Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Artinconnessione Comunicati.net - Comunicati pubblicati - Artinconnessione Sun, 20 Sep 2020 07:35:30 +0200 Zend_Feed_Writer 1.12.20 (http://framework.zend.com) http://zend.comunicati.net/utenti/9486/1 INFINITO FUTURO (1984 Orwell) dal 17 febbraio al 20 marzo 2011 - SEMINTEATRO Wed, 02 Nov 2011 18:25:33 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/149784.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/149784.html Artinconnessione Artinconnessione SEMINTEATRO

via Adelaide Bono Cairoli, 3 - Roma, 00154

 

L’ATTORE IN MOVIMENTO

presenta

 

 


       INFINITO FUTURO

       scritto e diretto da Antonio Sanna

 

        liberamente ispirato a “1984” di Orwell

 

 

Con : Laura Amadei ; Ezio Conenna; Gianfranco Miranda; Giulio Pierotti; Antonio Sanna; Francesco Sechi ; Stefano Thermes

 

Una società in cui la verità viene non imposta ma nascosta sotto cumuli di opinioni, versioni, informazioni inutili; una società in cui anche l’informazione e la cultura sono sottoposte alla logica del consumo, come pure i rapporti fra le persone; una società che si considera libera, anzi la più libera, perché offre tavole con cibi infiniti per abbuffate coatte, perché la sua produzione di parole e di merci è in continua frenetica crescita in una proiezione di futuro infinito che sogna la prima civiltà immortale. Se banalmente e comodamente si pensa che la libertà sia proporzionale al numero di opzioni disponibili, meno comodo è pensare che essa sia uno stato interiore legato alla capacità di scelta, anche fra due sole possibilità.

 
INFINITO FUTURO propone uno scenario post-contemporaneo sul modello di “1984” di Orwell, in un’ambientazione evocativa e simbolica che lascia allo spettatore il compito di costruirsi le proprie immagini.

Lo spettacolo, per il suo impianto scenico, offre a ciascuno la possibilità di un punto di vista diverso. Il montaggio delle scene ha un ritmo vario e incalzante. I sette attori, seduti in ordine sparso accanto agli spettatori, sono come i casuali officianti di un rito doloroso e grottesco, i rappresentanti del malessere inconsapevole dell’umanità.

 

dal 17 febbraio al 20 marzo 2011


dal giovedì alla domenica

giovedì, venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 17,30
Biglietto unico:
12 €  


http://www.seminteatro.com/

http://infinitofuturo.wordpress.com/

Guarda il promo: http://www.youtube.com/watch?v=liOal4zWYkE


]]>
Le Caramelle shock: un spettacolo per sempre - SABATO 15 gennaio - Officina Dinamo Tue, 01 Nov 2011 15:27:19 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/146906.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/146906.html Artinconnessione Artinconnessione SABATO 15 gennaio ore 21:30
officina Dinamo via Giovanni Brancaleone, 58 PIGNETO - ROMA

 Le Caramelle shock: un spettacolo per sempre
 scritto diretto ed interpretato da Francesca Ricci e Viola Barbara.
 
Le Caramelle si chiamano Mentafredda e Zuccherino e sono duo comico nato nell'estate del 2005.
Le Caramelle sono un racconto in diretta, un fotoromanzo, le fil rouge di una storia d’amore che diventa spettacolo.
Le Caramelle portano sul palco i sentimenti veri, intimi, provinciali e trascinano il pubblico in una risata liberatoria grazie a gags comiche, canzoni schizofreniche e assurdi dolci giochi di parole.
L’intento dello spettacolo è quello di divertire raccontando la verità, commuovere mostrando i dissapori di un singolare amore che, se nella vita vera è tristemente finito, sul palco ripercorre ‘eternamente’ la magia della possibilità nel suo eterno lieto fine. 
 
]]>
STAZIONE PIRANDELLO Nuntereggae più Uno spettacolo che attraversa l'immaginario folle del drammaturgo siciliano con le musiche di Rino Gaetano TEATRO SALA UNO dall' 8 al 27 novembre 2011 Mon, 24 Oct 2011 15:55:34 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/184531.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/184531.html Artinconnessione Artinconnessione Teatro Sala Uno
STAZIONE PIRANDELLO
Nuntereggae più 


con      
SABRINA DODARO    TONY ALLOTTA    IRMA CIARAMELLA    GABRIELE LINARI

          regia     GINO AURIUSO
                   aiuto regia    EDUARDO RICCIARDELLI
            assistente     NICOLE CALLIGARIS
   scene e e costumi     M. FRANCESCA SERPE

musiche di  RINO GAETANO

Debutta al Teatro Sala Uno, martedì 8 novembre 2011,  “Stazione Pirandello” di Gino Auriuso.
Uno spettacolo che
attraversa l’immaginario folle del drammaturgo siciliano

Un Teatro In Cui La Vita È Spoglia, Le Maschere Sono Nude.
Un Non-Luogo Fa Da Sfondo A Quattro Ombre Che Hanno Perduto L’uomo.
La Follia, Principio Fondamentale Della Condizione Umana.
Unico Modo Per Ricongiungersi Al Proprio Corpo.
Mezzo Per Scoprire Che, Rifiutando Il Mondo, Contestando I Rituali e Le Convenzioni Della
Vita Sociale, Si Può Scoprire Se Stessi e Salvarsi Dal Dramma Dell'esistenza.

Gino Auriuso utilizza una personalissima lente per inquadrare la follia della realtà, mettendo in luce i contatti tra l’Ombra e l’Uomo come momenti passeggeri, spesso irripetibili perché troppo forte il legame con le norme della società.
Attraverso un originale connubio fra i vari personaggi pirandelliani: il fallimento di Vitangelo Moscarda (Uno, Nessuno e Centomila) che deve accettare una nuova, ennesima, maschera; la finzione dell’ Enrico IV, dopo aver constatato che nulla è rimasto della sua gioventù,
del suo amore; la pazzia come unico mezzo di verità da parte di Ciampa; ancora la dimensione sognatrice e fanciullesca di Cotrone che fa da contrasto alla piccolezza dei Giganti della montagna ed infine il fischio del treno che dà a Belluca (il treno ha fischiato) la consapevolezza della sua condizione. A fare da cornice le musiche di Rino Gaetano che aiutano a creare immagini paradossali e improbabili, personaggi folli, allampanati, innamorati, con i loro nonsense e le loro raffinate e sottili denuncie..

 
Dall’ 8 al 27 Novembre 2011
Teatro Sala Uno   
Piazza di Porta San Giovanni,10  Roma
dal Martedì al Venerdì ore 21.00; Sabato ore 17.30 ed ore 21.00;  Domenica ore 18.00
Biglietti: 15 € ; 10 € ridotto (studenti – pensionati) ; 8 €  promozione gruppi superiori a 5 persone

Info Botteghino: 06 88976626 - Info 345 6956719 (Tesseramento Annuale 2 €)

promozione e ufficio stampa: ARTINCONNESSIONE  338.2006735 _  artinconnessione@gmail.com

  lascaletta.webs.com/stazionepirandello.htm     _     STAZIONE PIRANDELLO

]]>
INFINITO FUTURO (1984 Orwell) dal 17 febbraio al 20 marzo 2011 - SEMINTEATRO Sun, 02 Oct 2011 15:21:22 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/149593.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/149593.html Artinconnessione Artinconnessione SEMINTEATRO

via Adelaide Bono Cairoli, 3 - Roma, 00154

 

L’ATTORE IN MOVIMENTO

presenta

 

 


       INFINITO FUTURO

       scritto e diretto da Antonio Sanna

 

        liberamente ispirato a “1984” di Orwell

 

 

Con : Laura Amadei ; Ezio Conenna; Gianfranco Miranda; Giulio Pierotti; Antonio Sanna; Francesco Sechi ; Stefano Thermes

 

Una società in cui la verità viene non imposta ma nascosta sotto cumuli di opinioni, versioni, informazioni inutili; una società in cui anche l’informazione e la cultura sono sottoposte alla logica del consumo, come pure i rapporti fra le persone; una società che si considera libera, anzi la più libera, perché offre tavole con cibi infiniti per abbuffate coatte, perché la sua produzione di parole e di merci è in continua frenetica crescita in una proiezione di futuro infinito che sogna la prima civiltà immortale. Se banalmente e comodamente si pensa che la libertà sia proporzionale al numero di opzioni disponibili, meno comodo è pensare che essa sia uno stato interiore legato alla capacità di scelta, anche fra due sole possibilità.

 
INFINITO FUTURO propone uno scenario post-contemporaneo sul modello di “1984” di Orwell, in un’ambientazione evocativa e simbolica che lascia allo spettatore il compito di costruirsi le proprie immagini.

Lo spettacolo, per il suo impianto scenico, offre a ciascuno la possibilità di un punto di vista diverso. Il montaggio delle scene ha un ritmo vario e incalzante. I sette attori, seduti in ordine sparso accanto agli spettatori, sono come i casuali officianti di un rito doloroso e grottesco, i rappresentanti del malessere inconsapevole dell’umanità.

 

dal 17 febbraio al 20 marzo 2011


dal giovedì alla domenica

giovedì, venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 17,30
Biglietto unico:
12 €  


http://www.seminteatro.com/

http://infinitofuturo.wordpress.com/

Guarda il promo: http://www.youtube.com/watch?v=liOal4zWYkE


]]>
ECLETTICA FEST 7 edizione- LA CULTURA GIOVANILE IN SCENA - dal 7 al 24 luglio - Casale della Cervelletta Roma Mon, 27 Jun 2011 19:20:55 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/168771.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/168771.html Artinconnessione Artinconnessione ECLETTICA 2011

PALCOSCENICI ALTERNATIVI

7° edizione

dal 7 luglio  al 24 luglio   2011

CASALE  DELLA CERVELLETTA
VIA DELLA CERVELLETTA, 1 - Roma
 

 

18 GIORNI DI SPETTACOLI DAL VIVO E IMPEGNO SOCIALE
CONCERTI – TEATRO – EXPO – DIBATTITI - LABORATORI
IN SCENA LA CULTURA GIOVANILE

 

Eclettica - Festival di contaminazione culturale – per il settimo anno consecutivo sarà ospitata nella suggestiva coreografia creata dalle mura medievali del castello della Cervelletta, accolta tra gli sconfinati colori del parco dell’Aniene. Nei due palcoscenici si avvicenderanno nomi di spicco della produzione culturale indipendente contemporanea; mentre nelle sale del castello, proiezioni, collettive d’arte contemporanea, expo di fumetti, street art, video installazioni. Speciale la sezione Open Screen,vieni e proietta il tuo film (max 30’).



 

Eclettica apre le scene il 7 luglio  con 7 14 21 28, il teatro di ANTONIO REZZA e FLAVIA MASTRELLA, irriverenti, geniali, alternativi, unici. Il 9 luglio, presentiamo la prima romana dello spettacolo ILLOGICI SPOSTAMENTI DEL CUORE di Basilio Santoro, che ha deciso di di portare in scena a teatro il suo radiodramma di  ILLOGICA ALLEGRIA (LifeGate Radio), ispirato a Giorgio Gaber.  Il 10 luglio, nella giornata dedicata a  R-ESISTERE CON LA PALESTINA-HEBRON, lo spettacolo teatrale MADRE TERRA PALESTINA di Sara Picardo. 
L’ 11 luglio, in scena Gaspare Balsamo, che, c
ercando di cogliere alcuni dei tratti distintivi della cultura del meridione italiano,  che ha una sua propria storia e una sua identità, presenta TRESSSICILIE, in una prospettiva futura che guarda a quella matrice culturale sostenendone le interazioni col mondo della vita odierna e gli incroci spontanei con gli eventi e i processi del presente. Venerdì 15 luglio  un capolavoro della letteratura italiana che ci riguarda, ricordando la campagna di Russia (1941-1943), una guerra di invasione senza pretesto, tramite letture alternate del testo, alcune canzoni sul tema e la recitazione di Marcello Teodonio e SIMONE CRISTICCHI, seguono questa tragica epopea, dall’inizio alla fine, attraverso i suoi momenti salienti ne Li Romani in Russia, uno straordinario affresco epico in ottave classiche, che ricostruisce passo passo la spedizione.
Chiude il festival, dal 19 al 24 luglio  DIGNITÀ AUTONOME DI PROSTITUZIONE, uno spettacolo di Luciano Melchionna dal format di Betta Cianchini e Luciano Melchionna creatura teatrale pulsante di energia e vivida emozione. Tra piacevolissime conferme e nuovi arrivi estremamente intriganti, monologhi di lacerante intensità e momenti corali coinvolgenti e spassosissimi, puro e sfrenato godimento teatrale, che cerca di restituire la dignità all’arte della recitazione, del canto, del ballo, della scrittura, ultimamente troppo sottomesse alle regole del mercato.

Il suono, matrice del linguaggio comune che unisce, a dispetto di ogni barriera linguistica e sociale, si esprimerà in uno spazio concerti ampio e dedicato agli artisti italiani ed internazionali che riscoprono e mescolano ritmi e suggestioni contemporanee. Unica data italiana, l’ 8 luglio, per presentare a Roma il nuovo EP "The Harder They Fall" , FOREIGN BEGGARS  il gruppo che ha cambiato i connotati del Rap Made in Uk fondendolo con i bassi pesanti di Dubstep & DnB, seguiti dall' audiovisual live set più potente ed emozionante in circolazione di FRANK SENT US. .  Il 10 luglio, nella giornata dedicata a  R-esistere con la Palestina-Hebron, il concerto TAKADUM ORKESTRA, un ensemble di percussionisti la cui musica si ispira alle ritmiche del Nord Africa e Vicino Oriente.  L ’ 11 luglio, il concerto del gruppo  UNNADDARÈ, (in siciliano meridionale “ovunque”) siciliani, mediterranei, amanti tanto della tradizione quanto dell’innovazione, rappresentano, con le loro ritmiche trance, i testi in siciliano minimali e visionari, gli strumenti multietnici e quelli digitali, l’equilibrio fra le radici della musica popolare e la contemporaneità dominata dall’elettronica. Il 12 e 13 luglio spazio anche alla musica indipendente romana con: MURO DEL CANTO, SURGERY, KUTSO, EILDENTRORILFUORIILBOX84, MAMAVEGAS, IVASHKEVICH, CURANDERO E GIPSY ITALIEN sono solo alcuni nomi dello spaccato vario e non così usuale del panorama musicale del festival. Il 14 luglio al via il tour estivo del nuovo album    Solo una terapia dai CCCP all'estinzione per MASSIMO ZAMBONI e ANGELA BARALDI

Nelle due ore di concerto il pubblico torna a riascoltare le canzoni piu' amate, pogate e cantate dei grandi progetti CCCP e CSI. Il 16 luglio l’unica data romana del COLLE DER FOMENTO, storico gruppo hip hop romano, accompagnati da KAOS ONE & Dj TRIX +BROKENSPEAKERS. Spazio anche agli appassionati di reggae domenica 17 all’insegna del BASH FEVER: MACRO MARCO, DANCEHALL SOLDIERS, YAGA YAGA, BIG BAMBOO E FRISCO SOUND.

 

Eclettica è anche questo. Giornate importanti, dedicate a temi come la questione palestinese e l'amianto, approfonditi da dibattiti pomeridiani. Workshop e laboratori per grandi e bambini sul rispetto dell’ambiente e l’ecologia sostenibile. Inoltre visite guidate nella valle dell’Aniene su prenotazione (339.2434062 Mimmo Pietrangeli). Dalle 19 tutti i giorni aperitivi sonori, cucina e bar, fino alla consolle notturna con i dj più ballati della scena musicale romana.

 

 

 

TUTTE LE SERE DALLE ORE 19.00  APERITIVO MUSICALE
DUE PALCOSCENICI _ ZONA RISTORO _  STANDS DI ARTIGIANATO

CASALE DELLA CERVELLETTA
VIA DELLA CERVELLETTA 1 , ROMA 
(ingresso da via di Tor Cervara – uscita Tor Cervara
A-24 Roma L’Aquila Direz L’Aquila)



 Info:  www.ecletticafest.com       3382006735     -  3923860424

Ufficio Stampa: Artinconnessione –
chiaracrupi@artinconnessione.com

 

 

 

 

 

 

]]>
Gastone. Storia di teatro, d'amore di altre facezie di Massimiliano Coccia dal 26 al 30 aprile 2011 - Teatro dell' Orologio - Roma Wed, 20 Apr 2011 14:59:55 +0200 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/158716.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/158716.html Artinconnessione Artinconnessione


presenta

Gastone. Storia di teatro, d’amore e di altre facezie.


scritto e diretto da Massimiliano Coccia
aiuto regia: Martina Donati


con Alessandra Sani, Ivan Bellavista, Gerry Gherardi, Sara Platania, Simone Crisari

scenografia:  Francesco Petrone e Grazia Amendola

musiche: Roberto Fiore

tecnico audio/luci: Aulo Cerasomma


Una favola con un incipit contemporaneo.
A Roma, un  teatro abbandonato presto verrà abbattuto per lasciare il posto ad un supermercato.
L’ultima rappresentazione  spetta ad una giovane compagnia, che sceglie Gastone,  opera petroliniana del 1924.
Così
 Gastone, da "artista cinematografico, danseur, diseur, conquistatore di donne a getto continuo   diventa, in questo spettacolo, maschera e metafora di un teatro che non esiste più, di una realtà che piano piano scompare dai palchi.  Si trasforma in figura malinconica, intrisa di poesia.
Poesia di una città scomparsa tra le pieghe della modernità, sopravvissuta al presente senza illusioni.


Nel riadattamento di Coccia, Gastone diventa un uomo solo, alla ricerca del riscatto sulle scene, ma inevitabilmente schiacciato dal peso del suo passato,  
maschera e metafora di un teatro che non esiste più,  sostituito dalla fiction.

Lo spettacolo riproduce scenograficamente una casa degli anni ’20, con abitudini, costumi, musiche e  diventa registicamente un viaggio nelle atmosfere ormai dimenticate di una Roma semplice e antica allo stesso tempo, una città che viveva un rapporto simbiotico con i propri miti e la propria povertà.
Al contempo espone tematiche più che mai attuali, come l’affermazione del super-io in una società basata sulle apparenze, che si riflette nella ricerca spasmodica del successo, elemento estremamente labile e vano.
 Tra rabbia e risate la decisione di tentare l’impresa di raccontare quel teatro che non esiste più.


 

Lo spettacolo si avvale delle musiche originali del Maestro Roberto Fiore.

Nel foyer del teatro: Giorgia Marzi (pittrice dell’accademia di belle arti di Roma vincitrice del concorso per la realizzazione del manifesto Gastone 2011) presenterà una mostra personale di opere create sulla figura petroliniana. (china,  aquerelli, olio su tela) 


Gastone. Storia di teatro, d'amore di altre facezie.
dal 26 al 30 aprile 2011
ore 21.00 - Teatro dell'Orologio 
Via dè Filippini, 17 A , ROMA
Biglietti: Interi 12 € – Ridotti 10 €

Ufficio Stampa: Artinconnessione _
artinconnessione@gmail.com _  tel: 3382006735

]]>
Rassegna DCQ - I edizione - La Linea d'Ombra dal 28 marzo all' 8 aprile - Teatro SpazioUno Roma Wed, 23 Mar 2011 16:43:47 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/154826.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/154826.html Artinconnessione Artinconnessione  




La compagnia DoveComeQuando diretta da Pietro Dattola
presenta la

Rassegna teatrale DCQ - I edizione -
 “Linea d'Ombra”

dal 28 marzo al 10 aprile 2011
Teatro Spazio Uno di Roma


Una nuova occasione per focalizzare l’attenzione sulle compagnie che calcano le scene degli spazi off, selezionate per l’originalità e la contemporaneità delle scelte drammaturgiche.


Linea d'ombra

Laddove le cose iniziano a cambiare forma, dimenticano sé, viaggiano incerte e, lente, abbandonano braccia, colore, spigoli, materia e nome; prendono a rivelarsi per quello che non sono state, magari per quello che desiderano; cambiano luce e verità, forse significato. Il confine tra il giorno e la notte è la porta tra due mondi.

La rassegna è organizzata senza alcuna sovvenzione pubblica

Il 10 aprile, dopo lo spettacolo, si svolgerà la premiazione della rassegna e della I edizione del Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio.

Teatro Spazio Uno Vicolo dei Panieri 3 - Trastevere – Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Premio
Istituito nel 2009, il premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio consiste nella messa in scena del testo vincitore da parte della compagnia DoveComeQuando all'interno della sua collana di spettacoli intitolati all'amico e attore scomparso  Giuliano Gennaio, morto prematuramente il 20 aprile 2008.

La I edizione è stata vinta dal testo "Soriana" di Flavio Marigliani
(in scena a chiudere la Rassegna DCQ Linea d'ombra); la II da "Traditori" di Sergio Casesi.
Nel mese di aprile sarà pubblicato il bando della III edizione.


DOVECOMEQUANDO

È nostra convinzione che il bello stia nell’imparare e non nel ripetere innumerevoli volte e senza sforzo quanto già appreso; e che per fare del buon teatro non sia necessario disporre di mezzi imponenti - anzi.

I nostri spettacoli nascono intorno alla volontà di ricreare, qualunque sia il testo, un’atmosfera “altra” dalla realtà quotidiana, in un costante rimando al sogno, all'incubo o a mondi lontani dall’esperienza comune.



TEMA DELLA RASSEGNA

La linea d'ombra. Laddove le cose iniziano a cambiare forma, dimenticano sé, viaggiano incerte e, lente, abbandonano braccia, colore, spigoli, materia e nome; prendono a rivelarsi per quello che non sono state, magari per quello che desiderano; cambiano luce e verità, forse significato. Il confine tra il giorno e la notte è la porta tra due mondi; il chiaroscuro è il segreto della natura, lo spessore di una prospettiva, la radice di un punto di vista, inaspettato. Da un profilo nasce una storia. La linea d'ombra traghetta l'eclissi dal buio all'abbaglio e viceversa: cosa c'è lungo la sua direttiva? Cos'accade nell’orizzonte degli eventi? E un passo dopo? Quali occhi, quali mani, quali sensi possederemo noi? Il perimetro delle cose resterà sempre così come ci insegnano a disegnarlo?

Funamboli, equilibristi delle dimensioni, camminano in questa trincea, ultima e prima linea di un nuovo modo di dare e avere conoscenza: noi vi diamo il benvenuto.
Può una sola linea raggiungere la profondità?

Sì, se è d'ombra.

 


info: www.dovecomequando.net ; rassegnadcq@dovecomequando.net;  320-11.85.789
Ufficio Stampa : Artinconnessione ;
artinconnessione@gmail.com ; 3382006735


]]>
Rassegna DCQ - I edizione - La Linea d'Ombra dal 28 marzo all' 8 aprile - Teatro SpazioUno Roma Fri, 18 Mar 2011 11:58:22 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/154184.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/154184.html Artinconnessione Artinconnessione  




La compagnia DoveComeQuando diretta da Pietro Dattola
presenta la

Rassegna teatrale DCQ - I edizione -
 “Linea d'Ombra”

dal 28 marzo al 10 aprile 2011
Teatro Spazio Uno di Roma


Una nuova occasione per focalizzare l’attenzione sulle compagnie che calcano le scene degli spazi off, selezionate per l’originalità e la contemporaneità delle scelte drammaturgiche.


Linea d'ombra

Laddove le cose iniziano a cambiare forma, dimenticano sé, viaggiano incerte e, lente, abbandonano braccia, colore, spigoli, materia e nome; prendono a rivelarsi per quello che non sono state, magari per quello che desiderano; cambiano luce e verità, forse significato. Il confine tra il giorno e la notte è la porta tra due mondi.

La rassegna è organizzata senza alcuna sovvenzione pubblica

Il 10 aprile, dopo lo spettacolo, si svolgerà la premiazione della rassegna e della I edizione del Premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio.

Teatro Spazio Uno Vicolo dei Panieri 3 - Trastevere – Roma

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Il Premio
Istituito nel 2009, il premio di drammaturgia DCQ-Giuliano Gennaio consiste nella messa in scena del testo vincitore da parte della compagnia DoveComeQuando all'interno della sua collana di spettacoli intitolati all'amico e attore scomparso  Giuliano Gennaio, morto prematuramente il 20 aprile 2008.

La I edizione è stata vinta dal testo "Soriana" di Flavio Marigliani
(in scena a chiudere la Rassegna DCQ Linea d'ombra); la II da "Traditori" di Sergio Casesi.
Nel mese di aprile sarà pubblicato il bando della III edizione.


DOVECOMEQUANDO

È nostra convinzione che il bello stia nell’imparare e non nel ripetere innumerevoli volte e senza sforzo quanto già appreso; e che per fare del buon teatro non sia necessario disporre di mezzi imponenti - anzi.

I nostri spettacoli nascono intorno alla volontà di ricreare, qualunque sia il testo, un’atmosfera “altra” dalla realtà quotidiana, in un costante rimando al sogno, all'incubo o a mondi lontani dall’esperienza comune.



TEMA DELLA RASSEGNA

La linea d'ombra. Laddove le cose iniziano a cambiare forma, dimenticano sé, viaggiano incerte e, lente, abbandonano braccia, colore, spigoli, materia e nome; prendono a rivelarsi per quello che non sono state, magari per quello che desiderano; cambiano luce e verità, forse significato. Il confine tra il giorno e la notte è la porta tra due mondi; il chiaroscuro è il segreto della natura, lo spessore di una prospettiva, la radice di un punto di vista, inaspettato. Da un profilo nasce una storia. La linea d'ombra traghetta l'eclissi dal buio all'abbaglio e viceversa: cosa c'è lungo la sua direttiva? Cos'accade nell’orizzonte degli eventi? E un passo dopo? Quali occhi, quali mani, quali sensi possederemo noi? Il perimetro delle cose resterà sempre così come ci insegnano a disegnarlo?

Funamboli, equilibristi delle dimensioni, camminano in questa trincea, ultima e prima linea di un nuovo modo di dare e avere conoscenza: noi vi diamo il benvenuto.
Può una sola linea raggiungere la profondità?

Sì, se è d'ombra.

 


info: www.dovecomequando.net ; rassegnadcq@dovecomequando.net;  320-11.85.789
Ufficio Stampa : Artinconnessione ;
artinconnessione@gmail.com ; 3382006735


]]>
ECLETTICA FEST 7 edizione- LA CULTURA GIOVANILE IN SCENA - dal 7 al 24 luglio - Casale della Cervelletta Roma Mon, 07 Mar 2011 16:57:59 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/169625.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/169625.html Artinconnessione Artinconnessione ECLETTICA 2011

PALCOSCENICI ALTERNATIVI

7° edizione

dal 7 luglio  al 24 luglio   2011

CASALE  DELLA CERVELLETTA
VIA DELLA CERVELLETTA, 1 - Roma
 

 

18 GIORNI DI SPETTACOLI DAL VIVO E IMPEGNO SOCIALE
CONCERTI – TEATRO – EXPO – DIBATTITI - LABORATORI
IN SCENA LA CULTURA GIOVANILE

 

Eclettica - Festival di contaminazione culturale – per il settimo anno consecutivo sarà ospitata nella suggestiva coreografia creata dalle mura medievali del castello della Cervelletta, accolta tra gli sconfinati colori del parco dell’Aniene. Nei due palcoscenici si avvicenderanno nomi di spicco della produzione culturale indipendente contemporanea; mentre nelle sale del castello, proiezioni, collettive d’arte contemporanea, expo di fumetti, street art, video installazioni. Speciale la sezione Open Screen,vieni e proietta il tuo film (max 30’).



 

Eclettica apre le scene il 7 luglio  con 7 14 21 28, il teatro di ANTONIO REZZA e FLAVIA MASTRELLA, irriverenti, geniali, alternativi, unici. Il 9 luglio, presentiamo la prima romana dello spettacolo ILLOGICI SPOSTAMENTI DEL CUORE di Basilio Santoro, che ha deciso di di portare in scena a teatro il suo radiodramma di  ILLOGICA ALLEGRIA (LifeGate Radio), ispirato a Giorgio Gaber.  Il 10 luglio, nella giornata dedicata a  R-ESISTERE CON LA PALESTINA-HEBRON, lo spettacolo teatrale MADRE TERRA PALESTINA di Sara Picardo. 
L’ 11 luglio, in scena Gaspare Balsamo, che, c
ercando di cogliere alcuni dei tratti distintivi della cultura del meridione italiano,  che ha una sua propria storia e una sua identità, presenta TRESSSICILIE, in una prospettiva futura che guarda a quella matrice culturale sostenendone le interazioni col mondo della vita odierna e gli incroci spontanei con gli eventi e i processi del presente. Venerdì 15 luglio  un capolavoro della letteratura italiana che ci riguarda, ricordando la campagna di Russia (1941-1943), una guerra di invasione senza pretesto, tramite letture alternate del testo, alcune canzoni sul tema e la recitazione di Marcello Teodonio e SIMONE CRISTICCHI, seguono questa tragica epopea, dall’inizio alla fine, attraverso i suoi momenti salienti ne Li Romani in Russia, uno straordinario affresco epico in ottave classiche, che ricostruisce passo passo la spedizione.
Chiude il festival, dal 19 al 24 luglio  DIGNITÀ AUTONOME DI PROSTITUZIONE, uno spettacolo di Luciano Melchionna dal format di Betta Cianchini e Luciano Melchionna creatura teatrale pulsante di energia e vivida emozione. Tra piacevolissime conferme e nuovi arrivi estremamente intriganti, monologhi di lacerante intensità e momenti corali coinvolgenti e spassosissimi, puro e sfrenato godimento teatrale, che cerca di restituire la dignità all’arte della recitazione, del canto, del ballo, della scrittura, ultimamente troppo sottomesse alle regole del mercato.

Il suono, matrice del linguaggio comune che unisce, a dispetto di ogni barriera linguistica e sociale, si esprimerà in uno spazio concerti ampio e dedicato agli artisti italiani ed internazionali che riscoprono e mescolano ritmi e suggestioni contemporanee. Unica data italiana, l’ 8 luglio, per presentare a Roma il nuovo EP "The Harder They Fall" , FOREIGN BEGGARS  il gruppo che ha cambiato i connotati del Rap Made in Uk fondendolo con i bassi pesanti di Dubstep & DnB, seguiti dall' audiovisual live set più potente ed emozionante in circolazione di FRANK SENT US. .  Il 10 luglio, nella giornata dedicata a  R-esistere con la Palestina-Hebron, il concerto TAKADUM ORKESTRA, un ensemble di percussionisti la cui musica si ispira alle ritmiche del Nord Africa e Vicino Oriente.  L ’ 11 luglio, il concerto del gruppo  UNNADDARÈ, (in siciliano meridionale “ovunque”) siciliani, mediterranei, amanti tanto della tradizione quanto dell’innovazione, rappresentano, con le loro ritmiche trance, i testi in siciliano minimali e visionari, gli strumenti multietnici e quelli digitali, l’equilibrio fra le radici della musica popolare e la contemporaneità dominata dall’elettronica. Il 12 e 13 luglio spazio anche alla musica indipendente romana con: MURO DEL CANTO, SURGERY, KUTSO, EILDENTRORILFUORIILBOX84, MAMAVEGAS, IVASHKEVICH, CURANDERO E GIPSY ITALIEN sono solo alcuni nomi dello spaccato vario e non così usuale del panorama musicale del festival. Il 14 luglio al via il tour estivo del nuovo album    Solo una terapia dai CCCP all'estinzione per MASSIMO ZAMBONI e ANGELA BARALDI

Nelle due ore di concerto il pubblico torna a riascoltare le canzoni piu' amate, pogate e cantate dei grandi progetti CCCP e CSI. Il 16 luglio l’unica data romana del COLLE DER FOMENTO, storico gruppo hip hop romano, accompagnati da KAOS ONE & Dj TRIX +BROKENSPEAKERS. Spazio anche agli appassionati di reggae domenica 17 all’insegna del BASH FEVER: MACRO MARCO, DANCEHALL SOLDIERS, YAGA YAGA, BIG BAMBOO E FRISCO SOUND.

 

Eclettica è anche questo. Giornate importanti, dedicate a temi come la questione palestinese e l'amianto, approfonditi da dibattiti pomeridiani. Workshop e laboratori per grandi e bambini sul rispetto dell’ambiente e l’ecologia sostenibile. Inoltre visite guidate nella valle dell’Aniene su prenotazione (339.2434062 Mimmo Pietrangeli). Dalle 19 tutti i giorni aperitivi sonori, cucina e bar, fino alla consolle notturna con i dj più ballati della scena musicale romana.

 

 

 

TUTTE LE SERE DALLE ORE 19.00  APERITIVO MUSICALE
DUE PALCOSCENICI _ ZONA RISTORO _  STANDS DI ARTIGIANATO

CASALE DELLA CERVELLETTA
VIA DELLA CERVELLETTA 1 , ROMA 
(ingresso da via di Tor Cervara – uscita Tor Cervara
A-24 Roma L’Aquila Direz L’Aquila)



 Info:  www.ecletticafest.com       3382006735     -  3923860424

Ufficio Stampa: Artinconnessione –
chiaracrupi@artinconnessione.com

 

 

 

 

 

 

]]>
Turbamentis di Dynamis/IoMai. Dal 10 al 20 maro 2011. Teatro Vascello. Roma Thu, 03 Mar 2011 17:41:25 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/152324.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/152324.html Artinconnessione Artinconnessione Compagnia IoMai e Dymanis Teatro

presentano

 

 

TURBA MENTIS

mise en jeu


 

regia e drammaturgia:  Andrea De Magistris 

con:  Alessandro Amato, Ilaria Bevere , Concetto Calafiore , Luca Di Giovanni , Bianca Friscelli , Fillippo Lilli, Francesco Turbanti

testo: Luca Di Giovanni liberamente ispirato agli scritti di Antonio Scurati

 aiuto regia: Giovanna Vicari

organizzatore e direttore di scena: Alessandro Amato
luci: Paride Donatelli

dècor: Roberta Gentili

fotografia: Luca Dammicco

ufficio stampa: Artinconnessione


 

La collaborazione tra la compagnia IoMai e il regista Andrea De Magistris, fondatore di Dynamis Teatro, si consolida.
Confermando l'interesse per un teatro di ricerca, fisico, d'immagini, la coproduzione indipendente, presenta
Turba Mentis
In questo nuovo studio, protagonista della mise en jeu è un fatto di cronaca. 
Il circo mediatico che lo accompagna e la perversa morbosa voglia d'apparire, da protagonisti o da spettatori. 
In scena la caccia al mostro, in un presente continuo ma non definito, nostro.
Al centro una famiglia dove il padre viene accusato di pedofilia.
Il rapporto tra i suoi figli, il gioco e la rincorsa avventata nel prendersi la scena, con l'ebbrezza d'una sbornia, fino ad esser schiacciati dal loro stesso racconto.'
__


Turba Mentis
mise en jeu
Siamo arrivati a sperare, più che temere che su di noi si posi l'occhio onnisciente di una telecamera, come un tempo speravamo nella custodia dell'occhio di Dio.
Ma gli unici ricordi che avrete di questa notte, saranno quello che i vostri occhi riprenderanno.
Prima dell'arrivo dell'incubo, è consigliato un preventivo periodo di torpore
che risvegli la carica di passione cieca, d'ira e di orrore necessaria a condannare.
Per iniziare il gioco abbiamo bisogno di qualcuno da male-dire.
Scegliere qualcuno da mandare in rovina.
Andrea De Magistris

 



dal 10 al 20 marzo 2011

dal martedì al sabato ore 21.30 - domenica ore 17.30

Teatro Vascello - Via G. Carini, 78 (Zona: Monteverde)

Biglietto unico : 10 €


Info e prenotazioni: 06 5881021


Stampa: 3382006735


www.dynamisteatro.it

http://www.youtube.com/user/IoMaiCompagnia

http://www.facebook.com/event.php?eid=195173363834896

www.teatrovascello.it

www.artinconnessione.com



]]>
Turbamentis di Dynamis/IoMai. Dal 10 al 20 maro 2011. Teatro Vascello. Roma Thu, 24 Feb 2011 12:17:39 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/151353.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/151353.html Artinconnessione Artinconnessione Compagnia IoMai e Dymanis Teatro

presentano

 

 

TURBA MENTIS

mise en jeu


 

regia e drammaturgia:  Andrea De Magistris 

con:  Alessandro Amato, Ilaria Bevere , Concetto Calafiore , Luca Di Giovanni , Bianca Friscelli , Fillippo Lilli, Francesco Turbanti

testo: Luca Di Giovanni liberamente ispirato agli scritti di Antonio Scurati

 aiuto regia: Giovanna Vicari

organizzatore e direttore di scena: Alessandro Amato
luci: Paride Donatelli

dècor: Roberta Gentili

fotografia: Luca Dammicco

ufficio stampa: Artinconnessione


 

La collaborazione tra la compagnia IoMai e il regista Andrea De Magistris, fondatore di Dynamis Teatro, si consolida.
Confermando l'interesse per un teatro di ricerca, fisico, d'immagini, la coproduzione indipendente, presenta il nuovo studio
Turba Mentis.La storia della famiglia Guerra attraversa un presente continuo ma non definito, nostro.
__

Note di Regia


Turba Mentis
mise en jeu

Siamo arrivati a sperare, più che temere che su di noi si posi l'occhio onnisciente di una telecamera, come un tempo speravamo nella custodia dell'occhio di Dio.

Ma gli unici ricordi che avrete di questa notte, saranno quello che i vostri occhi riprenderanno.

Prima dell'arrivo dell'incubo, è consigliato un preventivo periodo di torpore

che risvegli la carica  di passione cieca, d'ira e di orrore necessaria a condannare.

Per iniziare il gioco abbiamo bisogno di qualcuno da male-dire.

Scegliere qualcuno da mandare in rovina.

 

Andrea De Magistris

                                                                                                                                                     

 

  

 

dal 10 al 20 marzo 2011

 

dal martedì al sabato ore 21.30 - domenica ore 17.30

Teatro Vascello - Via G. Carini, 78 (Zona: Monteverde)

Biglietto unico : 10 €

 

www.dynamisteatro.it
http://www.youtube.com/user/IoMaiCompagnia
www.teatrovascello.it
www.artinconnessione.com

 



]]>
INFINITO FUTURO (1984 Orwell) fino al 20 marzo 2011 - SEMINTEATRO (Roma) Thu, 03 Feb 2011 15:00:36 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/152124.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/152124.html Artinconnessione Artinconnessione con gentile richiesta di pubblicazione


          SEMINTEATRO

via Adelaide Bono Cairoli, 3 - Roma, 00154

 

L’ATTORE IN MOVIMENTO

presenta

 

 


       INFINITO FUTURO

       scritto e diretto da Antonio Sanna

 

        liberamente ispirato a “1984” di Orwell

 

 

Con : Laura Amadei ; Ezio Conenna; Gianfranco Miranda; Giulio Pierotti; Antonio Sanna; Francesco Sechi ; Stefano Thermes

 

Una società in cui la verità viene non imposta ma nascosta sotto cumuli di opinioni, versioni, informazioni inutili; una società in cui anche l’informazione e la cultura sono sottoposte alla logica del consumo, come pure i rapporti fra le persone; una società che si considera libera, anzi la più libera, perché offre tavole con cibi infiniti per abbuffate coatte, perché la sua produzione di parole e di merci è in continua frenetica crescita in una proiezione di futuro infinito che sogna la prima civiltà immortale. Se banalmente e comodamente si pensa che la libertà sia proporzionale al numero di opzioni disponibili, meno comodo è pensare che essa sia uno stato interiore legato alla capacità di scelta, anche fra due sole possibilità.

 
INFINITO FUTURO propone uno scenario post-contemporaneo sul modello di “1984” di Orwell, in un’ambientazione evocativa e simbolica che lascia allo spettatore il compito di costruirsi le proprie immagini.

Lo spettacolo, per il suo impianto scenico, offre a ciascuno la possibilità di un punto di vista diverso. Il montaggio delle scene ha un ritmo vario e incalzante. I sette attori, seduti in ordine sparso accanto agli spettatori, sono come i casuali officianti di un rito doloroso e grottesco, i rappresentanti del malessere inconsapevole dell’umanità.

 

dal 17 febbraio al 20 marzo 2011


dal giovedì alla domenica

giovedì, venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 17,30
Biglietto unico:
12 €  


http://www.seminteatro.com/

http://infinitofuturo.wordpress.com/

Guarda il promo: http://www.youtube.com/watch?v=liOal4zWYkE


]]>
IMPERFETTA SOLITUDINE & FEMINEA - I ANIMAZIONE 8.02.2011 @Primo Piano Living Gallery, Lecce. Mon, 31 Jan 2011 17:52:58 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/148357.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/148357.html Artinconnessione Artinconnessione

Tutti i trailer on Vimeo.com
http://www.teatrodeluxe.org
http://www.primopianogallery.com

]]>
Le Serve di Jean Genet - compagnia DionisoinDemetra - L.E.T. Liberi Esperimenti Teatrali . 2-3-4- Febbraio Cometa Off Wed, 26 Jan 2011 13:13:17 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/147786.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/147786.html Artinconnessione Artinconnessione
Cento anni dalla nascita di Jean Genet

Compagnia

"DionisoinDemetra"
presenta

Le Serve
di Jean Genet



Regia Greta Agresti


Con:
Greta Agresti ; Annalisa Lori ; Flavia Germana de Lipsis
Musiche: Davide Severi
Aiuto regia: Stella Novari ; Carlo Lei

“UNO STRAORDINARIO ESEMPIO DI CONTINUO RIBALTAMENTO 
FRA L’ESSERE E L’APPARIRE, FRA L’IMMAGINARIO E LA REALTÀ”.

Con queste parole Jean-Paul Sartre descrive Le serve di Jean Genet, scrittore, poeta e drammaturgo, uno dei più grandi autori del Novecento, che con il suo teatro ha rivoluzionato la forma stessa della tragedia moderna.

Le serve è considerato uno dei suoi capolavori, una perfetta macchina teatrale in cui il gioco del teatro nel teatro è svelato per mettere a nudo in modo straordinario la menzogna della scena.

La compagnia "DionisoinDemetra"  fondata nel 2008 da Greta Agresti, Annalisa Lori e Sara Fallani,
all’ interno della rassegna
L.E.T.   Liberi Esperimenti Teatrali.

 

Tutto si svolge in una stanza dove pendono, impiccati, oggetti dalla forma di donna; un letto assume la forma di un sepolcro e fiori, tanti fiori  spuntano dalle pareti.

Tutto è deformato, ampliato, anche i suoni e i rumori si insinuano prepotentemente.

Siamo nella stanza della signora, della padrona. Chiara e Solange sono due sorelle, due serve.

Siamo nel loro incubo, e vediamo la realtà attraverso la rabbia del loro sguardo.

Il loro odio verso la padrona, che si trasforma nel tempo in disprezzo per loro stesse, in quanto esseri inferiori, senza speranza nè eleganza, le porta ad incastrarsi in un mondo, dove, vittime di loro stesse, si contorcono e si combattono.

Grottesche, infantili, violente e paranoiche le serve  bramano una rivolta, "la rivolta delle serve", bramano una vita che si trovano a servire.

Un fuoco disperato le porterà inevitabilmente alla follia; come nei peggiori incubi, ma senza trovare il conforto del risveglio, le serve trascorrono le loro ultime ore di vita... da serve.

 


2-3-4- Febbraio Cometa Off 

Interno alla rassegna:
L.E.T.   Liberi Esperimenti Teatrali



http://www.teatroecritica.net/2011/01/programma-let-2011-liberi-esperimenti-teatrali-cometa-off/

Orario: 22:30

Biglietti: 7,50 euro , ridotto 5,00,
due spettacoli la stessa sera  10,00 euro

via Luca della Robbia, 47 - Roma - Zona Testaccio - 0657284637 

 http://www.teatrodellacometa.it/off 

Info: www.myspace.com/dionisoindemetra   
Facebook: "Compagnia Dionisoindemetra"


]]>
INFINITO FUTURO (1984 Orwell) dal 17 febbraio al 20 marzo 2011 - SEMINTEATRO Wed, 26 Jan 2011 12:19:42 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/147769.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/147769.html Artinconnessione Artinconnessione SEMINTEATRO

via Adelaide Bono Cairoli, 3 - Roma, 00154

 

L’ATTORE IN MOVIMENTO

presenta

 

 


       INFINITO FUTURO

       scritto e diretto da Antonio Sanna

 

        liberamente ispirato a “1984” di Orwell

 

 

Con : Laura Amadei ; Ezio Conenna; Gianfranco Miranda; Giulio Pierotti; Antonio Sanna; Francesco Sechi ; Stefano Thermes

 

Una società in cui la verità viene non imposta ma nascosta sotto cumuli di opinioni, versioni, informazioni inutili; una società in cui anche l’informazione e la cultura sono sottoposte alla logica del consumo, come pure i rapporti fra le persone; una società che si considera libera, anzi la più libera, perché offre tavole con cibi infiniti per abbuffate coatte, perché la sua produzione di parole e di merci è in continua frenetica crescita in una proiezione di futuro infinito che sogna la prima civiltà immortale. Se banalmente e comodamente si pensa che la libertà sia proporzionale al numero di opzioni disponibili, meno comodo è pensare che essa sia uno stato interiore legato alla capacità di scelta, anche fra due sole possibilità.

 
INFINITO FUTURO propone uno scenario post-contemporaneo sul modello di “1984” di Orwell, in un’ambientazione evocativa e simbolica che lascia allo spettatore il compito di costruirsi le sue immagini.

Lo spettacolo, per il suo impianto scenico, offre a ciascuno la possibilità di un punto di vista diverso. Il montaggio delle scene ha un ritmo vario e incalzante. I sette attori, seduti in ordine sparso accanto agli spettatori, sono come i casuali officianti di un rito doloroso e grottesco, i rappresentanti del malessere inconsapevole dell’umanità.

 

dal 17 febbraio al 20 marzo 2011


dal giovedì alla domenica

giovedì, venerdì e sabato ore 21 – domenica ore 17,30
Biglietto unico:
12 €  

 


http://www.seminteatro.com/

http://infinitofuturo.wordpress.com/

Guarda il promo: http://www.youtube.com/watch?v=liOal4zWYkE


]]>
Le Serve di Jean Genet - compagnia DionisoinDemetra - L.E.T. Liberi Esperimenti Teatrali . 2-3-4- Febbraio Cometa Off Mon, 24 Jan 2011 11:45:28 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/147540.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/147540.html Artinconnessione Artinconnessione
Cento anni dalla nascita di Jean Genet

Compagnia

"DionisoinDemetra"
presenta

Le Serve
di Jean Genet



Regia Greta Agresti


Con:
Greta Agresti ; Annalisa Lori ; Flavia Germana de Lipsis
Musiche: Davide Severi
Aiuto regia: Stella Novari ; Carlo Lei

“UNO STRAORDINARIO ESEMPIO DI CONTINUO RIBALTAMENTO 
FRA L’ESSERE E L’APPARIRE, FRA L’IMMAGINARIO E LA REALTÀ”.

Con queste parole Jean-Paul Sartre descrive Le serve di Jean Genet, scrittore, poeta e drammaturgo, uno dei più grandi autori del Novecento, che con il suo teatro ha rivoluzionato la forma stessa della tragedia moderna.

Le serve è considerato uno dei suoi capolavori, una perfetta macchina teatrale in cui il gioco del teatro nel teatro è svelato per mettere a nudo in modo straordinario la menzogna della scena.

La compagnia "DionisoinDemetra"  fondata nel 2008 da Greta Agresti, Annalisa Lori e Sara Fallani,
all’ interno della rassegna
L.E.T.   Liberi Esperimenti Teatrali.

 

Tutto si svolge in una stanza dove pendono, impiccati, oggetti dalla forma di donna; un letto assume la forma di un sepolcro e fiori, tanti fiori  spuntano dalle pareti.

Tutto è deformato, ampliato, anche i suoni e i rumori si insinuano prepotentemente.

Siamo nella stanza della signora, della padrona. Chiara e Solange sono due sorelle, due serve.

Siamo nel loro incubo, e vediamo la realtà attraverso la rabbia del loro sguardo.

Il loro odio verso la padrona, che si trasforma nel tempo in disprezzo per loro stesse, in quanto esseri inferiori, senza speranza nè eleganza, le porta ad incastrarsi in un mondo, dove, vittime di loro stesse, si contorcono e si combattono.

Grottesche, infantili, violente e paranoiche le serve  bramano una rivolta, "la rivolta delle serve", bramano una vita che si trovano a servire.

Un fuoco disperato le porterà inevitabilmente alla follia; come nei peggiori incubi, ma senza trovare il conforto del risveglio, le serve trascorrono le loro ultime ore di vita... da serve.

 


2-3-4- Febbraio Cometa Off 

Interno alla rassegna:
L.E.T.   Liberi Esperimenti Teatrali



http://www.teatroecritica.net/2011/01/programma-let-2011-liberi-esperimenti-teatrali-cometa-off/

Orario: 22:30

Biglietti: 7,50 euro , ridotto 5,00,
due spettacoli la stessa sera  10,00 euro

via Luca della Robbia, 47 - Roma - Zona Testaccio - 0657284637  http://www.teatrodellacometa.it/off
 

Info: www.myspace.com/dionisoindemetra   
Facebook: "Compagnia Dionisoindemetra"


]]>
FEMINEA - WHITE FRAME - Teatro De Luxe - NNU Theaterfestival (Berlino) - Festival Interzone (Pisa) Tue, 28 Dec 2010 16:04:31 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/145103.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/145103.html Artinconnessione Artinconnessione ]]> REZZA MASTRELLA - ANTOLOGICA a Roma - dal 7 dic al 2 genn. - TEATRO VASCELLO Mon, 29 Nov 2010 12:34:58 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/142030.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/142030.html Artinconnessione Artinconnessione ROMA Teatro Vascello

dal 7 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011

ANTOLOGICA Rezza Mastrella

 

LE ULTIME 5 OPERE TEATRALI IN ORDINE CRONOLOGICO


dal 7 DICEMBRE al 2 GENNAIO 2011

Compagnia RezzaMastrella - Teatri 91 – Fondazione TPE
FLAVIA MASTRELLA E ANTONIO REZZA
in

PITECUS
7-8-9 dicembre
IO
10-11-12 dicembre
FOTOFINISH
dal 14 al 19 dicembre
BAHAMUT
21-22-23 e 26 dicembre
7-14-21-28
dal 28 dicembre al 2 gennaio
(31 dicembre speciale capodanno)


UN’ANTOLOGIA IRREQUIETA, COMPLETA E DISARMATA
TOTALMENTE AUTOREFERENZIALE


LA COPPIA REZZA MASTRELLA  CHIUDE IL 2010 PRESENTANDO
LE ULTIME 5 OPERE TEATRALI IN ORDINE CRONOLOGICO.
A DICEMBRE, A ROMA. UN REGALO IRRIPETIBILE.
NELL’HABITAT APPOSITAMENTE REALIZZATO DA FLAVIA MASTRELLA, REZZA OFFRE ANIMA E CORPO. SPETTACOLI MAI SCRITTI, OVE  NON ESISTE TRAMA, MA UN SUCCEDERSI DI "AZIONI TEATRALI" DOVE IL CORPO E LA VOCE DIVENTANO STRUMENTI MODULABILI.  

 


con Antonio Rezza

e con Ivan Bellavista, Giorgio Gerardi

(mai) scritti da Antonio Rezza

negli Habitat di Flavia Mastrella

assistente alla creazione Massimo Camilli

disegno luci Maria Pastore

organizzazione Stefania Saltarelli

una produzione: RezzaMastrella; Teatro 91; Fondazione Teatro Piemonte Europa


*************************************************************



Speciale Abbonamento ai 5  spettacoli 50,00 euro

(gli abbonamenti vanno ritirati presso il botteghino del Teatro Vascello entro il 9 Dicembre)

 

ore 21.00

(domenica pomeridiana ore 18.00)

Via G. Carini 78  Zona: Monteverde

Tel: 06-5881021  06-5898031

biglietti:  intero 18,00 - ridotto 15,00

ridotto studenti e gruppi di almeno 10 persone 12,00 euro

(per i gruppi i biglietti vanno ritirati almeno un giorno prima)
il 31 Dicembre Speciale Capodanno 2011

botteghino@teatrovascello.it


diffusione:
ARTINCONNESSIONE
chiaracrupi@artinconnessione.com 338.2006735 
www.artinconnessione.com


 

www.teatrovascello.it   www.rezzamastrella.it
http://antologicarezzamastrella.wordpress.com/






 

]]>
REZZA MASTRELLA - ANTOLOGICA a Roma - dal 7 dic al 2 genn. - TEATRO VASCELLO Tue, 23 Nov 2010 10:51:08 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/141270.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/141270.html Artinconnessione Artinconnessione ROMA Teatro Vascello

dal 7 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011

ANTOLOGICA Rezza Mastrella

 

LE ULTIME 5 OPERE TEATRALI IN ORDINE CRONOLOGICO


dal 7 DICEMBRE al 2 GENNAIO 2011

Compagnia RezzaMastrella - Teatri 91 – Fondazione TPE
FLAVIA MASTRELLA E ANTONIO REZZA
in

PITECUS
7-8-9 dicembre
IO
10-11-12 dicembre
FOTOFINISH
dal 14 al 19 dicembre
BAHAMUT
21-22-23 e 26 dicembre
7-14-21-28
dal 28 dicembre al 2 gennaio
(31 dicembre speciale capodanno)


UN’ANTOLOGIA IRREQUIETA, COMPLETA E DISARMATA
TOTALMENTE AUTOREFERENZIALE


LA COPPIA REZZA MASTRELLA  CHIUDE IL 2010 PRESENTANDO
LE ULTIME 5 OPERE TEATRALI IN ORDINE CRONOLOGICO.
A DICEMBRE, A ROMA. UN REGALO IRRIPETIBILE.
NELL’HABITAT APPOSITAMENTE REALIZZATO DA FLAVIA MASTRELLA, REZZA OFFRE ANIMA E CORPO. SPETTACOLI MAI SCRITTI, OVE  NON ESISTE TRAMA, MA UN SUCCEDERSI DI "AZIONI TEATRALI" DOVE IL CORPO E LA VOCE DIVENTANO STRUMENTI MODULABILI.  

 


con Antonio Rezza

e con Ivan Bellavista, Giorgio Gerardi

(mai) scritti da Antonio Rezza

negli Habitat di Flavia Mastrella

assistente alla creazione Massimo Camilli

disegno luci Maria Pastore

organizzazione Stefania Saltarelli

una produzione: RezzaMastrella; Teatro 91; Fondazione Teatro Piemonte Europa


*************************************************************



Speciale Abbonamento ai 5  spettacoli 50,00 euro

(gli abbonamenti vanno ritirati presso il botteghino del Teatro Vascello entro il 9 Dicembre)

 

ore 21.00

(domenica pomeridiana ore 18.00)

Via G. Carini 78  Zona: Monteverde

Tel: 06-5881021  06-5898031

biglietti:  intero 18,00 - ridotto 15,00

ridotto studenti e gruppi di almeno 10 persone 12,00 euro

(per i gruppi i biglietti vanno ritirati almeno un giorno prima)
il 31 Dicembre Speciale Capodanno 2011

botteghino@teatrovascello.it


diffusione:
ARTINCONNESSIONE
chiaracrupi@artinconnessione.com 338.2006735 
www.artinconnessione.com


 

www.teatrovascello.it   www.rezzamastrella.it
http://antologicarezzamastrella.wordpress.com/






 

]]>
REZZA MASTRELLA - ANTOLOGICA a Roma - dal 7 dic al 2 genn. - TEATRO VASCELLO Wed, 17 Nov 2010 14:59:24 +0100 http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/140592.html http://zend.comunicati.net/comunicati/arte/varie/140592.html Artinconnessione Artinconnessione ROMA Teatro Vascello

dal 7 dicembre 2010 al 2 gennaio 2011

ANTOLOGICA Rezza Mastrella

 

LE ULTIME 5 OPERE TEATRALI IN ORDINE CRONOLOGICO
UN’ANTOLOGIA IRREQUIETA, COMPLETA E DISARMATA
TOTALMENTE AUTOREFERENZIALE



dal 7 DICEMBRE al 2 GENNAIO 2011

Compagnia RezzaMastrella - Teatri 91 – Fondazione TPE
FLAVIA MASTRELLA E ANTONIO REZZA
in

PITECUS
7-8-9 dicembre
IO
10-11-12 dicembre
FOTOFINISH
dal 14 al 19 dicembre
BAHAMUT
21-22-23 e 26 dicembre
7-14-21-28
dal 28 dicembre al 2 gennaio
(31 dicembre speciale capodanno)


UN’ANTOLOGIA IRREQUIETA, COMPLETA E DISARMATA
TOTALMENTE AUTOREFERENZIALE


LA COPPIA REZZA MASTRELLA  CHIUDE IL 2010 PRESENTANDO
LE ULTIME 5 OPERE TEATRALI IN ORDINE CRONOLOGICO.
A DICEMBRE, A ROMA. UN REGALO IRRIPETIBILE.
NELL’HABITAT APPOSITAMENTE REALIZZATO DA FLAVIA MASTRELLA, REZZA OFFRE ANIMA E CORPO. SPETTACOLI MAI SCRITTI, OVE  NON ESISTE TRAMA, MA UN SUCCEDERSI DI "AZIONI TEATRALI" DOVE IL CORPO E LA VOCE DIVENTANO STRUMENTI MODULABILI.  

 


con Antonio Rezza

e con Ivan Bellavista, Giorgio Gerardi

(mai) scritti da Antonio Rezza

negli Habitat di Flavia Mastrella

assistente alla creazione Massimo Camilli

disegno luci Maria Pastore

organizzazione Stefania Saltarelli

una produzione: RezzaMastrella; Teatro 91; Fondazione Teatro Piemonte Europa


*************************************************************



Speciale Abbonamento ai 5  spettacoli 50,00 euro

(gli abbonamenti vanno ritirati presso il botteghino del Teatro Vascello entro il 9 Dicembre)

 

ore 21.00

(domenica pomeridiana ore 18.00)

Via G. Carini 78  Zona: Monteverde

Tel: 06-5881021  06-5898031

biglietti:  intero 18,00 - ridotto 15,00

ridotto studenti e gruppi di almeno 10 persone 12,00 euro

(per i gruppi i biglietti vanno ritirati almeno un giorno prima)
il 31 Dicembre Speciale Capodanno 2011

botteghino@teatrovascello.it


diffusione:
ARTINCONNESSIONE
chiaracrupi@artinconnessione.com 338.2006735 
www.artinconnessione.com


 

www.teatrovascello.it   www.rezzamastrella.it
http://antologicarezzamastrella.wordpress.com/






 

]]>