Comunicati.net - Comunicati pubblicati - MyPresslab Comunicati.net - Comunicati pubblicati - MyPresslab Tue, 04 Aug 2020 08:19:59 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/9071/1 Francesco Bauco torna a Teatro con “Separati” Wed, 28 Sep 2016 22:53:17 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/406839.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/406839.html MyPresslab MyPresslab Francesco Bauco, appena ritornato dagli Stati Uniti dove si sono concluse le riprese del film “Betterdays”, torna al Teatro de’ Servi dal 27 Settembre al 16 Ottobre con “Separati”,  la commedia della passata stagione successo di critica e pubblico .

 

La Trama

Lui, rimasto senza un soldo, affittuario di uno scantinato buio e polveroso; lei, inquilina del piano di sopra, davvero troppo nevrotica: una disperata storia d’amore tra due separati si intreccia con la storia di quattro amici che nonostante problemi e diversità non si separano mai.

Un ragazzo squattrinato che vie in un scantinato, l’inquilina del piano di sopra troppo nevrotica, una storia d’amore fuori dal comune che si intreccia con i problemi e i contrasti di 4 amici inseparabili.

“Separati”mostra con uno stile ironico e originale l’incapacità di amare che affligge la società moderna.

 

Cast

Francesco Bauco

Emy Bergamo

Roberto D’Alessandro

Giampiero Mancini

Massimiliano Vado

 

Info e Contatti

Link Ufficiale: http://www.teatroservi.it/prosa/stagione-prosa-2016-2017/separati

Scritto e diretto da  Alessandro Capone

La Bilancia Produzioni

Teatro de’ Servi

via del Mortaro 22 (angolo via del Tritone) – Roma

Telefono: 06 67.95.130

Orari Biglietteria

lun-sab: 10 – 19

]]>
La Borghetti Bugaron Band presenta il nuovo album: “Vien Giù” Thu, 11 Dec 2014 22:52:55 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/340738.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/340738.html MyPresslab MyPresslab L’Osteria del Caicco di Fano ospiterà la presentazione ufficiale del nuovo album della Bugaron Band

La storica band di Fano che vanta ben 25 anni di attività musicale, ha indetto per il 18 Dicembre 2014 una conferenza stampa per presentare il suo nuovo album: “Vien Giù”. La presentazione ufficiale avverrà presso l’Osteria del Caicco in Via Arco D’Augusto 53/B (di fianco alla MEMO di Fano) e sarà aperta al pubblico e ai giornalisti, i quali potranno assistere anche alla proiezione del Trailer del documentario sulla storia della Bugaron Band realizzato da Nicola Nicoletti ed Eugenio Cinti Luciani. Copertina album Bugaron Band Oltre ai componenti della band, interverranno durante la presentazione Francesco Belfiori, “agitatore culturale” e vecchio amico del gruppo, ed il Maestro Sauro Nicoletti, vice-presidente del Conservatorio Rossini di Pesaro. La Bugaron Band è considerata un piccolo patrimonio della città di Fano, conosciuta e apprezzata in tutta la zona sopratutto per cantare i propri brani in dialetto fanese. Come per i precedenti dischi, anche “Vien Giù” è stato auto-prodotto dalla band e contiene ben undici brani, ma per questo nuovo lavoro è stata fatta la scelta di cantare qualche brano anche in italiano, una vera novità per la band. L’album sarà in vendita dal 19 Dicembre presso L’Emporio ae (zona CODMA), il Centro commerciale Auchan di Fano e presso gli altri punti vendita consultabili nel nuovo sito www.bugaronband.com. Per conoscere tutte le novità e i nuovi appuntamenti della Borghetti Bugaron Band, vi aspettiamo alla conferenza stampa che si terrà il 18 Dicembre dalle h.18.00 a Fano presso l’Osteria del Caicco, a cui farà seguito un piccolo aperitivo di ringraziamento offerto dalla band. Info e Contatti Borghetti Bugaron Band www.bugaronband.com bugaronband@gmail.com Music Promotion | Strictly Inc. www.strictlyinc.it strictlyinc@live.it

]]>
Nuovo album e nuovi eventi per i fan della Bugaron Band Sat, 29 Nov 2014 14:13:19 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/339433.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/world_music/339433.html MyPresslab MyPresslab La storica Borghetti Bugaron Band chiude il 2014 con un nuovo album, un sito web e nuovi concerti live.

 

La Bugaron Band è un gruppo musicale di Fano attivo dal 1988 formato da amici di lunghissima data.

 

Conosciuti in tutta la Provincia di Pesaro e Urbino, i “Bugaròn” presentano un repertorio di genere pop-rock con influenze blues, folk e swing cantato prevalentemente in dialetto fanese e che tratta di argomenti quali l’importanza dei rapporti umani, l’amicizia e l’amore per il territorio, anche con le sue contraddizioni e ambiguità.

 

Dopo oltre 25 anni di attività musicale, la band ha deciso di presentare un nuovo album auto-prodotto dal titolo ‘Vien giù’ (l’uscita è prevista per il 19 Dicembre 2014). Per l’occasione ha rinnovato la propria strategia di comunicazione realizzando nuovi profili sui social network per interagire con i fan, ed un sito web in cui sarà possibile trovare tutte le informazioni relative al gruppo e alle future date dei loro concerti (www.bugaronband.com).

 

In attesa di conoscere tutte le novità della Borghetti Bugaron Band, vi invitiamo a visitarne la pagina Facebook all’indirizzo http://www.facebook.com/borghetti.bugaronband, e sopratutto a comprare il nuovo album che sarà disponibile dal 19 Dicembre 2014.

 

Info e Contatti

 

Borghetti Bugaron Band 

www.bugaronband.com

bugaronband@gmail.com

 

Music Promotion Strictly Inc.

www.strictlyinc.it

 

strictlyinc@live.it

]]>
Eleonora Mazzotti in concerto per la Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne Tue, 18 Nov 2014 22:46:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/338381.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/pop/338381.html MyPresslab MyPresslab I feel like a woman. Ovvero: essere donna ai tempi di internet.

 

Eleonora Mazzotti porta a teatro uno spettacolo dedicato a tutte le donne, la storia di una ragazza che racconta la sua vita cantando i brani con cui è cresciuta.

Lo spettacolo, nato da un’idea di Eleonora, viene presentato il 25 Novembre, in occasione della Giornata Internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne. Presso le Artificerie Almagià di Ravenna, Linea Rosa, da anni impegnata sul tema, organizza un evento per tenere sempre viva l’attenzione sull’argomento.

Alla serata interverranno gli studenti del Liceo Classico Alighieri, da tempo sensibili al tema della violenza di genere, che illustreranno i percorsi didattici affrontati nel corso dell'anno a cura della Professoressa Rossi. Inoltre Tommaso Sangiorgi, allievo della scuola, si esibirà in una performance canora.

 

La serata inizia alle ore 19,00 con un aperitivo e una gara di torte sia dolci che salate, realizzato in collaborazione con Angela Schiavina.

 

Alle 20,30 continua l’aperitivo a cui farà seguito l’intervento del presidente di Linea Rosa Alessandra Bagnara, che presenterà i dati e le attività svolte dall’associazione.

 

Alle 21,00 inizierà il concerto di Eleonora Mazzotti accompagnata dai suoi musicisti.

 

Eleonora, da sempre impegnata sull’argomento, da tempo condivide i valori e le attività dell’associazione, e anche in questa occasione porterà il suo contributo con la sua musica.

 

Ingresso a offerta libera.

 

Il Trio:

 

Eleonora Mazzotti - voce

Luca Bonucci - piano

Stefano Calvano - percussioni

 

Info e Contatti

 

Sito ufficiale dell’evento www.linearosa.it

Artificerie Almagià 
via dell'Almagià, 2. Ravenna 

 

https://www.facebook.com/eleonoramazzottiofficial

https://twitter.com/elemazzotti

https://www.youtube.com/elesmile86

 

Digital PR | myPressLab.com

tel: 06.64.815.508
email: comunicati@myPressLab.com

]]>
Eleonora Mazzotti debutta al Teatro Ariston Sat, 02 Aug 2014 17:38:25 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/326475.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/326475.html MyPresslab MyPresslab In una nuova veste, la cantante Ravennate recita nel Musical "Cercasi Viola Violetta".

Eleonora Mazzotti, già nota nella Provincia di Ravenna come Cantante, Attrice, Speaker e Presentatrice, debutta al Teatro Ariston di Sanremo l'8 Agosto con il musical "Cercasi Viola Violetta". La cantante/attrice interpreta il suo primo personaggio comico, Lara Patonchi, un eccentrico giudice del talent show a cui parteciperà la giovane protagonista Viola. Il giunonico personaggio, dal marcato accento romagnolo, ha già riscosso simpatia tra grandi e piccini in occasione dell'anteprima del musical a Bellaria, dove è stata apprezzata insieme a tutto il validissimo cast di attori e cantanti che partecipa a questa emozionante opera.

Eleonora è entusiasta di poter portare un po' di Romagna in giro per lo stivale, e invita tutti a seguirla in questa nuova avventura che la farà conoscere, letteralmente, in una nuova ed insolita veste.

Calendario di "Cercasi Viola Violetta"

Prima Nazionale l'8 agosto al Teatro Ariston di Sanremo (IM)

- 10 agosto allo stadio di Rimini (RN)

- 11 agosto all'Arena Alpe Adria di Lignano Sabbiadoro (UD)

- 13 agosto al Teatro D'Annunzio, Pescara 

- 14 agosto all'Anfiteatro San Giovanni di Ostuni (BR)

- 15 agosto allo stadio di Amantea (CS)

- 16 agosto all'Arena Magna Grecia di Catanzaro (CZ)

- 21 agosto a Rosolina Mare (RO)

Qualche nota Biografica

Eleonora può vantare un curriculum veramente vasto e degno di nota che vi invitiamo a visionare sul sito www.eleonoramazzotti.it. Per chi non la conoscesse, accenniamo in questo articolo alle sue esperienze più significative, come la sua presenza come cantante e presentatrice nella serata “Live&Love” assieme a Omar Pedrini, nella serata “The Voice” assieme a Cheryl Porter e in diverse manifestazioni teatrali che hanno visto artisti come Marco Ligabue, Will Roberson e i comici di Zelig Marco della Noce, Giorgio Verducci, Rokko il Gigolò. Come cantante ha partecipato al Premio Giustiniano, a Casa Sanremo, alla Partita del Cuore allo stadio Braglia di Modena (Rai 1), al concerto tributo a Lucio Dalla "Da quando sei partito", al Festival “Donne in Opera” e a molte altre manifestazioni. Eleonora inoltre può vantare la partecipazione a diversi spettacoli teatrali e televisivi. La Cantante è attualmente in promozione con il suo primo album “Battiti”.

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com

tel: 06.64.815.508

email: comunicati@myPressLab.com

Skype: mypresslab

]]>
Arriva a Teatro il Musical: "Cercasi Viola Violetta" Sat, 19 Jul 2014 14:38:03 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/325198.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/teatro/325198.html MyPresslab MyPresslab Il Cuore e il Talento di una ragazza raccontati in un emozionante Musical

 

Il 26 Luglio 2014 parte in anteprima da Bellaria-Igea Marina (RN), il musical "Cercasi Viola Violetta", che racconta la storia di una ragazza come tante, ma con uno straordinario talento musicale, che la porterà ad 

affrontare non pochi ostacoli per aiutare la sua famiglia a superare un momento di difficoltà. A seguito di un grave lutto infatti, la famiglia di Viola si ritrova improvvisamente in ristrettezze economiche, situazione che porterà la protagonista a partecipare al Talent V-Star per vincere il premio in denaro.

 

Il musical, prodotto da SDT Music in collaborazione con Luna di Miele Produzioni, sarà in scena durante il mese di agosto in 9 città italiane, presentando uno spettacolo emozionante e rivolto ad un pubblico di ogni età.

 

Breve Sinossi del Musical:

 

Lo spettacolo racconta la storia di Viola, una ragazza di 19 anni che, terminata la scuola e con una grande perdita alle spalle, si trova a dover affrontare difficoltà economiche che la porteranno a valorizzare la sua grande passione per il canto.

 

Fulcro della vicenda è un concorso canoro che permetterà alla vincitrice di ottenere un ingente premio in denaro, ma le selezioni non saranno affatto semplici, e Viola dovrà affrontare gli altri partecipanti, i giurati, e la ricchissima e spietata Lavinia, un'artista che anche se ritiratasi dalle scene, cercherà di assicurarsi in tutti i modi la vittoria della figlia Virginia. Viola dovrà affrontare diversi ostacoli per aiutare la sua famiglia, ma nel corso della storia incontrerà anche persone che l'aiuteranno.

 

Intrighi e colpi di scena accompagneranno fino all'ultima nota la storia di Viola (Eleonora Facchini) e dei tanti personaggi che incontrerà, come l'eccentrica giurata del "fantasmagorico" Talent Show V-Star, Lara Patonchi 

 

(Eleonora Mazzotti), il mitico regista Alex (Simone Sibillano) e l'affascinante Roger Marton (Paky Vicenti).

 

Il Cast

 

Eleonora Facchini - Viola

Chiara Materassi - Virginia

Dario Cao - Daniel

Eleonora Mazzotti - Lara Patonchi

Beatrice Buffadini - Lavinia

Michela Nicole Quartieri - Martha

Valeria Ianni - Sophie

Paky Vicenti - Roger Marton

Claudia Cecchini - Lisa

Simone Sibillano - Alex

Luca Maggiore - papà di Viola

Mattia Inverni - Vittorino detto Totò

Matteo Volpotti - Alberto

Ensamble: Nico Buratta, Alessia Di Maio, Simone Giovannini, Elisabeth Santoro, Elena Valli.

 

Informazioni di Produzione

 

Musiche originali di Tony Labriola, Stefano Govoni, V. e A. Mastrofrancesco

Scritto da Simone Sibillano, Stefano Govoni, Tony Labriola

Coreografie di Stefano Bontempi

Light designer Marco Macrini

Regia di Marco Simeoli

Arrangiamenti di Tony Labriola

 

Ufficio Stampa Online: myPressLab.com

]]>
On Your Marks: Le molteplici sfaccettature della personalità umana Sun, 04 May 2014 16:39:41 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/317047.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/317047.html MyPresslab MyPresslab

La vita è una corsa, ci sono momenti in cui bisogna “stare fermi lì” nella propria corsia e con il proprio ritmo, né più né meno, con il proprio respiro...

on your marks - ebookOn Your Marks è un libro scritto da Emilio Noaro, un promettente scrittore di Padova che nella vita si occupa di accoglienza di giovani adulti privi di validi riferimenti familiari. On Your Marks è un testo che permette al lettore di esplorare la vita delle persone che a causa delle loro condizioni mentali, vivono ai margini della nostra società. L'autore ci guida in questo mondo attraverso il protagonista della storia, parlando delle emozioni e dei continui flash della vita di un “ragazzo-uomo” che non riesce più a dare un ordine cronologico ai suoi ricordi. Con uno stile di scrittura definito dall'autore “Psicadelico”, non “psichiatrico”, veloce da leggere e originale, questo eBook accompagna il lettore in un viaggio apparentemente irrazionale, che permette di vedere da vicino personaggi che nella vita s’incontrano ogni giorno, ma con cui evitiamo di intrattenere rapporti perché troppo diversi da noi. Si tratta di un libro rivolto rivolto per lo più ai giovani che si sentono diversi, inappagati da questa vita troppo razionale e piena di stereotipi; non è un genere “incravattato” e nemmeno indottrinato di ideali pseudo-moralistici.

On Your Marks: Sinossi

Il libro parla di un “ragazzo-uomo” che a causa della sua condizione mentale, non riesce a dare una linea temporale precisa ai suoi ricordi, che tendono a sovrapporsi gli uni con gli altri in una dimensione quasi kafkiana, spingendolo ad una continua rincorsa (da qui il titolo “On Your Marks” - “Ai Vostri Posti”). Durante la sua rincorsa incontra personaggi che ai suoi occhi appaiono esagerati in caricature, perdendo le loro connotazioni reali, ma nonostante questo, mantiene i suoi punti di riferimento: Ottavia, la donna della sua vita che lo tira continuamente fuori dai guai, la famiglia che lo avvolge e protegge e Il figlio di cui sente la mancanza e rincorre pur vivendoci assieme. Il protagonista cerca di capire cosa è accaduto nella sua esistenza, si sente di essere diverso, fuori sintonia con la realtà, ma non riesce a capire l'origine del suo malessere. Si rende conto di avere perso qualcosa, che ad un certo punto della sua vita è accaduto qualcosa, ma non riesce a collegare i suoi ricordi secondo un preciso ordine cronologico, confondendo persone e luoghi.

Autori ai quali si è ispirato Emilio Noaro:

Daniel Pennac che con “La fata carabina” spiazza per i personaggi con comportamenti inaspettati Gianni Rodari per i suoi racconti veloci, semplici e che spiazzano il lettore per la fantasia dei personaggi Italo Calvino per il suo essere sempre al limite tra il sogno e la realtà

Libri e Film che hanno ispirato questo racconto

Il Piccolo Principe con i suoi viaggi nell'ignoto ricchi di fantasia (Antoine de Saint-Exupéry) “Il Maestro e Margherita” per la lotta tra il bene e il male che si legge tra le righe ma non si vede. (Michail Bulgakov) Fight Club (film) – per i personaggi schizzati, le doppie personalità e sicuramente diversi film di Quentin Tarantino, sia per l'intreccio delle trame che per le per i personaggi surreali.

Alcuni Estratti di “On your marks”

Penso che la cosa più bella del mondo sia correre, essere veloci, ma così veloci da poter raggiungere quella freccia scagliata il giorno in cui si è nati e poi decidere se star fermi lì ognuno al proprio posto. Un giorno durante uno dei miei viaggi rimasi tutto il tempo con gli occhi chiusi. Quando li riaprii mi ritrovai sulla metropolitana. Scesi dalla vettura e m’inoltrai verso l'uscita prendendo le scale mobili. Ad un certo punto il mio sguardo cadde su un volto familiare, e senza capire ancora chi fosse, il cuore palpitava dall'emozione. I suoi occhi incrociarono i miei, subito fummo assaliti dai più bei ricordi, io le corsi incontro scavalcando la barriera delle scale mobili e mi ritrovai su quella opposta dov'era lei, ci abbracciammo e promettemmo di non separarci mai più riconoscendo che questa gara disperata su chi amava di più era assurda e che era più conveniente amarci semplicemente senza dimostrare il nostro amore ma viverlo intensamente giorno per giorno.

Dove Acquistare l'eBook

iTunes Amazon Distribuzione Digitale: http://www.wannaboo.com Fonte: http://www.wannaboo.com/#!portfolio-item/on-your-marks/ Ufficio Stampa Online | myPressLab email: comunicati@mypresslab.com skype: mypresslab

]]>
"Le proprietà del Buio": scrivere una fiaba per raccontare una vita Sun, 04 May 2014 14:34:57 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/317045.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/317045.html MyPresslab MyPresslab "Le proprietà del Buio"... un eBook di Simona Caligaris

“Le proprietà del Buio” è una fiaba che ripercorre le vie del "Romanzo Fantasy" delle origini, scritto da Simona Caligaris e distribuito da Wannaboo le proprietà del buio - eBookCome spesso accade nei testi moderni (e non solo), l'autrice ha riversato nel suo libro parte delle esperienze che hanno maggiormente segnato la sua esistente, rendendo ovviamente il testo originale e "qualcosa di unico". Attraverso una fiaba, Simona parla del sofferto e travagliato processo di costruzione di un'identità individuale quando questa venga a formarsi in un ambiente restrittivo, che ne limita il naturale sviluppo. Ogni personaggio ha un suo ruolo simbolico ed anche luce e buio hanno un significato attinente al tema centrale, rappresentando l'aspetto del "sé conosciuto" (spesso appiattito dal dovere e dalle convenzioni) e l'aspetto del "sé ignoto", dentro il quale si nasconde la forza maggiore, la verità più profonda di se stessi, che sarà tanto più distruttiva quanto tra i due aspetti ci sarà frattura, e tanto più appagante quanta sarà invece l'armonia e l'integrazione raggiunta. Il Buio (con la lettera maiuscola) è esso stesso un personaggio inserito nel titolo proprio per sottolineare il senso di doppiezza che la favola racchiude. Secondo l'autrice infatti, siamo culturalmente portati a dare al buio una connotazione minacciosa e propendente al male, ma il buio è anche mistero, ricerca di verità e libertà. Anche la luce, che accostiamo da sempre alla ragione e al bene, ha nella sua chiarezza ed esposizione un'ambivalenza negativa, nella quale tutto è evidente e regolato, e non c'è nulla da scoprire. La storia che racconta l'autrice viene resa vivida costruendo frequenti immagini visive e sensoriali, con le quali Simona vuole rendere una convincente ambientazione onirica.

Gli autori che hanno ispirato o influenzato la scrittura di Simona

Primo tra tutti "Donne che corrono coi lupi" di Clarissa Pinkola Estes, psicologa e antropologa che ha raccolto e spiegato in chiave psicoanalitica molte fiabe di tradizione popolare. Tra i tanti libri della sua libreria e che in qualche modo possono aver influenzato il suo animo creativo, è possiile ritrovare "L'anello di re Salomone" di Konrad Lorenz, "Platero e io" di Juan Ramon Jimenez, "Cronache marziane" di Ray Bradbury, "Cuore di tenebra" di Joseph Conrad e gran parte della produzione del meraviglioso Gabriel Garcia Marquez.

La Storia

Su di un regno incantato nel cui cielo non cala mai il sole si abbatte un maleficio: il buio subentra alla luce, gli alberi muoiono, i viventi cadono preda del sonno o della follia. Tutti sanno, prima di esserne vittima, che esso è opera della strega delle grotte e che lo ha messo in atto per conto di Melania, anche se nessuno, a parte il suo nome, ricorda più chi questa sia. Dulcinera, un ragno parlante, sveglia con il suo morso una bambina di nome Gaia, che si ritrova in un sotterraneo buio, non ricorda nulla di se stessa e si accorge di avere le mani di pietra. Dulcinera la informa che se vuole salvare se stessa ed il regno dovrà partire alla ricerca di “Vola Nel Vento”, la creatura magica che creò il mondo, ora imprigionata e prossima alla morte che sancirà il definitivo compiersi del maleficio. Con difficoltà Gaia si alza ed inizia la sua avventura... In questo articolo non è possibile seguire Gaia nel suo viaggio che la porterà ad affrontare innumerevoli difficoltà e a scoprire i lati oscuri che circondano la sua vita, per saperne di più bisognerà acquistare l'eBook.

Dove Acquistare l'eBook

iTunes Amazon Distribuzione Digitale: www.wannaboo.com Fonte: http://www.wannaboo.com/#!portfolio-item/le-proprieta-del-buio Ufficio Stampa Online | myPressLab email: comunicati@mypresslab.com skype: mypresslab

]]>
"Deja vu", i sentimenti di uomini e donne in 9 racconti Sat, 29 Mar 2014 17:05:44 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/313744.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/313744.html MyPresslab MyPresslab  

“Déjà vu” è il secondo libro di Maria Francesca Cupane, che con uno stile scrittura moderno e poliedrico, ha scritto una serie di racconti in cui descrive la vita e i sentimenti di uomini e donne, ponendo attenzione su forze e debolezze, pregi e difetti, aspettative realizzate o tradite. Libro edito in versione Ebook da Wannaboo.com, rivolto a uomini e donne di tutte le età che amano letture "veloci", scorrevoli e semplici, ma anche a chi, dopo la lettura, ama soffermarsi su piccoli particolari o su grandi verità.

 

Dicono di Lei

La sua scrittura appassionata, che descrive motivazioni etiche e morali, ricorda Oriana Fallaci, mentre lo stile ironico e a tratti umoristico fa pensare ai testi di Luciano De Crescenzo. Il "gioco" dell'equivoco e i doppi sensi, spesso presenti nei suoi racconti, fanno pensare ai testi di Achille Campanile, mentre il suo stile moderno, colorato e divertente rimanda col pensiero alla Bridget Jones di Helen Fielding.

 

Breve sinossi dei racconti

La raccolta di Maria Francesca Cupane contiene 9 racconti che parlano di 9 esperienze diverse di altrettanti diversi personaggi.

 

"Sotto sforzo" parla di una donna in cerca di un incipit per scrivere il suo romanzo autobiografico. Un racconto che trae spunto da un'esperienza dell'autrice.

In "Stupido tempo" due innamorati si ritrovano dopo tanto tempo, ma nell’attesa dell’incontro, l’uomo cerca giustificazioni al silenzio durato tanti anni.

In "Terribile giornata" un luminare della psichiatria deve far conto con una amara scoperta: dalla fotografia sul giornale ha appurato che proprio lui, è stato l’artefice di un efferato crimine.

“Non so” descrive la vigilia di una partenza per un master nella Grande Mela in un insieme di partenze, vite, ricordi e aspettative stravolte da un terremoto.

"Picci" è la storia di un amore moderno e surreale in tempi dove una mail rivela tutto. 

"La soluzione" parla del bilancio di una donna che deve affrontare quel che resta della sua vita dopo la morte del marito.

"Nove mesi per cambiare" fotografa un uomo che per l'amore di una donna decide di cambiare se stesso e la sua vita.

"Quel miele" è la storia di un amore nato tra le onde del mare e la cucina pugliese, e tra le sue righe, ricorda al lettore che “entrare in cucina è come entrare nel talamo: non bisogna avere fretta.”

"Quella violetta" chiude la raccolta con la storia di un amore clandestino frutto di un tradimento.

 

Brevi note biografiche

Maria Francesca Cupane è nata a Roma dove tuttora risiede. Dopo il lavoro, e dopo essersi presa cura della sua  famiglia, dedica il suo tempo libero alla sua grande passione: la lettura. 

Da qualche anno ha iniziato a scrivere e grazie al suo impegno si è distinta in diverse iniziative letterarie come la Prima Edizione Premio web La stella rosa, "Scrivi per O Clock" , il Premio Aberoandronico, il concorso "Una goccia d’amore", e il concorso Malamore, un'iniziativa di Concita De Gregorio.

Le sue precedenti pubblicazioni sono state inserite nelle antologie di: Perrone Lab, Giulio Perrone Editore, Flanerì, L’erudita Erudita, Rac-corti, Romanzi in 100 parole oltre che sul web.

Francesca è un grande lettrice e dopo aver letto tantissimi libri ha realizzato la sua opera prima "I fiori degli uomini" (Edilet – ottobre 2012) una raccolta di racconti scritta in prima persona maschile, e questo suo secondo libro dal titolo ‘Déjà vu’ (Wannaboo – marzo 2013).

 

Tra i suoi autori preferiti Verga, Pirandello, Svevo, Fallaci, Flaubert, Wilde, Wells, Austen, Lewis, Bach. Oltre a questi citati ha apprezzato anche lo stile di Hemingway, Bukowski, Sedaris, D.F.Wallas.

 

Info e Contatti

 

 

Facebook: https://www.facebook.com/mariafrancesca.cupane

Twitter: https://twitter.com/MFCupane

 

Distribuzione Digitale: http://www.wannaboo.com

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

 

Fonte della notizia: http://www.wannaboo.com/#!portfolio-item/deja-vu-racconti/

]]>
Un pensiero al giorno per stare meglio con noi stessi: La Palestra dell'anima Sun, 23 Mar 2014 15:02:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/313007.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/313007.html MyPresslab MyPresslab La Palestra dell'anima, l'esperimento editoriale "dell'anno" 

La Palestra dell'Anima è una serie di 12 e-books, uno per ogni mese dell'anno, contenenti un pensiero al giorno per stare meglio con noi stessi. 

 

Dopo il grande successo dei volumi precedenti con più di 5000 copie scaricate da iTunes, continuerà per tutto il 2014 la fortunata serie "La Palestra dell'anima" Di Salvatore De Pasquale in detto "Depsa" ed edito da Wannaboo.

 

A conferma dell'ottima riuscita del progetto editoriale, il mese di marzo 2013 l'ebook di Depsa è rimasto primo in classifica nella categoria "religione e spiritualità" di iTunes per oltre un mese, mentre gli altri volumi sono sempre stati nella "top 5" sin dal giorno del loro lancio, raccogliendo una valutazione media di 4,5 stelle su 5.

 

Lo scopo della raccolta è di aiutare chiunque, anche chi crede di non averne bisogno, ad affrontare la vita, con le sue inevitabili difficoltà e coi suoi alti e bassi, dando degli esercizi pratici per rafforzare l’anima e lo stato vitale.

 

Un libro dedicato a chi vuole vivere meglio, in pace con se stesso e con gli altri, cercando di far capire al lettore che ogni giorno va vissuto alla stessa maniera, ossia  vivendolo con gratitudine e con la consapevolezza che è un giorno unico e irripetibile.

 

La chiave narrativa del libro scelta dall'autore è quella di associare le proprie esperienze personali con i  pensieri dei più grandi pensatori della storia, non necessariamente personaggi religiosi.

 

Il progetto editoriale de “La palestra dell’anima “ è destinato ad andare avanti per tutto il 2014, sempre mensile, e inoltre è previsto un nuovo progetto, sullo stesso tema, dal titolo “Cento semi di speranza “.

 

L'autore

Salvatore De Pasquale detto Depsa - presente su wikipedia al link http://it.wikipedia.org/wiki/Depsa - è un autore televisivo, musicale e scrittore storico nel mondo dello spettacolo italiano e internazionale. Da oltre un decennio si è dedicato ad approfondire la sua spiritualità attraverso studi, seminari in Italia e in Francia, dove ha avuto l’onore di incontrare anche il Dalai Lama. Da qualche anno, mette a disposizione u Facebook ogni giorno le sue ricerche sui grandi pensatori, e le sue riflessioni. “La palestra dell’anima” è un condensato delle sue esperienze, un libro nato su richiesta di tanti suoi estimatori, comodo e pratico da usare ogni giorno, con contenuti sempre diversi, che non hanno nessun riferimento specifico ad alcuna religione, ma sicuramente aiutano la spiritualità e la forza interiore di chi legge.

 

Distribuzione Digitale: http://www.wannaboo.com 

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab 

]]>
"Che fine hanno fatto i merli?" un libro di racconti di vita vissuta Fri, 07 Feb 2014 16:54:26 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/308183.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/308183.html MyPresslab MyPresslab "Che fine hanno fatto i merli?" è il primo libro di Stefano Venturini, originario di Orzinuovi (Brescia), che con una serie di racconti ricorda i fatti più significative della sua vita e delle persone che hanno maggiormente colpito i suoi occhi e il suo animo, creando immagini indelebili che ha deciso di condividere con tutti coloro che vorranno leggere il suo libro.

 

Stefano ha 37 anni, è un grande appassionato di libri ed è la prima volta che si mette alla prova come scrittore. Tra i suoi autori preferiti e che hanno maggiormente influenzato la sua scrittura, ci sono Charles Bukowski con il suo “Pulp”, Kundera, con il suo romanzo “L’insostenibile leggerezza dell'essere” e sopratutto “Cattedrale” di Raymond Carver, che ha dato il via al suo viaggio di non ritorno nell'affascinante mondo del racconto breve. Oltre a questi 3 grandi artisti, Stefano si è appassionato anche ad autori come Hemingway, Flannery O’Connor, Charles D’ambrosio, Alice Munro e Amy Hempel , Jean-Claude Izzo.

 

Dalla lettura di questi grandi autori Stefano ha sviluppato la sua linea stilistica che potremmo definire anche "racconto per immagini", che trae linfa vitale dai suoi ricordi personali. Nelle sue storie, le immagini nella sua testa, a volte chiare e volte meno, all'improvviso vengono messe a fuoco e prendono vita nelle sue parole per essere trasmesse al lettore. 

 

Breve sinossi dei racconti

 

Il libro di Stefano Venturini contiene 7 racconti che parlano di 7 momenti importanti nella sua vita personale. Momenti unici, ma è facile identificarsi in alcune situazioni che molti di noi avranno sicuramente vissuto o visto accadere. Si inizia con un ricordo di Stefano “bambino”, che all'età di sei anni rimane a tal punto affascinato dalle parole di un prete sulla vita e i miracoli di Gesù, che decide di trasformare il proprio Big Jim nel Cristo. Nel racconto “Che fine hanno fatto i merli?”, che dà il titolo alla raccolta, parla di un momento difficile della vita di suo padre; è stata proprio una sua frase: “Sono vecchio…” pronunciata una sera a tavola con così tanta sconsolazione nella voce, da folgorarlo a tal punto da spingerlo a scrivere un racconto su di lui. Il terzo racconto si intitola "Ciocche".  L'idea di scriverlo è nata quando un amico dell'autore gli ha raccontato la tragedia che lo aveva toccato, quello della giovane moglie che stava morendo di cancro. "Qualcosa di bello"  nasce dopo aver sentito una persona discutere con un'altra della mamma malata ricoverata in una casa di riposo. In questo racconto non si parla solo della malattia e dalla vecchiaia, ma anche della crisi economica. Il quinto racconto si intitola “La carpa”, in questo testo il tema è quello del ricordo e dell'omaggio di un figlio al proprio genitore. Il sesto racconto si intitola “Anche Barbie se n'era andata”, racconta di un ragazzo che passa le giornate chiuso in casa a leggere libri a guardare la televisione. Un giorno sente giungere sul pianerottolo delle persone che sono lì perché vogliono comprare l'appartamento dirimpetto, per lui è un momento di felicità incontenibile ma la sorte gli giocherà un brutto scherzo. Il settimo ed ultimo racconto si intitola “A.D.E.”, nasce dalla voglia dell'autore di scrivere qualcosa di surreale, ma che avesse tuttavia un nesso con fatti reali ed attuali. Quindi ha immaginato un commercialista alle prese con un viaggio per portare dei soldi sporchi in Svizzera, e che durante tale viaggio fa la conoscenza di personaggi oscuri ed insoliti, un piccolo racconto per giocare con i confini tra la legalità e l'illegalità nella vita di tutti i giorni.

 

Un libro “reale”, dove gli eroi sono persone comuni alle prese con gli ostacoli che la vita spesso ci pone davanti.

 

https://itunes.apple.com/it/book/che-fine-hanno-fatto-i-merli/id784051767

http://www.amazon.it/dp/B00HE18WEE

 

Distribuzione Digitale: http://www.wannaboo.com

 

Fonte: http://www.wannaboo.com/#!portfolio-item/che-fine-hanno-fatto-merli-un-libro-di-racconti-di-vita-vissuta/

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
Soul.Scream: il primo singolo e il loro Christian Rock "Made in Italy" Thu, 23 Jan 2014 19:00:45 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/306594.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/306594.html MyPresslab MyPresslab Dopo quasi 2 mesi dal lancio del secondo album "Distanze", i Soul.Scream continuano la promozione del loro primo singolo "Le Distanze" con un video-clip realizzato ad hoc da  Samuele "Bagana" Giannicola per presentare il primo capitolo della storia di Greta. I 3 Brani dell'EP infatti, "Le Distanze", "Circuiti" e "Infinito" raccontano la storia di una giovane ragazza alle prese con i problemi della vita di tutti i giorni e del significato più profondo delle "cose". 

Il video-clip di "Le Distanze è stato realizzato mediante l'utilizzo di diverse tecniche: la “motion graphics” che consiste nella messa in movimento di materiale grafico, unita alla “kinetic typography”, una tecnica che sfrutta l'animazione del testo per esprimere idee e concetti.

Lo stile sporco e pieno si sposa alla perfezione con le sonorità elettroniche del brano, mentre

la rappresentazione letterale piuttosto che "espressiva" di alcuni concetti, rende efficace la comprensione del messaggio. Bagana infatti ha realizzato un vero e proprio “lyric-video” ricco di effetti grafici, in questo modo il susseguirsi di parole e immagini rispetta una precisa drammaturgia musicale, che mantiene viva l'attenzione di chi osserva senza stancare. 

Il brano "Le Distaze", scelto come primo singolo,  parla dell’adolescenza di Greta, la protagonista della storia che attraversa tutto l'EP. Greta è una ragazza come tante, che si affaccia alla vita con l’entusiasmo tipico di chi ha tutto davanti. Le esperienze che affronta e i primi confronti col mondo che la circondano, rappresentato in primo luogo dall’ambiente scolastico e da quello familiare, la espongono ai primi dubbi e la fanno riflettere su quanto sia in fondo fragile l’esistenza umana. In definitiva, la vita non è altro che una lunga serie di circostanze in cui ciascuno protende i propri sforzi al fine di trarne il massimo guadagno. Questo, porta le persone a vivere i propri rapporti personali in modo distante, facendo si che le ragioni che ci spingono a vivere i nostri sogni siano incomprensibili agli altri e viceversa. Tutto questo anticipa a Greta una verità profonda, che le sarà rivelata in seguito, e che investe la vera essenza della natura umana, composta da una identità intima e privata inaccessibile a chiunque, in cui l’infinito e il finito si toccano, quella parte che biblicamente è definita anima, in cui l’uomo entra in contatto con Dio. In questa dimensione ogni distanza viene colmata, non v’è più nulla di incomprensibile e si è liberi di esprimere sé stessi. Questa sarà poi il punto di partenza che porterà Greta a intendere la grandezza e la profondità dell’amore che ha spinto un uomo chiamato Gesù, incarnazione vivente del Dio creatore, a morire per i peccati di molti e chiamare a sé chiunque sia disponibile ad accoglierLo rinunciando a sè stesso.

Il Video: http://www.youtube.com/watch?v=lCC4TedGoDQ

È importante sottolineare che questo brano non è passato inosservato e che è gia stato segnalato da alcune redazioni:

Toscana Rock  - "Soul.Scream: nel mondo della musica c'è ancora Religione"

 

Musica Cristiana.it -  "un affresco musicale contemporaneo ben confezionato che offre testi non banali, tra citazioni bibliche e rielaborazioni poetiche, frammenti di un tutto da osservare in prospettiva."

 

Evengelici.net - "l'album conferma le potenzialità e l'originalità - per stile e contenuti - del progetto"

 

Sito: http://soulscream.it/

Facebook: https://www.facebook.com/soulscreamband

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
Soul.Scream: il primo singolo e il loro Christian Rock "Made in Italy" Thu, 23 Jan 2014 19:00:45 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/306595.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/306595.html MyPresslab MyPresslab Dopo quasi 2 mesi dal lancio del secondo album "Distanze", i Soul.Scream continuano la promozione del loro primo singolo "Le Distanze" con un video-clip realizzato ad hoc da  Samuele "Bagana" Giannicola per presentare il primo capitolo della storia di Greta. I 3 Brani dell'EP infatti, "Le Distanze", "Circuiti" e "Infinito" raccontano la storia di una giovane ragazza alle prese con i problemi della vita di tutti i giorni e del significato più profondo delle "cose". 

Il video-clip di "Le Distanze è stato realizzato mediante l'utilizzo di diverse tecniche: la “motion graphics” che consiste nella messa in movimento di materiale grafico, unita alla “kinetic typography”, una tecnica che sfrutta l'animazione del testo per esprimere idee e concetti.

Lo stile sporco e pieno si sposa alla perfezione con le sonorità elettroniche del brano, mentre

la rappresentazione letterale piuttosto che "espressiva" di alcuni concetti, rende efficace la comprensione del messaggio. Bagana infatti ha realizzato un vero e proprio “lyric-video” ricco di effetti grafici, in questo modo il susseguirsi di parole e immagini rispetta una precisa drammaturgia musicale, che mantiene viva l'attenzione di chi osserva senza stancare. 

Il brano "Le Distaze", scelto come primo singolo,  parla dell’adolescenza di Greta, la protagonista della storia che attraversa tutto l'EP. Greta è una ragazza come tante, che si affaccia alla vita con l’entusiasmo tipico di chi ha tutto davanti. Le esperienze che affronta e i primi confronti col mondo che la circondano, rappresentato in primo luogo dall’ambiente scolastico e da quello familiare, la espongono ai primi dubbi e la fanno riflettere su quanto sia in fondo fragile l’esistenza umana. In definitiva, la vita non è altro che una lunga serie di circostanze in cui ciascuno protende i propri sforzi al fine di trarne il massimo guadagno. Questo, porta le persone a vivere i propri rapporti personali in modo distante, facendo si che le ragioni che ci spingono a vivere i nostri sogni siano incomprensibili agli altri e viceversa. Tutto questo anticipa a Greta una verità profonda, che le sarà rivelata in seguito, e che investe la vera essenza della natura umana, composta da una identità intima e privata inaccessibile a chiunque, in cui l’infinito e il finito si toccano, quella parte che biblicamente è definita anima, in cui l’uomo entra in contatto con Dio. In questa dimensione ogni distanza viene colmata, non v’è più nulla di incomprensibile e si è liberi di esprimere sé stessi. Questa sarà poi il punto di partenza che porterà Greta a intendere la grandezza e la profondità dell’amore che ha spinto un uomo chiamato Gesù, incarnazione vivente del Dio creatore, a morire per i peccati di molti e chiamare a sé chiunque sia disponibile ad accoglierLo rinunciando a sè stesso.

Il Video: http://www.youtube.com/watch?v=lCC4TedGoDQ

È importante sottolineare che questo brano non è passato inosservato e che è gia stato segnalato da alcune redazioni:

Toscana Rock  - "Soul.Scream: nel mondo della musica c'è ancora Religione"

 

Musica Cristiana.it -  "un affresco musicale contemporaneo ben confezionato che offre testi non banali, tra citazioni bibliche e rielaborazioni poetiche, frammenti di un tutto da osservare in prospettiva."

 

Evengelici.net - "l'album conferma le potenzialità e l'originalità - per stile e contenuti - del progetto"

 

Sito: http://soulscream.it/

Facebook: https://www.facebook.com/soulscreamband

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
"Tanto, non ne uscirai vivo" un libro per dar vita alla follia Sun, 12 Jan 2014 11:37:55 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/305360.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/letteratura/305360.html MyPresslab MyPresslab Ogni giorno ci riserva piccoli spunti per immaginare situazioni spesso fuori dall'ordinario, che riflettono desideri ed emozioni....

“Tanto, non ne uscirai vivo” è una raccolta di 12 racconti scritti dalla giovane e promettente  Martina Melgazzi. Le storie raccontate dall'autrice prendono spunto dalla vita quotidiana, da azioni comuni per ognuno di noi, come l'atto di svegliarsi la mattina, quando invece di andare al lavoro o all'università, desideriamo soltanto restare immersi nel tepore delle nostre lenzuola. 

12 Racconti in cui l'autrice del libro mette a nudo i propri pensieri e le proprie fantasie, spingendo il lettore allo stesso esercizio, trasportandolo in un mondo dove il passato, il presente e il futuro non vengono rappresentati come un racconto descrittivo che segue una linea temporale definita, ma come una serie di storie scaturite dagli spunti che la realtà circostante continuamente  offre.

Una scrittura semplice e poetica ma allo stesso tempo onirica, con cui  Martina parla delle emozioni scaturite dalla realtà quotidiana fondendo prosa, poesia e follia, per interpretare in modo fluido e onirico esperienze concrete o ordinarie. 

La trama di “Tanto, non ne uscirai vivo” si sviluppa attorno all'esistenza dell'autrice ma al tempo stesso anche del lettore, anche se il vero protagonista del libro è l'evento scatenante o la situazione che da il via alle fantasie raccontate raccontate nel testo.

 

Di seguito alcuni estratti del libro:

 

«Il calore non viene dalla sabbia, ma dalle lenzuola calde e sudaticce. 07:00, il mondo crolla e l'aria inizia a vibrare minacciosa, sempre di più, sempre di più, sempre di più. Me la sento nel cranio, quella vibrazione: contrae ogni sinapsi mal funzionante e mi fa desiderare di essere altrove, possibilmente sul corno equatoriale di un punto dimenticato da tutti gli dei del Walhalla. E poi, l'illuminazione mistica. Per tutti gli dei del Walhalla! Ah. Era solo la sveglia. Merda».

 

"La corretta etimologia delle parole è quella errata. Mi ritrovo in una botte di vetro, ma, romanticismo a parte, mi sento urgentemente prossima all’implosione. Implosione di me stessa? Implosione del vetro? Non saprei, ma, per una volta, vorrei incantare l’attenzione di voi tutti con una detonazione rispettabile. Sono nuda, dentro la mia prigione"

 

Martina Melgazzi nasce a Brescia l'8 agosto del 1993. Nel 2012 ottiene il Diploma di Maturità Scientifica e cambia la rotta dei suoi studi, iscrivendosi alla Facoltà di Lettere Moderne. Coniuga i suoi impegni nel sociale e nella politica con la sua grande passione per la scrittura: scrive come articolista per la rivista giovanile "Storie Cultural Pop" e cura un blog di scrittura creativa e di diffusione di eventi culturali chiamato "Sono, dunque scrivo".

 

L'ispirazione per questi brevi racconti nasce da due fattori: da una passione per i testi corti ed immediati da leggere e dal desiderio di utilizzare una prosa poetica che metta in risalto il potere delle parole e della fantasia, senza seguire un ordine logico.

Per scrivere il suo libro Martina ha utilizzato come riferimento la serie televisiva Scrubs e la scrittura di Henry Miller e di Chuck Palahniuk.

 

Info e Contatti

Mail:  martina.melgazzi@gmail.com

blog: www.sonodunquescrivo.blogspot.com

twitter: @MartinaMelgazzi

 

Distribuzione Digitale

http://www.wannaboo.com

Fonte: http://www.wannaboo.com/#!portfolio-item/947/

 

Dove Acquistare:

iTunes - https://itunes.apple.com/it/book/tanto-non-ne-uscirai-vivo/id737479394

Amazon - http://www.amazon.com/Tanto-uscirai-vivo-Italian-Edition-ebook/dp/B00GF2R7GC

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
"Il Natale di Scanzonata" su Radio Popolare il 24 Dicembre alle 22:40 Sat, 21 Dec 2013 12:56:44 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/304162.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/304162.html MyPresslab MyPresslab Roberto Manfredi e Roberto Caselli augurano Buon Natale a tutti gli ascoltatori di Radio Popolare con una puntata speciale di "Scanzonata"

Martedì 24 dicembre alle 0re 22.40 va in onda una puntata speciale di Scanzonata du Radio Popolare Network. Essendo la vigilia di Natale, i due conduttori Roberto Manfredi e Roberto Caselli regaleranno agli ascoltatori del programma cult alcuni inediti e una serie di canzoni fuori catalogo nel vasto repertorio delle canzoni satiriche, unoristice e comiche italiane. 

Non solo canzoni ma anche spezzoni live di sketch di noti artisti italiani da Walter Chiari a Renato Pozzetto. Un modo semplice e scanzonato per pensare a un Natale più leggero e spensierato in tempi di crisi dilagante. Nel corso del periodo di feste andranno in onda ogni martedì le migliori trasmissioni di questo primo ciclo di puntate andate in onda dallo scorso ottobre a dicembre. La programmazione delle nuove puntate riprenderà dopo le feste con una valanga di nuovi ospiti, canzoni e temi d'attualità.  Auguri a tutti gli scanzonati d'Italia e dintorni.

Info e Contatti
Email: robemanfredi@gmail.com
Facebook: https://www.facebook.com/roberto.manfredi.965

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com
email: comunicati@mypresslab.com
skype: mypresslab

]]>
Soul.Scream presentano il nuovo EP: Distanze | Christian Rock Thu, 28 Nov 2013 17:45:57 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/301589.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/rock/301589.html MyPresslab MyPresslab Percepirò tutte le distanze... tra di me e i sogni della gente

Il ritornello che anticipa la storia di Greta, la protagonista del nuovo EP dei Soul.Scream, che a colpi di sintetizzatori ed effetti elettronici, raccontano la vita di una ragazza come tante, delle sue paure, aspettative, del rapporto con sé stessa e con gli altri. Questo è solo l'inizio di un viaggio in cui Greta è alla ricerca del significato delle proprie azioni cercando la comprensione del concetto dell'essere e dell'avere, attraverso la sua sofferta ma sempre viva fede in Dio.

Sonorità Elettroniche ispirate all'elettro-pop del 2000 e ritmiche rock-funk provenienti dall'underground indipendente italiano, fanno da sfondo al Christian Rock dei Soul.Scream, una band che nella propria musica ha deciso di riflettere della loro fede Evangelica.

A tre anni dall'uscita del primo disco e con una formazione passata da un organico di 2 elementi a 5, i Soul.Scream tornano in pista con 3 interessanti brani e una nuova storia da raccontare.

Titolo EP: Distanze [EP]
Genere: pop-rock elettronico / christian rock
Anno: 2013
Registrazioni: Bigwave Studio (Livorno)
Missaggio e mastering: Stefano “Borrkia” Toncelli
Distribuzione digitale: Zimbalam (www.zimbalam.it)

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com
email: comunicati@mypresslab.com
skype: mypresslab

]]>
Renzo Arbore e Antonio Ricci ospiti a Scanzonata Fri, 22 Nov 2013 22:12:27 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/300943.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/spettacoli/300943.html MyPresslab MyPresslab Grosso colpo di Scanzonata, la trasmissione cult di Radio Popolare Network in onda ogni martedì alle 22.40 in diffusione nazionale e in streaming su www.radiopopolare.it.

Dopo Dario Fo, gli autori più noti della satira televisiva italiana, Renzo Arbore e Antonio Ricci, raccontano aneddoti, scoop, fatti e misfatti sulla censura mediatica, da “L’Altra Domenica” a “Striscia la notizia”, passando per “Alto gradimento” e “Matrioska”.

La puntata condotta da Roberto Manfredi e Roberto Caselli andrà in onda martedì 26 novembre alle 22.40. Gustosi gli aneddoti raccontati dai due autori, per esempio Arbore racconterà che Bettino Craxi fece ascoltare la canzone “Spadolini nella jungla” allostesso Spadolini ex presidente del Consiglio, avvertendolo che molto spesso, i cantastorie anticipano i tempi. Il cantastorie in questione era Renzo Arbore.

Ricci racconterà ancora di più, dalle interrogazioni parlamentari, alla censura in Rai quando era autore di Beppe Grillo, dal nudo di Moana Pozzi a Matrioska, a “Drive In”, fino alle infinite querele collezionate nel corso della sua invidiabile carriera di autore satirico.

Non sarà da meno la colonna sonora della puntata, da “Cara Ti Amo” di Elio e Le Storie Tese censurata nel 1991 persino al concertone del Primo Maggio, a “Se io fossi Dio” di Giorgio Gaber che lui stesso presentò in anteprima a Radio Popolare perché nessuna radio nazionale allora, osava trasmetterla. Insomma, per farla breve: una puntatona!

Roberto Manfredi e Roberto Caselli vi aspettano all’ascolto, martedì 26 novembre alle 22.40 e in diretta streaming su www.radiopopolare.it

 

Info e Contatti

Email: robemanfredi@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/roberto.manfredi.965

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
I 7 vizi capitali secondo Scanzonata... le anticipazioni sulla prossima puntata Mon, 11 Nov 2013 18:06:38 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/299442.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/299442.html MyPresslab MyPresslab Mara Maionchi ed Enzo Iacchetti ospiti della nuova puntata di Scanzonata il 12 Novembre alle 22:40 su Radio Popolare

Vizi capitali, vizi privati e vizietti sono gli ingredienti della settima puntata di Scanzonata, in onda martedì 12 novembre alle 22.40 su Radio Popolare Network e in diretta streaming dal sito www.radiopopolare.it. Gli autori e conduttori della trasmissione, Roberto Manfredi e Roberto Caselli, faranno confessare a Enzo Iacchetti e all’inossidabile Mara Maionchi i loro vizietti preferiti. 

 

Iacchetti, attualmente in tournèe  con il musical "Il vizietto" insieme a Marco Columbro, parlerà del suo vizio capitale preferito: la gola. Mara Maionchi invece, confesserà come è riuscita a sconfiggere il 2vizio del gioco", facendosi impedire l’accesso nei casinò italiani, compreso quello di Sanremo. Accuratissima la colonna sonora delle canzoni in tema, dalla canzone madre di Giorgio Gaber, "L’obeso", a "Monetine" di Daniele Silvestri, passando per "Pippa di meno" canzone-bonsai di Enzo Iacchetti e "Sbrinati" di Gianfranco Manfredi, dedicata ai dipendenti da cannabis. In apertura di trasmissione Roberto Manfredi anticipa alcuni temi dell’autobiografia di Mike Tyson : "True" in uscita in Italia il 19 novembre. Non solo un’autobiografia ma un vero e proprio elogio ai 7 vizi capitali che sono costati all’ex pugile qualcosa come 300 milioni di dollari. Se volete disintossicarvi da qualche vizio, ascoltate Scanzonata, martedì 12 novembre dalle ore 22.40 su Radio Popolare Network.

 

Info e Contatti

Email: robemanfredi@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/roberto.manfredi.965

 

Ufficio Stampa Online | myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
Crop & Rock Circles il nuovo album dei Natural Sound Killers (NSK) Sat, 02 Nov 2013 23:58:10 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/blues/298497.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/blues/298497.html MyPresslab MyPresslab Crop & Rock Circles è un album di cover rock-blues prodotto dall’Etichetta After Life Music Dimension

Dall’Italia agli USA Passando per Vigevano con il primo album dei “Natural Sound Killers”

 

"Suonare un repertorio che comprendesse i classici del blues e del rock"... è questa l'idea che ha unito Marco Germani (chitarrista-produttore-autore) e l'amico Krenna, cantante dotato di una voce di stampo rock-blues, con un vasto repertorio solista che comprende cantanti come E. Clapton, Sting, J. Cocker, J. Healey, L. Richie e B. Springsteen. Al consolidato duo si aggiungeranno ben presto Sebastiano Broglia, già bassista insieme a Mr. Germani nei "Purpleness" e in "Limbo Neutrale", e Dario Zuk, batterista e voce solista proveniente dall'underground pavese. 

 

Il quartetto dal sound tipicamente americano propone cover di Clapton, Dire Straits e Stevie Wonder, con una formula basata sul groove di basso e batteria, sui soli di Marco e le voci di Krenna e Zuk.

 

Nell'album sono contenute cover di genere rock-blues, alcuni brani sono molto famosi, altri più "da intenditori" del genere.

 

Titolo Album: "Crop & Rock Circles"

Genere: Rock Blues

Etichetta: After Life Music Dimension | http://www.afterlifemusicdimension.com

 

Tracklist:

1. Before You Accuse Me (B.Diddley)

2. Jumpin' Jack Flash (M.Jagger, K.Richards)

3. While My Guitar Gently Weeps (G.Harrison)

4. Footloose (K.Loggins)

5. Sleeping on the Sidewalk (B.May)

6. Money for Nothing (M.Knopfler, Sting) 

7. Purple Rain (Prince)

8. It's Probably Me (Sting, M.Kamen, E.Clapton)

 

La Band:

Andrea “Il Krenna” Pistoia: voce solista, backing vocal e chitarra acustica

Marco Germani: chitarra elettrica e acustica

Sebastiano Broglia: basso elettrico

Dario Zuk: voce solista, backing vocal e batteria 

 

Artisti che Hanno Collaborato nella realizzazione dell'album e/o che si esibiscono live come ospiti

Backing vocals: Alex the king of the night (Sandro Pareschi)

Sax: Jonathan Norani

Harmonica: Giangi Daverio 

Keyboards: Roberto Perduca

E dal vivo si esibiranno graditi ospiti amici degli NSK e di AFTERLIFE.

 

A questo link potete ascoltare un’anteprima dei brani: http://youtu.be/RSv2drELJBQ

 

Info e Contatti

Email:  info@after-life.it

Facebook: www.facebook.com/NaturalSoundKillers

YouTube Channel: www.youtube.com/NaturalSoundKillers

Sito: www.afterlifemusicdimension.com

 

Ufficio Stampa Online

myPressLab.com

Email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>
#Scanzonata - una puntata esagerata per parlare di Calcio Sat, 02 Nov 2013 02:11:57 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/298466.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/musica/varie/298466.html MyPresslab MyPresslab Gene Gnocchi, Flavio Oreglio, Enrico Ruggeri e Massimo Ghini ospiti di #Scanzonata per parlare di Calcio e Musica su Radio Popolare

 

Martedì 5 novembre alle 22.40, su Radio Popolare Network e in diretta streaming dal sito www.radiopopolare.it , Scanzonata diventa esagerata. Alla trasmissione partecipano ben 4 ospiti: Gene Gnocchi, Flavio Oreglio, Enrico Ruggeri e Massimo Ghini, tutti uniti appassionatamente per discutere sulla grande ossessione italiana: il calcio. Gene Gnocchi racconta il periodo in cui era tesserato nel Parma Calcio al minimo sindacale offrendo alcuni esilaranti e inediti "Rompipallone" come l’omonima sua rubrica della Gazzetta Sportiva. Flavio Oreglio racconta le sue dimissioni da tifoso dopo la finale di Supercoppa tra la Juventus e il Napoli disputata a Pechino, Enrico Ruggeri parla del futuro indonesiano dell’Inter e delle ripetute richieste (da lui rifiutate) per scrivere l’inno dei neroazzurri, mentre Massimo Ghini svela il miracolo della Roma prima in classifica e delle sue dispute nei confronti dei taxisti laziali.

 

Rigorosamente in tema la colonna sonora delle canzoni Scanzonate sul calcio, da "Nessuno allo stadio" e "Ameri" di Elio e Le Storie Tese fino a "Siamo una squadra fortissimi" di Checco Zalone e al "Grande Raccordo anulare" di Corrado Guzzanti, una puntata davvero esagerata.

 

Per ascoltarla ovunque voi siate, anche all'estero è sufficiente entrare dal vostro pc sul sito di radio popolare e cliccare sul logo "ascolta la diretta". I fans di Scanzonata sono anche all'estero grazie all'instancabile lavoro dei due autori e conduttori della trasmissione: Roberto Manfredi che ha un’agenda telefonica con tutti i numeri di telefono possibili, da Gene Gnocchi a Obama, e Roberto Caselli giornalista musicale esagerato.

 

Scanzonata va in onda tutti i Martedì alle 22.40 su Radio Popolare Network.

 

Info e Contatti

Email: robemanfredi@gmail.com

Facebook: https://www.facebook.com/roberto.manfredi.965

 

Ufficio Stampa Online

myPressLab.com

email: comunicati@mypresslab.com

skype: mypresslab

]]>