ufficialità con la pubblicazione sul blog http://isoladiciaba.wordpress.com. E' qui infatti che la storia plasmata su Facebook viene strutturata e riproposta dall'autrice.

Nel racconto si intrecciano personaggi tanto fantastici quanto reali: paguri parlanti destinati ad un importante compito, lombrichi detentori del sapere, gabbiani sbadati e molto altro ancora.
Perchè proprio una favola?
Perchè le favole rendono felici grandi e piccini” si legge nell'Introduzione “E' nella fiabe che è possibile infatti riconoscere, o ritrovare, la chiave di lettura del vivere bene”.

L’Isola di Ciabà non va quindi considerata solo come una storia scritta a più mani ma, ma come un intero universo che si forma e prende vita in base alla fantasia dei lettori. Un progetto sociale con obiettivi ben più della “semplice” stesura di una storia.

]]>
Gli accessori punk della Gothic Lolitas Wed, 09 Jun 2010 16:40:59 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/123771.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/123771.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto La moda della gothic lolitas, nata in Giappone negli anni '80 e approdata in Italia ormai da qualche decennio, è sempre più diffusa nei gruppi di giovani adolescenti. Una tendenza questa in piena crescita che trova espressione con l'utilizzo di capi di abbigliamento ed accessori dark, cercati e preferiti perchè estrosi, originali e talvolta unici.

Un modo per distinguersi dagli altri e rivendicare la propria individualità, seppur con atteggiamenti e capi che stanno per diventare un fenomeno di massa. Alla crescita di questa tendenza corrisponde naturalmente la messa in commercio da parte di varie case di abbigliamento di numerosissimi accessori dark, dedicati ai fans del genere ma anche a chi desidera semplicemente sfoggiare un capo particolare.

Il look delle gothic lolitas, in particolare, nasce da una commistione di articoli un po' retrò con la moda punk degli anni '70. E' facile incontrare, soprattutto nel fine settimana, gruppi di ragazzine abbigliate con pizzi e crinoline, spille da balia e lacci e accessori dark come borchie, lacci e frange. E' questo un abbigliamento originale e fantasioso, che premia la creatività di ciascuno e comunica un vero e proprio modo d'essere.

Ma dove trovano le fans del dark i loro accessori e i capi di abbigliamento? Chi non ha tempo né la possibilità di andare alla ricerca di qualcosa di originale in mercatini e negozietti nascosti acquista online i migliori pezzi. TubeShop è un e-commerce piuttosto noto nel settore. Sul sito è possibile comprare online abbigliamento e accessori dark molto particolari a prezzi davvero accessibili a tutte le tasche. Gli appassionati del genere possono dare un'occhiata al catalogo online, acquistare online e ricevere tutti i prodotti direttamente a casa in tempi brevissimi.

]]>
Abbigliamento alternativo a scuola? Mon, 07 Jun 2010 16:39:53 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/123545.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/123545.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto E' molto acceso il dibattito riguardo il tipo di abbigliamento di avere a scuola. L'abbigliamento alternativo ad esempio, tollerato in molte scuole ed in altri luoghi pubblici, è in alcuni istituti tassativamente bandito.
Qualche anno fa in una scuola di Sondrio era stata firmata dal preside una circolare che vietava ai ragazzi di indossare capi di abbigliamento alternativo e imponeva acconciature e abiti formali.

Chi arriva a scuola con creste colorate, piercing e capi di abbigliamento alternativo anche troppo stretti rischia quindi di non essere ben accetto. Ma è giusto vietare l'utilizzo di capi di abbigliamento alternativo, limitando in qualche maniera anche la voglia di esprimersi e di differenziarsi di alcuni ragazzi?

In alcuni istituti l'abbigliamento dei ragazzi è addirittura oggetto di un regolamento interno, con norme che privilegiano sobrietà e uniformità e penalizzano l'originalità di alcuni stili.
Ma in cosa consiste in pratica l'abbigliamento alternativo? Si tratta di una moda nata nella scena hardcore punk americana degli anni '80, declinata poi nel tempo in diversi stili, ciascuno caratterizzato da elementi particolari.

Con il termine generico “abbigliamento alternativo” vengono quindi racchiusi diversi modi di vestire che spaziano dal dark al punk, dall'emo al burlesque. Chi ama questo tipo di abbigliamento cerca capi e accessori particolari, senz'altro originali e in alcuni casi unici, acquistando in piccoli negozietti o, anzi soprattutto, cercando sul web articoli provenienti da Londra o dagli USA.

]]>
L'abbigliamento Emi lo trovi su TubeShop! Thu, 27 May 2010 14:56:05 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/122535.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/122535.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Il termine “Emo” è utilizzato oggi per definire una sotto cultura derivata da un fenomeno musicale nato negli Stati Uniti e in Inghilterra molto vicina all'hardcore punk. Se negli anni '80 questo termine si riferiva quindi alla musica Washington DC, oggi prende un significato più ampio che comprende oltre che i gusti musicali uno stile che si esprime con vari capi di abbigliamento emo.


“Emo” sta quindi per “emotional”, ovvero l'intento, espresso con la musica ma anche quindi con l'abbigliamento, di emozionare il pubblico. Come infatti accade per le maggior parte di culture musicali, alcune band stimolano talmente tanto una generazione da diventare una vera e propria moda.


L'abbigliamento emo si contraddistingue per l'utilizzo di determinati capi e per la scelta di un trucco molto vicino a quello gotico e dark. Sono molti i ragazzi che si rifanno a questo trend, sia dal punto di vista musicale che culturale. Sono i Tokio Hotel al momento i principali rappresentati del genere.


Il celebre canale televisivo Mtv ha di recente proposto un video dedicato alla lotta, che sembra espressa dalle fasce più giovani della società, tra gli Emo e i Truzzi: due stili di vita opposti, ed anche due modi molto diversi di scegliere capi di abbigliamento.
Gli amanti dell'abbigliamento emo possono trovare su TubeShop, negozio di abbigliamento online, un'ampia gamma di abiti ed accessori dedicati a questo stile. Felpe, gonne, pantaloni, abitini e t-shirt ma anche calze, guanti, borse e tutti gli accessori dedicati al genere.


Su TubeShop si possono trovare marchi come Emily The Strange, Hell Bunny, Disturbia, Darkside e Iron Fist a prezzi davvero convenienti. Sul sito è possibile scegliere su una catalogo ricco e variegato, ordinare e ricevere a casa in tempi ridottissimi.

]]>
Torna di gran moda l'abbigliamento burlesque: copiamo lo stile delle dive del passato! Wed, 19 May 2010 14:47:37 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/121528.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/121528.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto E' tornato di gran moda sulle passerelle di tutto il modo l'abbigliamento burlesque. Uno stile inconfondibile che celebra le splendide dive del passato e le reinterpreta con capi d'abbigliamento e accessori a loro ispirati.
Il burlesque nasce da uno spettacolo parodistico nato nella seconda metà dell'Ottocento in Inghilterra e in seguito importato negli Stati Uniti. Qui, sulla falsariga del vaudeville, il burlesque si è concretizzato in strip-show e spettacoli comici e di varietà.

A Milano è stata di recente aperta una scuola dedicata al genere che ha amplificato il successo dell'esibizione tenuta a Sanremo da Dita Von Deese e la presentazione a Cannes del film di Mathieu Amalric “Tourneé”

Tornato quindi attuale grazie alla celebre  Dita Von Teese, l'abbigliamento burlesque sarà il protagonista della moda della prossima stagione. Uno stile fino a poco tempo fa poco conosciuto è esploso di recente a livello di massa.
Al Riminwelleness, l'evento dell'anno dedicato a tutti gli appassionati di sport e benessere, è stata quest'anno presentata la disciplina “burlesque fitness”, un nuovo tipo di allenamento che coniuga sport e sensualità.

I migliori capi di abbigliamento burlesque si possono acquistare online su TubeShop che propone abiti, corpetti, t-shirt e accessori originali e vin vendita a prezzi particolarmente vantaggiosi. Per essere pronti per le tendenze della prossima stagione e copiare l'invidiabile stile delle dive del passato iniziata a sfogliare il catalogo online, fate la vostra scelta e acquistate capi di abbigliamento burlesque ai prezzi più bassi del web!

]]>
Gli accessori dark di Hannah Montana li trovi su TubeShop Thu, 13 May 2010 17:14:29 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/120764.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/120764.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Hannah Montana, ovvero l'attrice Miley Cirus resa famosa dalla sitcom prodotta dalla Walt Disney, diventa dark.
La ragazza acqua e sapone che tutti hanno conosciuto in tv sul canale Disney Channel affronta il suo primo ruolo drammatico nel film di Julie Anne Robinson “The last song” nel quale interpreta il ruolo di una ragazza ribelle. Il nuovo look di  Miley Cirus è caratterizzato quindi da vari capi di abbigliamento ed accessori dark, che rinnovano l'interesse verso uno stile mai passato di moda.

Lo stile dark è già infatti arrivato sulle passerelle degli stilisti più famosi grazie al successo della saga Twilight, i cui protagonisti si sono distinti per gli accessori dark sfoggiati sul grande schermo.
Questa tendenza, che andrebbe più propriamente chiamata “moda gotica”, indica vari tipi di abbigliamento e di stili estetici che caratterizzano le diverse categorie del movimento gotico.

Chi vuole copiare lo stile della protagonista di Twilight o avvicinarsi a quello della nuova Hannah Montana può trovare online a prezzi contenuti tutto ciò che occorre. Su TubeShop, negozio di abbigliamento online, di possono trovare capi e accessori dark a prezzi davvero scontatissimi. Oltre a collane, braccialetti e borchie si possono acquistare sul web anche anfibi e stivali veramente particolari, per uno stile originale ed unico.

A disposizione su TubeShop, a partire da 3 euro, anche ciglia finte, tinte per i capelli e accessori dark per il trucco di occhi, viso e labbra. Navigando il sito si possono trovare poi anche capi veramente curiosi, come la cravatta Queen of Darkness e le cornette clip.

]]>
Accessori punk per uno stile sempre di moda su TubeShop Tue, 04 May 2010 16:30:32 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/119781.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/119781.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto La moda punk, nata negli anni '70 come un rifiuto dei canoni della moda e delle regole, diventa attualissima quest'anno, con la riscoperta di uno stile che in realtà non è mai scomparso e che torna con una gamma ampia e originale di accessori punk di sicuro impatto.

Negli anni '80 erano i piercing ed i tatuaggi i tipici accessori punk che identificavano quello che più che una moda era un vero e proprio stile di vita. Assieme a capi di abbigliamento come giacche di pelle, spesso personalizzate con gli spray e alle spillette, questi accessori punk esprimevano un modo di essere fortemente sentito.

Se i simboli del punk più vistosi come le creste e i jeans strappati oggi sono utilizzati solo da chi ha fatto del punk uno stile di vita, gli altri accessori sono adottati con facilità da chi semplicemente segue una moda che registra un numero di fans sempre maggiore.
Così catene, borchie e cinture particolari vengono utilizzate per dare un tono particolare a qualsiasi capo di abbigliamento da chi non ama passare inosservato.

Ma gli accessori punk più gettonati sono senz'altro quelli per il trucco proposti ad esempio da marche come Stargazer. Su TubeShop sono in vendita, esclusivamente online e a prezzo scontatissimo, exstension per capelli colorate, tinte per capelli semi permanenti, ciglia finte e accessori per il make up come mascara e eye liner. Il tutto a partire da 3 euro, tanto per rispecchiare l'anima “povera” dello stile punk.

Il look non è completo però senza i tipici leggins neri o le gonne con cinghie, accessori punk per eccellenza!

]]>
Copia lo stile dark della protagonista di Twilight! Mon, 26 Apr 2010 16:30:36 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/110002.html http://zend.comunicati.net/comunicati/varie/110002.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto I fans più sfegatati della saga Twilight non si saranno sicuramente persi le foto dell'attrice protagonista Kristen Stewart pubblicate sulla copertina della rivista Flaunt di aprile. Bella sfoggia infatti un look completamente diverso dal solito, caratterizzato da capi di abbigliamento dark di grande effetto. Una camicia nera trasparente, ricca di pizzi e maliziosamente aperta davanti, è un l'elemento che senz'altro non passa inosservato.
Era prevedibile che Kristen e il partner cinematografico (e non solo!) Robert Pattison, dopo il successo del primo film e l'interessa per le riprese del sequel New Moon, diventassero icone di moda e stile e che l'abbigliamento dark guadagnasse consensi numerosi tra i fans di Twilight.
Dopo il fidanzamento con il vampiro di Twilight, Kristen si prepara alle riprese del film The Runaways con un look ancora più dark e maledetto. Come copiare lo stile della bella attrice e dove trovare a prezzi contenuti capi di abbigliamento dark eleganti ed originali? Online naturalmente!

Sull'e-commerce TubeShop in vendita a prezzo scontato un'ampia gamma di capi di abbigliamento dark: dalle felpe leopardate ai pantaloni zebrati, dalle più eleganti maglie a rete ai top total black, dai corpetti con nastri e merletti ai vestiti ampi o a tubino. Tanti i marchi trattati: Burleska, Criminal Damage, Demonia, Hell Bunny, Gothic Lolita e ancora Phaze, Poizen Industries e Queen of the Darknesse.

]]>
Abbigliamento punk: per moda o per stile, lo trovi da TubeShop! Mon, 19 Apr 2010 17:10:56 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/109307.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/moda/109307.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto L'abbigliamento punk identifica una specifica subcultura che si basa sull'idea del rifiuto dei canoni della moda stessa. Questo stile, nato negli anni '70 con personaggi come Malcolm Mclaren e  Vivienne Westwood, si è poi declinato in una serie di tendenze peculiari che, nate da un'idea originaria, si sono evolute in diverse forme e modi.
Ciò che  resta immutato è la ricerca alla base di questo stile che non è affatto improvvisato o inventato al momento.

Negli anni '70 l'abbigliamento punk si esprimeva con abiti strappati o laceri, catene al collo, piercing in vari punti del visto e tatuaggi su tutto il corpo, a dimostrare il disprezzo verso la società. Giacche di penne personalizzate con gli spray e le spille completavano l'abbigliamento.  Quando  Malcolm Mclaren e  Vivienne Westwood aprirono il loro negozio a Londra questo stile divenne una moda e si diffuse anche l'abitudine di radere larghe porzioni del cuoio capelluto e di truccare con colori molo scuri il viso. Persino Gianni Versace creò in questo periodo spille ispirate allo stile punk.

Negli anni '80 labbigliamento punk si evolse in hardcore punk, con le magliette decorate con le bombolette spray.  Total black invece per le donne e capelli completamente rasati per tutti. Intanto in Inghilterra si sviluppò anche l'anarcho punk, ispirato a idee animaliste.

Negli anni '90 si sviluppo poi il movimento grunge, influenzato dalla musica punk. Capelli lunghi e Doc Martens divennero di moda.
Oggi sono molte le case di moda che producono capi di abbigliamento punk.

Darkside innanzitutto, con t-shirt e pantaloni e zebrati e leopardati e le nuovissime felpe Hello Kitty. 666 Krepsville propone invece anche prodotti per il total look, come gli elastici e le clips per i capelli, mentre per  le colorazioni e il trucco è leader Stargazer.  Impossibile non citare Disturbia, con una gamma di t-shirt ampia e variegata ed Hell Bunny, con vestiti, gonne, top, corpetti ed accessori dedicati alle fanciulle.
Dove acquistare? I migliori capi di abbigliamento, originali e direttamente dall'America, si possono trovare online. L'e-commerce TubeShop propone ad esempio capi di abbigliamento e accessori di tutti i marchi citati a prezzi super scontati.

]]>
Le borse di Alice in Wonderland le trovate su TubeShop! Wed, 24 Mar 2010 16:33:30 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/107366.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/107366.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Sono arrivate sul web le borse di Alice in Wonderland. Il celebre cartone animato della Walt Disney, che ha fatto sognare intere generazioni, ritorna attuale grazie alla fantasia del regista Tim Burton, che ha riproposto sul grande schermo un fantasy 3D piuttosto lontano dalla storia originale di Carrol Lewis ma anche dal cartone animato che tutti conosciamo.

E assieme al film arrivano in Italia anche i numerosi gadget legati all'uscita del film, che ha già sfondato il tetto dei 25 milioni di incasso.

Su TubeShop ad esempio, negozio online di abbigliamento ed accessori emo, gothic e punk rock, arrivano in anteprima assoluta, direttamente dall'America le bellissime borse di Alice in Wonderland originali Disney.
Svariati i soggetti proposti: il cappellaio matto con i folti capelli rossi, la delicata e luminescente regina bianca, i buffi Pinco Panco e Panco Pinco, e ancora la regina di cuori, in tutta la sua superbia e, naturalmente, la tenera Alice, su sfondo azzurro. Davvero originale questa collezione di borse ispirata al tormentone del momento! Che si tratti di moda o di una semplice mania, le borse di Alice in Wonderland stanno spopolando tra grandi e piccini, fans del Bianconiglio o dello Stregatto.

Le borse di Alice in Wonderland si possono quindi acquistare online già da ora. Certo gli appassionati non potranno farsele sfuggire, anche perchè per ora in Italia sono piuttosto difficili da trovare.  Probabilmente a breve potremo trovare online altri gadget di questo 3D al momento dominatore assoluto del box office. Meglio comprare sul web per avere in anteprima prodotti non ancora disponibili nei negozi fisici e, soprattutto, per acquistare a prezzi più contenuti.

]]>
Ciglia finte: comprale online a prezzo scontato! Thu, 11 Mar 2010 18:09:21 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/106821.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/106821.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Le ciglia finte, particolarmente usate in passato, sono tornate di moda. Le ultime tendenze le vogliono folte e coloratissime, per un look che di certo non passa inosservato.

Perchè non cedere alla tentazione di trasformare lo sguardo, in occasione di una serata speciale, ottenendo ciglia da cerbiatta o da vamp senza spendere una fortuna in mascara allungante?


Online si trova un'ampia varietà di offerte tra le quali scegliere. Esistono tante versioni di ciglia finte che permettono di ottenere effetti diversi e molto particolari: scegliete quelle a ciuffetto per un look naturale e preferite quelle a nastro per un effetto più intenso.
Ma come si applicano le ciglia finte? Innanzitutto bisogna pulire bene la pelle, per ottenere massima aderenza. Utilizzate un po' di cotone imbevuto di struccante e asciugate bene le palpebre prima di procedere. Incurvate quindi le vostre ciglia con l'apposito attrezzo incurvatore, in modo che abbiano la stessa incurvatura delle ciglia finte. Procedete passando la radice delle ciglia finte nella colla (è utile versarne un po' su una superficie liscia) e quindi applicatele sulle vostre ciglia aiutandovi con una pinzetta e cominciando dall'angolo esterno dell'occhio. Quando sono asciutte, se volte, potete anche passare il mascara.


Per eliminarle, a fine serata, potete passare lungo l'arco dell'occhio un cotton fioc imbevuto di struccante e staccare le ciglia direttamente con le dita.


Dove si comprano le ciglia finte? Online trovate tante proposte. TubeShop, ad esempio, propone ciglia finte di qualità  in diversi colori e modelli a un prezzo scontatissimo! Per informazioni info@tubeshop.it

]]>
Online il nuovo sito di La Nuova Luna Bomboniere Fri, 26 Feb 2010 16:25:38 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/106169.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/varie/106169.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Una veste tutta nuova, nella grafica e nella struttura di navigazione, per il nuovo sito de La Nuova Luna Bomboniere, online da oggi.

Ampio spazio dedicato alle immagini ed un template semplice e dai colori pastello caratterizzano la nuova grafica del sito, che pone al centro dell'attenzione le fotografie delle bomboniere e dell'oggettistica.
Le Bomboniere sono suddivise in categorie: bomboniere per matrimoni, bomboniere per battesimi, bomboniere per cresime e comunioni e bomboniere per lauree. Ogni categoria contiene poi un'ampia gamma di proposte realizzate su misure e personalizzabili in base alle esigenze e ai desideri dei clienti.

Punto di forza de La Nuova Luna Bomboniere è proprio infatti il fatto di essere sia negozio di bomboniere a Torino che laboratorio artigiano. Una struttura unica nel suo genere, un luogo magico in cui passione e creatività so coniugano per dar vita ad oggetti unici ed originali.

Le bomboniere sono oggetti speciali, testimoni di momenti unici e indimenticabili da condividere con le persone amate, proprio per questo non bisogna accontentarsi di un oggetto qualunque. Sul sito trovate un esempio dell'ampio assortimento di bomboniere presenti in negozio. Oggetti di stile, gusto, ispirazione e soggetto svariati per dare risposta ad ogni desiderio.

Per vedere la proposta completa visitare il negozio, la scelta ideale per chi cerca delle bomboniere a Torino e non vuole accontentarsi di un oggetto qualunque!

]]>
T-shirt Pucca originali in vendita su TubeShop! Tue, 16 Feb 2010 14:56:41 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/105416.html http://zend.comunicati.net/comunicati/aziende/internet/105416.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Arrivano su TubeShop le t-shirt Pucca. In anteprima, e direttamente dall'America, sono in vendita sull'e-commerce tubeshop.it le t-shirt di Pucca, la ragazzina più amata dalle teenager, e non solo, di mezzo mondo.

La serie animata Pucca Funny Love, come da titolo originale, nata nel 1999 dalla fantasia della compagnia sudcoreana Vooz, arriva sulle t-shirt e su diversi altri capi di abbigliamento. La collezione completa della t-shirt Pucca, tutte originali e rigorosamente in cotone 100%, la trovate su TubeShop, il negozio online di abbigliamento e accessori punk, rock, emo, gothic e lolita. Su TubeShop sono in vendita i capi di abbigliamento e gli accessori per uomo e donna più cool.

Le t-shirt Pucca sono la novità del mese e sono in vendita in 3 diversi modelli e a prezzi scontatissimi, perchè non approfittare?

Le t-shirt Pucca sono tra l'altro per ora piuttosto difficili da trovare quindi l'acquisto online su TubeShop è l'unica soluzione per ricevere a casa propria ed in tempi brevissimi le magliette preferite.
E per chi non lo sapesse … Pucca è una ragazzina innamorata di un piccolo ninja di nome Ganu che vive nel suo stesso villaggio. Figlia del proprietario di un ristorante cinese, ha lunghi capelli neri raccolti nella tipica pettinatura giapponese ed un simpatico vestitino rosso. Sempre scalza, è caratterizzata dai piccoli piedini.

Le t-shirt Pucca sono, come il personaggio, adorabili.  Guardate la photogallery sul sito e le vorrete a tutti i costi!

]]>
Una lenta ed economica vacanza in Camper Tue, 09 Feb 2010 17:12:05 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/105029.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/105029.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto La vacanza in camper è davvero una soluzione economica o c'è qualche aspetto che chi sta valutando questa scelta per far fronte alla crisi economica senza rinunciare alla vacanza dovrebbe valutare?

Sia casa che auto, il camper sembra davvero la soluzione ideale per risparmiare in viaggio. Non solo! Un viaggio in camper regala emozioni ed avventure che nessun altro mezzo di trasporto può offrire. Per rendersene conto basta leggere uno dei numerosissimi diari di viaggio in camper pubblicati online.

Perchè la vacanza sia però davvero una soluzione vantaggiosa dal punto di vista economico bisogna adottare, come i camperisti più esperti sapranno, qualche piccolo accorgimento. Lo stile di guida, innanzitutto, può rendere più o meno oneroso il viaggio. Come tutti sapranno, “schiacciare l'acceleratore” comporta consumi maggiori … ma di quanto? Secondo l'esperienza di alcuni attenti guidatori durante un viaggio medio/lungo un'andatura moderata, diciamo attorno ai 90km orari, il risparmio è assicurato.

Percorrendo infatti in camper uno stesso numero di chilometri ad un'andatura più sostenuta si diminuiscono i tempi di viaggio a discapito del portafoglio. Poche ore finiscono quindi, nella maggioranza dei casi, per avere un costo molto alto!
Un viaggio tranquillo comporta poi molti altri aspetti positivi, primi tra tutti la sicurezza e la minore incidenza dell'inquinamento sull'ambiente.
E allora, perchè correre?

]]>
Evviva il progetto “Educamper”! Mon, 25 Jan 2010 16:33:19 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/103929.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/103929.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Nasce da una collaborazione tra l'Associazione Italiana Persone Down e Assocamp, l'Associazione Nazionale Operatori Veicoli Ricreazionali e Articoli per il Campeggio il progetto che ha portato l'estate scorsa un gruppo di ragazzi di età compresa tra i 25 e i 30 anni affetti dalla sindrome di Down a sperimentare la vita in camper.
Il progetto, denominato “Educamper”  è stato ideato con l'obiettivo di offrire a otto giovani disabili l'opportunità di vivere un'avventura nuova e stimolante. Il piccolo gruppo ha viaggiato in 3 camper e ha visitato, durante un viaggio di ben 8 giorni, le zone più belle della Puglia.

Il camper si è posto infatti, in questo contesto, come situazione educativa ideale: per questi giovani è stato sinonimo di avventura e contatto con la natura, ma anche sfida alla scoperta delle proprie risorse e capacità.
I ragazzi si sono dovuto dimostrare in grado di organizzare la vita in camper. Dalla spesa alla pulizia degli ambienti, dalla responsabilità dei propri spazi al rispetto di quelli altrui, fino alla gestione della comunicazione e dei rapporti interpersonali.
L'esperienza è stata utile anche a sviluppare la sensibilità di ogni partecipante nei confronti dell'ambiente.
Educamper” ha coniugato in effetti perfettamente gli obiettivi dell'Aipd e di Assocamp, dando vita ad un progetto di successo. Non possiamo che sperare che questa importante iniziativa possa essere presto replicata, magari un'altra regione, per offrire ad altri ragazzi una così bella occasione.

]]>
NewsCamp presenta il camper Adria Compact SL GiT Thu, 14 Jan 2010 16:44:47 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/103200.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/varie/103200.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Arrivano da NewsCamp le prime notizie sul camper Adria Compact SL GiT .

Lo staff di NewsCamp, l'unica rivista online dedicata al mondo dei camper, ha infatti partecipato al Suisse Caravan Salon 2009 di Berna, manifestazione internazionale dedicata la mondo di camper e caravan.Qui ha avuto modo di vedere da vicino questo Compact SL Git.


Si tratta di un camper semintegrale Adria, caratterizzato dall'allestimento GiT e dedicato agli amanti del genere sportivo. Arriva sul mercato dopo il camper Adria Van ed è stato studiato dagli esperti di casa Adria per esaltare le caratteristiche di dinamicità e sportività del veicolo.


Chissà se questo incredibile veicolo arriverà anche sul mercato italiano o sarà commercializzato solo all'estero! Per ora se ne possono ammirare le caratteristiche sul sito di NewsCamp, nella pagina dedicata ai camper, visitando l'ampia galleria di immagini e video.


Ci auguriamo inoltre di avere nuove opportunità per esaminare i dettagli di questo semintegrale. Il Suisse Caravan Salon si è rivelato, come di consueto, il luogo ideale per trovare tutte le ultime tendenze legate al turismo itinerante ma non mancheranno nel corso del 2010 nuove occasioni per scoprire le novità dedicate al mondo di camper, campeggi e vita all'aria aperta.

]]>
Da NewsCamp una carrellata di tutte le novità del Suisse Caravan Salon Wed, 25 Nov 2009 18:09:38 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99555.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99555.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Sono dedicati agli amanti di camper e veicoli ricreativi i video girati dallo staff NewsCamp al Suisse Caravan Salon 2009, la fiera dedicata al mondo del turismo itinerante in camper e caravan.

L'evento si è svolto dal 29 ottobre al 2 novembre presso la 42ª edizione del Salone del Camping di Berna, in Svizzera. Alla fiera, che attira ogni anno milioni di visitatori di tutte le provenienze, non poteva mancare il team di NewsCamp, che ci regala una rapida carrellata delle ultime novità del settore.

A partire dal Solifer Finalndia 630, un caravan dalle indubbie elevate qualità costruttive studiato per garantire elevato comfort durante i lunghi e rigidi inverni scandinavi come nelle caldissime estati nei campeggi spagnoli, fino ai Kabe Royal svizzeri.

Seguono, nella rassegna il Caravan Adria Alpina 563 UL, presentato ufficialmente al Caravan Salon di Duesseldorf quest'anno, caratterizzato da un' estetica molto più ricercata. Un altrettanto interessante video mostra un Polar 680, uno dei marchi di casa Solifer : alta qualità nei materiali impiegati e nella cura costruttiva per un caravan da applausi.

A disposizione dei lettori di NewsCamp anche foto e video di una Kabe della classe Royal con scocca lunga circa sette metri e venti centimetri. Una soluzione questa adottata per il turismo itinerante in camper e caravan nel nord Europa, dove durante i rigidi inverni è indispensabile poter disporre di un abitacolo comodo e accogliente.

E ancora un bel esempio di “mobilità” con il video del furgonato Kaiser KM2, caratterizzato da una cura quasi maniacale nel sistema di isolamento, che prevede addirittura una porta per separare la parte abitacolo di guida dal resto del veicolo. Un bel po' di novità e di piacevoli sorprese, quindi, nel settore sempre in corsa del turismo itinerante in camper e caravan.

Tutti i video sono disponibili sul sito di NewsCamp e sulla pagina fan della rivista e, naturalmente, su YouTube.

]]>
Nasce “Il Salone del Camper”, la fiera internazionale del turismo plein air Tue, 17 Nov 2009 16:46:07 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99258.html http://zend.comunicati.net/comunicati/turismo/manifestazioni/99258.html Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Eleonora Manfrini - Ufficio Stampa Digetto Il Salone del Camper è la nuova fiera internazionale dedicata al turismo itinerante in camper e caravan. Come segnalato da Anfia-Apc, l'Associazione Produttori Camper, il progetto nasce da una joint-venture tra gli operatori del settore Camper e Caravan e Fiere di Parma.

Un'iniziativa di portata internazionale che si pone l'obiettivo di evolvere e arricchire il format delle tradizionali kermesse incentrate sul turismo all’aria aperta.

Il Salone, che si terrà a Parma a settembre del prossimo anno, è dedicato sia agli operatori nazionali ed internazionali del settore che agli appassionati del turismo itinerante in camper e caravan e verrà presentato al pubblico attraverso un'importante campagna di comunicazione rivolta al pubblico italiano ed estero.

Un contesto innovativo e l'ampia gamma di prodotti, idee e possibilità presentati saranno le caratteristiche distintive dell'evento, che sarà in grado di rispondere alle variegate esigenze di camperisti ed operatori. Il Salone del Camper si svolgerà con il supporto di uno specifico Osservatorio permanente presso il Ciset (Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica) e dei maggiori esperti di Trade Marketing e sarà un luogo di condivisione e di incontro tra appassionati, distributori, tour operator, ecc.

Sede dell'evento sarà il quartiere fieristico di Parma, che vanta una superficie di 40.000 mq. La varietà dei contenuti proposti fanno del Salone del Camper un appuntamento irrinunciabile per gli appassionati del turismo itinerante in camper e caravan.

Maggiori informazioni sulla pagina di NewsCamp dedicata all'evento.

]]>